Meidassa (Monte) da Pian della Regina

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
All'inizio è un po 'infelice che devi toglierti le sci subito dopo la cappella, quindi la neve è continua ma molto dura nonostante il sole. Sotto Pian del Ré sono salito sulla riva sinistra.
Neve molto dura fino in cima e ghiaccio sotto il passo Luisas La vetta si fa con gli sci ma si snoda tra le rocce
L'inizio della discesa è il disastro della neve ghiacciata e i sassi nella neve, dopodiché è un po 'meglio cercare le zone che hanno preso il sole ma non si ammorbidisce troppo.
Insomma non è terribile

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: OK fino a Pian del Re (per ora non si paga)
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Dal parcheggio portage di mezzoretta. Siamo partiti con l'idea di salire il Couloir Bianco, ma tutto il versante esposto a est è svalangato in superficie e con neve molle già al mattino (siamo partiti alle 7.20 da Pian del Re). Quindi, arrivati tribolando alla base del canale, abbiamo optato per l'altro versante, dove le condizioni sembravano migliori. Infatti, nella conca sotto le Traversette la neve diviene portante e liscia. Il pendio di risalita al colle Luisas è ancora ben rigelato. Di qui un paio di noi decidono di tentare il canale del Granero, mentre il sottoscritto con altri 2 scendiamo per un bel tratto sul versante Val Pellice, trovando firn spettacolare e pendii piuttosto sostenuti dopo un primo tratto più dolce. Il canale del Granero invece non è in buone condizioni: neve molle, svalangosa e impossibilità di passare la strettoia (comunque all'uscita c'è una bella cornice). Dalla conca dietro il passo Luisas abbiamo risalito il versante nord della Meidassa (anche qui bel firn con ottimo rigelo-rampanti necessari). Primo tratto di discesa verso pian del Re bellissimo, su neve trasformata appena mollata in superfice, poi più in basso la neve diventa umida ma sciabile, e dai 2500 in giù neve sfondosa, svalangata, insomma di sopravvivenza.
Alcuni scialpinisti diretti al passo del Porco, altri al couloir Bianco, un paio di ragazzi che risalivano al colle Luisas mentre scendevamo. Solo noi sulla Meidassa. Sciabilità media ***, ma nelll'insieme, per ambiente, sciabilità parte alta, maestosità delle cime e meteo almeno un ****, una bella gita insomma, nonostante un problema tecnico piuttosto serio dovuto ad una piccola dimenticanza del sottoscritto, ma brillantemente risolto grazie ad un po' di fantasia ed un pò di filo di ferro.... Al ritorno ottime birre e acciughe al verde favolose al rifugio Galaberna ad Ostana, per contro, conto un po' salato....Con Gino, Mauro, Roberto, Valter


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
portage fin poco dopo Pian del Re, poi neve che alle 8.30 aveva mollato un po e si saliva bene anche senza coltelli fino in vetta.
discesa bella fino a Pian Mait, poi neve sfondosa ed abbastanza spaccagambe per gli sci (forse meno per i soci in tavola...maledetti).
Comunque salita spettacolare in un ambiente sempre emozionante, gran culo per il vento forte che non c'è stato ed ovviamente la salita.
Il Re è sempre il Re, e li davanti sei sempre in una reggia!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: assente
note su accesso stradale :: Ottimo sino al Pian della Regina dove si parcheggia.
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Gita ancora in buone condizioni, viste le temperature della settimana scorsa, sciabilissima soprattutto nella parte alta.
Portage dal Pian della Regina, sino circa a quota 2100, poi primaverile.
In solitaria, bella gita, molto caldo nella parte alta e al ritorno.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gran caldo oggi e tanta gente. Nulla da segnalare. Discesa bella fino a quota 2300 poi gran marciume...... se si abbassano la temperature consigliata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Molto caldo già alla partenza alle 6,30.
Discesa alle 9,30: neve dura nel primo pendio all’ombra, poi bellissima primaverile nella parte centrale fino ai 2000/2200, per poi finire su neve marcia dal caldo.
Ripellato a metà discesa (in prossimità di una grande valanga a lastroni vecchia) per risalire un colle a sx.
Gran bella compagnia!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Parcheggio Pian della Regina
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dall'auto alle 6.15 con 8.5 gradi. In salita passati dal vallone fino alla chiesetta, mentre in discesa abbiamo seguito la strada ancora innevata. Saliti alla Meidassa, da cui siamo scesi alle 9.30, con neve dura fino alle casermette e poi splendido firn fino al pianoro, dove abbiamo ripellato per il Colle d'Armoine, che ci ha regalato una discesa da urlo, su morbido vellutino, che è durato fino al pendio sopra Pian del Re, dopodichè neve molle fino all'auto. Visto gente sulle Traversette che andava a dormire al Refuge du Viso per fare il giro di Viso, su Sea Bianca, sul Viso Mozzo. Dislivello totale 1750 m.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Neve continua da sopra al Pian del Re,neve un po cartonata ma sciabile.Tardi molla parecchio.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada chiusa a Pian Melzè
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
gli sci si portano sulla schiena fino al bivio per il rifugio Giacoletti.
salita splendida con temperature non proprio primaverili, soprattutto in vetta dove si gelava.
iniziato la discesa alle 9:30 circa.
parte alta fino alle casermette neve marmorea, non mollava di un centimetro.
dalle casermette fino a che si tolgono gli sci si scia su neve perfetta.



[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Il meteo perfetto e lo zero termico basso per il periodo ci hanno spinto a fare un giro alla Meidassa, sempre splendida. Ottimo rigelo notturno, nessuno in tutto il vallone, nessuna nuvola, clima né freddo né caldo; così ci siamo passati un bel po’ di tempo in cima, senza un alito di vento, tanto si vedeva che oggi la neve teneva bene. Peccato solo per il portage da Pian della Regina a Pian del Re, altrimenti le stelle sarebbero 5*.
Bella giornata con Matteo, in una stagione quasi saltata a piè pari, ma oggi un po’ riparata.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada chiusa dal Pian della Regina
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Pochissime persone nel vallone (sono andati tutti al Viso Mozzo). Portage fino al Pian del Re. Neve dura, ma ben sciabile, dal colletto alla cima (causa vento forte ), sotto primaverile, molto bella scendendo sui pendii a sinistra (che hanno preso meno sole). Ambiente spettacolare e giornata spaziale. Alcune persone hanno risalito il canale intermedio sulla sx verso la Punta Udine
In ottima compagnia di Claudio in snowboard


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Dalla cima al Passo Luisas neve ventata, ma ben sciabile; ottima primaverile fino a Pian Mait, poi umida fino al Pian del Re.
Infine portage fino al Pian della Regina; in salita sentiero, al ritorno ho fatto la strada quasi completamente pulita.
Sicuramente se la sono goduta di piu' i 3 skialper incontrati a 2600m, io ancora in salita mentre loro stavano gia' scendendo.
Poi e' sopraggiunto il nebbione, fortunatamente non cosi' fitto da impedirmi di seguire le numerose tracce di discesa.
Alla partenza gruppone di francesi diretti al Viso Mozzo.
Con l'allegra compagnia di Radio Monte Carlo


[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
In salita attraversato il pontino sul Po è possibile calzare gli sci quasi subito. Occorre poi toglierli solo una volta poco dopo. È possibile salire con sci (ancora per poco) in riva sx della cascata. Da Pian del re situazione normale. Inizio discesa alle 10 con neve dura fin quasi alla casermetta poi fin quasi a Pian del re splendido velluto. Poi estrema cautela per pietre e neve sfondosa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
La mattina neve dura, al pomeriggio in alto aveva smollato il giusto, in basso un po' più umida e pesante ma comunque sempre ben sciabile. Se si scende sulle piste si arriva in sci fino al Pian della Regina. Non ho usato i coltelli.
Tanta gente causa corso lpv

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok fino A Pian della Regina
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi gran caldo fino a 2600m. Dalla cima al passo Luisas neve ventata ma ben sciabile, ottima primaverile fino a Pian Mait poi umida fino a Pian del Re...da lì a Pian Melzè innevamento scarso.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Se si cerca una bella gita di ambiente la Meidassa è sempre una garanzia. Per quanto riguarda la qualità della neve è invece difficile trovare belle condizioni su tutta la discesa... Infatti oggi non erano al top... ma neanche così male a mio giudizio: crosta portante dalla cima fino alle casermette, polenta (cmq sciabile) fin poco sopra al Pian del Re, trasformata di sotto... fino all'auto, facendo un po' di gincana tra le pietre affioranti!
Caldo torrido nella parte bassa della gita e aria fresca in alto.
Coltelli utili (noi li abbiamo usati da 50 mt sotto il Luisas).
Fine gita con panino e birra nel dehor della locanda a pian regina al cospetto del Re, davvero niente male!

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pian del re sciabile sino al primo tornante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Sempre una bella gita. Purtroppo l'orario mattutino di partenza mi ha fatto fare la discesa con neve un po' troppo disomogenea (crosta..)
Comunque, cerando bene, ancora divertente. Coltelli molto utili dalla casermetta al passo.
In punta solo un francese salito dal rifugio Granero. Poi una decina di persone in salita


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
oggi alla ricerca del sole, e x chi ci crede e legge tra le righe le previsioni , (riesce ad uscire al sole), io dario omar e bruno , x un meidassa super innevato , sotto con cielo nebbio-nuvoloso freddo e neve dura , sopra i 2400m, farina buccia d'arancio, ma al versante assolato già pseudo trasformata pappetta, su fondo portante.risultato di una gita da 3,30'h di soddisfazione e ambiente strepitoso . bravi soci di gita. ,salita (e discesa) dalla strada del pian del re innevata come pista di fondo fino a pochi minuti dal pian regina.in quota ancora inversione termica giù freddo .

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
scrivo per sergio, io sono andata a scuola, grrr...; si va in scarpette fino al pian del re: niente neve; di qui, almeno per ora, inizia la neve continua fino in cima; dopo il primo salto e' tutto molto ben innevato;
la discesa: fino a 2600 m non e' ben definibile la qualità della neve che risulta non così soddisfacente (poco assestata, variabile); stranamente migliore la neve rossa rispetto alla bianca; sotto i 2600 e' una primaverile umida ma ben sciabile e ben assestata; il tempo e' stato così-così, un po' velato e leggermente foschioso

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita solitaria...si fa per dire ..incontrati 10 ski alp, niente rigelo notturno , sci calzati sopra il pian del Re alla prima curva. Crosta non portante fino alle casermette delle Traversette, dopo portante ma lavorato da molti passaggi fino in cima. Nebbie , bufera e vento forte a tratti. Sceso fino al colle e poi giù alle casermetta su neve diventata dura su altri passaggi orribile, ripellato risalito e poi sceso ,tutto a sx ,ancora tutto vergine liscio come un biliardo. Dalla casermetta in giù neve marcia difficile da sciare...non consigliabile. Con Ivo...



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ottimo fino a pian regina
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi Un' alternanza di nevi pessime da cima a fondo: marmo in alto, crosta sfondosa a metà e marcione in basso.

Con la perturba in arrivo sicuramente le condizioni muteranno a breve...
Comunque dalla casermetta in poi potrebbero essere utili i coltelli.

A parte neve e meteo maffo, sempre un bell'ambiente.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
La traccia da Pian della Regina a Pian del Re e' percorribile, anche se massacrata da enormi buchi (qualcuno e' salito a piedi?!), e con molte pietre nell'ultimo tratto. Al di sopra meglio, fino al pian Mait dove il vento ha iniziato a soffiare. Tutto bene fino alla casermetta, ma da quota 2900 m in su forti raffiche che rendevano difficile la progressione. Dal colle in cima il vento ha rimaneggiato molto la neve. Inizio discesa ore 13, decisamente bella fino alla casermetta, accettabile fin dopo la discesa sotto il pian Mait, al di sotto molto pesante. Percorsa la strada in discesa, neve continua (ancora per poco!).
Meta di "ripiego" viste le previsioni non buone per la valle d'Aosta, per me la prima volta in inverno un questo vallone, ambiente molto bello. Un po' di fatica per raggiungere il colle a causa del vento.Grazie a Luca per l'ottima compagnia. Soli in tutto il vallone, eccettuato un camoscio a pian del Re!


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dal parcheggio. Per trovare neve buona nella parte bassa (fino alla caserma sotto al buco) bisogna scendere presto, sopra neve spettacolare, eccetto in cima dove il vento ha lavorato un po'.
Con Audi fino in cima mentre Aste, Carlo, Curra, Francesco e Laura (in ordine alfabetico) hanno girato per il colle delle Traversette con obbiettivo giro di Viso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Pian Regina
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
La strada tra Pian Regina e pian del Re è interamente percorribile sci ai piedi. Dal Pian del Re lo spessore del manto nevoso aumenta notevolmente. La neve presenta una crosta superficiale portante nelle prime ore della giornata. I venti deboli che ci hanno accompagnato nella prima parte della gita sono poi cessati anche in quota. Quando siamo scesi noi, nel primo pomeriggio, la porzione superiore del manto nevoso era fortemente umidificata. Sopra i 2500 m abbiamo osservato alcuni accumuli da vento, generalmente di dimesioni limitate. Abbiamo osservato valanghe spontanee staccatesi nelle giornate precedenti dai pendii ripidi e rocciosi (canale SO meidassa).

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 7.30 a Pian della Regina c’erano 7 gradi (alla faccia dello zero termico previsto a 2.300 – 2.500 nelle ore più calde della giornata). Comunque il rigelo notturno è stato più che buono, già dalla partenza, peccato che poi la temperatura sia salita molto rapidamente e l’assenza di vento (eccetto in cima) ci abbia fatto sentire dei polli nel forno. Il vento freddo trovato in cima è stato una vera liberazione. La gita è davvero poco tracciata, con tracce di discesa che, in generale, si contano sulle dita di una mano. In discesa, la parte alta fino a sotto alle casermette è stata molto bella (già trasformata dal colle Luisas in giù) nonostante il caldo. Poi la neve diventa più pesante ed umida, comunque si scende più che dignitosamente e la neve è continua fino al Pian della Regina. In conclusione le condizioni sono buone, ma il consiglio è di partire molto ma molto presto.
Con Pier. Incontrati solo 2 skialp.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema fino a pian Melzè
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
dalla Meidassa fino alle casermette la neve è dura e per me valeva le 5 stelle.
dalle casermette fino all'altezza del couloir Bianco si scia su neve buona.
dal Bianco fino al bivio per il Giacoletti, luogo dove si tolgono gli sci, ci si alterna tra neve di valanghe, neve molle e poi dura ed irregolare.
contenti di essere saliti, panorama dalla vetta come sempre splendido.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
Già detto tutto da Luca.
Ottima la sua scelta ( come sempre ) per questo itinerario, davvero gratificante.
Grazie per la compagnia sempre stupenda.



[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Rigelo sufficiente per una facile e veloce salita. Tempo molto buono. Assenza di vento. Discesa nella parte alta su ottima neve compatta. Dalle casermette in giù neve sfondosa già alle 10:30. Nel pianoro in basso neve bagnata ma nel complesso ben sciabile e divertente. Temperature permettendo gita consigliabile per innevamento ottimo.
Buona gita con Giulio sempre ottimo compagno di belle sciate e spaghettate!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al pian della regina
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
partiti con l'intenzione di salire al frioland,ma il timore di dover portare gli sci per mancanza neve,abbiamo optato per il meidassa
neve continua,a parte un paio di tratti scoperti prima del pian del re,al mattino buon rigelo,specie nella parte alta
bella discesa nella parte alta,da metà in giù la neve aveva già mollato
nel tratto mediano sono scese un paio di valanghe piuttosto grandi provenienti dalla punta venezia e rocce alte che hanno sfiorato il tracciato
ciao a tutti


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi in giro ci sarebbe stato di meglio ma per motivi di parentela e logistico temporali la scelta è caduta su una classica ed inflazionata meidassa che per noi quattro era ancora da timbrare in scialpinismo. Salita senza rampant. Cielo senza una nube,cappa di calore sulla pianura,freddino in punta, un forno in basso.Neve dura in alto che stando tutto a sx costeggiando i canali era liscia e ottimamente sciabile. Dalle casermette in giù abbiamo sempre tenuto la dx orografica per cercare almeno il liscio. Neve molto umida. Tutto il percorso sembrava un campo di patate,buchi,tracce,cuneette etc. Insomma preferisco percorsi meno tritati comunque andando a cercare abbiamo fatto una buona sciata. Tutta sci ai piedi ma ormai con traversi a rischio gava/buta. Con Randagia,Ilario e Matteo :)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok a Pian della Regina
attrezzatura :: scialpinistica
Prima parte su strada fino a Pian del Re, attualmente neve sufficiente a salire e scendere. Dopo farina fino al colle, ancora asciutta, anche se al sole inizia ad appesantirsi. Sarebbe 4 stelle, ho dato 3 perchè dalla vetta fino a sotto il colle si possono toccare delle pietre, a volte visibili a volte celate dalla neve e per la mediocre visibilità (velature al momento della nostra discesa). Non so perchè, a torto o a ragione, ma oggi all'intorno mi sembrava tutto un pò pericoloso (i canali come il Couloir Bianco mi sembrava bello carico). Inoltre al momento della ns. discesa si è alzato un bel vento che iniziava a trasportare neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si lascia auto al pian della regina
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: snowboard
Splitboard.
Gita niente male in cui godere dello spettacolo del monviso e cime adiacenti.
Arrivati alle 6 30 al parcheggio, circa 40 minuti scarsi di portage e neve continua dal pian del Re.
Ottimo rigelo notturno che ha permesso una rapida progressione, ultime rampe necessari coltelli. Panorama spaziale dalla cima ma vento fortissimo che non ha permesso di sostare molto.
Discesa nel complesso buona con parte alta al limite della crosta ma la lamina riusciva ad avere un buon grip rendendola accattivante, parte intermedia trasformata molto scorrevole e divertente, ultiMa parte su neve umida ma sempre ben scibile.
Il meteo é stato clemente fino alla fine rannuvolandosi solo quando avevamo finito la discesa
Giornata di ferie spesa bene

Nessuno incontrato sul percorso, solo stambecchi bellissimi, marmotte e camosci.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok a pian regina
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
A piedi fino al bivio per il lago superiore, poi ottima copertura, inizialmente portante, poi in breve sulla fresca di ieri.
Discesa inizialmente in fresca, poi su polenta sciabile , colpa nostra che siamo scesi troppo tardi, altrimenti varrebbe una stella in piu.
Buona ancora per un bel po' ......
Con merio , Pier,moka ,o' maresciallo , caterina e Paolino.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema fino a pian della regina
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
salito tardi, portato gli sci fino oltre pian del re, sceso alle 11:20 su neve variabile.
in alto, fino alle casermette, duissima.
muro delle casermette molle, plan mait dura, discesa verso pian del re umida.
qui mi sono fermato e sono sceso a piedi, troppi metti e togli con rischio pietre.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: normale
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7.45 sci in spalla fin oltre pian del Re, non merita calzarli e passare a sx del rio dove la neve manca in un paio di tratti. Inizialmente tempo ottimo, buon rigelo per il previsto arrivo del freddo da nord. Attaccando il pendio del colle Luisas cominciano a salire le nuvole con magico sfarfallìo in aria di cristalli gelati; resta sereno sopra i 2900. Dal colle in su esce il vento freddo da nord che spazza la cima e ci fa sloggiare presto; discesa su neve irregolare, ma tutto sommato sciabilità accettabile. Sotto il Pian del Re sci da togliere un paio di volte per una trentina di metri, e, sotto, ricerca dei raccordi fra le lingue di neve del Pian della Regina con vari tratti di 5-6 metri su prato. Gita soddisfacente per l'ambiente, non saprei se consigliarla ancora per la remunerazione della sciata.
Con Sergio e Edo, oggi fino in cima 8 persone.


[visualizza gita completa con 18 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada ok
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7,00 lungo la strada per Pian del Re con sci in spalla, svolto la salita con cielo coperto e nevicata nella parte alta. Abbiamo atteso in punta che la perturbazione svanisse e così è stato. Scesi con cielo sereno, nella parte alta buon firm primaverile fino sotto al canalino ripido, la parte centrale un pò sfondosa ma cercando i versanti a sud sempre sciabile. Si arriva fino al Pian della Regina con gli sci, l'importante è stare a sx dopo Pian del Re.
Oggi con CMS e Ilaria.
Pranzo da Maurizio alla "Colletta" di Paesana


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada chiusa a Pian della Regina
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7.15 dal Pian della Regina con temperatura di +7°C (sic) alla faccia dell'aria più fresca preannunciata dai vari meteo, sci in spalla fino ad oltre il Pian del Re seguendo il sentiero estivo solo più parzialmente innevato, volendo è possibile calzare gli sci dall'arrivo delle piste risalendo il versante sinistro ancora completamente innevato. Gran caldo dal pian d'Armoine tuttavia la neve ormai assestata permette di salire velocemente, buon rigelo solo da quota 2600. Scesi verso le 10.30 neve ancora dura solo nel primissimo tratto, poi neve via via sempre più molliccia ma sciabile senza rischio di sprofondare, stando sul versante nord ci si diverte almeno fino alla fine del piano d'Armoine, si arriva al termine delle piste di Pian della Regina sci ai piedi tenendosi sempre sul versante nord.
Con Francesca, un saluto ai due skialp con cui abbiamo condiviso l'intera salita e gran parte della discesa.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Sempre bello tornare su questa cima, anche in una giornata climaticamente poco adeguata (caldo e scarso rigelo notturno). Neve da Pian della Regina, ma continua solo in destra orografica del Po. Salita senza alcun bisogno di rampant, dato lo scarso rigelo. In discesa: molto bella la parte alta, dalla cima fino a quota 2600 circa. Poi primaverile in stile polenta, a tratti anche faticosa. Rientro su Pian della Regina in destra orografica del Po, ma senza andare a tagliare il versante sotto Pian del Re, che è un po’ slavinato. Le 3*** sono meritate grazie alla parte alta (e forse, complessivamente, sono generose). Se si abbassano le temperature può diventare davvero divertente anche in basso.
Giornata con Ermes e Pier, iniziata molto presto e chiusa in trattoria.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada libera fino a pian della regina
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza ore 8 con neve non rigelata (nuvoloso nella notte).
Traccia di salita sulla sinistra del Po con buon innevamento dalla partenza.
Tempo variabile in salita, tendenza a far zoccolo.

Nonostante la mancanza di rigelo, neve buona per gran parte della discesa, da Pian del Re solita polenta. Seguendo la traccia, qualche piccola risalita ma si arriva comodi alla macchina.


Saluto i soci: Michela, Raffaella, Antonello, Elio, Emilio, Filippo, Walter.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: a piandel re senza pagare pedaggi
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima sciata mattutina. 15 min sci a spalle dal pian del re poi neve continua ed abbondante. Dalla cima al pian Mait splendida neve: velluto bianchissimo, discesa orgasmica. Più a valle ancora ben sciabile grazie al fondo duro.
Splendida solitudine, dopo una notte passata ad accompagnare alle porte del Paradiso la nonna Giovanna.
Un saluto al mattiniero ciaspolatore che alle 8 era già di ritorno.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperto Pian del Re
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Si portano gli sci 15 minuti , poi neve costante ma con sassi che affiorano. La neve non ha mollato mai in alto e nella parte bassa è rimasta sciabile . Ottima compagnia in vetta ma un venticello fresco dava un po' fastidio. Penso che a causa dei miei impegni , questa sia l'ultima sciata della stagione ma non mi lamento, poteva andare peggio.!!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Stupenda giornata , partiti alle 5 da torino, parte superiore crostosa , e via via scendendo sempre + umida , parte centrale bella, a Giugno cosa si può pretendere!
Grazie a Giorgio e Claudio che con perseveranza ha raggiunto la cima.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: OK fino al pian del Re
attrezzatura :: scialpinistica
Situazione pressochè identica a quella descritta ieri dall'amico Fyplom,bellissima la parte alta,ancora dura alle 10,15 ora della nostra discesa,mollato il giusto dalle casermette al pianoro sottostante,poi l'importante è scendere senza farsi male,teneva un pò di più in fondo,neve più assestata.I ripidi pendii centrali veramente bruttini,segnati dai precedenti passaggi,ci siamo spostati sulla sinistra scendendo,quasi assenza di tracce,ma la neve non permetteva granchè.Sparuto gruppo di Evergreen con Romeo,Mario,Giovanni e Mingo.Un saluto a Ludovica e Mario di Villar Perosa?incontrati in vetta.Buone gite a tutti.

[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: si arriva al pian del re
attrezzatura :: scialpinistica
Strada pulita e aperta fino al pian del re. Siamo partiti alle 7.45 con 10°C, circa 20 min. di portage e poi neve continua che non ha rigelato fino a circa metà salita. In punta leggero venticello non fastidioso e bel panorama quasi senza nuvole. Diversi canali presi d'assalto dai ripidisti compreso quello del granero. Discesa molto bella fino a metà, a partire dall'ultimo canale ripido che si affaccia verso il pianoro finale neve parecchio cedevole da sciare con molta attenzione senza mai sfondare troppo. Oggi parecchi scialpinisti e qualcuno con le ciaspole.
Con l'ottimo telemarker Frank e Marco. Un saluto ad Ezio e la sua banda compreso Maria.... mia coscritta, molto veloce in salita! Un saluto al simpatico ragazzo di cui non ricordo il nome proveniente da Como con la sua compagna.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: La strada per Pian del Re sarà aperta questa sera
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Salito in bici da Pian della Regina - la strada apre questa sera :-( . Poi ancora 10 minuti sci in spalla (la neve inizia 80 m sopra Pian del Re), poi infine bella salita su bel firn (un piccolo tratto di crosta sfondosa sotto il colle). Sarei salito anche al Granero ma il canale era inaspettatamente carico.
Discesa bella e divertente, con annessa planata in bici.
Nessuno alla Meidassa, alcuni colleghi al Viso Mozzo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
La discesa è stata bella e divertente: siamo partiti dal Pian della Regina con 2° portando gli sci per un'ora fino a quota 2140 ca., più di 100 m sopra il Pian del Re, all'inizio del vallone superiore dove abbiamo trovato un ottimo rigelo. La gita è stata di ripiego: al mattino presto la Val Po era una delle poche col sole. La giornata è stata fredda e parecchio ventosa e la neve ha tenuto. Neve che tra l'altro non è trasformata, ma aveva crosta portante. Con Bruno e Franco del GSA UGET TO. Un saluto a tutti gli amici.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Partiamo che sono le 6 e 40, da Pian Regina la facciamo a piedi sin quasi a pian del Re e di li' in avanti neve sfondosa a causa del mancato rigelo notturno. Dai 2650 mt il manto regge un po' di piu', ma le nebbie salgono da valle ed il tempo peggiora cosi' decidiamo di fermarci al ricovero sotto le traversette a 2800 mt.. Scendendo la salviamo ancora tenendoci il piu' possibile a Sud perche' meno svalangato e con linee piu' continue. Direi di aspettare..peccato perche' c'e' molta neve per il periodo.. Con Super Paolo "funcool" paninaro e birraiolo DOCG!;-) Ciau

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
partiti alle 7 da pian della regina - arrivo in vetta alle 11
In alto primo tratto neve trasformata ben sciabile - tratto centrale neve molto bagnata che ogni tanto sfondava - tratto finale di nuovo neve abbastanza sciabile - da pian del Re siamo scesi sulla destra e con qualche ravanamento iniziale siamo ancora giuntin sci ai piedi a pian della Regina.
una quindicina di persone sull'itinerario - un saluto e complimento particolare al signore di 77 anni che affrontava x la decima volta la Meidassa e andava + forte di me che ne ho 30 in meno.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
ci siamo fermati a pian mait perchè siamo partiti tardi(8.15) la neve era polenta già a salire.
sempre in compagnia di abele.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Giunto a Pian Mait (quota 2700 circa) verso le 10 e mezzo, davvero tardi per oggi, ho deciso di girari i tacchi. Dai paretoni laterali veniva giù di tutto e non ho voluto fare speculazioni sulle possibili traiettorie di tutto quello che cadeva! Oggi c'era un caldo assurdo e la neve dei giorni scorsi doveva ancora assestarsi.
Da dove sono sceso ho fatto le prime curve su crosta, poi firm perfetto per circa 500 m e dall'inizio del Pian del re in giù un delirio di neve sfondosa. Alle 11 e 30 al Pian della Regina c'erano 15 gradi all'ombra! Non era giornata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
salito su neve dura ma non servono i coltelli.
discesa su neve dura fino alle casermette, neve molle fino a pian Mait, neve eccezionale fino poco sopra Pian del Re. polenta fino a Pian Melzè.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Sbarra sprangata
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di tipo Himalayano, vale a dire accompagnati, in cima e poi in discesa, da scariche tonanti e infine da un notevole valangone che lambisce la traccia di salita. Ivano e Claudio partono ore 6 e 30 (cioè tardi!) accompagnati dalla raccomandazione di ARPA: concludere entro mezzodì. Eppure a quell'ora in molti salivano o erano a metà percorso. I più saggi rinunciano e tornano indietro veloci. Comunque, ammessa la leggerezza, diciamo che tratti di puro velluto pareggiano il conto con il terribile sfondò del finale. Del tutto autentico il pericolo 4 (QUATTRO o 3 in aumento) previsto per i prossimi giorni.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con un bel carico sullo zaino, picca ramponi e casco, avevamo idee più spesse ma già in pianura c'erano 9gradi... Bel salire,partiti alle 7 da pian della regina, non si sfondava, e nella parte alta non servono i coltelli. In Cima non si stava, troppo vento, spellare e via. Ho fatto il canale a sx scendendo, non ripassando dalla casermetta; primo pezzo bello,poi crostoso. Fermati a mangiare al pianoro, ripartiti alle 11,15. Da lì fino al pian del Re stupenda, un dito di marcetta sopra fondo duro, spettacolo! Poi si ravana fino al pian della regina, ma non malaccio, compresi due guadi !

Con Curraz!! :-)


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza con il buio per scongiurare la "caldazza" in arrivo, anche se, per fortuna , il vento leggero ha mitigato un pochino le condizioni primaverili della giornata.
Saliti seguendo primo tratto di strada, poi taglio sotto al tornante per la Sea Bianca, da fare però per metà sci in mano, poi sempre su strada fino a Pian del Re.
Salita agevole fino alla cima, anche se per l'ultimo tratto (30 mt) meglio toglierli.
Discesa strepitosa della parte alta, dalla cima, da dove si calzano gli sci fino a pian Mait. Noi dopo lo scivolo dal passo di Luisas siamo rimasti a sinistra passando sotto i contrafforti della Meidassa, scendendo per il bellissimo canalone.Da Pian Mait in giù la neve riportata è parecchia ed era sciabile ma abbiamo visto di meglio.
le 3 stelle sono la media fra le 4 della parte alta e le due della parte inferiore.
Saluti ai Buzzi presenti : Cristina, Marco, Sergio, Andrea, Sergio C.



[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gita con meteo variabile. Siamo partiti verso le 9,30 da Pian della Regina, proseguiamo lungo la strada fino al Pian del Re (molto comoda). Il tempo è bello. Poi su per il vallone con neve assestata e qualche centimetro di farina venuta nella notte (da 1 a 5 cm lungo l'intero percorso). Al Pian Mayt il cielo si oscura e fa parecchio freddo. Da lì in su coltelli consigliabili. Nelle nebbie arriviamo al Passo Luisas e poi verso la cima. Pochi metri sotto di essa lasciamo gli sci; ultimi 2 min. a piedi. A questo punto le nuvole incominciano a sfrangiarsi; un po' alla volta si dilegueranno, offrono spettacoli magici, inusitati e di grande suggestione: Monviso in gran forma per gli effetti speciali. La discesa si svolge con buona visibilità e su neve sempre sciabile che consente di curvare ovunque. Così sino al Pian del Re, poi pilota automatico lungo la strada, veloce e divertente, fino al punto di partenza.
Fatta la gita su soffiata di Franco A, che l'ha percorsa ieri. Oggi solo con Nicolò, con cui ho degnamente festeggiato la gita e l'anno nuovo con merenda sinoira a San Chiaffredo. Sulla cima oggi ci son stati una coppia di svizzeri e 2 solitari mattutini.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo quanto è stato detto da chi ha scritto prima di me. In salita e in discesa, nel tratto Pian della Regina-Pian del Re, è consigliabile seguire la strada (tutta innevata). Buona sciabilità su tutto l'itinerario. Un meteo magnifico ci ha accompagnati in quest'ultima gita del 2012. Con Manu.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima scelta, visto l'andazzo della stagione.
Consigliabile in discesa, dopo il colle e fin dopo il Porco, stare sulla destra orografica dove si alternano placche di neve dura portante e farina pressata divertente.
Bel gruppone sul Coulur Bianco e tracce su per il Porco.
Vento forte dal colle in cima, ma sotto il colle si stava bene.
Con l'infaticabile Brù.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla di variato rispetto a ieri, solo un vento in punta che ti gelava all'istante.Fare la stradina che porta al pian del re sia in salita che in discesa. Gita consigliata!:-)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in ottime condizioni,si sale molto bene senza troppa fatica necessari i coltelli su alcuni passaggi.In cima giornata spettacolo temperatura e vento perfetti.Discesa molto divertente da fare concentrati su tratti di neve che varia da primaverile,crosta portante e qualche curva in farina..da Pian del Re seguendo la strada si arriva fino al parcheggio senza problemi. Ottima compagnia!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
in basso si scia su fondi di valanghe mentre da pian mait in su neve molto buona e innevamento perfetto. meteo perfetto e panorama eccezionale. ottimo finale di stagione!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok fino a Pian del Re
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiamo venerdi sera da Pian del Re. Mezz'ora sci in spalla e poi piazziamo la tenda dove inizia la neve.Notte fresca sotto uno splendido cielo stellato e una bellissima luna che illumina la nostra meta.Ci svegliamo alle 6,un bel the caldo e poi si parte.prima parte fondo di valangha poi passato il primo risalto buon innevamento.Arriviamo in cima e davanti a noi si apre uno splendido panorama dal Monte Rosa al Mondolè e sulla pianura un mare di nuvole..!Iniziamo la discesa che fino alla casermetta sotto il Buco di Viso si presenta su ottima neve.Poi di li in giù sempre più umida ma divertente.Sci alla tenda.Dopo un'altra notte passata a Pian del Re scendiamo a valle con tappa ad Oncino a far 2 tiri alla falesia Placche Giaccottino.Ciao a tutti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: in auto al pian del re
attrezzatura :: scialpinistica
Circa 30 minuti con gli sci a spalle. Neve senza rigelo nella parte bassa, ma essendo fondi di valanga anche in discesa non si affonda più di tanto. La parte alta invece prende il rigelo e la sciata è bellissima.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Mai dire mai,si sono già un po’ stanco di mettere gli sci nei piedi,poi quando si parte con sci in spalla anche se solo una mezz’ora poi si trova neve senza rigelo ,viene voglia di andare al mare,mai poi con la quota la neve aumenta di quantità e qualità, dai 2500 metri in su un bellissimo primaverile da sogno,allora entro di.nuovo nel mio abitat e mi sento volare con gli sci sia in salita che in discesa.e non vorrei più togliere gli sci dai piedi! Si oggi la Meydassa è stata proprio un bella gita,un bella compagnia e tanta gente simpatica trovata lassù in vetta,ma soprattutto c’è stato il rientro di Jolie,dopo la malattia, è stata più vispa che mai…

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada libera sino a Pian del Re
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 6 al Pian del Re, portagè di 20 minuti e poi inziano le ultime lingue di neve che diventa sempre + dura salendo e da Pian Mait sino in cima sono serviti i coltelli. Panorama stupendo con Sua Maestà (Il Viso) sempre presente e vigile. Purtroppo giunti in cima aveva già il solito "cappello". Discesa ottima sino alla casermetta e poi la neve aveva già ceduto.
Ringrazio Giulio della pazienza nel trascinarsi dietro il sottoscritto alle prime armi, ma testone al punto giunto, anche se ho vissuto qualche difficoltà nella parte finale dove ormai scendendo verso le 10-10,30 la neve era alquanto di difficile interpretazione. Incontrati altri SkiAlp tra cui il mitico Jacolus e il suo cane.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok fino a pian del re. oggi niente pedaggio
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Vedendo dal satellite un buon spazio sereno in zona sono partito fiducioso anche se sui colli del Roero pioveva ancora.
Strato nebbioso poco sopra il pian del re poi bel cielo blu.
Sci a spalle per 15 minuti poi neve continua, grandi svalangamenti in basso, neve abbondante da pian mait in su.
Discesa alle 10,15 prima dell'arrivo delle dense nubi da nordovest. Dalla cima alla caserma delle traversette 5 stelle: tappeto di velluto; fino al termine di pian mait morbida e divertente, dopo mi sembrava di essere su una piccola barca a vela tra le onde
Un cordiale saluto a Danilo e Riccado inossidabili scialpinisti e alle due simpatiche signore, con cui ho condiviso il piacere della salita


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
x oggi visto la recente nevicata ,vari impegni mattutini ,zeri termici e rigeli da interpretare,dopo un buon caffe di raffy(che saluto)siamo io cri e davide al pian del re (OPS,non abbiam visto la sbarra chiusa),ovviamente circa una decina di persone che an battuto davanti noi .,di circa 1 ora i primi ,facilita la nostra salita pur sempre pesante x la neve (zuppa)salendo sempre con occhi ed orecchi aperti anche nei tratti gia svalangati non cè da star tranquilli,in due ore son su e finalmente un pò di cielo azzurro intorno a noi , il solito HIEA||2 foto baci e abbracci , e giù x una sciata stancante ma discreta fin al bivio x il lago superiore , da li 10' a pian del re (50cm di neve bagnata dai 2300)alle 12-30 siamo ad assaporarci a pia regina uno spuntino ad OC!con il (PINTUN NOSTRO) CIAU!!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a pian del re
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Si calzano gli sci poco sopra il guado del rio. Pianoro ben innevato e anche il risalto che adduce al pian Mait, con resti di numerose grandi valanghe. Per questo è preferibile superare il risalto sulla destra.Abbastanza ben innevato anche il successivo risalto sotto la casermetta della fonte dell' Ordi.In cima con gli sci ai piedi. In discesa neve molto bella fino a pian Mait.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada chiusa al >Pian Regina
attrezzatura :: scialpinistica
Portage ormai molto lungo da Pian Regina a oltre il pian del Re,purtroppo da fare anche in discesa.Vento fastidioso nella parte alta della gita,che ci ha fatti scappare in fretta dalla vetta.In alto neve variabile(prevalenza di crosta portante alternata a brevi tratti di crosta non portante)successivamente neve farinosa ma pesante.Oggi siamo scesi fino al pian del Re con gli sci facendo attenzione alle solette l'ultimo tratto,i prossimi giorni sarà peggio.Con Mario,Massimo e Gianfranco.Buone gite a tutti.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo seguito il sentiero che da pian della regina porta a pian del re completamente senza neve. Sci in spalle fino al bivio per il lago superiore (volendo si possono calzare poco dopo le sorgenti del po. Parecchio vento in quota.
Discesa su neve un po' difficile per i primi 150 metri e successivamente spettacolare fino alla macchina. Risaliti sopra il lago fiorenza e scesi nel vallone dei Quarti.
In compagnia di Lisa & Koda


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
In salita si raggiunge la neve poco prima del Pian del Re da li neve continua fino in vetta. Oggi molto vento sul tracciato che ci ha accompagnato per tutta la salita. Discesa bella nella parte alta su due cm di neve fresca su crosta portante ma da metà discesa in giù il caldo oggi ha lavorato più di ieri, risultato crosta non portante o neve molto bagnata. Arrivati al Pian del Re risaliti fino al Lago Chiaretto (poco sopra) per ricongiugersi con la discesa del Viso Mozzo al fine di arrivare sci ai piedi dall'auto.
In compagnia della Vale in versione ora MARE!!! e della Fede (beh ora sono allenata...).


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: si arriva poco prima del Pian del Re
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
In salita partiti dalla macchina sci ai piedi.
In discesa neve buona in alto poi sempre più marcia.
In basso deviato sulla strada percorribile con gli sci a tratti.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
portato gli sci fino a sopra il pian del re,poi neve continua con ottimo rigelo notturno.
utili ,ma non indispensabili, i coltelli dalle casermette in sù ,trovato molto vento dal colle Luisas alla vetta .
discesa ottima nella parte alta, buona in basso dove a tratti mollava anche troppo.
con merio, stefy,giampi,pier,zero tituli,bocia,tarci e moka.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Gita sociale del Gruppo Sci Alpinistico del Cai Uget Torino, una ventina di partecipanti.
Quasi 400 m con sci a spalle.
Partita alle 8.25, in punta alle 12.10.
Finalmente questa volta ho tenuto un'andatura accettabile rispetto agli altri.
Se qualche stordito come me dimentica i bastoncini al Motor Village nel trasbordo di macchina a Torino, sono affittabili ( a chi interessa penso anche le ciaspole) nella locanda del Pian della Regina al costo di 5 euro.
Quando al parcheggio mi sono accorta di essere senza bastoncini tutta agitata ho bussato alle finestre del rifugio vigorosamente; e' comparso un omone nerboruto in canottiera, seccato per essere stato svegliato alle 8.00 ( che essendo appena cambiata l'ora come fossero le 7.00...) che dopo aver minacciato di sbattermi la porta in faccia, mi ha rifilato delle racchette lunghe il doppio di me, per fortuna poco dopo e' arrivata la proprietaria che gentilissima me ne ha fatto scegliere un paio piu' corte.
Ho usato i coltelli in alcuni tratti, la parte un po' piu' delicata quella sotto il colle.
A differenza dell'altra volta che l'avevo fatta con la scuola Sucai con spettacolare vista sul Granero e sul Monviso, stavolta panorama zero.
In discesa neve bella, mi sono divertita.
Grazie al gruppo che suo malgrado mi ha sopportato anche questa volta, in particolare a Roberto F, ai capigita Mauro e Paolo, senza i quali avrei trovato lungo scendere con quella fittissima nebbia ed a Bubbolotti's family!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla da aggiungere a quanto scritto da Bubbolotti sulla nostra gita di oggi. Peccato per la visibilità in discesa, ma la neve era bella.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda parte (ieri al Viso Mozzo)della nona gita sociale del Gruppo di SciAlpinismo (GSA) del CAI Uget di Torino.
Ottima descrizione fatta da smarchio. Unico peccato per noi è stato, essendo partiti più tardi, scendere nella nebbia. Pazienza...
Una ventina di partecipanti quasi tutti in vetta. Menzione per i volti nuovi e per Laura che, con la solita faccia di tolla, è riuscita - non iscritta - ad intrufolarsi e comunque a finire egregiamente la gita.
Grazie ai Capigita: Mauro A. e Paolo P. Per una descrizione più dettagliata o eventualmente per unirsi alle prossime gite: PS Il vecchio indirizzo non è al momento disponibile.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto a Pian della Regina
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Cielo sereno, fresco: ottimo rigelo. In salita neve dura che si trasforma in OTTIMO FIRN in discesa. Qualche nube iniziava a formarsi da quando ho toccato la vetta, ma la discesa l'ho fatta con ottima visibiltà. 5 stelle x la neve, ma il meteo e soprattutto la camminata sia in salita sia in discesa da Pian della Regina a Pian del Re mi fanno optare per un decoroso 3 stelle. Nel complesso bella gita. Soluzione da 5 stelle: MTB da Pian della Regina a Pian del Re sulla carrozzabile quindi sci su neve da sballo.
Un salutone ai soci del GSA UGET incontrati lungo la via.



[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
se non fosse per l'ambiente da 5 stelle , non è consigliabile per la neve un pò di tutti i tipi e il poertage dal Pian della Regina fino al Pian del RE

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
debutto stagionale, meteo super,non freddo,messi gli sci da p. re ,poi manto nevoso in costante crescita,abbondante oltre i 2300 mt.
Buone condizioni della neve, parte alta ben sciabile con 30 cm di polvere ,a tratti un pò crostosa,parte bassa crostaccia che abbiamo evitato provando a tenerci sotto i canali, dove le condizioni sono ancora ok.
nel complesso consigliabile,pochissima gente in giro.
con merio e paoloB.

[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
oggi voglia di fare gita con cima , cosi e stato,premesso che la neve parte da pian del re,quindi consapevoli di sci in spalle...via ,io-marco-andrea.saliamo a piedi fino sopra il pian del re 2300 poi sci ai piedi ,su leggera crosta nel vallone man man che l'expo si rivolge a sud tiene bene ,incrociamo il ciaspolatore che aveva 1 ora davanti si arrende x (occhiali da sole dimenticati)andrea rallenta e io e marco andiam dritti nel canale che scende dalla meidassa dritto al colle luisas su ottimo grip (coltelli) ,arrivo in cima solamente per la voglia di scendere il piu possibile pendii ok (500m a 5 stelle)ottimo panorama e poi giu su ottimo firn ,canale cotto a puntino ,recuperato andrea scendiamo sulla traccia la parte mediana della gita x crosta leggera , poi sopra pian del re su neve rinvenuta fin giu la strada al bivio per sea bianca ,quindi in pochi minuti a pian della regina . (notare che salendo la voglia di (porco-bianco mi e venuta )sappiate che qualcuno a osato il bianco ma perfotuna era solo ,sopra la sua testa c 'erano tonnellate di neve appiccicata alle rocce !!!!,sicuramente si e fatto una super discesa in 00, ma!! un saluto ai soci di gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: nessun problema di traffico al mattino presto
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
La neve comincia a 2650m. Gran gelo notturno.Portato gli sci fino in cima usando i ramponi sulla neve gelata e dura, ma si può salire anche per rocce e sfasciumi.Discesa alle 10 dopo bella sosta e buona colazione con gran panorama (si vedeva bene anche il M.Bianco).Bello slalom,con 2g&b, fino alla caserma delle traversette, dove manca la neve per 50 metri, quindi altro slalom continuo fino a 2650m.
Due giovani stambecchi alle traversette, una cordata di tre alp. sulla est del Granero ed un bel gruppo alla normale.In discesa diverse persone e vivace squadra di giovani saviglianesi in trekking dalla Val Pellice.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok da pian del Re
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Mezz'ora di portage. 2 gava e buta. Poi neve continua fino in cima. No coltelli. Discesa bellissima in alto, in basso ondulata ma morbida.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strada asciutta fino a Pian Melze'
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti h 07.40 con scarso rigelo notturno. La neve comunque teneva fino a 2300mt circa. Gia' sfondoso invece il ripido pendio di accesso al Pian Mait.Sopra le casermette invece neve dura ma si saliva senza difficolta' anche senza coltelli.
Discesa h 11:50 : crosta portante fino a 2900 mt, fin troppo dura per i miei gusti , poi un morbido pezzo piacevole fino alle casermette. Di li' in giu' sempre piu' marcia , sciabile con forza ma senza un gran divertimento. Scelta obbligata dal Pian del Re la strada , che se pur lenta, con 1 solo gava buta e qualche breve pezzo di "asfalting" riporta alle auto con le gambe sane.
Quantita' neve :1/5 fino al pian del Re lato strada, poi rapidamente fino a 4/5
Qualita' neve : 2/5 , prima troppo dura e poi di colpo troppo marcia : a me non e' piaciuta.
Oggi in compagnia dei due baldi giovani, Marco e il ritrovato Luca a distanza di tanti anni dai tempi d'oro dell'alpinismo giovanile di inizio anni novanta : allora un "gagnu" e oggi un valido ski-alp : mannaggia come passa il tempo.. Entrambi che salgono come dei treni per scendere poi come degli eurostar !
Tutto ok per Claudia 4wd in salita, un po' piu' di fatica invece nella neve molle in discesa.
Verso le 14:30 una grossa slavina ha interessato il versante opposto a quello del rifugio a pian Melze', scaricandosi in una conoide naturale: molto spettacolare e per fortuna nessuna conseguenza.
Nota Meteo : le previsioni per i prox giorni sono quanto di peggio poteva capitare con zero termico alle stelle e caldo quasi estivo in pianura .. SIGH

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Da pian della regina sfuttando la strada poi neve continua sino in punta. In discesa neve dura, portante per 300 mt, poi più morbida per altri 200 mt, umida ma sciabile sino al pian del Re, poi stradina che aveva già alcuni brevi tratti senza neve. Valutazione neve in discesa 77/100.
Gita molto bella per l'ambiente ed alcuni pendii, con moooolto spostamento rispetto alla partenza.
Con Filo e Marita.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Scendendo visto cader valanghe che hanno sfiorato la traccia di salita.
Oggi molto caldo: già al mattino salendo nella parte più bassa la neve era marcetta per poi migliorar decisamente dal piano sotto le casermette.
Discesa iniziata intorno alle 11 e 30: prima parte molto bella con neve primaverile dal piano sotto le casermette in giù molto bagnata, pesante. Per finir, l'ultimo pendio, prima di pian della regina è stato un delirio... si sfondava e si raschiano pietre con gli sci( molto meglio far la strada ) Si parte sci ai piedi da pian della regina, la discesa per il momento è continua con gli sci anche nel piano. 3 stelline come media tra parte alta bella bella e parte bassa molto ma molto pesante!

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo scelto 1 versante sud,ma purtroppo senza considerare lo zero termico...e ne abbiam pagato le conseguenze,già alle 7 del mattino la neve era marcetta causa scarso per non dire nullo rigelo notturno,siam saliti nel vallone per paura di non trovar piu neve sulla strada(altro errore)e già li si ravana parecchio poi é arrivato il gran caldo...diciamo che dai 2500 in su era bella e portante,ma noi alla casermetta sotto il colle Luisas abbiam girato gli sci e siamo tornati indietro.per 400\500 metri spettacolo da 5* poi in pochi metri siamo passati a 2* per fortuna la strada innevata ci ha ancora salvato il ritorno a Pian Regina.é andata cosi...pazienza!!!
Un saluto a Ivo e C. rivisti con piacere da tempo indeterminato...alla prossima e magari con neve un po piu dura...!!! Ciao


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al Pian della regina
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Finalmente la Meidassa...gran bella gita, in ambiente superbo. Ottimo innevamento, utili i coltelli sul penultimo pendio che porta al colle. Oggi una decina di persone al Mozzo, alcuni alla Sea bianca e solo noi alla Meidassa. Con il socio di sempre Sepp. Alla prox ciao

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima giornata e bellissima gita, avrei dovuto farla da solo ma ieri sera verso le 23.00 mi ha mandato un sms il mio socio dicendo che sarebbe stato libero dal lavoro e di conseguenza sarebbe venuto con me.Si parte dal pian della Regina ancora con gli sci ai piedi, c'è stato un ottimo rigelo notturno,temperatura ottimale per salire, anche se in alcuni punti la temperatura era un pò più calda, dalle casermette in poi si è alzato un leggero venticello mantenendo la neve buona per la discesa, i pendii sono ancora veramente carichi, abbiamo guardato per fare la salita dal canale del Porco ma deve ancora scaricare lateralmente e di conseguenza a mio giudizio è meglio aspettare ancora un pò ottima la discesa fino a metà percorso, la neve teneva bene, dopo di che si sprofondava, abbiamo deciso di scendere dalla strada dal momento che è ancora ben innevata sempre un bellissimo ambiente anche perchè sulla Meidassa eravamo soli, Andrea era da tempo che voleva fare questa gita e finalmente ci è riuscito!!!!!!!!!!!

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
gita bellissima in una giornata stupenda. Purtroppo un po' troppo calda e già a salire mollava, quindi nella discesa dopo il primo pendio la neve era bella pesante.
Noi scesi alle 11.30 ci sarebbe voluto mezzora o 45' prima

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi giornata con clima spettacolare! Buon rigelo notturno che ci ha permesso di salire fino in cima senza problemi. Totale assenza di vento. Iniziato la discesa alle 11:20 e trovato per i primi metri una leggera crosta poi, senza passare dal colle del Luisas, abbiamo trovato ancora un po di farina e giusto prima della caserma iniziava ad eserci una bella neve primaverile trasformata. Dal pianoro prima del pian del re, la neve iniziava ad essere un po più pesante, ma sempre sciabile. Dal pian del re in giù, si ravanava un po (neve un pò troppo molle) ma si scende senza problemi. Innevamento ancora abbondante, si parte e si arriva a pian regina sci ai piedi. Do solo 3 stelle solo perchè immaginavo di trovare la neve più omogenea... comunque non mi lamento affatto.
Oggi con Franco.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok
Dopo la Sea Bianca di Domenica,oggi ancora in valle Po per salire il monte Meidassa.Le 2 stelle e il tipo di neve è una valutazione imprecisa perchè in realtà si trovano tutti i tipi di neve.Il tratto più ostico è sotto il passo Luisas dove la neve è gelata e molto dura,io che sono uno sciatore mediocre ho derapato i primi 50 metri.Più in basso ci sono tanti corridoi con neve portante molto belli.Il percorso lo ritengo sicuro.Con le condizioni attuali questo itinerario lo consiglierei solamente a ottimi sciatori che siano in grado di scendere su pendii ripidi con neve gelata,in questo caso le stelle potrebbero essere 3.Saluti e buone gite a tutti.

[visualizza gita completa con 10 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 20/06/09 - andreatecno
  • 19/04/08 - rimoz
  • 26/01/08 - rimoz
  • 09/04/07 - andre85
  • 06/04/03 - fulvio.alessi
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud-Est
    quota partenza (m): 1714
    quota vetta/quota massima (m): 3105
    dislivello totale (m): 1391

    Ultime gite di sci alpinismo

    23/02/20 - Cialma (la) o Punta Cia da Carello - citta
    Caldo eccezionale anche qua, vento teso, qualche velatura. Innevamento ancora buono. Impianti chiusi. La neve non ha ceduto eccessivamente grazie al vento, quindi buona trasformata, anche se non molto [...]
    23/02/20 - Auto Vallonasso da Chialvetta - gio notav
    Quarta volta sull’Auto Vallonasso…ma questo è un itinerario, tra i più interessanti della Valle Maira, meritevole di più ripetizioni per la bellezza dell’ambiente e per la sciabilità dei pen [...]
    23/02/20 - Armoine (Col d') o Dar Moine da Pian della Regina - giorgiobi
    Da Pian della Regina se si sale dalle ex piste e si rimane in dx orografica l'innevamento risulta ancora buono. Nonostante l'imbarazzante temperatura di 10,5° alla partenza arrivati in cima abbiamo d [...]
    23/02/20 - Arpelin (Cime de l') da le Laus per il Col Perdù - c.ale
    Gita sociale della scuola di sci escursionismo nevelibre del cai uget. Gruppo misto telemark skialp al col Perdu. Nonostante il caldo fuori stagione neve buona non sfondosa marcetta solo nella strad [...]
    23/02/20 - Pianard (Monte) da Palanfrè - lup
    Questa mattina vento caldo e assenza di rigelo. Nella prima parte si passa senza problemi su un bell'accumulo di valanga, sono poi uscito in cresta sul lato sinistro in direzione di salita. Vista la [...]
    23/02/20 - Cassorso (Monte), cima Ovest da Preit - bubbolotti
    Tre stelle e mezzo. Condizioni simili a quella relazionate ieri, rampant utili ma non necessari. Con un po’ d’attenzione si arriva sci ai piedi sulla cima. Discesa su neve primaverile da tre stell [...]
    23/02/20 - Auto Vallonasso da Chialvetta - vik
    Tantissimi skialp sul percorso, neve molle già al mattino quindi coltelli non necessari. Noi abbiamo proseguito fino alla vera cima (picca e ramponi), nonostante la discesa ad ora tarda la neve non e [...]