Cristallina da Ossasco, traversata in Val Piana

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Temperature miti considerando il periodo, salita la pala finale con i coltelli e in punta con i ramponi (per sicurezza, visto che abbiamo fatto la fatica di portarceli dietro). Discesa tenendosi sulla sx orografica perché la neve, compatta ma non ghiacciata, non è molta. Risaliti alla Cima di Lago con neve altrettanto compatta ma un po' smollata dal sole. Traversini di collegamento un po' ghiacciati. Poi discesa nella val Cavagnolo tra le mille e più tracce di questi giorni.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo essere stato tre giorni fa in Engadina (neve da urlo dai 2300 mt in su nei versanti a nord) mi aspettavo tutt’altre condizioni in Val Bedretto, ho trovato neve vecchia e crostosa. Deduco che le condizioni di neve buona si trovino solamente sopra i 2500 m, al di sotto di tale quota la trasformazione primaverile (oggi 16º a sud alle 11 a 2600) e il lavorio causato dal vento di questo inverno, rendono la neve piuttosto cangiante a seconda della esposizione e anche da una decina di metri all’altra. La parte bassa nel bosco di Ossiaco è un toboga ghiacciato che più che i rampanti servirebbero i ramponi, purtroppo è un percorso obbligato perché al di fuori del sentiero non c’è molta neve per rallentare delle vie di fuga. Per questa ragione il giro solitario ho optato per scendere dalla Val Piana, dov’è il bosco è meno fitto e ti consente di fare qualche curva su neve primaverile.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Si sale la pala anche senza rampant, ma se si vuole evitare un po' di "acrobazie" conviene lasciare gli sci a una decina di metri dalla "cresta" e salire a piedi. Siamo scesi con i ramponi verso i laghi di Naret perché il pendio era un po' carico, bella sciata fino al lago e bella sciata dal colle a ritornare sulla normale alla salita del rifugio Cristallina. Poi rientro lungo la val cavagnolo su una spanna di neve fresca su fondo duro.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partito da Ossasco ho risalito la lunga val Torta. Quando si supera lo zocccolo di 2100m e si arriva in vista della bassa di Naret si entra in un mondo appartato e sospeso. Dalla Capanna Cristallina (2568m, aperta e custodita) mi sono abbassato al lago sottostante e sono salito dapprima con gli sci (rampant necessari) e poi con i ramponi la cima. Sceso nuovamente nei pressi del laghetto, con le pelli sono salito al Passo della Cima del Lago (2697m) per poi scendere al Ghiacciaio di Valleggia (circa 2500m). Ultima risalita alla bocchetta di Vallepiana e piacevole discesa fino all'Acqua.
Non ho incontrato nessuno lungo tutto il tragitto.
Giunto ad All'Acqua un cortese gruppo di ciaspolatori mi ha dato un passaggio fino ad Ossasco dove avevo lasciato l'auto.

Buona traccia lungo l'itinerario. Il Cristallina si sale fino a circa 70 metri dalla vetta con gli sci, poi con i ramponi ai piedi il ripido pendio finale e la breve cresta.
Discesa mediocre su neve dura e ventata fino al laghetto.
Bella la discesa dal Passo della Cima del Lago al ghiacciaio di Valleggia. Piacevole la discesa in val Cavagnolo nonostante i pendii molto arati: neve leggera e ben sciabile.

Si vede una vecchia traccia che sale e scende dal Lago Naret.
Tracciata cima del Lago, il Passo Gararesc e la bassa di Folcra.

Percorsi una ventina di Km, circa 1900m di dislivello.
Giornata spettacolare: il venticello leggero ha mantenuto le temperature piacevoli

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strade tutte accessibili
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Tour del Cristallina sempre molto appagante la neve caduta nel weekend ha fatto mettere le cinque stelle alla gita ,concatenato Cristallina e Cima Lago discesa poi dal canale Valleggia in ottime condizioni con Carlo e Lorenzo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: nessun problema, a parte il parcheggio :)
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Il vento gelido e a tratti fastidioso ha impedito alla neve di ammorbidirsi, quindi, complice anche l'elevato numero di passaggi, la traccia è risultata un po' disagevole da risalire. Ovviamente sulla pala finale i rampant obbligatori (o quasi), in quanto la pendenza risulta impegnativa.
Cresta in ottime condizioni, ramponi e picca non indispensabili: noi ce li avevamo e li abbiamo usati.
La discesa, ovviamente, ha risentito delle condizioni della neve. Solo in pochi tratti ha mollato, ma quando oramai eravamo sulla val piana. Il tratto nel bosco di nuovo impegnativo, rami, residui di valanghine con terra, neve molto dura a tratti... infine il lungo ritorno sulla strada, con un postale sfrecciato senza possibilità di fermarlo.
Io e Enzo che per non farci mancare nulla ci siamo anche esibiti in un bel guado del Ticino e confermiamo che gli scarponi da skialp NON sono impermeabili


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1200
Siamo saliti da All'Acqua facendo su e giu un paio di volte prima di arrivare alla capanna Cristallina da dove, con ottima traccia, si sale velocemente alla vetta. Condizioni meteo spettacolari, anche Eolo oggi ha riposato.
Neve buona, anche se arata dappertutto, anche in val Piana da dove siamo discesi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 700
Veramente bello questo anello, fatto per caso dopo essere andati oltre il tunnel del Gottardo e tornati indietro subito causa nebbia. Grazie ai ragazzi di Settimo Milanese incontrati al parcheggio di Ossasco, abbiamo fatto questo giro con neve polverosa dall'inizio alla fine. Ottima sciata e panorami davvero belli, impreziositi dal sole del pomeriggio che filtrava fra qualche nube. Assolutamente consigliato!
Brava Silvietta, che ha tenuto duro stringendo i denti fino alla fine.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1000
Almeno una volta all'anno....difficile rinunciare all'anello del Cristallina. Giornata stupenda, enorme quantità di neve, ma molto assestata. Giornata fredda e a tratti un po' di vento ma mai fastidioso. Da Ossasco consigliabili i rampanti per la parte nel bosco, con neve molto dura. La discesa verso All'Acqua è sempre spettacolare.
Bellissima gita con giornata limpida in compagnia di Piergiorgio.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1300
Il Cristallina non delude mai ! Questa volta abbiamo osato un pò, su pendio finale stracarico di neve fresca ( In salita non abbiamo fatto il taglione classico sopra le rocce ma siamo stati sulla dx delle stesse fin da subito )! Discesa da favola...con polvere fino al ginocchio!
Pochissima gente in giro. Prima parte, nel bosco, sulla traccia...più su invece neve tutta da "battere".
Gita fatta con Luca B., Giuseppe B e Simon ( che han dirottato sul Poncione di Val Piana ) ai quali si aggiungono Font, Mau, Teo Malna e il Galbio che, in vetta al Cristallina, ha festeggiato la sua 200esima cima !!! Caro Galbio ... chapeau !




[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
quota neve m :: 1200
Molta neve, grazie anche al mezzo metro caduto in settimana. Ambiente immacolato e molto bello, salita sicura. Il rifugio è aperto e sempre molto accogliente. Nella discesa verso all'acqua abbiamo trovato pendii con neve farinosa bellissima, mentre nelle zone più esposte al sole un po' di crosta traditrice. La neve è abbondante su tutto il percorso e se non esagera con il caldo ce n'è ancora per diverse settimane.
Gita con Ugo e Roberto 'lo zio' che per la rottura di un attacco ha dovuto rinunciare appena fuori dal bosco. Bella compagnia.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
Siamo partiti da Ossasco e siamo scesi all'abergo All'Acqua. Gita stupenda in una giornata stupenda, senza vento ma forse un po' troppo calda per essere febbraio. C'è molta neve e anche la discesa nel ripido bosco finale non presenta problemi. La neve e buona, ma è molto che non nevica e quindi ci sono tantissime tracce. Quasi impossibile trovare pendii immacolati.
Al rifugio, aperto, abbiamo mangiato una crostata di albicocche stratosferica. Una fetta corrisponde ad un ottavo della teglia! Gestori disponibili e simpatici.
Un saluto a Maco e Pietro. E naturalmente a Mimma e Claudia che ci hanno aspetto All'Acqua.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema per l'accesso, qualche problema di parcheggio
quota neve m :: 500
partiti con qualche spazio di azzurro proveniente da nord in breve ci siamo trovati sotto un fitta nevicata proveniente da sdu, comunque bella gita, con sosta/arrivo alla capanna (aperta e accogliente), traversata in val piana, in realta' abbiamo preverito scendere in val cavagnolo a motivo della nevicata in corso e dello strato di almeno 30cm di neve fresca apparentemente poco legata al precedente fondo, Sciata super anche se con scarsa visibilita', quantita' di neve oltre ogni aspettativa (piu' di 1 mt alla partenza)
Fred, Danilo, Luca, Matteo, Anna, Berta, Castagna, Io, Gipo, Gianni e altri due amici di cui non ricordo il nome


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada innevata da Airolo ma percorribile
quota neve m :: 1100
Confermo il commento preciso ed esauriente del compagno di gita "coste", con il quale insieme al fuoriclasse Franco F. ho condiviso questa bellisima gita, e aggiungo la mia foto e queste considerazioni personali. Questa mattina sono (siamo) partiti da casa con l'idea di andare in Val d'Aosta. Le previsioni meteo, dopo il forte vento di ieri, erano ancora di vento, forte per l'Ossola e la Svizzera e moderato per la Vallè... Subito dopo la partenza, abbiamo però cambiato programma e direzione scegliendo la Svizzera... "Andiamo in val Bedretto, ancora non la conosciamo, ma sappiamo che è molto bella e innevata", come avevamo osservato anche nelle due precedenti gite domenicali nella vicina e confinante val Formazza. Andiamo al Poncione di Val Piana per prendere confidenza con i numerosi itinerari di questa valle... La strada che sale in val Bedretto dopo Airolo, oggi si presentava con una patina di neve (sciabile...) che ha fermato la nostra auto a 2-3 km (dove aumenta la pendenza) da All'Acqua e quindi siamo ritornati a Ossasco per l'itinerario del Cristallina. Purtroppo questo inconveniente ci ha fatto perdere un pò di tempo prezioso, siamo partiti alle 9 e 45 dal parcheggio e così abbiamo dovuto rinunciare alla punta del Cristallina, ma giunti al rifugio (bellissimo) al passo del Cristallina, come ha scritto "coste", abbiamo proseguito per la bocchetta di Valleggia e abbiamo percorso il giro che ci ha portati ad All'Acqua, proprio dove volevamo partire questa mattina, passando tra il Poncione di Cavagnolo e quello di Val Piana e quindi compiendo in discesa l'itinerario programmato del Poncione di Val Piana, migliorandolo (di molto) con il tour del Cristallina... Arrivati ad All'Acqua, abbiamo trovato la strada con la medesima patina nevosa sciabile di questa mattina che ci ha consentito il rientro sugli sci -lungo la strada- fino al parcheggio di Ossasco. Giornata stupenda, cielo sereno, limpido, terso, e quindi gita ...spaziale..., e davvero "cristallina".... Penso (pensiamo) e/o spero di ritornare in questa bellissima zona, anche per raggiungere la vetta del Cristallina. Il nuovo rifugio al passo Cristallina è davvero bellissimo (siamo in Ticino e la qualità -notevole e avanzata- dell'architettura ticinese contemporanea, la si può cogliere molto bene anche in questo edificio) e confortevole. Non mi (ci) era ancora mai capitato di arrivare d'inverno in un rifugio e trovarlo riscaldato e climatizzato (con impianto solare immagino). Siamo abituati a trovare porte sbarrate e/o gelidi e minuscoli locali invernali, al punto che pensavamo che forse si erano dimenticati di chiuderlo a chiave..., ma la visti al sito (ben fatto anche questo) del rifugio, ci ha chiarito questo dubbio: è un rifugio "aperto (e accogliente) anche quando è chiuso".... Complimenti!!!...., sinceri e senza retorica, a chi l'ha costruito e a chi lo gestisce... Oggi siamo andati al Cristallina per ritornarci, eventualmente anche d'estate, lo merita davvero!!!...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada innevata, ma percorribile
quota neve m :: 1100
Da Ossasco bella la salita nel bosco fitto carico di neve, poi diventa un pò monotona nei due lunghi valloni. Bellissima sia da un punto di vista architettonico che funzionale la capanna cristallina (oggi incustodita, ma aperta, riscaldata e fornita di bevande (vini compresi), acqua corrente, cucina, servizi e camere disponibili!!!). Vedere x credere: Seguita la traccia degli unici due che ci hanno preceduti ci ha portati un pò lunghi e con discesa difficoltosa sul ghiacciaio di valleggia, risaliti all'ultimo colle e scesi per la Val Cavagnolo. Neve sempre abbondante e farinosa, ma in discesa con leggera crosta da vento che dava un pò fastidio, polvere nel rado bosco finale. Bellissimo giro circolare dallo sviluppo considerevole e dal dislivello discreto, abbastanza impegnativo. 2 tedeschi che hanno pernottato alla capanna hanno salito la p.ta Cristallina e sono ridiscesi a Ossasco. La distanza tra Ossasco e All'Aqua è di almeno 4 km.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1300
Bellissima giornata e gran bella gita, con notevole sviluppo.
Raggiunta la cima del Poncione di Val Piana.
La cima del Cristallina non l'abbiamo raggiunta per motivi di tempo, ed anche un pò per pigrizia, dato che la meta era già stata raggiunta nel 2004 ). La traccia era comunque già presente. Fatta con Mauro F, Davide T, Paolo M, Davide B, Luca B, Ale M e Maurizio B. Salutato l'anno vecchio con 2 bottiglie di spumante e il panettone. Buon anno a tutti !!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo non portante
salita alla capanna cristallina e poi senza fare la vetta compiuta la traversata in val piana attraverso i due colli risalendo il poncione.
giornata intensa con tempo discreto con annuvolamenti e schiarite.
neve ottima in alto poi è un tirarsi giù.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: 2/5
neve (parte superiore gita) :: gelata e ventata
bella traversata con un vento tremendo che ci ha fatto sventolare tutto il giorno.
i pendii che portano al cristallina sono un pò rovinati, per il resto gita stupenda.
dislivello totale di tutta la traversata ca 2000 mt.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: OS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1313
quota vetta/quota massima (m): 2912
dislivello totale (m): 1850