Boscasso (Bric) da Chialvetta

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: termiche sempre utili
quota neve m :: 1200
Buona gita per muovere le gambe. La parte bassa del bosco, dove ha piovuto, è crostaccia ghiacciata, la parte alta invece è crosta da vento con zone di farina. Nel mezzo, ancora della farina, peccato per le pendenze minime che non consentono una veloce discesa. Cresta con ottima traccia, ma ghiacciata (utile una piccozza). Sono comunque 3-4 metri che si fanno anche con le ciaspole ai piedi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1500
Neve dal parcheggio. Il manto nevoso non rigela e non si scioglie, una cosa fantastica. Traccione battuto fino in cima. Un po' di buchi nella mini-cresta finale. Discesa nella polvere.
Giornata eccezionale con ottima compagnia: Ewa, Mario, Sabrina, Jerry, Rita, Marco, Angelo e altri ancora.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 800
Neve dura nel canalino ,occorre attenzione ,specie in discesa nei primi 50 m.Manca la neve nel tratto finale ,da fare con precauzione ,ovviamente senza racchette.Per il resto nessun problema ,a parte il percorso molto ravanato nel tratto boschivo .
Bella escursione con gli amici del gruppo di Borgo SD.Ancora una giornata splendida con sole e temperature moderate per la stagione.Incontrato un gruppo di scialpinisti francesi ,nessuno con le racchette .Un saluto alla compagnia:Lidia ,Bruno ,Silvano ,Gil ,Bruno C.,Maria ,Osvaldo .


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Gomme da neve per alta valle
quota neve m :: 1300
Parto alle 8.20 con -7° , ma già in prossimità di Pratorotondo l’impressione è di clima tiepido e poi poco dopo vedrò che sulle cime della parte opposta della valle (Oronaye,Scaletta,etc) c’è già bufera con il previsto vento di caduta. La mia salita è resa agevole dalla traccia presente (1 al massimo 2 sciatori di ieri, grazie) e comunque si tocca spesso sotto; c’ è abbondanza di neve solo a monte della grangia diroccata, oltre i 2000m. Esco finalmente dal bosco alle 10.20 e poi devo ritracciare fino in cima a causa del vento che ha quasi ricoperto del tutto la traccia di ieri. Purtroppo arriva anche qua il vento forte e arrivo in cima alle 11.15 e dopo solo qualche minuto di sosta, scendo nella conca sottostante e poi faccio una breve sosta più in basso in un punto dove non tira aria. Il pendio-canale per il colletto finale si presenta in neve dura, facile da salire e scendere con le racchette, poi bella neve fresca un po’ ventata fino al rientro nel bosco, tutta la parte alta del bosco fino alla grangia con tanta neve fresca strepitosa (ma a volte si tocca sotto anche qui) e infine la parte bassa un disastro di neve collosa con zoccolo mozzafiato e toccando spesso sotto. All’auto alle 13.30 con +8° (15° di differenza!); comunque gran bella gita, a parte il finale di discesa.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: arrivati a Chialvetta senza nessun problema
quota neve m :: 1600
Era da qualche tempo che questa montagna era nella mia lista. Complice il fatto che in altre zone, Valle d'Aosta e Valli dell'Ossola e Formazza presentavano ancora un rischio elevato per possibili valanghe ha vinto l'idea di tornare in Valle Maira. Siamo partiti intorno alle 8.40 da Chialvetta, seguendo il sentiero che portava verso Prato Rotondo, fino alla borgata sentiero fresato dai molteplici passaggi e nessun problema, calzate le ciaspole nei pressi del ponticello dove si volge a sinistra per salire verso il Boscasso e il Cassorso. Era presente una ottima traccia lasciata da numerosi scialpinisti passati nei giorni scorsi e anche oggi. La prima parte nel bosco è filata via liscia, su neve abbastanza compatta se si rimaneva sulla traccia battuta, altrimenti si sfondava. Nella parte intermedia e alta del vallone di salita la neve era leggermente più allentata per via di un caldo allucinante (sembrava quasi di essere a luglio inoltrato!) Seguendo la pista presente abbiamo quindi risalito la ripida rampa che portava all'inizio della bella cresta sommitale. Tolte le ciaspole, per precauzione siamo saliti con picca e ramponi il tratto più sottile ed aereo della crestina, con alcune roccette affioranti e in parte verglassate, fino a raggiungere la stretta e quasi monoposto vetta del Boscasso. Saliti in circa 3.30 ore da Chialvetta. Gita che è piaciuta molto, con neve in condizioni accettabili, meteo perfetto, visibilità ottima e panorama spaziale! Ci siamo trattenuti circa 1 ora per ammirare il panorama, per i servizi fotografici e per la pausa pranzo. Poi ci siamo avviati in discesa, dove il gran caldo ha reso la neve a tratti inconsistente e in alcuni tratti piuttosto sfondosa, una discesa faticosa ma nulla toglie al piacere di essere stati quassù, il Boscasso meritava comunque! Nel giro di 2.30 ore siamo rientrati a Chialvetta. Oggi oltre a noi, un altro ciaspolatore solitario e una ventina di scialpinisti hanno deciso di salire questa montagna. Prima gita della due giorni in Valle Maira riuscita decisamente bene!
Bella gita e bella giornata condivisa con Alessandro, Fabiano e Mary, i soliti "camosci" genovesi che per questo weekend hanno scelto le nevi della Valle Maira, e abbiamo scelto bene direi! La discesa faticosa e poco piacevole avrebbe meritato solo 3 stelle, ma considerando tutto l'insieme, la valutazione complessiva rimane ugualmente alta, siamo scesi soddisfatti e ripagati della scelta fatta inizialmente!


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Problematico il parcheggio
quota neve m :: 1300
Super affollamento oggi al Boscasso,molti scialpinisti.Neve farinosa ,ma molto ravanata
Il problema principale è stato parcheggiare l'auto a Chialvetta ,per il resto tutto ok ,ottima pista di salita ,neve favolosa che ci ha permesso una veloce e divertente discesa .Per salire sulla cima è stato necessario aspettare il primo pomeriggio perchè prima c'era la coda nel ripido e delicato tratto finale .Giornata bellissima ,freddo al mattino ,niente vento e temperature più gradevoli in quota.Un saluto alla numerosa compagnia di oggi che comprendeva gli amici del Cai Mondovì ,Borgo S.Dalmazzo ,Busca ,Alba


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1000
Altra fantastica gita nella spettacolare Val Maira tra bella neve e tempo splendido, tutta ben tracciata dall'inizio alla vetta alla quale si ci arriva a piedi visto l'esposizione. Dalla vetta panorami stupendi a 360° e clima piacevole senza vento e dove pranzo, per poi scendere molto velocemente su neve polverosa in alto e poi piu' umida ma scorrevole. Consigliata e Buona Montagna.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: fino al bivio per chialvetta tratti di strada bianca, dopo è continuativa con un tratto ghiacciato al mattino
quota neve m :: 600
Traccia ottima, nella parte inferiore neve appena sufficiente per non toccare sulla stradina. Nel bosco aumenta gradualmente, tanta farina nella parte alta, traccia trincea fino in punta. al ritorno nel bosco la neve faceva un po' di zoccolo. Un po' di vento solo in cresta.
Boscasso non delude mai. poche macchine a chialvetta ( parcheggiato nella piazza). Bella traccia ripida nel bosco, dopo ambiente magico con neve fresca, polverosa e leggera. Nessun problema per toccare la vetta, traccia ben gradinata per gli scarponi. Le poche velature hanno reso il panorama ancora più suggestivo . Gran divertimento in discesa sulla massima pendenza nella polvere, meno nel bosco con un po' di zoccolo. Cari saluti ad Anna e Sergio con gli sci


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1400
Che dire, dopo 6 anni ritorno al Boscasso....meteo favoloso e bella traccia fino sulla cima. Purtroppo neve non delle migliori, con crosta non portante in alto e umidiccia in basso. Grande panorama dalla cima e breve salita anche sulla vicina Rocca la Verde.
Soltanto un paio di sky alp francesi.....a Chialvetta mezza Europa.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Qualche tratto ghiacciato ma non problematico
quota neve m :: 1400
Condizioni gita già ben descritte da diecimilapiedi. Neve un po' di tutti i tipi, per la maggior parte farinosa o con leggera crosticina ma mai sfondosa e ancora abbondante.
Aggiungo che gli ambienti e i panorami valgono il viaggio sino a qui. Splendida gita.

Con Filippo e Gian Mario che ringrazio per la bella giornata in compagnia e per avermi dato l'occasione di visitare questa valle. Alla prossima!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strada buona fino a Chialvetta, solo poche decine di metri ghiacciati
quota neve m :: 1400
Partiti con -6° e rimasti all'ombra fino alle 10, seguendo la buona traccia sulla destra idrografica; cielo leggermente velato al primo mattino, col sole che filtra debolmente, in rapido miglioramento nel corso della giornata. Venticello solo in punta, da cui il panorama è ampio.
Gli ultimi dieci metri sotto la croce richiedono attenzione, e anche il muro finale prima dell'anticima può essere più delicato con neve dura: oggi, grazie anche all'ottima traccia, non ci sono stati problemi.
Pranzo alla grangia Boscasso: portatevi una panca perchè non c'è da sedersi....

Con la gradita e gradevole compagnia di Monica e Gian Mario.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strade pulite fino al parcheggio
quota neve m :: 900
Partiti dal parcheggio alle 10.30 sperando invano nel miglioramento del tempo. L'itinerario attraversa un bel bosco fitto di larici per poi sbucare su una cresta panoramica. La neve era bella nonostante sia passata quasi una settimana dall'ultima nevicata.
Peccato per il tempo: white out in punta e qualche fiocco di neve tuttavia temperatura gradevole senza vento.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Tratti di strada bianca da Ponte Marmora in poi.
quota neve m :: 1400
Bellissima e fredda mattinata,decisamente piu'caldo al ritorno.Arrivando alle 08.20(tardi)a Chialvetta pensavo di trovare gia' tutto il piazzale occupato,ma a quanto pare i piu' partono ancora piu' tardi;quindi poche auto e mi incammino alle 8.30.Ottima la tracciatura di tutto l'itinerario con variante nel tratto finale:a dx classica con uscita al colletto posto a dx della croce,a sx con arrivo alla croce dalla parte dell'anticima nord.Arrivo in vetta alle 10.30,preceduto da tre scialpinisti veloci che mi hanno inizialmente raggiunto,superato e poi staccato.Gran panorama e clima caldo con totale assenza di vento,il quale non ha tirato durante la notte,infatti i pendii,fuori dalle tracce,eranno perfettamente intonsi e di strepitosa farina.Approfitto dunque di queste condizioni e mi decido finalmente a scendere nel Vallone Inchiaus(verso il Preit,pendio ripido agevole solo con molta neve fresca)per poi risalire al Boscasso,via anticima nord,sull'itinerario dal Preit,anche qui gia' ottimamente tracciato.Arrivato cosi' all'anticima nord(circa 2570mt,per arrivare al Boscasso occorre scendere di qualche mt al colletto sottostante e contornare da sotto la croce lato Chialvetta)alle 11.40,mi fermo a mangiare qualcosa e poi scendo sul pendio sottostante e in breve ritorno sulla via di salita fatta al mattino,quindi a piacere nel bosco fino a sbucare sul pianoro di Pratorotondo.Molta gente in giro e incrociato ancora gente che iniziava a salire dopo le 12.30.All'auto alle 13.30,con velature in arrivo.Ovviamente,dopo oggi,tutto ravanatissimo in lungo e in largo su questa gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strada bianca a tratti dopo Bassunra
quota neve m :: 1500
Stupenda Chilvetta. la neve c'è, non tantissima ma zuccherosa. Itinerario ben tracciato
Oggi Chialvetta ci ha davvero deliziati, paesaggio finalmente e decisamente invernale, -7 alle 9:30. parcheggio pieno. Tanti skialp ma anche racchettari, mi fa piacere. Ottima traccia, nella parte alta più spostata sulla destra orografica rispetto al solito, niente vento ( si è un po' alzato al ritorno alla macchina, dopo le 14). Cresta scalettata, panorama come sempre stupendo. In discesa una goduria, le neve fresca è leggerissima e divertente. tutto ok nel bosco, si scende bene con lunghe scivolate. Consigliatissima
Grazie ad Anna Garelli, la tenutaria della valle, per l'ottimo suggerimento


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strade innevate da Stroppo in su
quota neve m :: 1100
Vista la giornata festiva e il meteo ottimo, nonché la relativa notorietà della cima nel periodo invernale, speravo di trovare qualcuno con cui condividere la salita e il lavoro di battitura della traccia, e invece oggi ne è uscita una gita in solitaria.
Sono partito a piedi da Gheit, per evitare di percorrere in auto l'ultimo ripido tratto di strada per Chialvetta; da quest'ultima ho puntato su Pratorotondo, poco prima del quale ho calzato le racchette (comunque si potrebbe partire racchette ai piedi da Chialvetta, ma affiorano molte pietre).
Dal ponticello sul torrente ho seguito una traccia GPS che mi ha condotto in vetta, perché non vi erano tracce pre-esistenti (coperte dalla neve caduta il giorno prima). Battitura abbastanza faticosa per tutto il tratto nel bosco (10 cm di neve fresca nella parte bassa, anche 15-20 verso le baite Boscasso e fino all'uscita dal bosco), poi progressione più facile visto l'affiorare di placche di neve dura, alternate a qualche accumulo.
Canale finale facile, e ultimo tratto di crestina percorso per sicurezza con i ramponi. In vetta freddo, ma assenza di vento; ottimo il panorama.
Discesa lungo la traccia di salita.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1500
Giornata con tempo perfetto e temperature primaverili.
Pista battuta da Chialvetta in cima, si sale senza fatica, o quasi.Numerosi ciaspolatori e scialpinisti. Consigliata.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1500
Ciastre obbligatorie solo dopo il ponte di Pratorotondo.
Una bella gita, facile facile. Grazie alla traccia degli sky apl e di un ciastrista del giorno prima, siamo arrivati in cima al Boscasso senza troppo faticare. Poi, "zero vento" a completare una giornata decisamente fortunata. Sempre con Paolo fedele socio e amico. Se fate questa gita nei prossimi giorni, e ne avete voglia, portate un quaderno nuovo in cima. Un saluto a tutti e buone gite!


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
Giornata splendida con poco vento. Purtroppo nei giorni scorsi il vento ha portato via la neve nel tratto finale, peccato. Salito con il mitico Gabri (77 primavere) e incontrato quasi in cima Vilfredo e Chiara per la prima volta al Boscasso.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
Lasciata la macchina a Borgo Gheit, perché nonostante le termiche il recentissimo passaggio dello spartineve aveva creato una patina pressata su fondo ghiacciato che causava pattinamento delle ruote,siamo partiti direttamente dal posteggio di Chialvetta e ci siamo trovati a vagare e a battere nella boschina perdendo così tempo prezioso. Trovata la "retta via", a quota 2135 nei pressi di una baita in disuso scelgo di rientrare anche perchè ormai veniva tardi e la neve era diventata polenta, sceso direttamente su Viviere e raggiunto Chialvetta in attesa degli skyalp. Riassumendo, ambiente favoloso ma ormai siamo alla frutta.. e domenica ultima gita di corso..rakkette o racchettoni in spiaggia?
Daniela, Giulio, Luciano, Roberto


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada innevata da Stroppo-termiche assolutamente indispensabili
quota neve m :: 500
La Val Maira non tradisce mai,è una vera "Gardaland"per racchettari e skialp e la gita di oggi è stata la degna conclusione di un anno straordinario.
Gli alberi sono ancora carichi di neve e la salita è resa agevole da una bella traccia,anche se abbiamo toppato subito la partenza andando verso il Piutas,poco male fatto traverso e recuperato il giusto itinerario.
Concordo che BR è sopravalutato,la cresta è facile e siamo saliti in cima racchette ai piedi.
Davanti a noi solo tre skialp e incontro con la "tenutaria" della valle,Anna Garelli,presentazioni e piacevole scambio di battute,poi lei giù veloce e noi (un pò più lenti)sù.
Discesa veloce nella polvere.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 500
penso che da noi sta settimana le gite sono belle dappertutto e abituandoci bene, metto solo 4 stelle perchè i pendii non sono completamente vergini. Inoltre inserisco la gita per rendere omaggio agli amici che mi hanno fatto finire splendidamente il 2010 e speriamo che il 2011 vada ancor meglio...buona neve a tutti!
P.S: le bucce d'arancia sono una cosa seria...pensate che c'è persino della gente che fa pipi sulla neve!!!
Con stella, Mario, Simone e Cesare. Peccato che qualcuno doveva lavorare, ma ho dedicato parecchie curve.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strade sporche da Stroppo: termiche + indispensabili che obbligatorie
quota neve m :: 500
Gran bella gita di fine anno in una stupenda giornata.
Val Maira stupenda in questo periodo, in veste completamente invernale con boschi, creste e versanti completamente ammantanti e non spellacchiati del vento come più a nord. Valutazione BR forse un po' eccessiva perchè fino a pochi metri dalla cresta le pendenze sono tutt'altro che impegnative e la cresta finale, breve e un poco esposta si fa comodamente con le racchette ai piedi.
Comoda traccia di salita che percorre la mulattiera per Pratorotondo; noi l'abbiamo ravata da subito seguendo dal parcheggio, senza entrare in Chialevetta, una pista che saliva verso il Piutas invece che costeggiare il torrente, così abbiamo dovuto inventarci un traverso nel bosco per raggiungere il giusto vallone. Per la discesa abbiamo scelto il ripido pendio NO, di farina 00.
Oggi con il socio Renato.
PS ho letto che da tempo c'è chi segnala con fastidio l'abbandono di bucce di agrumi sulle vette immacolate (dovrebbero essere raccolte ma ricordiamoci che sono comunque biodegradabili), come la mettiamo invece con i resti di nastri americani e/o isolanti usati per fissare le pelli agli sci?

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1500
Bella gita il Boscasso, anche se le condizioni al momento non lo direbbero....in realtà a nostro parere è una gita da fare più in là nella stagione, non fosse altro che per il fatto che nell'80% della gita si è perennemente in un bosco all'ombra in questo periodo! Meglio farla a febbraio-marzo...detto questo la gita ci ha offerto quanto di meglio ha, ambiente selvaggio, solitario (solo noi due nel vallone del boscasso) e panorama grandioso dalla cima che sembra un piccolo pulpito di neve proteso verso le montagne.
La neve? meglio lasciar stare...nella prima parte fino a pratorotondo è praticamente una lastra di vetro unica che al ritorno o si spezzava sotto il nostro peso oppure ti faceva scivolare come un pattinatore...nel bosco neve dura rigelata, a tratti portante, a tratti meno, nella parte finale, l'unica al sole, tratti di neve durissima ventata e tratti di lastra di vetro, cresta invece farinosa che ci ha permesso di arrivare fino in cima tranquillamente (a me addirittura con le ciaspole ai piedi!).
In conclusione una bella gita in ambiente selvaggio e panoramico ma che ha bisogno di una bella nevicata e temperature adeguate per farsi apprezzare al meglio. Al momento consigliabile solo per il panorama, sconsigliabile con gli sci (meglio il cassin a quanto ci hanno riferito!).
In compagnia di mauro per un duo ciaspo-scialpinistico che funziona sempre...un bravo a lui per come si è districato nella polenta rigelata del bosco!
Un saluto ai ragazzi di pinerolo incontrati a pratorotondo!


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Chialvetta
quota neve m :: 1400
Bella traccia da Chialvetta fino alla cima,giornata spettacolare con vento freddo in vetta.Polvere nella parte alta ,neve piu' crostosa sotto la grangia Boscasso.
Un saluto allo ski-alp incontrato poco sotto alla cima.


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Dopo due domeniche di brutto tempo, abbiamo cercato di cogliere le “timide” schiarite pomeridiane previste per la giornata odierna nel Piemonte sud-occidentale, e con molta fortuna le abbiamo azzeccate! Comunque abbiamo iniziato la gita con una mattina nuvolosa calda-umida, poi nevicata copiosa e pesante fino alle 12,30 e poi vento forte e schiarite con prevalenza di sole-nuvole e grandi squarci di sereno, molto piacevole…. Tuttavia eravamo timorosi di trovare veramente poca neve. Invece l’innevamento è abbastanza regolare: da Chiavetta la mulatteria per Pratorotondo ha ancora qualche esigua traccia di neve, ma piuttosto e ricoperta dal ghiaccio, invece dal ponte di Pratorotondo alla prima parte del bosco ci sono 10-25 cm. di neve già in trasformazione, per cui si può già iniziare a calzare la racchette. Nella seconda parte del bosco gli accumuli sono consistenti (30-40 cm) con poco fondo fino arrivare in prossimità delle Grange Boscasso, dove in alcuni punti si sprofonda decisamente, con presenza di qualche crosta più o meno portante. L’ultima parte del bosco (più rado e ripido) e piena di accumuli, così anche nella parte superiore (pendi aperti) dove si arriva a 60 cm e più…, con presenza di fondo, ma la poca crosta che c’è non porta assolutamente… Nell’ultimissimo tratto, purtroppo il vento ha fatto i soliti sfaceli…, ed ha spazzato la parte rocciosa finale, di fatto avevamo intenzione di fare la direttissima alla Croce, ma niente! Tuttavia spostandosi sulla destra della cresta finale, c’è un pseudo canalino dove vi è un po’ di neve ventata fino alla sua uscita. La breve cresta si percorre con un po’ di sforzo ancora con le racchette (percorso misto: accumuli e roccette), fino a pochi metri della vetta, dove si tolgono le racchette e con un minimo d’attenzione si percorrono le ultime roccette della croce un po’ verglassate. Abbiamo dovuto ribattere traccia, ma l’abbiamo fatto un po’ male, più che altro, perché cercavamo un po’ di crosta portante, quindi non seguitele fedelmente... In discesa causa rasserenamento e caldo, la neve era molto pesante-umidificata, soprattutto negli accumuli (da cemento…), peccato perché era molto bella, certamente con un po’ di “trasformazione” le cose cambierebbero decisamente in meglio. Itinerario da tre *** un po’ forzate (vedi la neve), peccato, perché potrebbe diventare tranquillamente da ****: da tenere d’occhio, bellissimo ambiente; totalmente soli in tutto il Combal; comunque. consigliata.
Situazione in zona:
il pendio della direttissima del Boscasso (parete est) è ben innevato, ma è un po’ gonfio… (probabili lastroni nascosti…), anche il vallone del Cassorso sembra essere ben innevato, ma sicuramente ci sono placche e lastroni (ha sempre tirato vento nelle ultime nevicate), forse è ancora parecchio presto salire da questo versante, attenzione.
Ci è stato riferito al Posta tappa, che alcuni scialpinisti hanno trovato poca, ma ottima neve (firn) fino al colletto Vittorio da Prato Ciorliero (innevamento buono). Sembra esserci un più che discreto innevamento verso l’Auto Vallonasso e nel Vallone dell’Enchiausa.

Un grazie caloroso a Fabio President-Glucai, che si è battuto i ¾ del percorso…, grazie "tritafioca"!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Aperta la via di salita, sulla vetta solo io e Chiara. Farina dalla punta a Chialvetta.
Endrj

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 26/01/13 - ryoma75
  • 26/02/11 - giody54
  • 01/01/11 - ryoma75
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
    esposizione: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1494
    quota vetta/quota massima (m): 2589
    dislivello totale (m): 1095