Ciardonet (Roc) da Prà Catinat per il Versante SO

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: ras ai Sanatori oltre divieto
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
10 minuti a piedi poi dal forte Due Valli neve continua. Saliti prima al colle dell'Orsiera perchè l'idea era quella di raggiungere la cima per il canale nord est. Vedendolo però magro e con cornice pronunciata in uscita non ci siamo fidati a salirlo (eravamo senza picca), per cui siamo tornati sui nostri passi con una prima breve discesa su ottimo primaverile e traversando sulla normale verso quota 2400 circa.
Discesa dalla cima ore 13 lievemente dura nei primissimi metri poi direi morbida e ben sciabile anche se la neve è abbastanza ondulata e non c'è ancora un bel primaverile liscio (qui gioca a sfavore l'expo più a sud ovest)...da metà discesa diventa ottima e siamo così scesi fino alla strada sopra Puy da dove si rientra senza troppa fatica. Purtroppo la parte bassa è già molto giusta e non credo durerà ancora molto considerate anche le previsioni dei prossimi giorni...
Con Gianluca...un saluto al solitario velocista che abbiamo incrociato sia in salita sia in cima!
la nostra discesa di oggi
verso il colle Orsiera...lassù l'uscita del canale nord est
velluto morbido giù dal colle dell'Orsiera
quasi in cima...uno sguardo alle due cime dell'Orsiera
gran discesa su pendio regolare
verso la parte bassa
il canalozzo che ci ha portato alla strada

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: parcheggiare al sanatorio poi 10' di portage sulla stradina con neve a chiazze e continua poco più in alto
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
partiti alle nove in punta alle 12.. rampante utili, bella traccia da soli in punta. Condizioni quasi da primaverile con nebbia fino ai mille e poi azzurro sole e caldo. Domani sarà ancora meglio. tutta bene trasformata con solo qualche breve tratto in basso dove si sfonda qualche cm. Altrimenti compatta rivelata e abbastanza liscia. Scesi diretti verso il Puy fino alla stradina che in piano leggere discesa riporta al punto di partenza.. .

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Parcheggio sanatori
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti con ramponi dal cambio pendenza: nel tratto superiore pianeggiante prima del pendio finale, rompeva ancora un po'.
Iniziato discesa alle 11.30, non mollava ancora. Proseguito discesa sui pendii ovest che iniziavano ad ammorbidirsi. Rientro sulla strada scorrevole.
Pasquetta con Cecilia e Gemma.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok fino alla sbarra
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Purtroppo il freddo di oggi non ha permesso alla neve, non ancora trasformata, di mollare la crosticina superficiale, come l'altro ieri all'Orsiera. Quindi sciata su neve dura un pò ondulata, comunque dignitosa anche se non divertente come l'altro giorno. Pendio ripido. Risaliti poi al montrucchio a dx, quota 2500 m circa. Qui discesa un pò meglio. Al momento non consigliata granchè, soprattutto se continua il freddo e il vento teso.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi gita decisamente da amatori; una buona ora di portage poi si trova neve sufficiente per gli sci ai piedi; la neve dura ci ha però permesso di salire sin sotto la pala finale con sci in spalla poi coltelli o ramponi; scesi dopo mezzogiorno su neve ben trasformata e rinvenuta quanto basta (4 buone stelle), sin ove possibile poi, con sciata conservativa e sfruttando al massimo le lingue in basso giunti sino a 100 m. sopra la strada, quindi riportage per il rientro.

Giornata di stampo primaverile, gran sole, no vento, con Denis, Edo, Massimo e Pietro il palista
Visto molti caprioli in basso e camosci in alto

ATTENZIONE: NEL PARK SOPRA PRA CATINAT CI HANNO SFONDATO UN FINESTRINO MA, PROBABILMENTE DISTURBATI, HANNO RUBATO SOLO UNO ZAINETTO RITROVATO POCO LONTANO CON LA ROBA SPARSA NEI DINOTRNI; GIA' SUCCESSO ALTRE VOLTE, AVVISATO I CARABINIERI.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino al santorio Agnelli
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Sci dalla macchina. Salita mattuttina, con nebbia fastidiosa, poi splendido mare di nuvole sopra a 2200-2300. Il pendio al centro è arato da chi, probabilmente, è sceso a ora tarda con neve brutta. Sono perciò sceso tutto a destra (scendendo), un pò più ripido ma ancora molto bella...qua e là spuntano pietre ma ampiamente evitabili. Discesa su neve dura, in basso mantenuta perfetta, fino alla strada,dalla nebbia di cui prima. 4 stelle per la parte (100 mt.) nella nuvola. Poi a lavorare!
p.s. Nel canale che ho sceso si tolgono gli sci 2 volte (la prima l'ho presa perchè mi son lasciato attirare dal ripido) ma per pochi metri.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: parcheggi pieni fino al tornante prima di pra catinat
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Sempre una gran bella discesa. Partendo decisamente tardi (10.30) non ho avuto bisogno dei rampant perchè la neve era già bella cotta. Nella parte bassa invece di seguire il canale SW ho seguito il sentiero estivo per il colle dell'Orsiera. Inizio discesa alle 12.30 con neve ben smollata sul pendione (anche un filo troppo per i miei gusti), canale SW molto divertente e con neve ancora migliore (un pelo più dura). Si arriva ancora tranquillamente alla strada, dovesse mancare la neve nel canale comunque si può sempre scendere nel bosco di sx. Anche nel pendio finale affiora qualche roccia e qualche ciuffo d'erba ma se non si mette a scaldare all'inverosimile secondo me è ancora fattibile per un po'.
In tutto una quindicina di persone sul percorso.
Comba delle Cialme al Pelvo interrota a metà, canali dell'Orsiera ventati in alto.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: -
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
i pendii in basso che permettono di scendere fino alla strada per il pian dell'alpe, resteranno sciabili ancora per pochi giorni...affrettarsi....
Carlotta e Elio sempre in gran forma ....


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
gita in condizioni perfette, trasformata che mollava il giusto. Scesi seguendo il costone di destra nella parte bassa fino alla strada che, essendo gelata e compatta, si segue senza problemi fino alla macchina.In salita consigliati i rampant sul pendio finale.
Oggi eravamo in 11, tutti appagati dalla discesa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
gita in condizioni perfette, trasformata che mollava il giusto. Scesi seguendo il costone di destra nella parte bassa fino alla strada che, essendo gelata e compatta, si segue senza problemi fino alla macchina.In salita consigliati i rampant sul pendio finale.
Oggi eravamo in 11, tutti appagati dalla discesa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulita sino a Pra Catinat
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti e scesi per il canale S-O; neve sufficiente ma non abbondante, buon rigelo su tutto la salita; utili coltelli o ramponi nella parte finale; iniziato discesa verso mezzogiorno su neve perfettamente liscia e trasformata che aveva mollato il giusto, un po' ritardata dalla velatura del sole; al termine della parte ripida entrati nel canalone e sfruttandone soprattutto il versante più in sole splendida discesa su neve più morbida sin sulla strada, la quale è ben innevata e scorrevole e velocemente ci ha riportati al park.

Bella giornata con qualche velatura in tarda mattinata, no vento.
Ricostituita la banda del VoV, con Edo, Denis, Enrico, Giorgio e Pietro


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima discesa! la parte alta si presenta in primaverile duro con grip liscia come un biliardo, una goduria per gli amanti del genere come me..la parte bassa firn mollato da sciata rilassante prima del lavoro..la neve è un po' al minimo..se non nevica la gita è a rischio...
saluti


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Pra Catinat
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ultima uscita vicino casa al Ciardonet. Molte e ampie zone scoperte. Ancora buona la neve scesa mercoledì, seguito un percorso tortuoso che, infine, si rabbocca col sentiero estivo. Bel canale, ma finiva quasi a Pequerel! Ottima compagnia, tutti in cima malgrado pendenza e fatica.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema fino a Prà Catinat
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
microclima favorevole e, grazie ad un insperato buon rigelo notturno, bella neve primaverile su tutto il percorso; itinerario su pendii sostenuti e i ramponi possono essere utili nel più ripido tratto finale; visto tre fratture nel manto che sconsigliano discese ad ora tarda; davvero un gran bel itinerario.

[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: sbarra pra catinat
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo stati i primi a scendere (avevamo fretta di tornare a casa a pranzare con la bimba!), comunque ottima scelta perché la neve era quasi perfetta! a metà della pala leggermente dura, ma sciata lo stesso fantastica! l'energia positiva dovrebbe durare almeno fino a metà settimana! ultime curve prima della stradina trovato firn perfetto! bella pendenza, bella gita!
grazie a chi ha consigliato la gita!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Posteggio alla sbarra
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi molta gente, suppongo grazie alla relazione di K. Noi in 7 (più altri 10/15). Vedo questa punta dalla baita comune a La Latte (50 posti letto tra amici e figli, quest'anno compie 20 anni) frazione posta a 1400 sulla strada verso gli alberghi, ex sanatorio Agnelli. Sempre ottima gita, in questa stagione da iniziare davvero all'alba. Le 4 stelle sono solo per lo sfondò finale. Merita davvero di diventare una classica. Oggi tirato dritto dalla strada che porta al rifugio Selleries (partendo dalla bergeria sul piano). In altri momenti della stagione è molto più saggio passare dal sentiero estivo per il Colle Orsiera. Raccomandabile anche per splendido colpo d'occhio sull'Orsiera e dintorni.
NB: questa è senz'altro una gita OS, la pendenza è del tutto identica a quella del Pelouxe. Chi preferisce può usare ramponi.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Sceso alle 12. Velluto perfetto da cima al fondo.In salita ramponi.
Dalla cima e' una fucilata di 950m su pendenze mai inferiori ai 30 gradi.
Puntare al grosso gruppo di baite che si vedono al fondo, prima di raggiungerle si incontra
La strada dell'Assietta che in breve riporta a Pra Catinat.
Per me la valutazione e' OS, sulla pala finale ho misurato col clinometro 37 gradi per 300m, anche se oggi era una pacchia.
Durerà ancora per un po'.
Ho notato una linea di frattura a metà della pala finale

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo fino alla sbarra.
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi dalla sbarra un po di stradina poi direzione colle dell'Orsiera quando si arriva nel canale traversare ancora a sinistra e prendere il dossone che diventa pendio ottima traccia gps di Emilio.Oggi neve fantastica da cima in fondo scender tra le 10,30 e le 11,30 secondo temperatura.Concordo con Podina che x esser un BS è dritto.Meteo spaziale.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino alla sbarra
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Prima skialp della stagione con il Dovio's group.
Ho messo gli sci ai piedi quasi subito, benche' la strada sia coperta solo da ghiaccio discontinuo.
Fontana poco sopra 1800m funzionante.
Neve a chiazze nel bosco i successivi 250m di dsl, poi finalmente innevamento continuo.
La neve ha mollato il giusto nel temuto pendio finale di 270m dsl sui 30/35'; con i coltelli si faceva senza problemi.
In cima spettacolare panorama su Val Susa, Rocciamelone, Lago del Moncenisio e su Val Germanasca, Albergian, Monviso e la vicina Orsiera.
In discesa neve poca ma buona, a tratti trasformata, in altri lavorata dal vento; in basso da ricercare in un mare di tracce i pendii piu' sciabili.
Grazie ai compagni di avventura: Dario, Roberto, Igi, Maria Teresa, Gio', Piero, Giulio, Marco e Ettore che trova sempre un itinerario x me inedito anche in periodi di magra!



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino al parcheggio sopra il sanatorio Agnelli
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Seguito la strada prima e poi il sentiero per il colle dell'Orsiera, tagliando qua e là. Sopra il bosco, neve trasformata sul più ripido, anche se al limite. Spettacolo su tutto. Discesa bella trasformata nella parte alta e poi tagliando a sinistra (itinerario Orsiera) dopo un po' di crosta portante, di nuovo trasformata fino alla strada. Se ne mette sarà benvenuta, ma per questa gita bisognerà aspettare.
Altre foto, mappa, traccia GPX, descrizione su:
%20Chisone/Roc_Ciardonet.htm


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem fino a pra catinat
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Concordo con chi mi ha preceduto: visto il periodaccio di magra sciata ancora dignitevole. In salita ho seguito a grandi linee il sentiero del colle dell'orsiera, nel bosco la neve c'è ma è coperta da uno strato piuttosto spesso e omogeneo di rami, pigne e altre porcherie. Dal spalla in su il pendio si raddrizza ma grazie alla traccia precedente e alla neve che aveva già iniziato a mollare non ho dovuto ricorrere ai rampant. Dalla cima bel panorama, più da novembre che da metà dicembre però! Concordo col vecchio commento di podina: almeno un "+" secondo me nella scala della difficoltà ci starebbe. Primo tratto bello dritto (più di 35°) con neve sporca e slalom tra rocce e erba, poi pendione uniforme sempre bello incalzante (35° costanti) fino alla spalla, neve lavorata dal vento ma ben sciabile (scendendo all'una era già bella morbida). Dalla spalla in giù ancora primaverile non sfondosa e poi gran boschina e ravanamenti vari per arrivare alla strada con le solette (e le ginocchia) intatte.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino a pra catinat
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
,
Data la scarsità di neve la gita è stata ottima.La discesa è stata buona perchè la neve aveva mollato un pochino ( scesi alle 11.30).Con Paulin. Sul percorso altre 8 persone fra skialp e ciaspole.
In effetti con neve più bella gran bei pendii.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita fino a pracatinat
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza con gli sci in spalla per circa 15'.
Per il resto della salita neve costante con qualche pietra/ciuffo d'erba affiorante.

Neve quasi trasformata ma ancora un po' lavorata dal vento. Noi siamo scesi alle 12:30 e non era ancora rinvenuta.
Ci siamo tenuti sulla dx per evitare la zona di bosco perchè ci sono molti rami a terra.

Anche qui neve sufficiente per scendere ma con rocce ed erba affioranti.

Ultimi 50-100 metri per arrivare alla strada a piedi.
La strada è completamente innevata ma è tutta da spingere: quasi in piano e con aghi di larice che rallentano.

Saluto i soci: Michela, Elio, Walter, Filippo e Jarno.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: snowboard
Gita fantastica che merita assolutamente ***** per l'ambiante e per la neve trovata. Arrivati in punta alle 10.30 abbiamo atteso una mezz'oretta per far mollare un po' la neve. Pendio iniziale sceso su un sottile strato di marmellatina... che spettacolo! Sotto teneva ancora.
Un ringraziamento a Fede che ha scelto la gita, e ai 2 francesi che ci hanno raggiunto in cima


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo tutto ciò che ha scritto molalacorda, che mi ha preceduto nella relazione (ma a che ora l' ha inserita?!), e che saluto, insieme ai suoi soci.
Io sono sceso alle 10,15, e in alto forse era ancora un po' duretta, ma sono sottigliezze, per me è stata una gran bella gita. Anche la parte bassa nel bosco (sono stato sempre sulla dx del canale, come da traccia GPS di emilio, che ringrazio anch' io per l' idea) è bella ripida e divertente. Da non sottovalutare con questa neve dura la ripidità del pendio in alto; io ho preferito salire con i ramponi, ma è questione di gusti!
Un saluto anche al simpatico skialp di Pinerolo che è salito con il suo cane, il quale ha tribolato non poco nella prima parte della discesa, ma comunque se l' è cavata brillantemente!


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita fino al tornante sopra il centro di Pra Catinat
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Prima di tutto un grazie ad Emilio che ha segnalato le ottime condizioni dell'itinerario, oggi tutto perfetto, meteo e neve da favola, scesi alle 10 con neve ancora duretta nei primi 200 metri poi antologia dello scialpinismo fino alla strada. Straconsigliata.
Con Luca e Marco, un saluto ai 6 scialp incontrati.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: sbarra sanatori
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Perfetto. in Punta alle 08.20 un'oretta teneva ancora di sicuro. Salito su percorso classico x colle orsiera e sceso a dx del vallone sulla strada (vedi traccia GPS). Neve ancora dura sulla strada permette un rientro veloce.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si arriva sino al Centro di soggiorno
quota neve m :: 1500
..fuggitivi nella mattinata dopo la bella nota di Valter letta la sera prima..titubante per via della precisa decrizione e del bravo primo recensore Ermanno..i suoi BS son da prendere con le pinze, in effetti ci sono in giro tanti OS meno dritti di questo misconosciuto e meraviglioso Roc...sola io e Mark in questa meravigliosa giornata preperturbazione..

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
Un discreto vento non ci incoraggiava a salire, fortunatamente si è calmato lasciando come segno una neve che alle 10.30 tardava a rinvenire....
Splendido pendio finale con pendenza sostenuta e costante
Dopo averlo sceso, qualcuno ha deciso di risalirlo per cogliere l'attimo gaudente in discesa!!
Negli ultimi 500m di salita è conveniente seguire il costone sul lato dx, in discesa continuità di neve fino a Pra Catinat.
Ottima alternativa allo Scivolo Sud dell'Orsiera con minor spostamento nella parte bassa

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
Bellissima neve trasformata, sole oltre il mare di nubi che si fermava a quota 1900. Avvistati 3 lupi.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: OS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1692
quota vetta/quota massima (m): 2711
dislivello totale (m): 1020

Ultime gite di sci alpinismo

23/02/20 - Pianard (Monte) da Palanfrè - lup
Questa mattina vento caldo e assenza di rigelo. Nella prima parte si passa senza problemi su un bell'accumulo di valanga, sono poi uscito in cresta sul lato sinistro in direzione di salita. Vista la [...]
23/02/20 - Cassorso (Monte), cima Ovest da Preit - bubbolotti
Tre stelle e mezzo. Condizioni simili a quella relazionate ieri, rampant utili ma non necessari. Con un po’ d’attenzione si arriva sci ai piedi sulla cima. Discesa su neve primaverile da tre stell [...]
23/02/20 - Auto Vallonasso da Chialvetta - vik
Tantissimi skialp sul percorso, neve molle già al mattino quindi coltelli non necessari. Noi abbiamo proseguito fino alla vera cima (picca e ramponi), nonostante la discesa ad ora tarda la neve non e [...]
23/02/20 - Corleans (Cresta di) forcella 2658 m - Canale delle Sirene da Mottes - brusa
Sono salito nel pomeriggio. Molto caldo e neve bagnatissima in partenza. Più in alto la neve era molto collosa. Nel canale, neve compatta, lenta ma molto facile da salire/scendere. Ho visto tantissime tracce per ogni dove.
23/02/20 - Colletto (Il) da Chialvetta - rinagiò
Scelta azzeccatissima al Colletto: per la "fattibilità" della salita del ripido canalone, poca gente nei dintorni (5 ski alp in cima), ancora tutto ben innevato da queste parti. Scesi verso la mezza [...]
23/02/20 - Sotto Rognosa (Monte) da Bessen Haut - geopul
Non che me ne intenda molto, comunque partiti alle 8.00 dal paese, 5 minuti a piedi e poi calzari gli sci su stradina. Ottima salita sino al canale finale, per il quale al mattino presto servono i col [...]
23/02/20 - Parassac (Tete de) da Maison Meane - alex-e-vilma
Partiti da Maison Meane, abbiamo percorso sia in salita sia in discesa il vallone (Ravin du Pis) diretto alla cima. Raggiunta la prima strettoia ci siamo spostati sulla dx orografica attraversando,se [...]