Giornalet (Monte) da Ponte Terribile

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa ventata
note su accesso stradale :: senza problemi lasciare auto a court il
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Molto meglio del previsto: pendio in alto sceso tutto sul costone di sx scendendo con splendida crosta portante. con farinella di riporto. Ci sono un po di ondine da vento ma morbide che non dano fastidio.. Poi sotto valloncelli ancora con farina con crosticina leggera e farinella alla parte in piano del valloncello o sulla contro pendenza di sx scendendo.. Al sole oggi non ha smollato.. c'era un filo d'aria e freddino scesi alle 12.30.. stradina meno gelata e spacca gambe di chi relazionava qualche giorno fa.. un minimo di occhio e a parte un punto dove conviene togliere sci per 100m lineari non si spinge quasi in discesa. consigliata cosi come tutte le cose in zona .. versano al sole solo se smollano un po di più altrimenti un po duri e irregolari oggi

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Da Bessen Alto
attrezzatura :: scialpinistica
Da Bessen. Giornata fredda strepitosa incontrato nessuno in tutta la gita. Freddo . Neve dura gelata già in partenza. Coltelli sulla pala .Sulla pala neve dura con un dito di neve portata dal vento ben sciabile, parte inferiore della pala crosta portante ben sciabile alcune aree già in trasformazione. Ancora ampi spazi con farina nella parte in ombra del canale sotto la pala scendendo tutto sulla sinistra. La strada di ritorno un incubo ghiacciato dove bisogna solo sopravvivere .

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino a Brusà del Plan quota 1829
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza sci in spalla da Brusà del Plan (quota 1829) confidando in un portage intorno ai 300 m di dislivello, attacchiamo a salire praticamente "dritto per dritto" nel bosco a tratti fitto soprastante le baite di Brusà del Plan. Saliamo di buon passo, ma di neve nemmeno l'ombra, ed arriviamo sci in spalla sino al bivacco Ugo Rattazzo (località 7 Fontane a quota 2242). Da qui Andrea e Luca proseguono ancora sul sentiero che costeggia per un pò il Rio Colombiera sulla destra orografica del torrente, mentre Andrea ed il sottoscritto si portano sulla sinistra orografica del Rio Colombiera, raggiungendo così pendii con esposizione nord dove mettere finalmente gli sci ai piedi. Il gruppo si ricompatta sci ai piedi intorno a quota 2350 nel bel vallone superiore che porta sotto la pala del Giornalet. Nella strettoia che porta alla pala finale le pendenze aumentano, noi saliamo con i coltelli mentre Luca si mette gli sci in spalla e sale direttamente su una balza di terra e roccia alla sinistra della strettoia (sic ... imprinting dello scalatore). La pala finale si presenta su neve piuttosto dura, nonostante sul versante nord ovest sia già presente un distacco di valanga a lastroni sceso sicuramente nei giorni scorsi. A circa metà della pala Luca ed Andrea mettono gli sci in spalla e salgono sulla massima pendenza (con o senza ramponi ... c'è chi ne ha :)) mentre noi comuni sci alpinisti mortali saliamo ad inversioni muniti di coltelli. Raggiungiamo la cima dove il sole, la totale assenza di vento ed il panorama splendido ci inducono a compiere le operazioni di cambio assetto con grande calma.
Primi 250 metri di discesa compiuti ad est della valanga su crosta non completamente portante, che obbliga a sciare con leggerezza per non spaccare troppo in curva, ci regala comunque una serpentina piuttosto piacevole. Ci riportiamo sulla pala subito al di sotto della valanga e troviamo crosta portante dura ma ben sciabile, e ci possiamo permettere qualche bella curva in velocità stile pista. Arrivati alla strettoia la neve diventa primaverile e trasformata, una vera goduria, peccato che questi pendii durino troppo poco. Ci portiamo quindi sul versante sottostante la Costa Colombiera e facciamo ancora un pò di curve su splendida primaverile mentre ci portiamo nel vallone che scende su Brusà del Plan. Continuiamo a tenerci sulla sinistra orografica del Rio Colombiera e riusciamo a scendere nel bosco sempre più fitto e sempre meno sciabile sino a quota 2100 circa, poi nuovamente sci in spalla. Attraversiamo il Rio Colombiera e ripercorriamo in discesa il fitto bosco fino a Brusà del Plan.
In compagnia degli Andrea e di Luca per una gita da me a lungo desiderata. Purtroppo portage superiore a quanto previsto e prima parte della pala con neve in condizioni non ottimali, ma nel complesso una bellissima gita in ambiente selvaggio e poco frequentato di grande bellezza.
Conclusione in piola come di rito con pranzo completo ed abbondanti libagioni a Casa Cesana.
P.S. Arrivato a Torino mi accorgo scaricando l'auto di non trovare il mio zaino: giro di telefonate ai soci di gita (grazie per la pazienza ed il supporto) e ripartenza "a cannone" per Brusà del Plan, che raggiungo alle 20.50 circa con luce diurna quasi assente: il mio zaino giace ancora placidamente sulla montagnola di terra accanto a dove avevo parcheggiato l'auto al mattino. Per le prossime gite invece di integratori salini dovrò munirmi di integratori di fosforo per la memoria :)


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a besse alto
attrezzatura :: scialpinistica
2 stelle per 1h30m di portage, anche se su comoda strada, fin oltre il bivacco. Speravo la strada fosse parzialmente innevata, i pochi pezzi nn aiutano secondo me manco in discesa. Bellissimi posti. Purtroppo la parte alta nn è ancora in buone condizioni, crosta portante grutuluta(cmq sciabile). valutate bene condizioni di sicurezza parte alta, ben visibile il recente distacco. La parte bassa bella primaverile. Se nn vi spaventa il portage consigliata altrimenti no.
Una decina di ski alp alcuni con passo feroce.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Solita partenza da Bessen Haut salendo sci a spalle fino al bivacco, volendo si possono calzare molto prima ( facendo togli e metti) La neve in una settimana e' peggiorata ulteriormente. Con un ragazzo di Bergamo incontrato al bivacco abbiamo deciso di salire da dietro ma io a 150 m dalla cima ho preferito fermarmi . Lui ha proseguito fino in cima togliendo gli sci poco sopra me. Sulle parti piu ripide in ombra tratti di crosta portante poi discesa su neve di ogni tipo fino al bivacco. Tre skiaper hanno salito la pala finale dal fronte in pieno sole e a vederli sembrava meno problematica.
Un saluto all'amico di Bergamo


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada percorribile fino a Bessen regolarmente. Poco parcheggio come sempre.
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo dalla partenza (ore 7.35). 15 min di portage da Bessen e si possono, attualmente, mettere gli sci. Sulla strada qualche gava e buta (il più lungo 30 m lineari). Dal bivacco in su tutto coperto, anche se la stradina sopra il rio si sta velocemente scoprendo, ma è l'unico tratto al limite dell'intero valloncello. Percorso da qui in ambiente bellissimo, con ancora molta neve e bei pendii. Rampant indispensabili dalla base del canale che porta sulla dorsale e quindi sulla pala. Neve, ovviamente, durissima. In diversi, se non tutti, siamo saliti sci ai piedi ma con rampant e senza alzatacco per far mordere meglio gli stessi. I ramponi li avevamo ma non li abbiamo usati. La pala è ben ripida e va salita con la dovuta attenzione nelle inversioni quando la neve è dura come oggi. In vetta intorno alle 11 con un po' di aria fredda ma niente vento forte per il periodo della nostra permanenza. Siamo scesi alle 11.30, ovviamente i primi 300 m ben duri che non concedono errori. Il manto è comunque abbastanza liscio, anche se qualche rigola da pioggia un po' pronunciata richiede attenzione a non scendere troppo rilassati. Bel pendio, in ogni caso, un'ora dopo sarebbe stata perfetta con le temperature di oggi! Dai 2700/2650 m in giù, firn spettacolare. Un vellutino d'antologia. Gran sciata su bei pendii fino sul valloncello, ancora bella fino al pianoro che precede il bivacco. Si scia senza spingere fino a 2140 circa, poi è solo più noioso trasferimento con diversi tratti a spinta. Neve che comunque ha tenuto fino in basso. All'auto intorno alle 13 con vento in rinforzo.
Innevamento ancora ottimo in alto, anche per il colle delle Rocce Platasse. Bella gita, il lungo spostamento è il prezzo da pagare per i pendii della parte alta. Il percorso per il Platasse mi è sembrato un po' spelacchiato, così come la parte bassa della Rognosa (da questo lato naturalmente). Questa volta non da solo, ma in buona e numerosa compagnia, che saluto.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Salito sui pendii verso Bessen haut e percorso lunga stradina panoramica,qui incontrato gente diretta alla Rognosa, poi completa solitudine fino alla cima, pendio finale con tratti di farina riportata, facilmente individuabili in discesa, tratti di crosta da rigelo e pochi tratti su placca..La discesa come dicevo su ottima farina di riporto su crosta sciabile, parte bassa divertente su neve dura che nel tratto verso valle argentera, mollava il giusto (h11.30circa) .Insomma una bella gita non banale e x me oggi in completa solitudine...bello!!!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Bessen Haut. Ottima traccia sulla pala finale e stupenda discesa sul ripido versante N
Dal bivacco alle 7 Fontane in giù si segue la strada con qualche saliscendi si arriva velocemente alle auto.
Nutrita compagnia per chiudere in bellezza il 2016.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: A Besse'
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
-7 alla partenza. Pala tracciatissima coltelli molto utili. Sorprendentemente scendendo completamente a destra in ombra con un po' di attenzione ancora bei tratti di neve farinosa e qualche bel tratto nel vallone completamente sulla sinistra. Stradina marmorea percorrere con molta attenzione. Con Giulia.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Bessen Haut; stradina iper battuta anche oltre alle sette fontane; poi traccia di salita perfetta, quasi un'autostrada; sulla pala non necessari i coltelli, perché la neve è farinosa; purtroppo tutta la pala è ormai tracciata come se si fosse su un bordo pista; pochi spazi intonsi nel versante che guarda verso il monte platasse ma oggi tracciati anche quelli; man mano che si scende la neve si trasforma e diventa più dura ma mai ghiacciata. Le tre stelle sono per la quantità di tracce che si sono indurite col sole del giorno e il freddo della notte , creando una variazione nella consistenza della neve, fastidiosa mentre si scende. Con la adorata Mari

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita sino a Bessen Haut
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Nonostante la giornata piuttosto calda ( in punta tranquillamente senza guanti, non sembrava dicembre....), confermo le condizioni di ieri; parte alta con splendida farina, prima di entrare nel vallone qualche breve tratto con crosticina non fastidiosa e a seguire stradina con crosta portante ottimamente sciabile. Parcheggio al completo a Bessen Haut ma folla ben distribuita sul percorso.
In compagnia di Rosy, Corrado, Daniele, Gigi, Luigi e Manlio e Marco.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Con Roberto da Bessen Haut. Parte alta magnifica farina pressata. Poi la strada che fa parte del gioco (5*+3*, media 4*). Coltelli non necessari. Traccia perfetta. Bello il nuovo bivacco in località 7 Fontane, in luogo ameno e suggestivo (ancora chiuso in attesa dell'agibilità, così recita il cartello).

[visualizza gita completa con 9 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Bessen Haut. Buon innevamento. Divertente discesa su neve morbida dalla punta fin nel vallone prima di ricongiungersi con la stradina, poi trasformata.
Con la G.A. Giorgio Villosio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: da Besse en Haut
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con -6°C e un forte vento gelido, abbiamo percorso il lungo traverso della stradina (oltre 4 km) speranzosi in più "miti" consigli.
In effetti pian pianino l'aria si è calmata e siamo riusciti anche a toglierci qualche strato... Un po' dopo il nuovo e stupendo bivacco in legno (7 fontane) abbiamo calzato gli sci e visto arrivare qualche altro skialp. Di lì in poi salita stupenda, con un "taglio" su per un canalino 30-35°, dove i coltelli hanno svolto appieno il proprio lavoro...
Di lì in su la "pala" a pendenza costante, con un'aria che tornava più che "frizzante" negli ultimi 100 m.
Via le pelli e giù sul "beton", dove però c'era un discreto grip. Tenendosi sulla sin. orografica si arriva fino alle prese dell'acquedotto, in prossimità del bivacco.
Prima volta sul Giornalet e direi che ne è valsa senz'altro la pena! Con Silvio


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi molto freddo, per fortuna gita al riparo dal vento fin poco sotto la cima. La neve non ha mollato per nulla, ma anche sul ripido buon grip. Con Marco, Emilio e Paolo. Bruttissima sorpresa al rientro il furto dell'auto di Paolo al parcheggio di Avigliana ovest.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
4*alla neve, peccato che da Bessen Haut ci sia un lungo portage di un'ora abbondante, precisamente una decina di minuti dopo il nuovo bivacco prima di poter calzare gli sci. Sono indispensabili i coltelli. Abbiamo trovato, sotto la punta, una leggera crosticina per un centinaio di metri e poi divertente neve primaverile.
Un saluto a Gio notav e a tutti gli amici.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema fino a Bessè Haut
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Da Bessè Haut, su comodo ma non breve sterrato,si portano gli sci in spalla fino all’imbocco del Vallone del Rio Colombiera.
Nella parte medio alta l’itinerario offre il meglio di sé, sia per l’ambiente sia per il sostenuto (e molto bello) pendio finale.
Cima molto panoramica.
Classica scialpinistica della Val di Susa, conosciuta e frequentata.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino a Bessen Haut
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Bessen haut e portato gli sci fino al nuovo bivacco in zona 7 fontane (2200m e 4,5km di strada) Di lì in poi tutto perfetto, firn spaziale fino in cima, anche se un pò duro nella parte alta, qualcuno ha preferito i ramponi. Discesa perfetta con l'accortezza di stare sul lato idrografico sinistro nella parte bassa per arrivare in località 7 fontane sci ai piedi.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo ok leggero venticello verso la punta velatura alta in arrivo.Partito da Bessen Haut si mettono gli sci dopo 15 minuti ma poi bisogna fare un po di gava buta la stradina è un po noiosa.La neve continua comincia in Localita 7 fontane dove c'è il bivacco attualmente chiuso a chiave la pala del Giornalet è ben innevata.Visto ski alper alla Rognosa son saliti dal vallone del chisonetto da Sestriere.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Rigelo potente. La stradina, vabbé, è quel che é, ma lassù c'era un tavolo di biliardo inclinato a 35° con 3-5 cm di polverella su fondo duro tanto bello in salita quanto in discesa. Per di più in completa solitudine e da tracciare dalla deviazione per il Giornalet. Discesa del pendio finale fantastica. Neve a 10 minuti da Bessen en haut, ancora per poco. 3 sul Monte Appenna scesi in Val Troncea, una decina sulla Rognosa (al limite), tutta la sx orografica del Val Thuras tracciata e in condizioni ottime.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Sgombere da neve
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Concordiamo con quello scritto da "faregiro"... Nel bosco si trovano molti rami rotti, ma si sale e si scende abbastanza agevolmente, basta ricordarsi il percorso di salita! Nella parte sopra il bosco neve ottima primaverile.
Bellissima giornata in ottima compagnia ;-)

Un saluto a "faregiro" che abbiamo incrociato in vetta :-)



[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: snowboard
Prima precisazione: la stradina fino a brusà del plan è qusi tutta scoperta e la neve inizia cento metri di dislivello sopra a quest ultima. Bella gita in un bell ambiente con il solito meteo spaziale di questi giorni. In discesa la pala sommitale presenta un po' di crosta non portante poi in fase di trasformazione ancora un po' duretta per noi(tavola) e successivamente firn perfetto! Il bosco è divertente in discesa anche se ci sono un po' di rami rotti. Cercando bene e con un po' di fortuna si arriva a cinque minuti da brusà. Poi una mezzoretta a piedi.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al Pont Terrible
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale e meno fredda di ieri. Strada innevata da pochi metri dopo il ponte e fino a Brusà del Plan con pochi metri scoperti. Un gava-buta appena sopra Brusà per attraversare il torrentello e poi neve continua fino in punta.
Farina compressa, bella a tratti, su fondo trasformato sul pendio finale (3-4 stelle) e poi ottima primaverile fino all'auto. Rampant utili.
In splendida compagnia di Simonetta ed Orfeo che dopo la Rognosa di ieri ci ha regalato un altro gitone prima di partire per due Raid in pochi giorni: prima Ortles e poi Vanoise. Auguroni!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: con termiche fino a Bessè Haut
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Sempre 10 min di portage da Bessè Haut. Sulla pala neve ventata di tutti i tipi. Comunque discretamente sciabile, ancora brevi tratti con polverosa.Stradina scorrevole ben innevata.
Meno 10° in vetta con vento feroce brrrr.
Circa 50 m sotto la vetta, sulla sin, Valter (oggi tracciatore infaticabile)ha staccato una slavina a lastroni di dimensioni discrete:nessun danno,solo fifa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Buone condizioni
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Portage 10 minuti, neve polverosa da 1 cm a 30 cm in prossimità della vetta su strato portante.
Partiti per Querellet, ma giunti a Bessè Haut visto l'assoluta mancanza di neve optiamo per il Giornalet (l'uma turna tacaie), peccato che il sole del mattino verso le 12 sia stato ofuscato da una compatta nuvolaglia rovinandoci un poco la discesa.
Compagno di gita e tracciatore instancabile, quella locomotiva di Richi.
Dedichiamo questa questa spendida gita all'amico Tromby che "siiiinceramente am na frega gnente per ades d endè a sciè"


[visualizza gita completa]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: libero con 4x4
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Scrivo post per dovere di cronaca. Partito da Bessé haut senza una meta precisa, fino alle Settefontane tracce di ski, ciaspole, quod e trattore! proseguendo su pista che sale verso la gran pala del Giornalet, già tracciata da 5 skialper fino a metà pendio , neve spaziale, la cima sembrava a portata ma difficile valutarne la stabilità. Al primo diagonale sul cambio di pendenza un doppio assestamento mi induce ad una veloce inversione e giù per la max pendenza, un discreto distacco mi sovrasta senza conseguenze, col timore che parta tutto il resto. Si è staccata la dorsale nw indebolita dai 5 passaggi che non ha retto al mio dolce peso, max 25cm di nuova neve, 50m. di fronte x 200 di sviluppo, lasciando intravedere erba e rocce sottostanti. Non avrebbe potuto fare grossi danni ma meglio starne fuori, il pendio sembra carico di accumuli da vento e per niente legati col terreno. Ognuno tragga le proprie riflessioni. Mi è parso di aver visto tracce sul fondo della valle Argentera, presumo da eliski che ha ricominciato a svolazzare.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo notturno, cielo azzurro e tanto sole. Fino a Brusà del Plan neve continua poi appena si alza il bosco portage x un tratto di circa 150m.di dislivello dopodichè buon innevamento fino in cima. Salita la pala finale con l'ausilio dei coltelli. Discesa su neve ancora un pò duretta nella parte alta ma con un ottimo grip poi da m.2500 in giù bellissima primaverile. Nel bosco sfruttate le lingue di neve ma ci sono già molte interruzioni.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva fino a Pont Terrible
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
perfetto rigelo su tutto l'itinerario, temperatura inferiore alle attese. Pala sommitale con neve granulosa con bel grip, da q. 2600 in giù moquette. Anche nel bosco ha tenuto bene fino in fondo. Tutto intorno condizioni super, trasformato senza slavine. Solo sulle esposizioni sud il caldo ha fatto danni, con erba fin oltre i 2000m.
con Jimmy e Francesco.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok fino a Bessen Haut
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Bessen Haut su 5cm di neve fresca caduta nei giorni precedenti, che diventano 30 sulla pala finale.
Gran sgroppata, suprattutto con la traccia tutta da battere.
Sciata da paura!
Con Sic.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: IN AUTO FINO A BESSEN HAUT LIBERA
attrezzatura :: scialpinistica
Davide ha già fatto una piu'che esauriente relazione...sola nota: La gita è a mio avviso prettamente primaverile e comporta un notevolissimo spostamento.
Piuttosto che partire da Bessen Haut conviene partire da sotto al ponte del campeggio (almeno il rientro è tutto sciabile, senza dover poi ripellare).
Per il resto fatta la maratona fondo alpinistica, una volta che si inizia a salire è veramente una gran bella "Pala"!
(VI)

Gita dedicata a colui a cui giravano le "pale" ;-)



[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: necessarie gomme termiche
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
partiti da Bessé Haut. Neve e meteo perfetti. Primi 4 km sono in pratica in piano o peggio in sali e scendi. Eravamo già terrorizzati per il ritorno di dover ripellare. Solo noi e l'ambiente era fantastico. L'abbiamo tracciata tutta su 30 cm di neve asciutta su fondo portante, quindi non particolarmente faticoso. Quando inizia a salire sale veramente e in modo costante. Era bellissimo guardare le nostre innumerevoli gucie dall'alto. Solo gli ultimi 50 mt.ventati. Discesa da godimento puro, tale da farci scendere fino a quota 1800 di Brusà del Plan facendoci divertire per 1250 mt. di dislivello. Dopo una pausa alla chiesetta con buona volontà Fulvio ed Io abbiamo ripellato fino a Bessé Haut per tornare alla macchina chiudendo un bel giro e una stupenda giornata con 20,5 km e 1490 mt.di disl. Silvia ed Enrico hanno proseguito fino al campeggio di Sauze di Cesana. Oggi solo noi 4 Randagia, Enrico, Altapressione ed Io (un camoscio e una lepre bianca)

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok fino a Bessè Bas
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Besseè Bas e con la strada innevata fino a dove inizia la vera gita (2200 m). Sul pendio ottima farina pressata, veloce e molto divertene. Poi stando a nord ancora bella farina. Sul pendio, poche pietre, evitabili. Divertente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada per bessen haut percorribile ma in condizioni pessime
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Partito da Bessen Haut, in realtà alcune lingue di neve (portante al mattino) iniziano a 10' dalla frazione in corrispondenza di una curva della strada dove c'è un grosso masso, ma durano solo fino al primo piano con le indicazioni e obbligano comunque a un sacco di gava&buta; quindi è meglio proseguire sci in spalla per un'oretta sin oltre il piano delle 7 fontane a circa 2250/2300m. Di qui neve trasformata portante con un dito di neve recente (probabilmente frutto dei temporali di ieri). Giunti a metà vallone dove bisogna deviare a sx e risalire un canale non seguire la mia traccia perchè ne ho seguito uno più a dx che a metà ha crosta non portante e mi ha obbligato a tornare indietro per un pezzettino. Di qui sono arrivato in vetta seguendo vecchie tracce a sx (salendo). Discesa parte alta prima in centro pendio e poi a dx (scendendo) in un mix di tipi di neve: primi 150m di dislivello su farina compressa o con crosticina che non disturba la sciata, poi 150m con crostaccia (ma si è sul facile quindi non rovina la valutazione della gita) e infine 150m su crosta portante, se continua on questo caldo però già domani sarà tutta crosta. Parte bassa dal canale in giù in bellissima primaverile scorrevole, solo al fondo poco prima di ritogliere gli sci a volte sfonda un po'. Sarebbe anche una 3* come gita ma dato che è stato il primo 3000 del 2012, il primo 3000 con gli sci e la prima volta sul giornalet ne do 4*...
P.S. la strada di fondovalle della valle argentera sembrerebbe agibile dopo brusa da plan fino in località fontana balme (ca 1750m).
Un saluto al gipeto che ha percorso il vallone mentre stavo scendendo... buona pasqua e buone gite a tutti.


[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi il pendio tutto per noi, qui per fortuna niente Eliski. Dalla macchina si cammina circa 1/4 d'ora e poi ci sono un paio di tratti senza neve. Neve un po' più pesante di ieri, ma sempre molto bella. Con Drink e Pi Greco.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti sotto una fitta nevicata e su 20cm di neve fresca da bessen haute si e' progressivamente aperto passando da un ambiente invernale a un caldo e un ambiente piu' tipici di aprile. Intenzionati a fare il Platasse siamo dirottati sul Giornalet viste le tante rocce affioranti sul pendio finale del Platasse. Alla fine bene comunque visto che abbiamo fatto una lunghissima sciata in 30/40cm di neve freschissima su fondo duro. La migliore sciata della stagione. Io fino in cima, I miei soci fermati poco sotto insospettiti dal pendio. Al rientro sulla stradina neve gia' sciolta e portage per l'ultimo chilometro. Solo noi in giro. Buonissimo I'll ristorante di bessen haute. Ciao e grazie a Paolo e Marco.


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: strada percorribile "o quasi"oggi sino al Brusa' del Pian..non per noi
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Tempo brutto, nevischiava. Partiamo poco piu' sotto di Brusa del Pian a quota 1750 mt con sci a spalle sino a quota 2250 e poi dopo il bosco, prima percorrendo la stradina e poi per ampi pendii raggiungiamo il colle a dx del Giornalet quotato 2750 mt..il tempo e la visibilita' non erano dei piu' belli, vento e poi ci mancava il tempo x raggiungere la cima. Posto molto carino ma la neve sotto manca propio:-(( In discesa abbiamo trovato neve di tutti i tipi ma non e' mai stata troppo crostosa! Un saluto al mio amico Paolo pilota!! Ciauuu Massi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Bessen Haut
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partito da Bessen Haut, anche oggi tardi, cosi' sono arrivato in cima giusto in tempo solo per salutare l'ultimo dei pochi sky-alp saliti quassu' oggi (6).
In salita si possono mettere gli sci dopo pochi minuti, ma e' forse piu' pratico tenerli sullo zaino fino a dopo il primo pianetto. Nella parte in ombra del vallone del rio Colombiere la neve invece si e' ben conservata.
Quantita' neve : 0/5 fino a 1900,1/5 fino a 2100mt, poi 2/5
Qualita' neve :2/5 nel complesso,farina ventata e pressata nella parte alta( il pendio finale, dove si sono gia' formati alcuni piccoli lastroni da vento x ora poco importanti)poi un mix di farina discretamente sciabile nella parte in ombra, quindi una pista battuta lungo la stradina finche' c'e neve ( con un paio di brevi gava-buta si arriva a 5 min dalle auto).
Sicuramente le condizioni nivologiche varieranno nei prox giorni in virtu' delle previsioni meteo.

Giudizio complessivo 4/5: una bella gita,con percorso vario ed interessante,da valutare pero' x quelli a cui non piacciono gli spostamenti lungo le stradine...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Si portano gli sci per un breve tratto, lungo avvicinamento al vallone. Parte alta completamente arata. Farina compressa in alto, con un po' di attenzione alle numerose tracce di discesa (un po' gelate che non rendevano la sciata costante). Tutto sommato la discesa dal pendione è stata bella. Nel vallone farina alternata a crosta, bisogna saper scegliere la 'buccia d'arancia'. Piu' in basso farina pressata e infine la stradina con neve alla frutta nella parte finale. In salita ci sono delle placche a vento nei pressi della cima, pero' la gita è sicura poichè ottimamente tracciata. In ottima compagnia di Gianluca (gbona) Le foto le ha fatte lui!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Sono partito da Bessen Haut. Si cammina una ventina di minuti, poi manca neve in un breve tratto sulla strada. Neve un po' variabile, ma scendendo dalla punta tutto sulla sx si trova bella farina compressa (invece il pendio a dx scendendo ha placche da vento). Poca gente in giro, 6-7 persone.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Per la salita, partendo da Bessen haut, confermo quanto detto da Molalacorda.
Ieri sull'ultimo tratto un po' di vento freddo che in punta, scendendo appena qualche metro sul versante opposto, cessava.
In discesa ho seguito le tracce di due che avevo visto scendere dal pendio sud ovest.
Ho trovato ottimo firn solo leggermente "grutulluto".
Se volete provare consiglio vivamente di risalirlo perchè senza tracce da seguire non è facile da trovare, non segue una linea diritta, ma si sposta progressivamente da sinistra a destra (faccia a valle) fino a reperire uno stretto canale delimitato a sinistra da una marcata parete rocciosa (picca e ramponi indispensabili pendio sostenuto ed esposto).
Una volta arrivati al fondo del vallone tenendosi sulla sinistra orografica ancora parecchi spazi vergini in ottima farina, poi sentiero e strada.
Da solo


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Libero sino a Brusà de Plan
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Brusa de Plan. Portato gli sci a spasso per i boschi per un'oretta.
Arrivati al pianoro inizia la neve e l'ambiente diventa molto bello così come belli sono i pendii alti. Veramente una bella punta ed una bella gita.
La neve un po' pesante poteva essere migliore ma non ci si può lamentare.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino a besse haut
attrezzatura :: scialpinistica
Anche noi siamo partiti da besse Haut.Confermo quanto relazionato da molalacorda. Noi invece siamo scesi poco più tardi e abbiamo beccato scarsa visibilità sulla discesa più bella, comunque ci siamo divertiti lo stesso. Aggiungo una foto e la traccia gps.
con Rinaldo e Piero P.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: no problem fino a Bessen Haut
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Una ventina di minuti di sci in spalla da Bessen poi dopo un breve tratto con strada innevata è nuovamente necessario togliere gli sci per circa 300 metri lineari, quindi neve continua che diventa abbondante dopo le 7 fontane m 2250 ca. Ottima traccia, noi siamo stati sul versante nord. Il meteo oggi ci ha regalato una discesa assolata dopo una salita con cielo coperto o velato. Aria molto fredda in vetta. In discesa mantenendosi a sx sul pendio superiore, si trova ancora bella farina e assenza di vecchie tracce, successivamente ci siamo portati sul versante sud dove la neve è trasformata e infine nel fondo del vallone dove si trova ancora farina divertente. Dalle fontane toboga obbligatorio o quasi sulla strada.
In compagnia di Francesca, Marco ed Enrico


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Brusà del Plan, la prima neve continua si trova dopo più di 200 mt. di dislivello. Bella discesa su farina leggermente compressa con qualche zona di crosta evitabile, nell’ultima parte dentro il bosco ci si arrangia alla meglio per perdere quota. Bella gita in ottima compagnia.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva bene a Besse haut
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ha scritto bene Emilius, aggiungo solamente di non seguire le tracce verso destra che conducono ad una zona valangosa molto pericolosa ma deviare a sinistra su neve trasformata in direzione del Platasse..Un altro bel tremila insieme a mark con neve stupenda e soprattutto sicura..saluti a riky, verso Platasse di corsa.. Orfeo ed amico simpaticissimi giunti in cima poco dopo di noi ed un abbraccio grande a Marilena e compagni che non abbiamo visto mentre scendevamo.

[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Il tempo e la temperatura alta hanno caratterizzato la gita: + 2 alle 9 alla partenza al sole. Partito da Bessè haut ho messo gli sci sulla stradina dopo un portage di 10/15 minuti.
Il dislivello di 1101 m non è eccessivo, ma la gita richiede un avvicinamento di circa 1 ora e 15/30 minuti sulla strada in leggera salita. Dopo ho seguito la traccia ben battuta imboccando il ripido canalino ( consigliabili i coltelli) che porta anche al monte Platasse. Uscito da esso girando a destra, attraversando un valloncello e perdendo circa 25 m di dislivello ci si porta alla base della salita finale. Dopo ho visto degli skialp provenire direttamente dal basso evitando il canalino. La prima parte della discesa si svolge su una neve tipo zucchero che offre una bella e divertente discesa; poi quando si incontra un po' di crosta basta spostarsi a destra su pendii meno soleggiati per trovarne ancora di bella.Infine con un traverso mi sono ricollegato al vallone del Platasse e sempre sul suo lato destro si trova neve assestata. Si ripercorre la stradina un po' spingendo e tanto per gravità e togliendo per un centinaio di metri gli sci si arriva dove sono stati messi.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partito alle 7:30 da Bessè Bas. La neve, appena un po' discontinua, inizia quasi subito sul sentiero. Salita nel canale e sulla parete del Giornalet su ottimo firn sino a 2950 m. Qui si passa la cornice di distacco di un enorme lastrone : sopra crosta un po' discontinua. Sarà molto bella dalla prossima settimana. Discesa molto bella da 2950m in giù.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada libera fino a Bessé Bas
quota neve m :: 1500
Niente da segnalare in salita fino al bivio per Colle Fauri. A quel punto, a quota 2.500 circa, abbiamo lasciato la traccia e abbiamo battuto fino alla vetta (2.063). Siamo saliti sul lato sinistro per passare poi a destra in prossimità della cima. Salita molto faticosa a causa della neve cedevole nello strato superficiale per circa 20cm.
Discesa discreta per 400mt di quota circa, poi la neve é divenuta molto pesante e bagnata e poi nel bosco dura e lavorata dai passaggi precedenti.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok brusà del plan
quota neve m :: 2100
Partito da Brusà del Plan (-1.5 °C), stavolta sono salito nel bosco a sinistra. 50 min. di "portage", ma decisamente piu' agevole, in salita. Poi condizione ottime. L'ottimo rigelo notturno e l'esposizione prevalentemente ad Ovest dell'ultimo pendio finale, ha fatto si che la neve non mollasse mai. Arrivato in cima alle 10.20, panorama spaziale a parte il solito vento. Sceso fino a q. 2700 poi incontrato Paolo (funcool) e quindi ripellato per scendere una seconda volta il pendio finale(neve dura, con farina compressa, ottimo grip). A salire indispensabili i coltelli. discesa da 2700 m in giu' con neve dura che mollava solo nella parte superficiale: una goduria. Scesi per lingue di neve nel bosco sulla sinistra idrografica del rio colombiere a 15 min dalla macchina.
Un saluto al simpatico gulliveriano Funcool! Foto a breve su e albytala.blogspot.com


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: libera fino a brusa del plan
quota neve m :: 2100
Alle 6.30 a bardonecchia c'era odore di gita-pacco. Tempo incerto, neve boh?. Idea: valle argentera con ultima spiaggia rognosa. Gran gita, neve da urlo su bellissimo e ripido pendio finale. 400 metri perfetti, immacolati con 15 cm di fresca ancora leggera su fondo duro.
Il portage e' elevato fino alla stradina a quota 2100 circa. Su lato destro (sx orografico) del torrente, seguendo l'itinerario classico, si arriva ancora quasi all'auto magari ravanando un po' nel bosco.
Incontrati due skialp e vista la gran processione sulla rognosa.
PS: la strada della valle argentera e' chiusa circa 1 km dopo brusa del plan.

[visualizza gita completa]
Nonostante il portage di circa 300 m mi sento di dare 5 stelle per le condizioni della neve: superbe.
Nella parte alta si è ancora a febbraio, con ottima farina su fondo duro. Poi, firn eccezionale. La temperatura non proprio calda (-1 alla partenza) ha consentito alla neve di mantenersi.
Il pendio finale, ripido, è comunque ben assestato.
Partiti per fare il Valfredda abbiamo poi ripiegato causa il tempo, che non ci convinceva. Scelta azzeccata, il tempo è stato buono senza un alito di vento.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok fino a brusa del plan valle argentera
quota neve m :: 2000
Oggi sarebbero state le condizioni perfette: 15-20 cm di farina su fondo duro. Partito troppo presto, arrivato alla fine del bosco, il tempo era ancora nuvoloso e non avendo punti di riferimento non si vedeva niente. Quota raggiunta 2400 m. (Farina) Appena ritornato al punto di partenza ovviamente si è fatto spazio una bellissima giornata... Domani non sarà piu' farina, bisogna aspettare che trasformi. Io ho portato gli sci per circa 40 minuti. Ho seguito l'itinerario di gulliver delle rachette. il bosco, lato destro salendo, del rio colombiere (e quindi sinistra idrografica) non è molto agevole.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: in auto fino a brusa del plan
quota neve m :: 2300
Meriterebbe 5 stelle se non fosse per i quasi 500 metri di dislivello prima di infilare ai piedi gli amati legni.Il ripido piano inclinato sotto la vetta richiede i coltelli.Pendenze anche sopra i 30 gradi.Discesa su firn orgasmico fino a quota 2200, stando sul versante sinistro(scendendo), poi buta e gava nella boschina e ultimi 200 metri a piedi.Sui versanti sud la neve è praticamente scomparsa.Gita da fare ancora per poco, consiglio di salire da bessè haut per avere meno dislivello.Non abbiamo visto un'anima viva tutto il giorno.Un saluto a Omar

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: aperta fino a Besse Haut
quota neve m :: 2200
La stella che manca è per la mancanza di neve a Besse Haut, ma guardando il calendario forse è normale !!!!!!
Volendo si può salire fino ai bacini in auto, io lo sconsiglio visto che stamani c'era la forestale a fare le multe, più che giuste.
30-45 minuti di avvicinamento su comoda carrozzabile, poi neve continua da mt 2200.
Scesi un pò tardi (12.30) in quanto non ha mollato, su ottima crosta portante fino ai bacini ......... spettacolo !!!!!!!
A occhio in ottime condizioni anche le gite al fondo di Val Troncea e Valle Argentera .
Un grazie a Bruno per la soffiata sulle condizioni dell'alta Val Susa.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Nonostante la stagione inoltrata trovata inaspettatamente farina, abbastanza assestata.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Visto il periodo e il caldo dei giorni scorsi non pensavamo di trovare farina lungo tutto il pendio del giornalet.
in compenso c'è poca neve nel bosco sopra brusà del plan e non si riesce a sciare neanche sopra il rio colombiera.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: discrete
neve (parte superiore gita) :: trasformata
gita splendida, sotto la punta c'è ancora degli accumuli di neve farinosa, per pochi metri ma poco sicuri, prestare attenzione. Per il resto tutta trasformata al top!! partito da Bessè Haut

[visualizza gita completa]
osservazioni :: Ottime
neve (parte superiore gita) :: Da farinosa a pesante
Bella gita di inizio stagione.
Neve un po' pesante nel bosco, farinosa sul
pendio finale.Sci ai piedi dall'inizio.
NB: la parte alta è priva di neve. Siamo arrivati sulla spalla a sud della cima (100 m sotto).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura
neve (parte superiore gita) :: compatta, dura
Bella gita, pendio finale ripido e lungo da fare coi coltelli. Partenza da Besse Haute. Dieci minuti sci in spalla.
Ambiente suggestivo e panorama splendido in vetta.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Non scordero' mai questa gita al Giornalet in quanto ci ha regalato forse la piu' bella discesa su farina che ricordi a memoria d'uomo. Con Michele e Franco.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 1642
quota vetta/quota massima (m): 3063
dislivello totale (m): 1421

Ultime gite di sci alpinismo

19/01/20 - Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti - thebrd
Il Pastore dice "cima delle liste" così un bel gregge di pecore (oggi un centinaio?) abbocca all'invito... Le condizioni sono accettabili (diciamo tra le 2 e le 3 stelle, visto il fondo irregolare e [...]
19/01/20 - Croce (Monte la) da Tetti Folchi - lupo alberto
Bella gita dal sapore d'altri tempi e lontano dall'affollamento degli altri itinerari della valle; l'ambiente un pò chiuso della stradina iniziale è compensato dagli ampi spazi della parte alta, con [...]
19/01/20 - Arsy o Ars (Mont d') da Thouraz - stellatelli
Sci a 50 MT dall'auto, la sterrata è coperta di neve, con solo un paio di interruzioni, si attraversano 3-4 fondi di valanga duri al mattino, messo coltelli al momento di lasciare la strada per inizi [...]
19/01/20 - Testona (Cima) anticima 2468 m da Ciantel - mountain
Gita dei 3 Cai: Almese, Cirié e Venaria, oltre 35 persone. Da tempo era programmata qui, altrimenti si andava altrove; tuttavia è stata molto formativa per l'impegno incontrato al fine di addomesti [...]
19/01/20 - Rutor (Testa del) spalla SO 3214 m da Bonne per il Canale N/NE - luca76
Molto freddo alla partenza -8 circa poco prima delle 9. Saliamo veloci su buona traccia verso l'Arp Vieille poi all'altezza del pianoro attraversiamo verso il canale andando a prendere le tracce di 4 [...]
19/01/20 - Bosco (Cima del) da Thures - citta
Finalmente la FARINA! Ci era mancata tanto.... Dai 10 ai 20 cm di neve farinosa su tutto il percorso, non toccata dal vento. Solo sulle esposizioni sud ripide il sole l'aveva leggermente inumidita. [...]
19/01/20 - Peygus (Col des) da le Laus - silviotos
Il vento ha un po guastato la non molta farina caduta venerdì. Meglio gli avvallamenti e il bosco dove c e più polvere. A volte si sente sotto la vecchia crosta irregolare