Bue (Monte) e Monte Maggiorasca da Rocca d' Aveto

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema di viabilità
quota neve m :: 700
attrezzatura :: scialpinistica
Nella notte tra sabato e domenica le temperature si sono abbassate ed è arrivato il fronte freddo e ventoso previsto. Giornata di sostanziale maltempo che però ha regalato "polvere sontuosa" (cit. Larice) pur restando in parametri "appenninici". Abbiamo sciato prevalentemente a Nord, rimanendo sotto i crinali il vento cessava o comunque non era fastidioso. Oggi, con il sole sarà sicuramente molto divertente!
In compagnia di Barbara, Denis e del giovane Massi, ci siamo divertiti! Le "Solerti Forze Dell'Ordine" poste a protezione degli skiatori sembrano essersi impietositi un poco e "lasciano correre" se avvistano incauti ciaspolanti ed "impavidi" con le pelli ;-) Speriamo duri... (forse era dovuto al maltempo?)

presto! prima che ci scorgano ;-)
freddino...

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema di viabilità
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Il fronte freddo previsto è in ritardo, cielo parzialmente coperto e temperature intorno ai 6/8°. Si arriva sci ai piedi a Rocca d'Aveto. Una piccola nevicata nella notte precedente ha comunque reso molto piacevole "gironzolare da queste parti. Condizioni "appenninicamente" interessanti per il canale di sud ovest e per quella che viene definita "linea elettrica". Bella neve verso l'Anzola e Prato Grande (nord). Abbiamo utilizzato gli impianti fino al Prato della Cipolla (il tratto che sale al Bue era chiuso per...vento?) i pendii sud del Bue sono in buone condizioni sebbene con neve indurita dal vento.
In compagnia di Barbara, Denis e del giovane Massi, il freddo arriverà solo nella giornata di domenica...


[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
giornata di appenninismo come piace a me.partenza da Rocca d'aveto,deviato dalla pista per salire (sfondando fino a sopra il ginocchio e più in alto nuotando..) il martincano, salito verso il maggiorasca ,quindi,per eccesso di zoccolo, poco sotto la vetta spellato e sceso,riallacciatomi alla pista,salito a monte bue.discesa sulla pista.temperature tropicali.neve sfondosa e pesante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Prima di andare al Maggiorasca, siamo scesi verso il Lago Nero.
Per "merito" di un mio clamoroso errore dovuto ad una visibilità... assai ridotta (eufemismo), ci siamo infilati prima nella perversa boschina di faggio, quindi dentro un suggestivo canale, a tratti fiancheggiato da paretine rocciose.
Non lo ritroveremo mai... divertentissimo, ci ha condotto più in basso del lago!
In compagnia del giovane Massi, alla scoperta di "posti nuovi avetani"!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: strada perfetta
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Non abbiamo dato fiducia all'amato Reixa... e siamo andati sul sicuro a Santo Stefano, con una giornata meravigliosa.
Saliti al Bue e scesi alla Cipolla sulla rossa, ottima crosta portante. Risaliti al Bue e scesi sulla blu, anche questa quasi tutta con ottima crosta (solo l'ultimo tratto diventa un po' infida). Risaliti al Maggiorasca e scesi dal muretto a est dei ripetitori, ottima crosta portante.
Il "pistone" di rientro a Rocca è invece una schifezza, crosta ingestibile.
Neve: 20 cm a 1200 m, 50 cm a 1300, almeno 70 cm dai 1500 in su.
Con Sara e Frankie


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Il vento ha fatto disastri, pelando le vette. Nei tratti di bosco 30 cm.
Per ora sconsigliabile, e il meteo volge al bello stabile...
Con Sara e Frankie u can


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivati solo fino al Bue, non potevamo perderci una sciata appenninica simile a metà aprile. Neve trasformata di gran qualità, unica accortezza, scendere relativamente presto... siamo pur sempre ad un passo dal mare. Si arriva a Rocca con gli sci, qualche accortezza sulla stradina da Riofreddo in giù.
In compagnia del solo Andrea in teoria ciaspolante in pratica pedibus calcantibus ( ciaspole inutili se si sale e scende in orari canonici).
Il Druido avrebbe molto apprezzato ma non è in forma smagliante, il giovane Massi anche ma pure lui è raffreddato... insomma oggi ho sciato solo io!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Forse non capitano così di rado condizioni simili.... Quest'oggi 15 cm di polvere fredda e leggera su fondo duro sui pendii che portano verso Prato Grande, ( solo in fondo cominciava a metamorfosare e quindi lievemente crostosa) sui pendii sud del Bue ( vale anche qui quanto detto prima) e su quelli del Maggiorasca! Verso le due del pomeriggio iniziava a coprirsi, in linea con le previsioni, sebbene non fosse affatto freddo.
Gran bella giornata in compagnia di Pasquale che fa dell'efficacia la sua cifra stilistica e del giovane Massi, lui quando c'è la polvere... un pensiero al Druido, avrebbe apprezzato, ooh.. se avrebbe apprezzato!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
In Appennino capitano di rado condizioni simili, vale dunque la pena approfittarne! Percorsi i "minipendii" della spalla del Monte Nero, quindi su prato grande. Risaliti sotto i piloni del vecchio skilift dell'Anzola, a circa metà percorso, a sinistra (senso di marcia) si sbuca alla base di un pendio (purtroppo breve) che riporta in vetta al Bue. Anche qui, eccellenti condizioni.
In compagnia del giovane Massi, abbiamo cercato tutto quel che si poteva reperire con la minore quantità di boschina possibile... compresi i pendii a est delle installazioni del Maggiorasca, due giorni di "polvere sontuosa" scriverebbe larice! Pare che nevicherà nuovamente....


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: passo della Scoglina e raccordo Santo Stefano- Rocca d'Aveto puliti
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Ad una prima nevicata che ha costituito un fondo discretamente uniforme ha fatto seguito quella della settimana, senza troppo vento e con temperature basse, risultato: 10/15 centimetri di polvere che si sono mantenuti egregiamente su un fondo portante! (un po' di crosta comincia a formarsi sui pendii a Sud). Nel complesso, ottime condizioni! La quarta stella considerato il luogo!
Non potevamo mancare il rituale giretto in Aveto! Eccellenti i pendii sotto la seggiovia, qualche cm di polvere su fondo duro. Sulla sinistra (senso di marcia) cornice con relativa placca... Polvere sui pendii dell'Anzola (verso Prato Grande e sui piccoli pendii nord del Bue). Maggiorasca ben innevato, si scende sino a Rocca d'Aveto avendo cura di non farsi "beccare" dal "zelante personale degli impianti", la pista di rientro formalmente è chiusa. In basso la consueta attenzione a ghiaia e sassi sparsi qua e là ma ne vale ancora la pena. In compagnia del giovane Massi,che molto ha apprezzato, complice una giornata di sole favolosa!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
gita all'imbrunire con torcia frontale. ottimo innevamento e temperatura ideale (-5°) per una pellata in notturna. optato per discesa a fianco delle piste, siamo stati presi a male parole e minacciati con una spranga da un gattista di s. stefano. serata rovinata. però ottimo ambiente e vista spettacolare dalla vetta del Bue.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
I 50 cm di neve pubblicizzati devono essere caduti a "macchia di leopardo", situazione sui crinali e sulle cime del Bue e Maggiorasca sostanzialmente invariate rispetto al 25/02. un po' più di neve nei canali, tuttavia, manca il fondo e....
Siamo scesi una volta su Prato Grande, parte alta (come già detto bisogna calzare gli sci sotto la vetta del Bue...) crosta non portante, parte bassa, portante ma è necessario sciare "abbottonati". Un paio di giri piste comprese "giusto per vedere". Si scende a Rocca d'Aveto con gli sci anche se i disastri meccanici compiuti sono, se possibile, peggiori di quelli messi in atto dal vento e dalla temperatura (invero quest'oggi freschina). Insomma, sembra che non ci sarà proprio un "quarto anno d'oro" per quest'angolo di Appennino.
Giornata di sole e divertimento nonostante in alcuni momenti si sia sfiorato il parossismo! Eviterò i dettagli,ad ogni buon conto, assicuro che ci sarebbe stato da piangere se non l'avessimo presa in ridere! In compagnia quest'oggi esilarante di: Pasquale, solido, che fa dell'efficacia la sua cifra stilistica, Andrea che con la pazienza di Giobbe segue, anticipa, aspetta... "ciaspolante toujours"... del giovane Massi che essendo giovane non dimentica niente.... e vorrebbe scendere ovunque, di un Druido in forma strepitosa, immenso sulla crosta (seppure non ancora infame)!!!! Ah dimenticavo... con tutto il ben di Dio che c'è in giro... lasciate perdere, verranno tempi migliori e -forse- spariranno ridicoli divieti.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Nonostante l'ultima nevicata di lunedì scorso i crinali e le vette sono pelati, il vento aveva fatto disastri e... sembra aver continuato. Non si arriva in cima nè al Maggiorasca nè al Bue (su quest'ultimo sarebbe possibile ma bisognerebbe risalire la "pista rossa" ed è vietatissimo -sic-!). Rigelo notturno inesistente e temperature, sebbene gradevoli, decisamente fuori stagione. Insomma, condizioni piuttosto scadenti.
Stupenda giornata di sole, calda e senza vento, in compagnia di un Druido che, sebbene convalescente dall'influenza, ha sfoderato tecnica e perizia e di Andrea, "ciaspolante", che pazientemente ci ha seguito, preceduto, amichevolmente "sopportato"! Siamo scesi prima su Prato Grande (si calzano gli sci circa 150 metri sotto la vetta del Bue) su una infima bozzima simile al cemento fresco che... sta solidificando... risaliti e quindi scesi dalla pista rossa fino al Prato della Cipolla, non malissimo eccetto i primi 50 metri di "stracciatella ghiaiosa" ottima per devastare le solette! Risaliti e discesi dall'Azzurra, decisamente meglio, anche perchè chiusa agli sciatori (dalla cima si scendono a piedi circa 250 metri). Rientro infine su Rocca d'Aveto. Ci si arriva ancora sci ai piedi a patto di tre "togli-metti" e un po' d'attenzione ( alcuni tratti onestamente belli e sciabili). Non durerà ed in tutta sincerità, consigliabile a fatica solo ad "amatori". Una ultima nota, questa sì un poco polemica, ma come si fa a chiedere 25 euro per il giornaliero?


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
gran bella giornata di sole, accompagnata da un vento freddo che in cima al Bue era davvero fastidioso. Scesi due volte su prato grande, parte alta crosta portante molto piacevole, parte bassa... crosta non portante... molto spiacevole!
Dopo mezzogiorno, su entrambi i versanti, al riparo dal vento, pappa divertentissima! I pendii Sud del Bue sono in condizioni stupende! Si scende ancora fino a Rio Freddo a patto di togliere e mettere gli sci alcune volte, oggi ne valeva certamente la pena e probabilmente ancora per un paio di giorni.
In compagnia del Druido di Denis e delle Signore Michelina e Barbara che hanno preferito gli ozi all'attività!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
la giornata non era certo delle migliori, a Rocca d'Aveto pioveva e bene... Dai 1500 metri in su, nevicata abbastanza importante che in vetta al Bue aveva i connotati della "bufera". Vento forte in quota e visibilità sostanzialmente nulla. Si scende bene fino a Rio Freddo su una polenta bagnata che si mantiene ben sciabile perchè, incredibilmente, il fondo tiene ancora. Evitato di risalire al Maggiorasca in considerazione del tempo, bastava ben così.
In compagnia del Druido, quest'oggi in splendida forma! Se ci si fosse visto qualcosa in più, la terza stella, tenuto conto del luogo e del periodo, ci sarebbe stata tutta!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1200
Tempo decisamente brutto. Sotto una discreta nevicata abbiamo approfittato degli impianti per raggiungere la vetta del Bue. Con visibilità scarsissima discesa su Prato Grande, un palmo di farina (citando larice "sontuosa"). Risaliti, e scesi sul Prato della Cipolla. Complice la nebbia e la nevicata, siamo riusciti a gironzolare diverse volte su diversi itinerari, senza essere "beccati" ma eviterò di dilungarmi sugli stratagemmi adottati allo scopo. Gran belle sciate su neve eccellente.
In compagnia di Massi che ha molto apprezzato.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Bloccato lungo la pista dai Carabinieri. Mi hanno concesso di proseguire fino al Prato della Cipolla, utilizzando uno stradino che sale nel bosco... Da quando hanno riaperto gli impianti vita dura per gli scialpinisti...
Gli impianti sono aperti solo nel fine settimana, e nei feriali anche durante le vacanze di Natale e sotto Carnevale periodo settimane bianche.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1200
Saliti sul Bue e non sul Maggiorasca, il vento ha fatto disastri, i crinali sono spellacchiati. Scesi seguendo la pista battuta fino al Prato della Cipolla, neve molto compatta. Dal Prato a Rocca d'Aveto è possibile scendere in sci ma... il prezzo da pagare è piuttosto elevato! Non c'è fondo e la neve caduta domenica nasconde pietre insidiose.. insomma, decisamente sconsigliabile. Alcuni accumuli da vento sconsigliano pendii che sarebbero allettanti...
In compagnia del Druido che oggi festeggia il suo settantesimo compleanno e che ha dato prova di non dimostrare affatto. Superbo soprattutto nella seconda parte della discesa!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: tutto ok strade perfettamente percorribili
quota neve m :: 1400
pochissima neve non è possibile sciare sotto quota 1500

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strade perfettamente percorribile
quota neve m :: 1500
Neve quasi assente, risalito fino al prato della Cipolla con la seggiovia per mancanza neve.
Appena scesi dalla seggiovia è possibile mettere gli sci ai piedi e proseguire per il Maggiorasca facendo attenzione nella discesa per i sassi.
La Neve sul versante Piacentino è lievemente maggiore.
Non è Possibile sciare a quote inferiori ai 1500 metri circa.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 900
non c'è molta neve sulle vecchie piste, non più di 30-40 cm, in basso frammista a sassi e ramaglie...molto battuta (da sciatori e gatto)fino alla sella sopra il Prato della Cipolla, poi su terreno arato e rimaneggiato dal vento.Sembra bella la discesa della vecchia nera ma ci sono riporti da vento notevoli. Ripellato poi a Rocca d'Aveto verso il Maggiorasca (buone condizio)
Solo soletto in matinèe


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1300
Salito solo al Monte Bue.
Le vecchie piste che scendono a sud della vetta del Bue sono state interamente battute. La vecchia rossa è invece non battuta ma devastata dai ciaspolatori con neve bruttina. La vecchia nera sconsigliata per possibili slavine.
Okkio in salita fino al Prato della Cipolla! C'è traffico di sciatori
Con il fido Frankie!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1000
come sempre la Val D'Aveto non tradisce mai le aspettative ambiente meraviglioso, purtroppo non si può dire la stessa del silenzio, interrotto dal rumore dei gatti che lavoravano sulla nuova pista da sci.
Speriamo che il nuovo impianto non rovini quel che di meravigioso si poteva vivere sulle propagini del Maggiorasca
un grazie ad Augusto


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: buono ma il posteggio a rocca d'aveto è malmesso con ghiaccio e buchi
quota neve m :: 1200
neve in quantità soddisfacente, di qualità appenninica... ma tutto sommato accettabile; seguito in salita il percorso estivo che passa da prato cipolla con tanti ciaspolari; a scendere vecchia pista-strada con neve che sarebbe stata buona ma il battipista che sta preparando per il nuovo impianto di prox apertura ha rovinato quasi tutto, lasciando blocchi e terra.
3stelle per la giornata il sole la vista ecc. bravo Ale un po' acciaccato, ma ha resistito ciaspolando fino in cima, da amico!
grazie Pier per l'auto


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1400
sci in spalla fino alla prima rampa della vecchia pista: in basso zero neve ed uno strato di ghiaccio che complica la marcia. Si calzano gli sci dopo la linea elettrica. Neve dura compatta all'inzio poi crosta non portante. DIscesa diretta lungo la cabinovia, all'inizio tre curve belle su neve dura poi insciaibile. Da dimenticare il resto. Panorama sempre bello con mare di nubi e forte vento tiepido. Sembrava primavera.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: ottimo fino a Rocca d'Aveto
quota neve m :: 600
Tanta neve (oltre 2 m in alcuni tratti) ma purtroppo nebbia, scirocco molto forte ed una pioggerella insistente stanno lessando il manto su tutto lo spessore. Nei pressi delle vette crostone insciabile, più sotto gran polenta ma con sci larghi qualche curva si fa. Oggi visibilità nulla dall'intermedio alla vetta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1000
le tre stelle si spiegano perchè trattasi della classica uscita "rubata", per di più in Appennino; tempo brutto: nevischio alla partenza, neve lungo tutta la salita, vento in vetta (per fortuna c'è lo scheletro della vecchia stazione a monte), pioggia al piazzale di rientro; tuttavia la neve in alto ha concesso qualche serpentina dignitosa, considerata anche la scarsa visibilità
Anche Vincenzo - costretto a limitarsi su questi itinerari anzichè su roba "da Mezzalama" - non ha disdegnato la sgambatina. Comunque meritevole l'attraverso della faggeta con un fondo vergine

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: fino a Rocca d'Aveto
vento forte e gelo in quota.
Ottima neve nel bosco

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: nessuna difficoltà
quota neve m :: 1300
Purtroppo la nebbia ed il forte vento di libeccio hanno molto degradato la neve, crostosa-polenta in alto (e tritata da ciaspolari e motoslitte) e compatta-umid in basso. In complesso mediocre discesa sia alla pista che dalle varianti dirette. Doppia salita del bue (dalla pista) e del Maggiorasca. Si parte sci ai piedi dalla macchina ed il breve tratto della pista da fondo è ben sciabile. L'innevamento è buono e se il libeccio cessa potrebbro andare in condizioni i canali del Maggiorasca (ca 40-45°) oggi in condizioni brutte.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 800
raggiunto il prato della cipolla per il sentiero estivo siamo saliti al Mt. Bue utilizzando le dismesse piste da sci sino al colletto, poi a destra per la cresta sino in vetta, una giornata meravigliosa come meraviglioso iè stato il panorama e l'ambiente, molto freddo -16 c° coda nord, siamo scesi lungo le piste da sci sino alla macchinagrazie ad Augusto e comme a solito .......Andrea cosa ti sei perso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 800
Raggiunto il Prato della Cipolla siamo saliti affianco al rifugio per raggiungere il M. bue da nord, poi siamo scesi a sud raggiungendo il colletto per poi salire al Maggiorasca.
Nonostante i nuvoloni in avvicinamento abbiamo preso una giornata discreta e un'ottima neve.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Incredibile queste condizioni a fine aprile!! Davvero un'ottima gita: sono salito dalla strada di servizio estivo e sceso nella faggeta seguendo la vecchia cabinovia.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Purtroppo a differenza di domenica scorsa ho trovato neve pesante e umida ed in discesa ho dovuto spingere quasi sempre, nonostante abbia sempre scelto le massime pendenze lungo la linea Enel.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Saliti nella tormenta ci siamo goduti solo la buona neve ed i pendii sicuri e divertenti: purtroppo panorama nullo. Siamo scesi lungo la telecabina fino all'intermedio e poi lungo la linea elettrica Enel a 10kV: un vero sballo saltare nella fresca fra le dune!

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
saliti dal piazzale di Rocca, tantissima neve (quasi 2 m all'intermedio della telecabina). Neve lavorata dal fortissimo vento e qualche lastra vetrata sulla vetta.
Nel complesso una bella gita

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 29/12/05 - entusiasmo
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Ovest
    quota partenza (m): 1299
    quota vetta/quota massima (m): 1804
    dislivello totale (m): 505

    Ultime gite di sci alpinismo

    08/10/18 - Breithorn Occidentale da Cervinia - luca94
    Partiti dal grosso parcheggio sotto i primi impianti di Cervinia, si risale per il ripido sentiero n.15 che arriva a Plan Maison. Sci a spalle fino al Teodulo poi finalmente si mettono scarponi e sci [...]
    29/07/18 - Parrot (Punta) da Indren - lakota
    Ieri è finita una stagione scialpinistica unica; con una discesa da sogno dalla vetta della Parrot. Tanta neve, che ricorda gli anni che furono...quando il ghiacciaio non aveva le code di alpinisti i [...]
    22/07/18 - Grande Motte (la) da Tignes - lakota
    Salita in cima alla grande motte. Con gli impianti poca soddisfazione in salita...ma sciare con un dito di polvere a luglio è una gran cosa. Tentata la nord, ma troppo dura sotto il dito di farina.
    22/07/18 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - g.bona
    Piste chiuse all'Iseran, ma tutto ben collegato. Non si tolgono mai gli sci ad eccezione degli ultimi 50mt di dislivello prima della cima. Discesa fino al traverso su neve alveolare, praticamente ins [...]
    18/07/18 - Zumstein (Punta) da Indren - sanet
    Partiti con le frontali dal Rif. Mantova con freddo polare almeno fino al colle del Lys. Giornata galattica con cielo blu cobalto fredda ma senza vento. Solo noi in sci. Poi scendendo incontrati un pa [...]
    14/07/18 - Parrot (Punta) da Indren - giogalimba
    oggi vento fortissimo gelido in cresta-la neve si è conservata magnificamente almeno fino alla seraccata della Vincent, dove l'enorme traccione di salita e profonde rigole disturbano la sciata, consi [...]
    11/07/18 - Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren - everest
    Condizioni ancora piu' che buone ,qualche crepaccio ancora mezzo coperto ma ben visibile ...raro vedere il ghiacciaio a luglio in questa situazione.Saliti dal canale con buona traccia al Gnifetti ,ott [...]