Belle Cote (Pic de), cima Ovest da le Laus

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Perturbazione in transito ma con coda....; buona traccia sin sotto al Col Perdu poi tracciato (Fulvio) in polverosa sino al colle ove siamo abbondantemente strapazzati da violente quanto gelide raffiche di vento e nevischio che ci inducono a cambiare rapidamente assetto e scendere di quota; primi metri di discesa su crosta portante poi tutto il lungo scivolo su pressatina morbida alternata a larghe zone di riporti da vento di bella e leggera farina sciabilissima sino a giungere al bosco; qui un comodo tracciato nei pini sino alla pista di fondo e quindi via sulla veloce stradina per Le Laus; le tre stelle sono sicuramente strette ma quattro potrebbero fuorviare.
Un' altra giornata ben spesa in compagnia di 16 Evergreen

Inizia il pendio
Poco sotto il colle
Al colle

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Uniamo le buone info di ieri e le previsioni meteo che danno pochissimo vento in mattinata in questa zona e ne ricaviamo una bella gita con neve ancora farinosa su tutto il pendio alto soprattutto scendendo verso dx, e una primaverile umida per arrivare al bosco, poi divertente slalom fra le piante su simil-pista.
Pista da fondo scorrevole e si spinge solo negli ultimi 100 mt.
Arrivati al parcheggio alle 14 il vento stava cominciando a rinforzare decisamente.
Noi ci siamo fermati al colletto, per scelta non avevamo portato i ramponi.
In compagnia di Rosy.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: senza difficoltà
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni simili a ieri ma molta gente sull'itinerario; per nostra fortuna si sono fermati quasi tutti al colletto mentre noi abbiamo proseguito verso la cima, riuscendo così a scendere per canali quasi immacolati ed esposti a nord pieno, con ancora bella farina.
Dal piano in poi neve via via più umida ma comunque sciabile con soddisfazione, rientro per la pista da fondo su cui si deve spingere solo a pochi metri da Le Laus. Un ringraziamento all'amico Ivano per imbeccata e traccia. Con Francesco e Met.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Le laus
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Dalla fine della pista da fondo ci sono 15 cm di fresca tracciati. Passato dal bosco (giusto per vedere: magnifico) che porta al col de Portes, poi deviato pestando neve verso la Cote. Intonsa! Da solo: 2 h di traccia dai 20 ai 30 cm. Raggiunto da ultrà francese (pestava da paura e mi ha fatto ultimi 100 mt sennò schiantavo). Gran discesa: 5 star canalone, molto meno nello splendido bosco (ma solo per caldo incombente). ARPELIN da fare a piedi (vedi foto). La Turge è del tutto congelata data esposizione vento nord ovest. Ovvio che tutto cambia ma mica tanto

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni invernali anche oggi!
Dalla cima per i primi 200 metri neve un po' ventata, poi inizia lo sballo con tante curve da fare in powder come se fosse gennaio!
A seguire divertente neve trasformata o ancora dura fino alla macchina.
Siamo riusciti a beccare le uniche 3 ore di sole della giornata!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
gran bella neve nella parte superiore: perfetta farina assestata. in basso neve primaverile che comiciava a mollare, comunque buona.
con Piero, Filippo e Maurizio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok fino a Le Laus
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Salita con tempo incerto. Raggiunto il colletto NO su neve buona e di qui la cima per cresta con piccozza e ramponi.
Discesa buona nel canale diretto (poco battuto) e più ravanata nel pendio-canale NO. Nel bosco ormai è una pista.
Saluti a Lelio ed ai suoi amici diretti al col di Portes


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita fin oltre le Laus in direzione del col d'Izoard
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
In teoria sarebbero due gite in una, avendo salito in primis l'Arpelin, e raggiunto poi in seconda istanza il Pic Ouest ridiscendendo al Col Perdu continuando con un traverso ascendente fino alla base del versante nord che ho risalito fino al colletto (coltelli inevitabili) e poi ramponi nell'ultimo tratto. Dal momento pero' che so che poi mi verrebbe cancellata, mi limito a descrivere almeno la piu' importante delle due. Va da se che i collezionisti di vette..e..aimhe' uno dovrei essere anch'io, cercano nei limiti del possibile, di non farsi sfuggire, cammin facendo, quelle cime di un certo interesse sulle quali prima l'occhio va a cadere e poi col piede ci si va a finire sopra. Neve ghiacciata equivalente a un tavolo da biliardo. Questo per quanto riguarda il grosso del tragitto e tale e' rimasta fino in cima all'Arpelin. Piu' sfondosa invece nel grande e ripido pendio nord gia' anche tutto massacrato dal vento. Da Le Laus si cammina gia' sci a spalla una buona mezz'oretta prima di trovare copertura continua. Vento teso in cresta, molto fastidioso, ma non freddo. Corpi nuvolosi staccatisi dalla gunfia che era di poco piu' a nord di Briancon, vagavano qua' e la' sospinti dai forti in quota, e un assaggio lo avuto anch'io con l'arrivo in vetta dove era impossibile sostare anche un solo secondo. Ma cio' non ha pregiudicato lo stato generale del tempo almeno qui' improntato per lo piu' al sereno.
Intravisti da lontano tre skialp diretti all'Arpelin per il resto grandi spazi in un immensa solitudine.


[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: qualcuno arriva fino a quota 1850 rovinando la strada innevata
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima traccia fino in cresta, ultimo tratto neve molto dura, utili i coltelli. Discesa effettuata nel canalone con neve lavorata dal vento e dai passaggi precedenti, farina pesantuccia alternata a zone crostose che tuttavia si rompevano abbastanza facilmente, probabilmente avremmo trovato neve migliore scendendo il pendio di salita. Scesi fino a quota 2300 e risaliti all'Arpelin, discesa del versante nord con stesse condizioni poi traverso sul pendio est che mentre salivamo mostrava poche tracce, ma ormai ravanato dai numerosi scialpinisti di oggi. La strada di rientro presenta molte pietre affioranti.
Con Francesca, Marco ed Enrico


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: con termiche o meglio un buon 4x4 si può proseguire oltre Laus fino a
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Nel canale neve polverosa alternata a qualche crosta non portante. Discesa di soddisfazione, scegliendo i tratti meno ventati. Nel bosco fino a Laus, toboga divertente, lisciato dai passaggi precedenti!
Visti almeno 10 persone sull'Arpelin e vista l'aratura del bellissimo cono di discesa Nord-Est da quest'ultima, preferisco tirare dritto per la Cote Belle, dietro ad un Francese ed un Italiano che hanno già tracciato.
Oggi i "largoni" Dynastar mi hanno permesso di divertirmi alla grande!!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: nulla di rilevante
Ritorno a Cote Belle. La traccia di salita era già presente, la neve abbastanza sciabile, presentava qualche placca evitabile. Molto meglio di quanto pensassi, il vento non ha lavorato molto la neve.
In compagnia di FLO, Marco Greco, Kira senza ski. Le tracce di discesa non sono troppo numerose.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Splendida e fredda giornata (-13° alle 8 a Le Laus). Magnifico concatenamento all'insegna della farina!
Salita dal vallone di Oules: a circa 2300m risalito (tracciandolo) lo splendido canale che porta al Colletto 2730m a Ovest del Pic W de Cote Belle. Discesa stupenda su farina con tutto il pendio completamente intonso.
Rimesse le pelli risalita al Col Perdu e a l'Arpellin.
Discesa ancora su fantastica farina e poche tracce sullo splendido versante N nel Bois de Pemeant, magnifica fino a Le Laus.
Complesivamente 1300m di dislivello per un concatenamento alla portata di quasi tutti con (stranamente) poche tracce e farina abbondante, sicura e fantastica.
Aggiungo a margine che la valutazione della difficoltà data in automatico di 3.2 è probabilmente relativa a qualche canale più ad est.
Il grande pendio canale che porta al colle 2730m a Ovest del Pic è valutabile BS
Un grazie ai compagni di gita Marinella, Sergio ed Emilio.
Un saluto al simpatico istruttore della C.Giorda incontrato in punta a l'Arpellin.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1700
bellissima gita con neve inaspettatamente quasi perfetta, siamo scesi dal 1° canale a destra (traccia di salita) dove abbiamo trovato ancora neve vergine. Bella pendenza ma con la neve di oggi anche uno scarpone come me è riuscito a scendere quasi decentemente. in compagnia di max (er romano), monica (la biunda), cami, neve e siria(le fide cagnette).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
tornato a rifare due discese ripide su C. B. Incrociato un pataccato dele scuole sci di Torino che non sapeva sciare, colpa dei cattivi maestri, quali ad es. il Sig. Comba quello che costruiva attacchi inaffidabili. Ci sono sempre meno possibilità di fare traccie in neve vergine.
Due gite al giorno tolgono il medico di .......................


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1500
Oggi quasi come tret'anni fa,Salito il canale di dx., poi risalito l'Arpelin, sceso per versante Nord. Due discese in neve fresca stupende. Sulla C. B. ci sono tre canali, quello centrale é il più lungo e ripido. Forse domani ritorno a fare i due rimanenti, prima che ci siano troppe traccie.
Continua il tempo bello, fisso ormai da una settimana. Due gite al giorno tolgono il medico di....................
Saluti...........................................


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada aperta e pulita fino a Le Laus
quota neve m :: 1600
In alto 30 cm. di farina su fondo assestato, nel bosco 15 cm. su fondo duro, a seguire pista da fondo perfettamente innevata e battuta dove non si spinge assolutamente. Si arriva con neve e ottima traccia fino a pochi mt. dal colle che è stato ripulito dal vento degli ultimi gg.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
(per Snowboard)
Parte alta molto ventata,perciò neve dura,perciò bisogna stare all'occhio pedrchè le lamine non sempre mordono.
Parte bassa e nel bosco,neve farinosa molto veloce che permette di andare via facilmente senza spingere.
Inoltre con la pista da fondo sotto si arriva fino alla base della gita surfando in completa tranquillità.
Un saluto alla compagnia di irriducibile che nonostante la poca neve non mola mai!!!!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
parte alta molto ventata con svariati accumuli alternati a tratti di neve portante .
in basso nel bosco c'è ancora farina, però molto arata da tracce di salita e discesa.
il ritorno sulla pista da fondo è molto veloce e comodo e non si spinge fino in fondo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1700
Ci sono dei pezzi ancora divertenti con discreta farina alternati però a crosta. In alto fare attenzione a qualche pietra affiorante. Partiti alle nove si vede il sole soltanto in vetta. Giornata stupenda senza vento.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Ottima alternativa all'Arpelin, ormai troppo battuto. Primi 100 metri un po lavorati ma ottimi e senza crosta, dopo si scende alla grande, il vento ha anche spianato la neve al punto giusto.
Nel bosco molte tracce ma neve farinosa

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Nulla di rilevante
quota neve m :: 1400
Neve appena sufficiente. Il couloir é in ottime condizioni, nessun pericolo oggettivo.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 14/03/19 - carlodg
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord
    quota partenza (m): 1745
    quota vetta/quota massima (m): 2750
    dislivello totale (m): 1000

    Ultime gite di sci alpinismo

    17/03/19 - Peroni (Rocca) da Chialvetta per il Canale Nord - mavik
    Abbiamo ritenuto il canale poco sicuro avendo notato placche da vento significative. Fermati a metà canale abbiamo deciso di scendere a malincuore. Altri prima di noi forse il giorno prima si erano f [...]
    17/03/19 - Traversata passo Pasche´ - bomber
    Bellissima traversata senza nessuno in giro. Caldo per il periodo pero´ mitigato dal vento mai forte se non a raffiche in forcella. Discesa su polvere leggermente lavorata dal vento e via via piu´ p [...]
    17/03/19 - Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri - f.gulliver
    Gita magnifica, che abbiamo pure allungato per errore di itinerario (saliti fino al Questa, poi traverso e discesa fino al lago di Valscura, da qui salita evidente). Utili i ramponi per la cima. In di [...]
    17/03/19 - Corborant (Cima di) da Besmorello - cuccimaira
    Gran gitona e grande ambiente! Come già ben recensito da MAX 64 che saluto aggiungo qualche notizia dal bivio del Laris in poi. La neve su questo itinerario si presenta un pò più lavorata dal vent [...]
    17/03/19 - Content (Bric) da Chialvetta - Castel
    Si parcheggia sulla strada presso Viviere. Neve a meno di cinque minuti dall’auto. Sulla strada tre o quattro brevi togli-metti. Saliti e scesi sull’itinerario per il Passo Scaletta per godere di [...]
    17/03/19 - Pè de Jun (Testa) da Grangie - skeno
    Saliti dalla normale (data la poca neve ultimo pezzetto a piedi) e scesi sul vallone opposto esposto inizlamente a sud est e poi a nord est. Neve primaverile quasi sempre ben sciabile, ultima parte lu [...]
    17/03/19 - Jafferau (Monte) - Monte Vin Vert da Bacini Frejusia, traversata con discesa per la Valfredda - HHEB
    Preso impianti fino in cima alla seggiovia BAN (14 euro per un'ora di biglietto, gli impianti hanno aperto alle 8,50). Arrivati in cima al jafreau alle 9,45 (15-20 min a piedi dall'arrivo dell aseggio [...]