Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Bagnata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: Solita strada piuttosto accidentata
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
La Ghilie rende sempre emozioni intense. Il caldo dei giorni scorsi si è mangiato la neve fin oltre il pietrone pertanto portage di una bella ora certamente rompiginocchia. Poi il canale prosegue con discreta copertura anche se in taluni punti si sente il torrente al lavoro. In una rampa ho messo ramponi e sci in spalla causa fondo troppo duro per me visto che diversi 25enni salivano impavidi come camosci. La vetta si raggiunge in sci sopra una bella polenta bagnata. Si sono nebbie improvvise durante la nostra discesa poi fortunatamente diradatesi. Abbiamo poi apprezzato il fondo che ha mollato il giusto nei ripidi canalini. Sempre una bella gita! La prima covid, sempre con le giuste distanze ovunque

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Portati gli sci sino a q. 2000 del 1° salto, rigelo discreto ma non dei migliori, oltre i 2500 la neve recente tendeva già a mollare un pò in salita; dorsale finale completamente innevata ma occhio alle pietre nel primo tratto dalla croce. In alto, scegliendo i pendii lisci sulla dx., sciata abbastanza divertente, poi nella balma classica neve di fine stagione, ma qui sotto è già estate...

.
Con Mattia in una giornata spettacolare.


[visualizza gita completa con 8 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
fino alle Terme e per 4 km. oltre è asfaltata, poi il fondo è a tratti asfalto vecchio , con ampie buche, e per il resto di 3 km. circa su fondo vecchia strada militare, ma con tratti molto rovinati, si viaggia con cautela, meglio auto più alte.
note tecniche:
ambiente sempre bello, la conca di cime attorno al Pian è sempre entusiasmante, parecchie auto, circa una 30ina, tempo bello a +6° C, cielo in ripulita dalle brume notturne.
tratto di 20' con sci a spalla per guadagnare il rif.Regina Elena, e poco dopo siamo sull'ultima lingua di neve, risaliamo a piedi su fondo molto duro. Calzati sci con coltelli e si imbocca il vallone Balma Ghiliè, dritto con il rio che sta erodendo il mando molto compatto, con qualche difficoltà si passano i vari sciatori, chi a piedi, chi con rampini, e tanti con gli sci. Sullo stretto e dritto si passa la prima parte fino a quota 2100 m. dove si allarga il panorama, saliamo bene per l'evidente vallone, arrivando alla prima balza con il canalone del Mercantour alla dx. Noi si svolta a sx, guadagnando l'altro ripiano che da vista sul lato francese, molto pelato. Con un ultimo sforzo ancora un traverso e siamo in vista della nostra meta , affollata, con neve fin in punta, in un clima ed ambiente davvero bello. Arriviamo, sosta di rito con foto ad immortalare Argentera, Nasta, Gelas, Caire dell'Agnel..... e quanta abbondanza di cime e terreni di "fatica" intorno a noi !
Per la discesa si sceglie il primo salto alla dx, per fare un percorso meno battuto, fra roccette, con neve cemento, che poi si rammolla di quie 3 cm. da favola. Arriviamo al ricongiungimento con la traccia di salita, qualche variazione a scendere per il lato proprio a seguire il canalone del Mercantour, e siamo alla stretta finale, quasi al limite di passaggio... salvo raffreddamento nei prossimi giorni.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: Con auto normale al ponte per Fremamorta, con 4x4 fino alla sbarra
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Portato gli sci fino al pietrone, dove da lì in poi la gorgia è chiusa. Oggi non erano necessari i ramponi perchè la neve era morbida. Ho però messo i coltelli solo per il traverso sotto la cima, dato che lì la neve era vetrata. A pochi metri dalla cima con gli sci. Discesa iniziata verso le 10 su neve perfetta. Dal pietrone Anto ha fatto due buta e gava, mentre io li ho caricati sullo zaino perchè non si sprofondava e le curve erano troppo ristrette. Portage di mezz'ora o qualcosa in più
Che bella sorpresa trovare Cis e Luca con Casa Savoia aperta. Ottimo hamburger con bibita e caffè, rigorosamente take away. Un inizio di normalità


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si procede fino a pian della cassa del re
attrezzatura :: scialpinistica
Partendo alle 10:00, non sono necessari i coltelli nemmeno nella gorgia. Utili solo in prossimità del colletto finale prima del pianoro e del pendio sommitale. La nebbia, arrivata intorno alle 12:30 non ha compromesso l'arrivo in vetta, ma ha reso un po' problematica la discesa, comunque molto appagante in tutto il percorso, compresa la gorgia, nella quale è molto segnata dai passaggi precedenti.
Parecchi ski alp in giro, seppur la giornata fosse infrasettimanale


Con la mitica Olivia, cane zoppo che, alla bella età di 10 anni si conferma ottima zampa-alpinista


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: dalle terme al pian della casa tratti alquanto dissestati con buche
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Pian della casa, 20' circa di portage e poi neve continua,ottimo rigelo,gorgia nella parte bassa ancora tutta coperta ( solo buchi dal pietrone)quindi ampi spazi di manovra per chi vuol salire sci ai piedi,rampant quasi indispensabili per questo tratto.La leggera spruzzata di neve di ieri ha facilitato la salita coprendo la crosticina verglassata sottostante.Transitati sia in salita che in discesa per il colle Est del Mercantur ( sciisticamente meglio...parere personale)collegandoci poi alla normale. Il sottoscritto si e' fermato poco oltre il colle Ghilie' per....raggiunti limiti di eta'!!. Discesa ore 12; partenza in fretta e furia perche' in 10' sono arrivate nuvole e nebbia su tutta la zona.Bella neve portante liscia,nella parte alta aveva mollato poco,ma dai 2700 mt in giu' cremina liscia e morbidosa da 5*****.Nella gorgia neve primaverile portante con molti gobboni per i passaggi precedenti ma ben sciabile,si arriva a pochi metri dal rio che scende dal Remondino facilmente attraversabile.
Noi gruppone di 9 persone, + parecchi ski alp in giro.
Meteo serenissimo,niente vento, fino alle 12 ,dopodiche' nuvole e nebbie in arrivo in quota


[visualizza gita completa con 9 foto]
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Dal Pian della Casa del Re sci in spalla cercando i primi pendii a dx, poi neve continua, canale ben tappato, fondo sempre abbastanza duro fino in punta.
Bella sosta in cima e bella discesa, fino alla fine del canale ok, poi, quando si esce fuori, meglio stare a dx a cercare il guado, la crosta sfonda dappertutto.
Bella giornata. Con Edo e Sergio, parecchia gente, gita sempre gettonata


[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
ha gia scritto tutto Lucianeve con cui abbiamo condiviso la gita ... rampant o ramponi necessari tutto durissimo .. non ha mollato nemmeno in discesa .. salvo che negli ultimi 200 m di canale
con lucia antonello maurizio jo matteo &amici


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a pian della casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
partiti intorno alle 8.30 su beton spaccadenti che ci ha accompagnati fino in cima. Il forte vento non ha permesso alla neve di mollare, quindi 80% della discesa su neve dura poi per fortuna la gola finale ha mollato un pelo e i segni dei passaggi non han dato troppo fastidio. Innevamento buono, il fiume ha iniziato a bucare solo dal roccione e strada di accesso in discrete condizioni. Tantissimi skialpers sul percorso.Con Petra, bravissima in questa gita tecnica. PS. Utili i coltelli o i ramponi nella gola iniziale.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a Pian della Casa
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi c'è stato anche il rigelo che non c'è stato ieri... Erano anni che non facevo una Ghlié così marmorea... In salita usato i coltelli ma potevano andare bene anche i ramponi. La neve sarebbe stata da dieci stelle, gorgia tutta chiusa, ottimo innevamento, se non ci fosse stato un vento gelido che è durato tutto il giorno. Siamo partiti dall'auto alle otto. Per fortuna che in cima non c'era vento e questo ci ha permesso di attendere un'ora, così l'ultimo tratto del canalone, il più ostico, aveva mollato, mentre la parte superiore nulla.
La cosa pazzesca è che ci sarebbero le condizioni per fare tutte le traversate che due mesi fa non erano innevate...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza dal pian della casa con sci in spalla fino alla passerella, consiglio di stare su lato dx del fiume su strada fino alla passerella, poi tutta neve fino in cima.
Il Primo pezzo molto umido fino ai 2000 mt circa sopra il secondo canale, poi fresca caduta la notte zoccolo zoccolo è ancora zoccolo fino all’arrivo sotto gli ultimi due strappi da tenersi nella zona centrale della parete, da qui fino alla croce spettacolo.

Direi ottima gita nel complesso, siamo saliti con nebbione fino a 3/4 del percorso e per tutta la parte centrale come già scritto sopra lo zoccolo di 10 cm di neve sotto gli sci non ci ha mai abbandonati, l’ultima parte la nebbia si e diradata e lo zoccolo a desistito, mentre noi no, arrivati in cima siamo stati premiati dalle fatiche e caparbietà con un celo che si è pulito, uno splendido sole e uno spettacolo che lascio giudicare a voi dalle foto.
Direi una gita ben riuscita è incredibile a credere pendii con farina immacolati e vergini.
Un grazie come sempre ai miei compagni di viaggio “Cüi dal fioca”
Io, Luca, Dario, Marco e per l’occasione Cristiani eFrancesco che ha aperto gran parte dell’ultima metà della salita.
Ci spiace per tutti quelli che a metà hanno rinunciato. “ non è vero”


[visualizza gita completa con 9 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Si lascia la macchina dopo circa 3km da Terme, in quanto interrotta da valanga. Si spallano gli sci per 45min poi neve continua, dura nella gorgia poi ottimo grip fino in cima. Discesa dalla croce subito su neve fresca poi moquette da urlo fino alla fine della gorgia...gita super consigliata!
Oggi zero vento, caldo e gran vista sul mare e Corsica...in compagnia di tanti amici

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Gita perfetta, nonostante i timori. Prima bella sorpresa: con la macchina si può salire fino al Gias delle mosche. Partenza 8.30, poco portage. Arrivato all'inizio del canalone messo i rampant e non li ho più tolti. Arrivato in cima con la dovuta calma alle 12.30. In vetta zero vento. ho atteso un'ora scarsa prima di scendere per dare tempo al sole di ammorbidire la neve. Scelta azzeccata. A parte i primi metri, tutta la discesa è stata fantastica.

Un caro saluto a Robero di Modena, che attendo nelle nostre montagne cuneesi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Una super Ghiliè fatta in inverno partendo da Terme ! Il gps ha rilevato 1650 mt dsl e 27,5 km . Per il momento si parte sci ai piedi dalla macchina e si arriva alla macchina con due tre tratti di pochi metri senza neve . Le condizioni sono molto buone a parte gli ultimi 100 mt di dsl , che presentano neve molto dura e pietre affioranti anche se evitabili . Oggi faceva abbastanza freddo e la neve era dura , in salita quasi indispensabili i coltelli nei tratti più ripidi . La discesa è stata abbastanza impegnativa , ma forse erano anche le mie gambe un po' stanche , comunque cercando i tratti più lisci e le esposizioni più soleggiate la sciata è stata gradevole . Poi la strada ben scorrevole ! In salita arrivati al Pian della casa a quota 1800 tenersi alti sulla sinistra , in questo modo si passa il rio su di un tratto ancora coperto di neve
Venti anni fa avevo provato l ' invernale partendo da tetti Gaina , altri tempi ! In quella occasione la troppa neve mi aveva respinto ! Oggi grazie a condizioni particolarmente favorevoli , anche se anomale, ho raggiunto l ' obiettivo in inverno.
Un saluto al mio socio Ivan , molto bravo , alla bravissima "ciaspolara" Federica arrivata in cima da sola ! a Lucia e amica che oltre alla Ghiliè hanno fatto il giro del Mercantur 2100 mt !!!


[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Sci in spalla fino a sopra il masso nella prima parte della gorgia. Da qui neve continua fino in punta. Usati i rampant ma non strettamente necessari. Scarso rigelo + 8° alle 7,30 e meteo buono.
Bella gita con neve sciabile anche se pesante, però noi siamo scesi un pò tardi alle 12:30. Considerando il periodo ( metà giugno sulle marittime non è molto comune) quattro stelle ci stanno. La gorgia in fondo inizia a bucarsi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: posteggio a pian della casa
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
La Ghiliè è sempre la Ghiliè!!! I 40-45 minuti di sci in spalla ( fino sopra al masso della cascata )sono ampiamente ripagati da: innevamento continuo, senza buchi, fino in punta e sciata meravigliosa anche se iniziata a mezzogiorno.
Rampant indispensabili, comincia ad affiorare qualche sasso ( oggi evitabilissimi )sul pendio finale sotto la vetta


Calma di vento in punta, temperature ideali, sole, stimati una ventina di skialp sull itinerario ( di solito c'è la ressa )........cosa volere di più?
Con Luciano


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada ben disastrata, più degli anni scorsi.
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Conviene salire dai ponticelli a destra (stamattina uno era rotto e in discesa gli Alpini lo avevano già riparato). Portato gli sci fino a dopo il pietrone, senza mettere i ramponi perchè la neve era morbida (stanotte non ha gelato). Neve continua fino in cima. Fatto giro con discesa lato Mercantour. Se solo rivelasse, la Testa della Rovina sarebbe ancora in ottime condizioni.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Piuttosto accidentata
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Vado ad ingrossare il numero delle recensioni di questa splendida gita. Oggi meteo finalmente centrato con cielo quasi sereno salvo modeste velature (10 gradi alla partenza alle 6 quindi zero rigelo) . Il canale è sostanzialmente coperto c'è una discontinuità che costringe a togliere gli sci. Poi prosegue con un buon fondo morbido ma compatto. Consigliabili i coltelli nello sviluppo oltre i 2300 metri anche solo per tranquillità. Direi che è la salita alla Ghiliè più agevole delle 4 o 5 che ho fatto. Sci ai piedi in vetta, con grande e garbato affollamento. Scesi un pò tardi, verso le 12 ma con condizioni di percorso ancora veloci e divertenti.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada dissestata come sempre ma aperta
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
La gorgia è ancora abbastanza piena, solo per un tratto conviene togliere gli sci. Zero rigelo sotto i 2500. Rampanti utili nella parte alta. Nuvolo alla partenza, poi dalle 9 spunta il sole....Sono sceso per circa 600 m sul versante francese, con neve ottima, poi ho ripellato e risalito al colle del Mercantour. Discesa dal colle verso le 10.15, ma la neve aveva già mollato decisamente, comunque ben sciabile fino in fondo.
Mi sono deciso a scrivere perché nessuno dei tanti che c'erano oggi lo ha fatto, finora......La Ghilie' rimane sempre una bella gita, e se si vuole non mancano le possibili varianti.....Visto almeno 5 scialpinisti diretti al Brocan (neve piu dura su quel versante) Ho notato un paio di auto con una rete posta tutto intorno e mi sono chiesto a cosa potesse servire: sembra ci siano stati casi in cui le marmotte hanno rosicchiato i cavi delle auto, con evidenti conseguenze. Al che la battuta di un nostro compagno di gite: "marmotte catalitiche!"




[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Prestare attenzione strada per pian della casa in cattive condizioni
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo il brocan sono salito sul ghiliè per recuperare il vecchio. Neve nella parte alta da urlo, Sotto quando siamo scesi noi iniziava a diventare polenta, scendendo un' ora prima sarebbe stato top. Il gorgione è ancora decente ma bisogna prestare attenzione, il fiume spinge. Oggi in cima sembrava di essere in piazza del duomo a Milano...grande comunque il vecio n1 che dopo un inizio difficile ha portato la carcassa in vetta. Un saluto a Parsifal e amici e a tettorubia.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva al Piano della Casa meglio con 4X4 o vettura alta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si arriva in auto al Piano della Casa, ma strada molto dissestata dal Gias delle Mosche in poi, meglio 4X4 o vettura sufficientemente alta da terra. Circa 20-25 minuti di portage e poco dopo il Rifugio degli Alpini si calzano gli sci. Prima parte sino al grosso roccione su neve carica di detriti, pezzi d'albero ecc. Il torrente corre veloce sul lato dx orografico e compare qualche buco. Da lì in sù buon innevamento e copertura, dapprima con rigelo scarso o quasi nullo e poi dai pendii appena sotto il Colle neve ancora dura. Non usato rampant anche se parecchi i hanno calzati. Dal Colle alla Cima neve notevolmente più morbida senza però essere sfondosa e pesante. Quache pietra affiorante appena sotto la cima. Oggi affollamento in vetta visto il meteo incoraggiante. Prima parte di discesa sino al Colle tralasciando il primo pendio della vetta superlativa su neve dura e compatta che ci ha permesso di lasciar correre gli sci in sicurezza. Poi sempre bella facile e divertente sino al Roccione. Da lì in poi sciata in cautela per buchi pietre e rami affioranti. Nel complesso gita bella e sempre appagante. Rientro alle auto con circa 20 minuti di portage. Alle prossime
Oggi con Giulio, Edoardo, Davide, Mario e Diego. Oggi un mare di gente alcuni arrivati in bici al Piano della Casa. Visto altri su Mercantour. Conosciuto in vetta Test95 e padre.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
une mezzora a piedi, e dopo con li sci.
discesa verso le 11 va bene.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Quando mi sono incamminata alle 8.30 il canale era gia' affollatissimo, molti si erano gia' fatti 500m di dsl.
Salendo ho attraversato a dx il rio sfruttando i 2 ponticelli di legno come da descrizione, mentre al ritorno ho superato un piccolo guado dove c'e' il tronco ricollegandomi al sentiero che scende dal Remondino.
Quasi tutti erano con gli sci ai piedi ed a giudicare dagli urletti di gioia quando scendevano la neve doveva essere molto bella specie in alto, poi piu' ravanata.
Invece stavolta io ho preferito l'assetto alpinistico con ramponi leggeri; mi e' andata bene perche' c'era anche la traccia pedonale e di racchette.
Inoltre la nuvolaglia che si e' formata se la un lato ha compromesso il panorama e la vista mare, d'altro canto ha reso il manto nevoso portante e poco faticosa la discesa.
Suggestiva la gorgia, ma al ritorno era inquietante sentire l'acqua scorrere sotto i piedi; benche' abbia fatto alcuni passaggi con cautela ogni tanto sono sprofondata ugualmente.
Giunta all'auto 4 partivano per il Colle Ciriegia e 2 per il Ghilie'.
Tante marmotte e camosci, uno mi e' sbucato sulla strada all'improvviso!

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
La Ghigliè ci ha offerta una bellissima gita. Partiti alle 06:30, si percorrono a piedi circa 20 minuti con qualche difficoltà nel guado. La quota neve è accessibile come scritto intorno ai 1900 metri ma lo stretto canalino iniziale, ancora molto ben coperto, costringe a molti zig zag. Pertanto da valutare se farlo a piedi. Poi il percorso di apre come ben noto senza alcuna difficoltà tranne un pò di attenzione nella parte centrale del canale che presenta neve compatta ma diventano indispensabili -almeno per noi- i rampant. Sci ai piedi praticamente in vetta con almeno 50-60 persone. Discesa dalle 11:20 con neve bellissima che teneva perfettamente, più morbida sotto i 2300 metri ma sempre ben sciabile. Si ravana un pò nella parte finale col rio che è impaziente di riprendere il suo naturale corso. Ritornando al guado, bagno finale del mio amico Paolo causa scivolata sull'unico tronco disponbile, alquanto insidioso

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ultimo km da fare con attenzione, fondo molto dissestato
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Da tempo si pensava alla Ghiliè e, sapendola in condizioni, abbiamo pensato di farla in settimana dove sicuramente l’affluenza sarebbe stata più “contenuta” rispetto ai we, in realtà (pur essendo martedì) una quarantina di persone c’erano, però ben distribuite e senza particolari assembramenti.
Siamo partiti dal termine dello sterrato, con 4x4 siamo arrivati bene però occhio che l’ultimo km è parecchio sconnesso, 15 minuti a piedi e si è all’ingresso del canale, scarso rigelo alla partenza con neve che migliora al termine del lungo canale, poi salita senza problemi fino in cima, io ho preferito lasciare gli sci 20m sotto la vetta per le molte pietre affioranti nell’ultimissima parte, bel panorama dalla cima su Argentera, Brocan ecc ecc ed un impagabile vista mare.
Discesa su firn perfetto e ultimi 300m su marcione con percorso avventura nel canale tra le molte gobbe che si sono create a causa dei molteplici passaggi, comunque si riesce a scendere abbastanza bene.
E’ una gita da consigliare, in ottime condizioni di innevamento , deve solo rigelare meglio

Gita e giornata condivise con il socio Enzo, se volete concludere la giornata in bellezza, non fatevi mancare una capatina alla "Locanda del Falco" di Valdieri, ottima trattoria gestita da volenterosi ragazzi ( vedere nell’apposita sezione del Mangia&Dormi)
Un saluto a Carlodg incontrato in salita e grazie delle foto di vetta.



[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi finalmente tempo splendido e caldo, rigelo scarso nella parte della gorgia in alto neve primaverile ben rigelata e finalmente liscia con firm, la parte della gorgia inizia ad essere bucata e secondo me abbastanza pericolosa, specie se dura questo caldo,

oggi 10 geki diciamo non più di primo pelo.....con Mario e Livio vere pietre miliari del gruppo che vanno ben sopra gli anta....
libagioni al rientro tutti soli in mezzo ai camosci che giocavano
sciabilità 75/100 in pratica tutta la gorgia è un toboga....
saluti a tutti gli amici trovati salendo e in vetta e a chi legge

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Perfettamente trasformata da cima a fondo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: No problem
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Pensavo che vista la quantità di skialps qualcuno avrebbe relazionato, cmq.: la gorgia non ha buchi, 10 min di portage.In discesa nello stretto è molto segnato e nella parte bassa della gorgia si sono creati dei gobboni stile pista nera anni 70 se ghiacciati possono rompere assai, in definitiva gita sempre gradevole.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: posteggio a pian della casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
La Ghiliè è sempre la Ghiliè!!!! Il perfetto rigelo notturno ( rampant indispensabili da subito ) e la neve recentemente caduta nella parte alta del percorso ha garantito una sciata eccezionale e continua dalla punta al pianoro poco sotto al Regina Elena!!! Se a questo aggiungiamo:1) il meteo perfetto; 2) gli sci in spalla per soli 20 minuti ( anche meno per chi ha l'auto alta e può posteggiare più in su ); 3) il torrente non ha ancora " bucato " in maniera importante il percorso......... il tutto rende la gita consigliabilissima e (ovviamente)affollata, oggi abbiamo stimato un ottantina di skialp sull itinerario.
Con Luciano ( ha proposto lui la gita )


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: snowboard
Gita stupenda e in condizioni ottime. Per questo motivo giustamente molto frequentata dagli appassionati di questo sport. Ma c è spazio per tutti. Si cammina una decina di minuti e poi si mettono gli attrezzi. Stamattina rigelo potente con un po' di vetroghiaccio che ha fatto sì che qualcuno calzasse i ramponi. Nessun problema con le ciaspole. Discesa dalla vetta fino allo colle un po' di Farinetta e neve pallottolare divertentissima. Poi primaverile nel canale neanche troppo ravanato a parte l ultimissimo pezzo. Dal Colle ci siamo fatti tentare dai bei pendii sul lato francese e così siamo scesi fino alla piana ( 400 metri di dislivello) su firn da favola e immacolato! Ripellato fino al Colle e scesi dal versante di salita. Molto consigliata

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Morbida, facile, solitaria salita pomeridiana sotto un'alta cappa nuvolosa con rari colpi di sole. Sopra il lago a circa 150 metri dalla cima le nubi han preso il sopravento ed è iniziata una bella nevicata. Soffice discesa a larghe curve con buona visibilità.

[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
solo per mettere un paio di foto...

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: La strada per il Piano al mattino era ghiacciata e solo i 4x$ sono riusciti ad arrivare al parcheggio
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita affollata, decisamente affollata, in processione c'eravamo anche noi: in 11 del CAI ULE GE sottosez Sestri P. La neve ha tenuto bene, in alto spettacolare, poi sempre più umida ma comunque buona per divertirsi.
Se ha rigelato di notte, oggi potrebbe essere insciabile

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario oggi decisamente affollato, ma la parte medio alta offre ampi spazi e la discesa nel Vallone Balma di Ghiliè è risultato divertente e ben sciabile anche nei punti più stretti.
Il panorama dalla cima è spettacolare.
Neve umida ma su buon fondo portante.



[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: strada dissestata con buche,specie nell'ultimo tratto
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
gita sociale del CAI di borgo s. dalmazzo, oggi ci saranno state forse 200 persone, al mattino 4 dita di neve fresca e umida in basso e circa 20 cm di neve farinosa in alto, pendii e canale ormai ravanati dal passaggio di tante persone
a mezzogiorno la neve era già umida anche in alto, mentre nelle zone più riparate dal sole era più asciutta

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Sicuramente non sarò l'unico a commentare questa gita, quindi mi limito a darvi un consiglio spassionato: se non volete provare le brezze di sciare nei buchi prodotti da 150/200 sciatori (tutti scianti in neve simil fresca, e vi assicuro che non esagero col numero) lasciate perdere questa gita a meno di eventuali nuove nevicate o scioglimenti-rigeli esagerati.

Un saluto ad Antonello che è stato molto più che gentile, incontrato alle 5.30 un centinaio di metri sopra il parcheggio, ha tracciato tutta la gita ad una velocità esorbitante :P a me solo avrà dato 300m di dislivello, anche di più!!
NOTA: le condizioni da me riportate sul manto nevoso si riferiscono alla salita e discesa effettuata da 2°, come già scritto dopo il passaggio di tutti gli altri sarà sicuramente diventata una roba insciabile !

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: 1760 mt
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Una delle più belle Ghiliè che ho fatto !
Tempo bello e fresco , percorso in ottime condi , si cammina 10 minuti salita e discesa . Neve super in alto , 10/15 cm di farina ,
Sotto i 2300 mt neve compatta e ben sciabile sino a quota 1800.
Che dire .... condizioni veramente molto buone ! In salita coltelli utili .
In discesa dopo la dorsale , prima del colle Ghiliè , ci siamo tenuti tutto a destra su percorso intonso con bella farina .
Un saluto a tutti gli amici rimasti a casa !


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Fino a Pian della Casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gli sci si calzano subito dopo il ponticello del rifugio degli alpini. Primo tratto di canale ripido e da affrontare con i coltelli (qualcuno ha preferito usare i ramponi, non indispensabili ma tutto sommato una buona idea se si ha voglia di portarseli nello zaino). Meglio più in alto dove il canale si apre. Si può arrivare in vetta sci ai piedi, solo pochissimi metri a piedi. In discesa, con la neve dei giorni scorsi tendente quasi a trasformarsi in crosta e i tanti passaggi degli sciatori, il primo tratto non era particolarmente piacevole, anche a causa della visibilità scarsa. Comunque sciabile, probabilmente un'oretta prima sarebbe stato meglio, migliore visibilità e neve più portante. Tutto bene nella parte medio bassa. Una gita che vale la pena di fare, canale continuo credo ancora per alcuni giorni, ci sono crepe sinistre nel manto nevoso in basso nel canale che lasciano presagire la formazione di buche da parte del torrente.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Sgombere da neve
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Si arriva in macchina fino alla fine della strada sterrata, a poche centinaia di metri dalla neve. Il canale di accesso, assai ripido, ha neve molto dura e lisciata, pochi buchi in vista. A quota 2200 m circa, quando il vallone si biforca, abbiamo seguito il ramo dx (sx orografico). Ultimo pendio prima della vetta con qualche sasso affiorante. In discesa abbiamo seguito il ripido canale dx orografico.
Bellissima giornata sempre in ottima compagnia ;-)


[visualizza gita completa con 9 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al gias prima del bivio per Remondino
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: snowboard
Canale in neve dura, si sale bene in ramponi sulla massima pendenza, oggi ciaspole inutili. In uscita percorsa la strettoia a sinistra che esce presso il valloncello ed il bivio che taglia sotto la Brocan. Lunga sosta in vetta con panorami compromessi da velature verso il mare, splendido e limpido altrove. Roccette affioranti presso la punta, più comodo partire poco sotto. Inizio discesa su ottimo firn, proseguito per un centinaio di metri direttamente sul lato francese, poi breve risalita verso la normale di salita. Evitato il canale percorso in salita preferendo i pendii più ampi a sinistra che portano alle strettoie, qui neve splendida e ben rinvenuta. Canalino tirato a pista ma coi vari passaggi che non disturbano particolarmente, neve che non ha mollato molto vista la minor insolazione. Sconsiglio per la scarsa pendenza, almeno in snowboard, il lungo traverso a sinistra che porta direttamente al ponticello, meglio seguire il torrente e fare un breve pezzo a piedi in più. Buona frequentazione, tracciate anche Brocan e bastione. Gorgia con un paio di buchi e altri in formazione ma ancora ben percorribile, consigliata. Salut

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ci avevano detto che la strada era aperta.Si ma solo 100 m sopra il parcheggio per il rifugio Bozano ! Quindi una mezz'oretta con gli sci in spalla in più.Per il resto innevamento completo fino in cima.Buchi ben coperti nella gorgia iniziale.In discesa super neve primaverile con qualche cm di fresca in alto.Un po' sfondosa da sopra la gorgia fino al Pian della Casa.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
oggi giorno di ferie ben speso , con omar alla prima volta x questa gita , x me oggi un ghiliè magro di neve nella gorgia rispetto alle altre varie volte che son stato li, meteo buono ma in peggioramento verso le 11 nuvolaglia alta sulle cime . poi birra e cotion. ciao a tutti. saliti sci a spalle fino alla neve continua- calcolare 30'.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Pulito fino a pian della casa su sterrato
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Sentiero pulito fino all'ingresso dello gorgia, sci in spalla, poi in alcuni punti bisogna toglierli per superare dei risalti in pietra. Bella giornata e con l'uscita del sole abbastanza calda. Qualche nube di passaggio rovinava un po' la vista.
Ultima gita con alcuni amici del corso Cai SA1 della Ligure appena finito.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: dalle Terme fondo a tratti un po' sconnesso
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Ultima gita sociale del CAI Pianezza, 17 partecipanti. Inizialmente doveva essere una 2 giorni, poi viste le condizioni meteo della settimana, abbiamo optato per una gita in giornata, e alla fine la scelta è caduta sulla Ghilié. Partenza da Pian della Casa alle 7,30 con 0°; dalla sbarra si cammina circa 15 minuti prima di trovare la neve (quota 1.850 m circa), poi nella parte bassa della gorgia ci sono altri 2-3 punti in cui bisogna togliere gli sci per pochi metri, ma direi che almeno in salita conviene portarseli a spalle altri 10-15 minuti evitando diversi gava&buta. Da quota 2.000 m circa innevamento continuo fino in cima…molto utili i rampant fino all’uscita del canalino, poi si sale tranquillamente senza, sia perché le pendenze si riducono, sia perché oltre i 2.500 m c’è uno strato di 10-15 cm di neve recente e morbida. Arrivati in cima verso le 11,15, proprio mentre arrivava una nuvoletta fantozziana dal versante francese, e che a tratti limitava la visibilità e il panorama…
Tutto esaurito in cima, bisognava prendere il biglietto per arrivare alla croce…
Discesa iniziata alle 11,45…peccato per la suddetta nuvoletta che non ci ha permesso di scegliere i pendii migliori nella parte alta, ma ciò nonostante la discesa è stata splendida e ben oltre le più rosee aspettative…nella parte alta 10-15 cm di neve morbida su fondo duro, e ancora parecchi spazi non tracciati. Una volta entrati nel vallone, tenendosi sulla destra orografica splendida trasformata e pendii lisci come un biliardo, poi nella gorgia neve compattata e ammorbidita il giusto, occhio solo ad alcune pietre che iniziano ad affiorare. Anche in discesa si tolgono gli sci un paio di volte per pochi metri nella parte bassa della gorgia, facendo un po’ attenzione a dove si mettono i piedi perché iniziano ad esserci dei buchi piuttosto inquietanti…
Ottima chiusura di stagione (almeno quella delle sociali…), se non scalda troppo la gita è fattibile ancora per parecchi giorni, anche se potrebbe allungarsi un po’ il portage nella parte bassa.
Giornata bellissima (nuvoletta a parte…) e non troppo calda; la temperatura frizzante ha contribuito a conservare la neve in buone condizioni. Moltissima gente, secondo me se non eravamo in 100 ci mancava poco…


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: si arriva a pian della casa con discreto sterrato
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti tardi (9:15) con gli sci nel sacco e +4 gradi. Portage sino alla Gorgia, ossia 30 minuti circa (1,5 km). La Gorgia è ancora ricoperta da neve, ma diversi buchi si aprono in maniera inquietante, per cui ci volesse fare la gita deve affrettarsi. Buono, nel complesso, l'innevamento presente. Sia mo riusciti a scampare alle nebbie, spesso presenti nel semestre caldo sulle Marittime. Discesa abbastanza buona su farina umida in alto e su neve molle nella parte inferiore. Per me la prima volta sulla montagna.Circa 50 skialper.
Con Matteo, alla sua seconda stagionale sulla Ghigliè.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al piano della Casa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Stamattina ottimo rigelo, nella parte bassa indispensabili i rampant, le nuvole che avvolgevano la cima si sono dissolte verso le 10.00, regalandoci un ottimo panorama verso la Francia, si vedeva Nizza con il suo golfo, temperatura accettabile in vetta, iniziato la discesa alle 11.00 , primo pendio molto lavorato per la neve dell'ultima nevicata, poi dal colletto neve ghiacciata ma con buon grip, a metà vallone sosta di una mezz'oretta per attendere che il sole lavorasse il canale finale dove abbiamo trovato ottima primaverile. Portage 15-20 minuti.
In compagnia di Davide, 10-12 skialp sul percorso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino a Pian della Casa
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Precisa la descrizione di Teddy. Salita effettuata tutta sci ai piedi con coltelli nel canale; se si opta per questa scelta (e non sci a spalla) è consigliabile appena possibile risalire i rami del canale (pendii) a destra-ovest per limitare il numero di inversioni.
Con Teddy, Nicolò e Samuele.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito fino al Piano Casa del Re
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita con meteo favorevole fino al ritorno alle auto, poi in alto si è coperto. Salita la gorgia con coltelli ed alcuni con ramponi per il potente rigelo e qualche placca di ghiaccio. Tutto ancora ben percorribile anche se si vede l'H2o scorrere in alcuni punti nella parte bassa. Salita lineare in ambiente particolare sempre in corridoi che si aprono solo in prossimità della vetta. Panorama notevole con nebbie alte che lambivano in lontananza il Gelas. In discesa un pò di foschia solo prima della gorgia ma con buona visibilità. Neve mollata quanto basta specie nella gorgia alle 12,30 altrimenti non ci saremmo divertiti come abbiamo fatto. Noi in 4 più un'altra quindicina di scialpinisti.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Tempo buono stamattina e ottimo rigelo.
Salita la prima parte del canale coi ramponi, poi sci ai piedi fino in cima.
Sceso verso le undici e mezza: primo pendio con neve dura e piuttosto irregolare, poi dal colletto in giù gran sciata, prima su neve trasformata dura perfettamente liscia, poi a poco a poco sempre più morbida.
Bellissima Ghiliè.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Buon innevamento, percorso ben battuto, liscio in alto, qualche gobba nella gorgia. Salita pomeridiana con discesa alle 16.30. In alto non ha mollato, poi ottima primaverile morbida. Ci è mancato il panorama causa cumuli in formazione. Un po' di attenzione nella parte alta a tratti ben coperta da nubi.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da quota 1700 circa,dal ponte che attraversa verso il Ciriegia-Fremmamorta, portage di 25'-30 ' poi neve continua,qualcuno messo sci ai piedi con e senza rampant, altri con ramponi fin oltre il ''pietrone''(neve molto dura).Utili i rampant fino a quota 2400 circa dove inizia l'ultima neve scesa non ancora rigelata .Vento moolto forte al colle del Ghiglie dopodiche',sottovento ,cessava quasi del tutto anche in cima.In discesa fino a quota 2400 la neve ha mollato poco o niente ma essendoci l'ultima caduta morbidina-pressata dai vari passaggi ,era molto sciabile, dopodiche' bella primaverile morbida ma solo a expo sole,in ombra dura fino in fondo .Gorgia ancora quasi tutta chiusa.Iniziato la discesa alle 13 quando non c'era piu' nessuno in punta.
In ottima compagnia di Ezio,Daniele,Mario.
Meteo splendido a parte il vento al colletto.
Parecchi ski-alp,penso una trentina,altri verso Fremmamorta .


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: In macchina fino al Pian della Casa
attrezzatura :: scialpinistica
Tutta ben innevata.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a Pian della Casa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Giorno di ferie e di rivincita (per il meteo di ieri). Lasciato l'auto al parcheggio a 1699m, oltre mi è sembrato un po' brutto. Saliti sulla dx orografica fino a 1900m (25min) e poi neve continua fino alla vetta. Canale molto duro (necessari i rampant) ma senza grandi difficoltà. Vista una persona che saliva con i ramponi. Arietta fresca lungo buona parte del canale. Al colletto forte vento che però si placava man mano che si saliva: alla vetta niente aria. Discesa su polvere compressa per i primi 400m poi man mano passaggio a primaverile. Stando alla sx orografica si riesce a scendere un po' più in basso e ad attraversare il torrente su un ponte. Una ventina di persone sull'itinerario.
Con Germano che riesce a non volare più del massimo sindacale. Saluti a Cora e Marco con i quali abbiamo condiviso buona parte della salita, la prossima volta che li incontro gli regalo il libro "L'Alzatacco questo sconosciuto"... ;-)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Stamattina problema ghiaccio ma risolto col sole di oggi
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni completamente diverse da ieri: oggi era inverno. Splendida discesa lato francese con risalita stesso percorso (colletto Mercantour non tracciato).

Dove il fiume in basso, dopo la passerella, abbiamo ritrovato un paio di guanti. Chi li avesse persi può contattarci al 333 8340065.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
quest'anno questa classica di fine stagione ad aprile. neve non bellissima, un po' gessosa ma sciabile. molta gente come al solito.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Già detto tutto
Aggiungo che scendendo a dx ci sono diversi passaggi interessanti ancora percorribili

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperta sino in fondo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Già tutto detto da chi mi ha preceduto; noi siamo scesi piuttosto tardi ed il terreno era già ampiamente arato, ma la neve ormai morbida ha permesso un' ottima sciata; la gorgia comincia a presentare qualche piccolo buco, per cui .. attenzione ..!!

Con Edo, Massimo, Giselle, Paola, Pietro il palista e più gente che all' Ikea la vigilia di Natale


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Con fuoristrada fino al fondo della strada
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di 11 minuti e poi neve continua. Noi siamo passati dalla passerella a dx, ma mi hanno detto che si guada tranquillamente il rio a sx. Gorgia ancora tutta chiusa. Oggi non servivano neppure i coltelli. Neve morbida su tutto il percorso. In salita 2 cm di farina su fondo duro che poi, causa nebbia e "tufa" si é rammollita. Infatti non abbiamo fatto il giro dal versante francese per questa ragione.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al Pian della casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Condividiamo la relazione di Gazzano solo che noi siamo scesi dopo e abbiamo trovato una neve più umida e più lavorata visti i numerosi passaggi. Molto bella la parte alta su fresca farinella tanto che verso quota m.2600 circa abbiamo ripellato e per uscire dalla massa ci siamo avventurati su un'invitante pendio expo ovest tra il Brocan e la Ghigliè fino a quota m.2900. Di qui bella discesa inizialmente molto ripida poi ampi spazi tutti da pennellare.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi 200/300 persone sull' itinerario . Alle 7,30 tempo coperto , ma neve con discreto rigelo , coltelli utili . Si cammina per 10 minuti , dopo tutto a posto , ma meno neve degli anni precedenti . La salita non presenta problemi e dai 2400/2500 in su un pò di fresca che ha migliorato molto le condizioni . In alto il tempo migliora , poi peggiora e più sul tardi quasi sereno con visibilità buona .
Noi da quota 2900 siamo scesi verso la francia ( Sud ) sino a quota 2600 , neve bella . Dopo aver ripellato saliti in vetta con tante persone . La discesa è stata con neve buona sino a 2500 , poi 200 mt ravanati e con neve un pò molle ( ma erano le 12,30 ) ed infine neve più vecchia e sciabile sino a 10 minuti da macchina (4 x 4 ).
Nei prossimi giorni in alcuni punti in basso la neve comincerà a scarseggiare .

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva in macchina fino alla sbarra di Pian della Casa...utile 4x4
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Posteggiata la macchina abbiamo camminato 5 minuti, il tempo di attraversare il torrente ed abbiamo calzato gli sci con innevamento continuo fino in vetta.
Molto utili i rampant.
Discesa favolosa sull'itinerario di salita
Per essere mercoledì molti skialper sul percorso ma c'è spazio per tutti...ambiente unico e mattinata favolosa con Speedy e Danilo.
Ringraziamento speciale per le girl che ci hanno tenuto compagnia in discesa
Che dire non c'è modo migliore per utilizzare un mattino di ferie


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
In arrivo dal Brocan entriamo nel vallone Ghiliè a 2500m circa. Desolante vedere il vallone con così poca neve e con solchi fatti dalla pioggia impressionanti. Decidiamo comunque di salire in vetta (potremmo pentircene tutta l'estate). Due brevi tratti senza neve da li in su e ultimi 30m su pietraia. Discesa divertente i primi 200m poi motocross con attenzione massima al fiume... Viste voragini impressionanti e da 2200 circa discesa a piedi con tratti di torrentismo.
In compagnia della Fede con quella che si può considerare la chiusura della stagione senza l'ausilio di mezzi meccanici....


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva fino a Pian della Casa
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
La neve è continua da circa 2000 m, dopo il primo "salto", ma da qui, visto che la gorgia è abbastanza stretta e ripida e a tratti zampilla un po' d'acqua, sono salito sulla destra, sotto la parete est del Mercantour (che non è più innevata), dove ci sono alcuni tratti senza neve; ho calzano gli sci a 2300 m circa. Si arriva sci ai piedi a poche decine di metri dalla vetta. Discesa su neve morbida ma non sfondosa, ancora liscia, con qualche cm di neve caduta penso nella notte. Solo negli ultimi 50 m, in basso, la neve è a conchette, un po' faticosa da sciare. La parte bassa della gorgia senza neve e con gli scarponi da sci è abbastanza faticosa, sarebbe stato meglio avere le scarpe.
Con Davide, che mi ha raggiunto nella gorgia, inesorabile come il maltempo: giornata fresca, iniziata con un inaspettato e gradito sole che poco per volta ha lasciato il posto alle nuvole dei temporali ed alla nebbia.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Sì arriva fino a pian della casa
attrezzatura :: scialpinistica
Purtroppo ques'anno la mitica ghilie' è già in condizioni estive.. l'anno scorso a luglio c'era più neve.. detto questo se avete voglia di fare 30 minuti abbondanti di portage.. verrete ripagati da neve di ottima qualità. Mai trovata neve cosi bella su questo percorso. Si arriva quasi vetta con gli sci. Scesi alle 11 su splendido velluto. Una stella in meno per il portage anche in discesa. Incontrate 4 persone 2 stambecchi e tre camosci. Quest'anno la stagione finisce pqua. Con l'ottimo federico direttore uscente corso scialpinismo giovane montagna

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok a Pian della Casa
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Neve continua dopo la prima balza (q.2030 circa), mix di vecchia e nuova, di quest'ultima ancora una bella spanna in alto. Tempo nuvoloso ed umido sino all'uscita della gorgia, poi un vento fresco ed asciutto ha rispolverato un bel momento di azzurro. Neve molto bella in alto, più umida sotto i 2500, dove si alternano curve su neve bianca e rossa, che poi prevale nella parte finale.
Con Silvia, Sergio e Valter. Un saluto a chi abbiamo incrociato, non c'era di certo confusione, oggi, quassù.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva finalmente in auto al Piano della Casa (con cautela)
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Sci a spalla sino al grosso roccione a metà gorgia. Il rio sta già lavorando impetuosamente. Da lì in poi neve continua. Discreto rigelo notturno con neve compatta e scorrevole. Dal Colle in sù sino alla vettà ha cominciato a mollare. Lasciato sci poco sotto la vetta per neve pesante al limite della sfondosità e parecchie pietre affioranti. Deciso così per salvaguardare le solette degli sci. Peccato per il meteo così così con nebbie e velature che non ci hanno permesso di gustare appieno del panorama. Prima parte di discesa sino al colle su neve un pò pesante e umida ma da lì in poi ha migliorato notevolmente (quasi quasi ci stavano le 4 stelle) regalandoci una sciata divertente e rilassante. Sceso la gorgia sino al piano con ramponi per evitare pericolose scivolate.
Oggi con Davide e Orlando. Parecchi altri skialper. Cima affollata. Un saluto a Diego incontrato salendo. Alle prossime confidando ancora in un meteo e temperature clementi.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fino al park per il Remondino
attrezzatura :: scialpinistica
Sull'innevamento i miei predecessori hanno già detto tutto. Chi è salito più tardi è stato più fortunato nel meteo perché verso la mezza la nebbia mattutina si è dissolta lasciando spazio ad una bellissima giornata. In discesa alcuni si sono tenuti tutto a sinistra sotto il Mercantur nel canale parallelo a quello di salita su pendii intonsi con un fondo spettacolare. Con il sole del pomeriggio ci poteva stare la quarta stella.
Oggi con Carla, Gianpiero, Giovanni D., Giovanni P., Ivano, Pierangelo, Renzo e Roberto.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta anche se l'ultima parte un po' disastrata
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Dall'auto ci siamo tenuti sulla sx orografica (passando dai ponticelli) per evitare il guado del fiume. Gli sci si mettono sopra il solito pietrone (2020 mt) e da lì in poi la neve è più che abbondante, sempre continua. Si arriva in cima con gli sci ai piedi. Oggi neve saponosa su tutto il percorso, che non è cambiata (si poteva salire e scendere a qualsiasi ora). Manto liscio. Bella :-)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada agibile fino in fondo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tanta gente e cielo nuvoloso ,ma bella ugualmente, tanto ormai non siamo che dei fanatici del dislivello!! In alto un po'di fresca umida ha reso meno agevole la discesa, divertente invece nella parte bassa. Senza foca, (per non farla ingelosire troppo) torniamo a mettere le assi ai piedi. Incontrato un fierissimo skialp solitario di 76anni!! Che il nostro vecchio non si lamenti più dei suoi quasi 60!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Sì arriva sino al pian della casa
attrezzatura :: scialpinistica
.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si lascia la macchina prima del gias delle mosche
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
nulla
Partiti presto ma a causa di una lingua di neve, che qualcuno avrebbe potuto togliere!!!, si deve lasciare la macchina prima del gias delle mosche aggiungendo così un ora di "portage" in andata e altrettanto al ritorno circa 4,5 km
Cosa inusuale i 22° alla partenza, che caldo!!! tutto sommato però la neve ha tenuto solo un po gessosa.Il canale iniziale si sta aprendo e in due passaggi bisogna già togliere gli sci.
Un saluto a Paoletto compagno di gita.



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: SI FERMA LA MACCHINA A 4 KM DAL GIAS DELLA CASA
attrezzatura :: scialpinistica
Balla salita, la parte basse in alcuni punti è agli sgoccioli, sopra tutto ok. Messo i coltelli per uscire sull'ultimo colle. Peccato che il manto non è liscio ma tutto a ondine lavorate dal vento.
Fatto con Fogart ed Elisa.
Un grazie all'ente (Parco o Comune che sia) che non ha pulito la strada oramai interrotta solo più da un albero ed una lingua di 10 metri di neve, allungando così la gita di 8 km, un grazie da parte mia e penso tutto gli altri skialp e esercenti della Valle.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino alla valanga del Suffi(volendo anche un po' oltre)
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
BIG-BANG ha detto stop !!!Ultima gita (forse).Partiti in rampichino dalla valanga del Suffi ma volendo si prosegue ancora in auto per circa 300 mt,dove ci sono residui di neve,poi strada totalmente sgombra di neve fino al Pian della casa.La neve comincia 150 mt (lineari) dopo il rio che scende dal Remondino,la gorgia nella parte bassa e' agli sgoccioli fin oltre il pietrone,a sx salendo e' ormai tutta aperta,noi l'abbiamo ancora fatta sulla dx con sci ai piedi in salita e discesa ma....occhio ai buchi che si stanno formando!!Da quota 2200 circa innevamento abbondante,oggi rampant inutili,scesi verso le 12,30 su neve marcetta ma bella sopratutto da quota 2600 in giu'.
In ottima compagnia di Piero.
Nota tecnica:vista la fatica (sopratutto io)per arrivare in cima abbiamo dedotto che la cima Ghiglie' si e' alzata di almeno 300 mt!!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: 1800 m. dopo le terme
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
a circa 1800 metri dalle terme, strada interrotta da minuscole valanghe; l'agognata cima si fa attendere un po' di più. Il canale iniziale è già parecchio bucato dal ruscello, occorre affrettarsi. Mille metri di discesa su neve divertentissima.
altri cinque sulla Ghiliè, visto poche persone in giro.


[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
sono andati sergio e agatino; segnalo perchè è particolare il fatto: il 20 luglio, 950 m di dislivello sciabili, di cui 850 circa, di neve continua (ancora per poco); la neve è sciabile, ma con qualche difficoltà; di certo non somiglia alla bella primaverile, comunque è sempre neve... per gli irriducibili :D
due stelle sono persino troppe, come sciabilità
come gita invece è stata di soddisfazione; il mare era lì a un tiro di schioppo, nonostante nuvole vaganti e locali pioggerelle
quota neve 1850 circa, in cima ultimi 100 metri a piedi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Da pian della casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo notturno utili i ramponi! Portage fino all'imbocco del canale e a metà per circa 40 metri. La prima parte della discesa fino al canale assomiglia ad un mare increspato dal vento, difficile e con scarso divertimento. Dal canale in giù pista segnata dal passaggio degli sci.
Oggi con Giorgio dal colle siamo scesi dal lato francese per circa 300 mt. Qua la neve è decisamente migliore.
Ormai in montagna si deve andare previo colloquio con il centro meteo!!!
Oggi abbiamo preso la finestra temporale di 5/6 di bel tempo, poi nuvole e nevischio, giusto per non contraddire quest'estate!!!


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
per la stagione l' innevamento e' eccezionale: in discesa si devono togliere gli sci per circa 35 m di dislivello, nella strettoia in basso; si rimettono e si scende ancora fino a 1850 m circa; sono quindi piu' di 1000 m di bella discesa; la neve in alto e' un po' irregolare, mentre nella parte medio-bassa, si e' formato un nastro ben sciabile;
in salita, gli ultimi 50 m si fanno a piedi
amenita'
1) con 'sto pc americano non so come si fa a mettere gli accenti e cosi' metto gli apostrofi
2) parlo per sergio e agatino perche' io mi sono divertita a scorrazzare su e giu' sul sentiero del remondino, a piede libero :)
3) oggi relativamente poca gente nei paraggi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pian della casa...con attenzione
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
chiusura di stagione con marck su questa eccezionale estivissima montagna.Oltre mille metri di discesa ancora divertente con una breve interruzione nella parte bassa e negli ultimi50 metri prima della cima.Una decina di persone.Un saluto a tutti e un pensiero anche a chi nella prossima stagione non potrà più esserci..

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Pian della Casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
THE LAST (maybe) ... dispiace un po' sovrascrivere al testo poetico del 22 ma tant'è.
Eccoci dunque più o meno speranzosi affacciarsi ad ora tarda ma non tardissima al Pian della Casa. Speranzosi nel tempo, che ha alternato piogge e schiarite durante il percorso sia in salita che in discesa. Temperatura tra il freddino e il freddo anche per via dell'umidità. La neve arriva sempre in basso a 1850, che per essere estate non è male. Si sale agevolmente a piedi sino a superare il tratto interrotto a fianco della cascata (30 m c. di dsl). Oltre continuiamo di buona lena a risalire a piedi sino al termine del canale. Un tratto con pioggia piuttosto forte e vento gelido. I pochi che avevano azzardato la salita tornano indietro. Noi 4 continuiamo solitari con alcune illusioni e sprazzi di sole nelle valli francesi. Verso la cima siamo avvolti dalla nebbia. Con gli sci si arriva 30 m di dsl sotto la cima, poi comodo sentierino. Alla croce saluti e baci della comitiva e brindisi con l'ottimo genepy di Alberto. In discesa attendiamo che le nuvole si allontanino e così è. Inizia dunque una divertente discesa su neve tipicamente estiva tra tratti lisci ed onduline. Poco prima di approcciare il canale si trova il bianco e liscio passaggio, che consente di scendere tutto il canale in modo ottimale nonostante la pioggia abbia ripreso alla grande. A parte l'interruzione della cascata arriviamo alla fine del nevaio con le ultime curve stagionali.
Gita voluta con determinazione dai 4 componenti anche se alcuni di loro erano reduci dalle ore piccole della notte. Il malo tempo, quando imperversava, è stato esorcizzato dalla verve e dalle battute dei soliti 4, che per precisione erano
l' IronLady LucyP, il SuperPopino, AlbertMorin e moi.
Hasta la proxima stagione. Buone vacanze o cosa volete voi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Addomesticato, ricordavo piu' sterrato e piu' impegnativo 20anni fa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Parto tardi, son quasi le 09.00, ma non sono il solo. Opto x una salita strategica sci in spalla fino al termine del canale. Sono sufficienti i soli scarponi,a quest'ora la tenuta e' ottima anche senza ramponi. Cielo sereno in alto, un po' di maccaja verso il mare, temperatura ideale grazie ad una leggera ventilazione. Moltissima gente in cima, c'e' chi va, c'e' chi arriva, c'e' chi come me resta a mangiare e a godersi a lungo il sole. Quando verso le 13,30 qualche nube inizia a fare un po' d'ombra i piu' scendono.
Cosi' un po' a malincuore mi accodo pure io. La pista Ghiglie' e' cotta a puntino, ma questa e' la famosa neve estiva e non molla !! Il passaggio del grosso masso inizia a diventare adrenalinico, in un breve tratto a scaletta mentre le punte degli sci da una parte toccano sulle rocce dall'altra le code escono dalla neve.Ancora pochi giorni e bisognera' passare a piedi. Poi una striscia bianca in centro all'enorme accumulo slavinoso porta alla fine della pista, dove la neve lascia spazio ai verdissimi prati in fiore del Pian della Casa del Re.
Quantita' neve : 4/5, ma e' un giudizio che va limitato alla sola "pista".
Qualita' neve :4/5, facile e morbida.
Giudizio complessivo pero' 5/5...
.....la famosa Ghiglie', inseguita x vent'anni senza aver mai trovato l'occasione per salirci : che errore !!
Ricordi di quando ancora Gulliver non esisteva ma gia' questa cima era nota x la sua proverbiale longevita'sciistica nonostante l'incedere della stagione estiva. Cosi' anche quest'anno, quando ormai dopo una settimana di solleone di inizio giugno avevo perso la speranza... riaccesa poi dal tam tam di Gulliver.
E' stata una giornata ricca di mille emozioni e sentimenti contrastanti come non mi succedeva da tempo.
Strano alla mattina ritrovarsi sulla "Verdemare" nel traffico di gitanti diretti al mare con gli sci in auto x andare a sciare. Poi il deserto della Asti-Cuneo e poche auto fino alle Terme di Valdieri. Quanta gente invece al Pian della Casa del Re, escursionisti, alpinisti, scialpinisti tutti ognuno con la loro piccola o grande meta da raggiungere. Il vallone della Valletta oggi e' vestito a festa, il verde dei prati fioriti che contrasta con la tanta neve residua poco piu' su e il blu del cielo in alto. Poi la gita, il panorama che si apre poco alla volta e l'uscita sull'altopiano finale con la vista della vetta e una grande sensazione di liberta'.
Grande finale di stagione,anche se il ricordo della sciata alla fine e'relativo : mai piu' infatti mi sarei aspettato proprio all'ultima gita di restare cosi' colpito dalla presenza di una bella sky-alp tanto che qualche amico mi ha suggerito "dovresti fare piu' gite nel cuneese cosi' magari la ritrovi..!!"
Magari !!



[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Ok a Pian della Casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
In effetti abbiamo raggiunto la quota 2900 della cresta Ghiliè-Brocan: il percorso è ben visibile all'altezza del colle Mercantour, anzichè proseguire per la cima Ghiliè abbiamo compiuto un traverso a sx. passando sotto la parete Ghiliè, sin dove il pendio si fa più ripido (ramponi di qui in su). In breve si raggiunge la bellissima sella sulla cresta sud ovest tra Ghiliè e Brocan.
Pendenze nel tratto finale che stimerei sui 30-35° (qualche breve contropendenza forse anche un pò oltre).
Neve recente liscia di rara bellezza, con sciata da 5 stelle sino a ricongiungerci con l'itinerario Ghiliè a quota 2500 circa.
La parte alta può divenire impegnativa in caso di neve dura, considerata anche l'esposizione del tratto finale.
Variante con Mattia, per il resto in allegra compagnia di Giorgio & C.: ciao a tutti!


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al pian della casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo quanto già detto da chi mi ha preceduto. Voglio sottolinere che noi prendendo il sentiero per il remondino non siamo riusciti a guadare il torrente, siamo tornati sui nostri passi e vicino alla sbarra abbiamo preso un sentiero che và al regina elena con attraversamento del torrente tramite due ponticelli di legno molto comodo, l'avessimo intuito per tempo non avremmo perso mezzora. Nel complesso ancora una bella gita con neve e pendii molto belli sulla parte alta.
Con Simona, Alberto e Rinaldo. Un saluto alla simpaticissima annagarelli incontrata al parcheggio con cui abbiamo scambiato due chiacchire. Lieto della tua conoscenza, Anna :-)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
In alto neve liscia bellissima grazie alle ultime nevicate, per approfittarne siamo scesi un po anche verso la Francia. In basso la solita pista Ghiliè! Si passa ancora dal grande masso ma bisogna fare attenzione perchè il torrente è ormai vicino ed i buchi evidenti.
Oggi ritrovo tra amici vecchi e nuovi, vicini e lontani, ne è venuta fuori ancora una bella sciata!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva fino in cima all'imbocco del sentiero per il Remondino
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Eccezionale l'innevamento per il 20 Giugno. Comincia solo ora ad aprirsi qualche buco nella parte iniziale della gorgia. Si evitano tenendosi tutto a sinistra scendendo. La parte alta è imbiancata dalle recenti nevicate, neve comunque già trasformata che non da fastidio. la stella che manca nella valutazione è per la neve un po' a vaschette (alveolè come dicono i francesi). Queste non danno comunque fastidio se si scende quando la neve ha mollato il giusto. Lo zero termico oggi era abbastanza basso (poco oltre i tremila) e quindi abbiamo aspettato un po' in vetta. Portage di una decina di minuti per guadagnare lo sbocco della gorgia. Con zero termico basso fanno comodo i ramponi per le parti più ripide (si fa prima e con meno fatica).
Oggi tre geki di Arenzano per una bella chiusura di stagione. Saluto anch'io il signore cui ho recuperato lo sci (comunque solo per qualche metro).


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok sull'asfalto, occhio allo sterrato con auto di assetto basso
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
5* ci stanno bene considerando la stagione e la quota di partenza.Il portage è di circa 15 minuti, il pendio è sempre raccordato fino a una decina di metri dalla punta anche se dopo la strettoia ci sono 3 o 4 buchi bene aggirabili,da ricordare comunque specie in discesa.Il canale con partenza alle 7:15 era molto duro, indispensabili quindi i coltelli; chi ha messo i ramponi ha fatto prima e ha avuto maggior sicurezza.
Divertente discesa dapprima su uno straterello di neve fresca in fase di assestamento fino a quota 2600 circa, poi su primaverile,sporca di sabbia ed infine su neve tendente all'estivo, ma con una striscia spianata dai numerosi passaggi. Ottimo è stato sia il meteo, sia la temperatura.
In compagnia di Bruno. Un ringraziamento al signore che mi ha recuperato lo sci.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gorgia ben innevata ma si stanno aprendo buchi. Partiti dall'auto alle 13,30 con bel sole tra bianchi cumuli, siam giunti fino in prossimità del lago Ghigliè dove ci ha colto un temporale con tuoni e fulmini. Bella discesa. Liberatoria salita pomeridiana dopo una mattinata a risolvere i problemi con l'effetto Compton.
Un cordiale saluto ai simpatici skialper incrociati e in particolare agli atletici Evergreen cuneesi


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK pian della casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
10 min di sci a spalle e guado del fiume poi neve continua fino in cima. Da 2700 m in su una spruzzata di neve fresca che sembrava granatina hanno reso il paesaggio tipicamente invernale. Tempo variabile con tratti di nebbia alternati a sole caldo e assenza di vento. In punta dopo 15 min di sole è cominciato a nevicare appena ci apprestavamo a scendere, quindi primo tratto di dicesa su neve fantastica, peccato che non si vedesse molto bene. Nel canalone la visibilità è tornata buona e la neve era quella con la sabbia del Sahara ma molto compatta e ben sciabile. Nel complesso bella gitona di chiusura stagione.
In compagnia di Alberto, oggi in gran forma al contrario di me che ero sciupà.


[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in buone condizioni ,portage 20', un bel po' di gente in giro..
sceso alle 10.30 su neve cotta un po' saponosa...info che servono a poco
visto il cambio del tempo ..saluti

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok a Pian della Casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Lucia e Roberto nelle loro relazioni hanno giustamente reso onore alle odierne condizioni della Ghiliè. A parte qualche tratto un pò colloso all'altezza del colle Mercantour (almeno,quando siam scesi noi) innevamento ancora ottimo e pista liscia nel vallone, a mio parere meglio di una settimana fa: incredibile il microclima di questo stupendo angolo delle Marittime.
Oggi piccola combriccola + il sole a festeggiare quassù Mario e Silvia!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva al pian della casa.....con cautela e pianale alto!
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
(A seconda di dove si piazza l auto) si calzano gli sci a15/30 minuti dall auto e non si tolgono fino in punta!!!
Quest anno l innevamento è decisamente superiore al solito: il masso dalla cascata iniziale si supera agevolmente con gli sci ai piedi(ricordo che siamo a metà giugno) e la discesa dalla punta e continua.
Nonostante sia partito tardi(7,45 dal posteggio) , esceso di conseguenza, ho trovato neve splendida!!!! Dalla cima fino in fondo.
Oggi rampant non indispensabili( almeno per la mia fascia oraria ).

Si conferma l eccezionalità della stagione


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pian della Casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Proporrei ad Alberto di aggiungere come tipo di neve "estiva", che è diversa dalla "primaverile".. Quindici minuti di portage per poi spaziare dove si vuole.. Noi oggi vagato: ognuno può raggiungere il dislivello desiderato.. Pochissima gente. In ventisei anni di scialpinismo non ricordo la gorgia così piena di neve e cosí chiusa al 14 di giugno..

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta
attrezzatura :: scialpinistica
La ghigliè non tradisce mai e quest'anno l'innevamento è perfetto ancora a metà giugno, si calzano subito gli sci. Il fondo è irregolare rendendo la sciata un pò più faticosa se si scende presto. Non banale il primo guado, io al rientro ho preferito il giro lungo verso il rifugio con ponticello.
Gita in totale solitudine con lunga sosta in vetta, incontrato molta gente scendendo. Giornate così restano.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni su tutto il percorso.
17 partecipanti del CAI Sanremo, arrivati al Pian della Casa il sabato pomeriggio.
Grande successo tra i vari scialpinisti per le mie"prugne BIO"


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino al Piano della Casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tempo ottimo anche se la temperatura era un po' alta. Partito alle 06:00 dall'auto, ho seguito il sentiero per il Remondino fino a che non si accosta al torrente dove ho guadato (piedi nell'acqua! E' consigliabile attraversare il ponte sotto il rif. Elisabetta) e ho messo gli sci 10 m dopo il guado. Neve GIUSTA! firn nella parte bassa e, dai 2500 in su, crosta portante. Panorami spaziali a 360°. Scendo dopo una mezz'oretta di sosta in vetta e incontro ENRICO!!! (il mondo è piccolo); scendendo incrocio almeno 100 scialpinisti e, giunto quasi in fondo.... incontro DANTE e PIERO (il mondo è piccolissimo) che, con l'esperienza maturata in quasi 50 anni di scialpinismo, sono sempre in perfetta forma e salgono spediti. Ero preoccupato per le temperature previste in rialzo e sono partito presto, ma in parecchi non si sono fatti problemi e hanno iniziato la salita alle 09:10 (quando sono arrivato alla macchina!!!)
Comunque la gita è stata spettacolare. Da rifare.....
Mi scuso ancora con il collega scialpinista cui ho "investito" gli scarponi posteggiando...


[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
la mia prima ghiliè. rigelo praticamente inesistente. saliti dal rifugio regina elena per non guadare e rischiare di bagnarsi i piedi.per il resto è già stato detto tutto di questa gita. davvero tanta gente ma c'era spazio per tutti
forse per me è l'ultima.
grazie a enzo e quote rosa che abbiamo trascurato un po'


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
oggi...abbiamo seguito le mode e cosi anche noi in pellegrinaggio all'Aghilié...prima delle 6 al park e i primi erano già a metà canale...al ritorno almeno 100 auto!! e oggi é solo sabato!!che dire:15 minuti di portage e poi neve bella fino in vetta 1 solo buco nel primo tratto del canale,utili rampant ma ramponi da scarponi oggi anche no,inizio discesa verso le 9.40 con neve che aveva mollato il giusto.ancora 1 ottimo innevamento su tutto il tragitto,solo la punta vera e propria inizia a essere agli sgoccioli..x noi salvo imprevisti chiudiamo cosi in bellezza la stagione ski-alp,adesso 1 po di bici...

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: regolare anche con auto normali
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Più di venti macchine stamattina al Pian della casa; per evitare di seguire il sentiero del Remondino raggiungere la prima slavina e passare il ruscello, traversando a dx trovarsi su neve dura un po' alti nel ripido fra i pietroni prima di entrare nella comba Ghiglié, conviene stare bassi e mirare alla passerella bassa che porta al sentiero del Regina Elena e al vallone principale. Stamattina alle 7, con 5 gradi all'auto, neve a buchette irregolare e durissima, non entrano nemmeno le punte dei bastoncini: sulla prima impennata buoni i ramponi, qualche problema di tenuta con pelli e coltelli, pericoloso -come stavo per sperimentare prima che mi raggiungesse il conforto di un samaritano ramponato- a piedi sci in spalla. Pare che subito dopo di noi qualcuno sia volato sull'unico pietrone scoperto nella parte iniziale, saltandolo: ma è andata bene, senza veri danni. Superati i ripidi iniziali, il resto nella norma, giornata fresca e non fredda, eccezionale, discesa tra le migliori su neve primaverile consistente, in basso migliore nei tratti livellati dai passaggi.
Con Sergio, ma oggi non si soffriva di solitudine.


[visualizza gita completa con 16 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fin a Pian della casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Subito dopo il rio si calzano gli sci, il canalone è totalmente innevato ed in condizioni perfette: raramente si trova in queste condizioni.
Condizioni superlative, neve dura ma si saliva bene anche senza coltelli. In discesa ha mollato il giusto, da sballo.
Il brutto tempo in pianura ha depistato i fiumi di gente che probabilmente si sarebbero riversati sul percorso di questa grande classica. Partite per fare un percorso alternativo, Fremamorta, abbiamo quindi optato per il Ghiliè.
Ottima compagnia, trittico femminile, le mamme Sandra e Giò hanno sempre una buona gamba...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Classica gita "in solitaria" di fine stagione. Tutto perfetto, ottimo rigelo si saliva bene con i coltelli o a piedi (nei tratti ripidi utili i ramponi).
A parte i primi 50 metri un po' trafficati per tutto il resto della discesa ampi spazi per tutti con neve perfetta.

Saluto i soci: Bruna, Michela, Elio, Flavio, Luigi, Walter e William.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada sterrata, nessun problema con un 4x4
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
gita perfetta. neve dura in salita, mollato il giusto in discesa.
noi siamo saliti senza coltelli ma consiglio di portarli.
gli sci si portano sulla schiena per 5-10-15 min a seconda di dove si riesce a trovare parcheggio

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buonino
attrezzatura :: scialpinistica
oggi rigelo perfetto, la gorgia così intasata si vede poche volte.....neve molto bella e vellutosa specie per chi è sceso alle 10/11 poi le nuvolette hanno cotto un poco....unico neo la nebbiolina che saliva
molta gente ma è normale.....la montagna è grande e chi vuole cercarsi gli spazi li trova...
oggi i geki con maggioranza gekine....

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
.....gita perfetta!
Bel tempo,rigelo ottimo,gorgia ancora ampiamente aggirabile,discesa verso le 10 quando mollava il giusto,unico neo la nuvoletta che impediva la vista del mare.....
Utili i coltelli, molta gente coi ramponi.
con merio,tarci,la libellula,zero tituli,stefy,paolo e paola,cristina e bada.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
finalmente la Ghiliè con un innevamento spettacolare,canale tutto ben chiuso,nella parte alta 2dita di recente,noi siamo scesi alle h11.30 la neve recente era già un pò umida,anche perchè è uscito un bel sole!!!!sotto primaverile perfetta.......
giornata variabile nebbia e nuvolaglia vagante....
un saluto ai numerosi amici incontrati sul percorso,ed al simpatico Oreste....
ciao a tutti..........


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Quota 1750
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Al posteggio circa 30 macchine . Il percorso è in buone condizioni anche se dai 2200 in giù la superficie è a piccoli avvallamenti . La sciabilità ottima in alto e buona in basso .
Un saluto agli amici gruppo Larice .


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a Pian della Casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di cinque minuti perché oggi si passava ancora su un ponticello di neve. Utili i coltelli. Noi per forza di cose (solo il mattino di ferie) siamo partiti alle 7 dall'auto e siamo scesi con la neve ancora dura, che dopo un'oretta sarebbe migliorata ancora. Meteo un pó variabile ma sole in cima e in discesa. Tutto innevato per il Ciriegia, Fremamorta. Parco giochi. Basterebbero solo condizioni meteo stabili..

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: buono fino al ponte al Pian della Casa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Nel canale siamo saliti coi ramponi, essendo la neve dura ed irregolare; più in alto due dita di farina su neve dura. Un velluto sul quale abbiamo goduriosamente pennellato in discesa.
Al pian della casa la neve lascia che siano i fiori a tingere di bianco i prati. I ginepri riscaldati dal sole rilasciavano un profumo inebriante.
Questa gita molto remunerativa sciisticamente, si svolge in un ambiente magnifico.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva con l'auto fino a quota 1500m. circa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Portage elevato oltre un'ora prima di poter calzare gli sci ma ne è valsa sicuramente la pena sia per la qualità della neve che per lo scarsissimo affollamento che dopo l'apertura della strada qui alla Ghigliè è cosa rara. Giornata freddina con meteo nel complesso clemente, solo nuvole innocue che hanno anche lasciato spazio a qualche timido raggio di sole. Salita agevole fino in cima senza l'ausilio di coltelli e la discesa è stata alquanto appagante. Neve un pò più duretta in alto poi tutta moquette. Ultime curve su neve un pò scodellata ma sciabile.
Incrociati in salita una decina di scialpinisti.


[visualizza gita completa con 11 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fin sopra i tornanti poi valanga
attrezzatura :: snowboard
Solitamente la lasciamo come chiusura di stagione ma quest'anno avevo voglia di vederla con tanta neve ,allora bici e via.A parte le 3 valanghe grosse che questa mattina erano marmoree l'avvicinamento è ben pedalabile.Tutta la balma è ben innevata e il rigelo perfetto,il pendio finale invece un po'scarno colpa di un inverno ventoso.Neve super ,una moquette fino all'ultima balza poi un po' scodellata fino al sentiero ma sciabile.Il torrente si passa ancora su ponte di neve ma non per molto.Una decina di bici e qualche skialp in piu' sparsi qua'e la. Giornata da incorniciare con vista costa azzurra
Oggi con Ale e Ezio.La cosa piu' bella comunque è non vedere il parcheggio selvaggio che si verifica a strada aperta.I lavori di apertura strada cmq inizieranno lunedi,c'erano gli operai per sopraluogo...non ditelo in giro ;-)


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema fino alle terme
attrezzatura :: scialpinistica
Non abbiamo fatto il grido dal mercantour ma non trovo la descrizione per la salita diretta alla ghigliè.
Abbiamo lasciato la macchina poco prima del terzo tornante dopo le terme e abbiamo proseguito in bici (qualche difficoltà per numerosi e lunghi tratti innevati).
Il fiume si passa bene su un ponte di neve a monte del ponte di legno; innevamento abbondante, nel canalone il fiume è ancora coperto. Su tutto l'itinerario uno strato di neve fresca (spessore variabile a seconda di come l'ha lavorata il vento) copre un fondo solido e uniforme.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
dopo un matrimonio e un viaggio di nozze in perù questo era il miglior modo per iniziare una nuova vita..!della serie: ripartiamo da dove eravamo rimasti!
con giro

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
1050 mt di sciata a mezz'ora da casa.. più 200 mt di portage, mica male.. Partiti alle 8 dall'auto, passati dai ponticelli di destra, calzato gli sci a quota 2000 e poi neve SEMPRE CONTINUA, senza pietre, fino a dieci minuti dalla cima. Scesi alle 10,30 e la neve era tutta ad onde quindi da due stelle fino al canalone, dove poi era liscia spettacolo da quattro stelle. Media uguale a tre.. Bisogna partire più tardi o stare più in cima , così le onde si acquietano.. Oggi non necessari né coltelli né ramponi anche se avevamo tutto dietro.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Chiusura di stagione alla grande, il Ghiliè è sempre il Ghiliè. Se si vuole essere certi di non finire a bagno tenersi lato Rif. Regina Elena (ponticelli in legno). Buon rigelo notturno. Inizio discesa alla mezza o poco più su neve cotta al punto giusto, dopo otto mesi di scialpinismo non potevamo avere di meglio.
Oggi con Anna, Emma, Serena, Simona, Ale e Fausto. Giunti al piano della Casa incontriamo il gruppo di Enzo con Sara, Giampiero, Giovanni e Renzo di ritorno dal vallone del Ciriegia e dalla Cima di Naucetas o qualcosa del genere. Buona estate a tutti gli amanti della montagna.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo fine di stagione alla Ghigliè. L'itinerario non presente variazioni rispetto a quanto riferito da chi l'ha percorso ieri. Partiti alle 5:50 ed in vetta alle 9:20 con ottimo passo, discesa dalle 10:30 su neve che ha mollato in alto mentre nei vari canali era ancora bella tesa. Guado da brivido su tronco caduto. Il tratto intermedio senza sci è di circa 100 mt di dislivello. Bellissima giornata nel complesso, buona estate a tutti.

[visualizza gita completa con 4 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi io non c'ero quindi scrivo solo per dire che Antonello ha trovato un coltello (rampant). Chi dovesse averlo perso può contattarci al 333 8340065.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Sta mattina gran rigelo e in alto 2 cm di neve nuova. Le condizioni sono praticamente uguali ad una settimana fa: bella sciata con discesa alle 10. Gran panorama,cielo sereno con qualche velatura in arrivo
Una quidicina di scialpinisti sul percorso, i più bravi hanno aggiunto una bella discesa verso la francia.


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Che dire ottima neve per essere quasi a fine giugno. Qualche buco nella gorgia ed alcuni passaggi che richiedono attenzione. Per il resto ottimo innevamento.
Ultima gita della stagione? Forse. E' bello ritrovare persone care su questa cima. La neve unisce i cuori. Oggi insieme a tanti..The Teacher, il Giometro (grandissimo), Claude van Damme e San Salvatore.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo notturno e tantissima gente. Arrivati al colletto al 09:15 circa siamo scesi sotto la testa della Rovina fino quasi ai laghetti di Baisselas, su neve trasformata paura....ce ne ancora tantissima per il periodo. Poi ripellato fino alla Ghilie', foto e birrette di rito; tante facce conosciute oggi in punta. In discesa come al solito neve da sballo.

Oggi con Pablo, Pia, Erika, Paolino e Patatino.
Bel pranzo alle macchine con il serivizio espresso del Maestro e Paola.


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ghiliè ancora in gran forma nonostante il caldo dei giorni scorsi. Parte bassa e mediana con "cellulite" che consiglia una discesa dopo le 10, date le temperature decisamente più fresche, in modo che il sole ammorbidisca l'epidermide. Pelle liscia invece dai 2500 in su.

Con Mario, Pierrot, Sergio e Silvia.
A Silvietta i nostri auguri ed un caro saluto a Monica e Nadia!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino a pian della casa, con macchina bassa.
attrezzatura :: scialpinistica
Una classicona di fine stagione, ma incredibile x me sciare ancora al secondo giorno d'estate...
Come dice ski conviene salire sulla dx, verso il Regina Elena. Il portage è di 20' dal parcheggio 'basso' di pian della casa, se si infilano gli sci per poi ritoglierli nella gorgia dove c'è poca neve, il fiume è scoperto. Io li ho tenuti in spalla fin dopo la gorgia, 45' in tutto.
La salita poi è agevole e si può arrivare in Cima con gli sci. In alcuni punti meglio con i coltelli.
Sono partito un pelo più tardi, quindi la discesa l'ho iniziata alle 10.30, perfetto così per trovare la neve che piace a me: due dita di marcia su fondo duro. La qualità non è il massimo, ci sono punti butterati, altri 'sporchi' con neve marrone e residui di rami, e pietre. Vabbè, siamo anche a fine giugno :-)
Nella gorgia in discesa prestare attenzione dove c'è ancora neve e pende un po' di più: senza sci si scivola, quasi meglio disarrampicare .. Poi come altri seguo una curva di neve bianca in mezzo al marrone che finisce però al sentiero che porta al Remondino. Qui non ci sono ponti ed il guado sul torrente colmo d'acqua non è agevole.

Il Dari in solitaria!
Ultima? Boh, non lo dico più!! ;-)


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora in condizioni. Perfetta appena molla un po'. Si portano gli sci per i primi 150. Consiglio: passare il fiume subito sulla dx dal ponticello piegato di legno. Grazie alla compagnia in particolare a xman gio

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima sciata mattutina di inizio estate, buon rigelo notturno(io ho usato i rampant). Cielo sereno, vista mare della costa azzurra, Corsica bellissima all'orizzonte. Discesa, dopo piacevole sosta in cima in attesa che la neve mollasse un po', alle 10 ottime condizioni. Sul percorso una dozzina di simpatici scialp ed un rapido escursionista ramponato. Un paio al Brocan e due o tre bravi ed allegrissimi in discesa dal Mercantur. Buona estate a tutti voi !!!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Come ultima gita niente male; in alto ancora parecchia neve ma piuttosto molle.
In solitudine.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo relazioni precedenti Larice / Sanet. Dai 2000 mt in poi le buone condizioni durerranno ancora un bel pò .
In due del Cai di Ge Sestri


[visualizza gita completa con 1 foto]
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Molto gettonata la Ghiliè in questi giorni...pur essendo mercoledì c'erano più di 40 persone lungo il percorso. Grazie alle informazioni riportate su Gulliver, sono salito anch'io dal lato del Rif. Regina Elena; s'incontra la neve ben presto, però salendo ho preferito portare gli sci a spalle fino al superamento di tutte le interruzioni della gorgia (fino a q. 2030) , poi non si tolgono più fino in vetta. Neve abbondante, ma occhio alle prime buche! Bellissima sciata.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK FINO AL PIAN DELLA CASA
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica

Oggi torniamo anche noi sulla bella Ghiglie' dopo 2 anni di latitanza. Nulla da aggiungere alla precisa descrizione di SANET; bella neve e molto abbondante in alto, nella forra tra qualche giorno occorrera' fare attenzione perche' lo spessore della neve andra' diminuendo.
Mercoledi' molto trafficato.
Un saluto a Caio
Oggi in compagnia di del Maestro, Frank, Elide e i Tati


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ultimo tratto meglio avere un'auto alta!
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora una volta la Ghigliè non ci ha deluso.Si sale sul lato destro in direzione del Rifugio Regina Elena dove i ponti permettono un agevole attraversamento del torrente ed in breve si calzano gli sci. Si tolgono per un breve tratto nella gorgia e poi sci ai piedi fino in vetta. In alto neve in abbondanza mentre la forra al momento è percorribile agevolmente ma i primi infidi buchi cominciano a spuntare. Nei prossimi giorni bisognerà prestare molta attenzione. Peccato perché in alto la situazione è eccezionale. Discesa su neve praticamente estiva da 5 stelle. In compagnia di Attilio, Tonino, Luciano, Larice , Gino.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Non vorrei dire molto se non che rimane una bella gita e che oggi il caldo non si è sentito essendo il canalone percorso da un fresco vento di caduta. Qualità della neve: i soliti 5 cm molli su fondo “estivo”, divertentissima. Veniamo ai punti “caldi”. Dopo 10 minuti dall'inizio del canalone si fa un pezzo a piedi (pochi minuti) obbligato nella forra, anche in discesa (punto più stretto). Sciando sempre nella forra ci si diverte ancora, ma tra pochi giorni i buchi diventeranno infidi e tra una settimana….prevedo un lungo pezzo a piedi (non sono in grado di dire se senza neve la forra sia percorribile a piedi). Certo che in alto neve ce n’è in abbondanza.
In 6 del CAI di Genova Sestri. Ciao a tutti


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
attrezzatura :: scialpinistica
Anche se ormai il canale è bucato ,vale sempre la pena di andarci.Cercare la neve "rossa" che è sciabilissima...
Per chiudere la stagione in bellezza con Riccardo e Piero.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Sarò troppo buono ma anche i lupi hanno un'anima: 5 stelle!
In effetti l'ottimo innevamento ed i passaggi ancora relativamente contenuti rispetto alle annate precedenti hanno scavato meno il canalun, con possibilità di spaziare in larghezza come raramente accade. Nonostante il mancato rigelo ottima granita. Conviene sfruttare il ponte lato Regina Elena poichè i tronchi sull'Assedras hanno vita breve, specie nelle ore centrali di maggior portata del rio.
Una bellissima giornata con Silvia e Valter.
Un caro saluto a Mara, Anna & Renato: un vero piacere ritrovare oggi quassù il sorriso di tante persone... Lo sci alpinismo è anche questo!


[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: snowboard
Solita bella ghilie' ma con più neve del solito! Si sgancia x una decina di metri a inizio gorgia comunque ancora chiusa non per molto!
Oggi con Ale e Dade. Un saluto a Fabry e Nella attendendo il brocan e ad Anna ( di Renato) incontrata a fine gita! Un saluto speciale dal mio socio alla simpatica ragazza con canotta rosa incontrata sotto la cima!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva abbastanza agevolmente al Pian della Casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni neve ben descritte da Tajagorge e quindi non ci resta che aggiungere qualche foto.
Dalla macchina a fine gita piacevole incontro con Chia82 di ritorno dalla ben più impegnativa cima di Nasta. Complimenti !!!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Il Pian della Casa apre i cancelli e gli scialpinisti accorrono a frotte al richiamo. Poco dopo le sei del mattino la strada era già orlata di una discreta serie di auto, anche se non tutti poi sono saliti alla Ghiliè. Alla partenza è consigliabile seguire il sentiero per il Regina Elena, perché l'attraversamento del rio Assedras sarebbe più agevole con le pinne che con gli scarponi (ovviamente, noi abbiamo sbagliato). La gorgia è ancora chiusa ma non del tutto, qua e là qualche pertugio fa la sua comparsa: in salita la grande maggioranza ha optato per gli sci sullo zaino e si saliva bene anche senza ramponi. Coltelli parimenti inutili lungo tutto l'itineario. In discesa, come già per il Ciriegia di pochi giorni fa, neve decisamente migliore nella parte mediana che in quella superiore (il che giustifica le quattro stelle).

Un saluto a tutti quelli incontrati oggi.

Con mio papà e Mariella, e un pensiero a un'amica che troppo presto ha dovuto lasciare le nostre montagne.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in buone condizioni, la gorgia di balma ghigliè è in ottime condizioni, si sale tranquillamente con gli sci. Meteo in peggioramento già da metà mattina, essendo partiti molto presto non ci ha condizionato la discesa, caratterizzata da firm nella parte alta fino all'imbocco della gorgia, prima metà della gorgia su neve umida pesante per poi ritornare su firm più sciabile nell'ultima metà. Ad oggi circa un'ora, un'ora e un quarto di portage.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
CICLO-SCIALPINISTICA BOVES-GHILIE' 2400 m dislivello, 40km in bici (+ ritorno).
Mai vista una Ghiliè cosi bella, in veste bianco candido e con innevamento eccezionale dal Pian della casa senza interruzioni nè buchi.
Partire da casa con bici+sci in autosufficienza e arrivare a 3000 metri non ha prezzo e ripaga la fatica del lungo spostamento con carichi pesanti.
La strada per il Pian della casa è ancora chiusa alle macchine per la presenza di molti tratti di neve sul percorso.
La sciata è stata super, neve da favola... perfetta.

Ringrazio il numeroso gruppo per la simpatica compagnia e l'organizzazione impeccabile per questa gita di commemorazione di Barbara e per il ripristino della croce di vetta.
Oltre a ciò per me è stata un occasione in più di ringraziamento per la mia guarigione, per il buon recupero psico-fisico a soli tre mesi dalla mia sventura.



[visualizza gita completa con 14 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Brume mattutine a Cuneo e cielo sereno al Pian della casa. Quest'anno non c'è da far la fila per salire sulla cima, la gorgia da fare sci a spalle seleziona gli scialp. In alto buon innevamento, al mattino presto neve gelata ho messo i rampant.Lunga sosta in cima ad ammirare le alpi sopra il mare di nubi che copriva la costa francese (si intravedeva l'Esterel)e la pianura piemontese.
Nei giorni festivi incontro sempre bella gente: Tre mattinieri davanti a me ed un variegato gruppetto mentre scendevo, tra questi un simpatico ed originale francese, sembrava uscito da una fiaba: un ORCO che saliva vestito di un semplice perizoma.Bravissimo un giovane cuneese salito in 2 ore.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza ore 9 con 0 gradi.. in cima alle 12..
Discesa su ottima primaverile x 1000 metri che valgono sicuramente la fatica della salita..
Poi ravanamento x gli altri 200 metri di disl arrangiandosi come si può con qualche togli e metti..
Ancora consigliatissima ... sopratutto con queste temperature

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
sempre una bella classica della valle Gesso per concludere la stagione.La neve è veramente poca rispetto all' innevamento solito, infatti si portano gli sci per tutta la gorgia(o almeno è consigliato viste le magre lingue di neve)da dove si trova un buon innevamento.All'ombra la neve è bella dura ma al sole abbastanza marcia in media,discesa non con neve eccelsa ma più che accettabile tranne l'ultimo tratto.Bella gita pomeridiana con Lucio e Bertu,da 5 stelle per il fantastico panorama che si gode dalla cima al tramonto.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Mi unisco agli amici scialpinisti per questa gita di tarda primavera. Io calzo le ciaspole e provo a seguirli.
Veramente uno strazio.. la neve sfonda tantissimo, la fatica a salire è unica.. oggi non è proprio una giornata di piacere e prima di arrivare alla cima, desisto e riprendo con altrettanta fatica la discesa.
Con Watson, Ardito e "la guida".. con i quali ho però solo condiviso il viaggio in auto. La ciaspolata è stata quasi del tutto un calvario solitario.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Si arriva bene sino alla sbarra
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
neve pesante con assenza di rigelo, però si sale bene e senza zoccolo. E' molto caldo (partenza da Genova 4.30 - sci ai piedi 7.30) però la gita è molto bella.
Eravamo in tanti (stimo 60), io sono stato uno degli ultimi ad arrivare, inaugurata nuova attrezzatura, forse nell'ultima gita della stagione.
Con Carlin "Brus", Federico e Manu. A seguire grande ritrovo con Fede, Dadda e Lu per birretta insieme!!!


[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata bella e molto calda. Gli sci si portano per una ventina di minuti scarsi sino sopra la strettoia del canale ma si sale bene a piedi grazie alle tracce sulla destra del torrente. Dopo la neve è abbondante. Nonostante il gran caldo la si sale bene ed è comunque ben sciabile senza problemi anche se è marcia (solo in alcuni tratti in alto è piuttosto pesante). Di crosta manco a cercarla (?). Oltretutto noi siamo partiti decisamente tardi: i più mattinieri devono essere scesi in modo ancora migliore. In ogni caso oggi non penso si potesse sperare di più.
Un saluto alla simpatica combriccola nella quale qualcuno a caso pur di partire tardi per poter prendere il caldo migliore ha pure lasciato gli scarponi a casa, giusto per perdere mezz'ora ancora prima di partire da Torino.



[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
lasciata la macchina al ponte del pian della casa, il portage è stato di circa 40 min, fino in cima alla gorgia. Rigelo solo nella parte alta ma insufficiente reggere uno sciatore. A parte qualche bella curva nella parte centrale, il resto della discesa è stato in neve brutta (o crosta o marcia sfondosa). Forse domani se si abbassano le temperature potrebbe essere meglio ma ho deciso che per quest'anno smetto: alla prossima stagione.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva a Pian della Casa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora una volta la Ghigliè ci ha regalato una bella giornata. Si calzano gli sci dopo circa 20 minuti, poi si tolgono in vetta. Nella gorgia il torrente è scoperto ma facendo un po’ di attenzione si sale e si scende sempre sci ai piedi. Nella parte alta innevamento ottimo. Noi abbiamo iniziato la discesa alle 10:45 trovando neve primaverile tipo moquette fino a quota 2400 mt circa , poi almeno 200 mt di neve sfondosa per il caldo, e poi nuovamente sciabile. In discesa nella parte finale ci siamo tenuti sulla sinistra per arrivare sci ai piedi fino a quota 1850 mt. Oggi molte auto a Pian della Casa e molti scialpinisti sul nostro itinerario e sul Brocan. Con queste temperature conviene ancora anticipare la discesa. In compagnia di Ivan, Attilio, Luciano, Ettore e Margherita.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Si portano gli sci per 35 minuti, poi neve sempre continua, anche se in alcuni punti nei prossimi giorni l'acqua farà il suo lavoro.. Passaggio sui tronchi interessante, per attraversare il torrente. Noi abbiamo portato gli sci a spalle fino in cima, mettendo i ramponi dopo il pezzo senza neve. Oggi panorama a 360°: si vedeva il Rosa, il Bianco, il mare di Nizza e la Corsica. In cima skialp da Bergamo, Chivasso, Piossasco e poi bel gruppo di amici cuneesi.. Scesi a mezzogiorno con neve bellissima e liscia. Per noi degna chiusura di stagione.

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: snowboard
La classica bella ghiliè per chiudere la stagione,neve liscia e perfetta nella parte alta un po'ondulata nel canale ma divertentissima visto che ha mollato al punto giusto.Si porta 15min all'inizio della gorgia poi neve continua fino a 10mt dalla croce.Solo noi 4 in vetta,grazie alla levataccia,in discesa incrociato una manciata di skialp nel canale.
Oggi con Ale,Fabry e Mario che ringrazio per avermi tirato fuori da una situazione un po'grottesca.
Arrivederci alla prossima stagione.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Neve dura, utilizzati ramponi nel canale.Utili i rampant.
Niente da aggiungere rispetto alle gite inserite, ancora una splendita e consigliabile sciata.

Con Marco e Fabri, la somma delle loro età non raggiunge la mia...


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
stupenda giornata ,si portano gli sci per meno di 10 minuti,nella strettoia si levano per 50 mt, poi neve comtinua fino a sù.
salito e sceso molto presto,causa impegni in mattinata,ho trovato neve dura,sicuramente i molti saliti dopo di me avranno goduto di condizioni migliori.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
anch'io salito coi ramponi e sci sullo zaino, all'inizio ci ho provato, ma era presto e la neve troppo dura. Sceso prima delle 10, la neve iniziava a mollare, pas mal, anche se in alcuni punti un po' a onde.

il Dari in solitaria chiude la stagione scialpinistica :)


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dall'auto alle 8 e saliti a piedi senza bisogno di ramponi fino a quando si calzano gli sci in modo continuativo. Dalla cima scesi nel vallone del mercantour e risaliti all'omonimo colle. Messo foto del cartello che lascia qualche perplessità..

[visualizza gita completa con 7 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: paino della casa del Re
attrezzatura :: scialpinistica
Solo..o almeno.. partito da casa solo ma poi in compagnia di 5/6 persone ed altrettante sparse su tutto il percorso.Bellissima gita, partenza ore 6-10 da pian della casa ed arrivo in cima alle 8-30. Neve durissima, a circa 2000 mt. per una decina di mt. si debbono togliere gli sci per la presenza di qualche "buco" per il resto tutta percorribile con sci ai piedi. Dalla cima ottima vista sul mare, si vedeva la baia di Antibes!!..non una nuvola e temperature decisamente freschine. Un grazie all' amico FUNCOOL per la soffiata! Ed ora pensiamo al Bianco!!!!Ciao massi

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: vedi testo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata fresca e ottima visibilità.
Ottimo rigelo notturno (fin troppo, ci siamo fermati oltre un'ora aspettando che mollasse un po').
Sci in spalla per 10 minuti, poi innevamento continuo (tranne un'interruzione di 5 minuti nella strettoia).
Neve dura : siamo saliti per quasi metà percorso a piedi con i ramponi, ma molti salivano con gli sci.
Ambiente indimenticabile, il quasi neofita delle Marittime Alberto è rimasto entusiasta.

Note sulla strada da Terme a Pian della Casa : un cartello dice che chiuderà per 20 giorni a partire da lunedì. L'albergatore di Terme mi ha detto che ha parlato col sindaco, che gli ha detto che la strada sarà chiusa lun, mart e mercoledì e riaprirà il 2 e chiuderà ancora qualche giorno verso fine mese

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 27/05/12 - skynipiol
  • 21/05/11 - sepp57
  • 16/05/11 - omobono
  • 13/06/10 - cereal_killer
  • 01/06/08 - frankie56
  • 25/05/06 - andrea bertea
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: in canalone
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1760
    quota vetta/quota massima (m): 2998
    dislivello totale (m): 1238

    Ultime gite di sci alpinismo

    27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
    Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
    26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
    Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
    26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
    Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
    26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
    Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
    Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
    Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
    25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
    Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]