Emilius (Monte) da Pila

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Assente
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Emilius oggi in condizioni per veri cinghiali, ma se non facciamo un po' di sano "ravanage" che gusto c'è!!!
Dunque, partenza alle 5.00 dal piazzale alto di Pila, 8 gradi, prendiamo il classico sentiero che porta a Chamolé, in discesa con lingue di neve sulla pista n° 1 si scende con qualche tratto scoperto sino all'altezza delle baite Chamolé. (ma scioglie di brutto con queste temperature). Quando la pista gira a destra noi mettiamo gli sci ai piedi e puntiamo dritti al lago Chamolé, qui rigelo appena sufficiente per non sfondare. Appena sopra il lago mettiamo i coltelli e saliamo al colle onomino (impossibile salire con i ramponi, si sfonda sino al terreno). Discesa verso Arbolle, prima parte senza neve, poi tolte le pelli facciamo un traverso alto nel vallone passando numerose valanghe. Poi si sale senza problemi sino sotto al colle dei Tre Cappuccini. Da qui ramponi e si sale bene su neve dura, appena sopra il colle abbandoniamo gli sci. Lato est, neve già smollata alla grande, una pappa. Il tratto di cresta ci ha fatto penare assai, si sfondava parecchio e la progressione non era per nulla facile, tanto che nell'ultimo tratto ci siamo buttati a sinistra della cresta (lato ovest) che pur essendo più ripido però aveva neve ghiacciata che consentiva una salita più veloce. La vetta sempre panoramica, e la parete nord bella imbiancata, che un esperto ripidista avrebbe pure potuto scendere con sci, almeno per tutto il tratto che si vedeva, però non abbiamo saggiato la consistenza della neve!!! Discesa con ramponi sino sopra il colle e poi bella sciata per raggiungere i laghi d'Arbolle. Poi si ripella per salire al colle Chamolé. Discesa dal colle al limite, ad ogni curva si sfondava la crosta e non era per nulla facile perché sotto è pappa molla. Bene o male arriviamo al lago Chamolé, qui togliamo gli sci e ci portiamo alla partenza della pista 1 che scendiamo con sci sino all'altezza delle baite Chamolé, poi si spalla sino a Pila.
Nei pressi del lago Gelato, qui ottimo rigelo.
Appena sopra al colle dei Tre Cappuccini
Dopo il colle inizia il tratto sfondoso.
In vetta
Parete nord
Sotto il colle, bella neve.
Il vallone di Arbolle dal colle Chamolé
Lago Chamolé
Il pendio che scende dal colle Chamolé
Fine della neve

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
buone condizioni su tutto il percorso
nessuna traccia dopo il lago di Chamolé, oggi tutti alla Becca di Nona
discesa dal colle verso Arbolle con un pò di crosta nel primo tratto, al rientro ho preferito salire a piedi
giornata fantastica e condizioni della neve molto meglio del previsto
fatico salire la cresta dopo il Colle dei Cappuccini, per il caldo fastidioso zoccolo sotto i ramponi
panorama dalla vetta grandioso vista la giornata limpida

[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti passando dal Colle di Chamolè sceso coi ramponi. Battuto traccia su tutto il percorso. Prima del deposito sci al Colle dei Tre Cappuccini abbiamo rimesso i ramponi. La prima parte della cresta l’abbiamo aggirata sulla dx collegando diverse lingue di neve. Al ritorno abbiamo imboccato il canale che porta a Comboè, all’inizio con molte rocce e qualche buco da evitare poi, quando si allarga, molto bello. Infine risaliti al Colle di Plan Fenetre utilizzando le tracce provenienti dalla Becca di Nona. Panorama indimenticabile dalla cima in una giornata fredda ma praticamente senza vento. Sciisticamente non si può considerare una bella gita, ma è completa ed impegnativa, da sconsigliare con lo snowboard. Con Andrea e Paolo e Giorgio ed i 2 Francesco con lo snowboard.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: auto a Pila, parcheggio inferiore
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Niente di più da aggiungere al commento del socio . Le foto inoltre illustrano bene le condizioni attuali
Percorso solo la parte bassa della cresta finale dopo il colle dei Capuccini. Per me sarebbe diventato tardi anche in considerazione della perturbazione in arrivo. Con Stefano e Karen, una bella giornata lungo un itinerario classico ed impegnativo, soprattutto per lo sviluppo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni e buon innevamento su tutto l'itinerario,sci ai piedi da subito all'inizio della pista de "Il Bosco",partenza alle 5.45 con un grado positivo e ottimo rigelo,usato i coltelli per risalire il ripido pendio che adduce al col Chamolé,discesa comoda su sentiero esente da neve nel tratto più esposto,calzato gli sci nel pianoro sotto al rifugio e seguito la traccia presente dei giorni scorsi fino al colle dei 3 Cappuccini,di li a piedi,con piccozza e ramponi su belle peste e neve portante fino in cima!!Discesa fino a quota 3000 su neve crostosa ma ben sciabile,oggi le nubi non hanno permesso al sole di compiere il suo dovere,neve più morbida ,di li,fino al rifugio,ottima poi la discesa dal colle Chamole con neve fredda su fondo duro e bella primaverile sulle piste.Oggi,ad avere avuto un po' più di attributi,si sarebbe potuto scendere sci ai piedi dalla vetta!!Buone gite

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo perfetto, assenza di vento saliti da pila per il col di chamole discesa su arbolle (fare attenzione al primo tratto esposto)e poi itinerario classico con gli sci sino al colle dei 3 cappuccini dove abbiamo incontrato 4 simpatici bergamaschi...poi cresta a piedi con ramponi sino alla vetta....discesa fatta tutta a dx del vallone su neve praticamente trasformata solo primo tratto sotto il colle un po' di crosta ma sciabile. Poi preso il canale sotto il rifugio che porta a comboue neve polverosa ma pietre nascoste....rientro per il col plan fenetre...super gita da panorami e ambiente meraviglioso dislivello importante e sviluppo notevole 20 km circa
Con Andre e louis


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada ok fino a Pila
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gitona lunga e impegnativa per distanze e dislivelli. Partenza da Pila, saliti passando dal colle di Plan Fenetre e Comboé, la discesa dal colle si fa ancora con le pelli anche se in alcuni punti manca un po' di neve, mentre la risalita del canale che porta ad Arbole è un po' ravanosa sia in salita che in discesa. Saliti su buona traccia di qualche giorno fa (grazie) che da sopra i piani di Arbole in poi era riempita dalla neve soffiata. Dal colle dei Tre Cappuccini in vetta a piedi e faticato parecchio a ritracciare su neve non portante. Discesa su neve un po' di tutti i tipi in via di trasformazione a seconda dell'esposizione, compresi tratti di crosta e qualche sasso "in agguato" soprattutto nella parte alta e nel canale. Panorami strepitosi dalla vetta e ambienti meravigliosi, incontrati complessivamente una decina di sci-alp nella parte alta.
Bella ed impegnativa gita e bellissima giornata divise come sempre con Monica.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti su neve stabile e farinosa fino al colle dei cappuccini, poi a piedi fino in cima. Prestare attenzione alle pietre in discesa

Con lorenzo


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gita, molto lunga. Adesso si portano molto gli sci, si trova neve continua dal rifugio Arbolle, 2 ore circa di sci nello zaino. Messo i ramponi per passare il col Chamole. Dal rifugio bella salita fino a sopra il passo dei 3 cappuccini. Poi in vetta con i ramponi. Discesa su neve splendida fino al rifugio, poi risalita a piedi al col Chamole, e altra bella discesa, seguendo lingue di neve fino al lago. Poi passeggiata fino a Pila!

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: n.n.
attrezzatura :: scialpinistica
Anzitutto sono io a dover ringraziare Brusa, con il quale avuto il piacere di condividere parte della discesa, per aver recuperato il mio casco portandolo con se fin sotto la cima. Oggi era la prima volta che avevo deciso di portarlo e me lo sono maldestramente fatto cadere giù in fondo fino al lago chamolè. Oggi scarso rigelo. Partito poco prima delle 5.30 con già +7°C , ho usato i coltelli nel pendio x il col chamolè e sotto il colle dei tre cappuccini. Discesa dal col chamolè ancora agevole al mattino presto. Resto del vallone di Arbolle filato via veloce tra qualche sali/scendi. Peccato aver trovato la cresta finale in condizioni infide e che ho tracciato fino in cima più x testardaggine che altro. 80% sfondoso anche fin sopra le ginocchia e insidioso x via dei buchi tra le pietre. Ci ho messo credo un ora per percorrerla fino in cima, così il tempo totale di salita si è attestato a ben 4 ore e 30... Bella la discesa dai tre cappuccini fino al rifugio arbolle, poi neve già marcia da far schifo alle 11 che ci ha dato un pò di noia nel risalire al col chamolè (condizioni cmq sicure). Altra bellisima discesa fino al lago chamolè, poi neve marcia dal lago in giù. Sceso come brusa dalla pista del bosco, si arriva praticamente sci ai piedi a 5 minuti dalla macchina. Bel gitone dall'ambiente superbo e che con la risalita al col chamolè e i vari sali/scendi segna un bel 2100m D+

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Un doveroso ringraziamento a Lupo solitario che si è smazzato tutto il lavoro sporco; ovvero tracciare il pezzo a piedi fino alla madonnina con neve sfondosa che, oltre alla fatica, celava buche e pietre. In queste condizioni e' facile farsi male alle ginocchia. Rigelo striminzito ma i coltelli li ho dovuti usare (ho pelli "spelacchiate" che invocano il pensionamento). Discesa su neve molto bella. Al ritorno, dopo il rifugio Arbolle, nella risalita al colle, la neve al sole aveva mollato parecchio.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti da Pila su neve ben rigelata fino al colle di Chamole', si tolgono gli sci per pochi minuti poi rimessi gli sci con lungo traverso siamo scesi nel vallone di Arbole, da li fino al colle dei Tre Cappuccini dove abbiamo lasciato gli sci e salito a piedi la facile cresta che porta in vetta; tornati al deposito siamo scesi con gli sci ai piedi del colle d'Arbole, breve risalita fino al colle e poi lunga discesa nel vallone delle Lores su neve dura che non aveva mollato niente vista l'expo Nord e le basse temperature. Nella parte alta del vallone bella sciata tenendosi sulla dx. scendendo, poi dopo il terzo lago, tenendosi alla sua dx breve risalita a piedi per raggiungere gli ultimi pendii divertenti e puntando l'evidente valanga a sx. scendendo; raggiunta la valanga inizia il ravanage per reperire il sentiero estivo che in breve porta alla poderale. Le tre stelle sono per la qualità' della neve incontrata in discesa, cinque stelle per l'ambiente.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Buone condizioni su tutto l'itinerario. Nonostante la neve non sia abbondante si giunge quasi in punta con gli sci ai piedi lungo la cresta dei tre cappuccini. La discesa dalla vetta nel canalone sud-ovest è in ottime condizioni ma con poca neve in alcune strettoie finali. Gita molto bella anche per la quasi assoluta solitudine. Luigi con Ernesto ed Oscar.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
bella ma lunga gita con notevole sviluppo,siamo passati in salita e in discesa dal col chamolet,ambiente selvaggio, e grande panorama a 360° dalla cima,la cresta x la cima è in ottime condizioni(ramponi consigliati) neve ottima su tutto il percorso.
grazie a Edo x la gita


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni molto favorevoli, anche se la neve non è molta. In discesa abbiamo percorso il canale che scende su Comboé, trovando neve farinosa e qualche sasso affiorante, poi risalita al col fenetre. Un giro lungo, complessivamente impegnativo.
Con Andrea, Jean e Luca che da tempo attendevano questa salita, bella gita in bell'ambiente, tranquillo e isolato.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1800
Gita molto impegnativa, lunga e pericolosa. Partito da solo, ben presto mi sono unito a 3 valdostani che conoscevano il percorso e con i quali ho salito il colle di Chamolee poi sceso al rifugio. Li ho rallentato il passo, ma sono arrivato comunque fino in cresta (circa 3350m), in tempo per scendere con i Valdostani i quali si sono anche loro fermati causa neve inconsistente. La discesa è stata segnata dal caldo, neve ottima sopra i 2800, sotto da sciare con attenzione in funzione dell'esposizione. Causa pericoli troppo alti nel risalire al colle di Chamolè, mi sono fermato al rifugio per poi scendere nella mattinata seguente.
Un saluto ai tre valdostani. Loro non si sono fermati al rifugio e sono scesi domenica pomeriggio, fortunatamente senza incidenti. Consiglio a tutti coloro che vogliano fare questo itinerario di prestare molta attenzione alla salita e discesa del colle di Chamolè. Dal rifugio ho potuto contare almeno 2 scariche che hanno colpito il sentiero... meglio non trovarsi sotto.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
Gita molto lunga e poco sciabile. Saliti al col de Chamolee e scesi al rifugio d'Arbole ( cengia stretta e pericolosa, fare attenzione), risaliti i pendii e vallette fino all'attacco della cresta. Bella vista sulla Val d'Aosta.
Scesi fino a Comboe (valletta stretta) e risaliti al col de Plan Fenetre. Non risalire al col de Chamolee nel pomeriggio.
In compagnia di Alberto e Pioda


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
gita solitaria sino al Passo Tre Cappuccini ( da Pila, col Chamole', Arbole); condizioni ottime sempre sci ai piedi (a parte discesa dal col Chamole' ad Arbole) talvolta con coltelli, ottime le cdz per la discesa dalla vetta che ho visto fare a 4 ragazzi che hanno pernottato all'Arbole invernale, - 2° a Pila alle 6, ottimo rigelo, sceso a mezzogiorno il pendio dal col Chamole' verso il lago ancora in ottimo firn appena smollato;
si parte da Pila sci ai piedi
di fronte si vede il pendio del colle della becca di Nona invece privo di neve negli ultimi 100-150 mt sotto il Federigo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
quota neve m :: 1900
Partiti io e il bergamasco con grandi falcate , ma il tempo incerto ci ha fatto tentennare. Claudio si arrende dopo il rifugio Arbole causa troppo sviluppo con scarsa pendenza. Io proseguo insieme ad un ragazzo di trento alle prese con lo stesso problema con la fidanzata. Arriviamo in vetta molto tardi ma nel bel mezzo di una schiarita. I pendii sono così .. così.. ma la cima e il percorso sono di grande soddisfazione.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: Buone
neve (parte superiore gita) :: primaverile in alto
Partito da Pila alle ore 07:00,con gli sci fino a C.Plan Fenetre,poi tolti per 100 mt. in discesa fino a Comboe,qui neve leggermente pesante fino al canalone che porta sotto al rifugio Arbole,tolto gli sci per circa 50mt.condizioni a piedi buone,e da qui fino a circa 200mt. dalla punta dell'Emilius condizioni ottime.Arrivato leggermente più in alto sulla sinistra del P.so Tre Cappuccini neve primaverile,poi fino in punta per cresta innevata ma percorso facile.Attualmente con queste condizioni arrivando verso le 09:00 al rifugio si trova un ottima neve da percorrere in salita senza utilizzo di coltelli.
I ramponi sono stati solo un sovrappeso.
Discesa ottima fino al rifugio poi nel canale neve un po pesante e dopo rientro su tracce di salita.
Nel complesso giornata piena di sole per ascendere al cielo più luminoso della fantasia..................

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: trasformata, dura in alto
Bella sciata!! Unica montagna dove si stà in giro un giorno intero si fa una fatica boia e un sacco di dislivello sempre in piano. La discesa (sempre in piano) si racchetta mica male, poi però sci nello zaino risalita al colletto e bel traverso finale (sempre in piano). Eh c'è la cresta!!!interessante scialpinistica!!! Unico divertimento il canalino (breve) slavinato per chi ama i gnoccotti. Prima volta in vita mia che mi rifiuto di salire in vetta! (Vecchiaia)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: abbastanza sicura
neve (parte superiore gita) :: Trasformata a tratti gessosa
Partiti da Pila e saliti lungo la pista del Bosco. Il pendio oltre il lago Chamolé da percorrere con attenzione come la discesa verso il rifugio Arbole. Nessun problema fino al colle dei tre cappuccini. Il tratto in cresta da percorrere a piedi con gli sci a spalle. Scesi direttamente dalla punta con gli sci sul versante sud. Il tratto terminale del pendio da percorrere sci a spalle su uno stretto e ripido canalino innevato meglio con i ramponi ai piedi e non nello zaino! Nessun problema la discesa fino al Comboè (occhio al canale sottostante Arbole). Risaliti al Col Fenetre e scesi a Pila senza problemi.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 31/03/12 - giovannibonelli
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: OSA :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Tutte
    quota partenza (m): 1800
    quota vetta/quota massima (m): 3559
    dislivello totale (m): 1900

    Ultime gite di sci alpinismo

    27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
    Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
    26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
    Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
    26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
    Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
    26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
    Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
    Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
    Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
    25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
    Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]