Gross Grunhorn Parete Ovest

neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
La sciata migliore delle tre e la scelta migliore perché la normale estiva non è ancora stata salita, essendo esposta ad est e quindi pericolosa per la neve molle. Partiti alle 4.45 dal rifugio e messi gli sci alle 5. Risalita del ghiacciaio più complicata per l'assenza di traccia e per la presenza di parecchi crepacci a dx della seraccata. Impressionante il passaggio sotto al seracco pensile, da fare tutta d'un fiato! Dal deposito sci saliti per la parete Ovest, facile, ma esposto e senza possibilità di assicurazione. Scesi invece seguendo la cresta, un po' più tecnica, ma dove ci si assicura meglio. Neve nella parte superiore primaverile, poi appena smollata fino al ghiacciaio. Risalita dell'Ewigschneefield lunga, ma non faticosa. Rientro alla stazione comodo in discesa.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Oberland siderale. Accesso alla Konkordiahutte partendo da Fiescheralp, all'andata fatto il tunnel, al ritorno saliti al colletto e scesi sci ai piedi alla funivia. Condizioni stupende sia sull'Aletschglacier che per la salita in cima. In punta verso le nove, poi gran discesa, neve liscia. Tempo splendido, una di quelle giornate in cui vorresti essere su tutte le montagna che vedi.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Noi abbiamo fatto la accesso alla koncordiahutte da fiesh,quest' anno reso più comodo dagli impianti ancora aperti.
Da fiesh si sale all' eggishorn,da lì si scavalca le delimitazioni e si scende per un ripido canale( richiede neve assestata) così in breve si è al colletto e si ridiscende al ghiacciaio,da lì solita passeggiata di 7.5km con scalone finale per il rifugio.
La mattina si ridiscende e ci si incammina lungo il ghiacciaio,e si risale come da relazione il primo linguine di ghiaccio a dx salendo,dopo la bastionata rocciosa.
Si segue per traccia stando lontani dai seracchi e facendo attenzione ai crepi,con lungo spostamento come da relazione fino alla terminale.
Lì lasciati gli sci e calzati i ramponi si passa la terminale in direzione della evidente sella e poi si segue le cengia e appena possibile si salta sul filo di cresta.
Roccia non difficile ma di scarsa qualità specie sulle cenge,meglio in cresta,richiede comunque un po' di dimestichezza col terreno,non banale e da considerare anche la quota.
Discesa su ottima farina pressata e riportata,più trasformata in basso.
Molto bella la discesa e il panorama grazie alle giornate stabili e terse.
Poi lunga ripellata al colle per spostarsi alla fisterharonhutte.
Così si colleziona un bel 1900+.
Il giorno dopo abbiamo fatto la aggassizhorn un 3950 di tutto rispetto molto bello sciistica mente con ripido pendio finale,partendo dalla fisterharonhutte tutte e rientro per il colle fino a fiesh....inutile dirlo lungo.
Ma anche qui,gita neve e panorami spettacolo
Con Filippo e la g.a Villosio Giorgio che ci ha guidato.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
La solita gitoonaaa spacca ossa, ma d'altronde siamo in svizzera... abbiamo trovato delle le scariche sul traverso che porta dalla intermedia di fiesch al talligrattunnel, molto delicato in alcuni punti!! il ghiacciaio grosser aletschgletcher è completamente chiuso con tracciona, per arrivare alla koncordia hutte sembra di fare la scala per il purgatorio ma la vista è mozzafiato, la traccia di salita al grosss è ben visibile,
in compagnia degli amici orobici (Ivana, Cristian, Luca, Ariel, Roby) con i quali mi trovo sempre bene, a parte alcune espressioni per me decisamente incomprensibili che necessitano sempre di traduzione,


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo svizzero "leggermente" ottimista...

Giornata soleggiata sabato mattina con annuvolamenti nel pomeriggio
Velature spesse domenica mattina fino a brutto tempo nel pomeriggio con nevischio

Grazie alle abbondanti nevicate di quest'inverno, il ghiacciaio dell'Aletsch si presenta come una lastra bianca e liscia.

primo giorno:
Noi abbiamo preso gli impianti di Fiesch fino ad una seggiovia sotto l'Eggishorn (chiuso), da cui con un traverso abbiamo raggiunto il lato opposto della montagna sopra Marjele see (sepolto dalla neve - nessuna traccia del tunnel). Discesa su polvere fino alla base del ghiacciaio (2250m).
Da qui è presente una traccia che percorre tutto il ghiacciaio esattamente al centro per poi fare una curva attorno ad alcuni buchi innocui fino alle scale. Rifugio stracolmo.

secondo giorno:
Partenza alle 5.20 alla base delle scale - traccia già presente - con le prime luci, noto nubi e velature che mi provocano foschi presagi....
Comunque si sale bene. Neve dura, poi crosta, poi polvere fino all'attacco della cresta. Si vedono grossi seracchi, ma la neve è tanta e si passa senza problemi. Rampanti inutili.
La cresta è un pò imbiancata ma senza ghiaccio. Saliamo con picca e ramponi e usiamo solo la corda in un paio di punti impegnativi.
Il colore del cielo e le nubi incombenti non ci permettono di gioire troppo in vetta. Meglio scappare e, anche velocemente...
A parte i primi 300m, la discesa si svolge su crosta pessima - nebbia sull'Aletsch con nevischio e vento - per fortuna si riesce a seguire la traccia nel whiteout anche grazie al gps del telefono. Più giù un pò si apre e arriviamo nel punto giusto - pelli - risaliamo la china per più di 300m con neve cotta e zoccolo. Discesa sulle piste deserte e impianti chiusi. Sfinimento...

4.30 da Fiesheralp fino al rifugio
5 ore dal rifugio fino alla vetta
Non si capisce che senso abbia chiudere gli impianti di sabato anzichè domenica. Domenica solo una funivia alle 17.30. L'ultima della stagione.

Ottime condizioni in tutta l'area. Tutti gli itinerari dovrebbero essere tracciati.

con Demis


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buone
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
abbiamo iniziato la gita da Fiesch (versante sud Oberland) q. 1080m - In funivia a Fischeralp 2200m (27CHF a/r), attenzione agli orari della funivia a circolazione ridotta/lavori di revisione impianto. Per entrare nell'Aletschgletscher a Platta noi abbiamo percorso sia all'andata che al ritorno il tunnel Marjela sotto la Talligrat: circa 1,2 Km (necessaria la pila). Pernottamento a Konkordiahutte (distanza Km 14,8 - ascesa 874 m - discesa 242 m - percorrenza circa 5 ore, compresa sosta ristoro.
Partenza dal rifugio ore 6 , vetta Gross Grunhorn ore 11 - ritorno alla funivia ore 15,30 (distanza Km 31 -ascesa 1783m - discesa 2404m) . Itinerario seguito come da relazione.
Grande gita di alta montagna in ambiente glaciale maestoso tra crepacci e seracchi ancora coperti ed in buone condizioni. Tempo splendido, ma freddo e ventoso.
Allego traccia gps

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
Notte riposante alla Konkordia per smaltire le salite del giorno precedente.
Buone condizioni sin dall'inizio anche se una temperatura decisamente gelida ci ha accompagnato lungo la salita sino all'attacco del crestone finale.
Cresta finale divertente che richiede un po' di attenzione.
Discesa su neve dura che non aveva ancora mollato, ma ben sciabile e luuunghissima risalita al Monchjoch per ritornare al trenino e scendere a Grindewal.
Due giorni intensi e spettacolari in un ambiente unico e immenso.

Con Max sempre pronto ad accompagnarmi in queste esperienze.
Trenino per lo Jungfraujoch non caro molto di più ( 176 euro A/R).
Alla Konkordia un bottiglia d'acqua 14 euro, costa meno la birra,
un fornello non sarebbe male per farsi da bere e risparmiare .


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Terzo e ultimo giorno in Oberland....il Gross Grunhorn e' il nostro obbiettivo. Partiti dalla Konkordiahutte abbiamo risalito il ghiacciaio di Ewigschneefaid fino all'inizio dei bellissimi pendii sulla dx che, attraversando diverse zone crepacciate, portano alla sella tra il Gross grunhorn sulla sx e il Grunegghorn a dx. Lasciati gli sci abbiamo seguito l'aerea cresta sia sul filo che sulla sx salendo fino alla panoramicissima vetta. Ridiscesi al colle abbiamo calzato gli sci e ci siamo goduti una discesa memorabile sempre su neve trasformata fino al ghiacciao Ewigschneefaid. Rimesse le pelli, lunghissimo rientro fino al colle di Monchsjoch, tolte le pelli siamo scesi direttamente alla stazione del treno.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
abbiamo iniziato la gita dal Monchsjoch ove siamo arrivati alle 10 dopo avere preso il primo treno da Interlaken delle 6,35. Discesa bellissima sul ghiacciaio Ewigschneefald fino a quota 3200 (non crepacci),quindi risalita su terreno crepacciato a sin puntando al ripido passaggio sotto i seracchi incombenti che porta al colle. A piedi si punta alla cresta su terreno misto che la si percorre senza particolari difficoltà. Rientro alla Monchhutte dopo una infinita risalita del ghiacciaio.
con Giovanni e Gianluca abbiamo spento un'altra candelina!
E' possibile montare la tenda sia all'uscita dalla stazione del trenino sia vicino alla Monchhutte. Così si risparmia il notevole costo del rifugio.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: partiti ed arrivati da fiesch
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
saliti giovedi 25 da Fiesch con tempo ( come da previsioni ) stupendo ed un colpo d'occhio spettacolare sfruttando l'ultimo giorno di funzionamento della funivia che chiude per manutenzione credo,( informarsi sugli orari e giorni d'apertura )e pernottato alla confortevole konkordia hutte.
venerdi 26 partenza alle 3,30 ( visto che considerato l'arrivo della perturbazione avevamo già deciso di sospendere il resto del giro previsto e tornare i serata a casa )con ancora una bella luna ma con parecchie nuvole che iniziavano ad arrivare, arrivo in cima alle 9,30 circa con ancora una buona visibilità e bel panorama di vetta, inizio discesa con debole nevicata e tempo in peggioramento, all'una sotto la koncordia la visibilità è ancora buona e via verso il tunnel che è sempre aperto e poi in traverso fino alle piste e poi in paese alle sei ...un "mini viaggio"più che una classica scialpinistica.
Condizioni della montagna tutto sommato buone, ghiacciaio ben chiuso, tanta neve , siamo saliti con gli sci fino a circa 3900 e poi cresta ben tracciata senza ghiaccio, purtroppo non si può dire altrettando per le condizioni di una piacevole sciata, neve in alto ovviamente non trasformata e crostosa , in basso non trasformata e umida e molle, con la neve primaverile giusta( che non so se quest'anno avremo il piacere di trovare...)è senz'altro una bella sciata oltre che una spettacolare gita di alta montagna.
Ottimo gruppone SEM di Milano( laura, ugo, luciano, giacomo, pietro, filippo, fabio, fulvio ) tutti in cima e ...tutti alla macchina...!!



[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Bella salita fatta in una giornata splendida con Marzia siamo saliti da Grindelwald col trenino fino alla Jungfraujonch poi alla monchjonch quindi scesi e risaliti fino al Gorss Grunhorn, abbiamo poi proseguito passando dalla Konkordiaplaz fino alla Fisteraarhornhutte sperando di fare il giorno dopo la vetta, ma essendo arrivata una perturbazione ci siamo buttati giù per il ghiacciaio ed arrivati a Fiesch. il ghiacciaio presenta due salti crepacciati, bisogna affrontarlo sulla destra...non credo sarà percorribile ancora a lungo...
Bella salita con Marzia anche se in realtà volevamo fare giro diveso e più ampio, il tempo però in montagna detta legge...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Raggiunta la Konkordia Hutte sabato 12.05 da Bettmeralp, via Fiescheralp, Obers Talli, Marjelesee, Grosser Aletschgletscher. Tempo perturbato e fresco sino a Obers Talli, usciti dal tunnel pioggerellina quasi costante sino alla Konkordia come da previsioni meteo. Si possono calzare gli sci a Bettmeralp (ancora per pochissimi gg), breve tratto prima di Obers Talli pericoloso per colate di neve bagnata, accesso e uscita dal tunnel possibili (al limite, ma possibili per fortuna), discesa sul ghiacciaio buona, ghiacciao in ottime condizioni. Approccio lunghissimo come km e come tempi.
Domenica 13 cima e rientro di nuovo a Bettmeralp per medesimo itinerario. Cielo terso e temperatura rigida come da previsioni meteo. Salita alla cima in ottime condizioni, cresta anche, prevalentemente nevosa, 3 passaggi delicati e un tratto in neve veramente esposto, ma ben pedonato. Ramponi indispensabili (bene anche quelli leggeri da scialp), picozza (idem), volendo corda (noi non l'abbiamo usata, ma può servire). Panorama superbo al centro dell'Oberland. Discesa da ricordare su farinella su fondo beton per più di 2/3, firn alla fine, in grande ambiente glaciale dove non manca nulla. Quasi nessuno in giro. Sembra tutto in perfette condizioni. Uno dei migliori 4mila scesi con gli sci.

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivato alla Kokordiahutten dal Finsteraarhorn tramite il colle Grunhornlucke (3280)......ottimo rifugio e ben gestito.
Ottime le condizioni del pendio di salita con ancora molta polvere......stupendo il percorso è un susseguirsi di bei passaggi tra grossi crepacci e belle serraccate sospese.
Sulla parete ovest è ben tracciata una linea di salita diretta alla vetta,ma ho preferito attaccare direttamente la bella cresta, sicuramente il modo più "elegante" per salire questa bella montagna,poi stando sul filo il più possibile si trova buona roccia e la vista è impagabile, Nel mio caso poi è stato sicuramente il metodo più veloce circa 50min. tra andata e ritorno, si è sempre esposti ma i passaggi non sono mai difficili.
La discesa è stata fantastica sul 90% della discesa ho trovato molta polvere!!!!.......da gran curvoni con il mio surf!!!


Sono stati 3 giorni con tempo spaziale mai vista una nuvola....le condizioni in Oberland sono perfette, i ghiacciai ben coperti e tutte le maggiori salite in gran condizione e ben tracciate.
Ho avuto anche la fortuna di salire alle vette in completa solitudine e pochissima gente in giro e trovare i rifugi semivuoti! (per ora!)



[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Salito con Michele e Simone. Bella salita e splendida comagnia.
Partiti venerdì dall' Eggishorn in 4 ore si ariva comodamente alla Konkordiahutte. Bel rifugio moderno e ben gestito.
Al mattino si risale il ghiacciaio facendo attenzione ai tanti seracchi e crepacci, con qualche passaggio abbastanza acrobatico, fino alla terminale.
Siamo saliti in verticale a 5 minuti dalla vetta direttamente lungo la parete ovest da cui siamo poi discesi su buona neve ramponabile.
In discesa crosticina a volte bella a volte spiacevole ma comunque una bella sciata

Una nota: il TUNNEL è SEMPRE aperto.
La risalita alle pendici dell'eggishorn è lunga e faticosa e la breve sciata su pista non ripaga lo sforzo

[visualizza gita completa]
una 3 giorni in oberland non stop,saliti il 25 da riedralp e percorso interamente il ghiacciaio aletsch (eterno )8 ore ribattendo traccia noi soli dopo il bivio per il mittelbivak(lagetto)pernottato alla capanna konkordia (buona accoglienza), il 26 salita alla cima con percorso scialpinistico mai troppo duro fino a lasciare sci nei pressi della crepaccia terminale e da li ancora un bel tratto di cresta (misto)mai difficile,nebbia di fantozzi in cima ma poi x noi ritardatari la nuvola si e dissolta regalandoci una super discesa fin giu al circolo konkordia,altra notte li alla capanna e il 27 ripelliamo in direzione hollandiahutte ,altro bel bacino glaciale da attraversare sotto l'inponente nord dell'aletsch,verso le 10 intraprendiamo una favolosa discesa su firn smollato al punto ok,di tutta la loschental fino (all'auto.)chiesto e ottenuto gentil passaggio da una coppia attempata di austriaci in vacanza ,fino a blatten .da li in bus fino a goppesteing,treno fino a brig, e dinuovo autobus fino a morel .il tutto in un contesto di bel tempo (sempre nuvolaglia che gira)e con un ottima compagnia di( tala )un amico di vecchia data che x certe cose cè sempre sulla mappa .il giro che abbiam fatto vale 10 stelle (ma non chiedetelo ai nostri piedi!!!!)

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
Salita in giornata alla Konkordiahutte partendo da Blatten (Lotschental). Ghiacciai ancora ben coperti. Si arriva sci ai piedi alla sella di quota 3800, segue una cresta finale di misto abbastanza impegnativa (cornici nella parte alta). Una grande gita in cui la componente alpinistica è da non sottovalutare. Con Mara del Club4000.

[visualizza gita completa]
tempo spendido,ambiente grandioso
lunga l'uscita dall'Aletschgletscher verso Fiescheralp

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Il tempo bello e l'arietta da nord hanno mantenuto la neve dura e ci hanno fatto fare una bella discesa in un ambiente severo. In vetta l'esposizione è massima.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 2750
quota vetta/quota massima (m): 4044
dislivello totale (m): 1300

Ultime gite di sci alpinismo

06/07/19 - Fletschhorn versante NO per il Grubengletscher - pmarvi
NOTA SULLA VIABILITA: Attualmente la strada è percorribile a pagamento (10 CHF solo in moneta al parchimetro del parcheggio di fronte all'inizio della strada) fino a 2300 m dove la sbarra (quella che [...]
06/07/19 - Coronet Peak versante sud - Matteo Bosco
Sgambata mattutina motivata dalla spolverata di neve caduta in nottata. In realtà le piste sono ancora in condizioni di inizio stagione, con lastre di ghiaccio e diverse pietre. Bello il panorama dalla cima.
06/07/19 - Naso (Punta del) dal Passo dello Stelvio - joevaltellina
Sci ai piedi dal passo dello Stelvio: cielo azzurro, temperature estive, niente vento. Saliti prima sulla Punta del Naso, poi a piedi, per mancanza di neve, sul Monte Scorluzzo.
06/07/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - p_dusio
Ottimo rigelo neve molto dura. Traverso molto duro coltelli necessari Trincea scavata sul traverso , per l’arrivo in vetta di una ultra maratona di corsa di 110 km di sviluppo ! Discesa su piste praticamente perfette fino alla macchina
01/07/19 - Marmolada, Punta Rocca dal Lago Fedaia - bomber
Incredibile sci alpinistica ad inizio luglio in Marmolada!! Ovviamente in pantaloncini corti. Salito dai Fiacconi a Rocca su neve sempre bagnata ma mai sfondosa (17gradi al Fedaia alle 8 di mattina). [...]
01/07/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - bagee
Rigelo ovviamente assente ma neve portante ormai ben assestata anche se molle; toccato prima la vicina Pointe e poi all'Aiguille lasciando gli sci a 30 m. dalla cima; discesa iniziale piuttosto sfondo [...]
30/06/19 - Giordani (Punta) da Indren - dino.gallo
Ancora fattibile , ghiacciaio tutto chiuso , molta gente sul percorso , pochi con gli sci , da afre con la prima funivia , dopo sconsigliabile per la neve cotta dal sole !