Manse (Cima delle) o Tete de Villadel da le Pontet

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dall’auto. Sarebbe stata in linea di massima trasformata con qualche riporto di farina “colla”, ma le nuvole ed il vento in cima hanno cominciato a rigelare il primo pendio sotto la cima. Nella parte bassa al momento si può scendere sia sulla sx che dx del torrente. In complesso buona sciata, col sole sarebbero state 4*
Con giorgio, gost, paolo ritrovato dopo qualche anno ed il suo amico luca. Buona compagnia.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa ventata
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Salito su buona traccia fino in vetta al Tete de Platasse reputando migliore la neve sul lato in ombra della sella finale. Iniziata la discesa mi accorgo subito non essere stata la scelta migliore e torno nella parte soleggiata dell'itinerario dove trovo neve marcetta ma ben scibile nella parte alta. Parte bassa passando dal lato sinistro ancora farinella ventata alternata a tratti di crosta.
Gitarella pomeridiana dopo merenda in solitaria. Buon ANNO!!!!


[visualizza gita completa con 6 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Trovato tutti i tipi di neve (mediamente mediocri, con alcuni tratti di bella farinella) fuorche' quella in cui speravamo,la trasformata !! A parita' di quota e di expo in altri luoghi ce' una bella trasformata ...qua' no.In compenso tanta neve...poche volte ho visto il Colle della Maddalena cosi' innevato.Un merito a Cespu che si e' sobbarcato l'onere di andare a recuperare lo sci di un socio sganciatosi a pochissimi metri dalla cima e scivolato per parecchi mt a valle.

In compagnia di Stefania Aldo Roby Ezio L. Ezio Q. Guido Dario Cespu + una quindicina di altri skialp,un paio di passaggi precedenti.
Meteo: freschino alla partenza - 4,in ombra parecchio freddo, ma al sole si stava bene,niente vento




[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Sgambata da amatori...beton takente che non ha mollato nemmeno alle 12.30. e neve un po' mossa, diciamo non una sciata plaisir soprattutto con gli sci da gara. In salita dopo il pluviometro consiglio i coltelli. In discesa tenendosi sulla sx idrografica con attenzione si riesce a scendere fino alla macchina senza toccare, ad eccezione di un passaggio dry sull' erba. Nella parte alta invece innevamento più che buono e paesaggio mozzafiato. Con papà e Gian che mi hanno iniziato allo skialp, dopo anni finalmente di nuovo una gita insieme....sembra però che ora i ruoli si siano invertiti.

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal ponte poco dopo il colle, conviene stare nel vallone a destra in quanto più innevato.
Buona traccia che risale il costone sulla sinistra portando in cresta poco prima della vetta.
Discesa su bella neve primaverile fino al pianoro, dopodichè si trova crosta non portante ancora accettabile..attenzione alle pietre nella parte finale!
Con Serena, Dario, Angela e Antonio

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in buone condizioni considerata la situazione in questo momento .
Poca neve alla partenza, ma sufficiente per salire . In alto il manto nevoso diventa abbondante e le vette sono tutte ben coperte .
In salita invece di andare verso il colle di Villadel abbiamo salito il ripido costone sulla sinistra che porta al colletto prima delle Manse . Discesa nell ' ampio vallone sotto il colle ,con neve ben sciabile (con tratti a 4 stelle) sino al pianoro quota 2300 .
Da li abbiamo seguito il lato orografico sinistro ( più innevato ) che ci ha permesso di arrivare all ' auto facendo un bell' anello .
Incontrato scialp che ha salito con gli sci l ' Oronaye, in ottime condizioni ,come tutta la zona esposta a Sud-Est.
Un saluto a tutti gli amici con auguri di buon anno Ettore e Margherita


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo l’impressione generale dell’amico Luca (Trevor). Gela, ma non a sufficienza e così si scia male o malissimo, nonostante l’orario di partenza antelucano. Partiti per fare Oronaye sud sinistra (completamente svalangato), scendiamo a più miti consigli optando per le Manse. Trovando, purtroppo, polente di ogni sorta, già alle 10 del mattino, salvo rari brevi tratti dove le croste sono portanti (sopra 2.600). Stagione chiusa per noi. Stacchiamo la bici dal chiodo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi decidiamo si andare a vedere quanti danni hanno fatto vento ed acqua al colle. Saliti su crosta portante fino in vetta con alcuni accumuli e molte zona spellate. Dalla vetta prima discesa su neve inaspettatamente discreta tra crosta portante, farinella compressa e neve umida ma non sfondosa. Tornati al parcheggio ripello in direzione Cime des Palets seguendo i pendii più innevati. Seconda discesa su neve umida ma quasi mai sfondosa scegliendo bene le zona con meno accumuli di neve nuova.
Con Vale, Luca e Fede. Ultimo giorno di vacanza all'albergo della Pace spettacolo come sempre. Grazie.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni di neve e temperatura primaverili fin dalla partenza alle 9,15. Poteva sembrare una gita di marzo, tuttavia condizioni più che accettabili anche se non adatte al periodo.

Percorso abbondantemente tracciato e frequentato fin dai giorni scorsi.

Giornata di sole strepitosa con piacevole sosta in vetta in completa assenza di vento.
In 20 per la prima sociale di apertura di stagione del CAI ULE di Genova Sestri.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi poco dopo le 8 (-2). Già parecchi in giro. Saliti su neve dura e ben assestata. Seguito traccia ben visibile. Ultimo pendio salito con Davide su nuova traccia. Panorama a 360° su alta Valle Ubaye, Maira e Stura. Buon innevamento in quota. Scesi dalla cima sul lato sx su neve molto dura che gli attrezzi hanno fatto fatica a scalfire. Ripellato per vedere se pendio centrale avesse nel frattempo smollato un pò, ma sorpresa ... Praticamente stesse condizioni della prima discesa. Parte mediana della discesa su neve pistata e finale con neve più divertente dove abbiamo potuto divertirci con belle curve. La parte finale risolleva la valutazione finale. Alle prossime

Oggi con Davide e Claudio new entry. Un saluto ad Orlando e family e a Mario visti in vetta
Parecchi.skialper in vetta e nei dintorni. Anche alcuni ciaspolatori


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Le Pontet su innevamento abbondante,crosta portante primaverile o farinella a secondo delle expo.Pendio finale con neve simil-primaverile,non sono serviti i rampant.Discesa :principalmente su crosta portante in certi punti gia' un po' marcetta per il soleggiamento,alcuni pezzi ancora con farinella,parte finale praticamente tutta trasformata.
In ottima compagnia di Ezio e Nane
Meteo ottimo,ogni tanto un po' di brezza ,temperature nella norma
Mi hanno detto che,se la faccio ancora una volta entro sabato e sarebbe la terza in una settimana,vinco una gita gratis,sempre qua' ovviamente .


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita sino al Colle della Maddalena
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla da segnalare
Prima gita dopo 2 anni di inattività.
Qualche remora all'inizio poi via....
Grazie a tutta l'allegra compagnia e soprattutto ad Ilario....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Quando ci si trova in una giornata così solare non si smetterebbe più di girovagare , quindi di ritorno dal Pierassin ci siamo fatti tentare dai bei pendii assolati della cima delle Manse , oramai spopolata. Ennesima volta su questa montagna , questa volta con Tiziana , per chiudere una due giorni da intenditori. Cima che comunque regala sempre una discreta sciata , su neve che attualmente è trasformata all'ottanta per cento a tratti molto segnata ma sempre divertente.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
neve dal parcheggio,già trasformata a sud e ancora farina a nord,dalla cima delle manse siamo scesi sul versante sud ovest già trasformata,poi saliti sul bec du lièvre e scesi sul versante nord est ancora farinosa,la discesa verso le pontet è su neve ben trasformata,quasi un tappeto da biliaro (attenzione alle pietre nella parte più bassa)tempo: nubi sparse fino a 2500-2600 metri,al di sopra tutto sereno
ciao a tutti


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Alla partenza gran vento,nebbia e un freddo cane!Sono bastati poco più di 50mt di dsl per trovarsi al sole con un gran caldo (sembrava fine maggio..),senza vento e completamente senza nubi ovunque!! salita senza problemi fino in vetta,coltelli nn necessari.
Splendida neve trasformata sui pendii a sud e farina a nord, spettacolo di condizioni! ripellato e saliti al Bec du Lievre per scenderne la parete NE in gran condizioni,tutta farina tranne l'ingresso tra il nevaio pensile e il pendio inferiore che presenta 40mt lisci e marmorei/ghiacciati da fare con molta cautela in quanto nn si riusciva a laminare il pendio..
Un saluto alla combriccola e alla super socia che mi segue sempre in queste idee ;)

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza titubante tra nebbia e vento ma subito dopo tutto finiva per lasciar spazio a sole e temperature nella norma.Neve abbondante,crosta portante o farinella a secondo delle expo.Pendio finale con neve simil-primaverile,parecchio caldo.No rampant.
Discesa:quasi tutta su crosta portante,in alto leggermente marcetta, poi ancora tratti di farinella,ultimo pezzo in basso parecchio dura per il mancato soleggiamento visto il perdurare delle nuvole in prox del colle.
In ottima compagnia di Massimo,Monica,Diego,Mauro + una ventina di altri ski-alp
Meteo ottimo.no vento.no freddo (tranne breve tratto iniziale di nebbia e vento )


[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Caldo atroce, neve di conseguenza per chi scende ad ora tarda...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Prima vera gita del corso di sci alpinismo con il CAI di Genova. Giornata splendida ma molto calda direi molto primaverile.
Saliti bene con il sole che la faceva da padrone.
Il paesaggio è veramente da cartolina.
La discesa è stata faticosa un po' perché siamo principianti un po' per la neve molto pesante. Comunque nel complesso bella gita con parecchie cadute spettacolari !!!
Un ringraziamento a tutti gli istruttori che dimostrano passione, professionalità, e tanta, ma tanta pazienza.
Alla prossima!!!!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Ok a Le Pontet
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Portage sul sentiero per 20' da le Pontet poi, a quota 2100, si possono calzare gli sci tenendosi nel valloncello del torrente. Stamane ottimo rigelo, salita diretta alla cima evitando sulla sx. la notevole cornice del colle Villadel.
Discesa sul versante nord su neve stampata con una spolverata di farina (35° - OS). Dal col de la Gipiere abbiamo ripellato per salire le Rocher Peyron/Bec du Lievre con discesa della parete NE.
Nelle attuali condizioni si arriva ancora sci ai piedi a 5' dall'auto, sfruttando il letto del torrente in basso.
Neve fresca di lunedì: da 5 a 15-20 cm, già scese molte slavinotte ovunque, nonchè un paio di distacchi di lastroni dei gg. precedenti, notevole quello sul versante NO di Blaves.
Con Gianluca, mattina decisamente fredda, poi addolcita dal sole, che oggi qui l'ha spuntata sulle nubi.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Tracce di ghiaccio al mattino intorno al colle della Maddalena
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dalla macchina. Oggi condizioni strepitose, volevamo scendere la NO delle Manse, ma dopo svariati tentennamenti siamo scesi dal pendio NNO della Tête de Platasse trovando una neve fantastica, un palmo scarso di farina su fondo duro. Quattro stelle per la parte bassa piuttosto marcia.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Si arriva bene al colle della Maddalena
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da casa con poche idee sotto un cielo nuvoloso, a Demonte incontriamo la pioggia ma al colle della Maddalena ci attendeva una bella finestra di sole e così abbiamo deciso di fermarci e di avventurarci sulla prima gita che ci è venuta a tiro. Neve portante su tutto il percorso con un dito di farina scesa nella notte che ha reso tutto più incantevole.Bellissima discesa fin verso quota m.2350 dove decidiamo di ripellare per raggiungere la cima del Vanclava.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
partenza con sci ai piedi su lingue di neve, poi ottimo innevamento; siamo scesi alle 10,30 cercando i pendii ben esposti al sole con neve ammorbidita al punto giusto.
Abbiamo incontrato diversi francesi, tedeschi e svizzeri.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza dopo le 9.00 non per colpa del cenone ma delle Fede... Primo obbiettivo di giornata questa vetta che ha un bel pendio esposto a sud-est. Scesi verso le 11.00 su neve che iniziava a mollare comunque sempre divertente. Puntato in diagonale discendente il vallone de l'Oronaye per il ripello.
In compagnia della Vale e della Fede, gita dalle alte quote rosa...


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo spettacolare neve pochina ma si arriva all'auto passando sul versante sinistro orografico parte alta striscita di neve dura sciabile poi il solito lungo traversone con numerose tracce le gite nie dintorni sono fattibili.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: buone fino al pontet
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Non sembra vero una giornata di sole dopo tanta pioggia, partiamo da pontet e risaliamo il vallone dell'Oronaye seguendo all'incirca il sentiero estivo con neve appena sufficiente e già valutiamo la discesa sull'altro versante con neve più abbondante. Alla sinistra Il Bec du Lievre. Arrivati nel pianoro dove il vallone di divide lasciamo alla ns. sinistra le tracce che portano al colle da La Gypierè e saliamo in direzione del colle Villadel. Giunti nell'anfiteatro sotto il colle Villadel scartiamo il colle per le ampie cornici e pieghiamo a sinistra verso la cima Platasse e da questa per dorsale ci portiamo Sulla cima delle Manse. Gita corta ma appagante per il gran panorama.


Con Carlo, Giampiero, Giovanni, Lorenzo, Pietro, Renzo e Roberto.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
neve presente ancora su tutto l'itinerario,se si scende presto si va bene,noi siamo scesi intorno a mezzogiorno che stava già mollando e a tratti la crosta cedeva rendendo difficile curvare,in basso era più trasformata
ciao a tutti


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario sicuro,neve ottima,in basso è al limite, se il tempo mgliora nei prossimi giorni spunterà l'erba.
Giornata serena, assenza di vento e temperatura gradevole.
Gita consigliata.
Cinque partecipanti e molti altri tra francesi e piemontesi.


[visualizza gita completa con 15 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti per cercare residui di polvere a nord, siamo stati respinti dal ghiaccio del parcheggio di Argentera. Vista la situazione primaverile sul versante sud della valle, abbiamo optato per una gita soleggiata.
Neve che in alto ha tenuto bene grazie al freddo. In più il sottile strato della neve scesa sabato rendeva la sciata divertente. Nel pianoro a metà si sfondava un po'. La seconda parte di discesa sulla sinistra orografica del vallon de l'Oronaye ha dato grandi soddisfazioni nonostante i traversi richiesti. Il manto è formato da una farina compressa morbida e veloce. Nel complesso, a parte la piccola parte centrale pianeggiante, neve goduriosa.
Con Miche, gita rilassante grazie ai nostri ritmi uguali.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Parte alta crosta da vento portante con una spolverata di neve sopra e parte bassa variabile a seconda delle esposizioni ma in generale molto umida

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
alla partenza celo sereno,3 dita di neve fresca ed una spannetta nella parte alta,a metà percorso si annuvola e...nevica...siamo quasi in cima,scendiamo, visibilità quasi nulla,che peccato! la neve è bella farina su fondo duro.
(verrà il giorno che troveremo neve bella e celo sereno.......)
nonostante le avversità..ci siamo divertiti....
buon anno a tutti ...............


[visualizza gita completa con 5 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Una spanna di farina della notte ha aggiustato un po' le cose; sotto la farina: parte alta su crosta portante, parte media su crosta a tratti cedevole ma ben sciabile, ultima parte su neve ancora decente ma occorre prestare attenzione alle pietre in agguato. Viste le condizioni che ci sono in giro in questi tempi, non si poteva chiedere di più. Con Mauro & C.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi il sole si è fatto attendere ma quando è uscito con decisione e ha bucato le velature la neve, come sempre accade con il sole, è diventata veramente bella.
la parte alta ripida salendo mi preoccupava un poco per la discesa del gruppone di oggi invece alle 13 era quasi perfetta. direi che con la penuria che si vede in giro non male anche se in fondo inizia a scarseggiare si arriva ancora degnamente dalle macchine
Oggi il gruppo dei GEki e GEke di Arenzano


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
sci ai piedi alla partenza,neve continua anche se poca nella parte bassa,discesa verso le h13,30,aveva appena mollato un pò ben sciabile fino in fondo cercando i pendii ben assolati.
gita sociale CAI Borgo s.dalmazzo,gradevole allegra compania........
un saluto al gruppo di mondovi incontrati in cima.
ciao a tutti..............


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Meno 9 alla partenza, poi molto caldo durante la salita. Neve lavorata dal vento e per il pendio finale sono stati molto utili i coltelli. Discesa su neve che non aveva mollato del tutto specialmente nel tratto iniziale per poi ammorbidirsi man mano che si scendeva.Tratto finale di discesa ormai agli sgoccioli.
Comunque a Sud è primavera piena e tutto ciò che si vede attorno è in ottime condizioni.
Che dire tutto sommato ci si è fatti una discreta sciata.
Saluti ai Buzzi :
Sergio,Lella,Elide,Mauri,Sergio C. e Denis



Per dovere di cronaca: oggi i due buzzi soci fondari, hanno fatto la Meidassa, portage fino all'imbocco del vallone per la Sea Bianca, e con 2 gava e buta si arriva a Pian del Re da cui la neve è continua.
Condizioni generali molto molto buone.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti con qualche variante dal percorso classico sul fondo del vallone, ritroviamo la traccia dopo il bivio per l'oronaye. Neve dura e lavorata dal vento, soprattutto in alto. Comunque sciabile, ma c'è di meglio. Si arriva alla macchina senza toccare troppe pietre, con qualche curva su neve traformata.
Una stella in più visto il periodo sfigato.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
artiti tardi con sereno e vento ma con le nuvole che erano già minacciose dall'altro versante della valle. Poi verso le 10,40 si rannuvola e inizia una bufera di vento fortissimo misto a nevischio che purtroppo ha impedito di godersi la discesa.
Carlo ed Enzo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal piazzale del Colle, causa affollamento macchine al ponte, raggiunta la traccia di salita classica. Salita, quindi, al sole! (non c'era vento, non era freddo, ma al sole si stava molto meglio). Usati i rampant dalla base del pendio finale fino in vetta (non indispensabili ma molto utili).
La discesa è divertente: in alto, su crosta portante un po' lavorata; in basso, avendo noi scelto il lungo traversone su versante sx idrogr, per raggiungere l'auto al colle,abbiamo incontrato vari tipi di neve. Leggermente umida, leggera crosta non portante, crosta portante. Nel complesso tre stelle, perché c'è da stare attenti, e da schivare qualche pietra.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bella passeggiata per far passare il mal di gola ad Anna: una bella sciata funziona meglio di un antibiotico! In questo vallone il vento ha lavorato poco. In basso saliti dal versante dx (poca neve) e scesi dal sx ben innevato con nuova valanga già scesa. Ottima sciata sulla parte alta,sul fondo primaverile bei canali di neve compressa dal vento, ho sentito qualche assestamento. Gran cornice al colle che abbiamo evitato.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva al piccolo parcheggio a 1948 poco dopo il Colle Maddalena
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
4 stelle sono perfino strette se si pensa al fatto che siamo a metà dicembre. Portante e primaverile su tutto il percorso per una sciata divertente e rilassante, con qualche tratto coperto da una spolverata di farina. Con gli sci fino alla macchina, salvo un attraversamento erboso di 20 metri. In fondo era una pista. In salita un 20 minuti con gli sci sullo zaino per evitare un percorso che obbligherebbe ad un traverso da coltelli, effettuato sciando in discesa. Molto belli i pendii in alto di cui nella foto si vede quello che parte dalla cresta sud-ovest di vetta. Poca gente in giro, tra cui due che hanno trovato durissimo il canale dell’Oronaye. Giornata perfetta per luminosità e temperatura.
Gita sociale del CAI di Genova Sestri


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: colle della Maddalena aperto
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda gita in Valle Stura, abbiamo scelto questo itinerario oltreconfine sperando di trovare neve trasformata…e in effetti così è stato!!! Partenza comoda verso le 10 da Le Pontet tra nebbie e schiarite, si mettono subito gli sci e c’è solo un traverso nella parte iniziale da fare a piedi, ma si cammina giusto 5 minuti. Ancora qualche passaggio un po’ obbligato nel tratto lungo il torrente, poi innevamento ottimo e traccia perfetta fino in cima.
Da quota 2.300 circa siamo usciti dalle nebbie trovando un sole splendido e anche abbastanza caldo. In compenso in cima tirava un vento gelido che ci ha costretti a scendere velocemente. Discesa iniziata verso le 13. Nella parte alta neve bellissima...noi siamo scesi sotto la cima, proprio di fianco alla cornice e il primo tratto è stupendo…neve praticamente trasformata appena un po’ scaldata dal sole. Poi fino al pianoro neve ancora molto bella ma, specie nei tratti meno ripidi, bisogna scegliere le zone più esposte al sole per non trovare crosta. Una volta raggiunto il fondo del vallone, nel lungo traverso ci si arrangia un po’; ci sono alcuni passaggi obbligati non molto agevoli e in alcuni tratti manca la neve…noi comunque, al prezzo di qualche breve passaggio sull’erba, siamo arrivati alle auto senza togliere gli sci godendoci ancora le ultime curve su una primaverile marcetta ma sciabilissima e divertente…e ora speriamo che nevichi presto!!!


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Le tre stelle sono una media fra le 5 stelle della parte alta e la stella della parte finale.
Dal pianoro alla vetta neve veramente favolosa. In basso due o tre attacca e stacca a causa della neve ormai scarsa. Gita comunque ben sciabile al 98%.
Gran bella giornata con Sara, Silvia, Egle, Giuliano e l'onnipresente e iperattivo Frankie.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
la neve inizia subito, ma ancora per poco, è ottima e in quantità notevoli oltre i 2300 m. grande panorama, bella sciata su neve dura ma divertente.

con giro

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
mancanza neve nei primi tratti della gita , neve dura in risalita , messo coltelli dal pianoro in poi partenza ore 7:00 circa . arrivati in cima alle 9:00 neve in discesa primaverile un po' duretta in cima poi bellissima ( Cremina )dopo 300m di discesa siamo risaliti , troppo bella .2° discesa con neve piu' morbida . bella domenica .
in compagnia dei soliti due Terry e Gian . ciao a tutti


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
quota neve m :: 1900
visto che ci si aspettava neve crostosa su tutte le esposizioni abbiamo almeno cercato sole e panorami! Meraviglioso Oronaye, da solo valeva il giro!!
Saliti per dorsale sud alla Tete de Platasse e per cresta alle Manse, discesa più diretta evitando i pendii est sud est carichi di insidiose placche a vento.
Farinella, bella a brevi tratti, per il resto poggia su fondo crostoso comunque sciabile ma non divertente.
Oggi gran bel gruppone!!!

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
nonostante l'esposizione a sud la neve non ha mollato, temperatura fresca e vento in cima, solamente gli ultimi 200 metri della vetta, abbiamo trovato neve morbida riportata dal vento.
in compagnia di ermanno, paolo, romina e fabrizio


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
scesi alle nove, la neve ha tenuto eccetto che nella parte inferiore
con andrea e maura


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
quota neve m :: 1700
In verita la gita era prevista per l'Oronaie, ma arrivati al colle il caldo "estivo" ci ha fatto ripiegare prudentemente per la cima delle Manse, una discesa divertente su neve che ha mollato solo verso il fondo.
Un grazie ad Augusto e Carlo per la salita e un abbraccio ad Anna incontrata dopo anni inaspettatamente sulla vetta.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Bella la giornata buona la compagnia così così la gita. Abbiamo fatto qualche bella curva dalla cima verso l' altro versante per poi risalirlo e tornare indietro per la via di salita. Il pendio finale abbastanza bello per il resto tutto traversi con pietre in agguato (ho rigato tutti gli sci nuovi!!!). Ma noi ci siamo divertiti un sacco lo stesso!!!.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1900
Ottima gita. Giornata e panorama fantastico (non pensavo che dalle Manse si godesse di un colpo d'occhio così ampio).
La neve è soddisfacente e si trova ancora un pò di polvere qua e là, sotto al pianoro. Che caldo però, in vetta 4° alle 11
Saluto Danilo che, viste le condizioni odierne, ha pensato di andare al lavoro.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Intuivamo gia' fin dalla partenza, avvenuta dal Colle della Maddalena che Le Manse come meta finale della gita, non ci sarebbero bastate, a noi scialpinisti sempre un po' avidi di cime da raggiungere. Ci stuzzicava l'idea, cioe' quella di cogliere al balzo l'occasione che avevamo a portata di mano di salire anche il M.Soubeyran. Un po' per pigrizia ,un po' perche' il pendio a scendere dalle Manse era breve abbiam tenuto le pelli montate e proseguito in direzione del colle delle Munie,da dove per cresta giungiamo in vetta. Il ritorno invece a mezzo Col de la Gipiere fino a incrociare con l'itinerario di salita. Lunghi tratti a spingere...Con Michele.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Molta gente, giornata splendida e molto calda. Pochissimo vento e un'incredibile neve primaverile dura e trasformata. Veramente divertente!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Percorso come sempre molto affollato , un po più ripido prima della vetta .Tempo bello e caldo

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1948
quota vetta/quota massima (m): 2727
dislivello totale (m): 779

Ultime gite di sci alpinismo

27/02/20 - Ciarm (Monte) da Tornetti - mv56
Con Mauro, prima salita al passo Miette, e poi ripellata verso il Ciarm. Neve che non ha mai mollato ma comunque ci ha permesso una dignitosa sciata. Meteo che man mano si è coperto e arrivati all' a [...]
27/02/20 - Fallére (Mont) spalla 2973 - albert61
partito molto presto ma non è stato sufficiente. il cielo si è via via coperto e per non scendere al buio non ho salito gli ultimi ripidi 100 metri neve farinosa fino a Vetan con alcuni tratti di leggera crosta
26/02/20 - Durand (Cima) da Artesina - carloc80
Gita di ripiego, volevo andare al Mondolè, ma vento fortissimo, una volta arrivato al Colle Bauzano mi ha fatto desistere, o optato per Cima Durand, solo per tutto itineraio. Oggi piste chiuse ad Art [...]
26/02/20 - Pepino (Cima di, o Cime de Pepin) da San Giovanni - rok1976
Partito dalla partenza della seggiovia "Severino Bottero", quota 1066 m, si sale senza portage (!) su stradina /pista chiusa. Ghiacciata, ma si sale... Quando si sbuca sul pianoro quota 1500 circa si [...]
25/02/20 - Nera (Punta) da Lillaz per il Vallone dell'Urtier - gambalesta
si devono portare gli sci per un bel po sino alle prime baite lungo la strada (1 h) poi strada innevata con resti di valanghe. Nella parte centrale neve rigelata e miracolosamente qualche angolo di [...]
25/02/20 - Verde (Colletto) da Montgenèvre - cingoli
Salita seguendo la pista su neve gelata, dopo le 11 la neve inizia ad ammorbidire consentendo una discreta discesa. Con Franco
25/02/20 - Ciriunda (Monte) da Tornetti - 3levanne
Conca dei Tornetti buona per primule. Sci ai piedi intorno 1700 . Saliti per il pendio est/sud/est , indispensabili rampant . Discesa versante Viana . Giornata inizialmente con nuvole poi sole ch [...]