Negra (Rocca) da San Bernolfo

attrezzatura :: scialpinistica
Da parte di amici sci-alpinisti:
Neve continua dalla frazione di Strepeis.
Stradina in condizioni ottime.
Coltelli/ramponi utili nella parte finale.
In discesa le temperature rigide non hanno fatto mollare la neve che è rimasta marmorea anche sui versanti al sole.
Diversi tipi di croste, quasi tutte portanti.
ATTENZIONE: gli amici hanno smarrito lungo l'itinerario di discesa una picca GRIVEL Air Tech di colore grigio, se qualcuno l'ha trovata o la troverà, si prega contattare: gianpiprc@tiscali.it ….molte grazie e una birra pagata!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada chiusa a Strepeis
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 9 sci ai piedi da Strepeis. Strada bellissima, tutta innevata, fino a San Bernolfo. Ieri era un pò ghiacciata, invece oggi quei due gradi in più hanno reso tutto molto più divertente. Oggi niente coltelli, ieri sì, invece. Mi sono fermata sotto Rocca Nigra per motivi di tempo e perchè bisognava fare cambio assetto con ramponi per salire l'ultimo pendio, pur avendoli dietro. Belle curve su firn quel primo pezzo di pendio, poi alternanza di neve ventata bella liscia e neve a buccia d'arancia morbida. Dopodiché giù con la strada da cinque stelle. Otto persone in tutto il vallone, dov'è tutto praticamente fattibile. Ieri colletto ovest del Corborant e se oggi avessimo avuto più tempo saremmo andati a vedere Collalunga da Seccia.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fin sopra San Bernolfo
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Rilassante giro tardo pomeridiano, sci ai piedi a 5 min dall'auto, 2 togli e metti nella parte bassa. Buon innevamento in alto, conca superiore ben svalangata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: SI può salire 500m dopo San Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
SI portano gli sci per una cinquantina di metri seguendo in macchina lo sterrato dopo San Bernolfo. Scarso rigelo notturno come prevedibile ma neve abbastanza portante. Ultimi 300m con uno strato di neve nuova molto umida che un po' disturba la sciata. Salito per itinerario classico sceso per divertente canalino poco sotto la vetta. Tolti i primi 300m neve estiva divertente che vale un secondo giro :)
In compagnia di Vale, Ada e Koba.


[visualizza gita completa con 8 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
oggi proprio una gita nel vero senso della parola , quando si fanno quasi 2 ore d'auto( compreso di colazione alla pasticceria agnello di demonte,), x poi calzare da subito gli sci in un vallone quasi nuovo x noi e gran cosa. , molta gente in giro e sullo stesso itinerario, noi siam saliti nel vallone che va verso il corborant- malaterra, aggirando il (beccas )neve che tiene bene senza coltelli , solo un breve tratto delicato, arrivati in cima ce la siam goduta una mezz'ora , con panorama limitrofe x nubi varie torreggianti ma mai fastidiose , poi discesa sul lato sud , su neve morbida e poi man man che si scende ottima pappetta neanche troppo veloce, ma ottima sciabilita fin all' auto .ferie ben spese , soprattutto x il pranzo di lavoro fatto a pianche . --grazie al socio omar x la cumpa.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si mettono gli sci ai piedi dopo 10 min di cammino su sterrata.Neve ben assestata nella parte bassa.Siamo saliti verso il Vallone del Corborant con neve un po' crostosa (esposizione tendenzialmente nord).Abbiamo raggiunto la Cima di Malaterra sud e poi dopo una breve discesa , ripellando ,siamo arrivati alla Rocca Negra.Discesa sull'itinerario di salita.Meteo buono fino alle 13 quando abbiamo raggiunto l'auto.
Dieci partecipanti di Savona e Varazze


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ieri, guardando dalla Collalunga, ci era parso molto bello questo itinerario. Così stamattina, sfidando previsioni non proprio rosee, siamo partiti cono la prua verso la Rocca Negra. Il meteo ci ha graziati e nella parte alta si è aperto in modo significativo, dandoci modo di apprezzare questo bell'ambiente. Bel percorso in salita, con un pendio non banale da risalire per portarsi in cresta, peraltro molto panoramica. Qui i rampant possono servire ma la traccia è ottima. Ci siamo poi portati gli sci in punta e siamo scesi sul versante nord, caratterizzato da pendii aperti e pendenti il giusto, dove la neve era veramente molto bella, più bella che nel vallone si salita. Chiuso l'anello, abbiamo visto che la temperatura di qualche grado inferiore a ieri era bastata a rendere molto più veloce e piacevole la neve anche nella parte inferiore che ieri era un colla e oggi tutto il contrario. Alla partenza, parcheggiando nel piazzale più alto, pochi minuti di portage. Che volendo sfidare lo sterrato con mezzi adeguati, si riducono a pochi metri. Per il resto innevamento continuo e abbondante. Ottima gita bernolfa con Bru e Pier!

[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: In auto a S. Bernolfo
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti praticamente con sci ai piedi dalle auto, calzati appena attraversato il ponte prima della borgata. Nessun rigelo, neve umida tranne la crestina finale. Discesa effettuata sul versante nord verso i laghi Lausfer. Primi metri su ottimo firn poi un tratto di neve sfondosa infine quasi primaverile fino alla fine. Dalla cima non eravamo sicuri se scendendo da quella parte c'era neve continua fino ai laghi, abbiamo appurato che al momento si passa ancora. Escluso la prima parte, per il resto neve poco scorrevole.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi passati ancora dal ponte, ma non merita più, conviene salire oltre San Bernolfo con l'auto. Saliti dal percorso classico, oggi non servivano i coltelli, perchè il rigelo notturno non c'è stato, a nessuna quota. Ultimi metri per la cima da salire a piedi, su pietroni. Oggi la neve molle ma sicura ci ha permesso di scendere per il canalino più ripido, che parte proprio dove si lasciano gli sci. Scesi fino in basso, dove abbiamo poi ripellato per Collalunga dal vallone di Seccia, da cui siamo scesi dal primo pendio sotto la cima. Oggi la neve era molto più lenta di martedì e, arrivati all'auto ci siamo trovati tutti le solette nere per... polline? resina? inquinamento? Chissà... Quando siamo venuti via iniziava a piovere.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: In auto dopo S Bernolfo fino alla neve
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si arriva fino alla seconda serie di tornanti dove sulla sx salendo c'è neve continua , messo i coltelli subito ed ogni tanto servono davvero, all' uscita del pendio verso la cresta c'è poca neve ma si passa bene , con Nando siamo saliti ancora un po' ma, dato che c'era troppo vento , ci siamo fermati a q. 2720 circa.
Discesa con neve ottima, quattro stelle solo perché ci sono due o tre passeggini in basso non perfettamente innevati

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva in auto sopra San Bernolfo fino al primo tornante (con un'auto a fondo alto forse anche un po oltre)
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Al primo tornante sopra San Bernolfo si può lasciare l'auto e attraversare il fiume portandosi sulla destra orografica dove si possono calzare subito gli sci (in alternativa si può procedere con 15 minuti di portage su strada libera da neve per alcuni tornanti).
Nulla di rilevante in salita, su neve dura e ben trasformata. Arrivati al laghetto sotto la parete sud di Rocca Negra, risaliti sulla sinistra seguendo le tracce fino alla cresta (alle 10:00 la neve in quel tratto era molto molto bagnata - la traccia in quel versante resisterà ancora qualche giorno con questo caldo - le rocce affiorano già in molti punti). Arrivati in cima calzando i coltelli poco sotto la punta, per superare l'ultimo pendio su neve dura. Ultime roccette finali senza sci.
Per la discesa, visto lo stato del versante sud, abbiamo optato per il versante nord, sul quale abbiamo trovato uno splendido fondo (duro sotto, con qualche cm di neve molle sopra - meglio della pista). Neve perfettamente sciabile fino alla macchina
Ambiente stupendo, dislivello modesto e non impegnativo, discesa superlativa >> 10 e lode. Gita consigliatissima ancora per qualche giorno, poi il caldo renderà molto ardua la salita da sud (ma rimane sempre il versante nord, ancora ben innevato ad eccezione di un breve tratto nella deviazione dal Vallone di San Bernolfo verso i laghi Lausfer).


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva al primo tornante sopra S. Bornolfo
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ancora buon rigelo neve ben trasformata con firm perfetto da cima a fondo, scendendo alle 11.30
sciabilità 90/100 si arriva a 5 minuti dalle auto
consiglio di salire sulla stradina per evitare i valangoni sulla destra orografica,
Siamo saliti senza rampant anche sul pendio finale
giornata splendida e calda, non so quanto potrà durare ancora visto che rispetto agli altri anni in basso la neve è giusta giusta....
oggi con i Geki dalla Liguria

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: posteggio a san bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Iniziato troppo tardi per non arrivare da nessuna parte!! Per vicissitudini varie sono partito dal posteggio all'orario in cui sarebbe stato meglio iniziare la discesa, pertanto ( visto la rapida evoluzione del manto nevoso ) sulla cresta finale a quota 2733 a mezzogiorno ho fatto dietrofront privilegiando la sciata alla vetta.
Neve primaverile in tutto l'anfiteatro e nella parte alta del vallone di Barbacana mentre ( dalla confluenza con il vallone di Seccia ) nella parte bassa trovato neve decisamente umida ma che non ha creato problemi nel lungo diagonale, destra idrografica, che ci ha portato ( anche se con qualche passo su aghi di pino ) con gli sci ai piedi a pochi metri dal ponte per il rif del Laus.
Salito inseguendo ( inutilmente )Ezio e Gino, sceso con loro. Visto numerosi skialp sui vari itinerari del vallone


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Al momento si mettono gli sci praticamente da San Bernolfo. Neve non perfetta umida in alto ma sciabile, in basso un po sfondosa, ma percorso fantastico; gita che merita veramente! Discesa per il bel canale sud-est e vallone di Barbacana.
Con gli amici del Cai Savona e Varazze, Lilly, Ago e Piero. Grazie a tutti per la splendida scelta


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
In arrivo dal Corborant da 2400 circa ripello e salita in vetta passando per il vallone tra le cime di Malaterra e la Rocca Negra. Neve molto bagnata vista l'ora tarda (in vetta circa alle 13.00). In discesa stando sui pendii rivolti più a nord ancora un po' di farinella con una leggera crosticina poi sci d'acqua fino alla macchina.
In compagnia se così si può dire della Fede che dormiva su un sasso...


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: s bernolfo 1650 m
attrezzatura :: scialpinistica
Noi siamo partiti un briciolo tardi e quindi in discesa ci siamo trovati la neve molle nella seconda parte; l' ambiente e' bellissimo; dalla cima ampie vedute anche sul versante francese;
forse sta notte non ha gelato come doveva...
si arriva sci ai piedi all' auto
molte auto alla partenza, ma molti sono scesi mentre salivamo quindi soli in cima
un saluto agli amici incontrati oggi
ottima sosta al dahu

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Sì può andare anche oltre San Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partita alle 8.10 dall'auto, lasciata al ponte di San Bernolfo. Per qualche giorno partenza ancora consigliata, dato che manca solo in un tratto di una decina di metri. Ottimo rigelo notturno (la neve, come noi, ama il sole e non il meteo muffoso dei giorni scorsi). Oggi non usato i coltelli, ma possono essere utili. In salita fatto la spalla sx ed in discesa i pendii a sx dalla cima, quelli diretti (conviene tenersi ben a sx perché il ramo dx é interrotto. Neve stupenda fino in basso. Ci starebbero anche cinque stelle, ma quelle le riservo al vellutino.
Verso Collalunga (dal Vallone di Seccia) tutto innevato, così come ancora il condizioni il Corborant, la Gioffredo e Malaterra.
Mi spiace che tanti amici non relazionino piu su Gulliver o sull'Alpinista Virtuale, bensì su Facebook, perché mi sono accorta che a tante persone un pó più "agée" ,che non utilizzano i social network, sono venute a mancare preziose informazioni, soprattutto per chi é di altre zone. Facebook é più veloce e più mediatico, ma non essendo guidato, non così attendibile.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva a San Bernolfo
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata azzeccata. Ottimo rigelo notturno. Neve dura che ci ha permesso una salita veloce e scorrevole pur con pendenze impegnative specie nell'ultimo tratto poco prima della cresta finale fatta a piedi per godere di una più lunga sciata al rientro su versante di salita (Barbacana) . Calzati rampant ultimo pendio prima di lasciare sci sullo spartiacque con la Valle Tinèè. Vento forte sulla cresta finale e in vetta. Discesa divertente e appagante su neve che ha mollato al punto giusto permettendoci belle curve in primaverile morbida a tratti rossa. Partiti e arrivati al ponte. Gita fattibile ancora per qualche giorno se le temperature resistono. Alle prossime
Oggi con Davide e Orlando. Parecchi altri Skialper visti in zona. Quattro in cima con noi. Strada affollata al rientro. Un saluto alla coppia vista già al mattino che ha fatto anello Collalunga scendendo da Seccia.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada chiusa a Strepeis
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Prima gita del we sociale CAI Pianezza in Valle Stura, pernottando al Rifugio Dahu de Sabarnui, con 24 partecipanti. La strada è ancora chiusa a Strepeis, quindi siamo saliti al rifugio venerdì nel tardo pomeriggio. La strada è ancora completamente innevata e si sale senza mai togliere gli sci (tranne per chi, come noi, prende qualche scorcia di troppo…). Sabato mattina partenza dal rifugio alle 7, temperatura frizzante e ottimo rigelo notturno. Prima parte di spostamento lungo il vallone, poi le pendenze aumentano e i coltelli possono essere utili. Arrivati al pianoro sotto la cima, si è optato per salire il canalino a sinistra della cima, scelta secondo me logica visto che i pendii su cui si sale normalmente sono molto ventati e ci sono anche delle belle cornici…la prima parte del canale l’abbiamo salita con gli sci, poi quando si stringe siamo saliti a piedi…la neve era già abbastanza molle, si saliva bene anche senza ramponi. Dall’uscita del canale si possono di nuovo calzare gli sci fin sotto le roccette di vetta, da lì in 2 minuti a piedi su traccia di sentiero.
Essendo in tanti, la salita del canale ci ha fatto perdere parecchio tempo, quindi siamo arrivati in cima poco dopo le 11. Panorama stupendo e temperatura freschetta…
Discesa iniziata verso le 12, neve perfetta da cima a fondo; il canale non ha creato grossi problemi, la neve era già abbastanza morbida ma non sfondosa, qualcuno ha derapato per 20-30 metri, per il resto è quasi tutto sciabile Da lì in giù firn spettacolare mollato al punto giusto e pendii ampi e senza pericoli, tutti da tracciare. Discesa stupenda…5 stelle senza dubbio!!!
Giornata splendida, meteo ottimale con sole e temperatura non troppo calda, condizioni di innevamento perfette in tutta la zona…oltre a noi nessuno, forse l’avvicinamento lungo scoraggia molta gente…


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: fin sopra san Bernolfo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Pomeriggio di pioggia e morbida grandine.20 minuti sci a spalle. Salito sin alla conca sotto il canale che porta in cresta, qui una forte nevicata e la discesa di una impenetrabile coltre nuvolosa mi hanno fatto venir voglia di fare una buona merenda per poi scendere su buona neve primaverile.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Son salito prima alla Cima Sud di Malaterra: salita caratterizzata da bella neve portante e non zoccolosa, seppur con qualche brevissimo gava e buta. Gli ultimi 30 m sul sentiero estivo. Poi, dal Malaterra oramai non conviene più sciare e ripellare per raggiungere Rocca Negra (manca neve): piuttosto, conviene mettersi gli sci sulo zaino e fare una traversata di "misto escursionistico" fino alla cima della Rocca. OK, fin qui tre stelle e mezza. Ma la discesa...era veramente stratosferica, perchè, preceduto da altri due ski-alper con tre cani, ho pensato bene di seguire, dalla cima, per 20 metri a piedi il crestone verso il Beccas del Corborant, trovando un bellissimo canalone che poi diventa pendio sul lato Barbacana: oggi in stra-condizioni. Il canalone in questione prende sole molto presto, quindi okkio all'orario. Detto ciò, si inizia con sei-sette curve sul ripido moderato, e si prosegue con sette-otto curve che "pestano" (sui 35 gradi abbondanti) per poi continuare con curve a volontà sul successivo pendio meno ripido e finire sul pianoro sottostante. Adrenalina!! Anche dal pianoro neve sempre molto bella e paesaggi pittoreschi. E non finisce qui: il Canale della cascata, anche lui in condizioni super plus! Non potevo non mettere cinque stelle! Il traverso sottostante discreto, un po' gruttuluso, e poi cinque minuti di portage fino all'auto. Avercene...
Un saluto ai due ski alper coi cani e ai due ciaspolatori che han fatto il giro inverso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fin sopra san bernolfo
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora una bellissima gita pomeridiana,in alto 3-4 cm di candida neve fresca sul fondo roseo, ottimi panorami serali. Buona cena a san bernolfo. Con un po' di pazienza nell'attraversare rododendri e pietre, sci ai piedi dall'auto.Trovati due paia di occhiali da sole (carrera e DG )

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: si arriva a 5' dalla neve
attrezzatura :: scialpinistica
oh era proprio rocca negra :) questa volta ho fatto l' identico percorso della volta scorsa: ultima parte con i ramponi per salire sullo spartiacque (a sn della cima salendo), scesa qualche metro, e risalita; però... ho toccato la bandierina gialla "namastè" attaccata al paletto di legno e ho fatto un giro intorno al cippo "F 1990", per essere proprio certa del fatto;
in alto la neve è ancora molto bella, ha tenuto fino a tardi; noi siamo partiti sci ai piedi dopo le 11; oggi è andata bene perchè in basso la neve comincia a essere un po' irregolare e quindi è meglio che sia ben mollata
amenità: la valutazione tiene conto del fatto che la prima volta (sci scarponi attachi nuovi) è emozionante, sì, ma uno è anche un po' maldestro...
mentre salivamo, per lì a metà c'erano tre che scendevano, ma erano lontani, non so chi fossero
se qualcuno vuole arrivare sci ai piedi all' auto non ha che da spalare un minuscolo pezzettino di neve che ingombra
oggi io e sergio

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strade libere
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Felicità di tornare sulla Marittime. Gran bella gita in condizioni generali molto buone. La neve ha tenuto discretamente anche nella parte bassa. Con Alessandra.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada libera
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Durante la notte un dito di neve fresca è scesa nella parte alta della gita. Al mattino neve dura ma non abbiamo usato i coltelli. Saliti in vetta con tempo perfetto. Discesa lungo l'itinerario di salita su neve ottima che aveva mollato al punto giusto.
Giornata splendida. Neve perfetta.Un pochino affaticati durante la salita ma qualche minuto di riposo in vetta ha permesso di scendere su neve trasformata al punto giusto e con tutta l'energia necessaria. Che dire perfect day. Con The Teacher, il Matematico e Jean Pierre. Incontrate simpatiche persone in vetta!!!! ps. dalla goduria ci è venuta la bava alla bocca!!!!!1


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale ::
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in ottime condizioni.
Con Mauro, Aldo e Marcello

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
praticamente abbiamo compiuto il periplo del becas del corboran, saliti dalla cresta a nord del passo di barbacana e scesi nel vallone del lago lausfer inf. prima parte della discesa su neve non ancora completamente trasformata, poi neve sahariana non male.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: normale
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da San Bernolfo, dopo cinque minuti si calzano gli sci.Ottima neve primaverile:dura al mattino e ben sciabile in discesa.Prima siamo saliti alla Cima Centrale di Malaterra (ultima parte con sci in spalla)scendendo il canale a 40° su ottima neve.Abbiamo poi ripellato e con una risalita di 30 minuti siamo arrivati sulla Rocca Negra.Discesa sui pendii ripidi del versante sud.Cinque ore per tutta la traversata
Incontrati in vetta simpatici genovesi


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva 200 metri dopo s.bernolfo pochi posti per ora
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi tecnicamente ottimo rigelo che ha tenuto specie nella parte alta per via di un bel venticello fresco, utili i coltelli per uscire in cresta oggi un poco duretta
discesa bella su neve marcetta e rossetta...
il canale della cascata in cundi...spettacolari
si portano gli sci per 5 minuti e tutto sommato forse conviene calzarli piu in alto. la stella che manca per il traverso in basso, il traverso del Corborant agli sgoccioli, il Collalunga dal Seccia bello e bella anche la discesa dalla Nord sciabilità 90/100

sono cadute dal sacco in discesa
un paio di pelli di foca rosse se le trovate 0109110928 grazie
Amenità...oggi i geki dalla Liguria i 5 dell' aveMaria...


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema fino al punto di partenza poco sopra San Bernolfo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bell'itinerario con bella neve su tutto il percorso, in particolare sui bei dossi del vallone Barbacana;
raggiunta, su pendio sostenuto ma breve,l'ampia dorsale, si può, aggirando il pietroso pendio sulla sinistra, giungere con gli sci fino a pochi metri dalla cima;
in discesa: per il sostenuto e regolare pendio posto a sinistra della cima.

[visualizza gita completa con 13 foto]
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
partenza dal parcheggio un po' oltre s bernolfo (ore 8 e 15 circa); si portano gli sci per un 500 m sulla stradina, poi neve continua; ho fatto l' ultimo pezzo con i ramponi sia a salire che a scendere; in discesa spettacolo, neve immacolata quasi fino in fondo perchè sono scesa per prima :) la neve: in alto un 4 dita di farina non proprio omogenea su neve rossa che teneva bene; in basso la neve rossa fa delle chiazze più evidenti;
amenità: arrivata al parcheggio tre signori mi hanno detto che dove sono andata non era rocca negra, ma poi la mia amica anna-renato mi ha detto che invece era proprio rocca negra, e che lei ci è passata facendo un girone bello lungo e ha anche visto le mie tacche; io mi fido più di lei...:D
un saluto a jacolus incontrato sul percorso


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino a S.Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi le previsioni non ci hanno preso e le schiarite si sono solo "intraviste"..........
Si può raggiungere in auto il secondo park,discreto affollamento alle 6,30 e quasi tutti diretti al Collalunga.
Gli sci si mettono dopo 5 minuti,salito sulla destra idrografica del torrente Corborant su neve primaverile e proseguito nel vallone di Barbacana,dopo aver abbandonato la traccia per il vallone di Seccia,raggiungendo il pianoro a quota 2700mt circa, posto sotto l'ultimo pendio che porta alla cresta di Rocca Negra,qui abbandonato ogni idea di continuare la salita,neve,forte vento e visibilità ridotta hanno impedito di proseguire.
In questo punto incontrato Luciano66 che era salito oltre ma anche lui ha rinunciato per la scarsa visibilità,altri skialp hanno fatto lo stesso e altri hanno invece proseguito.
La discesa,stando sulla neve "rossa", era molto bella e godibile e bastava muovere le orecchie per curvare e c'era buona visibilità.
Peccato perchè i luoghi sono stupendi e l'innevamento è ancora buono,da ritornarci.


Al park basso piacevole incontro con Marco B. ed il suo socio Beppe,che saluto, che stavano partendo per progetti ambiziosi e un saluto a Luciano66 con il quale ho condiviso parte della discesa e una piacevole chiacchierata con sosta caffè a Vinadio.
In salita invece,sfortunato incontro con Pr18,persona uggiosa e triste come la meteo di oggi....................


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: buono fino a S. Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti stando sulla sinistra del vallone alla ricerca della neve che si sta sciogliendo; poi alla cima dal crestone: per arrivarci, pendio ripido con neve infida data l'ora: strato di neve molla su fondo duro, ancora cornici incombenti. Cima panoramica.
Discesa dal versante di Malaterra neve primaverile che ha tenuto per l'esposizione Nord.
Tempo nuvoloso con brezza che ha salvato la situazione ma dalle 11 è uscito il sole e la neve si è "scotta" definitivamente; 9° alla partenza alle 8,30 ma per la stagione va benissimo così.
4 stelle per l'ambiente 2 per la neve ----> media 3
Sono scesi dappertutto ma ormai conviene scendere al massimo per le 11
Con Lorenza e Elena, a questo punto della stagione il gruppo si frammenta; CAI ULE GE
Oggi c'era il mondo a S. Bernolfo: spuntavano skialp ovunque; poi a Sanbuco per festeggiare con i cruzet: super!!
In cima operatore telefonico francese.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulita
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi Renato a casa per impegni d lavoro, gita al femminile io e l'amica Stefi. Partite con l'idea di salire alla Cima d Collalunga ma strada facendo abbiamo cambiato idea e ci siamo dirette verso Rocca Negra cima nuova per Stefi. Scese alle ore h.10.00 dalla vetta nel vallone situato tra la Rocca Negra e Cima Malaterra su bella neve primaverile per circa 500 m.di dislivello per poi ripellare e salire alla cima di Malaterra dietro le tracce degli amici Maura,Margherita e Beppe. Dalla vetta scesi in loro compagnia un tratto sul versante francese su gran firn (una libidine !!!). Seconda ripellata per ritornare nuovamente in cima a Rocca Negra questa volta per scendere il pendio/canale che porta nel vallone di Barbacana. Prime curve su neve marcia poi tutto firn fino in fondo anche se data l'ora un pò tarda la neve iniziava già leggermente a mollare ma mai sfondosa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fino a San Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi la neve ha tenuto molto bene, la discesa in alto è stata divertentissima (tappeto di Alì Babà), negli ultimi pendii in basso se non ci fossero state tutte quelle tracce....comunque cercando un po'....e nei prati a San Bernolfo, i giardini di maggio

grazie al sole ed alle montagne per tutte le gioie che ci danno


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a San Bernolfo
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi subito al di la del ponte nelle nuvole per i primi 500m che lasciano spazio a un bel sole da li in poi. Saliti in vetta su buona traccia ci facciamo tentare dai pendii ovest del Vallo de Bourguet quindi discesa su neve dura con due dita di polvere sopra fino ai 2400m che dire scelta azzeccata discesa 5 stelle. Risalita alla cima sud di Malaterra per il rientro su neve un po' cotta ma più che sciabile.
In compagnia del Koba, della Fede e della molecola di potassio rimasta dopo la nottata....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: in auto fino ai tornantini dopo S.Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Peccato: anche oggi poco rigelo. Mi aspettavo molta gente invece eravamo solo in sei (forse tutti sono andati verso il colle dell'Agnello aperto ieri). Tempo decoroso, a tratti però le nubi alte appiattivano la visibilità.
Si scende fino a 3 minuti dall'auto (cronometrati)con un solo buta e gava in basso. C'è un passaggio obbligato: il ripido canalino ben evidente alla destra orografica della cascata del torrente sopra il pianoro della c. di Corborant, però è ben innevato anche se con il fondo un po' smosso dai passaggi di questi giorni.

A chi interessasse far un gita alla Cairiliera o alla Testa del Gias dei laghi dal vallone di S.Anna di Vinadio: tornando a casa ho fatto una deviazione per vedere l'innevamento; la neve nel vallone della Maladecia è continua da circa 100-150 m. di dislivello sopra il Baraccone


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Mancato rigelo notturno,quindi situazione intuibile.
Peccato perchè c'è ancora molta neve.
Comunque una giornata in compagnia in un ambiente grandioso è sempre positiva.


[visualizza gita completa con 16 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivati comodamente con la 4x4 a 100m lineari dalla neve (fattibile anche con un'auto normale). Partiti tardi, ma con neve che ha tenuto benissimo. Anche se sono scesi in molti, restano tanti spazi vergini, sorpattutto al centro del vallone. Giornata fenomenale. Se uno pensa che a due passi da casa ci sono ancora gite così, a fine maggio, le 5 stelle sono perfino poche.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Proseguendo in auto sulla sterrata dopo S.Bernolfo
si arriva alla neve,continua fino in cima.Oggi trasformata in
basso e uno strato di fresca su fondo duro in alto.Salito dalla via normale, a sinistra della cima,grossa cornice da superare per uscire sulla cresta, e sceso dal versante esposto a sud su una neve spettacolare. Parte bassa vellutata, mai sfondosa, veramente bella.
Consigliata.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Gita veloce infrasettimanale ,considerando il periodo ottima neve e 10 cm di neve fresca fatta nella notte.parte bassa umida e un po'pesante
In compagnia di Giova.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
che questa sia un'annata strana per quanto riguarda le condizioni meteo e della montagna non è una novità ma 20cm di fresca al 29 di maggio mi sembra un po' eccessivo! partiti sotto un bel sole caldo, nella parte bassa della gita ha piovuto (fin verso 1800m) poi man mano che si sale abbiamo incontrato un bel 20cm di neve umida, che effetto batter traccia con i prati verdissimi come sfondo! noi non siamo usciti in punta causa traverso carico ( il vento ha lavorato moltissimo..) e temperature alte, sembra che altri siano saliti invece, quindi in ogni caso ora la traccia c'è!discesa divertente e scorrevole in alto, più umida e frenante in basso, com è ovvio.
rientrati nel vallone di barbacana abbiamo ripellato e seguito tutto il vallone ma senza raggiungere il colle, che i tracciatori che ci avevano preceduto hanno secondo me giustamente evitato perchè molto carico oltre la casermetta. ora la traccia termina su una gobba al centro del vallone in una bella conca. anche qua discesa divertente su ampi spazi intonsi. qualche pietra fastidiosa nel traverso che riporta alle auto inizia ad uscire.
bella gita infrasettimanale in compagnia di ale!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva con l'auto poco sopra San Bernolfo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti prima alla cima di Collalunga dal vallone del Seccia con discesa nel vallone dei Dossi su neve inizialmente duretta poi splendido firn per raggiungere a quota m.2400 l'itinerario per Rocca Negra. Saliti sulla vetta con discesa sui ripidi pendii expo sud su neve ottima che si è mantenuta tale anche in basso grazie alla fresca temperatura.
Oggi in compagnia sempre piacevole dell'amico Michele.Molta gente sparsa sui vari percorsi della zona.


[visualizza gita completa con 13 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada innevata sino a S.Bernolfo
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Puntato sul Vallone di San Bernolfo viste le condizioni invernali della montagna (30 cm di neve fresca alla partenza). Abbiamo desistito (nonostante l'aiuto di un valoroso gruppo di amici cuneesi) per poca visibilità e tanta (troppa) neve e ci siamo fermati alla casermetta appena sotto il Colle di Barbacana.
Scesi su neve più che decorosa con visibilità che è andata via via migliorando e ripellato poi verso la Collalunga (raggiunto il Colle di Seccia).
Complessivamente 1.300 mt di dislivello strappati a condizioni non certo favorevoli allo scialpinismo primaverile....
Gita effettuato con Marco e Chiara. Sul persorso abbiamo conosciuto Sergio con il quale abbiamo condiviso il piacere di un gradevolissimo spuntino al Dahu de Sabarnui innaffiato di ottima birra.
A la prochaine!


[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Meta non raggiunta per meteo avverso, ci siamo fermati a metà vallone come tanti altri. 70 di fresca impressionante!!
Oggi con Ale Mario e fabry che ringrazio per il passaggio Dopo strepris strada innevata e impossibile senza 4 x 4 gommata bene! Una 40 Tina di auto arenate lungo la strada!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva a San Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte e si arriva sci ai piedi all’auto. Noi abbiamo posteggiato vicino al ponticello e poi attraversato siamo risaliti sci ai piedi fino in vetta. In discesa abbiamo tolto gli sci a quota 1780 m e percorso in 10 minuti il tratto di strada a piedi per evitare ravanamenti. In salita utili i coltelli per il tratto finale. Giornata fantastica con temperatura perfetta. Si arriva con gli sci quasi in vetta tranne un breve tratto di facili roccette. Discesa su neve primaverile morbida che sarebbe stata perfetta se non ci fossero state alcune rigole. Se permangono queste condizioni gita consigliata. In compagnia di Attilio, Tonino, Nino, Nicola e Sergio del CAI di Genova Sestri.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Accessibile sino a San Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Mai stati da queste parti e sentito + pareri sulla molteciplità di destinazioni in zona, all'inizio eravamo intenzionati a mirare a Punta Gioffredo o dintorni. Alla fine abbiamo scoperto di essere arrivati quasi a Rocca Negra con molta fatica. Un traverso molto difficile tra il Gias della Pera sotto la Cima Malaterra ci ha fermato anzitempo costringendoci a togliere gli sci e proseguire con molta cautela. Il sottoscritto ha rimediato anche una bella scivolata. Quindi la decisione sofferta di non proseguire. Fermo a quota 2730 e Demis poco sotto la cima con neve molto dura causa mancanza rampant. Pazienza la giornata è andata bene lo stesso. Meteo stupendo non una nuvola e panorama impagabile. Discesa gratificante sino alla cascata e poi comunque sciabile sino quasi alle macchine. Oggi parecchi Skialper su tutte le cime intorno e San Bernolfo satura di vetture. Ci riproveremo. Alle prossime
In compagnia del fido Demis instancabile in salita.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
oggi gran caldo!!nullo rigelo notturno,volendo si sale in auto fin dove inzia la neve,nella parte alta salita x il pendio a sinistra della cima x evitare i diversi cornicioni,
giornata spaziale dalla vetta.....
in discesa neve molto umida, anche se discretamente sciabile
molto bello il canale vicino alla cascata....
un saluto ai compagni di gita...........
ciao a tutti...............


[visualizza gita completa con 5 foto]
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica

Partito in pieno nebbione, appena giunto in prossimita' della cascata, sbuco sotto un cielo splendidamente blu.
Vento a tratti incazzato ma sooportabile, salito a SX su vecchie tracce appena visibili causa riporti di neve, giunto in cresta mi porto all'imbocco del canale di discesa ed ho trovato una farina compressa e un po' di crosticina morbida da vento, il tutto da urlo ( okkio nei prossimi giorni se aumentano le temperature perche' sui canali pendono cornici piuttosto grandi), sceso su bella neve fino poco sopra la cascata, vista strepitosa giornata ho ripellato per il ramo DX del vallone dei dossi raggiungendo il colletto che in cresta porta alla cima di collalunga. Piccola variante di discesa per il canale a DX salendo del colletto; qui bella neve marciotta in alto e farina compressa nella parte bassa, poi giu' sotto il colletto su farina umida bellissima, alternata in certi punti ad un ottimo FIRN, poi giu' per la cascata su farina compressa e sci alla macchina.
gita veramente bella.


un saluto a tutti i buzzi oggi al lavoro
un saluto ai simpatici signori di Cuneo trovati sul percorso e poi al Bar DAHU a San Bernolfo.


[visualizza gita completa con 14 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: si arriva in auto a San Bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata,tormentata da vento teso fastidioso.
Qualche velatura dopo le 12.Ambiente spettacolare,quasi
invernale dopo le recenti nevicate.Siamo saliti su
ottima traccia dai pendii a sx della Rocca(dx orografica)e
scesi dal canale a sx.Molto ripido,i primi 50mt.alla
meno peggio,crosta e sastrugi,poi neve morbida ben
sciabile fino alla macchina.



Il solito Franco,faro nella nebbia,di questa strana stagione
che ha minato le certezze di una allegra e consolidata
combriccola........Arriveranno tempi migliori.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ultima gita in valle stura dopo tre giorni fantastici....... Saliti in punta dal pendio ripido sulla dx e ridiscesi poi sulla via normale a sx. Neve in discesa bellissima, farina nel pendio in alto e tutta primaverile fino alla macchina.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: In auto fino a S. bernolfo
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti tardi, scelta azzeccata. Il meteo annunciava per il pomeriggio vento in calo e così è stato. Dal pianoro con laghetto saliti a dx guardando la vetta per pendii sostenuti con neve in trasformzione, qualche metro a piedi sul tratto più ripido.
In discesa cresta verso la Testa degli Spagnuoli e poi giù a riprendere il percorso di salita sul breve tratto ripido con farina molto bella. A seguire neve varia sempre sciabile. Sul finire fino a S. Bernolfo primaverile bellissima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Neve primaverile vellutata. Bellissima nella parte alta, già abbastanza segnata nella parte intermedia.
Salita e scesa nel vallone di Barbacana.
Sci ai piedi fino al ponte del parcheggio.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: In auto fino a S. Bernolfo
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Salito per la via classica, tanti ski alp sono saliti lato laghi di Lausfer. Ottimo rigelo notturno, pochissimi lungo la via classica. Sceso alle ore 12.00 su di un ottimo Firn, veramente divertente. Si parte e si arriva con gli sci fino al ponticello.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva poco sopra S.Bernolfo
attrezzatura :: scialpinistica
oggi incompiuta.. il problema è stato che non era proprio in condizioni, il vento degli scorsi gg ha creato pericolosi accumuli.
si arriva con l'auto sopra S.Bernolfo, a seconda di quanto ci si vuole spingere.. cmq il portage è di ca. 20', seguito da un paio di gava-buta.
neve molto dura a salire, in certi punti obbligatori i coltelli. Arrivati prima del pendio finale, vediamo che la 'normale' (v. foto di Dovio) non era a ns. avviso praticabile, il vento aveva incollato molta neve su tutto il pendio e non aveva ancora scaricato niente. Decidiamo per una salita nella parte centrale del vallone (praticamente sotto la punta, pendio 45°ca.), con i coltelli che mordevano appena lo strato duro; arriviamo a un 'isolotto' di pietre un centinaio di metri sotto la punta. Da qui dovevamo prendere uno dei canalini per arrivare in cima, si poteva provare con picca e ramponi ma vedendo com'era la situazione abbiamo pensato che rischiare non può diventare lo standard di ogni gita!
dopo esserci preparati per la discesa, in equilibrio sulle roccette, scendiamo per il ripido pendio, e forse è stata la parte più bella della gita, neve trasformata e ottime curve. La parte centrale è crosta portante, qualche piccolo punto con farina, mentre prima della stradina la neve è primaverile ma bucherellata, tante vibrazioni sotto gli sci.
La media è di 2 - 2,5 stelle. Sa fioca nen a l'è 'n prublema..

il Dari con le sue pelli scodinzolanti, con il socio Nic (The Running Man), oggi in compagnia di Jonathan d.a. e Beppe!


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Da S. Bernolfo si può proseguire con l'auto ancora per qualche centinaio di metri sulla strada sterrata (attualmente fino alla piazzola dell'elicottero). Da lì 10 minuti di sci a spalle poi innevamento continuo. Saliti per il Vallone di Barbacana e scesi dal versante opposto (lato Corborant / Laghi del Lausfer). Una spanna di farina nella parte alta della discesa esposta a Nord; nella parte medio-bassa si passa da neve marcia nelle zone esposte al sole a un manto portante nelle zone in ombra. Conviene comunque scendere presto. Con Manu e Alex.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti dal vallone di Barbacana e scesi sui laghi Lausfer ricongiungendoci sotto all'itinerario di salita. Giro molto bello con neve fantastica sopratutto nelle esposizioni a nord dove un dito di fresca poggia su fondo duro.Solo nel tratto dai laghi Lausfer verso la biforcazione per Barbacana o la Seccia la neve tendeva a cedere leggermente , (molte slavine)mentre era di nuovo perfetta nella parte bassa permettendo di arrivare al ponte di S. Bernolfo sci ai piedi con qualche gava e buta di pochi metri.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Fatto il giro in traversata dal vallone di Barbacana e discesi al lago Lausfer,saliti direttamente alla punta per il ripido pendio, sci ai piedi finchè la pendenza lo permetteva poi su a piote...Jolie nonostante le quattro zampe motrici ha avuto qualche difficotà a salire.Neve nel complesso bella primaverile nella parte alta poi più molle ma mai sfondosa. sole e nebbia ci hanno fatto compagnia,oltre a don Cornelio e don Marco...solo 5 minuti a piedi dalla macchina...

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
partiti con l'idea di fare le steliere dalle terme,abbiamo cambiato idea per mancanza di neve all'inizio
neve già dal ponte,buon rigelo,siamo arrivati a circa 100 m di dislivello sotto la cima causa nebbia e condizioni non ideali
sciesi intorno a mezzogiorno-una che stava già mollando ma ancora ben sciabile,molto bello il tratto mediano
ciao a tutti


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino ad 1km dopo S. Berbolfo (valanga sulla strada)
quota neve m :: 1800
Portato gli sci 40 minuti, poi neve ottima fino in cima. Lato Tinèe dura, lato Italia traformata non troppo molle. Scesi fino alla capanna del Corborant con gli sci. Un saluto ad Ugo Bottari, gestore dell'Alpinista virtuale, incontrato sul percorso.

[visualizza gita completa con 18 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
Partiti alle 7,00 la neve non era tanto dura.dall'auto si portano gli sci circa 20 minuti siamo saliti nel vallone di Barbacana,lultimo canale di salita era molto slavinato con neve molle.Siamo scesi nel vallone dei laghi Lansfero.
Un saluto a tutti gli amici.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1800
Partito alle 7,45 ,salito dal vallone verso il passo di Barbacana e sceso da quello dei laghi di Lansfero.
Si arriva in auto fino a quasi un chilometro dopo San Bernolfo.Dopodichè si mettono gli sci,si attraversa il torrente e, a parte un centinaio di metri, la neve è continua.Altrimenti si prosegue a piedi sulla strada fino ad incontrare la neve. Manto abbondante ma primaverile e umido(scarso rigelo notturno) a parte il tratto sommitale che dà sulla val de la tinée dove era abbastanza duro. Discesa diretta dalla punta su buon fondo portante nel canale,poi sempre su neve molle ma divertente. Diverse slavine di neve umida, soprattutto dalle cornici a sinistra della vetta dall'itinerario di salita.
Incontrato in tutto altri 5 scialpinisti.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino a s.bernolfo
Neve molto pesante, specie nella parte centrale che pero' ha permesso di raggiungere la cima senza coltelli. discesa diretta dalla punta su neve un po' piu' dura. dal primo pianoro in giu' neve mollissima.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Nessun problema fino a S. Bernolfo
Moltissima gente a S.Bernolfo ma la varietà di itinerari possibili da quel punto fa sì che su Rocca Negra non siamo in molti. Ottimo rigelo in basso e neve fresca in quota permettono una salita agevole senza uso di coltelli.
Discesa strepitosa sulla parte alta direttamente dalla punta sul falsopiano sottostante su neve soffice su fondo duro, nella parte intermedia la neve peggiore, sfondosa che migliora nel finale, trasformata fino al ponte con qualche piccolo pezzo mancante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Si cammina una decina di minuti, poi neve continua. Siamo saliti al passo di Barbacana, e poi da lì per cresta (veramente spettacolare) fino in cima. Noi siamo scesi direttamente dal pendio sotto la vetta, molto bello, peccato che siamo partiti con un nebbione..... Poi fortunatamente si è aperto di nuovo il tempo e abbiamo avuto bella visibilità fino in fondo. Gita e vallone consigliato, giornata magnifica!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Saliti inizialmete con tempo coperto e un pò di nebbia,ma come dico sempre io,sopra le nuvole c'è sempre il sereno!Infatti...è risultata una bella giornata con la neve che ormai definisco "estiva"perchè ha già superato la fase primaverile.Abbiamo aproffittato di salire a piedi e senza sci l'ultimo tratto per scollinare in Francia, perchè ormai senza neve,anche perchè a priori avevo già rinunciato a discendere il pendio ottimamente innevato che scende direttamente dalla vetta ,per me troppo ripido,ma molti l'hanno fatto.Qualcuno più in su vedendomi arrivare mi domanda:a ieres co duminica passà sel Faraut e l'autra prima sel Ciaslaras?" Non è più un caso,questo è destino!Per tre domeniche consecutive incontro le stesse persone sulla vetta!Discendendo c'è stato un'attimo di smarrimento per raggiungere gli sci, causa una folata di nebbia,ma Jolie abbaiando più sotto ci ha indicato la via.lei scende sempre da dove siamo saliti,e con la puzza di sudore che abbiamo lasciato, per lei è stata un'ottima traccia!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok,si arriva sino a san bernolfo dove termina l'asfalto
Gli sci si portano per 10 min, poi innevamento continuo per tutta la gita.
Saliti dal passo di barbacan (utili i ramponi) e poi per cresta passando per la cima degli spagnoli.
Scesi su pendio a sx della vetta esposto a sud alle 10 circa, su neve mollata il giusto, ma con superficie parecchio irregolare a causa dei recenti temporali.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: slavina poco prima di callieri superabile solo con fuoristrada
quota neve m :: 1700
arrivati a s.bernolfo grazie ai fuoristrada,calzati gli sci a s. bernolfo a pochi metri dal parcheggio,neve molle già dal mattino,nella parte alta si sciava abbastanza bene,in basso era molle
sereno al mattino,formazione di nuvole al pomeriggio
un saluto ai compagni di gita gino,augusto,max,angelo federico,giordana,nadia,rinaldo,alfonso,maia,emer e al giovane di cui non ricordo il nome


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Sole ma parecchio freddo, un bel venticello gelato... Questo però ha permesso un bellissimo rigelo notturno, e la discesa è stata veramente bellissima. Si cammina per una mezz'oretta, poi con gli sci fino in punta. Iniziata la discesa alle 10,30, per permettere alla neve di mollare un poco, ma pendii veramente spettacolari, con un trasformato perfetto.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Sterrato sgombro da neve per 500 m. dopo S. Bernolfo
quota neve m :: 1700
Si può partire dal ponte sfruttando la neve sul lato sn del vallone oppure proseguire con l'auto fin dove possibile sullo sterrato, per buoni 500 m.
Innevamento ancora buono
Scendere non oltre le 10.30 perchè la neve tende a mollare soprattutto nella parte alta più esposta al sole

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: SAN BEROLFO
anche se partiti tardi gran bella gita! La parte alta fino alla comba sotto la cima era polenta (inizio discesa ore 11,45, temperatura molto alta!). Da lì in giù una spettacolo di neve, firn perfetto che molla tre dita su tutti i pendii, veramente goduriosa... saliti e scesi direttamente da s. bernolfo sci ai piedi (a lato torrente) anche se c'è da ravanare nelle pietre un pò di volte. Assolutamente da fare ma, secondo noi, la discesa deve iniziare non dopo le 10,30/11. Super consigliata! Grandissima e mitica Gigia con Gigietto!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Bellissima gita, come sempre la rocca negra... fatta una piccola deviazione, così come segnalato da giorgio, passando dal passo di Barbacana e risalendo la dorsale fino in punta. Discesa fantastica su neve perfettamente trasformata. Un saluto al gruppo incontrato al Barbacana. (Per chi volesse fare un anello fantastico, è possibile fare tutta la dorsale partendo dalla cima di Collalunga, e scendendo sul passo di Barbacana e quindi continuando la dorsale, con un po' di attenzione nella discesa verso il passo, dove le difficoltà variano a seconda delle condizioni della neve)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
la gita che non ti aspetti, partiti con nuvole, pioggia e morale basso ben presto arrivava anche il nebbione. ma risalito l'impervio passo di Barbacana c'era il sole, quindi abbiamo seguito la dorsale con qualche togli e metti sci ampiamente ripagato da panorama e giochi di luce fino in punta. discesa (ore 11,30) senza più nebbie per il bel canale che parte qualche metro sotto la punta in direzione della Malaterra che presenta una breve interruzione nel centro (poco prima spostarsi a sinistra e scendere un ramo parallelo) su neve fantastica fino in fondo. un ringraziamento particolare al gulliveriano e soci con cui abbiamo condiviso una parte della giornata e che ci ha dato spunto per questo bellissimo anello.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: volendo si arriva fino ben oltre la sbarra (a 1800 mt. circa)
quota neve m :: 1800
Ottima giornata. La neve persiste ancora dai 1800 metri. Riuscendo a salire con la macchina, si riesce persino a partire e arrivare senza togliere gli sci! (rimanendo sulla dx idrografica).
Partendo presto, abbiamo trovato un'ottima neve su tutto il tracciato, sia a salire che a scendere.
Partenza ore 07.30
Arrivo alle 11.00.
Un saluto a tutti quelli che erano sulla Rocca oggi.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
Incredibile ma vero , si parte ancora ..forse per poco ...dal ponte di San Bernolfo e la neve e' ancora sciabile , qualche pietra nella parte bassa .. un saluto agli amici che hanno preferito la porchetta !!!!!!!!!!!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si arriva anche oltre San Bernolfo
A parte le numerose pietre che ho preso nella parte bassa del tracciato, la neve era molto divertente. andava molto oltre le nostre speranze.Era molle ma non marcia e permetteva di curvare alla grande e di fare serpentine in scioltezza. very good. certo meglio l'abruzzo... saluto andrea, nadia, sandra, mino, chiara e monica.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: strada pulita fino a san bernolfo
Si parte con gli sci ai piedi dal ponte e non si toccano pietre. Noi siamo scese alle 10.45 e la neve era ancora bella, anche se iniziava già a mollare. I ragazzi che abbiamo visto scendere alle 9 l'hanno trovata bellissima. Tutto dipende dalle temperature notturne, se gela oppure no.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Non paghi della cima di collalunga e ingordi di curve su neve goduriosa osky ed io abbiamo rimesso le pelli poco sopra la capanna del corborant e ci siamo avventurati verso la rocca negra sulle tracce di 2 francesi (che saluto) che avevamo salutato in partenza e che, dalla cima, avevamo visto sgambettare in questo vallone..
però:
1. con 2 borracce di acqua ormai alla frutta
2. senza uno straccio di barretta, panino o quant'altro
iniziavamo a guardare con troppa bramosia uno i polpacci dell'altro....
quindi nei pressi del pianoro sotto il passo di barbacana abbiamo deciso per una birra e un panino e abbiamo girato i tacchi...
comunque anche qua neve bella (vedi rel. cima di collalunga) e, per chi si vuole cimentare con l'intero itinerario, traccia già fatta (dai francesi...)
ciao
giò

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1600
Ultimi giorni per fare gite da san bernolfo! Si parte ancora sci ai piedi dall'auto, ma la neve è appena sufficente per tutta la gita. Nei versanti sud invece è tutto pelato. La neve ha mollato il giusto e con mario e rachi...si arranca sempre in salita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
bellissima giornata e bellissss neve trasformata al giusto
anche se siam scesi verso le 14.guardando verso collalunga e barbacana sembrava pieno inverno, ivece verso sud manca quasi copletamente la neve, comunque se volete ripetere la giti sbrigatevi!!!!!ciao a tutti....
con "J amis dij brih"

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): ...tipo di neve ...
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): ...tipo di neve ...
79 gite di cui una sessantina nuove e oltre 100000 m di dislivello........ una stagione favolosa e indimenticabile.
ma prima o poi bisogna riuscire a smettere.
perciò eccomi qui a ringraziare tutti quelli che mi hanno tenuto compagnia in tutte queste gite e a salutare tutti gli amici scialpinisti gulliveriani e non.
arrivederci alla prossima stagione.
p.s. oggi purtroppo non abbiamo fatto la gita in quanto sopra san bernolfo pioveva con nebbia fittissima.
pazienza , credo che non mi posso proprio lamentare...........


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Breve e bella gita gratificata da una bella e calda giornata. Purtroppo non ho raggiunto la cresta che porta in vetta perché sprovvisto di rampant e ramponi, oggi veramente indispensabili, fermandomi a 50 m dalla cresta di sinistra. La cresta di destra è senza neve, si può salire solo dai canali. Rigelo notturno e neve compatta su tutto il percorso (cercare la neve marrone). Bello e duro il canale di fianco alla cascata. Neve molto abbondante sopra i 2100 m , in rapido scioglimento sotto, comunque tolti gli sci in discesa solo una volta per 5 metri. Sci fino fino alla macchina, con l’auto si può arrivare quasi fino ai 1800 m, proprio a fianco dei ponti di neve sul rio Corborant.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
discesa dal secondo canale (guardando la cima a sx)
neve mediocre per tutto il percorso di discesa
circa 20 min sci in spalla, ma abbiamo visto automobili che sono salite fino alla neve lungo la strada che parte da san bernolfo
ps: la strada per sant'anna di vinadio è chiusa in basso per lavori

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Bellissima mattina di sole, ma stanotte non ha gelato, quindi la neve era molle, già in salita. Reggeva meglio la neve rossa. Si sale ancora bene a sx della cima, mentre per la discesa è meglio la diretta. Scese dalla cima alle 10.30 e si arriva ancora al ponte di san bernolfo con gli sci.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Bellissima giornata, la neve nella parte alta era fantastica, sceso il canalino sotto la punta, partino dalla macchina sci ai piedi alle 05,30.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo portante
A volte capita che due lupi come me e oscar si trovino e decidano di esplorare nuove tracce. l'unico problema che la meta della gita doveva essere La malaterra!!!! anche ai migliori (si fa per dire) succede di sbagliare vallone!!! Ma, osky, non è la tua valle questa?!!!! comunque siamo partiti ancora da strepeis e c'è neve per tutto il percorso. neve dura di prima mattina che regala sciate memorabili..... e discese a raspa un pò meno memorabili........vero osky???

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
Gita FANTASTICA!!!!!! Si parte da Bagni risalendo sci ai piedi la pista da fondo ben battuta fino a S.Bernolfo (quindi il dsl è di 1600m). Fin dove arriva la strada la neve è crostosetta, sopra bella farina solo attenzione a qualche lente chiacciata e alle chiazze di crosta da vento. Nella parte alta abbiamo salito e sceso il canale centrale che arriva poco a sinistra della vetta (a dire il vero in discesa ci siamo divisi 2 e 2 secondo le frecce della foto): piuttosto impegnativo con tratti anche sui 45° ma condizioni di neve buone, tutto ben trasformato. Nel complesso una gita BELLISSSSSSSSSIMAAAAAA!!!!! Un saluto a chi ha scelto il Bracco da Paolo, Roberto, Andrea e me!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: 2/3
neve (parte superiore gita) :: abbastanza marcia ma sciabile
Non siamo scesi dal canalino per le condizioni della neve (anche sui pendii laterali c'è il pericolo di staccare i primi 20/30 cm. di neve marcia appoggiata su quella trasformata). Con qualche gelata notturna andrà tutto a posto. Neve divertente sui pratoni fino alla Capanna Corborant. Passando per la cresta non sono necessari i ramponi per raggiungere la vetta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: pesante poi marcia
Non abbiamo raggiunto la vetta che è comunque fattibile anche con gli sci e senza coltelli; tempo uggioso al limite della pioggia con rari squarci, neve pesante in alto e molto molle nella seconda metà ma sempre sciabile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: s bernolfo 1650
attrezzatura :: scialpinistica
Noi siamo partiti un briciolo tardi e quindi in discesa ci siamo trovati la neve molle nella seconda parte; l' ambiente e' bellissimo; dalla cima ampie vedute anche sul versante francese; forse sta notte non ha gelato come si doveva...
si arriva sci ai piedi all' auto
molte auto alla partenza, ma molti sono scesi mentre salivamo

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 28/04/12 - turialdo
  • 06/06/09 - rfausone
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Varie
    quota partenza (m): 1663
    quota vetta/quota massima (m): 2838
    dislivello totale (m): 1175

    Ultime gite di sci alpinismo

    19/03/19 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - mavik
    ho trovato bellissima neve nella parte superiore, una farina inaspettata e interi pendii tutti da tracciare. si arriva sci ai piedi fino in vetta senza coltelli, tutto molto facile. IN basso invece [...]
    19/03/19 - Scolettas (Becco della) da Pontebernardo e il Canale Ovest - tettorubia96
    NOTA. Recensita qui gita non trovato itinerario Skialp solo del Passo (solo recensito su ciaspole) Sgambata mattutina prima di tutti gli altri impegni familiari e lavorativi. Lasciato auto poco pri [...]
    19/03/19 - Taou Blanc (Monte) da Thumel - Fede94
    Noi ci siamo fermati al colle Leynir, il plateau sommitale è completamente pelato, peccato! Un pò di ravanage complessivo oggi: prima parte nel bosco con poca neve, comunque su discreta traccia... N [...]
    19/03/19 - Galehorn da Engiloch - maguno
    Scappatina veloce, salita ben tracciata, nella parte dal pianoro alla cima neve molto dura e molto scivolosa, meglio fuori dalla traccia, per cambiare ho preso il pendio diretto prima del traverso, m [...]
    19/03/19 - Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia - roberto.maucci
    Buona sera a tutti. Giornata molto fredda a Cervinia, meno 9 alla partenza. Sciata difficile per tutti i tipi di neve che si sono trovati, dalla ventata, alla crosta portante e non, primaverile, ecc. ecc. Buone gite.
    19/03/19 - Purglerkunke e Rosserspitze - giovil
    Finalmente cinque stelle. La prima volta per quest'inverno. La neve di ieri ha accumulato 20cm che il freddo ha mantenuto molto leggeri. Salito senza problemi entrambe le cime, in discesa ho ripellato [...]
    19/03/19 - Becchi (Colle dei) da Diga di Teleccio - cecco81
    Come detto dagli altri si arriva in macchina alla diga come d'estate. Fin al pontese si portano gli sci a spalle,occhio ai coni di valanga gelati la mattina e un po' di ghiaccio sul sentiero facilmen [...]