Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia, discesa sul sentiero delle borgate

Salito in MTB fino oltre il Poggio Tre Croci, fondo impegnativo e pendenze al limite che non lasciano respiro. Poi oltre sentiero bello senza particolare problemi. Le corde fisse in cima sono in buono stato, anche se con un paio di fix saltati. Opinioni personali: corde fisse superflue con condizioni di bel tempo, probabilmente indispensabili, specialmente l'ultima, qualora ci fosse un residuo di neve a inizio stagione.
Panorama che giustifica le 5 stelle.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
fondo dissestati,impossibile farla tutta in sella per me
discesa spacca braccia
nel bosco 100mt di dislivello
da fare non da rifare


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Questa pazza primavera..ci ha regalato un'altra stupenda gita in quota.
Partito da Melezet alle 10.30 con +3°..proseguito dopo breve tratto di asfalto lungo il percorso fitness che porta al ponte dove inizia la salita.
Al sole un caldo micidiale,sauna garantita come al mese di agosto..salita molto impegnativa su fondo abbastanza buono in prevalenza ciottolato/selciato con pendenze sempre molto sostenute e costanti da inizio a fine.
Il percorso è quasi interamente al sole,tranne la parte sotto al Poggio che x fortuna era in ombra.
Ultimi tornanti fatti a piedi x presenza di neve/ghiaccio.
Dal Poggio ho continuato fino al Pian della Turiccia con ciclabilità quasi totale tranne brevi tratti a piedi x neve/ghiaccio.
Le 4 Sorelle sono pulite,neve solo sul sentiero.
Discesa verso Pian del Colle abbastanza impegnativa tecnicamente ma moltissimo dal punto di vista fisico,per oltre metà percorso ed in particolare tutta la parte alta le pendenze sono estreme si passa il tempo quasi seduti sulla ruota posteriore con la stessa perennemente bloccata..fondo molto sdrucciolevole e molto smosso con parecchi solchi dovuti ai numerosi passaggi di moto da cross,scalini e radici al limite del ribaltamento.
come difficoltà in condizioni normali sarebbe un S2 di media ma viste le pendenze e il fondo molto ostico diventa un S3 abbondante.
Ci sono 2 tratti di S4, il primo un bel muretto corto con uscita verticale di circa 80cm che ho risolto senza problemi,il 2° che si trova appena dopo già si è in forte pendenza, poi un gradone roccioso messo male e senza possiblità di mollare i freni e recuperare oltre la difficoltà mi ha fatto propendere x scendere a piedi quei 3mt..di rompermi le ossa li nn ne avevo voglia..
La parte finale riserva una bella sorpresa: una lunga sequenza di gradoni abbastanza alti e non proprio messi bene,uno spettacolo!
Ciclabilità x me in discesa al 99%
Gran giro con panorami stupendi!
14.7km e 986mt di dsl+
Allego foto e traccia gps.

[visualizza gita completa con 12 foto]
La salita al Poggio Tre Croci si svolge su sterrato impegnativo per la costante pendenza ed un fondo con alcuni tratti disagevoli, ma oltre Il Poggio, (ottimo punto panoramico), l’ambiente diventa molto bello ed è caratterizzato dal versante Sud Est della Punta Quattro Sorelle.

Raggiunta la conca detta la Quète abbiamo risalito su sentiero sostenuto, spingendo la bici, la cresta della Punta Quattro Sorelle, che domina la Valle Stretta, fino a quota 2450 m. circa.

In discesa: una diramazione sulla sinistra del sentiero permette di attraversare tutto il vallone detritico sotto la Punta, e poi si ricongiunge con la strada di salita.


[visualizza gita completa con 12 foto]
tipo bici :: front-suspended
Partito da Salbertrand raggiungendo Bardonecchia per la pista da fondo che collega Oulx. La salita a Poggio Tre Croci presenta un fondo ghiaioso e a tratti con pendenze impegnative. Discesa su Melezet passando per il sentiero Paradiso che al momento è abbastanza chiuso da erbacce. Rientro salendo al forte del Pramafam e per la pista da fondo e il sentiero dei Franchi.

[visualizza gita completa]
lo sterrato presenta alcuni tratti impegnativi per la pendenza ed il fondo non sempre compatto; vale la pena di proseguire fino al ripiano superiore, molto bello, dove è presente il Caposaldo Tre Croci, un sistema di batterie militari scavate nella roccia e collegate tra loro da cunicoli sotterranei, in buona parte visitabili con pile adeguate e la dovuta prudenza.
Ampio panorama.
Discesa: effettuata sul percorso di salita.

[visualizza gita completa con 12 foto]
tipo bici :: full-suspended
Salita breve ma molto intensa!!! Ci vuole davvero fiato e gambe per non piantarsi coi piedi per terra! Ho continuato fino al pian della Turiccia, consigliabile per il panorama. In discesa ho seguito la strada, tranne qualche breve taglio. Non percorrerei mai in bici il sentiero con indicazione fontana Paradiso. Lo conosco e anche a piedi in alcuni tratti lo trovo un po strettino ed esposto...figuriamoci in bici! :)

[visualizza gita completa]
tipo bici :: no suspensions
partito per salire p.ta nera e usare la bici per l'avvicinamento da bardonecchia alle grange del rho.( per conoscenza la stada che conduce alle grange è chiusa ai non residenti dal 01.06 al 30.09). ripiegato su questo itinerario causa maltempo sulle cime più alte. molto bello il percorso che attraversa bellissimi lariceti con colori dorati in questo periodo. salita piuttosto dura con diversi tratti fatti a piedi causa mancanza di allenamento. totale salita h.1 50'. discesa appagante e parkinsoniana con la mia bici da supermercato senza ammortizzatori.mi sono ripromesso di ripeterla con più allenamento e magari con un'altra bici.

[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: front-suspended
Da Bardonecchia si risale vero Borgo Vecchio, strada in leggera salita, dirigendosi verso l'imbocco della Valle della Rho. Invece di proseguire dritti, si svolta a sinistra attraversando un ponte e subito dopo si incontra una strada sterrata che si seguirà fino alla fine senza più possibilità di errore.
Il primo km di sterrato è abbastanza dolce, poi non ce ne sarà più per nessuno, i 5 km successivi hanno una pendenza media superiore al 15%, coprendo un dislivello di circa 1000 metri. Frequenti soste per respirare, salita durissima resa ancora più impegnativa dai sassi di cui è costituita la ex strada militare.
Per fortuna ci sono parecchi tornanti in cui si può rifiatare. Con un'ultima serie di curve ravvicinate si arriva finalmente al cucuzzolo panoramico del Poggio. Si può proseguire lungo la strada, il cui fondo peggiora decisamente, per altri 2 km toccando numerosi ruderi militari, fino ad arrivare alle batterie di monte Gasparre dove la strada termina.

foto su

[visualizza gita completa con 6 foto]
tipo bici :: tipo bici: front-suspended
Giretto sul 'lato oscuro della forza' partendo nel primo pomeriggio da Bardonecchia. Salita sempre all'ombra, e ultima parte con leggero strato di neve dura. In cima finalmente il sole! Discesa molto bella e tecnica, soprattutto il sentiero a mezza costa! Ciao a tutti i biker sci-alpinistici da Alberto e Cristiano




[visualizza gita completa]
tipo bici :: tipo bici: front-suspended
Giretto sul 'lato oscuro della forza' partendo nel primo pomeriggio da Bardonecchia. Salita sempre all'ombra, e ultima parte con leggero strato di neve dura. In cima finalmente il sole! Discesa molto bella e tecnica, soprattutto il sentiero a mezza costa! Ciao a tutti i biker sci-alpinistici da Alberto e Cristiano




[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BC :: BC :: S2 :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1200
quota vetta/quota massima (m): 2117
dislivello salita totale (m): 900
lunghezza (km): 18

Ultime gite di mountain bike

02/06/20 - Mulattiera (Punta della) da Beaulard, giro per Punta Colomion, Col des Acles, Bardonecchia - mbourcet213
Avendo letto la precedente relazione siccome ero in zona ho pensato di provare questo percorso, di cui avevo sentito tanto parlare! Scelta azzeccatissima, i nevai in salita sono completamente spariti [...]
02/06/20 - Malaura (Passo di) da Rore, anello per Becetto e colle del Prete - lupo alberto
Bel giro, non eccessivamente lungo e con ottimi punti panoramici. Discesa in buona parte su sentiero pulito, anche se in alcuni tratti della metà inferiore il fondo smosso si fa sentire... Divertent [...]
01/06/20 - Gran Miol (Bergerie) e Rifugio Alpe Plane per la Valle Argentera - giob
Partendo presto non si incontrano molte auto/moto che alzano polvere. Tutto molto scorrevole e piacevole, come descritto dai commenti precedenti, gran bel giro quasi completamente in sterrato eccetto [...]
01/06/20 - Morefreddo (Monte) da Pragelato per il Clot de la Soma e il Colle del Pis - mbourcet213
Percorso pulito e strada ottima fino al Clot, sono salito sulla "cima" vera e propria così da proseguire poi in cresta arrivando sostanzialmente all'arrivo del Belotte. Qualche lingua di neve da qui [...]
31/05/20 - Besso (Colle del) da Porte per i colli Pra Martino e Crò - discesa sentiero 7 ponti - thebrd
Condizioni praticamente perfette lungo l'itinerario percorso (evitato la discesa sul sentiero dei Fornetti, su cui pare ci siano alcuni alberi crollati , ed il sentiero sotto Tagliaretto). Rampe sopr [...]
30/05/20 - San Giuseppe (Croce di) dalla Madonna del Cotolivier - alfonsom
La strada è interrotta per lavori al tornante dove c'è il bivio per Chateau Beaulard; noi abbiamo percorso la sterrata per Villaretto che poi diventa sentiero e raggiunta la sterrata che arriva da C [...]
30/05/20 - France (Becca) da Ville sur Sarre, giro - beatrix
Partenza dall'hotel des Salasses per raggiungere da Thouraz  la cima 2365 mt che è poco più alta della Becca France. Panorami bellissimi sulle valli di Rhemes, Valsavarenche, Valgrisenche e Cogne. [...]