Olano (Pizzo di) da Rasura

osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Pulito fino a Mellarolo.
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti da Mellarolo sui pochi centimetri di neve posata sui prati prima spogli. E' meglio partire dalla strada per il Bar Bianco seguendo per il Rifugio Corte. Strada che poi abbiamo incontrato e seguito fino al rifugio. Da questo in su il manto nevoso ha fondo. Neve fresca e sicura fino al colletto tra Galli e Olano; la rampa che porta alla cresta verso quest'ultimo presenta neve coesa che tende a fratturarsi. Abbiamo rinunciato alla salita anche per non rischiare in discesa. Ottima neve fino al rifugio. Poi sciata su strada e prati.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Qualche tratto ghiacciato ma si arriva anche con macchine normali al rif Alpe Corte
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
La Valgerola colpisce ancora. Previsioni dubbie e nessuna voglia di fare troppi chilometri ed eccomi ancora qui. Dopo qualche patema per il ghiaccio sulla strada arrivo al rif Alpe Corte, alle 7 ho li sci ai piedi a 20 m dalla macchina. Pesanti velature coprono il sole ma si vedono già ampi squarci di sereno. Prendo la mulattiera che è disseminata di rami, rametti, pigne e ha profonde tracce di scarponi e ciaspole. Ogni tanto appare una traccia di sci e questo mi conforta. Il rigelo è ottimo e la neve è trasformata, mi pregusto una discesa favolosa. Arrivo al Monte Olano nella solitudine completa e mi godo l'ambiente selvaggio. Senza possibilità d'errore supero le ultime baite e affronto i ripidi in direzione del colle. La traccia è devastata dalle ciaspolate e per sicurezza metto i coltelli. Al colle la sorpresa, il pendio per la vetta non è tracciato. Mi metto i ramponi e salgo su neve portante, il pendio un po' esposto è facile e tocco la croce in 2h 15 min dall'auto. Nel frattempo il meteo migliora e il sole fa capolino, bellissimo. Panorama grandioso sul Disgrazia, sul Legnone e a picco sul fondovalle. Tornato al deposito sci, salgo su facile pendio anche il Monte dei Galli. Discesa su firn appena ammorbidito sui ripidi, talmente bello che anche uno scarsone come me si diverte! Nel bosco neve ancora ottima e portante, poi sempre ok fino al Monte Olano. Sui pratoni in mezzo alle baite il firn è perfetto, neve pesante solo per brevi tratti. Toboga finale impegnativo ma tutto sommato ok.
Gita consigliata per qualche giorno a patto di partire prestissimo, il pendio sotto il colle è ripido e non si può ignorarne la pericolosità in caso di neve scaldata o instabile. La gita sarebbe da classificare MSA: occorrono i ramponi per la vetta e anche una picca, in caso di neve dura.
Angolo selvaggio e appartato della Valgerola. Viste 5 persone in tutto.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ghiacciato ed innnevato
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
SALITA - Bellissima giornata, calda e senza vento.
Neve varia e abbondante lungo tutto il percorso (zoccolo). Ci siamo fermati circa 50 mt. sotto la sella.
DISCESA - In alto crosticina e qualche brevissimo tratto di firn, poi polvere, più o meno bagnata, fino al rifugio.
Tutto sommato bella gita con panorami incantevoli sul fondovalle e le montagne circostanti.





[visualizza gita completa con 3 foto]
Fantistica giornata di sole con neve primaverile molto bella in discesa. Fermato sotto la vetta per sicurezza. Partito da Mellarolo e volendo si riesce ancora a partire addirittura dalla strada principale.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strade libere
quota neve m :: 700
Gita invernale semplice e panoramica vista dal lago Lario al M. Disgrazia e Valtellina tragitto molto frequentato, la neve come una pista , e' possibile partire dai prati dopo l'abitato di Sacco m.750 soliti compagni Nedo ,Maurizio, Fabio, Sandru'

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 800
si parte da mellarolo cosi il dislivello diventa 1450. neve fin dalla macchina. non molta ma suff. per non distruggere gli sci. bella gita anche se la polvere potete scordarla, dalle innumerevoli tracce!!!! oggi fortunatamente poca gente ( 7 persone che salivano mentre io scendevo.... parto presto). comunque consigliabile. forse si può ridurre il dislivello sfruttando la strada che sale per il rosetta. ho visto dei fuoristrada a 1300 mt vicino ad un rifugio che non conosco. guardate le carte........ se volete accorciarla. ottimo panorama dalla vetta. saluti. sono spesso solo..... se vi va un giro il sabato...333-2511040 andrea. saluti

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 21/11/09 - heliS
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Est
    quota partenza (m): 1100
    quota vetta/quota massima (m): 2267
    dislivello totale (m): 1250

    Ultime gite di sci alpinismo

    21/04/19 - Terra Nera (Monte) da Rhuilles - riccardobubbio
    portage fino alle grange poi neve dal bosco . buon rigelo notturno saliti senza rampant bella traccia evidente . in discesa crosta non portante per i primi 300 m poi firm stupendo .. scesi nel vallone [...]
    21/04/19 - Fraiteve (Monte) da San Sicario - MBourcet213
    Si parte ancora sci ai piedi dal fondo, giusto 5 minuti per arrivare alla lingua di neve della pista. Anche oggi freddo, in cima 0 gradi ma vento gelido. Parte alta lisciata dal vento molto dura, cen [...]
    21/04/19 - Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata - martre
    Sgambata veloce tanto per fare qualcosa, 3 gradi alla partenza, da metà gita in su vento patagonico, neve parte alta molto dura, ottima da metà in giù...sempre una buona alternativa nelle giornate nuvolose
    20/04/19 - Schilthorn da Engiloch - andreamilano
    L'innevamento è molto buono e si parte da subito con gli sci. Gita di ripiego al Boshorn, spazzato dal vento e perennemente con la cima nelle nubi. Mentre lo Schilthorn è sempre rimasto un pò defil [...]
    20/04/19 - Chaberton (Monte) da Montgenèvre - Teddy
    Partiti dal Village du Soleil con 30 min.di portage poi neve continua fino in vetta. Dal rudere casermetta a inizio vallone per il colle, saliti con coltelli sulla dx anziché traversate a sx col sent [...]
    20/04/19 - Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux - GianniPinotta
    20/04/19 - Grand Galibier (le) da Plan Lachat per la Combe des Valloirins - coste
    Itinerario molto bello in ottime condizioni. Neve dall'auto, di varie qualità, ma sempre ottima complice il vento freddo e qualche nuvola. Tante auto al park, ma solo altri 2 su questo itinerario che [...]