Ciarmagranda (Costa) da Molè

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: auto strada pian Neiretto quota 1182
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
neve poco dopo l'auto, ma si cammina tranquillamente sino a quota 1350 sino al ponticello sospeso, poi lungo il lato Dx idrografico con un pio di metti e togli si raggiunge quota 1500 dove la neve diventa continua . Sino al rifugio della Balma , quota 1986, neve molto umida, scarso rigelo notturno e molto caldo, oltre neve trasformata. Pendii superiori del vallone ancora carichi. Il mio obbiettivo era la punta del lago Nord, ma evidenti placche ventate appoggiate sul pendio di 35° mi hanno fatto desistere.
In discesa neve divertente sino al rifugio, poi si galleggia sino a quota 1500 o poco meno. Da qui sono passato sul lato Sx idrografico per scendere all'asciutto e raggiungere il ponticello sospeso quota 1350. Comunque non ho toccato niente. Se la temperatura scende il manto si stabilizzerà tanto da rendere più sicure le cime della testata del vallone in modo da aggiungere altri 300 - 400 metri alle uscite e giustificare lo spallaggio iniziale. La parte alta è sempre molto suggestiva e secondo me vale il viaggio.
Bel giretto su percorsi che sono stati il mio personale parco giochi per molti anni, quando abitavo da queste parti e dove, ti tanto in tanto ritorno volentieri.
Incontrato ciaspolante al rifugio e due in salita alle 13, padre e figlio ad un'ora che sicuramente avrà fatto amare la montagna al giovanotto...

Verso il Rocciavrè
Parte alta del vallone della Balma
da Quota 1400 verso l'infinito e oltre ( se solo gelasse un po')

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada asciutta
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Altri arretrati da smaltire.


Partito dal tornante sopra Case Agostino alle 8.00. 15 min sci in spalla, poi neve continua. Come da previsione quasi nullo il rigelo notturno : oggi sarebbe stata inutile qualunque partenza antelucana, tanto se non gela non gela !
Non era pero' nemmeno la giornata da cazzeggiare in giro, visto il caldo in aumento esponenziale al salir del sole. Sceso h 10.30 : crosta portante i primi 150mt , poi decisamente molli i pendii attorno al rifugio, anche se mai sfondosi. Meglio nella valle e poi nel tratto slavinato in basso. Con un gava buta si arriva a 10 min scarsi dalle auto.( ormai non piu' !)
Quantita' neve : da 1/5 alla partenza fino a 4/5
Qualita' neve : 3/5 il primo pendio e la slavina, 2/5 il resto.
Un saluto al "mitico" Dante della ValSangone e al suo cane Billy , con cui ho condiviso la discesa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: RAS
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal tornante sopra Case Agostino quota 1132, saliti nel vallone della balma fino al rifugio su traccia fatta. Dal rifugio in su visibilità scarsissima, traccia da fare e nevicata abbastanza intensa. Raggiunto a naso l'ometto a quota 2375 m abbiamo optato per la discesa sul versante di salita lasciandoci a destra(in discesa) il rifugio. Neve difficile con crosta da vento dura da cercare e tratti di crosta sfondosa. Ma la neve non è stata un gran problema, quanto la visibilità scarsissima. Da sotto il rifugio la neve migliora e anche la visibilità sci all'auto con qualche simpatica acrobazia nel bosco finale. Il vento ha lavorato molto ma senza grossi danni ne gunfie, per quello che abbiamo risalito e sceso oggi.
Con il mitico Murel come ai vecchi tempi, Stefano ed Andrea.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti dal tornante di pian Neiretto, la poca neve in basso ci ha consigliato la traversata per il vallone del Ricciavrè e ben abbiamo fatto perché siamo riusciti a scendere sci ai piedi fin sotto i 1100 m. Nonostante l'ora tarda, (discesa iniziata alle 11.30 con almeno 1 ora di ritardo) dopo il primo tratto con neve un pò ventata e un pò farina pesante abbiamo trovato neve molle e umida ma mai sfondosa che ci ha consentito buone curve fino al fondo. Avvistato un gruppo di 7 camosci poco sotto il Rifugio. Poco sotto la Ciarmgranda abbiamo visto sfrecciare in discesa gli unici altri 2 scialpinisti in zona probabilmente Turialdo che scendeva dal Rocciavrè. Con Stefano e Bruno che migliora di gita in gita. Un grazie alla simpatica signora che portava la figlia a sciare a Pian Neiretto e che mi ha dato un passaggio per recuperare l'auto. Confermo la quota dell'ometto a 2377.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1100
Ha piovuto sino a circa 2000 m., per fortuna ottimo rigelo notturno. Splendido firn fino al punto culminante della cresta dove c'è l'ometto (sembra che la quota sia m. 2377, il mio altimetro segnava circa 2350). Sono cadute numerose slavine di neve fresca umida, grandi blocchi marmorei. Più in alto sembra ci sia parecchia neve e non ha ancora scaricato in tutti i pendii. Scesi alle 10, per la parte bassa sarebbe stato meglio mezz'ora prima. Con Marco ed Enrico.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
Bella gitarola in compagnia di Luca,Paolo,Alberto,Cri, Merlo! e i 2 turbilli che recuperiamo al rifugio. Partiti presto, alle 7 e scesi che erano piu' o menio le 10 e qualche..la neve ha tenuto, salvo l'ultimo tratto che era fradicia. Per i miei gusti fa' gia' troppo caldo! Ciau max

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Breve gita che ci permette di dormire fino all'ultimo (siamo di Coazze) e di surfare col sole prima del maltempo annunciato. Partiti dal tornante sotto Pian Neiretto, camminato 1 ora (300 m. dsl) prima di mettere le ciastre, poi neve recente non ancora trasformata che si presenta ancora abbondante già da sotto il rifugio. Gran caldo umido in salita con un bel sole per poi chiudersi con visibilità discreta per la discesa. Io (Roberto), Loredana (moglie) e Cristiano (vicino di casa) più i cani Kira e Uky. Scesi con la tavola che ci ha permesso di galleggiare bene e divertirci nonostante la non bella qualità della neve. Non la consiglio agli sciatori finchè non trasforma bene. Viva Tiglietto

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1087
quota vetta/quota massima (m): 2377
dislivello totale (m): 1290

Ultime gite di sci alpinismo

15/01/19 - Fontana Fredda (Punta) da Cheneil - filbozz
Oggi non era facile trovare una gita sicura, viste le previsioni catastrofistiche, e abbiamo per fortuna tentato la sorte a Cheneil. Appena arrivati un pulmino ha scaricato un tot di eliskisti e l'eli [...]
13/01/19 - Dorlier (Cima) da Thures - Nordend4612
Lasciate le auto a Thures e percorsa a piedi la stradina che porta a Rhuilles (tratti di ghiaccio vivo sulla strada, occorre fare attenzione), dove si possono calzare gli sci dal ponte. Neve ce n'è p [...]
13/01/19 - Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena - cinin-asti
Partiti alle 9,30 dal Colle della Maddalena semi-deserto. Saliti al Ventasuso su vecchie traccie e croste varie; nella parte finale abbiamo usato i rampant. Il meteo è stato clemente con pochissimo [...]
13/01/19 - Parassac (Tete de) da Maison Meane - titty79
vista la qualita' della neve scegliamo un itinerario facile ... lungo spostamento tra tratti in piano, altri dove si fa dislivello lentamente, pochi dove di fa dislivello nettamente ..uno di questi ul [...]
13/01/19 - Moncrons (Punta di) da Sauze d'Oulx - HHEB
Parcheggiato all'inizio della strada dell'Assietta (quota 1850), volendo si calzano subito gli sci sulla strada con neve dura-ghiacciata e un po' di detriti, ma percorribile sia in salita che in disce [...]
13/01/19 - Trois Freres Mineurs (Col des) da Montgenèvre - cingoli
Trovato tutt i tipi di neve, gelata, crostosa portante, non portante, umida,sasrugi, ecc., sopratutto in alto vento forte. Comunque una gita ancora fattibile data la situazione. Nessuno in giro, tra [...]
13/01/19 - Jean Rey (Pic) da Villar Saint Pancrace - mountain
Scelta indovinata per evitare il più possibile il vento ed inoltre per trovare ancora neve divertente. Dal Parcheggio del Centre Montagne saliti in parte sul sentiero ed in parte sulla pista di ski [...]