Albaron di Savoia da l'Ecot per il Refuge des Evettes

neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Secondo giorno sociale dei 3 Cai, Almese-Ciriè-Venaria
La notte con la copertura e l'aria da sud non hanno permesso un rigelo adeguato.
Dopo uno splendido bivacco al Des Evettes, partenza alle 5.30, cielo sul confine carico di umidità; a fine pianoro pioviggina.
Siamo un gruppo che però ha la forza di proseguire, così andiamo avanti, il limite max. non è ancora stato superato.
Che bello, non ci sono discussioni, i pareri, le idee, le aspettative sono le stesse.
Così proseguiamo fino al piano superiore del ghiacciaio, li c'è il limite max....e lì arriva il sole .
La visione dei seracchi e i pendii superiori aumentano la voglia di salire...e così tutti fino in vetta. Non l'Albaron però, fino al Collerin, con il sole e le nebbie che riprendono ad arrivare dall'Italia.
Discesa su primaverile fino a circa 3000, poi anche qui (ed è una rarità) neve marcia, fino al pianoro.
Ritorno con neve da nevato bella, fino a 10 minuti dalle macchine.
Due giorni che lasceranno un segno...anche solo per ricordare la quantità di neve che c'è: da altri tempi.
Grazie

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
partenza antelucana da pinerolo, cincischiato oltre un'ora al moncenisio sul da farsi (nevischio e nebbia) poi decisi all'Ecot, ma partire alle 8,30 per l'Albaron non è saggio..sviluppo, impegno ed ambiente superiori della Francesetti, il tempo si apre al des Evettes per poi chiudersi al colle dell'Albaron con freddo intenso e bufera, saliamo a 3450 dopo esserci legati poi dietrofront poco sotto l'anticima, senza non qualche preoccupazione;visibilità azzerata e percorso tortuoso con gli sci da non sottovalutare.Alcuni tratti molto ripidi da fare sci in spalle e tolta una coppia che ha bivaccato al des Evettes scesi tutti sull'Averole (comprensibile)..Gita comunque stupenda e dal grande sviluppo, un bel (+)non guasterebbe..ora capisco anche la scarsità di recensioni..(nota marco c.)

[visualizza gita completa con 16 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2200
gran finale ed ultima gita stagionale della Scuola Scialp Cai Uget insieme al corso SA2 del Cai Sanremo . Effettuata la traversata dell'Albaron con discesa sul glacier du gran fond che conduce all'imbocco della valle che inizia dopo Bessans.
Cresta effettuata in traversata da tre gruppi (uget/sanremo)mentre buona parte della compagnia (eravamo in 46) evitava la cresta innevata ed esposta per scendere sui pendii che si salgono risalendo dall'Averole, e, rimesse le pelli, è risalita sino sotto la balza rocciosa finale dell'Albaron. Discesa iniziata alle 13 in condizioni superlative (neve che doveva ancora mollare sino a quota 3200). Scesi sci ai piedi sino a quota 2300. Giornata spaziale con gran festa finale sui prati, merenda abbondantemente bagnata da birra e vini.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): ...tipo di neve ...
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): ...tipo di neve ...
Partiti alle 6.00 circa da l'ecot. arrivati in punta alle 12.00 circa. condizioni d'innevamento eccezionali. in salita, come in discesa, si calzano gli sci a 10 minuti dalla macchina. al mattino cielo coperto con nuvole basse, con qualche rara e momentanea schiarita che ci ha permesso di individuare il percorso. dopo le 12.00 il sole ha preso il sopravvento e ci ha permesso di scendere in tutta sicurezza. crepacci ben coperti. cresta in buone condizioni, percorribile in circa 45 minuti dalla sella, meglio se con ramponi. gita consigliabile a condizione che rigeli di notte. con bruno e la "vispa" teresa.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: 2/5
neve (parte superiore gita) :: marcia più o meno compatta
A piedi fino al fondo del grande pianoro (dal rifugio des Evettes, custodito, circa 45'; da l'Ecot al rifugio circa 1h 10')Nella notte tra sabato e domenica non ha gelato. La neve, pur marcia, ha comunque permesso una discreta discesa. Il problema è stato il ghiacciaio, che ci ha obbligati a salire legati da circa 3000 m in su per i numerosi crepacci mal coperti. In discesa, seguendo le tracce di salita, non ci siamo invece più legati. Abbiamo desistito sulla cresta un po' oltre i 3500 m poichè la neve era marcia e la roccia uno sfasciume umido inconsistente. Ambiente veramente bello, ma con gli sci conviene andare prima o quantomeno in una stagione con più neve. Al dislivello bisogna agiungere 200 m per la discesa e poi risalita al piano.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2027
quota vetta/quota massima (m): 3637
dislivello totale (m): 1610

Ultime gite di sci alpinismo

23/02/19 - Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud - attila89
Si arriva in auto solo fino al divieto di transito, quindi si può partire con gli sci sulla stradina; alcuni brevi tratti (20 metri) sono scoperti, ma niente di troppo faticoso. Dopo i tornanti, noi [...]
23/02/19 - Ventasuso (Monte) da Grange per l'Enclausetta - quor56
Partiti da Grange sci ai piedi,l'attraversamento dei 2 ruscelli al momento ancora su ponti di neve,innevamento abbondante (per il periodo),sui pratoni iniziali fino al ponticello ancora farinelle di v [...]
23/02/19 - Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao - martre
Confermo quanto relazionato da citta, sciabilita' molto buona in particolare sul canalone dove ha tenuto tutto il giorno...si arriva sci ai piedi alla macchina
23/02/19 - Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao - Clmuu
A mio parere le 4* di Citta sono un po’ regalate.Le parti in ombra erano gelate e quelle al sole abbastanza sfondose tranne che in alcuni punti di bel firm,specie nella parte iniziale e quella bassa [...]
23/02/19 - Lesache (Aiguille de) o des Sasses da Saint Rhemy - filbozz
Oggi discreto affollamento alla Lesache. Buon innevamento, per ora tutto tranquillo senza svalangamenti da neve bagnata, buon grip in salita anche se il passaggio dal canale principale a quello obliqu [...]
23/02/19 - Becco (Costa del) da Rochemolles - bagee
Si parte e si torna sci ai piedi alla macchina, stradina sufficientemente innevata e ben percorribile sia in salita che in discesa; al ponte dell' Almiane mai visto il vallone così povero di neve.... [...]
23/02/19 - Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux - teo
Bellissimo giro. Neve pressoché primaverile. Grande seccume in giro. Tutto sommato poca gente,alle 15 eravamo a chamonix. Ultimo bus alle 17.30. Si arriva ancora in paese. Occhio alle pietre.