Sella (Punta) Parete Nord

Dopo la Via del Cervino dello scorso anno (peraltro interrotta dalla grandinata), un’altra affascinante proposta arrampicatoria presso il Rifugio Coda. La relazione propone, dal nostro punto di vista, anche qualche riflessione di confronto sul trittico delle vie nord di immediata vicinanza al rifugio, ovvero la via del Cervino (sotto la cresta Carisey, relazione del 22/07/2018), la Parete Nord del Sella e poi la Via Kontike, affrontata in scalata parallela dai nostri compagni di gita.
Veniamo alla Parete Nord: la via è stata recentemente ripulita e risistemata, con aggiunta di un tiro di avvicinamento (L0), che noi però non abbiamo trovato. In ogni caso, individuata la parete e seguendo i vecchi segni rossi, non è difficile reperire direttamente l’attacco di L1, contrassegnato da targhetta con il nome. La scalata non è difficile, tecnicamente varia ma abbastanza continua, su sei tiri almeno tre (L1-L3-L4) sono bellissimi, per una via di montagna è una media invidiabile, ma anche nei tiri restanti ci sono passaggi interessanti. I gradi d’itinerario di Gulliver , in scala UIAA, sono d’antan, in qualche caso un po’ riduttivi, probabilmente è meglio far riferimento alla più recente descrizione di montagnabiellese.com, con gradi espressi in scala francese, persino generosi ma dettagliati e più condivisibili, con passaggi indicati di quinto in quasi tutti i tiri (tranne il facile attraversamento di L2), ovvero: 5a e qualche passo di 5b in L1, un tratto di 5b in L3, 5a e 5c (morbido) in L4, un passo di 5b in L5, qualche passo di 5a in L6. E dall’uscita in pochi minuti si ritorna al rifugio. In definitiva, a nostro avviso, nel confronto con la pur bellissima via del Cervino (vedi relazione) la Parete Nord è vincente, soprattutto per lo sviluppo e la continuità. Per completare il confronto, propongo le notazioni dell’amico Enrico sulla parallela Via Kontike, più breve, meno continua, ma connotata da un tiro decisamente più duro:
“Quattro tiri di cui il primo e l'ultimo decisamente insignificanti, secondo tiro interessante anche se abbiamo trovato appigli e appoggi invasi da terriccio - che siamo stati i primi a salire dopo l'inverno? - mentre il terzo tiro ci è parso molto affascinante e impegnativo: ampio diedro da percorrere sulla faccia di sinistra solcata da una marcata fessura dove i passi più impegnativi si risolvono solo con un incastro di mani; peccato che anche qui abbiamo trovato le prese essenziali sporche e la roccia alquanto scivolosa. Un gran bel tiro comunque forse più difficile di quanto recitino le relazioni”.

A Voi la scelta… in ogni caso uno dei luoghi migliori dove arrampicare quando a valle fa davvero troppo caldo! Allego la traccia gps della gita, con partenza da Praz de Bosc, sopra Lillianes.


partenza primo tiro
la via dal basso
uscita del terzo tiro
quarto tiro dall'alto
ancora il bellissimo muro del quarto tiro
ultimi tiri, più aperti
bello scorcio verso il Mars

[visualizza gita completa con 7 foto]
Saliti da Plan Coumarial per il sent. 3a fin quasi al colle Gaudin, poi reperiti i bolli rossi che portano all'attacco di "Kontike" e seguiti verso il basso fino ad attraversare un'infida lingua di neve ed arrivare all'attacco ( le targhette bianche delle due vie sono illeggibili); si può arrivarci anche traversando a dx dal laghetto puntando verso il canalone alla cui dx parte la via.
Ho trovato la spittatura un pochino allegra ( quattro protezioni su tiri da 25 m ! ); il 1° tiro sale placche verso sx, il 2° attraversa il canalone, poi si salgono belle placche con fessure fino in cima.
Nonostante sia una parete nord, la roccia è ottima, leggermente muschiosa, ma con buon grip. Sicuramente da fare dopo che è andata via tutta la neve ( tre settimane fa sotto il colle era tutta una distesa bianca! ). Fatta con Angelo e Fabio, poi buona accoglienza al rif. Coda ( a 5 minuti dall'uscita ).

[visualizza gita completa]
Via sempre bella con ottima accoglienza al rifugio Coda. Da rivalutare un po' il primo tiro.

[visualizza gita completa]
ARRAMPICODA: abbiamo trascorso tre giorni spensierati, all'insegna del divertimento, del bel tempo e della scoperta delle montagne Biellesi. Con l'allegra compagnia abbiamo spaziato dal Monte mucrone, dove, mentre il resto della banda saliva il Canalino, io e Robi abbiamo provato la difficile Via del Nanni solo per il primo tiro. Siccome per me era troppo dura abbiamo ripiegato sulla via Piacenza e sulla 35. Il top l'abbiamo rangiunto al Coda, dove alla sera, dopo aver scalato la parete nord della sella, ci siamo prodigati in fuochi pirotecnici e cubalibre. Ma la cosa più bella è stata percorrere la Via innominata, facendo per i primi tiri gli Anniversari, con una giornata senza una nuvola e panorama stupendo. Certo che però il sestetto rosa: ma quanto ciacola, le sentivano anche da Formigliana.
per relazioni e commenti consultare il sito



[visualizza gita completa]
in questi giorni di caldo una via all' ombra è molto gradita

[visualizza gita completa]
dopo un anno siamo ritornati a scalare lungo le vie nei dintorni del rifugio Coda. riconfermo quanto avevo scritto un'anno fa, via molto bella e divertente, non di eccessiva difficolta ma mai banale. diventerà la classica delle nuove vie.

[visualizza gita completa]
bella salita alla mia portata. prestare un poco di attenzione sull' ultimo muretto dell' ultimo tiro per qualche sasso instabile ( a me e' rimasto in mano un sasso grosso come una mela ) , probabilmente l' unico della via ma oggi non era la mia giornata. bella la zona del biellese!!! comoda da raggiungere , non molto frequentata e con varie possibilita' di camminare , arrampicare e sciare ovviamente con le pelli...

[visualizza gita completa]
bellissima via di arrampicata da poco realizzata nei pressi del rifucio coda, sul versante nord della punta sella, la via è ben attrezzata e la roccia su cui si sviluppa è estremamante invitante ad essere scalata. anche se la via si presenta apparentemente semplice si rivela invece abbastanza inpegnativa con belle placche e fessure non banali. è una Via davvero divertente che a mio avviso diventerà una classica, anche perchè arrivati in cima alla via in 5 minuti si raggiunge il rifugio coda, che si trova sull'altro versante ed una calda polenta non manca mai.
il panorama che si può godere dalle pareti è davvero stupendo, il monte rosa ed il cervino sono sempre sullo sfondo del bellisimo quadro che la natura ha dipinto per noi.
saluto la mia ostinata compagna, Erica, che nonstante la fatica non ha mai mollato, sei stata forte.

[visualizza gita completa]
divertente scalata in ambiente severo ma su ottima roccia , aperta nel giugno 2004 da gianni Lanza e Seba Biolcati, errore nella descrizione dell' accesso , dopo la discesa di 1\50 metri verso il lago gauidin andare a sinistra anzichè a destra

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: D- :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1813
quota vetta (m): 2315
dislivello complessivo (m): 750

Ultime gite di alpinismo

02/06/20 - Provenzale (Rocca) Via Normale della Cresta Sud - dragar
Confermo quanto detto nelle numerose altre gite. La prima parte in effetti è la più rischiosa, consigliata corda per chi non arrampica abitualmente. Appena si arriva in cresta diventa tutto meno es [...]
02/06/20 - Sella (Rocca) Cresta Accademica - powderdavide
La via è divertente anche se un po' discontinua. Come riportato da altri utenti il famoso passaggio di quarto al torrione Bernardo non è di quarto ma quasi sicuramente di quinto! Per fortuna è agg [...]
02/06/20 - Gatto (Rocce del) Gli Arrampicatori del Cielo - paoloeffe
Bella via, un po' noiosi i trasferimenti che fanno perdere il ritmo ma in generale ci è piaciuta, mai difficile, alcuni tiri veramente carini (penso al tiro chiave e alla placca dell'ultimo tiro). Ho [...]
02/06/20 - Crana (Pioda di) Cresta Nord integrale - calza
La descrizione di Pettinaroli è precisa. Il diedro del primo tiro è sicuramente IV+ ( e non IV- ) e fatto a freddo con gli scarponi richiede sicurezza e decisione, nel primo tratto di esso l'ho tro [...]
02/06/20 - Sella (Rocca) Via Alotto - marmotta
Via interessante sopratutto nei due torrioni iniziali e nei salti finali dove di riunisce alla Accademica o alla Mike. Percorse le varianti basse più impegnative (VI-) secondo le indicazioni vernici [...]
01/06/20 - Valsorey (Aiguille Verte de) da Glacier per il ghiacciaio di By e la cresta SO - old bear
Bella e lunga salita oggi in ottime condizioni, ambiente caratteristico nella parte alta e gita per amatori di itinerari poco frequentati. Neve continua da circa 2700 m in su, il rigelo notturno ha pe [...]
01/06/20 - Gay (Becca di) Parete Nord - Scivolo centrale - chiara giovando
Partiti alle 6 dalla diga, con sci e scarponi a spalle; la neve si incontra al fondo del piano delle Muande (circa 1h e 30min dalla macchina). Calzato gli sci, li abbiamo nuovamente tolti per salire i [...]