Mater (Testa del) da Pian del Sale

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada percorribile
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita interessante, abbastanza impegnativa su un percorso molto vario. Diverse risalite al ritorno.
Partenza dal Passo dello Scopello sci ai piedi su neve dallo scarso rigelo, a tratti già molle. Arriviamo alle baite di Orsera e troviamo neve portante ma già cedevole in superficie; più avanti, nei tratti meno esposti al sole si trova ancora neve polverosa. La cresta che porta al Picui presenta cornici e appena sotto, sul versante di Finero, si notano diversi scaricamenti di cui uno enorme; il fronte del distacco della valanga di fondo è alto almeno un paio di metri. La cresta è piuttosto esposta ma è già presente un’ottima traccia (opera, secondo quanto mi risulta, di una guida alpina) che ci conduce fino alla Cima (m 1810). Da qui scendiamo alla depressione verso Sud e proseguiamo fino a salire alla Testa del Mater ( m 1846). Per la discesa troviamo neve a tratti ancora farinosa poi ripelliamo per risalire in direzione della Cima. Arrivati alla depressione scendiamo verso Pianzà su pendii brevi ma ripidi che viste le condizioni della neve richiedono molta prudenza. Risaliamo a scaletta al Picui e proseguiamo evitando i tratti più stretti della cresta scendendo di poco sul versante vigezzino; peccato non potersi abbassare di più su questa neve ancora ottima. Passate le difficoltà seguiamo la dorsale tra spiazzi erbosi e tratti nel bosco; la neve si è ulteriormente smollata ma con grande sorpresa si dimostra ancora ben sciabile fino all’arrivo.

Gita in una splendida ma calda giornata ormai primaverile, in compagnia di Andrea e Mauro.

Testa del Mater
Enorme scaricamento sul versante di Finero
Cresta verso Picui
Orsera
Cappella del Group
Pianzà, tracce di salita e discesa

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Tanta fresca,in umidificazione fin dal primo mattino. Saliti fino a una sella ( quota 1700 circa ), poi discesi tenendoci leggermente verso est, bosco piu' rado. Assestamenti vari sui pendii ripidi in zona.


Con Fabio.
Grazie a Laurenzo, local con cui abbiamo condiviso le fatiche della salita e la piacevole giornata!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ottimo fino all'attacco del sentiero x l'alpe Cortino
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Il freddo intenso e le codizioni della neve, non trasformata, ci hanno spinto verso queste mete vigezzine.
Sconsiglio di usare sci nuovi, perche' la neve e' poca e senza fondo. Nel bosco non si puo' ne saire ne scendere e la sciata divertente e' sicuramente rimandata.
Peraltro l'ambiente e la vista che si godono sulle vette e' spettacolare, e da' soddisfazione
La giornata odierna ci ha dato la possibilita' di fare una cosa che non facevamo da molto tempo: la DOPPIETTA!
Un ringraziamento x la partecipazione ai lacustri Monty e Massimo, sempre efficienti,e ai vigezzini Ivo e Marco, in barba allo squaraus!e ai consigli sempre utili della Superguida Paolo Pettinaroli: adesso ci aspettano ben altri cimenti..


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
La strada per la Val Loana è pulita, abbiamo parcheggiato a qt.1120. Siamo tornati a piedi fino a prendere la strada forestale (dove c'è la sbarra per intendersi) fino all'alpe Cortino tagliando ogni tanto per la faggeta. Saliti a La Cima e poi proseguito alls Testa del Mater. Neve polverosa in cima. Poi neve un pò più umida dall'Alpe Cortino in giù, dall'Alpe siamo scesi per la faggeta (divertente!) poi abbiamo ripreso la forestale perchè c'erano pochi cm di neve nel bosco e si toccava con gli sci.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
quota neve m :: 800
Gita di grande soddisfazione per iniziare la stagione: l'innevamento nella parte bassa boscosa sino all'alpe Orsera è appena sufficiente, per divenire via via più che abbondante nella parte alta della gita. La delicata cresta che si affronta poco oltre la Cappella del Group è in buone condizioni, così come il ripido canale finale che porta alla selletta che divide La Cima dalla Testa del Mater: noi ci siamo fermati alla Cima vista l'ora tarda. Per la discesa abbiamo optato per il versante nord verso la Valle Loana, trovando ottima neve farinosa sino all'alpe Cortino, decisamente pesante nella fitta faggeta sottostante, ma ci si può salvare seguendo la strada. Giunti alla strada della Valle Loana, abbiamo avuto la sgradita sorpresa di trovarla sgombrata dalla neve, per fortuna in maniera molto approssimativa che ci ha comunque consentito di arrivare a malesco con qualche ravanage e togli/metti gli sci. Una considerazione, rivolta agli amministratori comunali di malesco: ovunque si cerca di incentivare e valorizzare i percorsi invernali sulle strade forestali, ideali per chi si avvicina all'escursionismo invernale facile, magari con le ciaspole, e qui invece si va nella direzione diametralmente opposta. Complimenti!!!

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
lunga la strada, ho anche mancato la deviazione nel bosco allungando ancor più il tratto su stradina. Per il resto bella gita anche se la neve pesante non ho favorito una gran sciata. Mi sono fermato alla cima poco ispirato per la facile cresta fino al mater

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Val Vigezzo innevata come non capitava da anni, sempre un bello spettacolo!
Bella e facile gita, neve ottima nella parte alta sino a Cortino, peggiora ma neanche troppo nella faggeta sottostante. Unico lato negativo il lungo trasferimento (3 km) lungo la strada della val loana sino alla cappella del sasso broglio dove finalmente si riesce a tagliare nel bosco. Consigliabile

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: ok fino malesco
quota neve m :: 500
con una finestra di bel tempo salgo in alta vigezzo per questo bel giro.
un pò un pacco la strada fin quasi al cortino ma dopo bel ambiente e neve che ha permesso ancora una bella sciata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 900
Grazie a un innevamento ottimale siamo saliti da Finero e x il poco tempo,ci siamo fermati alla cappella del Group.
Ambiente boschivo piacevole in una giornata tersa e molto fredda ( - 10° x tutto il percorso).
Finche' le temperature restano cosi anche i rishci legati all'abbondante innevamento diminuiscono
Pur in una gita corta quindi lo Sky Team si 'e espresso a ottimo livello con una spettacolare discesa nel fitto faggeto.
Adesso e' ora di alzare il tiro.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: strada ok
quota neve m :: 700
ancora una giornata con sole stupendo oggi in vigezzo ma purtroppo la neve era impossibile anche per i ripidi pendii nel bosco non proprio radi. ci siamo comunque arrangiati al meglio ma che fatica tornare a valle.....!!!!

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 940
quota vetta/quota massima (m): 1846
dislivello totale (m): 906

Ultime gite di sci alpinismo

08/10/18 - Breithorn Occidentale da Cervinia - luca94
Partiti dal grosso parcheggio sotto i primi impianti di Cervinia, si risale per il ripido sentiero n.15 che arriva a Plan Maison. Sci a spalle fino al Teodulo poi finalmente si mettono scarponi e sci [...]
29/07/18 - Parrot (Punta) da Indren - lakota
Ieri è finita una stagione scialpinistica unica; con una discesa da sogno dalla vetta della Parrot. Tanta neve, che ricorda gli anni che furono...quando il ghiacciaio non aveva le code di alpinisti i [...]
22/07/18 - Grande Motte (la) da Tignes - lakota
Salita in cima alla grande motte. Con gli impianti poca soddisfazione in salita...ma sciare con un dito di polvere a luglio è una gran cosa. Tentata la nord, ma troppo dura sotto il dito di farina.
22/07/18 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - g.bona
Piste chiuse all'Iseran, ma tutto ben collegato. Non si tolgono mai gli sci ad eccezione degli ultimi 50mt di dislivello prima della cima. Discesa fino al traverso su neve alveolare, praticamente ins [...]
18/07/18 - Zumstein (Punta) da Indren - sanet
Partiti con le frontali dal Rif. Mantova con freddo polare almeno fino al colle del Lys. Giornata galattica con cielo blu cobalto fredda ma senza vento. Solo noi in sci. Poi scendendo incontrati un pa [...]
14/07/18 - Parrot (Punta) da Indren - giogalimba
oggi vento fortissimo gelido in cresta-la neve si è conservata magnificamente almeno fino alla seraccata della Vincent, dove l'enorme traccione di salita e profonde rigole disturbano la sciata, consi [...]
11/07/18 - Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren - everest
Condizioni ancora piu' che buone ,qualche crepaccio ancora mezzo coperto ma ben visibile ...raro vedere il ghiacciaio a luglio in questa situazione.Saliti dal canale con buona traccia al Gnifetti ,ott [...]