Valcavera (Colle di) da San Giacomo

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Vista la deprimente situazione neve, almeno qui ce n'è già quando si lascia la macchina a mt 1950. Si mettono subito gli sci e si sale meglio lungo la strada, ogni tanto si meglio seguire il torrente. Si arriva al colle, noi ci siamo fermati lì, ma si può benissimo proseguire a salire sulla destra in un bel vallone. La gita quindi è abbastanza corta, 500 metri scarsi, comunque meglio che niente. La discesa meglio lungo la stradina poichè fuori c'è crosta portante e non quindi il rischio è di sprofondare ma non si sa dove e quando. Si sale e si scende in 3 ore totali

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: regolare con qualsiasi mezzo fino a quota 1900 circa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di "collaudo" dell'attrezzatura nuova,...quella funziona, è il mio cinghialesco modo di sciare che dovrà migliorare...
Comodo accesso in auto, si arriva fin sulla neve, in una piazzola poco dopo la pietra miliare "18".
Dal Colle Valcavera ho preseguito fino al Colle della Bandia su una distesa pressochè immacolata. Neve dura nella parte bassa e trasformata in alto con una spruzzata di fresca, più abbondante nel tratto verso il Colle della Bandia.
Giornata spettacolare con temperatura mite.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
sono stata ben indecisa se mettere giù sta gita
avevo quasi rinunciato, poi siccome nessuno ha descritto le condizioni del vallone dell' arma, ecco due parole
l'idea era di salire sul becco grande, poi scendere nella val chiaffrea fino a 2150, risalire al passo d'eguiette e quindi salire ancora sul monte omo per scendere in seguito al colle salè e ritornare al punto di partenza (giro già fatto due anni fa partendo da castelmagno, con l'aggiunta finale del viridio): sarebbe veramente meritato, la neve è abbondante e ben assestata
senonchè il brutto tempo ci ha impedito di inoltrarci nel pianoro oltre il colle
in auto si arriva fino a quota 1850, da dove oggi siamo partiti sci ai piedi senza nessun togli-metti
neve bella ma visibilità scarsa


[visualizza gita completa]
saliti su strada dal rif carbonetto poi preso per prati neve che permette una buona sciata
la migliore che potessi avere....il mio kiki pipi


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo non portante
E' mai possibile che quando io e Osky decidiamo di fare una gita in valle stura al viaggio si aggiunga sempre una fitta nebbia? la meta di oggi era il colle salè ma davvero non si vedava un .... quindi il ragionamento è stato: seguiamo il vallone principale fino al colle di valcavera e poi.... e poi magicamente si è un pò aperto ed è inaspettatamente spuntato un pendio discretamente ripido dalle parti del col fauniera che ci ha regalato 5 minuti di goduria, aggiustandoci la gita!!!! Ciao Osky!! Gioooors

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Est
quota partenza (m): 1312
quota vetta/quota massima (m): 2416
dislivello totale (m): 1100

Ultime gite di sci alpinismo

21/01/19 - Rutor (Testa del) da Bonne - luomodicosta
20/01/19 - Ponsonnière (Col de la) quota 2717 m da le Pont de l'Alpe - lucabelloni
Prima gita sociale CAI Pianezza del 2019 con 23 partecipanti. Partenza alle 9,15 da Pont de l’Alp con -8°; dal parcheggio la situazione pare veramente scoraggiante, ma basta crederci. Si parte sci [...]
20/01/19 - Falinère (Punta) da Cheneil per la cresta Ovest - matteoberto
Neve discontinua, con tratti di fresca alternati a crosta da vento. Per la parte finale i ramponi sono necessari e una picca può fare comodo. Classificherei la gita come BSA.
20/01/19 - Trécare (Becca) da Cheneil - MarcoGiorgetti
Da solo, sono arrivato fino al colle e poi ho scelto di scendere, vista la folla (che minacciava di tritare tutto in poco tempo...) e la qualità della neve sul lato sud-est: cotta e ventata, tutt'alt [...]
20/01/19 - Corleans (Cresta di) forcella 2658 m da Mottes - stellatelli
sci ai piedi dal parcheggio, siamo poi saliti,aggirando la strada, diretti nel bosco x esaminare le condizioni per la discesa (vedi traccia) trovando neve leggera e pendii non tracciati, poi ritrova [...]
20/01/19 - Arp Vieille (Mont) da Bonne - cinin-asti
Dopo tanta crosta, neve dura e ventata...finalmente farina. Nonostante un gran affollamento alla partenza i gruppi si sono divisi al Col Fourclaz du Brè e al Rifugio degli Angeli ex Scavarda(Ruitor) [...]
20/01/19 - Mittaghorn da Splugen - il.bruno
Neve farinosa fino a circa 1900 m praticamente non toccata dal vento. Da lì in su il vento ha lavorato, ma rimane bella neve nelle vallette, più erosi i dossi. Fermati all'Ober Suretta see causa pr [...]