Adolphe Rey (Pic) Via Bettembourg

Bella via storica. Il primo tiro è un discreto palo poi le difficoltà scendono ma la via non è mai banale. Arrampicata rude e fisica, spesso ad incastro. Come materiale alla luce dei nostri errori porterei da 0,2 al 3 con doppi 0,5-3 e volendo il 4. Terminale inesistente al momento e temperature tropicali!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Salassio sull'A5!!!!!!!!! Scandaloso
Preso la funivia con comodo dopo le 8:00
2 set di friend completo dal 0.3 al 3 micro allien, niente nut ( e' una scelta nostra).
Avvicinamento dall'alto perche meno crpacciato, si segue la traccia che porta al grand Capuccin e d a un certo punto ce' una traccia ceh devia a dx per pic Adolphe. Rientro idem.
Arrampicata fisica. Callata in via saltando la sosta del secondo tiro.
Passaggio della terminale senza problema.
Parte finale della via, ultimi 2 tiri, non cosi evidente.
Tutte soste a spit, qualche spit in via, chiodi...
Grazie a Enrico B. per avermi proposto questa bellissima via.
Bellissima arrampicata, plaisir, ma fisica.
Fatta tutta sotto il sole.
mentre tornavamo al rifugio e' partito un sarcofago dall'Aiguille du Toule che ci e' passato sotto, bel blocco di granito che per fortuna no ha centrato nessuno e ha finito la sua corsa nella neve...


[visualizza gita completa con 4 foto]
Arrampicata su fessura con molti paesi di dulfer
Primo tiro con 9 rinvii da mungere bello duro
Ultimo tiro il 6 il mio compare non ha trovato la sosta salendo di 40m e si è calato su un nut
Partiti la mattina dalla Val Ferret il tempo era molto nuvoloso con vento freddo e forte a raffiche, siamo arrivati all'attacco e poi abbiamo aspettato fino alle 9 che venisse bello facendo un giro a piedi aspettando con scarsa speranza che migliorasse. Poi si è aperto ma sempre vento. Siamo partiti belli coperti e non ci siamo più cambiati.
In calata ci si è incastrata una corda rossa in una fessura al 5 giro e l'abbiamo lasciata li perché non sono riuscito a scastrarla neanche salendo. Non avevo un coltello! Sigh!
Se qualcuno ci andasse mi può contattare, segnalo inoltre che la corda e rimasta lungo la via dal 3 a metà del 5!



[visualizza gita completa]
Partiti alle 6.30 con la prima funivia e arrivati all'attacco con una cordata davanti a noi, avvicinamento veloce su qualche ponte di neve. Primo tiro un po' duro a freddo, da azzerare la prima metà e da scalare la seconda parte su fessura un po' strapiombante, volendo si continua con l'artificiale anche li. Da lì in poi un tiro più bello dell'altro su granito stupendo e fessure che sembrano disegnate.. Finita la via siamo usciti sulla Salluard e poi abbiamo fatto in ultimo tiro piuttosto lungo sul versante nord, molto bello, il quale ci ha fatto arrivare alla brace e da li abbiamo trovato una linea di calata comoda e veloce che ci ha riportato sul ghiacciaio. Ancora qualche acrobazia per tornare agli zaini su ghiaccio vivo e crepacci piuttosto infidi. Temperature fresche tutto il giorno e breve nevicata tornando al Torino! Giornata comunque stupenda e grazie al super socio Fabio.. Prima via per me sui satelliti!

[visualizza gita completa]
Con il nuovo orario della funivia (prima alle 6,30 e ultima alle 17.30) si riesce a scalare senza far le corse, avvicinamento con qualche ponte di neve. Primo tiro con 9 spit per passare in AE, portarsi almeno 10 rinvii e doppiare 0.3 e 0.4 se si continua in artif. Tiri successivi bellissimi e ben scalabili, se si incastra non sono così difficili e sono paragonabili ai 5c della valle orco. Al termine della via ci siamo ricongiunti con la Salluard perchè volevamo andare in cima, fatto un tiro per andare alla breche più uno a nord di 60 metri. Da qui ci siamo calati sulla linea di doppie della Lorenzi-Rey, tutte con catena, lineari e a basso rischio di incastro. Dal ghiacciaio per tornare all'attacco della nostra via (dove c'erano zaini e scarponi) abbiamo dovuto attraversare la zona più crepacciata con le scarpette, per fortuna c'era ghiaccio vivo e non ponti di neve infidi quindi in modo un po' rocambolesco tra una calata a spalla e qualche salto tra i buchi siamo tornati agli zaini. Tempo bello la mattina con vento e rientro con pioggia leggera mista grandine. Il 4bd non serve
Con ale, un saluto a paolo e albi con cui abbiamo condiviso la via!


[visualizza gita completa con 3 foto]
Si arriva alla base comodamente con gli sci, fessure asciutte, qualche tratto bagnato verso la cima ma niente che possa dar fastidio....!! Sempre una via bellissima.

[visualizza gita completa]
I crepacci durante l'avvicinamento sono totalmente aperti, occhio ad alcuni ponti che durante le ore centrali potrebbero risultare dubbi. L'attacco è evidente 15m a sx della Salluard (punto più basso della parete) , una fila di spit che permettono di artificializzare la prima parte placcosa e liscia (emersa per via dello scioglimento del ghiacciaio). Il primo tiro ha un passaggio intenso e poi si arrampica bene. Le restanti lunghezze sono molto belle, linea evidente e logica che risale il grande diedro. Utile BD4.
Con EnricoV.


[visualizza gita completa]
ottima scelta come via introduttiva sul bianco!! primo tiro duro ma ben protetto (chiodi e spit) altri tiri stupendi ogni tanto si incontra qualche nut incastrato ma si proteggono molto bene. Evitate di portarvi i nut, una serie di friends basta e avanza! Avvicinamento ben tracciato in mezzo ai crepi. Doppie sulla via dalla sosta del 3° tiro con le mezze da 60m si arriva a terra.

[visualizza gita completa]
Seconda volta sui satelliti del Bianco. Purtroppo la mia forma fisica è un po' scadente dopo le ultime tre settimane di stop... peccato, perchè me la sarei goduta di più.
Via in condizioni eccellenti, tutto asciutto e pulito. Soste ok, tranne quella mi pare del quarto tiro in cui manca un dado da 10 ad uno spit. Non mi esprimo sui gradi anche perchè il V+ me lo immaginavo più umano... ma sarà la mia inesperienza a farmi vedere le cose diversamente. Anche i miei soci l'hanno comunque trovata veramente dura rispetto al gradato. Via stupenda e di soddisfazione, peccato il primo tiro troppo violento e fatto in artif, che a freddo toglie parecchie energie (6b+???).

Giornata spaziale in compagnia degli ottimi soci, Luca ed Erik. Sempre chapeau a papà Marco che a 70 anni si sciroppa la Bettembourg senza tanti complimenti.

[visualizza gita completa]
bellissima, metri e metri di dulfer e incastri più o meno di mano. fisica, forse intorno al 6a/6a+ (non 5). ci si protegge spesso di destro e si incastra spesso la mano destra. adatta per chi ama lamoni, fessure e diedri! yosemite assicurato! i primi metri del primo tiro un po' pericolosi: il primo chiodo è alto e sotto si possono mettere solo nut piccoli superficiali. il ghiacciaio forse si è abbassato, i primi metri le scarpette son bagnate e tra la parete e il ghiacciaio c'è un bel bucone. sopra il primo chiodo c'è uno spit. alla piastrina di una sosta manca un dado: o lo si porta da casa (per tassello M10 penso) o si fa la doppia (come noi) su un solo fix. ritorno al torino alle 16.

[visualizza gita completa con 2 foto]
aggiungerei ancora una stella+: via veramente incredibile su fessure, lame, diedri con un granito unico dal colore rosso. il primo tiro è un bastone soprattutto se bagnato e a freddo, fatto tirando molto..., gli altri tiri con tutto da proteggere non sono una passeggiata, con alcuni passi di 6a+ stretto.., molto continui e verticali, soste doc. Avvicinamento tortuoso con moltissimi crepi aperti. Con Carlo. Devo dire che il rifugio torino è proprio brutto, la prossima volta torno in tenda...

[visualizza gita completa]
condizioni ottime, sole caldo e roccia super, ancora più bella che sulla salluard. avvicinamento ok.
la via è superba, i tiri sono tutti in fessura, molto logica da seguire. discesa rapida con 5 doppie lungo la via.
abbiamo perso per poco l'ultima funivia (ore 16.30), la prima è alle 8 ma considerare che è occupata in gran parte dagli operai che lavorano al nuovo impianto di risalita...


[visualizza gita completa con 5 foto]
Un susseguirsi di super fessure una più bella dell'altra.1° tiro duro con rischio di finire in un buco prima di riuscire a moschettonare la prima protezione.tiri comunque sostenuti per il grado
day 2 con luca e fabrizio


[visualizza gita completa]
Meravigliosa!
En plein sud, sole, maglietta e magnesite.
Che dire una via da fare, linea di fessure estetiche con arrampicata atletica di grande soddisfazione.

L1 più di pompa che di impostazione, bello, ben protetto (in libera ok).
L2 più di impostazione che di pompa, fessura mezza svasa per un paio di metri, carino, da proteggere (per chi non è avezzo alle fessure, come me, il posizionamento più risultare complicato).
Il resto più facile, 5/5+, ben proteggibile.
Concluso sull'ultimo tiro di Total Plook per uscire in coppa, bellissimo! Chiodatura expo sul crux del tiro (incastro di dita), con rischio caviglie su cengia, difficile proteggersi (se metti un friendino nel buco dove incastri le dita diventa ben più difficile). Contento di averlo fatto da due :) qui Arnaud è stato superlativo. Sulla topo è dato 7a (generoso?).
PS: a Fede, Marco e Luca una giornata così non l'avrei scambiata nemmeno per quella con i calzoncini bianchi :)


[visualizza gita completa]
condizioni buone per arrivare all'attacco del Pic,noi a un certo punto abbiamo fatto la traccia alta per poi scendere un pochino per l'attacco,come materiale avevamo una serie intera di friend fino al 4bd e raddoppiato n°1-2-3,sul primo tiro cè nel tratto del tetto un paio di friend già incastrati,la fessurina iniziale era un po' umida.L2 ancora qualche passo impegnativo per fare sosta comoda alla base del diedro.L3 noi abbiamo salito la fessurina centrale perchè a sx era bagnata,cmq si segue l'evidente fessura sempre ben proteggibile andando sempre leggermente verso sinistra,le difficolta sono fino al 5° tiro poi diventa piu' facile.Discesa: noi siamo scese sulla via,fare molta attenzione nella parte centrale per incastri di corde,con 6 doppie siamo arrivate alla base,soste sono tutte su spit collegate con cordone e maillon,parlando con chi è sceso dalle soste di Total Pook ha detto che erano piu' lineari ma poi viene scomodo reperire gli zaini e scarponi.
Non mi resta che confermare che la roccia è proprio super,l'ambiente ha sempre il suo fascino e tante bellissime emozioni condivise con la mia grande socia e Amica Chiara.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Dopo tanti anni torno su questa via per apprezzarla meglio. Primo tiro decisamente duro, soprattutto a freddo. Dopo solo fessure da fare ad incastro ed in dulfer, belle e molto estetiche. Sicuramente una bella via fisica. Utili (misure BD) un 3 ed un 3.5, conviene raddoppiare dallo 0.4 al 2. Ottime doppie utilizzando solo le nuove soste a spit con cordone e maillon rapide.
Avvicinamento a piedi, sotto la parete alcuni ponti iniziano a risentire il gran caldo di questi ultimi giorni, occhio.
Bella giornata con Ale.


[visualizza gita completa]
Via bellissima con lunghe sezioni a incastro di mano. I guantini non guastano. La relazione più corretta a mio avviso è quella di Piola, che indica un ultimo tiro in diedro sul 5/5+, che conduce direttamente all'ultima sosta sul pulpito, sotto il blocco sommitale. Quest'ultimo tiro, non banale, a parte il primo è forse il più impegnativo, interamente da proteggere. Ultime due soste non attrezzate a spit, ma con maillon su cordoni. Occhio a non incastare le corde sulla prima calata.
In compagnia di Mattia.
A breve foto e commenti su:
--> news


[visualizza gita completa]
Via dura di fessura e incastri, piuttosto fisica. Il primo tiro decisamente un altro passo rispetto al resto che comunque non molla mai....
Salito in artificiale il tetto del primo tiro, ci si protegge bene. Soste a spit. Nulla sui tiri a parte quattro chiodi sul primo tiro. Roccia ottima, se si attacca presto umida alla base (raggiungere il primo chiodo non è banale con il crepo sotto i piedi-aggiunto un chiodo).
L'idea era il Gran Capucin ma notizie di fessure umide ci hanno fatto decidere per questa bella via. In cordata con Lorenzo. Calati dopo il 6° tiro al termine delle difficoltà (funivia dipendenti...)


[visualizza gita completa con 6 foto]
Bella salita in un mare di granito rosso lungo diedri e fessure molto estetiche!
Per arrivare all'attacco si passa abbastanza agevolmente tra vari crepacci. terminale chiusa e attacco della via senza particolari problemi. Sul primo tiro c'è una corda gialla (buona) che scende dalla sosta e che agevola, volendo, l'arrampicata..attaccare nel fessurino a sx, spit e chiodi visibili...i tiri dopo tutti molto belli su fessure molto estetiche!
Soste a spit e calate ottime sulla via...le due ultime soste sono invece a chiodi con majon di calata.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Bellissima via, sicuramente molto impegnativa. Roccia stupenda! Abbiamo trovato la partenza del primo tiro bagnato, ciò ha costretto il Chaz a far un po' di artif. (indispensabile). Divertentissima la fassura del penultimo tiro, davvero un bel viaggione!! Alcune vie sembrano ancor abbastanza bagnate come la Gervasutti al Pic Adolphe.
Due stupendi giorni in tenda a scalare in un posto fenomenale! Secondo giorno fatti solo un paio di tiri sulla Bonatti alla Chandelle dati vari motivi.
Un'altra bella via con il Chaz!



[visualizza gita completa]
veramente yosemiti per questa via salita con federico grandissimo tra rudi incastri e dulfer interminabili
da fare

[visualizza gita completa]
personalmente credo che la fessura iniziale sia più di 6b il resto è molto bello ed atletico, possibile posizionare buone protezioni

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6b+ :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 3200
sviluppo arrampicata (m): 270
dislivello avvicinamento (m): -200

Ultime gite di arrampicata

23/02/20 - Marzoline (Zucco delle) Minima Immoralia - kakuna
Via molto bella su scisto compatto. Attenzione a qualche scaglia che suona a vuoto e al muschio presente in alcuni tratti. Abbiamo concatenato L1-L2 e L6-L7. L1-L2 allungando bene le protezioni n [...]
23/02/20 - Sufreid (Rocca) Via Daniela - giuliof
Ci sono alcuni parcheggi sopra la chiesa, risalire ancora un paio di tornanti. Avvicinamento comodo finché non si abbandona l'alta via 1 poi salita impervia nel bosco, un mix tra Denti della Caramia [...]
23/02/20 - Musinè (Monte) Versante Sud - Via degli Speroni - garaca
Dopo qualche annetto torno volentieri a percorrere questa via. Spittata di recente, ottimo lavoro. Anche se molto discontinua, seguendo integralmente la nuova chiodatura, si trovano 4/5 "torrioncini" non male.
23/02/20 - Coudrey (Monte) Bloody Mary - stegio
In effetti, non sapremmo se di qualche utilità, la recensione di un itinerario ex novo per quello che può essere considerata una "variante di destra" a Bloody Mary. Dopo i primi due tiri di questa, [...]
23/02/20 - Lities (Rocca di) Cresta delle Torri- Yawoa - subdir
Innanzitutto i primi 4 tiri di tuba di f costituiscono un buon riscaldamento - non difficili ma non banali - e L4 proprio bella, muro verticale ben appigliato. Roccia disturbata in alcuni punti dai li [...]
23/02/20 - Perti (Rocca di) Simonetta - test95
Che dire...questa cosa dell'arrampicata mi sta sfuggendo di mano...bella via molto semplice che presenta qualche passaggio più duro (per me che sono un principiante). Peccato la discontinuità dei tr [...]
23/02/20 - Ciapel (Rocca) Via del Diedro - davide bonansea
Prima ascesa con Mauri su questa via, la spittatura è ottima e le soste sono comode e sicure di recente la terza è stata sostituita con nuovi ancoraggi , le altre presentavano nuovi cordini sostituiti ai precedenti