Grand Tournalin (Rifugio) da Champoluc

tipo bici :: full-suspended
Maurizio e Umberto sono i soci con i quali ho condiviso questa bella gita.
La salita è davvero agevole attualmente, salva l'ultima micidiale rampa già in vista Rifugio.
I baldi soci, hanno aggiunto la salita a piedi al col di Nana.
Discesa: fino all'Alpe Nana inf, dove poi si imbocca il sentiero 5, chi per strada chi lungo l'AV1. Io ho scelto quest'ultimo e son davvero deluso: le troppe rocce e pietre fisse lungo lo stretto st (mi) obbligano ad un munta&cala poco divertente, meglio passare sull'erba a fianco sentiero dove si riesce. Troppi tratti poco pedalabili senza alternativa di traiettoria.
Imboccata in seguito la stradina poco sopra il sentiero 5 lungo il Ru Courtod (oggi troppo fitto di pedoni) magnifica volata panoramica fino all'agriturismo Ciavanna, e da qui discesa lampo su Mandriou e Champoluc. Quest'ultima variante di ritorno più che piacevole e consigliabile.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Tornato su questo bell'itinerario con qualche variante :)
Dal Rifugio siamo saliti al Monte Croce,spintage + portage (380mt. dsl+ / OC+ S4) su terreno ripido e nn molto agevole;la discesa è bella impegnativa,dalla vetta al colle circa 70% in sella (S3-4,tratti S5), dal colle al rifugio boh..forse un 50% o meno..primo tratto NC fino alla piana poi tutta ciclabile S2 con tratti poco più impegnativi.Bello cattivo cmq.
Salito poi al Col di Nannaz (+225mt / OC S2-S3,brevi singoli S4) dove si pedala il primissimo tratto poi portage.Discesa questa volta al 95% con molti tratti interessanti,mai estremi ma neppure banali,bello!!
Tornato al rifugio scesi come la volta scorsa lungo l'AV1 molto molto bella.
Allego traccia e foto.

[visualizza gita completa con 5 foto]
tipo bici :: front-suspended
Bella giornata di sole dopo alcune di maltempo, anche se decisamente frizzante specialmente al mattino ed in quota. Io sono partito da Challand per allungare un po', risalendo la Val d'Ayas tra qualche km di salita alternato ad altri di falsopiano, con ottimi scorci panoramici. Da Saint Jacques la salita diventa decisa, specialmente le prime rampe asfaltate sono le più dure (si arriva al 20%); poi la parte sterrata è molto bella e scorrevole, mai eccessivamente dura e con fondo perfetto, appena umido grazie alle recenti piogge. Si pedala molto bene fino agli ultimi 2 km, dove nonostante il fondo regolare ci sono rampe oltre il 20%, la prima è breve e sono riuscito a farla con la lingua per terra, la seconda ormai in vista del rifugio invece ho rinunciato, facendola a piedi. Molto bello il rifugio dove non ero mai stato, peccato per il clima fresco unito alle nubi che hanno coperto il sole, così ho preferito scendere quasi subito. Discesa molto veloce dalla strada di salita, e poi piacevole passeggiata (con vento contrario molto sostenuto) fino a Challand. Dislivello totale 1500 m circa

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
BELLA.salita fino al rifugio abbastanza tranquilla con tratti ogni tanto più impegnativi.sceso x l'AV1 SPETTACOLO!parte alta S2 con tratti S3 molto molto bella,un breve tratto a piedi appena sotto il rifugio.Nel bosco a metà 2 pezzetti troppo ostici (credo S5) ho preferito nn farli poi tutta uno spettacolo fino a giù con difficoltà sempre come prima (S2,tratti S3 e singoli brevi più difficili)
Ke dire una gran figata!Ci andava una gitarola tranquilla dopo la mazzuolate delle volte scorse :)
Allego traccia gps

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Raggiunto il Rif. Tournalin con una variante dell'itinerario indicato.
Partenza da Challand St. Anselme per scaldare le gambe, quindi dopo aver raggiunto e superato Antagnod, abbiamo proseguito verso fraz. Mandriou. Qui, poco prima del centro abitato abbiamo preso una deviazione sulla sinistra su ripida strada sterrata che conduce a quota 2000m in corrispondenza del ristorante Tchavana.
A questo punto inizia una splendida strada sterrata in piano che aggira le pendici del monte Facciabella e porta a congiungersi con l'itinerario di salita nel vallone di Nana. Questa variante è particolarmente meritevole perchè spezza la salita lasciando tempo di rifiatare godendosi il panorama su Rosa. Presenti inoltre due caratteristiche gallerie nella roccia.
Una volta raggiunta la carrabile da St. Jaques, considerare ancora 8km di salita costante su fondo compatto.
Rientro effettuato da St. Jacques, Champoluc e poi Brusson attraverso le sterrate destinate alle piste di fondo, per un totale di 62km e 1500m di dislivello
Grazie a Simone e Luca per il bel giro. Temporale in arrivo al rientro, ma neanche sufficiente a dare un po' di refrigerio...


[visualizza gita completa con 3 foto]
tipo bici :: full-suspended
gita con vista super panoramica sul monte rosa. peccato che le nuvole abbiano spesso coperto questa stupenda vista. il giro è completamente ciclabile in salita, sempre su strada sterrata con tornanti morbidi alla portata di tutti. arrivati poco sotto al rifugio siamo dovuti tornare indietro perché iniziava piovere e davanti a noi si stava scatenando il temporale sui piani di verra. in discesa quindi siamo andati molto veloci lungo la via di salita su sterrata, ma ci sono parecchi tratti nei quali si può utilizzare il sentiero dei pedoni. gita adatta ai meno esperti o a chi vuole fare un giro tranquillo (sebbene siano comunque circa 1000 m di dislivello!).
per variare la discesa si può girare a destra agli alpeggi di nana inferiore e seguire il ru curtod fino ad antagnod e poi ritornare su champoluc.
con gianluca


[visualizza gita completa con 4 foto]
tipo bici :: front-suspended
saliti in pomeridiana con l'idea di salutare gli ultimi del tor, cenare al rifugio e scendere in notturna... ma il gestore ci informa che hanno finito tutte le provviste! scesi quindi fino a champoluc e mangiato in trattoria... discesa dal rifugio integrale su sentiero fino al bivio per il 5 verso ayas dove ho dovuto seguire per saint jacques perchè il mio compagno di gita si era dimenticato del bivio!! poco male.. ho colto l'occasione per sperimentare un pezzo di alta via n.1 in basso e l'ho trovata abbastanza ciclabile e divertente
con jimmy... e la sua bici speciale 'brake less'


[visualizza gita completa con 2 foto]
tipo bici :: front-suspended
Bel giro, fatto salendo fino a Barmasc e poi costeggiando il canale fino alle baite di Nana; da lì salito fino al rifugio, sempre un bel tiro le ultime rampe.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
(!!!!!Sono salito alla Becca Trecare utilizzando la bici fino al rifugio per comodità. Avevo descritto l'itinerario ed aggiunto la traccia gps, ma questa è stata cancellata dal sito. Scopro oggi che la mia relazione, che forniva (spero) contributi utili per salire la Becca Trecare, è stata cancellata e "declassata" a pedalata nel bosco... che utilità ha descrivere una passeggiata in mtb su stradina?!? !!!!!)

Strada in ottimo stato fino al rifugio, ripidi gli ultimi tratti. Due piccoli nevai sotto il Colle di Nannaz non creano problemi. Senza neve dal colle alla cima.
Da solo, ho conosciuto Renato in cima (Salito da Cheneil). Nessun'altro oltre il rifugio (E pochi sotto...), ma visto da vicino un branco di stambecchi che giocava allegramente ad incornarsi...
Solo tre stelle perchè i panorami verso i 4000 (Che penso siano notevoli da questa cima) oggi erano coperti dalle nuvole.


[visualizza gita completa con 8 foto]
tipo bici :: front-suspended
Corriera con bici al seguito fino a Brusson. Brevi tratti di asfalto fino a Saint Jaques. Dal rifugio proseguito fino al Bec de Nana a piedi. A/R in bici circa 50km.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
giornata spaziale, arrivato al rifugio ho lasciato la bici e continuato verso il col de nannaz e poi verso il col des fontaines, se il tempo e' bello ne vale assolutamente la pena, vista 360 gradi sulla val d'aosta!!
Al rientro la parte alta puo' essere fatta sul sentiero che parte poco dopo il rifugio (diventa un BC), molto valido l'anello su antagnod, forse si puo' evitare ancora un po' di asfalto
alone


[visualizza gita completa con 5 foto]
tipo bici :: full-suspended
Sterrato di salita di ottimo fondo, ben tracciato e senza strappi.
Il Rif. Tournalin era gestito.
Rientro lungo il bellissimo precorso del Ru Cortot sino a Barmasc: su sterrata e tratti di sentiero ST sempre pianeggianti. Attenzione nella prima parte ad alcuni crolli nei pressi delle due gallerie a cui oggi è posto divieto di transito. sviluppo complessivo di circa 34 KM.
Inserita traccia GPS.
con Gemma


[visualizza gita completa con 3 foto]
tipo bici :: full-suspended
sempre una bella salita faticosa ma appagante....con giornate così merita!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
salita di allenamento in vista del giro all'Elba.....giornata stupenda con panorami eccezionali!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Sono passati 11 anni dalla prima volta che lo avevo fatto. Orsù, questa volta, sebbene con un allenamento scarso, sono riuscito a farla tutta in bici (secondo me 11 anni fa lo sterrato era molto + brutto). Giornata perfetta, nessuna nuvola. 2h da Champoluc. Rifugio chiuso!!! Dal rifugio a piedi verso il Monte Croce.

[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: front-suspended
Effettuato un anello partendo dalla frazione di Corbet. Si segue lo sterrato che costeggia il torrente con alcune interruzioni fino a Saint Jaques. Al rientro raggiunti gli alpeggi di nana inf. si percorre il canale che attraverso due gallerie giunge all'agriturismo di metsan. Consiglio di non partire tardi visto il sole che picchia sempre nel vallone di nana.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: no suspensions
giornata di meteo spettacolare......senza una nuvola!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: no suspensions
dopo esser passato da qui a piedi e con gli sci mancava la bici!
Ultimo giorno di apertura.....birrette varie in attesa che smettesse di piovere!

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 21/06/04 - ftronz
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: MC :: TC :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1600
    quota vetta/quota massima (m): 2534
    dislivello salita totale (m): 974
    lunghezza (km): 25

    Ultime gite di mountain bike

    09/12/18 - San Chiaffredo di Roi - lupo alberto
    E' stato esaustivo Giorgio nella descrizione dell'itinerario, personalmente un giro che mi è piaciuto molto, complice, certo, la limpidezza della giornata. Il percorso, specie dopo la borgata Grange, [...]
    09/12/18 - San Chiaffredo di Roi - GIORGIOBI
    Bel giro tra le borgate di Roccabruna al riparo dal vento tempestoso che oggi tormentava tutte le montagne. In discesa fatto il percorso 1), nella parte centrale un po sporco e con troppe foglie, comu [...]
    08/12/18 - Rubbio (Grange) da San Damiano Macra, giro per Camoglieres e Macra - kika
    percorso quasi interamente pulito presenza di qualche striscia di neve in alcune insenature e dall'area pic nic sopra caricatori meteo e temperature fantastiche e soprattutto... niente processionaria!!!
    08/12/18 - Giàirasa da Villafranca, giro - mike52
    Considerato meteo e neve poco favorevoli per muoversi con gli sci, ho ripreso la mtb ripercorrendo questo itinerario che anche in questa stagione si è rivelato interessante. Percorso l’anello “c [...]
    07/12/18 - France (Becca) da Ville sur Sarre, giro - Il Magna
    Partito da Sarre paese, poco oltre il municipio. Seguito asfalto fino le frazioni di Verrogne ed infine Vetan inferiore, di lì in poi, cartina alla mano sono andato a reperire il sentiero numero 9 ch [...]
    02/12/18 - Termine (Colle del) e Cima San Michele da S.Ambrogio, giro per Folatone, Colle Braida, sentiero Roberto Nocera - ruvin
    Percorso un po' diverso da quello descritto in relazione, evitando la salita del Folatone, ma passando da Bertassi - Avigliana - borgata Sala - Valgioie - Braida e direttamente Bennale. Quest'ultima v [...]
    02/12/18 - Via Verde Valsusa percorso 3V da Bussoleno - sillylamb2
    I segnavia in loco sono assolutamente insufficienti; consiglio gps. Allego traccia, anche se noi vista la brevità delle giornate, da Chiomonte siamo scesi a Susa lungo la SS per riprendere il percor [...]