Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco

Bellissima via, di difficoltà contenute ma con passaggi molto estetici. Rispetto alla Scuola Paolo Giordano scalata prima ha una chiodatura un poco più aerea, ma cmq sufficiente e al massimo integrabile.
Abbiamo unito il 2° e 3° tiro e il 4° con il 5° senza nessun problema di attriti di corde. Poi proseguito ancora con due tiri fino alla 'punta', basta superare le catene stando a sx dell'ultima sosta e seguire gli spit, passaggio a 4 zampe molto divertente sotto ad uno strapiombo.
Discesa per comodo sentiero.
Con Claudio che alla fine un po' di amicizia con il granito l'ha fatta ;-)

Il passo del gatto per arrivare in cima

[visualizza gita completa con 1 foto]
Imperdibile l’ultimo tiro ma bella scalata classica anche su L1, 3 e 4. Su L5 l’ingresso in fessura è meditativo ma poi passa al comando l’animale che mi porto dentro...

“Una dulfer vorrei, lunga chilometri sei.....”

[visualizza gita completa]
Atleticae storica via. Scalata con Marta, Angelika ed Elio. Per conludere la giornata salito lo spigoletto Ellena ed a seguire la vena di quarzo. Un giorno felice e di puro relax

[visualizza gita completa]
roccia fantastica, non unta, soste attrezzate in ottimo stato, presenti spit e chiodi sui tiri, mai ridondanti ma più che sufficienti. Stupenda arrampicata. Fantastica tiepida giornata di fine inverno. Con Tomasz.

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: Tutto in regola
Via di fessura e diedro, tutta proteggibile su friends in caso. Navigato un po' sul secondo tiro. Soste tutte in ordine e spittaura in buone condizioni ed abbondante.
Giornatone di sole in Sbarua con l'amico Vincenzo. Primo tiro molto bello, come secondo abbiamo salito probabilmente il tiro dello "Spigolo centrale", per il resto seguito la via. Fessura della Dulfer bellissima e scalata su protezioni veloci, friend Camalot Nr3 perfetto.
Provato poi la fessura del Belvedere, per uscire si esce ma che fatica. Ricalati per dare un occhio al camino Ellena, parte su spit smartellato poi qualche chiodo ed uscita estetica su spigolo ben spittato ( per lo meno abiiamo fatto così)


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Nulla di rilevante
Bellissima via, con una intuizione fenomenale del mago della roccia Gervasutti, il fortissimo. Assolutamente non banale, anche se la richiodatura in chiave moderna la priva del suo fascino originario. La via può essere percorsa tutta con protezioni veloci. Ad ognuno la sua scelta ;-)
Bellissima giornata sempre in ottima compagnia ;-)


[visualizza gita completa con 5 foto]
Come spesso accade, giornata affollata in Sbarua...., ma sabato autunnale molto bello, con clima perfetto!!
Per quanto riguarda la via sottoscrivo il commento di Lup: bello il primo tiro che ti dà subito la sferzata giusta per cominciare, ma soprattutto, sottolineo che, davvero il tiro finale in dulfer vale tutta la via...
Una classica da fare e magari anche da ripetere.
Un grazie a Massimo che, avendola già fatta, mi ha lasciato tirare le lunghezze più belle....


[visualizza gita completa]
Via prevalentemente fisica, in particolare molto belli primo e ultimo tiro che vale tutta la salita. Vari spit e alcuni chiodi sparsi sui tiri, non è indispensabile integrare. Giornata bellissima, ma molto affollata in questo periodo

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ottima Strada e Ottimo Parcheggio
Bellissima Via di Gervasutti, anche se ha pochi tiri, dallo stile di arrampicata sembra di scalare una via di alta montagna.
Scalata tutta usando solo Friend e Nuts senza toccare gli Spit.
Assolutamente Super consigliata.
Scalata con Michela

[visualizza gita completa]
Fatti solo i primi tre tiri perchè era tardi e quindi calata in doppia fino alla base. Via affascinante già solo per il nome. Per il pezzo che abbiamo fatto ben chiodata. Bella e non banale la "generosa" lama del primo tiro che mi ha fatto un po' pensare e un po' sudare.
Fatta in cordata con Tom seguiti dall'altro duo Alessandro - Valeria. Una bella giornata di iniziazione alle vie di roccia per qualcuno del gruppo.
Naturalmente occorrerà tornare per farla tutta, soprattutto il diedro fessura finale


[visualizza gita completa con 4 foto]
Arrampicata prevalentemente fisica, culmina nella sontuosa dülfer sull'ultimo tiro, un bel quinto! La via è attrezzata a spit, non abbondanti ma presenti nei punti chiave; di conseguenza risulta meno temibile di un tempo, bella scalata tra fessure e diedri; è una classica molto frequentata.

Oggi con Radu e Davide, giornata super.



[visualizza gita completa]
Bella via in cui bon,ero mai stato,alcuni passaggi fisici specie sulla dulfer,ben chiodata,ma volendo facilmente integrabile,o per i piu bravi si puo fare tutta trad,discesa comoda per sentiero.
Con marco

[visualizza gita completa]
Facile e storico vietta fatta di corsa per evitare il temporale che non è mai arrivato, eccetto la sua pioggia.
Superbo il dulferrr dell'ultimo tiro.
Con amedeo.


[visualizza gita completa]
Le classicone non deludono mai!
Carino L1, poi tiri di "avvicinamento" al meraviglioso diedro-fessura finale... Interpretabile in dulfer o a incastro...
Chissà perchè ci sono spit su una meraviglia della natura così... Sembra più difficile di quel che è...
Con Matte, alla seconda via di giornata

[visualizza gita completa]
via in buone condizioni, nulla di rilevante da segnalare.


[visualizza gita completa]
Spettacolare e mai banale. Breve ma intensa. Dulfer finale di puro godimento.

[visualizza gita completa]
Stupenda via, soprattutto la dulfer finale. Attacco facile da individuare, salire per il sentiero dietro al rifugio verso l'evidente sperone roccioso. Saliti fino in cima aggiungendo i due tiri della via normale (compreso il passo del gatto). Scesi per sentiero a tratti attrezzato con catene per ritornare alla base.
Doppia cordata con Carre, Paolino e Badra! Processionarie come se piovesse lungo il sentiero di avvicinamento al rifugio.


[visualizza gita completa]
Fattibile e di soddisfazione in ottica 'trad'. In tal caso prevedere 3-4 friend grandini piu o meno uguali per la fessura in dulfer finale. Ben abbinabile a qualcosa al torrione bianciotto e limitrofi. (Spostamento con scarpette di due minuti)

[visualizza gita completa]
La via è molto interessante e affascinante, la chiodatura è sicura.
Noi abbiamo percorso alcuni tratti senza usare gli spit, con i friend.
Giornata incredibilmente calda anche oggi, a dispetto del calendario.
Nella dulfer finale la roccia offre un grip particolarmente buono.
Abbiamo poi proseguito lungo la Diretta Bianciotto: spettacolare!
Con Teobruno, in gran forma.
Foto e report:
dani-climb2.blogspot.com/2016/12/rocca-sbarua-m-1100-gervasutti-ronco.html


[visualizza gita completa]
Salita quasi totalmente atletica, almeno nei passaggi più impegnativi! Valutazioni difficoltà molto discutibili.....le varie guide degli ultimi venti anni, hanno sempre avuto la tendenza a declassare le vie di falesia e quelle di bassa quota! Mia modesta opinione di vecchio alpinista (40 anni di attività), 1° tiro 5b, 2° tiro 3c, 3° tiro 5b sostenuto e 4° tiro 5c. Dare dei IV qui è offendere Gervasutti! Chiodatura abbondante ed equivoca, troppe vie si intersecano creando confusione a chi non conosce già il tracciato. Trovare soluzione!(colorare le soste a secondo delle vie e se soste di più vie segnare con piccole frecce colorate le varie direzioni,etc.). Sarebbe utile tagliare qualche pianta troppo vicina alla parete. Roccia ovviamente eccezionale!
Ritornato qui dopo decenni! Con l'amico dei tempi (e di oggi) Franco, che se le tirata tutta da primo! Io più modestamente ho fatto da primo sulla Torinesi, per me basta e avanza!


[visualizza gita completa]
Seconda volta quest'anno la Gervasutti per accompagnare Lorenzo quando in pianura c'è nebbia qui si sta veramente bene completato il giro con Funghi sacri

[visualizza gita completa con 1 foto]
Mattinata con temperatura ideale e una leggera brezza, roccia perfetta, spittatura media, linea top.
Proprio bella, certo nel '37 con gli scarponi...

[visualizza gita completa con 1 foto]
Comunque bello il diedrone finalmente l'ho percorso dopo averlo visto svariate volte in foto prima via primaverile per togliere la ruggine invernale peccato per il tempo abbastanza grigio e con qualche pioviggine con il compagno storico Dario

[visualizza gita completa]
pazzesco scalare da soli su questa via! Bellissima, meteo perfetto! Non abbiamo avuto caldo :-)

Noi di tiri ne abbiamo fatti 5, ce una sosta tra il quarto e il quinto che evita di avere troppo sfregamento sulle corde
con il mitico Marmu


[visualizza gita completa con 1 foto]
Finalmente questa volta l'ho portata a casa! Il primo tiro già lo conoscevo anche se farlo con il sole invece che con la nebbia è stata un'altra cosa, secondo tiro easy mentre il terzo torna ad essere interessante con un accenno di quel che verrà dopo. Il Diedro non penso ci sia bisogno di commentarlo.. bello e duro! Alla fine ho faticato ad aprire la ghiera del moschettone dal male agli avanbracci :)
Nel complesso tutto molto bello.
Un grazie grosso come una casa a Fede che mi ha portato con se a fare questa bellissima via.. e come se non bastasse tutta Trad! Una meravigliosa giornata!


[visualizza gita completa con 2 foto]
Salita atletica per quanto riguarda le prime due lunghezze. il giorno della salita era affollata.
Terminato prima causa mancanza di preparazione fisica.
Grazie al maestro guglielmo e a daniele!


[visualizza gita completa]
Appena arrivati all'attacco volevamo subito provare questa storica ed emozionante via! Il freddo e la nebbia inizialmente non ci spaventavano ma appena iniziata la salita dobbiamo subito farci i conti! Superato il primo tratto senza sensibilità alle dita si pensava quasi di tornare immediatamente giù ma siccome ci tenevo molto a provare almeno il primo tiro ho incitato il mio compagno ad arrivare almeno fino alla sosta! E così è stato. Appena inizio a salire mi trovo subito in difficoltà con le mani ma pian piano riesco a guadagnare metri contento per quel che riesco a fare! Bellissimo il passaggio per arrivare in sosta dove per la prima volta riesci a vedere giù fino al rifugio e sei in piena parete! Non volendo rischiare decidiamo di scendere in doppia, scendo per primo godendo per la calata nel vuoto, anche se per pochi metri!


Anche se avremmo voluto chiudere la via è stata una delle più belle esperienze che ho fatto fin ora, sia perchè mi trovavo per la prima volta ad affrontare una via del genere e sia perchè non avevo mai fatto doppie su uno strapiombo! Se il meteo lo permetterà torneremo sicuramente a breve per chiudere il conto in sospeso!
Grazie a Paolo per avermi concesso questo tiro!


[visualizza gita completa con 4 foto]
Materiale in posto: qualche sosta un po' arrugginita ma in generale tutto in buono stato.
Spit ai punti giusti ma volendo si può integrare qualcosa, friends medio piccoli.
un po di muschio sul tiro più facile.

Con Sergio. Finalmente questa via ! Bellissima, mai troppo difficile ma neanche banale.
Sul breve traverso del primo tiro fondamentale fidarsi dei piedi.
La fessura finale vale tutta la via , una vera goduria.
Consigliatissima


[visualizza gita completa]
Sempre una bellissima via in perfetto stile granitico. Oggi con un pò di umidità.
Con Claudio


[visualizza gita completa con 1 foto]
Bella via, soste e spittatura ok. Facile finire su una delle vie adiacenti se non si conosce il posto. Purtroppo ho condiviso alcuni tiri con un individuo la cui antipatia e cafonaggine ha superato quella di qualsiasi altra persona mai incontrata in montagna. Aveva giá salito la Gervasutti in precedenza e quando gli ho chiesto dove andava la via mi ha mandato da tutt'altra parte, probabilmente voleva le soste tutte per sè... Percorsi i primi metri della via indicata dal tizio mi sono ritrovato in mezzo a placche muschiate, subito fatto dietrofront e andato dove l'intuito mi diceva. Ci siamo riincontrati alla sosta successiva quando gli ho fatto notare che mi aveva mandato dalla parte sbagliata mi ha risposto: "non dire cazzate. Col livello che hai che ti perdi in Sbarua devi solo stare zitto", a quel punto mi sono cadute le braccia... Per fortuna questo tizio non è piemontese e difficilmente lo incontrerò di nuovo sulle montagne di casa...

[visualizza gita completa]
Finalmente su questa storica via!
Salita velocemente in tardo pomeriggio con Max (che era già qui dal mattino con Eli). Spit e soste ok, la roccia sembra sapone.
Usciti per il solito passo del gatto per non dover mettere le scarpe e poi ancora Vena di quarzo.

[visualizza gita completa]
bella via classica rivista in chiave moderna...a nostro parere il tiro più difficile e' il primo anche perché oggi umido...complimenti al fortissimo, a quei tempi con gli scarponi sicuramente una vera avventura...un grazie ai gestori del rifugio per le informazioni e l'accoglienza...con gianfranco

[visualizza gita completa con 1 foto]
Gran bella via. Unico neo ......e' troppo corta. In questi pochi tiri si riscontra l'immensa capacità del " Fortissimo" . Roccia molto bella e chiodatura più che sufficiente.
Grazie al grande Max.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Peccato per la roccia umida, dopo le piogge del venerdì. Itinerario di bellezza sorprendente per gli standard di un "palestrone" come la Sbarua: per linea, qualità della roccia e varietà di movimenti non ha nulla da invidiare a vie ben più blasonate (per intenderci,quelle fra la Valle dell'Orco e la Val Soana).
Chiodatura giusta, utili ma non indispensabili 3 o 4 friend: uno 0,75 BD si piazza con soddisfazione sul primo tiro di diedro, mentre la lunghezza finale, nel tratto in Dulfer, non accoglie che numeri 2 o 3 BD (comunque spit a distanze ragionevoli).

[visualizza gita completa]
Terza volta su questa stupenda via. Devo dire che gli anni passano e l'ho trovata molto dura. Certo che ogni volta penso al Gerva che la faceva con gli scarponi.... Forse se non avessi fatto prima i 7 tiri della Cinquetti sarebbe andata meglio. Con Riccardo sempre in grande forma che (per fortuna mia) si è fatto il primo e l'ultimo tiro. Un grazie a Silvio del Mellano che l'ha pulita tutta.

[visualizza gita completa]
..solitamente non recensisco le vie alla rocca, è casa nostra, una vita su queste pareti..ma per qualcuno a me caro oggi era la prima volta, ed è giusto che "resti".. foss'anche poi la centesima, che importa? la Dulfer della Gerva resta per tutti il simbolo di questa bellissima e antica palestra..Oggi con Isa e Fabio dopo la normale, il passo del gatto e l'altrettanto mitica Vena, in un assolato quanto raro pomeriggio di luglio.. (m.conti)

[visualizza gita completa con 13 foto]
Magnifica via, ben protetta con bei passaggi manigliati. Piuttosto intuitiva, nonostante ciò abbiamo cannato il secondo tiro, anzichè proseguire a sinistra abbiamo erroneamente continuando su dritti fino alla prima sosta ma poi rientrati in via...La dulfer finale vale tutta la via!

[visualizza gita completa]
Un tuffo nella storia. Spettacolare susseguirsi di dulfer camini e fessure. Impossibile perdersi se si segue la logica. Forse ho lasciato un rinvio sull'uscita dell'ultimo tiro. Fate voi, potete scegliere tra una birra o un rinvio gratis!

[visualizza gita completa]
Via che non ha bisogno di altri commenti.
Rifatta dopo tantissimi anni, grazie all' amico Filippo, mentre i compagni Piero e Franco si destreggiavano sul vicino Spigolo Centrale.
Proseguito poi sul ''Bianciotto'', altro pezzo di storia della Sbarua.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Una bella via dal tracciato logico, piuttosto atletica in alcuni passaggi. Soste comode ed appropriate e spit più che sufficienti...
Semplicemente stupenda, anche se non particolarmente lunga...la lama del primo tiro ed il diedro finale sono uno spettacolo.
Con Burda dopo Bon Ton, assaggiamo il primo pezzo di storia della giornata...


[visualizza gita completa]
Bella via d'altri tempi che non ha bisogno di presentazioni ne ulteriori descrizioni; solo meglio aspettare il volgere pomeridiano del sole per goderne appieno. Dopo abbiamo percorso le prime lunghezze di Scuola Paolo Giordano ed Esperance a mo' di monotiri, belle, solari e soprattutto nelle vicinanze.
In compagnia di Berardo, Giulio, Marco, Pino e Sara non troppo speranzosi sotto le nuvole del mattino, ma poi ampiamente ripagati da una ridente giornata primaverile.

[visualizza gita completa]
Magnifica via varia e mai banale fatta in compagnia del nuovo amico Franco. Roccia ottima con placca, diedro con passaggi ben verticali e dulfer. Dal primo tiro la via appare subito impegnativa per il mio grado con un attacco un po' complicato e una placchetta con appoggi molto piccoli cui segue un passaggio su spigolo scomodo e una lama con pochi piedi ma mani molto buone (il 5a che viene dato é ben stretto..). Dopo il secondo tiro di trasferimento semplice é il momento del bellissimo e difficilotto diedro che si risolve opponendo e alzando bene i piedi. La dulfer ha un attacco un po' complicato ma poi é davvero perfetta e quindi piuttosto semplice. La spittatura é ottima e non serve niente per integrare. Personalmente ho trovato il diedro del terzo e quarto tiro piú duro del primo tiro e della dulfer. Nell'itinerario vengono indicati 4 tiri che in realtà sono 5 se si sosta sotto La dulfer ma in effetti io ho unito quarto e quinto tiro. Grazie a Silvio del rifugio che ha ripulito la via in occasione della festa di oggi degli arrampicatori. Al termine della via in sosta era presente una scatolina in plastica con cui partecipare a un'estrazione al rifugio a cui non ho assistito perché era troppo tardi. Iniziativa molto carina e le tante cordate presenti non ci han rovinato il piacere dell'arrampicata.

[visualizza gita completa]
Cinque stelle!! perche' la Gerva e' sempre la Gerva, perche' la giornata era ottima per scalare anche a questa quota, perche' la compagnia era quella delle rimpatriate con Pacco che arriva dal lontano Friuli che siamo tutti felici di rivedere ogni tanto ( troppo ).
La prossima volta cercheremo di venire noi a scalare sulle Alpi del Nord Est.
Cordata da tre con "Pacco" ed Enrico.


[visualizza gita completa]
Prima volta in Sbarua, optato per la classica Gervasutti Ronco, spittata bene e mai troppo distanziata , atletico e esposto il traverso su L1. Per il resto bella via anche se è facile perdersi vista la quantita di catene e spit che si incontrano. Tutto bene fino a L3 poi consultando la guida "Passaggio a NordOvest" ci siamo spostati leggermente a sx e superato un tetto (6a) abbiamo proseguito sullo spigolo che termina sulla stessa sosta della "variante alla normale ", questo tratto sulla guida non è presente ( ho fatto invece,una foto alla cartina della guida consultabile al rifugio e qui è segnata )Per non sbagliarsi dalla sosta di L3 non puntare verso il tetto subito sopra ma spostarsi a dx verso il diedro finale ( catena).
Arrivati in cima ci siamo spostati sulla catena finale della Gervasutti Ronco e calati in doppia siamo riusciti finalmente a fare l'ultimo tiro e il famoso diedro da superare in dulfer .
con Riccardo in grande forma.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Per me è la terza ripetizione, ma Grappis e Luca non l'avevano mai fatta! Questa via è un passaggio obbligato in sbarua, quindi ci siamo sentiti in dovere di scalarla... sempre bella!
Uscita in cima al "torrione" dal mitico "passo del gatto", facile ma affascinante.

[visualizza gita completa con 3 foto]
..stupidi come trent'anni fa..Oggi in sbarua era come partecipare a "Giochi senza frontiere"..Argento vivo anche sulla normale e sul "pas du chat", che risate..:-))

[visualizza gita completa con 9 foto]
Via molto bella oltre che storica.. Da ricordare L1, tiro tecnico molto esposto e psicologico, e la dulfer finale in L4 che è un pezzo di storia emozionante!
Via bagnata in alcuni punti a causa delle abbondanti piogge..
Proteggibile con friend per evitare rischi.
Collegata con lo Spigolo Bianciotto.

Con Mario come compagno e anche Fabio con Luca!


[visualizza gita completa con 2 foto]
Bella via con una linea di stampo classico e una grade firma. Presente spittatura sull'intera via; si può comodamente integrare con friend, anche nell'ottica del tipo di via. Un grazie al socio per questo bel tuffo nella storia, in quanto dopo abbiamo salito anche lo Spigolo Bianciotto; ottimo abbinamento a tema.



[visualizza gita completa]
Molto divertente!
con ale e fra

[visualizza gita completa]
Viaggio nella storia, dopo il riscaldamento sulla normale alziamo un pochino il tiro e lucius si beve la dulfer veloce e sorridente come un bambino che scarta il regalo di natale!!!...non mi ha dato nemmneno il tempo per una foto...
Ormai il fuoco è di nuovo acceso....

[visualizza gita completa con 1 foto]
Dopo lo spigolo centrale, visto il meteo ed il tempo a disposizione, ci godiamo un giro di giostra su questa bellissima via... e poi serena non l'aveva mai fatta, bisognava colmare questa grande lacuna!

[visualizza gita completa]
Bella via, eccetto il primo tiro con un traverso espostissimo e spittatura veramente esigua.
In generale attrezzata adeguatamente a spit nei punti chiave, ma abbastanza distanti, quindi e' spesso opportuno integrare con friends.
C'e' una sosta intermedia tra L4 e L5, quindi i tiri che abbiamo fatto sono stati 5.
Foto disponibili su


[visualizza gita completa]
bellissima via storica spittata proprio dove serve (2 spit sulla famosa dulfer finale)
con Claudio e Manu in una calda giornata novembrina


[visualizza gita completa]
Oggi si stava benissimo alla Sbarua, infatti erano presenti molte cordate. È sempre bella la 'gervasutti', atletica e divertente, sono presenti molti spit ma ci si diverte anche con i friend. Con Marco ed Eugenio, che nonostante i suoi 63 anni se l’è cavata bene. Un saluto ad endrius _89 che era nella cordata davanti a noi! In discesa ci siamo calati su una sosta a sx situata sulla catena per scendere a piedi, in 60 mt giusti di calata si arriva alla base.
Prima o poi vorrei sapere chi è quel cretino che si è messo a cagare nel terrazzino della seconda sosta, c’era una puzza....

[visualizza gita completa con 6 foto]
Ho visto che non è infrequente che una cordata si perda, cerco di fare un po' d' ordine. Arrivati alla S1 (quella sul terrazzino dopo il traverso) non proseguire diritto lungo gli spit(quella è infatti la S1 di Scuola Paolo Giordano), ma andare a sx e fermarsi alla sosta che si vede pochi metri più in là  (S1 originale della Gervasutti). A questo punto, dalla S1 continuare a sx mirando all' evidente diedro, poi non ci si sbaglia più. Ci sono 3 possibilità  per la S3: la prima si incontra salendo, alla seconda si arriva se si affronta il diedro soprastante e si traversa subito a dx (ma in realtà  credo sia la sosta di Voyage selon le Classique, noi abbiamo sostato lì per sbaglio), l' ultima e più conveniente possibilità  si vede solo all' ultimo, ignorando le due soste precedentemente descritte e uscendo dritti scalando il diedrino fino alla fine. A voi la scelta. La quarta stellina per la compagnia!!

Bella Giornata, ieri in Sbarua, mai visto tanta gente...L' idea era di fare la via in stile in trad, ma non avendo le misure più grandi ho dovuto utilizzare 2 o 3 spit...Ma soprattutto non ho potuto proteggere l' ultimo, splendido (e ahimè corto) diedro, dove credo che servano un 4 e un 3BD. Un vero peccato. Usciti in cima per un tiro a spit subito a destra del camino Ellena, un bellissimo spigolo credo di 5+. Consigliato. Un saluto a Gioeleberta dietro di noi sulla via e soprattutto ai miei super-soci Marghe e Andre, alla loro prima via lunga!!! Viva i forestali!!



[visualizza gita completa]
Come detto dal mio compagno Matteo Bosco la via è molto bella. Aggiungo solamente che i quattro tiri sono spittati veramente bene, ci sono dai 6 agli 8 spit per ogni tiro, nessun problema di cadute lunghe quindi.
Si tratta della mia prima via lunga e ne sono rimasto molto soddisfatto. Ancora un grazie a Matte per avermi "battezzato" su questa via "classica".


[visualizza gita completa con 3 foto]
Via veramente molto bella! Arrampicata divertente e continua su diedri, fessure e lame. Dalla prima sosta non sono riuscito ad individuare correttamente il traverso e così inavvertitamente ho portato il mio socio e una cordata che ci seguiva a soffiare su quello che a posteriori credo sia il terzo tiro di "scuola paolo giordano", ben più duro del facile traverso che ci aspettavamo! Abbiamo poi capito l'errore ed individuata la sosta del secondo tiro qualche metro più sotto ci siamo calati per raggiungerla; e ad accoglierci abbiamo trovato una bella sorpresa: qualcuno aveva cagato sul terrazzino della sosta prima del nostro arrivo.. Quelli dell'altra cordata ci sono finiti sopra con scarpe e corda! Però il fatto deve averci portato fortuna perché da lì ci siamo goduti il resto del viaggio senza ulteriori inconvenienti. Molto bello anche il terzo tiro, ma il meglio è sicuramente nella quarta ed ultima lunghezza: il famoso diedro fessurato con la dulfer di 10-12 metri! Un consiglio, sul terzo tiro ignorate la catena arrugginita che trovate sulla prima cengia erbosa, ve n'è un'altra 8 metri più su, proprio sotto il diedrone finale.. Spit e catena sono in condizioni migliori e in più siete in posizione ottimale per fotografare dal basso il vostro socio che si cimenta nella dulfer! ;-)
Molta gente in giro, al rifugio e in parete, nonostante la nebbia che ha avvolto la zona per tutto il giorno.
Bella e avventurosa giornata con Gianca, alla sua prima via lunga, che si è distinto per l'impeccabile preparazione psico/fisica: lo chiamavano Il Fortissimo!


[visualizza gita completa]
il diedro finale merita da solo tutta la via. Ed è sempre un grande onore ripetere un itinerario aperto dal Fortissimo. Con andrea

[visualizza gita completa con 1 foto]
Ancora sulla Gerva, questa volta con Rico in piena forma malgrado prima abbiamo ravanato sullo spigolo Bianciotto. Sempre bella questa via alla Sbarua. Molta gente ovunque. Alcuni soci del Cai di Pinerolo ci hanano confermato che il rifugio verrà inaugurato a settembre. (Speriamo)

[visualizza gita completa]
Ritorno su questa super-classica della Sbarua sempre bella e mai banale, oggi con Elio e Walter.

[visualizza gita completa]
Sempre una bellissima salita, fatta con Ale in una giornata bella ma un po' freddina data la stagione in corso.
Peccato la via sia un pò infestata dalla vegetazione mentre le protezioni in loco necessiterebbero di revisione.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Bella, bellissima, salita con Simo, Franco, Simone, Alberto e Daniele.
Un mio sogno: pensare di ripulire questo pezzo di storia, da quel po d' erba, arbusti e i rovi, richiodarla a resinati nelle soste(non collegati) e solo nei pochi passaggi improteggibili, un paio di resinati per tiro, ( i resinati li farei costruire con la foggia dei vecchi chiodi), togliere tutta la varia rumenta ( catene arrugginite, fix in posizione illogica, chiodi marci), lasciandola parzialmente da proteggere ( ottime fessure) e valorizzarla con un piccolo cartello alla partenza che parli di Gervasutti e di questo pezzo di storia.
Se a qualcuno piace l' idea io vi do la mia disponibilità a collaborare, potete contattarmi sul sito

[visualizza gita completa con 1 foto]
E' sempre una di quelle vie che ogni tanto bisogna rifare, per nulla banale, estetica e superclassica... Inoltre per una gita serale post-lavoro non ci si puo' proprio lamentare.
Le fessure sono un po' unte dai diversi passaggi ma il divertimento è garantito.
Con SilvioTrad.


[visualizza gita completa]
bella la lama esposta sul primo tiro da prendere con un passo non banale e bello il diedro molto fisico in uscita.
via percorsa in serata fredda e umida. grande marco "gatto silvestro" ad aprire la via, poi ilaria ed infine io in un rilassato passeggio a chiudere. nel frattempo sandro strisciava nel vicino passo del "micio". di corsa nel diedro finale perchè ormai quasi al buio!


[visualizza gita completa con 3 foto]
In Sbarua a ripetere,dopo qualche anno,la Gervasutti con Carlo e Vincenzo.Cominciamo e finiamo nella nebbia. Dopo il primo tiro ci perdiamo tra file di spit e Carlo dopo aver vagato per la diretta dello spigolo,si inventa un traverso meditativo che lo riporta sulla via.Bello il terzo tiro,bellissimo il quarto nel diedro su cui gli amici vanno spediti.Io devo fermarmi due volte causa età non proprio verde.Discesa quindi panini birre e caffè.Bella gita alla prossima.

[visualizza gita completa]
E così siamo venuti a rendere omaggio al "fortissimo"!
Per errore, però, abbiamo evitato il tiro finale, visto che c'è un intrico di spit e non è facilmente comprensibile dove passi una via o l'altra, così abbiamo fatto la variante di 5° che passa proprio a fianco alla famosa dulfer. Era poi troppo tardi per calarsi e rifare quell'unico tiro che ci mancava. Pazienza, in Sbarua sarà un piacere tornarci...per il resto via bellissima e molto logica. Davvero tosto il primo tiro, subito a freddo (per me poi che non arrampicavo da più di 2 anni......) e con un bel traverso per arrivare in sosta. Unici sulla via!
In compagnia di Mauro e del collega Roberto che si sono fatti a turno i vari tiri da primo. Ottima compagnia dunque e bella giornata passata in sbarua!


[visualizza gita completa con 4 foto]
La via vale a mio parere x l'ultimo tiro. bella dulfer! ottimamente protetta!
con matteo


[visualizza gita completa]
Placca, pulpito, poi traverso su enormi lamoni staccati. Spostamento a sinistra su placca appoggiata, poi una serie di diedri un po' intasati dall'erba che conducono alla grande dülfer finale.
Via protetta a spit, distanti 1,5 - 2 metri circa l'uno dall'altro; soste con catena. Discesa a piedi lungo sentiero attrezzato.

Concatenato con lo Spigolo Bianciotto.
CONSIGLIATISSIMO!


[visualizza gita completa]
E dopo Nani Acidi siamo venuti a rendere omaggio al fortissimo.
Bellissima via di stampo vecchio , verticale con passaggi di forza, il primo tiro è a mio avviso il più impegnativo, estetico ma non particolarmente difficle la dulfer finale.
Grande Giusto Gervasutti , che occhio !!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
Classicissima della Sbarua sempre bella, con soste e protezioni ottime; in posto oltre agli spit si trovano parecchi chiodi vecchi ad anello.

Con Elio e Diego, peccato per Walter che ha preferito il lungomare ligure!


[visualizza gita completa]
Sempre gran bella classica; consiglio di salirla proteggerndosi in parte o interamente con friends. Per il fessurone finale camalot n.3 BD

[visualizza gita completa]
Bellissima classica! Non c'è molto da dire, la via parla da sola. Stra consigliata.

Salita con il socio Flavio.
Reduce da festaccia del sabato sera, mi son preso dei bei bastoni sulla testa! Così imparo..eh eh! Anzi, se non c'erano gli spit era meglio così magari tornavo a casa e la prossima volta mi sarei fatto furbo...


[visualizza gita completa]
bellissima via classica ma sempre divertente...davvero meritevoli il primo e l'ultimo tiro.
grazie a luca per la compagnia e la bella giornata...per lui prima volta in sbarua


[visualizza gita completa]
In occasione del centenario dalla nascita del fortissimo Giusto Gervasutti, abbiamo rispolverato questa via, che con piacere abbiamo trovato in buono stato.
Spittatura un pò lunga ma comunque sufficiente; sul 4° tiro 2 spit a protezione della fessura soddisfacienti. La scritta alla base della via si sta scolorendo.
Sveglia alle 6 e mezza con attacco alle 8 e mezza per evitare il caldo (in ombra gran parte della via fino a mezzogiorno). Otiima per occupare una mezza giornata affrontando basse difficoltà.
Un ringraziamento a Darya e Federico per la compagnia .


[visualizza gita completa con 3 foto]
via Classica nel senso più "vero" della parola. nonostante sia ripetutissima la roccia è un pò unta solo nella fessurina iniziale,per il resto gran bel viaggio nella storia,dove occorre dimestichezza con le tecniche di opposizione, e dove un pò di esperienza sul granito lascia godere appieno il gusto della scalata..
salita con carlopell abbinata allo storico spigolo bianciotto.. per finire poi con la "saviglianesi" nel settore Normale. giornata quasi primaverile...fuori dalle nebbie della pianura.
pensiero personale (me lo concedete vero...)
dedico la bellezza di questa giornata alla donna delle stelle,ad un'altra primavera che va iniziando proprio in questi giorni...



[visualizza gita completa]
primo tiro molto bello..con un traverso che richiede un po' di decisione...terzo e quarto tiro abbastanza atletici e carini...peccato per l'erba che intasa le fessure e che spezza un po' la via di salita! ultimo tiro molto bello con sequenza in dulfer entusiasmante! Peccato non avere un tiro così lungo 50 m!
Un bravo bravissimo a Marco per averla salita tutta da primo senza lasciarsi intimorire troppo dall'ultima fessura! sono rimasto proprio felice nel vederlo contento e soddisfatto a fine via! Ancora complimenti!


[visualizza gita completa con 1 foto]
Bella via classica, molto belli e entusiasmanti il primo e l'ultimo tiro. Quelli in mezzo sono invece con un po' d'erba scivolosa...
La dulfer finale non è estrema e si riesce ad arrampicare abbastanza bene, ho messo un friend BD n° 3, ma non era necessario...temevo il finale fosse più duro!!
Grazie a Damiano per la pazienza di aver fatto tutto da secondo, cosa per lui veramente innaturale...

[visualizza gita completa con 1 foto]
Bellissima via entusiamante ma.....
Mi rivolgo a chi ha inserito la gita sul database, vorrei ricordare che sulla guida di giampiero motti (reperto storico che conservo gelosamente) e per moltissimi anni unico documento sulla sbarua la via è considerata 4+ max (compreso il famoso diedro) quindi o con gli scarponi si arrampicava meglio oppure....
p.s. il diedro per almeno tre decenni è stato attrezzato con un solo chiodo a metà diedro!!

[visualizza gita completa]
Cosa dire…alcuni la reputano un punto di partenza, altri un punto di arrivo… mettetela come volete, io la reputo una via fantastica!
Dopo i primi metri, impegnativi, si vive tutta la via nell’attesa del diedro finale, a dir poco entusiasmante! …gli ultimi metri si fanno con il cuore in gola!
Noi ci abbiamo messo quasi tre ore, abbiamo scelto di goderci il più possibile la salitala e siamo stati ripagati da una giornata stupenda, fredda, ma soleggiata (-2° al parcheggio).
Complimenti ai miei compagni di oggi: Luca (il primo a sfidare il diedro finale), Omar (deciso più che mai all’attacco, dopo che io ero stato inizialmente respinto) e Duz (esemplare nel lottare con la sua spalla “gigia”).
...e complimenti a quel genio del "fortissimo" Gervasutti!


[visualizza gita completa con 1 foto]
salita per scaldarsi appena arrivati alla sbarua...bella via se si pensa di salirla da proteggere e con gli scarpon...molto divertente e l'ultimo tiro è la classica salita alla gerva...dopo salito scuola paolo gordano...e ho già trovato più lungo...

[visualizza gita completa]
Bellissima via, di grado continuo,...il Gerva.... che dire .. un Grande.
Via atletica e divertente , un po' freddino perche ho dimenticato il pile nello zaino, ma in compenso mi sono scaldato mangiando le barrette di Simo.
Evitato la fessura Ellena e obliquato per il passaggio del gatto, .... con lo zaino... che ridere!!!!!
Un saluto ai miei soci di cordata Simo e Pat !!!!!!! alla prox.


[visualizza gita completa]
Cinque stelle per questo capolavoro dell'alpinismo... Gervasutti era davvero un grande! Salita tutta da secondo con Patrizio; Beppe, invece, è stato un prodigioso capocordata. Ho trovato veramente spesso il primo tiro, soprattutto quando il lamone staccato forma una profonda fessura con la parete... è un passaggio in cui è meglio non avere lo zaino per essere più liberi nei movimenti... bellissimo il diedro finale dove abbiamo integrato.

[visualizza gita completa]
Grande classica, a dire il vero un po' addomesticata dagli spit.
Trovato più impegnativo il primo tiro che il magnifico diedro finale.

[visualizza gita completa]
L'ultimo tiro vale tutta la via. Veramente spettacolare!!! Peccato che sia così corto...
Brava Vale alla prima esperienza da capocordata.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Partenza: sulla via aperta dal "fortissimo" (alla base, anche se si legge male, gervasutti a me sembra di averlo letto). Uscita: probabilmente da un'altra via... ecco spiegato il motivo della dulfer mancante sull'ultimo tiro e del voletto allegato (grazie a guido sempre pronto ad acchiapparmi). Arrampicata a tratti fisica, comunque molto bella e sulla mia roccia preferita. Ottima giornata insieme al mio amico guido, ritrovato dopo quasi due mesi!

[visualizza gita completa]
Bellissimo itinerario quello che abbiamo ripetuto noi.....ma pensiamo di non aver ripetuto la gervasutti visto che il quarto ed ultimo tiro era un bellissimo spigolo seguito da un bellissimo diedro da non superare in dulfer.....abbiamo seguito tutti gli spit colorati di marrone.....
Ma che via abbiamo ripetuto??????

[visualizza gita completa]
Ottima arrampicata in una giornata stupenda. Io e il mio amico Dani a tiri alterni. Certo che se penso a Gervasutti con scarponi e chiodi..... sarebbe meglio andare a funghi. Ho trovato molto duro il primo tiro più che la Dulfer sul 4° . All'ultima sosta vale la pensa di sporgersi sui tiri delle Placche gialle per vedere...

[visualizza gita completa]
Un capolavoro. Un’esperienza da non mancare, un invito all’arrampicata e un grido di gioia. Arrampicata atletica, classica, entusiasmante. Molto belli il primo (diedrone fessurato in partenza, poi risalto con spaccatura da capire e traversino) e il terzo tiro (successione di diedri... i ciuffi d’erba li fanno sembrare miti dal basso, poi quando ci arrivi cambi idea). Finalmente si giunge al leggendario diedro finale. Mi è parso difficile soprattutto l’ingresso nel diedro, bisogna decidersi, non indugiare troppo sulla placca a dx. Una volta in posizione per la dulfer, si mette il pilota automatico e via, tutta d’un fiato, l’adrenalina ti porta su che nemmeno te ne accorgi, e quando finisce, vorresti subito ricominciare.

[visualizza gita completa]
via classica molto bella, bello l'ultimo diedro. tantissima gente in Sbarua oggi!

[visualizza gita completa]
Classica via di montagna, primo ed ultimo tiro un pò più impegnativi 5+, discesa in doppia lungo il pilone centrale.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 16/02/19 - andrea bertea
  • 23/05/13 - andreacis
  • 21/01/12 - andrea bertea
  • 17/06/09 - giob
  • 23/05/09 - iceman
  • 25/03/09 - andrea bertea
  • 01/05/08 - anonimo34
  • 16/11/07 - rolbar
  • 20/10/07 - maledia
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: 5c :: 5c obbl ::
    esposizione arrampicata: Sud
    quota base arrampicata (m): 1100
    sviluppo arrampicata (m): 120
    dislivello avvicinamento (m): 100

    Ultime gite di arrampicata

    17/04/19 - Rama (Monte) Via Mediterranea - G.A.M.S.
    Bella via, in particolare il 1° e il 4° tiro (passo della salamandra); per il resto facile. Ambiente che non delude mai, in una giornata meteo di inizio estate. Solo noi (Giovanni, Marco, Pino) su tutto il m.te Rama.
    17/04/19 - Tognazza Andrea Mancin - PietraDiRe
    Avvicinamento con sci in pochi minuti lasciando la macchina dal parcheggio di Passo Rolle. Attualmente il primo tiro è un po' umido, mentre gli altri tiri nel complesso risultano asciutti e tutti b [...]
    17/04/19 - San Bernardo (Monte) Super Rustica - michele motta
    Allo stato attuale non è affatto difficile trovare l'attacco (pulito e segnato). Il tempo indicato nella relazione per arrivare in cima alla montagna penso che sia considerato disponendo di fuoristra [...]
    15/04/19 - Bianca (Rocca) Via degli specchi - maigol
    Via che ho sempre temuto pensando di trovare materiale vetusto, invece spit e soste sono più che soddisfacenti, comunque supersolidi. Linea spettacolare nelle prime due lunghezze. Primo tiro, sarà a [...]
    15/04/19 - Bianca (Rocca) Via degli specchi - diebra
    Finalmente riesco a farla! Linea stupenda, roccia con ottimo grip, protezioni nel complesso più che buone.Forse , l'obbligatorio di 6a+ è un po' ottimistico ma giudichi chi la ripete. L1 abbastansa [...]
    14/04/19 - Perti (Rocca di) Smaram - silviotos
    vento freddo ma roccia con buon grip, terzo tiro a destra ha vecchie protezioni (utile cordino x clessidra e allungamento se no corde tirano) ed esce in cima in comune alla Mariangela (bello, ma ci vo [...]
    14/04/19 - Coudrey (Monte) Pilier del Forte Lato SX - pinin
    Sempre una bella via… la roccia continua a migliorare. Non ci tornavamo da un po'… e ci mancava. Oggi, visto il meteo difficile, pensavamo di non arrampicare, ma qui bastano poche ore perchè la r [...]