Rosse (Rocce) 3366 m, vetta sciistica di Punta Maria da Pian della Mussa

note su accesso stradale :: Barra ancora chiusa a Balme
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
La sbarra è ancora chiusa, quindi accoppiata quasi obbligatoria bici+sci. Oggi almeno una mezza dozzina di skialp hanno avuto la stessa idea, anche se si sono sparsi su gite diverse. Solo io e Davide a Punta Maria.
Giornata bellissima, anche se molto calda e il litro di acqua portato è finito ben prima della punta.
Salita senza problemi, coltelli non necessari. Rigelo buono, ma la caldazza ha agito molto in fretta.
Discesa ore 12. Ghiacciaio spettacolare, un velluto. Oltre il colle d'Averole, neve leggermente sfondosa, e soprattutto lenta. Ancora qualche pezzo di velluto scegliendo l'esposizione nord, e poi tanta polenta. Colle d'Arnas molto meglio, soprattutto tenendosi nei tratti "sporchi", facendo lo slalom tra pietre e pietrine.
Mettere in conto che, partendo da Balme, è davvero una gran faticaccia! Però, che sudisfasiun!
Sul ghiacciaio
Dalla punta

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Fortunatamente non mi sono fatto ammaliare dalle (anacronistiche) previsioni meteo di ieri e ho giocato il mio jolly oggi. E che jolly! Mattinata tersa e con solo qualche breve folata di vento palesatasi allo sbocco del canale d'arnas e al colle omonimo. Partito poco prima delle 7, con 0 gradi. Rigelo buono ma nel canale d'arnas il sole stava già facendo il suo lavoro. Colle sceso sci ai piedi con i rampant facendo un traverso alto. Al ritorno sono addirittura stato alto rispetto al colle, raggiungendolo scendendo sci ai piedi dalla ripida dorsale alla sua destra. Discesa: ghiacciaio con farina compressa, stando leggeri si scende senza affondare. Dal colle, pendio smollato dal sole quindi più sciabile rispetto ai giorni scorsi ma martoriato dai numerosi passaggi (un po' colloso..) Successivamente brevi tratti di crosta più o meno portante ma che si evitano facilmente scegliendo le esposizioni più soleggiate. Canale d'arnas sceso intorno alle 10.45. Discretamente sciabile ma già bello cotto. Tratto finale in ingresso del bosco ormai marcio anche se ancora sciabile dignitosamente. La quota neve sta velocemente salendo, tuttavia ad oggi si riesce ad arrivare ancora fino a circa 50/100m di dislivello dall'auto.

Itinerario grandioso e appagante. Condizioni ancora transitorie della neve ma oggi migliori rispetto a ieri e domenica.

Nessuno sul percorso. Incontrato solo il gestore del Ciriè al colle d'Arnas, imprendibile! ;)

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti verso le 8, il vento era ancora molto forte. Quasi indispensabili i rampant per quasi tutto il canale d'Arnas, perché la neve era marmorea. Alcuni hanno addirittura messo i ramponi. Vento ancora forte avvicinandosi al colle, poi ha iniziato a mollare, e il ghiacciaio lo abbiamo fatto solo con un (gelido) venticello. A parte il vento, sole e cielo blu.
Discesa. Ghiacciaio discreto: 4 dita di farinella compressa su fondo compatto. Dal colle al canale d'Arma molto brutta: costosa, si sprofondava solo per due dita, ma quanto basta per fare l'effetto rotaia e rendere la sciata affatto divertente; il sole non l'aveva mollata per niente. Canale d'Arnas e bosco finale abbastanza divertente: neve trasformata, non sfondosa, ma martoriata dalle tante tracce e dalle slavine.
Insomma, bella gita, bella giornata, bella soddisfazione.... per lo sci ci saranno altre occasioni.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al pian della Mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 6,30 dal Pian della Mussa, 10 minuti a piedi e al primo alpeggio si possono calzare gli sci, rigelo importante e canale d’Arnas da salire con attenzione nella sua parte sinistra su neve molto dura e pendenze di tutto rispetto, a destra sono scese le valanghe ed è impercorribile(almeno fino a metà canale)
Usciti dal canale è presente un ottimo innevamento e senza problemi si raggiunge il Col d’Arnas, occorre scendere ramponati (no picozza)circa 60 m per raggiungere il Glacier d’Arnas inaspettatamente ricoperto da 25 cm di fresca asciutta, sfruttando la traccia di tre francesi partiti dal Gastaldi si raggiunge agevolmente la cima dove, con piacere, incontro Livio Berta con cui condividiamo la discesa.
Discesa sul ghiacciaio veramente bella su neve fresca, dal col d’Arnas primaverile con brevi tratti di ventata e canale d’Arnas divertente su ottima neve che nel frattempo aveva smollato il giusto.
Meteo che è sempre stata ottima, a parte qualche velatura alla partenza e temperatura decisamente fresca, alla partenza al Pian della Mussa il termometro segnava -3C°.
Gita in ottime condizioni sicuramente da consigliare, eventualmente anche nell’itinerario proveniente da Averole.

Oggi in ottima compagnia del socio Enzo che ho portato nelle mie valli e piacevole incontro al Ciriè con Fulv54 e soci


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: fino a Balme
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Vista l'apertura della strada si decide per andare a Punta Maria. Partenza alle 7 dall'auto, gli sci si calzano dopo 100 m. lineari su neve ben rigelata. Il primo canale si passa stando a sin (faccia a monte) di una slavina, utili i coltelli. Dal colle di Arnas siamo scesi sul ghiacciaio per circa 50 m. D- calzando i ramponi vista la neve molto dura. In punta alle 11, discesa ottima su farina pressata sul ghiacciaio di Arnas fin sotto il colle che abbiamo risalito nuovamente con ramponi mentre una comitiva di tedeschi senza ramponi ravanava con tanto di corda. Dal colle, stando a dx sotto la bastionata si arriva all'imbocco del canale di Arnas su neve ancora invernale e snza spingere. Prima parte del canale su neve umida ma ancora compatta e ben sciabile, parte bassa più marcia e finale divertente nel bosco rado su buona primaverile. Noi come tempistica eravamo un po' al limite, un'ora prima sarebbe stato meglio. Comunque bellissima sciata.
Con Andrea in gran forma, Orfeo, Enrico, Elena e Guido. Gruppo compatto ed affiatato.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada aperta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Salito dal canale di arnas in condizioni penose: valanghe, frane, rami. Si fa tutto a piedi, oggi senza ramponi. Fuori dal canale è un altro andare: neve dura, ben salibile senza coltelli. Al colle d'arnas al solito molto caldo e neve molle già alle 9. Si scendono (a piedi) un 50 m sul versante francese per prendere il ghiacciaio in condizioni super. In discesa per evitare il canale (non sciabile) sono risalito al gastaldi per poi scendere da pian gias e sentiero estivo. Si scende fino al traverso sotto pian dei morti e poi volendo ravanare un po' nelle drose si raggiunge la parte finale del canale delle capre dove si rimettono gli sci fino al fondo. Ieri sono andato al Collerin e secondo me come sciata è decisamente meglio.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem sino al rifugio Ciriè
attrezzatura :: scialpinistica
Strada ufficialmente aperta. Dal Park conviene dirigersi verso Rocca Venoni per utilizzare il ponte nel superamento del rio principale. Poi si gira a sinistra e dopo pochi minuti si incontra la neve. Nella parte bassa, e per tutto il canale d'Arnas, neve abbastanza sporca di pietre e terra, quindi siamo saliti sci in spalla (casco molto consigliabile...) sino al termine del canale.
Da qui neve da sogno e abbondante: non c'è una pietra fuori. Buon rigelo stanotte e pavimento sino in vetta, con un dito di farinella nella parte francese. In salita, dal colle d'Arnas, occorre abbassarsi a piedi per una quarantina di metri; ramponi che potrebbero essere utili secondo condizioni.
I ramponi li abbiamo anche usati in salita nell'ultimo tratto del canale d'Arnas, ma non erano indispensabili.
Buona la discesa, spettacolare dalle vetta sino all'imbocco del canale, ma nel canale d'Arnas si sconta la presenza di molte pietre che consentono di scendere ma con cautela, salvo un traverso dry di una quarantina di metri per raccordare i pendii migliori da cui le sole tre stelle di giudizio...
Si arriva sci ai piedi a dieci minuti dal ponte, che per essere giugno non è male.

Visti skialper al Ghicet e verso punta Franci. Parevano soddisfatti.
Scartata l'ipotesi di fare il giro dal Crotas, vista l'imponente scarica di pietre che copre e divide quasi tutto il pendio, anche se forse si poteva passare...
Con Pier, Giancarlo, Guido e l'indomabile Axl!


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Gita mattutina a Punta Maria. Ottimo rigelo partendo dal rifugio.
Canale d'Arnas in ottime condizioni percorso in salita tutto sci ai piedi, senza coltelli.
In discesa neve variabile dalla farinetta alla primaverile molle, ma sempre ben sciabile.
Ottimo innevamento e ottime condizioni generali sugli itinerari.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Al Pianogiornata spaziale
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale .Partenza 6.40 . Neve a 15 minuti dalla macchina . Canale di Arnas percorribile senza coltelli ;a metà nella strozzatura più ripida 50 -100 m sci in spalla per breve tratto senza neve . Discesa dal colle fattibile con un po' di attenzione in sci con pelli. In condizioni spettacolari il ghiacciaio la prima parte dalla punta neve farinosa bellissima . Dal colle in giù crosta morbida ma sciabile e poi trasformata pesante. Canale di Arnas con neve molle ma tutto sommato ben sciabile fino in fondo al piano.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata caldissima sia in pianura che in quota... Salgo al Gastaldi per il canalone d'Arnas (neve marcia nella parte inferiore, migliora salendo), raggiunto il colle Arnas la temperatura è per fortuna più fresca e la neve sembra offrire un'ottima discesa... Si tolgono gli sci al colle per scendere di qualche mt sul ghiacciaio d'Arnas.. Da qui in vetta ottima traccia su fondo duro e leggero strato di farina superficiale... In 3h circa sono in cima, stupendo colpo d'occhio sulle vicine Arnas e Croce Rossa, impressionante salto roccioso sul sottostante lago della Rossa... Incontrate 3 persone: due tecnici Arpa e il mitico Diego "Camisa" che ha salito il couloir Grassi alla Dentina...
Come prevedibile discesa 5 stelle fino al colle, ancora accettabile fino all'ingresso del canalone d'Arnas, da qui in giù invece polentaccia marcia e sfondosa... E' meglio partire presto per scendere prima di pranzo e non andare incontro a troppi pericoli!
Bella giornata in solitaria sulle mie montagne...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Il Canale d Arnas si sale bene anche senza coltelli . Dal colletto neve più fresca che causava un fastidioso zoccolo . Meglio dal Colle d Arnas sino in cima . Discesa abbastanza divertente sino al colle . Da qui in poi ''' no comment'' si fatica più in discesa che in salita . Comunque bella giornata . Incontrati molti amici oggi .

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strada aperta fino al Pian della Mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Prima giornata dell’ultima gita sociale della stagione del CAI Pianezza con 12 partecipanti. Purtroppo la perturbazione di giovedì e venerdì, che ha portato 22-30 cm di neve pesante, ha peggiorato le condizioni rispetto ai giorni scorsi.
Saliti la sera prima al Gastaldi (aperto apposta per noi!!!); a qualcuno (tra cui il sottoscritto) è andata bene e partendo alle 16 abbiamo preso solo un po’ d’acqua e neve, mentre altri partiti più tardi si sono completamente lavati. In ogni caso, gli sci si mettono subito, basta attraversare il torrente e comincia la neve. Saliti dal Canalone d’Arnas, in condizioni non molto buone a causa della neve caduta giovedì e venerdì, con parecchi tratti svalangati e neve pesante e faticosa; si sale tranquillamente senza rampant, ovviamente tutto da tracciare fino al rifugio.
Partenza alle 8,15, scesi di 100 metri fino ai Laghi d’Arnas e quindi messo le pelli. Tutto da tracciare fino a metà del pendio sotto il Colle d’Arnas, quindi siamo stati superati da una specie di missile che ha proseguito l’opera fino in cima. Un po’ di attenzione nel canale, che prende sole dal mattino, e dal quale ci sono state alcune scariche sul versante sinistro. Dal colle bisogna scendere 20 metri a piedi per raggiungere il ghiacciaio, poi nessun problema fino in cima, dove si arriva tranquillamente sci ai piedi.
Discesa iniziata poco dopo le 12; sul ghiacciaio neve molto bella, farina un po’ pesante e con una leggerissima crosticina, ma in ogni caso ben sciabile e molto divertente. Dal colle in giù neve molto pesante, con alcuni tratti ancora decenti, mentre in altri si sfondava decisamente. Dal piano ripellata di 15 minuti per raggiungere il rifugio.
Condizioni non eccezionali, peccato perché senza la nevicata sarebbe stata perfetta…credo che tra 2-3 giorni tornerà ad essere un gitone, anche se purtroppo diversi tratti sono abbastanza svalangati.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Salito il canalone d'Arnas tutto sci ai piedi. Nella parte bassa molto svalangato. Stando a destra salendo si evitano gli accumuli delle slavine. Innevamento ottimo su tutto il tracciato.
Discesa bella sul ghiacciaio su farina appesantita, poi dal col d'Arnas fin sotto brutta discesa. La nuova neve (20/40 cm) deve trasformarsi.
Tra qualche giorno sarà meglio.
Al mattino vento forte da ovest allo sbocco del canalone d'Arnas e sul pian del Ciaussinè poi è calato fino a scomparire del tutto.
Con Piero.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: libera
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: snowboard
Splitboard.
inserisco questa bella gita fatta martedì. Le condizioni sono ottime su tutto il percorso con abbondante innevamento per la stagione, penso che le valli di Lanzo siano state tra le più nevose della stagione 16/17. Ci sono almeno 2 metri di neve a 2500m
Sci e split ai piedi praticamente dall'auto dopo aver attraversato il breve bosco siamo risaliti con ramponi dal canalone di Arnas su neve bella dura, dopodichè abbiamo seguito il percorso classico passando dal vallone anche se per errore ho fatto qualche monta e cala per raggiungerlo pensando di tagliarlo. Traccia già buona anche se tendente allo zoccolo.
Sceso sul ghiacciaio inizia la farina pressata, molto divertente in discesa mentre il resto su neve primaverile non completamente trasformata dall'ultima nevicata e piuttosto tracciata, poi polenta lenta nel canale di Arnas
Nonostante fosse martedì incontrato un bel po' di skialp tra cui il gestore del Gastaldi. Saluto tutti.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok fino al Pian della Mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Sta nevicando quindi cambierà tutto.

Canale d'Arnas era ok come sicurezza ed era anche bello liscio.

Dal Colle d'Arnas al canale quasi firn, nel senso che la neve non si era ancora chiusa perfettamente ma risultava molto ben sciabile

Dalla punta al colle d'Arnas farina che tendeva a crossare leggermente
Con Fulvio poi incontrati per strada Livio e Robi.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Salita d alta montagna in un posto bellissimo. Parecchia gente sul percorso con buona traccia. Discesa dalla punta su bella farina, in basso già dura per il rigelo. Ripellato pure per la salita al fort ma sceso su un pendio meno ripido. Con Luca diego e Teo vere macchine da guerra

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada sgombra ma segnale divieto ancora presente (?!)
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con comodo (ore 8.45 dal pian della Mussa). Il canale d'Arnas e' in buone condizioni anche se l' innevamento nella parte intermedia e' piuttosto scarso. Occhio a cadute di ghiaccio dalla parete di dx che lambiscono la traccia di salita. Usciti dal canale la neve diventa abbondante e via via lo straterello di neve fresca dei gg scorsi si fa piu' consistente. Fastidiosa la breve discesa dal col d' Arnas al ghiacciaio, poi ottima traccia fino in cima.
Discesa molto bella fino al col d'Arnas, poi al di sotto neve sciabile ma che richiede un minimo di attenzione (e sforzo) in piu'. Canale d'Arnas non male anche se erano gia'le 15, divertente la parte finale tra i larici con neve ottimamente trasformata,
Bella gita e bell' ambiente, in compagnia di Franco e Luca P. Per me un po' di fatica (anche) dovuta al lauto banchetto della sera precedente, i miei compari pazientemente mi aspettano.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Divieto ma strada sgombra fino al Piano
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Farina sul ghiacciaio. Dal Colle Arnas neve non ancora trasformata ma ben sciabile. Risaliti ancora a Punta del Fort e scesi dalla punta per il bel pendio. Rientro dall'Arnas, non male ma molto magro.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita a Pian della Mussa ma divieto ancora presente in loco
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti dal canalone d'Arnas in buone condizioni a parte un breve tratto all'inizio svalangato. Neve sul lato francese bella, una spanna di fresca su fondo un po variabile ma nel complesso niente male! Rientro lato Italia fino al Gastaldi (dove abbiamo pernottato) non un gran che...pendio sotto il colle segnato da troppi passaggi precedenti...qualche bella curva si fa di nuovo più in giù zona rifugio.
In giornata è un bel salitone...alla fine son 2100 D+!!
Con Valter,Nico ed Elena!

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: aperta al pian della Mussa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gita mattutina presa un po' per i capelli.
Sino al Colle d'Arnas meteo discreto anche se la cima era completamente avvolta dalle nebbie.
Solo grazie alla bella traccia già presente sono arrivato in cima nella nebbia totale.
Discesa sul ghiacciaio seguendo la traccia di salita, poi dal colle in giù disastro totale con crostaccia e visibilità quasi nulla.
Canalino d'Arnas che si sale e si scende senza problemi.
Sicuramente la gita più brutta dell'anno, ma tutto fa allenamento.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Pulito
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
3 giorni del corso sa2,saliti al gastaldi sabato con già il vento che imperversava,dopo la sorpresa della draga a bloccare la strada a balme( provveddimento totalmente ingiustificato,visto la totale assenza di neve sul lato dx) obbligando ad avere sci a spalle fin al pian della missa( o a far numeri col fuoristrada sulla sterrata di sx) .
Canale d arnas svalangato e con placchetta in uscita.
Fomenica vento forte fatto il col d arnas e scesi su ottima farina recente al rifugio in francia( alcuni saliti fin a 3200 verso punta d arnas) .
Domenica ancora vento e neve.
Lunedi dal lato francese bella fiornata senza vento con una ventina di centimetri di fresca in alto,sotto bella farina dal ghiacciaio già pressata dal vento,occhio ai lastroni e la rapida evoluzione col sole.
In vetta vento patagonico gelato.
Ritornati in italia ancora vento e neve durissima su tutto il percorso,specie la parte alta del canale d arnas.
Valutare molto bene meteo e pendii,non ancora sicurissimi.
Poca neve in basso,niente al pian della mussa.
Peccato faccian di tutto per allontanare turisti e alpinisti......

Grazie agli istruttori


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada pulita finoal Pian della Mussa
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Salito finche' ho poi trovato neve a meta' pianoro e li ho parcheggiato. Canale D'arnas superato per intero con i ramponi grazie all'ottimo rigelo. La piana del Crot del Ciaussine' un tavolo da biliardo. Condizioni migliori nella parte alta sotto il colle. Ghiacciaio con 15cm di fresca ma pressata. Comunque gia' buona per una discesa di soddisfazione. Al ghiacciaio si accede con perdita di quota un 30-40m, su ripido e neve gelata. Meglio scenderlo ramponi ai piedi, o se si vuol tenere gli sci si puo', ma richiede massima concentrazione e un usoappropriato dei coltelli. Traccia sempre esistente e ben tenuta dagli skialp francesi in particolare, molti diretti alle Rocce Rosse provenienti da Averol, altri sempre di loro in traversata, usufruendo del Gastaldi operativo in questa stagione. salivano a loro volta al colle e alla vetta. Non ha smollato che pochi cm in superficie col fondo rimasto duro. Aria sempre fresca tutto il tempo e gelo in punta. Per riempirere bene giornata e rimpinzare il dislivello (un 1800 ci stanno comodi comodi tutti), salite due cimette che fanno da corona al sottostante pianoro, e risalito al rifugio a dare un saluto al gestore. Poi giu al pian dei morti sfruttanto il percorso estivo, evitando in questo modo il canalone salito stamattina che non ho ritenuto piu' sicuro fare in discesa a ormai le due del pomeriggio. Immaginarsi la neve dopo tutto il sole preso al mattino un marcione unico.
Nessun altro italiano in zona oggi, a parte il gestore del Gastaldi e il sottoscritto.


[visualizza gita completa con 15 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: libero
attrezzatura :: scialpinistica
Come ha scritto l'amica Podina gran gitona, l'ambiente delle Valli di Lanzo è magnifico..neve super sul ghiacciaio, alcune pietre affioranti nel canale comportano qualche "gava, buta, seta [per quanto mi riguarda ;-) :-)] "... Un saluto ai compagni di gita Mark [sempre in fuga ;-)] Mirella ed Enrico e a tutti i loro amici incontrati...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
Gran bella gitona in ambiente superlativo, con mark, sempre là davanti, Vassili sempre vicino ed Enri, solo fino all'uscita del primo canale. Oggi zero alto fino al colle di Arnas poi bella duretta e magnifica sul ghiacciaio. Il canale richiede un apio di gava e buta ma tutto sommato è ben sciabile nonostante alcune pietre insidiose. Un caro saluto a Ezio e i suoi amici, a Luca e Matteo al pian della mussa

[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Pulita fino al pian della mussa
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal pian della mussa verso le 8 con cielo coperto e due dita di neve bagnata . Si portano gli sci x 15/20 min conviene andar fino al fondo del piano con l auto e sfruttare i ponti x attraversare torrente. Canale salito in comodità su neve appena caduta, giunti al colletto a quota 3000 la scarsa visibilità e il forte vento ci ha fatto tornar indietro. Neve pesante ma sciabile forse le 3 stelle un po' generose visto scarsa visibilità e non avendo raggiunto la vetta.
In compagnia di Giovanni Michele e Elisa. Un saluto ai ragazzi di Firenze


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Certo che i 9 gradi alla partenza alle 6.45 con vento caldo..il portage di circa 15 minuti passando dal ponte poco oltre il città di Ciriè...il canale d'Arnas con neve non rigelata potevano anche scoraggiare...poco rigelo oltre...ma alla vista del ghiacciaio cambia tutto ed ecco servita una grande giornata in montagna!!! In vetta gran bisa e panorami spettacolari!!! Discesa iniziata alle 10.30 su morbido velluto fino al colle che si risale a piedi...poi neve più umida ma ben sciabile su tutto il percorso, sfondosa solo in pochi tratti...il canale di arnas si scende con attenzione passando a sinistra delle rocce centrali sotto la bastionata..molto meglio del previsto!!! All'auto alle 12.00 con grande soddisfazione e temperatura da fine giugno...mah!!!! Un saluto a Bepun e Cri saliti dall'Averole

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7. Il canalone d'Arnas non ha rigelato ma saliti senza problemi. Attenzione alle eventuali scariche di pietre. A mio giudizio il canalone e' la parte piu' delicata della gita. Salita al Colle d'Arnas su ottima primaverile un po' cotta. Dal colle, agevole discesa su pietraia, ma quando si rimettono gli sci il pendio e' molto ripido e su neve molto dura. La salita sul ghiacciaio e' stata su neve primaverile dura. Utili i coltelli, anche se forse non indispensabili.
Discesa alle 12. Molto bella globalmente (specialmente sul ghiacciaio e sui pendii prima di arrivare al canalone), per fortuna in pochi posti "sfondosa". Speriamo rimanga cosi', ma dubito: oggi pomeriggio al Pian della Mussa c'erano 17 gradi.
Con un super Marco. Solo noi su questa salita.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Hanno gia` detto tutto chi mi ha preceduto nei commenti.
Concordo anche per le stelle....bella gita in " solitudine" .
Bellissima giornata e itinerario vario e interessante in super condizione.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Grande tirata dalla macchina, sono arrivato in vetta tra i primi, oggi tempo decisamente bello e neve a tratti super. Canalone D'Arnas ancora ben sciabile. Molta gente.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino al piano
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Quindici minuti di sci in spalla poi neve continua o quasi fino al colle d'Arnas. Canale ancora coperto anche se con molte pietre cadute dalla parete rivolta a sud. Utili i rampant nei primissimi metri dove il rigelo ha reso le vecchie tracce molto scivolose, poi a scelta... Dal colle d'Arnas si scende su sentiero per una trentina di metri senza sci. Cima con grosse cornici verso il Lago della Rossa, vento freddino solo qui. Discesa su crosta portante con un dito di riporto fino in zona colle poi divertente polentone primaverile fino all'alpe Venoni, facendo qualche gioco di prestigio in alcuni tratti senza neve. Parecchia gente sul percorso. Molti anche verso punta Adami.
Con Bubbola, Silvia e Roberto. E con i racchettari Marina e Luigi che vanno sulla Rocca Affinau. Saluti a Renzo Barbiè incontrato sul percorso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Per le condizioni cfr la relazione di Rocciaclimb. Io ho provato a salire anche fino alla croce di Punta Maria ma a 10metro dalla cima sulla cresta ho fatto marcia indietro causa neve poco decifrabile e un cornicione rigonfio che ingobrava la via (scherzi del vento). Nonostante la neve marcia e i molti sassi nel canal d'arnas mi sono diverito in discesa. Belli i panorami dalle Rocce Rosse. Occorre scendere su pietraia circa 30mt dal colle per accedere al ghiacciaio dove non abbiamo visto nessun crepaccio aperto. In compenso qui gran bella sciata con un po' di fresca su fondo duro. Bella gita. Con Simo, grazie.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti le 7.25 con 3° ma aria bella calda.poco più di 10minuti di portage.rigelo scarso nel canale di Arnas poi ottimo.velature alte che hanno precluso un po la visibilità.dal primo colle neve dura semi ghiacciata fino al ghiacciaio dove cerano 2cm di fresca su fondo durissimo.Limite pioggia 2750mt. circa.vento moderato a tratti.discesa iniziata le 11.20. sul ghiacciaio su neve dura-ghiacciata con farina superficiale.Dal colle di Arnas crosta non portante poi marcione sfondoso.tratto intermedio ancora ghiacciato e dopo ancora sfondosa nei tratti più ripidi.canale Arnas bel marcione ma x fortuna non sfondosa.condizioni di discesa non molto buone quindi .bella gita cmq in posto nuovo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Dieci minuti di portage poi tutto sommato innevamento più che sufficiente anche se in evoluzione.....
Parecchia acqua nello Stura anche al mattino per cui è ragionevole superarlo col ponte del sentiero verso il Gastaldi per poi rientrare a sx. costeggiando la dx. orografica.
Buon rigelo notturno che permette una buona salita sia sci ai piedi che sci a spalle dove opportuno.
Sul ghiacciaio del versante francese la crosta portante non ha mollato per niente per cui la prima parte di discesa è su neve "dura". Dal col d'Arnas all'imbocco del canalone omonimo bella neve primaverile. Nel canalone un pò più cedente (verso le 12.00).
Parecchi scialp. in salita nel canalone ma diretti in prevalenza verso punta Adami....
- 110 -

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Le idee erano altre ma le condizioni meteo di scarsa visibilità ci hanno portato su questo itinerario. Partiti alle 4.00 dal Piano della Mussa, ottima accoglienza al rifugio Ciriè, saliamo sotto una leggera pioggerellina fino al rifugio Gastaldi. Da qui scesi fino ai laghetti glaciali saliamo prima in direzione del Collarin d'Arnas e alla punta Fortino in mezzo alla nebbia totale. Arrivati in vetta migliora la visibilità allora scendiamo fino a 2700 circa e risaliamo verso il colle d'Arnas. Scesi una cinquatina di metri e risalito il ghiacciaio fino in vetta. Bella discesa sul ghiacciaio fino dove la neve resta liscia (2900 circa) e risalita al colle. Discesa su neve ondulata ma 'bella cotta' che porta fino ai laghetti glaciali. Sci in spalla fino al Gastaldi per un ottimo pranzo e poi discesa per lingue di neve fino a 2200 circa, da li in mezzora alla macchina tra gli sguardi stupiti...
In compagnia della Fede per l'ultima stagionale?


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
A causa delle condizioni meteo avverse(nuvole basse) ci siamo fermati al colle d'Arnas.... dal park c'è da fare un portage di circa 30/40minuti,il canale a parte zona mediana dove non c'è neve è quasi tutto percorribile sci ai piedi, c'è però chi oggi ha preferito farlo tutto sci sullo zaino a causa di neve un pò troppo scivolosa per mancato rigelo. Usciti dal canale tutto ben coperto. La discesa nella parte superiore è stata un'alternanza di tipi di neve da trasformata a sfondosa, il canale invece è sempre divertente anche per l'ambiente peccato per le troppe pietre che un pò hanno infastidito la discesa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al Piano
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza ore 7,20 dal Piano con vento gelido, ma meteo perfetta. Portage di 10 minuti poi ottimo rigelo nel canale di Arnas che a metà costringe ad un breve gava e buta. Dal Crot alternanza di vento e calma di vento (e scalda subito forte)neve lavorata dal vento con una 20na di cm di farina su fondo duro, dorsali più tirate e neve dura. Dal Colle di Arnas discesa di una 30 di metri senza sci, poi risalita sul ghiacciaio ben coperto con una 30na di cm di neve leggera un po soffiata. Dal Crot percorso da tracciare, non faticoso, ma alla fine si fa sentire, anche perchè al Crot abbiamo pascolato un po su e giù alla ricerca del giusto itinerario. Discesa iniziata alle 12 su ottima neve, solo un tratto di un centinaio di metri poco sotto il colle con neve pesantina e difficile. Canale di Arnas buono in trasformata.
Con Andrea e Giacomo da Vercelli e Paolo da Savigliano che abbiamo incontrato al park e con cui abbiamo fatto gruppo comune e che si è battuto la parte finale dal colle in vetta. Dalla Francia gruppo di vecchie(non d'età) conoscenze di Pinerolo,anche da quel versante condizioni buone.
Bel gitone, alla fine il gps segna 1607 metri di dislivello in salita. Panorami spettacolari grazie al meteo, stretta al cuore spuntando al colle con lo Charbonnel lì davanti.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Il ponte che normalmente si usava per attraversare il torrente è chiuso (proprietà privata ???) conviene parcheggiare 1 km più in su e guadare su piccoli ponti di neve, messo gli sci ai piedi dopo 15 minuti, canale d'arnas salito più a sx rispetto al solito, l'itinerario classico presenta una ampia fascia rocciosa, questa variante è più ripida e comporta comunque un breve tratto senza sci, poi neve continua fino al colle a circa 2900 dove per svalicare bisogna nuovamente togliere gli sci e scendere per circa 30 mt sul lato opposto nel versante che porta in punta, qui neve appiccicosa con conseguente fastidioso zoccolo, in discesa farina pesante e crosta portante ma molto ben sciabile (75/100) sino al colle, da questo neve umida e poi crosta portante ben sciabile per circa 300 mt (80/100), breve tratto di crosta non portante con scarsa visibilità (45/100 nuvola di Fantozzi)sino all'ingreso nel canalone, inizialmente neve molle e pesante che ci ha costretti a seguire le tracce precedenti (65/100) dopo il tratto roccioso primaverile morbida (85/100) sino a pian della mussa tra lingue di neve e crocus (si scriverà così?), ritorno all'auto come al mattino.
Con Filo e Marita, un saluto a Roby.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
partito per fare l'autour vista la quantità di gente sul percorso mi sono diretto verso il canalone d'arnas. risetto a lunedi è andata via un sacco di neve. portage di 15', il guado del torrente non è possibile al ponte del maneggio ma è meglio costeggiarlo fino all'altezza della piazzola del 118 (dall'altro lato grande masso). ponti di neve ed un guado di pietre permettono un comodo attraversamento. gli sci si mettono 5 minuti più avanti (oggi..). rigelo scarso, canale d'arnas con interruzione di poche decine di metri a metà e con neve già piuttosto molle alle 7.30. dal crot del ciaussinè invece ottimo rigelo. dal col d'arnas si scende a piedi per pochi metri su pietrame, poi nessun problema fino in vetta. nei pressi della cima nei giorni scorsi si è staccato un discreto lastrone, la traccia ne passa a dovuta distanza. aria gelida in cima. discesa alle 11.10: sul ghiacciaio di tutto un po', crosta non portante, farina gessosa e dopo un centinaio di metri buona crosta portante, divertente, fin sotto il colle d'arnas. primo pendio sotto il colle invece già tendente a sfondare (ore 11.25), sciare leggeri. nelle esposizioni che han preso meno sole ottima neve primaverile portante. dai 2600 in giù tendeva di nuovo a sfondare anche su esposizioni nord ed ovest. canale d'arnas meno peggio del previsto, neve molle ma sciabile. mi sono tenuto sulla neve più sporca a sx scendendo, è inevitabile prendere qualche pietra. divertente la parte bassa in neve estiva che non sfonda più di tanto, bella la discesa più o meno obbligata del boschetto. sempre piacevole sciare tra gli odori d'estate, i larici che inverdiscono e i crochi. con questo caldo è meglio partire prima (io sono partito alle 6.45) e scendere possibilmente non oltre le 10. buon innevamento, ma la parte bassa non so quando durerà, così come la parte centrale del canale d'arnas.
P.s. mi è sfuggito un rampant dynafit grigio di mano durante la salita al col d'arnas, dopo il primo traverso sopra il crot del ciaussinè.. sono sceso per un canalino al ritorno (divertente, tra l'altro) per cercarlo senza fortuna. se qualcuno lo trovasse, mi contatti per favore. grazie, buone gite. un saluto ad ulisse e socie


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gran bell'ambiente di montagna. ancora un ottimo innevamento e temperatura fredda in cima. Purtroppo il canalone in salita non ha rigelato nella parte bassa. Scesi alle 10, visti salire molti altri skialp. Partenza ore 6 dalla macchina.
In compania del socio di montagna a 360°: il mitico Marcellò che come al solito mi fà scoppiare in salita


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Fino al piano
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Poco rigelo notturno.
Salito dal Canalone di Arnas con un solo gava buta di pochi metri a meta'.
Successivamente innevamento continuo fino in vetta.
Vento abbastanza fastidioso all'uscita del canale ed in cima.
Neve in discesa iniziata alle 10.30: farinosa sul ghiacciaio, poi prevalentemente umida, piacevole e non sfondosa dal Colle di Arnas in giu' con crosta sui pendii piu' a Nord facilmente evitabile.
Canale di Arnas piacevole in neve estiva che non ha sfondato fino alle 11.

Con Enrico che e' salito al Colletto del Crotas e sceso dal Canale del Crotas trovandolo molto bello.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
Gita mattutina.Canale d'Arnas ancora percorribile senza togliere gli sci sia in salita che in discesa (ancora per poco).Dall'uscita del canale buona traccia sino in vetta .
Sul ghiacciaio crosta un po' difficile da sciare, poi meglio dal Colle Arnas in giù.
Saluto Roberto il gestore del Gastaldi incontrato in cima con cui ho condiviso parte della discesa.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino al Pian della Mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata bellissima e neve spettacolare. Il ghiacciaio presenta neve leggermente crostosa, ma tenendosi nella parte centrale, più esposta al sole, si lascia sciare benissimo. Dal colle d'Arnas in giù, il clima fresco ha mantenuto benissimo la neve, mai sfondosa o lenta. Canale d'Arnas in buone condizioni. Bellissima la parte sotto il canale, fino al torrente, veloce, portante e divertente. Condizioni sicure su tutto il percorso (non è poco, visto i fatti di questi giorni).
Un pensiero ai gulliveriani (e non) coinvolti in questi giorni nei due brutti incidenti in montagna.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva a Pian della Mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi praticamente dalla macchina. Saliti dal canale d'Arnas che presenta resti di valanga e rocce affioranti. Neve fresca dal piano del rifugio Gastaldi, una spanna abbondante di farina sul versante francese dietro il colle di Arnas. Discesa su bella neve farinosa fino al colle di Arnas, poi un centinaio di metri di neve ventata e leggermente crostosa. Discesa dal canale Crotas su splendido velluto.
Con Mario e Silvio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada chiusa a Balme
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Sono partito da Balme (strada chiusa) e mi sono fermato al colle d'Arnas anche perche' il tempo si stava chiudendo (ed ero stanco...). Il canalone d'Arnas e' un buone condizioni a parte il tratto mediano stretto e molto sporco. Dall'uscita condizioni ottime. In discesa sono risalito un 50 m al colletto del Crotas e sono quindi sceso nel canale del Crotas che e' in ottime condizioni e consigliabile (un po' ripido pero', vd ).
Tre scialpinisti italiani verso punta Adami e un gruppo di francesi in discesa. Un saluto a Roberto & C incontrati al Piano.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata molto fredda, con vento sostenuto. 10 minuti di portage e poi si calzano gli sci. Canale di Arnas in condizioni medie: parte bassa molto svalangata e parte alta tormentata dai passaggi di chi è sceso nei giorni scorsi, con neve sicuramente sfondosa. Anche la parte intermedia ha un corridoio di 30 metri in cui i passaggi degli scorsi giorni hanno scavato trincee di ghiaccio, ma i pendii sono talmente ampi che non è difficile trovare pendii vergini. Discesa eccezionale sul ghiacciaio: un dito di polvere compressa su fondo durissimo. Parte alta sotto il colle ancora troppo dura (a mezzogiorno passato, con sole costante dal primo mattino!), parte bassa molto bella. Nel canalone sciata tecnica tra pietre, dossi, canali e slavine... ma la neve molle senza essere sfondosa consente ancora di classificare la discesa come divertente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Assieme al gruppo Cai Omegna saliamo la frequentata Punta Maria... antipasto per il giorno seguente al Grande Ciamarella

[visualizza gita completa con 14 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada del pian della Mussa aperta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Risalito il canalone d'Arnas molto svalangato nella parte bassa, giunti al colle d'Arnas si perdono una trentina di metri di quota, infine ghiacciaio in ottime condizioni. Aria fresca solo in vetta. Discesa: ghiacciaio perfetto con un dito di farina, pendio del colle con neve che iniziava a sfondare mentre per portarsi al Gastaldi pendii a nord con neve durissima.
Con Francesca, Marco e Guido P. Ottimo pernottamento al rifugio Gastaldi.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ero stato affascinato dalle valli di Lanzo come avevo promesso a me stesso di ritornarci eccomi qua,il tempo no è dei migliori ma per fortuna ha tenuto,ha tenuto un po’ meno la neve nel canalone d’Arnas,già qualche gava e buta ma il pericolo non era neve marcia ma la caduta pietre dalla parete che lo accompagna,salendo e scendendo in alcuni tratti si siamo sentiti come in una roulette russa per fortuna forse erano già cadute quasi tutte che hanno costellato la neve per gioia degli sci. Dal passo d’Arnas alla vetta un spettacolare il ghiacciaio è ancora molto “gonfio e i crepacci facilmente aggirabili. Poco tempo in vetta per il forte vento poi giù su un splendido primaverile,ma poi dal passo in giù neve molle non aderente alla neve di fondo,ogni curva una piccola valanga,ma di quelle che non fanno paura,molto più insidiosa la discesa nel canalone,per le pietre e una neve scivolosa come in sapone che bisognava aggredirla per che gli sci “mordessero” Comunque gran bella gita!

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
gita rifatta dopo 21 anni,portao glisci x 20minuti,canale d'arnas ancora in condizioni ma con molte pietruzze incastonate nella neve dura,noi l'abbiamo percorso a piedi,ma altri con gli sci.
oltre nessun problema,neve trasformata e abbondante x la stagione,solo il vento hà gustato un pò la gita,discesa ottima su firn.se continua il fresco e ancora consigliabile x i prossimi giorni.
in compagnia di tino e franco "ghandi" che ringrazio di cuore assieme alla moglie x l'ospitalità


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Già detto tutto dai relatori di Adami e Rifugio Gastaldi. Peccato. Vabbè l'anticiclone Hannibal o Ignaz contro la depressione Petra (i prevedenti del tempo sono ben strani coi nomi) però così è troppo. Rigelo notturno ZERO fino a 2700, prima di Colle Arnas 16-18 gradi, al Colle furia degli elementi. Io e Claudio scendiamo lo stesso verso l'ipotetica cima ma dopo la crepacciata stop. Buio completo. Il ritorno è nella Grande Pauta. Bon, però bella montagna, gran bel silenzio, grandi distese bianche di un luogo splendido. Non so in che stato potrà essere il canale nel futuro rigelo, così tritato e valangato.
Solo un gruppo di 3 ski alp ha raggiunto Maria e contemplato panorama per un minuto uno. Aggiungo foto canale Capre per gli interessati.


[visualizza gita completa con 4 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti tardi dal pian della Mussa. Canalone d'Arnas in ottime condizioni e perfettamente tracciato da chi ci precedeva. Dall'uscita del canalone continuato a "sfruttare" la traccia dell'amico Mario, seguito da Ezio ed Enrico.....Ricongiungimento al colle e discesa sci ai piedi sul ghiacciaio d'Arnas.....da qui viene concesso a Mario di procedere in retrovia. Purtroppo il meteo cambia rapidamente e la parte finale della salita è accompagnata da un pò di "arietta". Discesa sul ghiacciaio su farina in parte compattata dal vento ben sciabile ma in assenza del sole con visibilità non favorevole. Condizioni che si mantengono fino al canalone d'Arnas dove la visibilità migliora nettamente ma la neve progressivamente diventa più "sfondosa" anche in modo imprevedibile....
In compagnia del grande Francesco!

Un saluto ai simpatici soci di gita esteso ai due amici che sono rientrati al raggiungimento del col d'Arnas.... - 101 -

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino al pian della mussa ..
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Niente da aggiungere a quanto descritto do snowalker....canale d'arnas stupendo al mattino..(ed anche al ritorno ..con un po più di gamba e..gli attacchini che non si rompono...!!)
In alto sul ghiacciaio farina ma un vento gelido (forse la gita più' fredda della stagione..)


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: pulita fino al pian della Mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti per un giretto dal pian della mussa , trovato il canale di arnas in splendide condizioni,giunti in cima come resistere alla tentazione di salire fino in cima a punta Maria
Solo 3 stelle perche' il vento gelido in alto a portato nubi ee ridotto la visibilita' nella parte piu' bella . Da 3000mt in giu' bella ma un po' pesante , un piccolo tratto di crosta sciabile il canale di arnas sciabile ma con buone gambe...
Partiti in tanti ma giunti in pochi, ma i buoni compagni di gita si vedono anche da questo. Cucut e Fulvio che nonostante il freddo mi han accompagnato fino in vetta, Steo che a quota 3000 per problemi di tempo e rientrato , Giselle Enrico Antoine e Franco che si son goduti la salita fino prima della discesa. La stagione e' strana, in alto forse tiene ancora un po' di giorni sotto domani sara' diverso. Ambiente comunque eccezzionale


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
saliti lungo il canale d'arnas a tratti rovinato da vecchie slavine, poi buona traccia fino al colle d'arnas dove si tolgono gli sci per ridiscendere alcuni metri fino al bel ghiacciaio, da li' su buona traccia fino al deposito sci, percorsi gli ultimi metri fino alla croce di vetta su cresta intonsa, utili i ramponi, visti molti sci alp diretti alle Rocce rosse. In discesa neve 5 stelle sul ghiacciaio poi dura e un po' crostosa fino all'accesso del canale e infine neve divertente fino alla macchina. Nel complesso un bel fine settimana nelle valli di Lanzo.
Un saluto ai nostri immancabili soci Carlo e Anna


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
si parte con gli sci quasi dal parcheggio.
3 stelle un po' tirate...primi 300 metri farinosa, a tratti pesante, ma comunque bella. poi, sotto il colle d'arnas, molta crosta, a tratti portante ma più spesso un bel "cartone" infido. canale d'arnas inaspettatamente divertente, oggi faceva fresco e la neve non ha mollato più di tanto.
coltelli utili soprattutto per uscire dal canale d'arnas, oggi decisamete duro.
nel complesso bella gita, ambiente stupendo.
un saluto ai soci!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: strada al Piano della Mussa aperta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Salita senza problemi, si esce dal canalone d'Arnas senza coltelli. Sul ghiacciaio bella sorpresa: 30 cm di farina vergine senza neppure una traccia. Dal colle di Arnas si trova di tutto: un po' marcia, poi crosta infida. Il canalone a mezzogiorno era gia' marcio ma comunque sciabile. Si parte e si arriva in sci quasi alla macchina. Le stelle sono una media tra le 5 della parte alta e la parte bassa. Al solito quasi nessuno in giro. Un saluto ai compagni occasionali Gianmaria e Max.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada per pian della mussa percorribile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti dal Pian della Mussa per il canale di Arnas completamente innevato (raccomandati i coltelli almeno nell'ultimo tratto). Sole e aria tiepida. Il vento di sabato ha cartonato la neve sul ghiacciaio, si trovano comunque alcuni pendii più riparati di ottimo firn. Dal Colle di Arnas all'imbocco del canale prevalente crosta non portante, anche se alcuni pendii sono già trasformati e sciabili. Nel canale firn perfetto, scendendo alle 13.30 teneva ancora benissimo. Un saluto al ritrovato socio Stefano.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada aperta: si va fino al pian della Mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal pian della Mussa. Saliti dal canalone d'Arnas ben innevato: necessari rampant per uscire dal canale che sta mattina era bello gelato. Al colle d'Arnas si tolgono gli sci e si scende sulla pietraia per circa 20 metri per raggiungere il ghiacciaio. Oggi vento in punta tirava deciso mentre salendo non era eccessivo.
Discesa: sul ghiacciao ci sono tratti di neve polverosa e tratti di crosta ma piacevole da sciare. Dal colle d'arnas al rifugio Gastaldi neve di tutti i tipi da trasformata a quasi a tratti di crosta. Dal rifugio siamo scesi dal canale d'Arnas ma per l'ora tarda (ore 15 passate) la neve era un bel polentone comunque sciabile.
Rifugio aperto tutta la settimana gestori molto simpatici e disponibili. Neve non perfetta ma comunque divertente e ambiente grandioso tutta la gita per me si merita le 4 stelle.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7.00 con nessun rigelo, saliti dal canalone d'Arnas in buone condizioni fatti salvi una 50ina di metri in cui non c'è neve e ci si deve caricare gli sci a spalle. Proseguito verso il Col d'Arnas su neve molle ma sempre portante. Scesi su Glacier d'Arnes (una decina di metri senza sci) e poi con un lungo traverso per non perdere quota. Sul ghiacciaio bei buchi facilmente evitabili, traccia sicura fino alla punta Rocce Rosse, nessuno su Punta Maria con ancora tanta neve nei dieci metri rocciosi.
Discesa su neve sempre sciabile anche se ben lontana dall'essere fantastica: crostosa fino al colle poi primaverile (pesante) fino al fondo, si arriva fino all'alpeggio Venoni sci ai piedi. Peccato per quel tratto senza neve a metà del canale.
Visto (e provocato) alcune slavine di neve pesante senza conseguenze.
Grazie alla compagnia di oggi (tutti soci GSA Uget) che in una giornata no mi ha fatto arrivare in cima: i due Guidi (B. e P.), menti dietro alla gita di oggi (anche gambe a dir la verità, vista la loro velocità), Lorenzo (anche lui sta bene a gambe), Annalisa, Flavio, Walter e Livio (tutti un po' più umani :-)
Saluti a Cristina&Co.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Ben poco da aggiungere alle note corrette e sottoscritte di Robi4061 con cui abbiamo dialogato e condiviso diversi tratti anche se non ci siamo riconosciuti.
Tre stelle, forse sono tante, perchè tutto sommato la discesa è stata decorosa, rispetto ai timori in salita, e si scende bene a 10 minuti dall'auto.
Alcune slavinette sono partite sotto gli sci in discesa sotto il Colle d'Arnas ed una di dimensioni medie è scesa sul fianco ds. del Canale d'Arnas senza conseguenze mentre eravamo in una dozzina nel canale.
Penso che con la neve ancora instabile su alcuni pendii e sopratutto questa straordinaria assenza di rigelo il pericolo durante le ore calde salga a livello 2 e anche 3.
In splendida compagnia di Annalisa che ha sopportato i 7 maschiacci del GSA CAI Uget: Flavio, Guido, Livio, Lorenzo, Stefano Bubbolotti, Walter.
Un saluto a Robi e agli altri amici di Rivarolo con cui abbiamo diviso la giornata.


[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
la notte deve essere stata rovente in quota, non c'è stato praticamente rigelo fino a 3000 e passa metri..siamo partiti alle 5.50 ma non è bastato, aria loffia e calda già alla partenza. faticosissimo il canale d'arnas, traccia da battere nel marcione. in salita tolti gli sci per ca 90 m di disl. un accenno di rigelo nel crot del ciaussinè, poi di nuovo marcione fino al col d'arnas. su lato francese si perdono ca 10 m, poi con un traverso su pendio ripido (crosta portante dura) si riesce a non perdere praticamente quota. buona traccia fino in cima, che evita qualche crepaccio, intuibile, ma chiuso. occhio in vetta alle cornici sul lato del lago della Rossa. Discesa per la prima parte su neve recente umida, crostosa sotto la punta, più sciabile e molto divertente stando tutti a sx. ci siamo spostati poi sotto la parete della punta maria vera e propria, crosta portante (ma da sciare sulle uova). tenendosi alti, solo 10 m di risalita a piedi, senza faticare, per il col d'arnas. discesa su questo lato su marcione che più marcione non si può, ma scendendo per ultimi, non è andata così male, tranne qualche tratto in cui era davvero tremendamente pesante. il canale d'arnas, invece, è stato più divertente del previsto, sicuramente anche grazie alla pista battuta da chi è sceso prima. in più qualche bel tratto di neve sporca, ma ben compatta. qualche pietruzza la si prende. scenendo sul ramo innevato di sx, siamo riusciti a ridurre il tratto a piedi per sfasciumi e terriccio ad una 20ina di m di dislivello. poi di nuovo marcione sciabile, tenendoci alla sx del bosco fin nei pressi dell'alpe venoni, a circa 1850 m, dove finisce la neve. tutto sommato niente male, viste le premesse della salita, pensavo peggio.. certo il firn e la neve rilassante sono un'altra cosa. itinerario spettacolare, ed ambiente grandioso. i pendii ora sono decisamente arati, quindi se rigela bene, non sarà tanto divertente scendere nei prossimi giorni. visto diverse scariche, una anche nella metà inferiore del canale d'arnas, e parecchie dalla bessanese. innevamento oltre il gastaldi che mi sembra buono, solo punta adami sembra un po' spelacchiata verso la metà. oggi parecchia gente sul percorso, sia dall'italia che dalla francia, dove però l'innevamento è decisamente più scarso che su questo versante. il canale d'arnas non so per quanto sarà fattibile se continua questo caldo, comincia ad essere un po' rovinato e con la fascia centrale di pietraia che aumenta ogni giorno. quello delle capre appare un po' magro. abbiamo visto qualcuno che ha salito/sceso il monte bessanetto dal versante del pian turale..
saluto i soci.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti per canale di Arnas, sci ai piedi dopo 10 min. dall’ auto, gava e buta di 50 mt. (disl.) a metà canale e al colle di Arnas per pochi metri. Discreto rigelo quindi salita in buone codizioni.
Sole per tutta la salita,temperatura frizzante in punta con nuvolaglie che salivano dal versante italiano, bella discesa prima parte su farina, breve tratto di crosta per arrivare al colle di Arnas. Dal colle neve più marcetta ma nebbia fitta con visibilità 0 fino all’ imbocco del canale dove si iniziava a vedere un po’ di più, neve ancora marcia ma ben sciabile fino in fondo perché ben compressa.
Bella gita in compagnia dell’ inossidabile Gek.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Assenza di rigelo notturno. Gli sci si mettono dopo 10 minuti di portage. Il canalone d'Arnas è faticosissimo perchè di neve marcia e ingombro di valanghe.
Si tolgono gli sci nel canale per circa 50 metri.
Dopo il canale tanta neve, ma molto marcia.
Dal colle Arnas si trovano tratti di crosta non portante e farina bella solo per un tratto sotto la cima.
Vento molto forte e freddo in cima.
Dal colle d'Arnas sino al Pian della Mussa neve a tratti marcia o crostosa, pochissimo scorrevole.
Se rigela diventerà ok.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
saliti nel canale d'arnas su un'ottima traccia, indurita ma ben percorribile con i coltelli, di chi è salito sabato pomeriggio (dopo le slavine...) al Gastaldi. Poi raccordo sulla traccia del Gastaldi e via comodamente fino in punta. Discesa su farina favolosa sul ghiacciao d'Arnas. Mi sono tenuto alto verso il colle e quindi la risalità si è limitata a 15-20 m.
Di lì in giù neve sciabile fino al canale. Abbiamo girato largo verso il Bessanetto, in modo da non dover risalire dalla conca del Crot.
A metà canale via gli sci per una cinquantina di metri, poi abbastanza comodamente fino al Piano, a 5' dall'auto.
Chiaramente le tracce di discesa rendono il canale, dopo un rigelo, per qualche giorno, difficilmente percorribile sci ai piedi, salvo nuove nevicate.
Con Silvio, inossidabile.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita, spettacolare nel versante francese con 25-30 cm di farina. HO SMARRITO (prababilmente al collettro che adduce al ghiacciaio) UN GPS DA POLSO GARMIN FORETREX 201: CHI LO AVESSE RITROVATO PUO' CONATTARMI AL 320-4360535. RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti lungo la vecchia teleferica. almeno 30 cm di neve recente. numerosi distacchi dai versanti più assolati mentre la bessanese continuava a scrollarsi la neve di dosso con rumorose e spettacolari slavine (se viste da distante). comunque abbiamo seguito un'ottima traccia di salita. Discesa da sballo sul versante francese su farina leggera. dal colle d'arnas fino all'imbocco del canale d'arnas neve pesante ma ottimamente sciabile. Il canale d'arnas, già scaricato, (e meno male) ma poco divertente e faticoso da sciare. Con Germano che si fatto tutto il giro con le ciaspole!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Piano della Mussa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi caldo: alle 7 al Piano si sfondava. Saliti dal canalone di Arnas dove bisogna togliere gli sci per qualche metro, per il resto fino un punta con sci ai piedi. Sulla parte alta del ghiacciaio crosta sfondosa non ancora trasformata, meglio in basso. Giu' dal colle d'Arnas neve marcia ma sciabile. Risaliti al Crotas siamo scesi nel canale su neve marcia e slavinette lente ma comunque con una discesa divertente. Con Andrea.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: strada chiusa a Balme
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Non siamo arrivati a punta Maria ma abbiamo fatto una gita diversa che varrebbe la pena descrivere. Saliti dal canale di Arnas (in consizioni gia' penose) siamo arrivati fino al colle di Arnas. Scesi tenendoci a dx abbiamo ripellato per risalire il colletto sul lago del Crotas. Discesi pochi metri siamo poi risaliti verso il Bessanetto e da li in mezza costa fino al passo delle Magioire da cui siamo scesi su bei pendii. Ripellato per la terza volta per salire al colle del Tovetto da cui si torna al Piano. In totale sono piu' di 20 km per 1750 metri di salita. La neve era molto meglio di quanto temessimo. Con Bruno e Giorgio.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Davvero non una buona idea salire il canalone d'Arnas. Valanghe (e anche detriti) nei due terzi inferiori. Buone condizioni dall'uscita del canale alla punta. Un pò di crosta nei primi 200 mt. di dislivello. Oggi faceva più caldo di ieri....

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: si arriva al Pian della Mussa
in solitaria dal Pian della Mussa. Molti "alpini" francesi in cima (e due graziose francesi al colle d'Arnas). Neve invernale, molto sciabile, sul ghiacciaio. Trasformata (anche troppo) dal colle d'Arnas in giù.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Siamo partiti alle 6 dal Piano, mattina fresca aria frizzante, neve con rigelo notturno, a Molette il termometro segnava 5 gradi, il canale d'Arnas si percorre meglio con gli sci in spalla per i primi 2/3, molto sporco a nella parte centrale mancanza di neve, nella parte superiore del canale la neve è bellissima, primaverile fino al colle ed invernale con uno strato di polvere caduta il sabato, sciata spettacolare pensando al periodo, in cima eravamo in sette.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Condizioni ottime, neve farinosa molto bella sul ghiacciaio. Il canale di Arnas e' pieno di pietre e in parte su roccia, ma per il resto ben sciabile. In vetta in pochi ma buoni.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Saliti sabato al Gastadi sotto pioggia battente diventata poi neve.
Risveglio oggi con tempo bello e fresco e 5-10 cm di neve farinosa.
Discesa con farinosa su fondo duro fino al colle Arnas, poi il fondo diventa molliccio ma sciabilissimo; siamo scesi nel canale d'Arnas dove, sfruttando tutte le lingue di neve tra le rocce si tolgono gli sci per 5 metri.
Arrivo in sci quasi all'auto.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1800
molta neve a pian della mussa, con valangoni nella strada da vedere, il canale è cosparso di pietre provenienti dall'alto, quindi pericoloso neve mollccia sino al colle, pois gli ultimo 400 mt firn. la discesa è buona sino al canale dove le moltissime pietre rendono poco piacevole la discesa, oltre a qualche tratto in cui è necessario togliere gli sci. Valutazione 65/100
con Beppe, Stefano e Fabio


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1800
partiti alle 6:30 con poco rigelo. saliti dal canale d'Arnas in condizioni ottime fino alla punta. discesa sul ghiacciaio con neve farinosa, dal colle d'Arnas neve pesante e nel canalone pappa insciabile. trovati molti francesi, ma nessun italiano.

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Sino in fondo al Piano
Direttamente dal Piano con poca o nulla compagnia.
Dalla vetta al col d'Arnas bella farina, poi neve abbastanza bella sino all'imbocco del canale d'Arnas, raggiunto scendendo tutto a destra per una variantina usata anche in salita che segue più o meno il sentiero estivo. Questa permette di non spingere per nulla...
Poi nel canale un po' di tutto, soprattutto pappa, ma almeno c'era neve e non le solite pietre degli altri anni.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: La strada per il Pian della Mussa è aperta.
Incontrato tutti i tipi di neve; in alto ancora farina.
Passati dal canale di arnas, che si presenta in buone condizioni. Bisogna scenderlo presto perchè, con il caldo, la neve si trasforma in polenta insciabile.
Grazie all'ospitalità dei gestori del rifugio Gastaldi.
Buone gite a tutti.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: in macchina fino al pian della mussa
quota neve m :: 2400
salita spezzata in due giorni con pernottamento al Rif Gastaldi. Saliti sabato 28 nel pomeriggio con neve marcia dal sentiero estivo (scelta da evitare! in certi accumuli si sprofonda fino alla vita). meglio seguire la vecchia teleferica. Partiti alle 6:30 dal rifugio con ottimo rigelo notturno, saliti senza nessun problema sci ai piedi. discesa fantastica fino al rifugio (arrivati al crot del ciaussiné alle 11)
Un saluto agli amici di milano che sono saliti con noi muniti di ciaspole, a Marco per l'ospitalità al gastaldi e per lo spezzatino e come sempre alla grande Claudietta che ciaspolando ciaspolando mi accompagna in queste aventure


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: libero fino al pian della mussar
quota neve m :: 1800
Faticosa la salita dal canale d’arnas, pieno di gnocchi di valanga, come quello che porta al colle d’arnas. Parecchia neve anche recente, già scaricato il grosso ma viste ancora slavine. Discesa iniziata dopo le 12, bella (anche del socio giacca, di cui vorrei ammirare qualche volta anche la traccia di salita……..) solo fino ai 3000 mt del colle poi si salvi chi può. Bellissimo il panorama ma troppo caldo, forse meglio aspettare un assestamento.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: in auto fino a pian della mussa
quota neve m :: 1800
saliti da canale di Arnas sci in spalla. dopo tutta con sci a piedi. neve dalla punta fino al colle di arnas, sul ghiacciaio, farinosa (20 - 30 cm). sotto trasformata. scesi per canale di arnas. condizioni molto buone. si arriva sci ai piedi per lingue a 5 minuti a piedi dalle auto (ancora per poco). scesi dalla punta poco prima di mezzogiorno.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: in auto al Pian della Mussa
quota neve m :: 1900
Salito a piedi dal canale d'Arnas (molte pietre) poi in sci sino in cima.
Sceso su 10 cm di farina fino al colle d'Arnas. Da sotto il colle d'Arnas tagliando verso dx (est) verso un evidente colle (ometto) che si risale con 50 m con pelli. Da qui sceso sul lago del Crotas e poi al Piano per il canalino ripido a sx (vd. relazione colle del Crotas) con bella neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Partenza da BALME. Fra 2 gg partenza da Piano della Mussa.
quota neve m :: 1400
Partenza da Balme , in quanto la strada - se pur sgomberata dalla neve era chiusa al transito - Sci ai piedi , dall'auto (via Bogone) sino alla cima della Punta Maria.
Giornata limpida .
Forte vento all'uscita del canale d'Arnas e per tutta la parte superiore del tracciato.
Attenzione all'uscita sia del canale che del colle d'Arnas, soprattutto per chi non usa coltelli e/o ramponi (come me).
Nessuna traccia vecchia.
Neve nuova e farinosa oltre il confine, sino alla sommità.
Discesa super sia nella parte alta che nel canale.
Dislivello totale in mattinata 2000 m.
A parte il forte vento, tutto ok.


[visualizza gita completa]
Foto della Punta Maria e Rocce Rosse (tratto dal Col d'Arnas)ripresa dalla Punta d'Arnas.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: in auto fino a pian della mussa
quota neve m :: 1900
partito alle 6.30 dal pian della mussa a piedi x circa 10 minuti nel bosco di abeti e larici poi sulle prime strisce di neve che comunque era compatta e reggeva anche il mio "dolce" peso..
risalito quindi con sci a spalla per tutto il canale d'arnas
NOTA la parte a destra salendo e molto esposta alla caduta di pietre nel tratto centrale non è possibile passare con gli sci ai piedi e bisogna toglierli x circa 50 metri sia in salita che in discesa..la parte superiore è invece in buone condizioni (rispetto al solito).
dal crot del ciaussine messi gli sci ai piedi e seguito su linee di massima pendenza le tracce x il colle d'arnas (gia qua alcune raffiche di vento forte e freddo).
il colle 'arnas è in ottime condizioni, si nota un distacco di una placca di alcuni giorni fa ma il manto e generalmente molto stabile (anche x che questa mattina la temperatura era parecchio fredda)
dal colle in poi vento da forte a fortissim in vetta (circa 60-80\h) il ghiacciaio e ben coperto ed i 2 crepacci principali sono ben visibili.
toccato la vetta e fuggito al riparo dal vento x poi scendere all'auto.
la neve teneva x tutta la discesa anche nella parte bassa (ore 10.45)
a parte il vento gelido una bella gita che fin che tiene il canale d'arnas vale la pena di fare!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Fantastica Punta Maria!
Gran bella gita, io Giovanni e il cane. Saliti dal canale d'Arnas senza grossi problemi, a parte una cinquantina di metri da passare a piedi senza gli sci nella parte centrale del canale (manca la neve, pieno di pietre cadute dal lato dx salendo).
Una volta sbucati sul crot del ciaussinè lo spettacolo è meraviglioso: tutta una distesa bianca di bella neve compatta e fredda. In buone condizioni anche la salita ripida al colle, a parte la valanghe a lastra che c'è sul lato sx salendo.
Sul ghiacciaio la neve è magnifica, uno strato di farina fredda sul fondo compatto e niente crepacci aperti. Trovato vento fortissimo, molto difficile affacciarsi sulla vetta per vedere il lago. Discesa godibilissima (la mia migliore di quest'anno), a parte il canale, ma a maggio è così...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1800
mattinata fresca con nuvolaglie che a tratti avvolgevano le cime.
saliti dal canale d'arnas su neve dura e lavorata dalle tracce di discesa (unica leggera difficoltà della gita), il resto del percorso è in condizioni ideali.
Scesi alle 10 su neve che appena cominciava a rinvenire, sotto i 2200 m la neve perde portanza e diventa marcetta.
occhio nel canale d'arnas, le pietre scendono anche dal lato dx orografico!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Saliti dal canale d'Arnas ieri pomeriggio sotto un diluvio con gli sci ai piedi dalla macchina e si tolgono per pochi mt. sia in salita che in discesa a circa metà canale. Nessun cattivo crepaccio dopo il collerin. L'unico visibile si supera agevolmente. Bisogna scendere molto presto per poter sciare nel canale d'Arnas. Per chi volesse seguire il sentiero estivo deve contare non meno di 40 minuti con gli sci a spalle, più o meno fin dopo i vecchi tralicci della teleferica. Un plauso particolare al gestore Marco per l'accoglienza super. Tanti gestori di rifugi più rinomati avrebbero da imparare.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al Pian della Mussa
quota neve m :: 1800
Saliti al Rifugio Gastaldi per il canalone di Arnas (tenersi lontani del paretone in sin orografica, scarica), neve dall'auto, molto pesante.
Al mattino ottimo rigelo e giornata tersa e calda. Salita senza problemi e senza rischio di valanghe, crepacci ben chiusi o evidenti. In discesa: sul ghiacciaio di Arnas neve variabile dalla crosta portante alla farina pesante, ma sempre sciabile con soddisfazione. Dal colle di Arnas ottima primaverile marcetta. Nel canalone di Arnas poltiglia quasi insciabile. (Ricambio con piacere i saluti di stella alpina!).

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Partiti con l'idea di salire la Bessanesa, i tre abbandonavano l'idea già in cima al canale d'Arnas, causa raffiche violente e cima interamente nella bufera, allora si optava per l'itinerario della comitiva Rossi-Pessiva, estremamente valido (vv nota del 29/5). e della quale trovarono ancora deboli tracce e un vuoto di bottiglia di champagne al Passo delle Mangioire. Raggiunsero in piena bufera la cima, poi fortuna volle che il vento dell'ovest spazzasse la nuvolaglia e la discesa si fece con buona visibilità.
Neve: sino al Col d' Arnas ottima, sino ai ripiani 2750, marcia ma sciabile, i vari colletti ben raccordati e dallle Mangioire sino in fondo (a 5' dall'auto) "paciarina" portante quindi ottima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
5 stelle per il "miniraid" escogitato dalla vulcanica mente di enrico e paola pessiva; salita classica per il canale d'arnas; lunga e varia discesa in ambiente solitario e selvaggio per: il colle di crotas, breve salita alla mitica quara di bella comba, salita al monte bessanetto, infine il suggestivo e stretto passo delle mangioire.
Saluti agli amici impegnati in altre attività.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Aggiungo solo una foto del canale d'Arnas, che anch'io ho salito e sceso, pur andando alla Punta Adami

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Arrivato in vetta alle 10.20. La neve sul ghiacciaio era ancora molto dura, con quel mezzo dito di crosticina che ha reso la discesa davvero molto bella. Eccezionale anche dal col d'Arnas fino all'attacco del canale. Pessima nel canale! Si arriva con gli sci a 10 minuti dalle macchine. Il problema principale è l'attraversamento del torrente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Io mi sono fermato al Col d'Arnas per fruire delle migliori condizioni di neve. Sceso alle 10.30 su neve perfetta. Solo il canalone d'Arnas obbliga ad un po' di 'Cross'... comunque si arriva sci ai piedi praticamente al pianod della Mussa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
dopo la ciamarella ci voleva anche punta maria quasi un classico del trittico di p.d. mussa (albaron-maria-ciamarella..) partiti con la piaggia da cirie al piano si intravedeva gia l'azzurro e le cime innevate...ottimo!! 5 minuti a piedi e poi con gli sci ai p iedi su un ottimo canale d'arnas e poi su fino al colle d'arnas sempre con neve abbondante e portante..il ghiacciaio era una favola..con 2-3-cm di farina spolverata sopra..giornata stupenda aria fresca e sole splendente...che c'è di meglio!!!
un saluto a tutti gli sky-ridres incontrati nella gita ed alla mia socia la "tenacissima" Cristina che non ha mollato fino in cima.
la discesa è stata ottima fino al crot del ciaussine poi (complice anche una sosta x la tintarella...) marcetta nel canale d'Arnas (ma mai orribile...).
una gita che "terrà" ancora x 1 o 2 settimane...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Confermo il commento dell'amico e compagno di gita rcostenaro (OSA qualificato e autorevole...) e come altre volte aggiungo due sue foto digitali e il mio commento "romantico".... Sono consapevole che non tutti (anzi pochi...) possono gradirlo..., in questo caso si può passare oltre..., ad esempio cliccare sulle due belle foto allegate che ritraggono e mostrano i pendii sommitali... Tuttavia come ho già scritto in altre occasioni, lo sci-alpinismo offre ancora di più (molto di più...) oltre ai percorsi, ai dislivelli, alla condizione della neve.... "è una grande emozione (...grande, grande...), che ogni volta si ripete e si rinnova"...., questo è il mio pensiero sci-alpinistico preferito, che mi piace riscrivere, e su questa interpretazione devo dire -con soddisfazione- di aver riscontrato (anche con alcuni "gulliveriani" conosciuti solo virtualmente) un consenso ampio, esteso, generale....
Anche questa volta gita semplicemente ...spaziale.... Siamo partiti dalla bassa valsesia con il cielo che era in parte stellato, confidando nelle buone previsioni meteo... In autostrada però, nuvoloni plumbei, e poi nel torinese pioggia a tratti ma piuttosto abbondante.... "Andiamo e vediamo quel che si può fare"... In prossimità del Pian della Mussa, i primi squarci di cielo azzurro...., in queste circostanze però non si apre solo il cielo, ma anche e soprattutto il cuore.... Per noi è stata la prima gita in questa bellissima zona, e come accade in queste circostanze abbiamo indivuduato altre 4 o 5 cime e/o gite da fare successivamente (per le prossime stagioni)... Quando aggiungiamo una nuova gita nel nostro "elenco", le gite "da fare", anzichè diminure ...aumentano... (chissà se qualcuno riesce a spiegare questo "mistero"...., questa che è una delle tante "magie" dello sci-alpinismo)....
Ringrazio i miei compagni di gita, senza i quali non avrei fatto questa bellissima gita: Renzo C. (che già da tempo aveva in mente questa gita), e Susanna Z. che è solo la seconda gita che fa con noi quest'anno: anche questa volta solo "bravissima"..., e quindi è considerata ..."inseparabile".... (spero che legga questo commento, ma soprattutto che approvi la conclusione...). Per chi è riuscito a leggere fino in fondo questo scritto -come premio...- aggiungo i miei saluti e gli auguri di altre belle gite....

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Gran bell'itinerario. 2 minuti a piedi in piano su prati fioriti, sci ai piedi in leggera salita tra radi larici, 700 mt. di canale sempre molto ripido, bei pendii, ancora una rampa ripida per l'accesso al colle, infine un ghiacciaio in condizioni super fino alla vetta. Mai tolti gli sci, né usati i rampant. Inutili picca e ramponi.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Siamo partiti alle ore 7,00 dal Pian della Mussa. Salito il canale D'Arnas senza sci (altri compagni di gita con gli sci ai piedi). In discesa ghiacciaio da 5 stelle, non altrttanto il resto. Si arriva con gli sci fino al Piano. Chi nei prossimi giorni farà questa bellissima gita e lungo il tragitto o in cima trovasse dei coltelli (attacco diamir) ci farebbe un grosso piacere se li lasciasse al negozio di tabacchi e giornali di Ala di Stura (sig. Ezio). Anticipatamente grazie. Loredana, Franco & Co.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Pierin voleva andare alla Punta Rossa ma c'era da portare ed allora tutti alla Maria.
La base del canalone d'Arnas ha un discreto accumulo di slavina ma si supera agevolmente.
Giornata spaziale, cielo blu, panorama splendido. Ventilato per tutto il giorno; in vetta anche molto freddo. Discesa ore 11; dalla vetta al Colle d'Arnas, un manto perfetto; il canale sotto il Colle mollava già un pò; scesi con largo giro verso il Beccas d'Arnas per non dover spingere nel piano per raggiungere l'imbocco del canalone d'Arnas e trovato su quel versante expo ovest la neve che teneva perfettamente; il canalone ha tutto fondo duro, nella parte alta più ripida era magnifico, a metà lo spessore molle era un pò troppo e si faticava; sotto sfruttando i canali di scivolo delle valanghe si è sciato molto bene; il falsopiano fino all'auto anche se un pò pesante era sciabilissimo.
C'era gente che saliva ad ora molto tarda!; quelli che sono scesi dopo di noi nel canalone avranno trovato un toboga perfetto; ringraziate!
Dal canalone delle capre una processione di gente.
Io avrei dato 5 stelle ma i soci l'hanno trovata un pò troppo impegnativa ed allora solo 4.
Con Irene, Cris, Erma e Pierin mentre Aldo che aveva il tempo limitato ha fatto una sparata sull'anticima dell'Adami e scendendo prima avrà avuto la neve al top.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: OK
neve (parte superiore gita) :: trasformata/marcia
sul ghiacciaio neve bella. in mezzo marcia, ma soprattutto per la pioggia e la neve pesante che ha iniziato a cadere verso le 11.30.
nel canale la neve è dura ma è ormai quasi tutto disseminato di pietre...pochi giorni e sarà del tutto impraticabile.
in discesa, grazie a lingue di neve sulla dx, (guardando valle) siamo arrivati a 20 minuti dall'auto. l'innevamento è quindi buono solo dal crot del ciaussinè in su.
io la sconsiglierei.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: trasformata/marcia
Telemark.Partiti alle 7 da Pian della Mussa, a piedi per 15 minuti. Nel canale di salita, neve marcia ma non si sprofonda neanche in discesa. Dallo sbocco del ripido canale in poi neve trasformata. Sul ghiacciaio neve non male. Crepacci tutti coperti. Giornata splendida.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura
neve (parte superiore gita) :: farinosa + trasformata
si mettono gli sci a 15' dal parcheggio,canale di Arnas arato, trasformata sino al colle e poi farina

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: crosta a Nord.Molle a Sud
Si scende ancora fin quasi alla macchina senza dover togliere mai gli sci


[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: farina in alto,traformata sotto
bella gita in ambiente stupendo,farina sul ghiacciao,trasformata sotto ma sempre sciabile, sci fino alla macchina

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura
neve (parte superiore gita) :: farinosa in alto, ghiacciata in basso
Bellissima gita, nonostante il vento freddissimo. Il ghiacciaio in terra francese, oltre il colle, è da favola: 20 cm di neve farinosa su fondo duro con la pendenza giusta. Più in basso, il clima freddo ha mantenuto la neve ghiacciata (solo a tratti crostosa). Sci ai piedi fino alla macchina.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
saliti dal ref. averole in traversata Averole-Cibrario

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1775
quota vetta/quota massima (m): 3366
dislivello totale (m): 1600

Ultime gite di sci alpinismo

27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]