Sibolet (Punta) dal Santuario di San Magno

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: asciutto perfetto
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
poca neve di tutti i tipi, principalmente primaverile causa anche alta temperatura. comunque bella gita con 45 minuti di portage.
con Abele toby e pippo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti da Castelmagno e chiuso ad anello scendendo nel vallone della miniera.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: strada sterrata oltre il santuario ancora percorribile,
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Gita rapida per vedere com'era la neve: poca! In salita Sci ai piedi dopo mezz'ora a piedi e in discesa fino al torrente. Sui versanti Sud è già sciolta fino in cima al Tibert. In alto sulla cresta abbastanza ben trasformata, in discesa molto variabile a seconda dell'esposizione, neanche troppo male ma si rischia di toccare. A queste quote bisognerà aspettare ancora un ulteriore nevicate. Nessun'altro scialpinista in giro.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti dal colle sibolet. Giornata uggiosa e calda, scarso rigelo notturno la poca neve fresca nuova molto umida. Soli in mezzo alle nuvole...

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
interessante alternativa al vicino tibert, ormai ben battagliato; ambiente incantevole, pochissime tracce; si trova ancora della farina, non proprio di primo pelo, ma comunque di soddisfazione; la valutazione poteva essere anche piu' alta, ma non esistono i mezzi voti; la stradina e' un po' gelata, ma essendo abbastanza liscia non presenta problemi particolari
oggi con agatino, cinzia e la sua figliola (che, pur alle prime armi, ha saputo destreggiarsi molto bene), sergio
un saluto a spidy incontrato in cima e salito da tolosano

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Ottimo fino al Santuario di San Magno.
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Evitando le folle che salivano al Tibert siamo andati alla Punta Sibolet per il Vallone Miniera. Discesa dall'anticima SE per il bel pendio SO. Neve bella e intonsa nella parte alta (vecchia farina) che ci ha concesso una sciata miolto divertente. Neve meno bella piu' in basso nel vallone (qualche tratto crostoso) ma sempre sciabile. Sulla strada neve molto dura anche al ritorno. Temperatura non elevata, un po' di vento in cima.
Con Emily e Andrea. Visti numerosi camosci sulle vette circostanti.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Tecnicamente è mancato il rigelo e la neve è risultata umida anche se ben sciabile, sole appena velato al mattino
Volevo precisare ( a scanso equivoci ) che il portage è di 30/35 minuti in quanto esiste un ordinanza del sindaco che vieta l'accesso stradale oltre il santuario e visto che l'altr' anno alla Bisalta (Peveragno) il sindaco ha applicato alla lettera il divieto facendo numerose multe, fate attenzione, non vorrei che succedesse anche qui....
per il resto bell' ambiente sciabilità 60/100 neve in alto marcetta un poco difficilotta ma piacevole, speriamo che nevichi con le giuste temperature
buona neve a tutti
oggi i 9 Geki dalla Liguria un altra decina di persone sono arrivate dallo stesso intinerario

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo 3 gite in sky area finalmente in ambiente consono.Bella discesa su neve primaverile in una giornata come ad Aprile. Con Renzo Barbié e company.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: parcheggiato poco oltre il Santuario
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo effettuato la salita dal Vallone delle Miniere (l'it. è stato aggiornato con questa variante). Dall'auto 5' a piedi poi neve. Pendii a sud già svalangati, quindi lì e per il resto, tutto sicuro. Itinerario bellissimo fatto in solitudine (si fa per dire, visto che eravamo in 7). Sosta piacevoloissima in cima per la meteo e il panorama. Due, Alberto e Jimmy, hanno continuato fino alla Tempesta e sono scesi nel Vallone Sibolet. Noi per dove siamo saliti, con varianti. Scesi tutti i pendii a sud fino ai 2100 della strada. Neve primaverile, bella e sorprendente. Poi lungo la stradina con tagli in neve farinosa con fondo. Gita simpatica e poco impegnativa.
Oltre ai 2 amici succitati, in compagnia di Maria da Roma, Luciano, FrancoA e Teddy.
Sole alla partenza e all'arrivo: ci ha consentito di crogiolarsi e cambiarsi senza brivido alcuno ... che novembre!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Passeggiata pomeridiana, bellissima salita in solitudine con le prime farfalle in volo, marmotte ormai sveglie, 2 camosci e una giovane aquila sulla rocca negra,breve portage iniziale e finale. Vero relax nel vallone della miniera, ottimamente innevato, accarezzato dai bafumet che scendevano dalle creste.In cima vento molto forte con raffiche a più di 50 km\h. Ben innevate la Tempesta e il versante sudovest del Tibert. Discesa alle 16 su neve sempre ben sciabile. Visto due motoslitte in lontananza far piroette e balzi.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Salita al Pelvo passando dal colle delle Esischie. Portato gli sci per circa 20 min. ma con una 4x4 o fuoristrada si può arrivare fino alle baite con il tetto verde da dove la neve è continua.(c'è però un divito di accesso appena passato il santuario) Molto bella la discesa dalla vetta fino sotto il colle su una primaverile appena mollata, da lì in poi sulla strada su neve dura salvo qualche taglio.
Sui versanti non esposti al sole crosta dura.
Visivamente molto promettente il vallone dells miniera.

Buon anno a tutti


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: oltre S.Magno si prosegue x2 km circa sulla strada del Colle Fauniera
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Giro dai grandi spazi nel Vallone di Miniera toccando le vette del Monte Pelvo e, ripellando, tutta la cresta della P.ta Sibolet dove abbiamo incontrato Andrea Schenone di ritorno dalla nord del Tibert. Neve da 5 stelle sul canale est del Pelvo e in pratica tutte le volte che si scendeva sui versanti sud-est. Altrimenti crosta non portante. Due di noi hanno trovato ottima neve scendendo dal versante sud del Sibolet a fianco della Cima Reina. 4 stelle perché è Novembre. Giornata spaziale senza vento. Sulle vette da papi. Fatta così la gita è un po’ più di un MS. Seguito un po’ l’itinerario di “chia82”.
Ghiaccio vivo sulla strada che si percorre a piedi pe 10 minuti. Poi si calzano gli sci e conviene tagliare la strada su bei pendii

In 7 del CAI-ULE di Genova Sestri più un solitario con cui siamo saliti sul Pelvo. A parte Schenone, trovati solo un ragazzo e una ragazza che hanno salito il Sibolet con le ciaspole. Nella foto: a destra di Rocca Negra si vede il Monte Pelvo



[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: oltre S.Magno si prosegue x2 km circa sulla strada del Colle Fauniera
attrezzatura :: scialpinistica
Percorso la strada fino al Gias Fauniera, inoltrati nel vallone Miniera saliti al Monte Pelvo, discesa diretta dalla punta.(crosta portante). Risaliti al Sibolet, scesi lungo il pendio-canale esposto a sud della Cima Reina diretta sulla strada percorsa in precedenza.
Ottimo firn ma solo nelle esposizioni in pieno sud.
se si scelgono altre esposizioni si trova crosta non portante.
con Livio e Laura


[visualizza gita completa con 9 foto]
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Si riparte dalla val Grana. Fatto salendo dal vallone del colle Esischie. Poca neve...anche sulla strada nella prima parte. Un pò di belle curve nella parte alta. Molto caldo e neve che sta scomparendo sui versanti più esposti al sole! Sconsigliabili da domani le partenze da San Magno....

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Però prima ci siamo lasciati trasportare per il pendio che porta alla spalla dx del Tibert,(quota 2480) non c'erano tracce e non sapevano dove portava,ciò ci ha eccitato.Poi abbiamo rinunciato a salire i Tibert per forte vento,una ricca e sostanziosa colazione e di nuovo giù fino a gias Sibolet 2100 c. risalito il colle omonimo quindi l'ampia vetta,dopo aver fatto fuori tutte le bevande e vivande,siamo discesi per il fantastico pendio opposto fino al gias Fauniera,quindi per la strada innevata fino in prossimità del santuario. Jolie è stata sodisfatta del giro,e noi anche....

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
saliti e scesi per il vallone della miniera.
Mai fatto 1400mt di dislivello per fare il sibole? basta sbagliare vallone, infilarsi su per un canale sempre piu' ripido, calare (grazie ad un cordino di Pier) due amici con le ciastre, scendere di 400 mt e ripellare per salire in cima. Naturalmente nel frattempo il tempo di guastato ed ha iniziato a nevicare....
Meno male che ho degli amici che ti scaldano il cuore, per cui comunque vada un successo...
Grazie a tutti ed alla prossima,


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
partito con l'intenzione di salire il parvo ma la neve a nord era veramente orribile,crosta infame,abbiamo deciso di infilarci nel solare vallone di miniera,scelta azzeccata,neve in via di trasformazione e ben sciabile dalla punta alla strada x l'esischie che inevitabilmente è sempre una lastra di ghiaccio!solo io e la mia dolce meta'sul percorso,tanta gente invece da tolosano

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1600
gita splendida x l ambiente e la splendida giornata soleggiata,x la neve poco consiliabile,la parte alta crosta da vento dura e ben sciabile,poi crostosa , poco maneggievole!!),poi la strada ravanata dalle ciaspole.chi si accontenta gode .............
Volevamo andare sul tibert ,ma non c"è più neve
ciao a tutti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1400
gruppo del cai di Arenzano partiti con la speranza di fare il Tibert abbiamo optato per il Sibolet in quanto i versanti sud del Tibert sono pelati invece verso il Sibolet si trova un buon innevamento specialmente in alto (condizioni primaverili) scesi tardi in alto firm da urlo,sotto un po meno nel complesso scegliendo bene i pendii non male

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
S.Magno-strada per c.le Esischie-v.ne della Miniera-M.Pelvo-breve e bella discesa versante Marmora-risalita P.Sibolet-anticima sud est-discesa verso il vallone Miniera. Le stelle sono una media tra due tratti da 5 stelle ed il resto che ne vale due. Neve scarsa ma con un po di attenzione e fortuna si portano a casa gli sci senza danni.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1500
Giornata splendida e fredda, neve sufficiente in basso e farinosa, buona in alto un po' ventata ma ancora farina nelle zone sottovento.Salita al colletto agevole.Saliti all'anticima sud-est del Sibolet.In discesa attraversato alla cima Rèina e di qui lungo un canale alla base del valloncello.Per Livio e Angelo il canale era proprio bello.Ciao alla prossima.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 24/02/19 - Bernard
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: in canalone
    difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud-Est
    quota partenza (m): 1761
    quota vetta/quota massima (m): 2582
    dislivello totale (m): 821

    Ultime gite di sci alpinismo

    19/06/19 - Francesetti (Punta) da l'Ecot per il Refuge des Evettes - everest
    Come gia' detto da Ettore,condizioni veramente belle a partire dal pianoro in su....scendendo all'ora giusta firn perfetto! Da mettere in conto un po' di portage...ma ne vale la pena. I guadi nel p [...]
    19/06/19 - Pedranzini (Punta) e Corno Dosegù dal Passo Gavia - robmonti
    Abbiamo salito il Dosegu’; nella notte c’è stato un temporale ed il rigelo sotto i 3000 non c’è stato; sopra molto bello con qualche cm di fresca su firn; sotto i 3000 abbiamo sciato tornando [...]
    19/06/19 - Francesetti (Punta) da l'Ecot per il Refuge des Evettes - dovio
    Gita per amatori causa il portage quasi fino al refuge des Evettes. Notte serena e mattinata spettacolare. Laborioso l'attraversamento dei torrenti nel Plan des Evettes, poi neve perfetta fino in cima [...]
    18/06/19 - Mean Martin (Signal de) da Pont de la Neige - sensacugnisiun
    Gita con vari saliscendi ed il lungo falsopiano prima della risalita verso la Bezin, oggi però premiata dall'ottima tenuta della neve. Rigelo sufficiente con brevi tratti cedevoli nel falsopiano sott [...]
    18/06/19 - Fours (Pointe des) da Pont de la Neige - brusa
    Sci dall'auto. Neve nevaio, ma alcune contropendenze esposte al sole avevano neve molliccia (al pomeriggio)...ho provocato un paio di piccole e lentissime colate nei pressi della cima. Gita brevissima ma con ottimo panorama.
    18/06/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - brusa
    Segnalo che domenica 23 giugno, al mattino, la strada del colle è chiusa (lato ponte St. Charles) per una manifestazione ciclistica. Al momento, l'innevamento è molto buono e si sale e scende tranq [...]
    18/06/19 - Giordani (Punta) da Indren - MOWGLI
    Si calzano gli sci dall’arrivo della funivia, come detto da altri tutto ben innevato con itinerari in splendide condizioni. Con le ultime abbondanti precipitazioni nevose si arriva a 2 m dalla Mado [...]