Trois Freres Mineurs (Col des) da Montgenèvre

neve (parte superiore gita) :: Bagnata
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
partiti per rochers charniers dagli impianti su bella farina leggera. Salendo, la temperatura si è alzata molto, la neve è diventata molto pesante. Raggiunta la zona della Rocher tardi e con neve non sicura abbiamo deciso di cambiare meta, raggiungendo il colle. Scesi fino agli impianti su neve pesante, poche curve per non spingere. Ripellato per raggiungere l'arrivo della seggiovia, neve più sciabile ma tutta lavorata dai discesisti.
Saluto i soci: Chiara, Giulia, Margherita, Michela, Alex, Elio, Matteo, Paolo


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: Termiche
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal Village di soleil,qualche centimetro sulla stradina,da dopo l incrocio con la pista la situazione migliora.
Man mano che si sale la neve aumenta.
Bel sole con intorno nuvole, nonostante le previsioni abbastanza caldo,neve pesantina e umida,un po' di zoccolo e bel culo a battere traccia( ma Siam partiti tardi).
Dalla seggiovia noi ci siamo tenuti alti verso le piste per poi deviare a dx fin al colle su Dossetti,tracciato sicuro ma poco remunerativo,specie a scendere con questa neve era solo da spingere in traccia.
Molto meglio dalla seggiovia portarsi nel vallone che sale verso le Rocher charmiers e proseguire da lì.
Comunque una volta al colle ci siamo portati sulla spalla a dx verso le Rocher charmiers e da lì abbiamo potuto tracciare dei bei pendii intonsi in neve un filo pesante ma molto bella,da 4 stelle in alto.
Siam scesi sotto la traccia dei rochers e per canalini e sul piano rapidamente in traccia si arriva alla funivia.
Da lì breve scaletta per 50 MT e si riprende la pista poi sentiero per sci ai piedi alla macchina.
Bel vallone che non avevo mai visto in veste invernale.
Discesa sopra le aspettative visto il gran caldo salendo.
Meteo si chiudeva e qualche fiocco da venti sul tardi,speriamo ne faccia molta.
Alcuni han tracciato le Rocher charmiers e altri verso lo chaberton.
Lato piste han tritato tutto.
Gita abbastanza tranquilla e sicura fin al colle,per gli altri pendii prestare bene attenzione e partire presto ormai il sole scalda parecchio.
Con Adry,Caio e paul


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dalla macchina con ski nei piedi, saliti x la stradina, poi pezzi di pista di rientro, poi tracce di ski e ciaspole fino al colle, skialp che salivano allo Chaberton e Rochees Charnier, il tempo è stato clemente un leggero venticello gradevole, scesi dal vallon des Baisses con una bellissima neve, il mal tempo si avvicinava, speriamo in una nevicate nuova, anche se neve non manca.
Un saluto ai soci , MARIO- FRANCESCA-ALBERTO-FABRIZIO.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa ventata
note su accesso stradale :: //
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata molto fredda con qualche velatura e belle luci. Stradina dal Village du Soleil ben innevata. Al termine di essa vaga traccia fino al colle. In quest' itinerario prevale lo spostamento sul limitato dislivello complessivo. Aggiunta una breve ripellata fino al Col de l' Alpet e da lì bella discesa sulle piste. Si tratta in ultimo di un lungo passeggiatone con bei panorami. Osservata qualche frattura del manto sui pendi vicini al colle (destra orografica).
Marco Luca Righini, Lino Gioia, Giovanni De Rosa


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
note su accesso stradale :: Nn
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata non fredda. Salita su neve compatta con crosta da rigelo superficiale. Panorama splendido.
Discesa su neve compatta dura fino alle piste, poi in pistaaa!
Gli allievi della brigata alpina Taurinense sono saliti allo Chaberton, dicono di aver trovato neve bella senza pietre. Consigliata.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Passeggiatona da 13,5km a/r, un po' noiosa per metà, fino a quando si rimane nell'ambito delle piste. Seconda metà di salita un po' meno noiosa, ma nel complesso è una gita che vale la pena solo per il paesaggio. Come discesa, alle 13.30 abbiamo trovato neve portante, ma da non lasciarsi troppo andare. In generale piuttosto irregolare, ma senza fastidiosi sastrugi.
Nonostante il freddo della partenza (-6 alle 9.30) clima gradevole su tutto il percorso anche per assenza di vento.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: ventata
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Facendo attenzione si parte sci ai piedi , stada battuta per un buon tratto , poi aperta traccia fino al colle. Salendo molta neve tra quella caduta e accumulo da vento .

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
In salita sulla sterrata 3 brevi tratti senza neve; al ritorno tenendosi alti nel bosco se ne evitano 2. Sci ai piedi dal villaggio.
Con Maurizio e Mauro. Giornata molto bella con pochissimo vento. Prima parte della discesa dal colle neve non eccezionale, crostosa. Parte centrale fino alla partenza della seggiovia da 5 stelle. Risaliti di poco e tenendosi a destra bella. Buona parte della sterrata si evita tenendosi poco più in alto. Per fortuna sulla sterrata ha mollato il giusto. Visto un lupo solitario al centro del vallone che risaliva le pietraie.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: ventata
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata bellissima, la neve non è ancora primaverile ma non è particolarmente difficile da sciare, avesse fatto un po’ più caldo probabilmente sarebbe stata da quattro stelle

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Trovato tutt i tipi di neve, gelata, crostosa portante, non portante, umida,sasrugi, ecc., sopratutto in alto vento forte.
Comunque una gita ancora fattibile data la situazione.
Nessuno in giro, tranne due al Rochers Charniers, pochi sulle piste.
Con Marcello


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Ok
attrezzatura :: scialpinistica
Stradina innevata ma è una lastra di ghiaccio; più oltre la neve c'è ...ma non certo abbondante ....
come previsto giornata fredda e decisamente ventosa, raffiche e nevischio sempre più intenso man mano che si saliva , al colle, al riparo dei roccioni rapido cambio di assetto e via sospinti dal vento; neve di tutti i tipi, dalla crosta portante a quella sfondosa a quella sciabile, un po' di sastrugi in alto e sottili zone di accumulo ove si potevano fare anche delle belle curve; cercando con attenzione le zone migliori siamo comunque scesi decentemente percorrendo anche la stretta gorgia esistente parte bassa del pendio, divertente, meglio se con un paio di m. di neve in più; ci è stato permesso di usufruire della seggiovia dei Rocher Rouge e siamo così risaliti in cima alle piste del Col de l' Alpet e per queste, perfette e completamente deserte abbiamo fatto rientro alla base.
In compagnia di dieci temerari Evergreen.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Vista la scarsità di neve optiamo per questa gita in modo da sfruttare le piste per il rientro alla macchina. Il vallone di salita anche se percorso molte volte nelle diverse stagioni rimane comunque molto suggestivo. Oggi giornata fredda e ventosa con un aumento dell’intensità del vento nel pomeriggio come da previsioni meteo. Dopo aver raggiunto il colle ci siamo fermati alla casetta per il cambio assetto. Discesa su neve portante ben sciabile sulle purtroppo rare pendenze. Poi lungo traverso per raggiungere la stradina della pista dove abbiamo ripellato per circa un centinaio di metri per raggiungere il Col de l’Alpet ed incrociare la pista che scende dall’impianto di Serre Thibaud. In questo modo si evita il pianoro alla base dell’impianto nel vallone del Baisses e la stradina di rientro.
Oggi gita sci-escursionistica. Incontrati una quindicina di persone tra ski-alp e ciaspolatori. Con papà ed Enrico alla nostra prima gita insieme.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita al Col de
Trois Freres Mineurs da Montgenèvre
Come era nelle aspettative abbiamo trovato neve dura, crostosa, portante, sfondosa,gelata,ventata...
In salita non ci sono problemi.
In discesa, si cerca di portare a casa le gambe..
Comunque abbiamo fatto una bella gita per un gran panorama.
Quello meritava proprio.
Anche per l'ottima compagnia di:Marino,Davide,Marco,Silvano.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Speravamo i pendii fossero tutti già trasformati, ma non è esattamente così. Si trova di tutto: crosta infame non portante, crosta da vento portante, placche di farina compressa, ghiaccio, neve umida e quasi primaverile. Scegliendo un po' i punti migliori, complessivamente comunque buona. Bell'ambiente nella seconda metà che contrasta con la barbarie dello sci alpino poco sotto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Salita solita tenendosi però alti a sx sull'itinerario estivo. Discesa su stesso itinerario con neve a tratti portante, crostosam in alcuni tratti anche poverosa(....). Alla seggiovia salito al Col de l'Alpet e discesa su piste Chalvet fino all'auto.
Tempo (almeno quello) eccezionalmente bello.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dall'attraversamento della pista che scende al Villaggio Soleil . Oggi i gatti iniziavano a battere le piste. Sono salito tenendomi a sx evitando il Vallone des baisses per passare sotto la Crete de la Lauze . Scendendo su questo lato ho trovato la maniera di evitare la crosta sfondosa per sciare su 10 cm di neve riportata dal vento su crosta portante....con un po di attenzione si scende sci ai piedi fino alla strada asfaltata.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
L' idea era o lo Chaberton o la vicina Rochers Charniers ma partendo alle 7.00 a camminare abbiamo valutato che era troppo tardi perchè scaldava parecchio e abbiamo preferito una meta più veloce. Infatti alle 10.30 la neve su i versanti a Est/Sud est erano già polenta.
Parte alta molto bella gran divertimento su un tavolo da bigliardo.
Ambiente bello, viste moltissime valanghe di grosse dimensioni.

Anche se non abbiamo fatto un gitone è stata una bella giornata in compagnia del grande Igor !


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
allego il mio commento a quello di bagee, anche lui facente parte degli evergreen. Le tre stelle che ho inserito sono un po riduttive, ma le quattro stelle per me sarebbero state eccessive tenuto conto della variabilità della neve fra parte alta e parte bassa. Partiti presto e rientrati presto abbiamo goduto ancora di una bella giornata di sole con nuvole sparse. Il sottoscritto con altri tre scialpinisti non ha ripellato a bordo pista ma è sceso dalla stradina fino al parcheggio auto

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal Village du Soleil e seguito la stradina ancora sufficientemente innevata anche se nella parte iniziale qualche breve tratto comincia ad essere povero; buon rigelo su tutto il percorso; dal colle siamo ancora saliti un centinaio di m. per cresta sin sotto le rocce della Rocher Chernier; in discesa, scegliendo le giuste esposizioni, bella crosta portante, duretta ma con ottimo grip in alto, poi via via più morbida, sino a divenire primaverile sfondosa poco sopra l' arrivo della seggiovia del Rocher Rouge; qui abbiamo ripellato sino in cima alla seggiovia e poi rientrati al Village su splendide piste.

In compagnia di otto Evergreen e di un meteo più che clemente, con nuvolaglie vaganti, sole a tratti e qualche leggero sbuffo di vento


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 07,20 dal village du soleil e iniziato a scendere intorno alle 10,30 su un firn perfetto dalla prima all'ultima curva,anche la stradina reggeva ancora.Invece di raggiungere il colle viste le belle condizioni abbiamo risalito la spalla a dx e raggiunto le roccette della dorsale che scende dal Rocher Carnier...ne valeva la pena!
Con Lory.Salut.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ripiegato sul colle causa il forte vento. Rigelo buono. Innevamento sufficiente. Sciata divertente sino a 50 mt dal piazzale auto.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Partito presto per poter effettuare questa breve gita prima e godermi le discese in pista poi con nipotina e family che mi hanno raggiunto dopo.
In zona tempo splendido senza una nuvola, bella neve fresca e asciutta, pochissima gente in giro e ,come regalo finale , tante belle discese con Chicca.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Ormai l'inverno non esiste più e bisogna accontentarsi.
Su di qua la neve non era male anche se vecchia e ventata, scegliendo le zone più liscie si scendeva abbastanza bene, sembrava essere in pista.
La stradina che poi porta alla macchina invece è molto dura e verso la fine è molto più ghiacciata...
Speriamo nella neve nuova e che la farina non sia solo un ricordo

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Conviene partire dai condomini francesi soleil
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: telemark
Solo 3 stelle perché la maggior parte della gita è crosta infame. Comunque l'ottimo panorama smorza la discesa non proprio appagante. Con Luca che ha testato gli sci nuovi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo molto variabile. siamo arrivati con la presenza di sole. In seguito si è annuvolato e ha iniziato a nevicare. La neve era buona ma la discesa in queste condizioni non era delle migliori. Inoltre partendo dal Village du Soleil lungo il sentiero in diversi punti non vi era più neve. Oggi dodici "evergreen", otto sono saliti ai Rochers Charniers, il sottoscritto con altri tre hanno svoltato a sinistra per il Trois Freres Mineurs. Brindisi finale come al solito.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spettacolare, temperatura mai troppo calda e neve ottima, scesi all'ora giusta. Quasi tutti diretti verso lo Chaberton o Rochers Charniers ci siamo ritrovati solo in due sul colle con i primi pendii praticamente intonsi. Un saluto allo skialp incontrato lungo il cammino col quale abbiamo condiviso salita e discesa.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Salita molto bella, più escursionistica che da gran discesa, in un ambiente bellissimo in particolare l'ultimo tratto dopo le funivie.
Neve bagnatissima e pesante, per questo una volta ritornati vicino alle funivie siamo risaliti per poi scendere dalle piste di Monginevro, e fare qualche bella curvetta (sempre sul bagnato).
Da sconsigliare a snowboarder, molti tratti da spingere.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Calura infernale, soprattutto nelle conche riparate sotto il colle, poca gente sull'itinerario. Visto ski alpers salire al colle dello Chaberton e una coppia scendere, con belle curve, dal canale dei Rochers Charniers.
Discesa poco sciabile, con neve pesantissima dove gli sci affondavano. Rarissimi i tratti con neve che accennava a trasformarsi.
Ambiente sempre bello, sembrava di essere a fine aprile.
Salito con una tosta sci alpinista.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: buono
attrezzatura :: scialpinistica
3*. E' stata una gita esplorativa per vedere se si poteva fare qualche cosa di meglio in zona e per mantenere il già scarso allenamento.
Alle 8:30 a Monginevro c'erano -8° con 35-40 cm di neve fresca, di quella che scricchiola sotto gli scarponi, che è aumentata a circa 50-60 alla partenza della seggiovia sotto il vallone che porta allo Chaberton. Questo vallone è praticamente una sassaia come buona parte dei pendii superiori dei Rochers Charniers. La discesa è stata molto varia, infatti nei pochi pendii dal colle in giù la neve era bella e divertente, ma via via è diventata più pesante e le gobbe dei mammelloni erano ricoperte da insidiose pietre. Sotto il pianoro siamo stati sulle tracce di salita.

Con Bruno, Carlo, Franco , Giovanni e Giulio.
Un saluto a tutti gli amici


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Libero (se nevica non parcheggiare nel grosso spiazzo prima della stradina, viene usato dai mezzi spazzaneve come scari
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Neve gessosa su tutta la gita. Nei pressi del colle quella che rimane è ventata.
Vento medio-forte abbastanza costante da N-O.
Saliti leggermente sulla sinistra orografica (spesso tratti rocciosi/erbosi affioranti) e poi piegato verso la casetta vicino al colle.
Scesi nel centro del vallone, la neve è continua ma spesso affiora qualche pietra infame (il fianchetto esploso di un mio sci ne è la prova).

Prima gita SA1 Scuola Valli Pinerolesi!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Buono fino a Village du Soleil
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di un'ora.
Giornata “spaziale” di cui abbiamo lungamente goduto con sosta pic nic ai 2750 m della Crete de Rochers Charniers. Discesa alle 13 con ancora neve molto divertente. Rochers e Chaberton in super condizioni anche se quest’ultimo già pelato in sommità. Poca gente in giro. Oggi con Adelina ed i “Gemelli” con consorti.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nn
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte con gli sci a circa 100 m dalla macchina, buon rigelo notturno, salito lungo la pista e poi su crosta portante fino al colle.
Nessuno al colle.
Discesa, nella parte alta su crosta portante, meglio sui pendii a sudovest, fino alla pista, e poi di neve che iniziava a trasformarsi. Arrivato alla macchina alle 11.30.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strade pulite
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Essendo solo e volendo stare in zone sicure, ho deciso per quest'itinerario,purtroppo questa era l'unica zona dove era in atto la tormenta con nevicata dovuta al forte vento,raggiunto il colle e sceso subito per avviarmi verso zone più solatie..........Cima del Bosco,dove almeno c'era il sole

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok fino a monginevro
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partito dal village de soleil e risalito per un breve tratto la pista e poi sulla stradina con parecchie pietre affioranti.la neve diventa più consistente quando si arriva vicino alla partenza della seggiovia. Si arriva senza problemi al colle. Oggi bella giornata senza vento. Ho visto qualcuno verso il colle dello chaberton e diversi sulla rocher charnier. Sceso dal colle cercando zone con neve portante fino a raggiungere la stradina che sale alla fine della seggiovia (oggi chiusta per scarsità di neve) sul versante chalvet. Discesa su pista ben battuta ancora in buone condizioni fino al parcheggio. Ottimo allenamento da solo, ho incontrato solo quattro che scendevano.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strada innevata dalla dogana francese all'area sosta camper
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata splendida ma ventosa. Neve sufficiente solo perché in salita abbiamo seguito il vallone che parte da Monginevro (area sosta camper); giunti al colle, abbiamo optato per la calata verso l'arrivo a monte della seggiovia che sale dal vallone percorso in salita. In questo modo siamo scesi lungo le piste (CHIUSE) parzilamente battute, ma dove qualche sasso affiorava lo stesso.
Ci sono molti accumuli da vento lungo tutto ilpercorso e la neve è addirittura gessosa. Per calare da colle abbiamo addirittura dovuto spingere e andare di passo alternato. Solo dove affiorava la neve precedente (dura e quasi ghiacciata) riuscivamo a scorrere e prendere velocità.
Gita da 2 stelle per l'ambiente e il panorama. per la neve purtroppo siamo ancora al massimo a 1.

PRIMA SCIALPINISTICA DI GIACOMO super lanciato (ha battuto pista per un tratto dove lui galleggiava e noi - Marco, Sindy e io - sporofondavamo in discesa, permettendoci così di scivolare..!!)
Temperature molto basse. Percorsi 13,2 km


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
19esima gita della stagione..una bella gita con neve ben trasformata, tornando ho visto anche molte tracce dal colle dello Chaberton che sembra molto invitante!

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con un bel sole tiepido e un leggero venticello,man mano che salivamo il vento si faceva sempre più irruento, a 50 mt dal casotto talmente violento da impedirci di proseguire,tolte le pelli alla bell'e meglio abbiamo iniziato la discesa su una farina ormai pressata dal vento,molto gessosa e con grossi accumuli alternati a tratti scorrevoli,un pò meglio nella parte bassa,bella la stardina(vorrei vedere...è battuta e fresata!)
Con Lory e Pat.Salut


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita con gli amici Gianni e Cecco.Neve buona non sfondosa.Parte terminale in basso;la strada è diventata una pista ben battuta.
Giornata bellissima con aria fresca e sole caldo.
N'ambras a chi legge.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
attrezzatura :: scialpinistica
Partito molto presto dal Village du Soleil seguendo la stradina per lo Chaberton,salita fino al colle tracciata da ciaspole su neve dura,iniziato discesa dal colle alle 8,30 su neve ben dura e dolci pendii fino alla partenza della seggiovia Rocher Rouge,visto che la gamba c'era,ripellato e salito a Serre Thibaud,sceso fino alla partenza dell'Alpet e ripellato per salire allo Chalvet,sceso dalla nera dei 3 Fournerous e ripellato nuovamente per arrivare al Colle Alpet,sceso dalla nera che parte dal colle per ricongiungermi con la stradina che riporta all'auto.
In totale sono 2000mt di dislivello che, dopo la gita di ieri, sono tutto fieno in cascina.
In zona Monginevro meteo splendido.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: bene fino al parcheggio
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Salita lungo la stradina ben fresata al mattino per oltre un ora per poi tagliare su terreno aperto e su vecchia traccia fino oltre il colle sul cocuzzolo superiore dove il panorama é migliore. Gruppo misto con ciaspole e sci. Il gruppo con le ciaspole rientrano sullo stesso itinerario, con gli sci invece con un traverso ci siamo portati sui pendii comuni al rocher charniers su ancora buona neve primaverile cedevole parzialmente ma ben sciabile. Sui pianori non é ancora ben compattata. Ripresa la stradina oltre la partenza della seggiovia rientro scorrevole e veloce alle macchine.
Grazie alla compagnia di Giuseppe, Giordi, Montse, Giovanna, Roberta, Fulvio e Fabio.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata di sole. Tanta neve già trasformata e cotta al punto giusto. L itinerario ha uno sviluppo molto lungo e poca pendenza, forse una gita più adatta alle ciaspole. Segnalo che la traccia più recente non é corretta, termina almeno un paio di chilometri prima del colle
Con mia moglie Norma sempre più lanciata skialper!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Come detto da altri, presenti tre grosse valanghe sulla stradina/pista che rendono difficoltoso il transito più molte altre di varie dimensioni da tutti i pendii a qualsiasi esposizione (Chaberton, Trois Scies, Pic du Lauzin...).
La stradina è ancora ben innevata e partendo/tornando presto è sciabile senza spingere, tranne il tratto in cui è ostruita dalle valanghe, ove si è costretti a scendere verso il greto del torrente, un po' ingaggioso. Non fosse stato per questo, avrei messo 4stelle: in alto è un velluto!! Paradossale che in una stagione come questa, con tanta neve e circa 20 gite fatte, abbia fatto la sciata più divertente proprio sugli insipidi pendii del Vallon des Baisses...
Partito per il Pic du Lauzin, ho desistito perché i pendii erano loschi, magari più avanti: con 3 gite in 5 giorni ho già di che essere contento.
Da solo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Ho ripreso con questa scialpinistica le gite con gli evergreen. Oggi eravamo in cinque: Alberto, Vittorio,Gianni,Maurizio ed il sottoscritto. Nella gita inserita da Julius domenica scorsa non compariva segnalazione di slavine; ebbene oggi ne abbiamo incontrate tre lungo il percorso,alcune di notevoli dimensioni (vedi foto) che rendevano il passaggio un po problematico. Le tre stelle che ho inserito come giudizio sulla sciabilità sono anche eccessive in quanto nella parte alta la neve era trasformata e sciabile ma da metà percorso in giù si sprofondava per la neve resa molto molle dal gran caldo. Siamo partiti alle ore 8, avremmo dovuto salire ben prima per trovare neve sciabile anche sotto...

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: snowboard
Sarebbe stata anche da 5 stelle se fossimo arrivati al colle ma dal momento che siamo partiti troppo tardi ed era la prima gita con gli sci d'alpinismo per la mia compagna Manu, ci siamo fermati 150 metri sotto. Come prima prova generale poteva bastare! Ambiente stupendo, giornata calda e neve primaverile perfetta. Brava Manu!!!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi la classica gita fuori porta di Pasquetta,non é stata 1 gran che...1 stella giusto x la compagnia e x l'ambiente. x il resto solo crostaccia,x carità neve c'ené in quantità industriale deve solo assestarsi...visto parecchi sullo Chaberton,il pendio dal colle in su é tutto ben coperto e spazzolato,ma dal colle in giu...non mi pronuncio...1 anima anche su Rocher Charnier,e anche li...và bè!é andata cosi!aspetteremo tempi migliori (se verranno!!!)giornata comunque velata e gran freddo! bel pasce d'Aprile...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Forse sarà per il battesimo degli sci nuovi, ma 4 stelle ci stanno. Non ci sono quasi tracce, si trova neve farinosa e qualche crosta portante, ben sciabile. Gita consigliata anche per l'ambiente spettacolare.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con aria "frizzante"(-13),risalita dal colle la spalla del Rocher Carnier fin dove si può.Belle le prime 10/15 curve in farina pressata dal vento,poi neve "cartone"fino all'impianto,di li su pista battuta.Salut
Con Lory


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Neve recente, a tratti crosta morbida, comunque sciabile. Ambiente e giornata molto belli, freddo accettabile. Si tratta comunque di una gita con molto sviluppo e poca pendenza.
Con Golosello ritornato all'uso delle pelli...


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal villaggio; strada ben innevata e battuta; dalla partenza della seggiovia neve intonsa e abbiamo battuto traccia. Dal colle risaliti lungo la Crète des Charniers fino a quota 2755. Di qui grande discesa su neve intonsa, farinosa, dura e solo in qualche breve tratto cedevole ma senza problemi. Alle 9 temperatura di - 14.5; in alcuni tratti il freddo ci ha fatto patire ma al colle senza vento si stava benissimo; sempre sotto zero. Con Luca, Mauro e Paolo; ambiente spettacolare, grande scilpinistica.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti verso le 10.00 da poco sopra il parcheggio dei camper, sulla stradina che inizialmente non è battuta ma a tratti è bella fresata comunque non aperta alla discesa (lateralmente qualche canale potrebbe scaricare). Abbiamo sfruttato fino in fondo la pista battuta per poi girare a destra e tracciare fino al colle. Giornata spettacolare e leggero venticello solo in cima. Discesa su ogni tipo di neve dalla farina alla neve pressata alla crosta portante e no. Si arriva comunque agevolmente fino alle piste. Abbiamo ripellato e risalito circa 150 m di dislivello per arrivare al colle dell'alpet ( arrivo della seggiovia di serre thibaud). Discesa sulle piste con qualche taglio su neve farinosa fino ad incrociare la stradina vicino al villaggio de le soleil e arrivare comodamente al parcheggio. Solo noi nel vallone di baisses. Dislivello cumulato di quasi 900 m e sviluppo di solo andata di 6.5 Km.
Con l'ottimo ma troppo veloce compagno di gita Rodolfo.



[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gita mista con il mercoledi': 40 circa con racchette, io con sci, in 11 in cima.
Impianti aperti al Monginevro, solo parzialmente lato Chalvet.
La meta doveva essere la Dormillouse; rinunciato per rischio 4 e per la presenza di numerose valanghe; non ne avevo mai viste cosi' tante!
Per la prima meta' ho tallonato 11 alpini con gli sci, poi sono scesa nel vallone dove andavano i miei compagni di gita, che in realta' hanno sbagliato perche' hanno fatto un giro piu' lungo perdendo quota, per arrivare poi allo stesso colle.
Farina stupenda.
Per i numerosi saliscendi (senza contarli il dislivello e' solo 810 m) mi sono tenuta pelli e tallone sganciato la prima meta' della discesa.
Senz'altro si potevano fare delle belle curve dai 2.100 in giu' nel bosco, ma essendo da sola, ho preferito seguire la strada.
Giornata limpida e con vento freddo, bel panorama, in particolare sul Pic de Roquebrune.
Grazie al gruppo per la piacevole giornata.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
partito da Monginevro, risalito allo Chalvet e sceso nel vallone che scende dal colle, raggiuntolo son poi sceso lungo la classica su Claviere per poi raggiungere la partenza x lingue di neve lungo la pista da fondo. meteo stupendo.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Village du Soleil sci ai piedi dalla macchina, non so per quanto ancora la stradina rimanga interamente innevata. Iniziata la discesa alle 11, la mattinata non sempre soleggiata ha pregiudicato la qualità della neve, che nella parte alta non ha mollato facendo percepire le tracce precedenti, bella e suggestiva la breve gorgia che si trova prima di arrivare al piano della seggiovia. Con Francesca soddisfatta della gita.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Malgrado il caldo la neve e' bella ed abbondante. Siamo saliti un po' a dx del colle, sulla cresta fino alle rocce sotto i Rochers. Giornata spettacolare.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: nn
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi da solo perchè domani ho degli impegni.
Cercato gita tranquilla.
Tempo splendido e temperatura ideale. Ho fatto un pò di pennichella al riparo di una roccia. Si stava benissimo.
In discesa trovato neve di tutti i tipi: crosta portante e non, ventata, dura ed anche dei pezzi già trasformati.Tutto comunque ben sciabile.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata molto bella, caldo primaverile.
Gita indovinata, visto i tempi...
Cercando di evitare i punti dove il vento ha lavorato si trovano tratti decisamente belli con neve "primaverile" lungo tutta la discesa. Stradina ben battuta dai gatti si arriva comodamente all'auto.
Oggi con Laura, Dilva, Dorella, Massimo, Marco e Maya.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata e molta neve, ma brutta, almeno su questo itinerario. Superati gli impianti da sci la neve fuori dal battuto è molto varia: crosta non portante, crosta portante (Poca), farina da accumulo (Ancora meno). Manto nevoso molto lavorato dal vento in questo vallone. In generale difficile da sciare.
Sono arrivato fino al Clot de Fonds, quota 2444, causa gambe che oggi non ne volevano sapere di continuar oltre.
Oltre gli impianti qualche traccia, ma nessun altro oggi. Rochers Charniers e Chaberton mi sembravano intonsi dopo una sbirciata con il binocolo.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti dal parcheggio poco sopra l'area camper, dalla stradina sci ai piedi. Salita per oltre metà della gita sulla pista ben battuta di rientro da serre thibaud nel vallone di Baisses. Abbandonate le piste si sale seguendo il pendio cercando di non fare su e giù fino al colle. Giornata strepitosa, calda e senza vento. Discesa sul fuori pista meglio del previsto, abbiamo tagliato in diagonale tutto a destra per arrivare alle piste senza risalite. Neve su crosta ventata portante e tratti primaverile fino alle piste e poi bella sciata sino al parcheggio. Solo noi due su questa gita.
Con Rinaldo.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal parcheggio dopo l'area camper,innevamento abbondante lungo tutta la stradina(battuta traccia),verso il fondo nell'unico punto pericoloso attraversato una mega valanga,immagino che sia stata appositamente staccata x bonificare il versante.Giunti in prossimità della seggiovia "rocher rouges"visti i pendii carichi decidiamo di cambiare itinerario e seguendo l'itinerario della pista(non battuta)ci siamo diretti verso la stazione a monte,anche in questo caso si taglia un pendio potenzialmente pericoloso,ma già bonificato,dal colle ci siamo ancora diretti verso l'arrivo dell'impianto "serre tibaud".(freddo cane)Tolte le pelli giù diretti fuoripista(pendio sicuro e già super tracciato)su una farina da 4 stelle,deviato a sx dello skilift(chiuso)per ampi pendii sicuri e poco tracciati su farina da 5 stelle,dopo la partenza dello skilift giù per il bosco di pini(divertente!!solo qualche altra traccia)fino a sbucare su ampi pratoni sempre su ottima farina fino al parcheggio camper.La zona del Monginevro ha un'innevamento invidiabile,penso che valutando bene le zone ci sia da divertirsi parecchio.salut
gita in (ottima)compagnia di Lory(ovviamente),Pat Giorgio e Giorgio R.(con la sua attrzzatura "vintage",camicia Carlo Mauri e pettorina!)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strade pulite
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partito da Claviere dalla base della seggiovia di Mt. Quitane (chiusa).Nonostante l'ora tarda(11:00) neve gelata fino al colle, causa il sopraggiungere della prevista perturbazione. Visti numerosi ski-alp sia verso il colle Chaberton che verso il Rochers. Nessun problema di nebbie, ma visibilita' pessima per la cattiva e fastidiosa luce soffusa che appiattiva tutto.
Quantita' neve : 2/5 fino al pianoro degli impianti, poi 4/5 ( innevamento omogeneo pochissimo lavorato dal vento).
Qualita' neve : 2/5 in alto,troppo dura e a volte un po' grutuluta(sceso h 12:30),3/5 sotto i 2100, dove invece era riuscita ad ammorbidirsi un po.
Con Claudia 4wd.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata splendida, ottimo rigelo notturno, discesa su neve fantastica, cosa pretendere di più?
oggi con Bruno

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1100
come doveva essere .... giornata spettacolare però alle 11 al colle erano 13°C. In discesa grazie alle pendenze non pazzesche cela sela toglie senza problemi in una crostett-paut-farin-ventata , se si riesce a prendere la pista(oggi chiusa) che va a finire sulla stradina ci si può anche divertire.
Trovato sufficientemente lungo a stare dietro a Paolo in salita e un monumento da erigere a Cristina per la sua pazienza (lei sa il xchè).
p.s. in tre sono saliti verso il Rocher e scesi nel canalino .... a loro è andata bene però ....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
Bellissima giornata,-8 alla partenza poi caldo in salita,vento nullo al colle.In discesa su tutte le esposizioni neve primaverile ricoperta da placche di neve riportata dal vento nei giorni scorsi che ha già fatto crosticina,alcune placche più spesse di neve gessosa.Tre stelle perchè è comunque sempre sciabile.In ogni caso quand c'alè crusta a l'è nen bela!Salut

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600
Ho fatto il vallone del Baisses passando per la stradina che oggi era tutta rovinata dai cingoli del gatto. Piste su questo versante chiuse. Bellissima giornata ed il vento forte solo al colle. Salito da solo. Da dove si abbandonano le piste ( zona seggiovia) la neve per un tratto é crosta ben portante e dura, man mano che si sale diventa crostosetta e non portante. Discesa con molta cautela nel tratto crostoso e poi nessun problema. Arrivato nella zona impianti ho ripellato e salito fino al col de L' Alpet ( arrivo seggiovie) e sceso su pista versante Chalvet, con poca gente. In alto neve dura e in basso neve già marcetta ma ben sciabile. Tolto gli sci ancora 400 m lineari di portage per la macchina. Bel giro al di sopra delle mie aspettative. Visto un branco di Camosci e due scoiattoli.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
Bella giornata , fresca in salita caldo in discesa. FIRN MORBIDO magnifico dalla cima alle macchine.
6 EVER GREEN insieme fino alla base dei ROCHER CARNIER, poi DINO RENATO eGUIDO sono salitiin cima , SERGIO MIRELLA BEPPE hanno proseguito per il meno faticoso COLLE TROIS FRERER MINEUR. Tutti soddisfattissimi


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Partiti dallo slargo dopo il parcheggio camper di Monginevro,neve continua dalla prima curva dopo la sbarra.Iniziato la discesa alle 11,15 su un firn perfetto su tutte le esposizioni,leggermente più cremoso nei versanti a est,leggermente più consistente su quelli a ovest,ma sempre perfetto fino in fondo stradina compresa!!Sicuramente consigliabile nei giorni a venire anche perchè l'innevamento è ancora abbondante.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Sono partito tardi da casa e dal parcheggio del village du Soleil alle 10.40. Salendo ha nevischiato per almeno 15 min. poi si è aperto ad intermittenza ed ogni tanto si sentiva il vento. Salito lungo la pista sulla stradina con 10 cm di polvere e l'ho seguita fino in fondo dove gira a sinistra per il col dell'Alpet ed io sono andato a destra. Da quì in avanti 20-30 cm di fresca tutta da battere senza faticare tanto, era abbastanza leggera! In poco più di due ore al colle. Discesa divertente anche se la neve era lenta, con poca pendenza che costringeva a spingere ogni tanto per risalire in alcuni punti. Raggiunte le piste bella discesa e la neve nella parte bassa dato il caldo era già marcetta.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
Dopo la sfortunata parentesi sull'Etna, caratterizzata dalla tempesta perfetta, finalmente un fine settimana soleggiato. I pendii del vallone di Rio Secco sono ancora belli carichi, da qui la scelta dell'usato sicuro, e cioè di una salita tranquilla ma sempre carina come i Trois Freres Mineurs.Trovato pochissime persone sull'itinerario.In alto neve farinosa pesante ma molto guduriosa, poi tratti di crosta da vento, di farina pressata, di primaverile, insomma di tutto ,di più.
Fra qualche giorno i versanti a sud saranno a dir poco spettacolari.
In compagnia del fortissimo Marco e della bravissima Elisa, specialista in telemark.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1000
giornata fredda, neve vergine dalla seggiovia quota 2100. In discesa farina impalpabile su fondo vario, comunque molto piacevole

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
partenza alle 06,40 con ottimo rigelo notturno.
raggiunta una alevazione con ometto ma non quotata sulla dx (salendo)del colle,100m circa in più di dislivello.
Iniziato la discesa alle 10.00 su VELLUTO spettacolare fino alla stradina.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
partiti dalla macchina alle 8,00,iniziata la discesa alle 10,00 circa su un firn da antologia sulle esposizioni est,ancora leggermente dura sui pendii esposti ad ovest(rimangono in ombra coperti dalla muraglia chaberton-rocher carnier)tuttavia sconsiglierei di scendere molto più tardi.parcheggiato l'auto appena dopo l'area camper si mettono e tolgono gli sci x 4 volte,molto meglio partire dal villaggio del sole.
soli per tutta la gita io,lory il cane e una quantità industriale di marmotte!


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
Il gelo notturno ha asciugato la neve di superficie, trasformandola in zucchero leggerissimo! Peccato solo che la moderata pendenza e il lunghissimo trasferimento non facciano godere appieno di questa neve. Risalito sulla strada di servizio degli impianti per godere di un canalino all'ombra di farina super!.
Sotto i 2000 attenzione a qualche pietra nascosta, poi sulla stradina di rientro tutto ok.
Complimento a Francesca con le ciaspole! doppia fatica per lei che affondava molto più dei miei sci.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
Impensabile questa gita a maggio.. Siamo partiti alle 6h30 dalla sbarra sopra il Village du Soleil. Neve bella dura, ma sapevo che non sarebbe durata! Dal colle abbiamo iniziato la discesa alle 9h30 su firn perfetto! pendii dolci e praticamente immacolati su una neve trasformata da cinema fino alla bergeria a quota 2000mt! Ho ripellato per salire fino al Col de L'Alpet per fare un ulteriore bellissimo pendio est un pò più ripido, a lato della seggiovia. Si tolgono gli sci nel bosco, a circa 10' dall'auto. Vietato scendere oltre le 10h30, a meno di non stare in pendii expo nord.
Ancora tantissima neve, ma oggi e domani il sole darà una bella botta..
Avvistate circa 20-25 persone a tritare lo Chaberton!
Gita in compagnia di Francesca ciaspolina!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 1500
A Torino pioveva, partito tardi, su addirittura quasi bel tempo;volevo andare al Rocher Ch. ma il canalino è troppo carico di neve umida e pesante ;appena sotto la slavinetta bassa al primo accenno di traverso ho sentito la neve "cantare" al che ho lasciato perdere a q.2800; fino alla seggiovia neve umida ma farinosa molto ben sciabile, la stradina si fa bene ed è senza pietre tranne che in una curva esposta al sole

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
Confermo i giudizi delle precedenti relazioni: la neve fresca pero' con il sole ormai alto sull'orizzonte tende ad appesantirsi velocemente, anche se alle 11,30 al colle c'erano -6.3 c° e un vento teso fastidioso che aveva gia' pelato tutti i versanti sopravento ( disastrato completamente il pendio dello Chaberton gia' da sotto il colle omonimo) .
poche curve in discesa , 3 stelle piu' che altro per l'ambiente.
Con Claudia 4wd


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
concordo con quanto scritto da PManenti sulle condizioni della neve, in realtà però la dicitura: recente leggera/asciutta non è molto corretta, è vero che ha nevicato la notte scorsa ma la neve era abbastanza umida e pesante, tale da rendere la discesa una continua spinta in avanti con i bastoncini sfruttando le tracce di discesa

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
Paesaggio tipicamente invernale, 30 cm di neve recente già a partire da Claviere.
Battuto traccia fino al colle.
Grandi cornici ed accumulo di neve sui pendii esposti ad Est.
Preferito non rischiare la salita del ripido pendio che sale alla Rochers Charniers, anche se sembrava ben innevato non sapevamo cosa ci fosse dopo, infatti tutte le creste esposte ad Ovest erano senza o con poca neve a causa dell’azione del vento.
Molto bello l’ambiente, ma poco adatto, nelle condizioni attuali, ad una gita di scialpinismo.
La consistenza della neve, quella recente più quella riportata dal vento, rendeva quasi impossibile sciare, tranne in pochi ripidi e brevi pendii, abbiamo sempre dovuto spingere … oggi, la gita era più adatta alle ciaspole.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1800
La nevicata notturna e gli ultimi fiocchi caduti al mattino hanno uniformato la qualità dei pendii permettendoci una piacevole e divertente sciata anche se la temperatura non particolarmente fredda ha fatto si che gia alle 11,30 la neve cominciasse ad appesantirsi.Innevamento buono sino alla macchina;partiti da Montgenevre parcheggio club du soleil.

Con Rosy e Sergio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Sono arrivato più in alto del colle, sotto il canale che porta al rocher charnier per vedere se era fattibile la salita dal colle ma sono tornato indietro per mancanza di tempo. Discesa non divertente fino alle piste per neve di ogni tipo: crosta di rigelo portante e non portante, trasformata e non trasformata che sfonda. Nel complesso una bella sgambta per il lungo sviluppo.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Per la verità la meta era la chalanche ronde e, in partenza, il sole e l'assenza di vento uniti ad una ventina di cm . di neve fresca facevano ben sperare... poi arrivati al colle il vento, la nebbia e la tormenta con visibilità come in una bottiglia di latte ci riducevano a più miti consigli. dietro front in una neve che man mano diventava più molle. finale in una specie di polentina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Ottima neve su tutto il percorso con qualche centimetro di neve recente, al mattino abbastanza dura, scesi verso le 12,30 con neve cotta al punto giusto.
Pochissima gente


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
Discreto innevamento lungo tutto il Vallon des Baisses.
Inaspettato rigelo notturno, contrariamente alle alte temperature di questo giorni.
Alle 7:30, quando sono partito, neve molto dura.
Sceso alle 11 con neve primaverile rinvenuta al punto giusto.
In buone condizioni anche la Rochers Charniers, come pure lo Chaberton dove, tra lingue di neve, sembra essere possibile raggiungere l’omonimo colle in continuità.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1700
In realtà, sotto la seggiovia, ho piegato a sx ed ho risalito il pendio fino all'arrivo della seggiovia (2450 mt circa) poi, dubbio se tornare a Monginevro per le piste chiuse dall'altro versante o godermi il pendio appena risalito: circa 300mt di dislivello di polvere (esposizione Est). Ho scelto l'ultima opzione! polvere soffice molto bella! Peccato il monotono rientro lungo il vallone di salita con tratti da spingere..
Gitarella di ripiego causa poco tempo a disposizione. Altre foto su
PS: venerdì 30 alle 21, serata RIPIDO! con Enzo Cardonatti e Federico Negri in Alessandria! Maggiori info sempre su
Ingresso gratuito! Vi aspetto numerosi!


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di ripiego per il meteo incerto. Il vento ha lavorato parecchio e alla partenza manca un po' di neve. Si sale comunque agevolmente ma per la discesa è meglio scegliere le piste per la presenza di pietre affioranti o nascoste sotto uno strato di neve polverosa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1800
Nebbia, freddo, vento, neve e un'ora di sonno in meno per l'ora legale! Si parte con gli sci in spalla per circa 10 minuti, se non vogliamo rovinare l'attrezzatura sulle pietre, che la nevicata in corso ha appena nascosto. Questa sarà la caratteristica di tutta la gita, cioè sotto la neve appena caduta (dai 5 ai 20cm, almeno tra le 9 e le 13), piuttosto pesante, si trovano o massi o ghiaccio verde, residuo delle gelate dei giorni precedenti. Ultimo pendio fatto con i coltelli, perchè gli sci non hanno nessuna intenzione di tenere, appena toccano il ghiaccio sottostante. Un disperato tentativo di dirigerci verso il Rochers Charniers si infrange, dopo una risalita di 100m scarsi, contro un muro di nebbia, che rende pericolosi i successivi canali pieni di massi nascosti dalla neve recente. La gita finisce con un panino alla "capanna" del colle. La discesa, con visibilità scarsa, risulta difficoltosa per il ghiaccio verde sottostante (e a tratti affiorante) e per le numerose cadute dovute alle pietre.
Piacevole finale con risalita verso il Col de l'Alpet effettuata sfruttando la magnanimità dei francesi (!!) che ci consentono di utilizzare gratuitamente la seggiovia. La successiva discesa, in parte su pista, ci risparmia un bel po' di soletta degli sci!
Con Michele, Marco e Giandomenico


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
polvere da 5 stelle.....che scendono a tre a causa della scarsa visibilità e delle pietre nascoste dalla nuova nevicata
consigliabile solo a chi vuole risalire al col de l'alpet (con seggiovia o pelli...fate voi) per scendere sulle piste, che oggi si presentavano vergini con 20 cm di farina!
sulla stradina avremmo tolto gli sci per almeno 30'.

un saluto alla simpatica cagnetta di loryefranco che pur affondando nella polvere, si è divertita con noi a disegnare i pendii intonsi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
come già relazionato la neve fresca,fantastica da sciare nella parte alta,ricopre le moltissime pietre della parte bassa.noi(io lory e i g.a.s.a.t.i. del cai di chivasso,abbiamo scroccato un passaggio sulla seggiovia e quindi ci siamo goduti una magnifica discesa su piste,salvando le nostre beneamate solette.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1800
salito sotto una fitta nevicata con luca,marco.neve farinosa ma con scarsissima visibilità.alcuni tratti appena coperti nascondono parecchie pietre tutto sommato una bella sciata conclusa con scrocco alla funivia nel piano, con ottima sciata su pista fino a monginevro

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: pulito ma nevicava
quota neve m :: 2100
Gita fatta sotto una fitta nevicata e leggera tormenta, che ha messo una spanna di neve inconsistente su il trasformatone sottostante. A tratti anche molto bella, peccato la scarsa visibilità. Traditrice la neve nuova verso il fondo in quanto copre i sassi dove fino a ieri si toglievano gli sci: ho devastato le solette al primo incontro col fondo.
Continuava a nevicare, se si appesantisce o ispessisce più di tanto la neve nuova, visto il fondo gelato, può diventare pericolosa ...
Oggi si dovevano fare una quindicina di minuti in salita e discesa con gli sci a spalle, domani ....
Partito da solo, ringrazio vari amici che conoscevo solo di vista incontrati lungo la via e che mi hanno fatto compagnia scendendo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
quota neve m :: 1900
partiti alle 8.00 con cielo terso e temperatura introno allo zero. bella salita prima nel bosco per la stradina per 15 minuti a piedi - poi dopo la le seconda seggiovia, in ambiente aperto e selvaggio accompagnati da un gruppo di camosci a poche centinaia di metri. neve piuttosto dura che ci hanno sconsigliato la salita al rochers chanier ma abbiamo puntato alla quota 2780 altrettanto gratificante per il panorama ed i belissimi pendii in discesa. scesi intorno alle 11.00 con neve che non ha mai mollato fino alla macchina ed il cielo ha iniziato a velarsi. ottima scelta.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
quota neve m :: 1900
..le 3 stelline sono per via della neve, questa mattina ancora durissima, peccato; con Mark siamo saliti ancora 100/150 m. ad una spalla evidente ad est del colle q. 2780 su pendii molto belli, consigliato.La meteo, purtroppo non sbaglia più ed alle auto nevischiava..

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: nessun problema fino al villaggio beau soleil di monginevro
quota neve m :: 1900
Solo 15 min. sci a spalla poi neve continua. non so dire quanti gradi ci fossero oggi alla partenza ma il freddo era intenso. il tutto condito con un venticello debole ma freddo. Naturalmente la bella neve dei giorni scorsi ha gelato e non ha mollato quasi niente.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1800
Partiti tardi, alle 10,15, visto il meteo incerto del mattino. nella notte sono venuti 5cm di farina fresca non sufficienti a coprire del tutto i solchi scavati ieri da chi e' sceso tardi.
Clima per fortuna completamente rinfrescato dall'avvezione fredda di origine artica che ha rigelato tutto il possibile.
lo Chaberton e' disastrato, il Rocher Charniers sta un po meglio: abbiamo visto salire un gulliveriano , tanti saluti : oggi un po' a malincuore ci siamo accontentati del colle, ma al terzo giorno di gita con mal di schiena poteva bastare.
Mi sembra solo un po' ottimistico il suo giudizio sulla qualita' odierna della neve ( almeno per la parte comune): " non esiste neve brutta ma solo cattivi sciatori" cosi' io sapevo. Sicuramente vero, la mia tecnica di discesa lascia pure a desiderare, ma senza pretendere nulla ho trovato molto di meglio tante altre volte.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Blitz in mattinata. Giornata splendida. Discesa iniziata alle 11 ma sarebbe meglio scendere anche prima. Neve comunque ancora soddisfacente. Moltissima gente saliva ai Rochers Charniers. In salita gli sci si portano circa 15 minuti (dagli alberghi oltre il parcheggio camper di Monginevro).

[visualizza gita completa con 1 foto]
Gita in ambiente splendido e con giornata splendida e tropicale! Scesi troppo tardi e sci-nautico. partiti in 8: Marco,Luca,Ricu, Enri,Fede, Silvia, Silviaed io. Fede Ricu ed Enri andati su rocher.. grande slivia (flower) nella sua prima skialp! Finalmente ho condiviso con lei lo spettacolo dello skialp (in tutti gli aspetti...vino incluso).
Ciao DAx

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
gita da 10 e lode!.partiti con una giornata magnifica, molto calda con totale assenza di vento anche in cresta. pensavano di trovare meno neve e invece sorpresa delle sorprese ...c'e ne ancora abbastanza; le condizioni meteo favorevoli di questa settimana hanno reso il manto nevoso perfetto; visto parecchie valanghe e cornici su creste, ma con un po di occhio tutto sembrerebbe alquanto sicuro.
ottima discesa su neve da urlo! rifatti dopo la gita scandalosa in valle Stura poco tempo fa! il firn alla fine lo trovi cazzo!! Indovinate un po chi dobbiamo salutare e ringraziare??!!...I Pragelatesi Ovvio! Pez e Arlin.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Veramente volevamo salire le Rochers Charniers ma un pò perchè era già tardi ma sopratutto per il gran caldo che ci ha squagliati, così ci siamo arenati miseramente su una spalla sopra il colle,comunque la neve era stupenda e il pamorama superbo.
la vetta mi è mancata un pò ma tosto ci ritornerò,chi non ne ha avuto la mancanza è stata Jolie,lei privilegia i rapporti umani e la compagnia e se è gastronomica tanto meglio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
parcheggiata l'auto dopo il parcheggio camper del monginevro si portano gli sci a spalla x 5 minuti,calzati non è più necessario toglierli,in 2 punti la stradina è scoperta ma si aggira agevolmente,dopodichè tutto perfetto.giornata fantastica,io e lory ci siamo regalati una gita da 5 stelle!!in salita poco prima del colle ,valutata la neve perfetta,abbiamo deviato a dx e risalito ulteriormente la spalla del rocher carnier per regalarci 100mt in più di discesa un po più ripida del resto.in discesa la prima parte su crosta portante non troppo dura(scesi verso le 11,sconsiglio più tardi)tutto il resto su un firn da urlo tanto da potersi permettere visto anche il territorio su cui si svolge la gita,di lasciare andare gli sci e mangiarsi la gita con una sciata veloce tirando ampie curve veloci e non le solite serpentine.un saluto a tout le monde!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Salita da Monginevro. nella parte alta parecchie zone spelacchiate, e neve di ogni genere, dura, crosta da vento e accumuli di neve farinosa, nella parte intermedia neve farinosa ma si becca qualche pietra perchè comunque neve ne è venuta veramente poca ( 10-15 cm). sulla stradina di collegamento agli impianti non è passato il gatto, per cui rimane battuta dai passaggi di racchette e sci e stando attenti a qualche pietra nel tratto finale si arriva fino alla macchina.. Nel complesso gita sconsigliata.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1800
Saliti su quel che resta della preistorica nevicata del 08/12/06.
Non posso che dare solo una stella xche' di neve ce n'e' proprio poca e nel complesso brutta ( crosta non portante, lastroni da vento, ciottoloni di neve dura tritati dal gatto delle nevi) e secondo me sarebbe un eufemismo darne di piu' solo perche' in confronto alle altre zone ce n'e' un po di piu' e si riesce ad arrivare a 2 mn dall'auto sci ai piedi ( qualche tratto manca ma e' superabile senza toglierli). Caldo africano , lo Chaberton si puo' fare a piedi e forse non servono nemmeno le ghette.... sigh

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1800
Partito da Monginevro nel pomeriggio. Seguito il percorso della gara del mattino. Arrivato poco sopra il Colle ritorno sulle stesse tracce con neve buona. Risalito con "passaggio" lungo la seggiovia sono sceso lungo le piste ben innevate.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: strada con neve al mattino presto, pulita al ritorno
Il gruppo "evergreen" in ottima forma nonostante le abbuffate di fine anno ha deciso di effettuare questa gita in quanto è un posto abbastanza vicino a Torino e non presenta problemi dovuti ad accumuli di neve per il vento dei gironi scorsi;chiaramente lungo il percorso si trova di tutto, neve pesante da battere, crosta e in qualche caso anche neve buona

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Salita veloce avendo solo mezza mattinata a disposizione. Neve piu' che buona lungo l'intero percorso. Sceso h 10:30 sulla dx idrografica sino a ricollegarsi alle piste di Monginevro (chiuse): in questa maniera si evita di spingere nel pianoro in basso. Si arriva a 2mn dall'auto sci ai piedi, solo due "buchi "senza neve lungo la strada lunghi un paio di metri

[visualizza gita completa]
se trovate dei coltelli da sci in alluiminio tipo "SILVRETTA" telefonate a Silvio 338-2326084 o scrivetemi, grazie.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1500
Innevamento nella parte bassa ottimo come non si vedeva da anni a fine marzo che pero' diminuiva in proporzione salendo oltre i 2300 tanto che il colle chaberton visto dal ricovero Sette fontane presentava una zona di 100-150 mt completamente pelata dal vento di 2 settimane fa, cosi' come buona parte del pendio finale Nord. molto meglio il pendio della Rocher Charnieres,(visti quattro sci-alpinisti ) anche se non presentava le solite slavine di meta' percorso (che debbano ancora scendere ? ). dal colle sceso alle h12- neve molto umida e collosa ma stranamente non si sprofondava che di qualche cm. Se non molla il caldo e non rigela di notte comunque non servira' neanche partire alle 3 di notte per fare una gita !

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
Dopo la bella gita di ieri all'arp Vieille, oggi una cosa leggera ma lunga, circa 3.00 ore dal parcheggio dell' hotel du soleil. abbiamo seguito la stradina pistata per 2/3 della gita, dopo neve sufficiente ma non bella ( non ancora trasformata). Gita fattibile ancora per qualche giorno, la poca neve rimasta sparisce a vista d'occhio.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Gita di tutto riposo, con percorso su stradina come da descrizione, poi ampi e dolci pendii. La neve nelle zone a N è farinosa, ma appena si va al sole....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo portante
Una gita tranquilla, tutto sommato sciabile su neve dura, peccato che il sole non sia riuscito ad ammorbidirla.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
percorso da scegliere con attenzione nella parte alta per la presenza di molta neve fresca

!!! HO DIMENTICATO:
la giacca a vento di colore verde nelle rovine del ricovero; chi la trovasse è pregato di contattare il n° 3383897506 grazie

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 26/03/11 - rfalc
  • 18/03/07 - fyplom
  • 11/03/07 - marcoguja