Bourcet - Parete dei Corvi Sperone dei corvi

Sempre una bella via. Utili qua e là friend medio-piccoli. Sul quinto tiro non puntare al chiodo a pressione ma seguire la fessura larga che sale a sinistra, lo spit è nascosto. Qualcosa si muove sulla parte alta dell'ottavo tiro.
Rientro un po' complicato, causa bolli tondi blu sbiaditi da NON seguire (comunque la vista della valle dall'alto e la discesa giù per i castagneti verso Roure meritano la digressione :-)).
Col bravissimo Cecco, a lui i tiri pari.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ok
Bella via ,tecnica e fisica allo stesso tempo.
Di sta stagione pur attaccando quasi alle 11 primi 3-4 tiri freddo e in ombra,un po' lichenati.
Dal 5 la roccia migliora e il sole scaldava parecchio,maniche corte e sudare.
Tutti i tiri hanno un perché e mai banali,chiodatura buona ma i friend medio piccoli non stonano all' imbrago e si usano volentieri dove la chiodatura diventa ariosa.
Bellissimo il 6 tiro e i 3 finali a mio avviso.
Colori autunnali iniziano far capolino.
Abbiamo scoperto il sentiero segreto del contevlad
Col doc al grande ritorno,che ringrazio per questa bella giornata.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Accesso ok
Via discreta per certi versi interessante per altri meno. Le cose a mio avviso belle sono lo sviluppo (300 metri), la posizione e alcuni dei tiri (sesto, ottavo e anche nono). Le cose più negative sono che non tutti i tiri sono così belli da scalare e a tratti è discontinua. A mio parere il passo che dalla sommità della placca porta al tetto, nell'ottavo tiro, è qualcosa in più di 6b+ se lo si vuole fare in libera. La difficoltà è dall'ultima presina obliqua riuscire ad allungarsi fino a sotto il tetto (sarà un passo di soli 1,5 metri), non banale.
Con Guido.


[visualizza gita completa]
Bella, continua e fisica! Come già stato detto non farsi ingannare dai gradi "facili": ogni tiro si fa scalare e ha il suo perché, la maggior parte dei passaggi chiave è dal verticale al leggermente strapiombante. Concordo con chi dice che non basta il V+ da falesia per godersela (il mio socio che solitamente su questi gradi da secondo se la cava egregiamente l'ha trovata parecchio dura e ne è uscito brasato, fisicamente richiede molto).
Roccia a volte un po' sporca nei tiri bassi, molto bella altrove (spigolino di L4 ad esempio su roccia fantastica). Attenzione ad alcune pietre che muovono, in particolare su L1 (nel camino finale prima della sosta) ed L6.
Su L5 dopo il primo tratto cercare gli spit blu a sx e non puntare all'evidente ch. a pressione in placca sulla dx (si passa anche di lì ma ci sono solo un ch. normale e uno a pressione con cui proteggersi e si va oltre il 5a spittato a sx).
Vista l'ora tarda su L8 dal secondo spit ho azzerato senza ritegno, senza neanche provare come sarebbe la libera (per i bassi come me comunque non è banale neanche agguantare il cordone).
L9 comunque non banale per il grado dichiarato, molti tratti leggermente strapiombanti e traverso finale delicato (occhio alle zuccate sotto al tetto).
Discesa da ricercare con attenzione, anche a causa degli incendi dello scorso anno che in parte anno rovinato il bosco (qualche albero caduto sulla traccia).
Soste collegate tutte abbastanza a prova di bomba con 2 spit+1 fix, solo qualcuna a ch.+fix (tipo S8). Come già segnalato da qualcuno alcuni spit lungo i tiri iniziano a risentire del tempo. Se non si vuole integrare bastano 10-12 rinvii.
Tanta gente in giro ma abbastanza ben distribuita, tra cui mille e più militari in esercitazione sui monotiri.
Caldo davvero fuori stagione.. prossima volta si torna al fresco della Cristalliera!


[visualizza gita completa con 3 foto]
300 mt di arrampicata su diedri, muri e placche cosa volere di più? Arrampicata sempre sostenuta e bisogna averne fino alla fine anche sul finto 6b+ ovviamente da azzerare (meno male che c'è il cordone). Qualche friend può tornare utile ma la via é chiodata ottimamente; secondo me per godersela bene bisogna avere un solido 6a.Consiglio di leggere bene e di guardare bene il percorso da seguire in discesa per evitare ravanate.
Finalmente sulle montagne di casa con il socio di sempre!


[visualizza gita completa]
Via sempre bella una delle più complete del bourcet 300 metri con strapiombi placche diedri

Oggi con Fiorenzo per un po di manutenzione salita per la quarta o quinta volta forse l'ultima l'anagrafe mi dice che per tirare certe vie sono un po'datato. A parte gli scherzi un ringraziamento al grande vecchio per la compagnia .Cambiato un cordone pulito e aggiunto un tassello sul nono tiro all'uscita dello strapiombo e spostato un grosso masso pericolante all'uscita dell'ottavo con molta fatica .

Via in ordine,buone salite a tutti




[visualizza gita completa]
Bella e varia via. Un po' di muschio ma che non disturba la progressione. Azzerato il passo duro di L8, ben lontano dalle mie capacità (e, come han detto in molti, anche dal 6b+ dichiarato). Discesa a piedi per il bel sentiero di ritorno della ferrata. Bei colori e tranquillità, connotati tipici del Bourcet in autunno. Un saluto alla ragazza di Fenestrelle che col cane saliva alla frazione. Con Manu.

[visualizza gita completa]
L8 si conferma una bastonata! In libera non è certo 6b+.
Il resto è una piacevole arrampicata, varia.
Bel pomeriggio di sole caldo. Con Mario.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Via che potrebbe essere molto più bella se pulita, piena di muschi e licheni (probabilmente a causa delle poche ripetizioni).
Primi tre tiri all'ombra con roccia un po' viscida.
Passo chiave su L8 da placchista puro (abbiamo provato, ma il cordone per azzerarlo era troppo invitante!).
L9 ed L10 con bei passi esposti (anche se facili).
Chiodatura impeccabile (i pochi spit "mancanti", sono tutti in punti integrabili, noi abbiamo usato 0,75 - 1 - 2 BD).
Qualche cordone sarebbe da sostituire.
Discesa faccia a valle verso sinistra, ben indicata e ben attrezzata con catene nei punti in cui bisognerebbe disarrampicare.

Con Marco!


[visualizza gita completa]
molto belle L6, L7 ed L9.
se sbagliate la discesa siete fregati, ma noi adesso conosciamo un sentiero segreto...
col sergente e marco

[visualizza gita completa]
Via abbastanza bella, soprattutto la seconda metà, anche se non sono un amante del posto per via della roccia un po' troppo muschiata e a mio avviso a volte viscida.
Chiodatura sempre buona e nei punti giusti, a mio parare salvo essere tirati sull'obbligatorio, non servono protezioni aggiuntive e bastano i soli rinvii; soste sempre presenti, solo alcuni cordoni sarebbero da sostituire.
Per la discesa a piedi, all'uscita non seguire la traccia che scende ma proseguire diritto leggermente in salita che dovrebbe portare facilmente al sentiero di discesa della ferrata; noi abbiamo preso quella discendente e abbiamo perso il sentiero ravanando per 2 ore tra spine ed erba verticale per poi riuscire a scendere praticamente nel vallone a fianco! Il tiro dato 6B ha due passi molto duri, forse senza il cordone salvavita è molto più duro.
Giornata variabile, umida e temperatura al limite dell'accettabile per il caldo, se non fosse stato velato si moriva.
Nessuno sulla nostra via, il mondo sullo Spigolo Grigio. Con Fabio e Marco.


[visualizza gita completa]
Solamente per dare due note informative: 1) sono caduti ( o forse sono stati messi apposta) due enormi massi sulla strada che conduce ai piedi della parete pertanto si auspica che la gente non salga più in auto ai piedi della bastionata lungo un avvicinamento già di per sé irrisorio anche a piedi; 2) rispetto totale per le nuove tavole aggiunte alla piazzola principale ai piedi del settore centrale e poco più avanti; 3) come anche già spiegato a Fabio, la discesa è ben contrassegnata da tacche bianche di vernice e segni azzurri sulle piante con catene e fittoni (dopo qualche secondo di marcia in piano, si svolta a dx. facciavalle e non proseguendo dritti o verso l'alto come scritto da "sergente hartman". Oggi con Silvano in poco meno di tre ore, sempre bella, forse alcune placchette iniziano a risentire degli anni e dell'usura dei tantissimi moschettonaggi. solo un'altra cordata nel vallone

[visualizza gita completa con 5 foto]
Un giro allo Sperone ne val sempre la pena ancor di più se in buona compagnia. L3 un po muschiato e qualche striscia di acqua ma non fastidiosa. Oggi con Elena Q. a cui ho fatto provare L6 e L8 da prima...brava come sempre. Dal terzo tiro, dove si entra in pieno sole, la temperatura era stupenda. Bourcet tranquillo con pochi fruitori.

[visualizza gita completa]
Bella via che con queste temperature ancora si presta a essere scalata.con il farinetti

[visualizza gita completa]
Arrampicata granitica tipica del vallone.
Un po' di umidità sul primo tiro (il fondo del vallone non vede ormai più il sole) ma a seguire clima mite con cielo leggermente velato. L6 senz'altro la lunghezza più bella. L8 con il passo chiave in placca molto aleatorio , L9 atletico su buone prese. Poca gente sulle pareti e colori autunnali da favola.


[visualizza gita completa]
Salita annuale per lavori di pulizia e manutenzione sulla via. Rimosse molte erbacce e rovi. Via sempre interessante ed appagante. Suggerisco la rapida ( 15-20 min ) e comoda discesa a piedi salendo 50 metri sulla sinistra e poi sentiero di discesa della via ferrata N. Ciardelli / Ten. Vincon. P.S.: accompagnado l'infaticabile Fiorenzo Michelin.

[visualizza gita completa]
Prima volta a Bourcet per la classica via Sperone dei corvi. Via varia con placche, fessure diedri e tetti e non ostante quello che avevo letto ben chiodata, magari con piastrine artigianali , ma sicuramente non distanti. Mi ero portato alcuni friend ma non li abbiamo mai usati. Secondo me non servono. Il famoso cordone del 8° tiro invece è stato usato ed ha semplificato il passaggio. Unico neo i licheni sulla roccia che hanno tolto una stella alla via. Il tiro più bello sicuramente il 6° sul muro fessurato. All’uscita scendere subito per tracce a destra fino a reperire indicazioni della ferrata. In compagnia di Elena , Sara e Andrea.

[visualizza gita completa con 2 foto]
bellissima via di montagna iniziata nel pomeriggio inoltrato.... alcuni tiri come la fessura del sesto spettacolare, un po' di caldo solo nei primi tiri. Il passo del ottavo è almeno 7a.... tirato cordone....mannaggia. Per evitare di perdersi nel bosco all'uscita dei tiri traverso a destra e poi scendere fino a reperire qualche ometto. Bella serata con Carlo.

[visualizza gita completa]
Via alpina..non farsi tanto trarre in inganno dall'obbligatorio relativamente basso la via impegna sopratutto se non abituati al tipo di roccia e se i primi tiri come nel nostro caso fatti al freddo di questa stagione il sole arriva a malapena al 4 tiro.... bello il 6° ...ottavo in artif per non perder tempo e risparmiare energie ultimi due tiri sono belli ed impegnativi non prenderli sottogamba anche perché stanchi ..nota dolente il ritorno noi abbiamo seguito i bolli blu...e invece dei canonici 20 mn per rientrare ci abbiamo messo parecchio..
Con Rinaldo a tiri alterni ...bravo sulla placca del sesto e in artif sull'ottavo


[visualizza gita completa]
Via alpina..non farsi tanto trarre in inganno dall'obbligatorio relativamente basso la via impegna sopratutto se non abituati al tipo di roccia e se i primi tiri come nel nostro caso fatti al freddo di questa stagione il sole arriva a malapena al 4 tiro.... bello il 6° ...ottavo in artif per non perder tempo e risparmiare energie ultimi due tiri sono belli ed impegnativi non prenderli sottogamba anche perché stanchi ..nota dolente il ritorno noi abbiamo seguito i bolli blu...e invece dei canonici 20 mn per rientrare ci abbiamo messo parecchio..
Con Rinaldo a tiri alterni ...bravo sulla placca del sesto e in artif sull'ottavo


[visualizza gita completa]
Salita su roccia ottima con arrampicata piuttosto varia, lame, diedri, strapiombi e passi di aderenza. Nut e friend quasi inutili, tranne che nel sesto tiro dove qualche dado ha fatto comodo! Ottavo tiro fatto in artificiale, passando da uno spit all'altro e poi sul comodo cordone.... senza di quello la difficoltà aumenterebbe non di poco!! Chiodatura mai pericolosa, nello stile Michelin, che come sempre firma una bella via.
Con Elisabetta, ardita anche sui suoi odiati strapiombi!


[visualizza gita completa]
Bella scalata , impegnativa e atletica l'ottavo tiro come già detto da altri il cordone aiuta molto , il nono tiro dopo innumerevoli prove l'ho aggirato su terreno infimo. Grazie a Dario per l'aiuto , bella giornata.

[visualizza gita completa]
Via gradevolissima, con tiri molto estetici e divertenti.
Ma che nervoso sulla placca dell'ottavo tiro...alla fine mi è toccato con sommo dispiacere abbrancare il cordone (un doppio cordone ora lungo quasi un metro). Necessarie doti da placchista superiori, oppure movimento stranissimo, boh.
In uscita, prendere sentiero che scende subito a destra, non salire! I gradi qui su gulliver hanno poco senso (all'inizio dovrebbe essere 5b-5a-5c-5c...). Il riferimento migliore mi è parso il documento online di Fiorenzo.
Con Antonio.


[visualizza gita completa]
Via bella e continua. I primi sei tiri i più belli, in particolare il sesto, il più bello. Attrezzatura in buone condizioni.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Alla fine di L5 c'è una sosta su pietra che permette di evitare quella sull'albero secco.
Per la discesa, all'uscita di L10 c'è un'evidente traccia con ometto e freccia blu verso destra che indica l'imbocco del sentiero,segnato per intero da bolli blu.
Confermiamo che il grado è più alto di quello indicato nella guida Passaggio a Nord-Ovest (sembra che però l'edizione più recente sia stata aggiornata con una riformulazione del grado).
Grazie a Marco che ha salito da primo tutti i tiri.
Un saluto a Willi e Laura, incontrati inaspettatamente.


[visualizza gita completa]
Per me, i tiri più belli sono il 6° (placca tecnica, lame, dulfer...), il 2° e il 9°. Bella comunque nell'insieme. La placca di 6b+ dell'8° tiro è veramente difficile da fare senza prendere il cordone e...qualche altro aiutino. A distanza di due anni, oggi ho finito la via.

Con Alberto. Faticato molto meno rispetto a due anni fa....devo dire che il continuo andar per vie e falesie alla fine....a qualcosa serve!


[visualizza gita completa]
Bellissima via di impegno continuo, sottogradata di un buon grado in Passaggio a Nord Ovest. Alcune lunghezze (sesta e ottava) entusiasmanti. Roccia molto buona, un po' umida sul primo e terzo tiro.
Con Valter.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Con Riccardo, dopo un lungo periodo di fermo, tutta da 2.
Veramente impegnativa, necessita un'ottima padronanza del 6 grado. La relazione su passaggio a Nord Ovest a mio giudizio toglie un grado a tutti i tiri.
Io personalmente il 5c l'ho visto fare capolino solo su 2 tiri, il resto tutto oltre. Il 6° tiro caratterizzato da una salita su lama è a dir poco meraviglioso!!
Grazie ancora a Riki per aver tirato tutta la via ed avermi permesso una salita sicura.

[visualizza gita completa]
Saliti in 2 ore e quaranta. Effettuata sostituzione cordino sull'ottavo tiro di 6b+ (era stato sfibbrato dal beccare dei corvi!). Poi discesca in doppia con ripulitura della via esegutita con cura certosina dal Fiorenzo. Saliti poi due tiri sul diedro delle lucertole allo Spigolo Grigio. Giornata appagante: soprattutto mi ha permesso di "evadere" alcune ore.

[visualizza gita completa]
Un nido di vespe all' attacco dell' ottavo tiro.
Le protezioni in loco, nelle prime tre lunghezze, cominciano a essere un pochino datate. L'itinerario è vario, piuttosto fisico e sempre molto bello.

Incidentalmente esplorativi, per tornare agli zaini abbiamo fatto il "giro del mondo" toppando una deviazione dopo l' altra (disattenzione e rigogliosa vegetazione), traversando molto alti sopra le pareti e passando per antiche e disabitate frazioni. Molto suggestivo e molta molta sete !!




[visualizza gita completa]
Dopo qualche anno torniamo su questo bell'itinerario che ci è sembrato meno frequentato di quanto meriterebbe. Arrampicata varia e divertente chiodata in modo intelligente.
Con Giovanni, Calo e Lino, ottima compagnia.


[visualizza gita completa]
Ritornato su questo sperone dopo molti anni. Realizzato in poco più di tre ore. Via fisicamente impegnativa. Ricca di passaggi che si alternano tra gli atletici ed i tecnici. Salita con Claudio. Suggerisco per una discesa a piedi veloce di salire leggermente tedendosi decisamente a sinistra sino ad incontrare la via di discesa della ferrata del Bourcet. In 20'. Si torna alla base.

[visualizza gita completa]
Via veramente bella, roccia ottima e arrampicata molto fisica, i vari tiri non sono mai banali e i gradi dichiarati anche di obbligatorio sono decisamente strettini. Spit e soste sono in buone condizioni, noi non abbiamo integrato ma in certi punti qualcosina sarebbe utile x sicurezza.
Belli tutti i tiri ma il 6° merita veramente, il passaggio di 6b+ su placca dell'8° è veramente impressionante e il tetto con il traversino non è da meno. Bisogna avere molto allenamento e braccia per arrivare in cima con un pò di energia, la via richiede un notevole sforzo fisico costante.
Riuscire a comunicare in cordata qui è molto difficile!
Salita a tiri alterni con Mario che ha tirato i più impegnativi, fino a L8: qui a causa di vari intoppi e problemi di comunicazione non sono riuscito a passare il traversino dopo aver salito il tetto e ci siamo purtroppo calati, ma non ne avevo veramente più.
Ringrazio Mario per la pazienza.
Giornata caldissima oggi e moltissime cordate al Bourcet compresi decine di Alpini che affollavano la maggior parte delle vie e la ferrata.
Ora ho il mio primo conto aperto con una via. Tornerò.

[visualizza gita completa]
Già detto tutto nelle precedenti relazioni, sottolineo la segnalazione relativa alla sosta 5 su pianta.
Partiti per fare la SuperBianciotto al Cristalliera, ripiegati sul Bourcet per il tempo incerto, scelta la via "a' muzzo" , saliti solo i primi 8 tiri per l'ora tarda: molto soddisfatti della giornata


[visualizza gita completa]
Con mezza giornata a disposizione non si poteva chiedere molto di più... salita a connone con Luca, con cui si tirava il fiato solo nelle soste più comode per asciugarsi il sudore.
Confermo che L8 è una bella legnata, anche questa volta mi ha costretto ad un resting (forse senza zaino e con 10 gradi in meno si potrebbe provare...). Occhio al sentireo di discesa, non tenetevi alti sennò vagate per un po' nel bosco come abbiamo fatto noi... :-)


[visualizza gita completa]
Materiale in posto: artigianale/mediocre, NON come distanza e quantità ma come qualità.
Sono presenti molti spit arrugginiti, sottili e fissati con brugole da 8mm dalla dubbia tenuta in caso di volo "secco".
Ovviamente si possono usare protezione veloci ma in linea di massima solo sul "facile". (friend medio/piccoli)
L'albero citato da Ferra effettivamente è messo male.
Con S.Franco. A parte il materiale le via è bellissima che offre un po tutte le situazioni e passaggi molto estetici.
Confermo la valutazioni precedenti, gradazione un filo stretta, via decisamente "fisica".
Sono arrivato al tiro chiave completamente "spompo" e ci sarebbe voluto un verricello.....
Comunque soddisfattissimi VIA MOLTO CONSIGLIATA


[visualizza gita completa con 3 foto]
Via molto carina..gradi devo dire strettini. L'ottavo tiro l'ho trovato duro, dopo un timido tentativo ho lasciato l'arrampicata libera per un bell'A0 su cordone.
Discesa a piedi ben segnalata.
Con Riba, sempre grande!


[visualizza gita completa]
Per questioni di tempo abbiamo fatto solamente i primi 6 tiri. Via bella con movimenti atletici, gradi strettissimi, tiri molto lunghi.. consigliata! Le soste non sono il massimo x le doppie... soprattutto la 5, su pianta secca e marcia che a toccarla suona vuoto... prima o poi viene giù... sarebbe meglio uscire in punta ma proprio non avevamo tempo.
Oggi con Silvio, un paio d'ore di salita e poi fuga veloce.


[visualizza gita completa]
Itinerario vario, tecnico e mai banale.
Qualche friends piccolo-medio (BD 0,75, 0,50) utile ma non necessario. Un cordone è presente sul passaggio del tetto all' ottavo tiro. Discesa ben segnata.
Vento forte e freddo porco quest' oggi in Bourcet!
Luigi Chiusa, Giovanni De Rosa


[visualizza gita completa]
Via molto interessante. Da rivedere un po' la gradazione. Per me il passo più difficile non è all'ottavo tiro bensì all'uscita del nono, altro che 5b come da relazione su Passaggio a NO, un 6a tutto. Meravigliosa la roccia sulla verticale all'uscita del tratto di 6a+.
Un ringraziamento a Daniele, compagno di questa salita



[visualizza gita completa]
Via sempre bella, con l'amico Giovanni.

[visualizza gita completa]
una delle vie più belle del bourcet...sicuramente da consigliare. nessun tiro banale dove si trovano tutti i tipi di scalata: fessure, diedri, placca, tetti....occhio alla discesa seguire bene gli ometti e i segni rossi e poi blu...

[visualizza gita completa]
Bella via con qualche tiro decisamente interessante. Salita in ottima compagnia di Dario che saluto.

[visualizza gita completa]
Via molto bella che impegna corpo e mente, La chiodatura è del sempre grande michelin, che abilmente protegge, ma lascia l' obbligatorio e in molti punti ci ha regalato il gusto di piazzare qualche camalot e nut.
I gradi come in tutto il bourcet non regalano nulla, anzi i 5c strizzano l' occhio a i 6a.
Il tiro 3 e 6 sono senza dubbio i più belli. Il tiro 8 ( il piu duro) l'abbiamo passato in artificiale, la placca era davvero molto tecnica data 6a+ su Passaggio a nord ovest, ma anche il 6b ci stava bene.
Bell' ambiente e via atletica e di soddisfazione.
Con il socio Jampy

[visualizza gita completa]
era dalla via dei genovesi alla punta figari che non arrampicavo piu,debito da assolvere con dario dalla gita al coluoir bianco ,siam venuti a far questa via scelta dal socio che vuol sempre far qualcosa di un po completo e devo dargli ragione ,bella salita un po fresco ai primi tre tiri ma poi il sole ci a cotti e si stava bene ,per me da secondo direi che non e poi andata cosi male ,all'ultimo tiro hochiesto supporto psicologico all'uscita (naviubasta)bella gita

[visualizza gita completa]
Come sempre in bourcet ogni tiro ha il suo perchè, anche i vari 5a, 5b, 5c non regalano mai niente! ...e anche lo sperone dei corvi non si sottrae a questa regola!
Salita in compagnia di Gianni (che se le difficoltà si abbassano cerca quache variante su chiodi vecchi e muschio!) e zani (che al terzo tentativo finalmente arriva in cima! ...e ci paga un birra!).
Confermo che L6 è il tiro più bello e L8 il tiro più duro (6b+ secondo me), dove il duro non è il tetto (5c/6a), ma la placca per arrivarci sotto. Volevamo cambiare il cordone, ma non ne avevamo di abbastanza lunghi... (1,5 m il cordone attuale)

[visualizza gita completa con 3 foto]
bella via sempre atletica dove o ne hai o non ne hai.....ed io non ne avevo abbastanza!!dopo il primo tiro ero già bello brasato.....La via presenta molti tratti verticali se non strapiombanti, con delle belle presone nella maggior parte dei casi ma intanto se non sei a tuo agio sul 6a e non hai un po' di braccia quando arrivi all'ottavo tiro sei brasato!!!
il cordone dell'ottavo tiro è marcio!!!!sarebbe da sostituire,se avessi avuto un coltello lo avrei tagliato volentieri e sostituito...se qualcuno lo tira ancora qualche volta come abbiamo fatto noi si fa un bel volo....
Il tiro che mi sono goduto di + nonostante lo salissi da secondo è stata la L6 che socondo me vale la via intera per la sua esteticità e modalità di arrampicata.La L8 per quelli come me è una merda dove sempre da secondo, arrivato al cordone marcio e con il fatto che non si sente quasi il compagno ha fatto sì che recuperando la corda sul traverso sono rimasto appeso 2 metri + in là grazie ad un bel pendolo, risalendo poi con scaletta e prusik messi miracolosamente nello zaino al mattino....Arrampicare con il socio leo è sempre un piacere, che ha tirato la L2,L5,l6 ed L8 da capocordata


[visualizza gita completa]
Ottimo ferragosto, anche se abbiamo patito decisamente il caldo... Partiti per fare una via lunga ma facile, sbagliato in pieno la valutazione... mai fidarsi del quinto grado di Fiorenzo... via che a parte l4 e l5 risulta di arrampicata tecnica e faticosa, ma soprattutto costante... trovato duro fisicamente il tettone dell'ottavo tiro mentre non ho capito assolutamente come arrivarci se non superando la placca sottostante con un bell' AO. Spettacolare il tiro 6, lame staccate sul verticale... decisamente estetico.

Salita in compagina di Flavio che mi aveva detto "facciamo una via facile facile che non son tanto allenato"...be', adesso e' allenato.


[visualizza gita completa]
La via è bella e impegnativa. L'8° tiro ha un passo senza senso su due scavi poco generosi. Secondo me già che si era lì a scavare... Fortuna che c'era un provvidenziale cordone marcio se no mica passavo...
Bella giornata con AlèLo e Marmu. Non so come abbiamo fatto a scamparci la lavata.


[visualizza gita completa con 3 foto]
La scalata è molto varia. Placche, fessure, diedrini.
La spittatura è presente dove non è possibile proteggersi altrimenti e varia dal 0.5-1.5 m nei punti più duri a 3-4 m nei passi facili.
Le difficoltà non sono estreme 6a/6a+ massimo (ben protetto o proteggibile) anche se talvolta c'è' una discreta esposizione.
Soste con due spit, cordino e maillon, oppure albero con cordoni e maillon. Con una corda da 70 m si possono unire i tiri a due a due (sconsigliato su quello del tettino per via dell'attrito). Utili due friend medi o medio-piccoli.
Usare rinvii lunghi, specie se si accoppiano i tiri, per evitare gli attriti.
Piccola scappatella pomeridiana, prima della partenza per un viaggio di lavoro.... Certo in questo periodo Roure è un po' caldo ma in ogni caso ci siamo divertiti e dati gli impegni per questo WE non potevamo fare altro.... Bella via davvero consigliabile fra quelle del Bourcet


[visualizza gita completa]
A me francamente la via non ha detto molto: discontinua e a tratti su roccia dubbia. Bella la lunghezza 6. Il passaggio iniziale di L8 secondo me è un buon 6c. Forse di già che michelin ha scavato alcune tacche non sarebbe stato sbagliato migliorarle ancora x rendere più omogenea la via. Temperatura gradevole al sole, molta gente al bourcet.

[visualizza gita completa]
Nice and longer route in Bourcet with some very nice pitches. Some nuts and medium cams can be useful unless you like some runouts.

[visualizza gita completa]
arrampicato con andrea lo sperone dei corvi sotto un sole quasi estivo. la via è molto bella su tutti i tiri. serie di nut utile ma non indispensabile.

[visualizza gita completa]
Bella via, più sostenuta dello spigolo centrale.
Il sesto tiro è molto bello con movimenti interessanti mentre l'ottavo tiro è decisamente sostenuto e squilibra un pò il livello di difficolta complessivo.
La via è chiodata nei punti difficili, consigliabile qualche friends medio per integrare.

[visualizza gita completa]
bella via molto varia e abbastanza omogenea,fantastico il 6°tiro,giornata calda e con sole,molte cordate nel vallone.scesi a piedi dalla ferrata.Saluti ai soci mao michele e francesco

[visualizza gita completa]
bella via anche se discontinua e di roccia un po brutta in certi punti. molto bella l6. giornata veramente troppo calda.

[visualizza gita completa]
Giornata di tempo incerto, salvata con questa bella via, varia, su roccia ottima (Molto bello il 6° tiro). Zona in generale ideale per le mezze stagioni e le giornate a rischio di pioggia, vista la bassa quota (1000 mt.) e l'avvicinamento breve (15 min.). Un saluto agli amici Antonio P., Gabriele C. e in particolare al mio compagno di cordata Antonio S. che ha appena ripreso ad arrampicare dopo una lunga pausa!

[visualizza gita completa]
bel viaggio nel mondo verticale stupenda la sesta lunghezza

[visualizza gita completa]
...ottima giornata, direi quasi estiva + che autunnale, per percorrere questa via, l'arrampicata è sempre impegnativa ma mai esasperata tranne l'ottava lunghezza; un pò sporca, invece con cespugli e muschio, la 7a lunghezza (fate attenzione alle vipere, visto che una ci attendeva sulla cengia tra il settimo e l'ottavo tiro). un saluto al socio massimiliano che è sempre in forma...

[visualizza gita completa]
Bella scalata,a tratti atletica.Salita in solitaria autoassicurata in h.4,30 con giornata torrida.




[visualizza gita completa]
bella via, chiodatura accettabile

[visualizza gita completa]
Via bella, lunga ed intrigante. Faticato ad uscire dal 9 tiro: forse un poco più di 5+. con Flavio e Giancarlo

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 02/06/12 - Framil
  • 28/04/12 - andrea bertea
  • 04/11/07 - maledia
  • 22/09/07 - bagee
  • 11/09/07 - pasupà
  • 23/07/05 - anonimo34
  • 15/05/05 - andrea bertea
  • 08/06/95 - andrea1970
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: 6a :: 5c obbl :: A0 ::
    esposizione arrampicata: Sud-Est
    quota base arrampicata (m): 1000
    sviluppo arrampicata (m): 300
    dislivello avvicinamento (m): 80

    Ultime gite di arrampicata

    15/12/18 - Parete delle Meraviglie Excalibur - Marmoreo
    Dopo 3 mesi e mezzo senza vie lunghe, l'ho trovata più difficile delle relazioni varie lette. Il tettino del 1 tiro sarà anche ben ammanigliato (insomma) ma molto fisico ed in partenza più ostico [...]
    15/12/18 - Parey (Rocca) Via dei Torrioni - andrea bertea
    Sgambata in Val Sangone sulle tiepide rocce assolate della R.Parey. Ideale per questo periodo di carenza di neve (e un''Aquila così pelata..).Tutto in ordine, alcuni spit un po' arrugginiti ma nel co [...]
    09/12/18 - Ponte del Baffo (Parete del) Tanti auguri - ilcontevlad
    Chi di voi, salendo in Valle, non si è mai chiesto se su questa parete ci fosse qualcosa? Anche noi, ed alla fine siamo andati a vedere. Anzi, Luca ci era già stato e sapeva che qualcosa avremmo tro [...]
    09/12/18 - Sbarua (Rocca) angiolina ritorna - bonbon
    via pulita, chiodatura e soste ok...manca solamente il nome all'attacco della via
    09/12/18 - Musinè (Monte) Versante Sud - In Hoc Signo Vinces - Garaca
    Torno sempre volentieri a percorrere queste vie. Oggi , mentre in quota tirava aria di tormenta, qui sole e poco vento. Bella ginnastica mattutina e un doveroso "grazie" a Teddy che : "SPOLVERA,LAVA E STIRA" queste sue belle creature.
    09/12/18 - San Paolo (Parete di) Pilastro Themis - subdir
    Probabilmente la più bella tra le 6 vie salite su questa parete: roccia bellissima tranne pochi tratti, arrampicata abbastanza continua con bei movimenti, protezioni più che buone e possibilità di [...]
    09/12/18 - Musinè (Monte) Versante Sud - Virginia - Teddy
    Oggi chi è andato in montagna non so come sia riuscito a sopravvivere. Ne ho approfittato per pulire da rovi questa ultima via. Fatto solo il primo tronco, a breve il secondo. Vento moderato che dov [...]