Artanavaz (Aiguille d') da Planaval

attrezzatura :: scialpinistica
Gita di grande soddisfazione, paesaggio super e panorama top!
X questo meriterebbe 5stelle
Purtroppo le condizioni attuali della neve e la conseguente sciata non sonno il massimo.
Fatta tutta la gita con gli sci ai piedi dall’inizio alla fine senza usare coltelli o ramponi.
Con mavik che ha avuto la giusta intuizione nel proporre questa gita.
giornata fredda

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissimo itinerario abbastanza tecnico. La nevicata di due giorni fa ha lasciato dai 2 ai 10 cm che hanno permesso una sciata abbastanza bella ovunque. Il primo canale è il più ripido, crostoso per lo più e là dove è rimasta farina creava piano di scorrimento sopra lo strato ghiacciato sotto, quindi delicato. Secondo canale molto buono come pure il pendio finale che però è rimasto in crosta. Salita tutta sci ai piedi e non abbiamo utilizzato i ramponi (ma potrebbero servire). Discesa in farina a volte crostata dal rialzo delle temperature probabilmente di ieri, cmq buona. Il canale più in basso si scia bene ma non benissimo. Oggi ha scaldato poco, giornata fredda e velata ma ci siamo goduti una gita nell'isolamento più totale in ambiente pazzesco. Incontrato solo 3 sciatori al ritorno sul secondo canale. Vista epica in cima, con Bestia.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo non portante
note su accesso stradale :: Ampio Park
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi da subito, buon rigelo con il primo canale lungo il torrente salito con ramponi per via delle tracce di discesa che disturbavano la salita con gli sci, usato poi i coltelli nel secondo canale e poco prima di arrivare in cima, ma qui non erano proprio necessari.
Discesa didattica con neve di tutti i tipi, dalla crosta dura da vento, alla farina compatta, alla crosta da rigelo non portante, ed infine neve primaverile trovata solamente nei 2 canali... Insomma, fatica ampiamente ripagata dal panorama... La bella neve è un'altra cosa...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita. Inaspettatamente senza vento. Siamo saliti passando per la poderale fino all'alpe Rantin e traversando scendendo leggermente fino al pianoro superiore (molto esposto). Da li seguito ottima traccia fatta da 2 che ci precedevano. In discesa, scendendo nelle parti dove il vento ha ammucchiato ed indurito la neve, bella discesa. Scesi poi nel pianoro per il canale. In discesa belli i due canaloni. Visto numerose valanghe a lastroni.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: da Planaval
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
messi gli sci dopo 15', neve non sempre continua fino al primo alpeggio, ma si passava sull'erba con gli sci. Il primo salto l'ho risalito direttamente per il pendio erboso centrale, sicuramente l'opzione più rapida. Da lì in su tutto eccezionale. Secondo canale senza bisogno dei coltelli, perché il sole aveva già ammorbidito la neve. Panorama stupendo su Bianco, Jorasses & C.
In discesa neve eccezionale fino a 2.200 circa, alla fine del pianoro; poi abbiamo optato per il passaggio sulla dx orografica, verso la Grande Rochere: ha necessitato di una risalita di circa 30 m di dislivello e qualche gava e buta sul traverso sopra le rocce. Di lì in poi prima neve marcia e successivamente un pendio di nuovo con neve sciabile, fino al fondo del vallone. Passando da una chiazza all'altra si è arrivati a 10' dalle auto. Ma la neve sta rapidamente sparendo...
Dividerei la gita in due valutazioni: 5 stelle dall'uscita del primo salto in vetta, 2 stelle sotto... Lo spostamento è notevole.
Con Silvio, che per un disguido ha dovuto "inseguire" per tutto il tempo. Un saluto a Walter con il quale abbiamo condiviso buona parte di salita e discesa


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita e comodo parcheggio a Planaval
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Indeciso e dubbioso scelgo questa gita dopo aver letto gli entusiasti report di ieri. Ebbene sì, i gulliveriani Coste e Rok non sbagliavano, le condizioni che ho trovato si possono definire eccezionali. Difficile immaginare condizioni migliori. Parto dall'auto sulla stradina alta che sembra avere più neve del pianoro, in realtà non cambia molto. Nel lungo falsopiano neve non sempre raccordata ma alla fine con un po' di togli metti arrivo al canale della normale estiva. Qui condizioni al limite, tolgo subito gli sci sui ripidi e salgo a piedi su erba e tracce di sentiero, poi nella parte alta ramponi indispensabili ma pendenza che non necessita la piccozza. Qualche sfondamento e tanta attenzione a stare ben lontano dal fiumiciattolo che scorre sotto. Ai pianori superiori innevamento continuo e neve dura e grippante. Arrivo in un attimo al canale ripido, e qui mi si bagnano un po' le pelli e sono costretto a fare dei tratti a piedi per non scivolare. Dalla cima del canale lungo pianoro che porta al pendio finale, molto meno ripido del canale precedente. Cima raggiunta in 3 ore e 20 minuti. Vetta acuminata con panorama fotonico sul gruppo del Bianco e su un oceano di bellezza alpina che risplende intorno. Discesa facile su neve consistenza crema perfetta, firn da sballo. Affronto il canale con timore reverenziale ma la neve è perfetta e scendo accorto ma senza nessun problema. Con un bel po' di racchettate cerco di prendere il canale tutto a destra ma ho troppi dubbi e torno alla normale che scendo ovviamente a piedi coi ramponi. Visti quattro skialp scendere in sci in questo tratto, complimenti. Dalla base del canale si arriva in sci fin quasi all'auto con qualche tratto di erba.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva sino al ponticello, spazio per 2/3 auto
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gitone!
Sci praticamente dall'auto (ancora per pochissimo), poi conviene stare alla sx del boschetto e dopo risalire il ripido e lungo pendio sulla sinistra oltre le grandi valanghe. Alle zone erbose in alto sulla destra si tolgono gli sci e si traversa velocemente fino alle lingue di neve che portano all'attacco della salita alla Grand Rochere. Di lì ci si raccorda con l'itinerario normale. Secondo canale bello lungo e ripido così come il pendio finale prima delle roccette di vetta. Discesa super. L'unico tratto brutto è di pochi metri rimessi gli sci dopo il traverso sulle cenge erbose. Saluti all'altro gulliveriano solitario incontrato.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino a Plananval
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
D'accordo che il primo canale non e' piu' raccordato (prevedere 10-15 min di portage) e che la parte bassa e' al limite (ciononostante, cercando i passaggi, e con qualche metro di sci d'erba ,oggi si arrivava ancora sci ai piedi all'auto), ma le cinque stelle oggi all'Artanavaz non gliele toglie nessuno! Moquette della miglior qualita' da cima a fondo! Ho anche ripellato per un 250 m, cosi' ,tanto per non far finire la goduria! Una vera chicca, poi, la discesa del canalone alto..ore 11:35 circa. Domani consigliata, poi la parte bassa rischia di sciogliersi.
Un saluto all'unico altro ski-alper incontrato, e grazie per la dritta sul canale basso di discesa (son salito per un altro canale, andava bene lo stesso, ma con parecchio piu' portage)!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Il primo canale ormai è al pelo.. Si scende con alcune parti ormai quasi al limite... Sopra invece ancora bello.. Peccato x il vento che ha fatto sì che la neve in alto non abbia mollato come speravamo

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in buone condizioni per quantità e qualità della neve sia nella parte alta che nella parte bassa. Si parte e arriva sci ai piedi al parcheggio. Peccato per la mancanza di neve lungo la barriera rocciosa che conduce al pianoro dell'Alpe Bonalé. Questa mattina i due canali di accesso erano gelati e quindi impraticabili senza ramponi. Siamo saliti e scesi - sci sullo zaino - lungo il ripido pendio erboso a fianco del canale di sinistra. Questo fatto ha penalizzato una gita molto appagante. Oggi caldo torrido, Discesa iniziata a mezzogiorno.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti per fare la Grande Rochere, visto il caldo inusuale e l'esposizione SE, abbiamo ripiegato sui meno ripidi pendii dell'Artanavaz. In realtà dopo il primo canale veramente caldissimo, un po' di aria fresca ci ha accompagnato fino in vetta e ha contribuito a mantenere un firn un po' umido ma ottimo per la discesa in cui non si è mai sfondato. Bella sciata da cima a fondo. Salita senza problemi, grazie al limitato rigelo. Tutto il tracciato in ottime condizioni. Neve ancora abbondante. Un saluto ai simpatici skialps incontrati.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada pulitala fino a Morge poi presenza di ghiaccio fino a Planav
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dalla macchina. Oggi buone condizioni, gran caldo, neve sempre ben sciabile e veloce. In alto, sopra i 2700 m. neve non trasformata anche con croste non portanti, al di sotto, già trasformata.
Partiti e scesi tardi abbiamo trovato Firn perfetto nella parte inferiore dallo sbocco del canale in giù.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
si parte sci ai piedi dalparcheggio, siamo saliti sul canalino a sinistra, che è consigliabile per la Bonalè e per la Gr.Rochère, ridiscesi leggermente sul pianoro e saliti poi sulla traccia tradizionale molto caldo nella parte centrale e anche in quella alta,assenza completa di vento che oggi sarebbe stato di sollievo, discesa su neve molto divertente su tutto il percorso.
anche oggi ottimi compagni di gita Daniela,Paola,Laura,Giuliano, Marco,Sergio e Maurizio un saluto a Dakota conosciuto strada facendo.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fino a Planaval
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Gita consigliatissima se non fosse stato per il vento di oggi
e il freddo che non ha permesso quel bel firm primaverile.
Avessimo tardato la discesa di un oretta avremmo trovato condizioni migliori dal canalone centrale in giù invece neve dura in tutta la parte alta del percorso, bella primaverile nel canalone in basso fino alla macchina, utili i rampant

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Incoraggiati dalle belle recensioni del giorno precedente, abbiamo anche noi optato per l'Artanavaz. Con nostra sorpresa, non abbiamo trovato nessuno per tutta la giornata (due skialp hanno deviato dopo il primo canalino e sono andati verso nonsodove). Mattinata calda e con un po' di sole, poi brusco cambiamento a partire dalle 12:00 circa: neve e nebbia.
Le tracce oramai sono scomparse del tutto, ma la neve è davvero sciabilissima lungo tutto il tracciato.
Gita sicuramente raccomandabile, malgrado il notevole sviluppo e i tre noiosi tratti quasi in piano.
Grazie a Gio, in grande forma come sempre e a Simone, la cui forza e tenacia non stupiscono mai!


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi soli su questa bella cima. Solo due scialp visti lungo I'll percorso ma diretti altrove. La neve inizia a scarseggiare da qs parti nelle esposizioni a sud e quindi siamo venuti qui prima che sia troppo tardi. In effetti per quanto si arrivi alla macchina con gli sci un tratto del primo canale e' abbastanza scoperto. Vista anche la neve ghiacciata e irregolare abbiamo tolto gli sci per 30mt appena a partire da daove si svolta a sx. Altrimenti sci fino in cima con ausilio dei coltelli. Secondo canale molto morbido gia' in salita. Ultimo pendio duro ma tiene bene. Purtroppo I'll tempo si e' guastato prima del previsto e mentre giungevamo in vetta si chiudeva tutto con neve, vento e assenza di visibilita' quasi totale. Discesa al buoio per ampi tratti e con l'assistenza del gps. Nonostante questo la sciata nel primo pendio e nei due canali e' stata divertente su ottima neve. Tre stelle per la visibilita'. Grazie e Enri e Simo.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Planaval 1785
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Solo per ringraziare il tremendo Capitano Johnny Schettino coi suoi barbuti bucanieri per la bella veleggiata primaverile a doppiare il capo d'Artanavaz. Bell'angolino!
Condizioni molto buone, scendendo verso le 12 la metà inferiore era già fin troppo cucinata, ma ben sciabile.
4-5 persone alla Grande Rochère, che pare in ottima forma con ancora un buon innevamento, anche se non c'è neve continua per salire e scendere la parte bassa in destra orografica.
Portare coltelli (tra i denti) per il primo canale.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
In buone condizioni il primo canale (utili i coltelli) ed il secondo.
Bella discesa su neve trasformata.
Oggi con una ciurma di pirati ValdoStrani. Un saluto alla bella Rebecca oggi in gran forma! Ancora alta marea nel vallone (sci dall'auto) e un po' di vento al largo.
AARGHH!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono fino a Planaval
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
giornata da incorniciare, solo un pò di vento a folate in cima,tantissima gente oggi sull'itinerario, un saluto a filbozz conosciuto oggi, neve portante indurita quel giusto che con rampant diventa pure bella da salire,la discesa bellissima aveva mollato solo un pò, si parte e si arriva alla macchina con sci ai piedi, un saluto anche al mitico Antonello che oggi l'ha salita 2 volte per preparare il Mezzalama,un caro saluto anche a Lucia sua moglie e a Ester e Fausto sempre in ottima forma anche loro,un grazie a Giuliano e Dario per la bella gita condivisa.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: quaalche placca ghiacciata l'ultimo km
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Qualcuno mi toglierà il saluto perché non ho messo 5 stelle, per me sono 4,5.
Si mettono gli sci a 10 metri dal parcheggio e si tolgono a 2 dalla croce.
Oggi grande affollamento, quasi tutti saliti sci ai piedi anche nel dritto e fino in cima.
Tutta neve trasformata salvo una parte dopo il secondo canale con crosta portante. Entrambi i canali in ottime condizioni, con i rampant tenevano bene.
Vista la folla temo che domani la salita sia molto meno facile, di onde ne abbiamo fatte parecchie tra tutti e stanotte magari le gela.
Saliti e scesi dal sentiero estivo fino a Bonalé, dall'altro lato della valle comincia a scarseggiare la neve nel canale.
Saluti a chopin ed amici vari già incontrati in gite precedenti, oggi c'era veramente una gran bella compagnia con tanti evergreen da combattimento, anche se nessuno mi ha aiutato a scolare la medicina (tutti astemi 'sti disgraziati?)

[visualizza gita completa con 9 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita stupenda con molto sviluppo.
Non difficilissimo il 1' canale, ma da tempo non affrontavo pendenze cosi' sostenute, in particolare in skialp.
L'ho cominciato sci ai piedi, l'inizio e' soft, x poi decidermi a calzare i ramponi(avessi avuto quelli d'acciaio invece che quelli di alluminio avrei preferito) sotto saggio consiglio dei soci in un punto abbastanza scomodo.
Infatti mi e' scivolato uno sci ed un bastoncino di qualche metro.
Inoltre, benche' mi fossi presa uno zaino + grande x mettere gli sci a capannina, li ho messi storti, cosa fastidiosa soprattutto verso l'uscita dove la pendenza aumenta.
Giunta finalmente al pianoro tramite radio Dario mi spiega il prosieguo del percorso.
Il 2' canale e'+ lungo, ma + facile.
Nella parte superiore scarsa visibilita' non so se x l'eclissi, il 3bmeteo sbagliato o semplice nebbia.
A 2800m stoppata dai compagni di gita, gia' di ritorno.
Ovviamente dispiaciuta di non aver raggiunto la cima, ma soddisfatta di essermela cavata in autonomia in 2 tratti impegnativi.
Discesa bellissima da cima a fondo con buona visibilita'.
Un saluto ai soci:
Alberto Marchionni che mi prende sempre in giro, anche lui ha rinuciato a 2800m, Andrea P, Igi, Dario, Fulvio, il gulliveriano Teddi e Ettore che ha azzeccato la scelta

[visualizza gita completa con 23 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino aPlanaval
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Che dire, confermo tutto ciò che ha detto Teddy, per approfondimenti vedi:

_Artanavaz.htm



[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulito fino a Planaval
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Non avevamo voglia di polenta concia quindi VDA per primaverile da cima a fondo. Gita lunga, 20km a/r ma da fare almeno una volta per l'ambiente superbo. Saliti e scesi dal canale di dx, utilissimi i rampant come anche nella gorgia superiore, stupenda in discesa! Sole ma non caldo, solo un po di afa sull'ultimo ripido pendio sotto la vetta raggiunta sci ai piedi da 5 dei 8 di noi. Vista sul Dolent, Jorasses, Dente, Triolet e compagnia bella. Discesa strabiliante su pendii sostenuti mollati il giusto. Con Ettore, promotore ed amici che ringrazio. Bellissima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo innevamento per questa gita sciisticamente molto remunerativa. Pendii ampi e divertenti, in neve che purtroppo oggi non ha mollato a causa del mancato soleggiamento. Trasformazione del manto ancora non del tutto completa sopra i 2500 mt.
Nella parte finale della discesa, abbiamo sceso il canale centrale, con ingresso ripido (40°).
Indispensabili i rampant, specie per la ripida gorgia iniziale.
Gita consigliata, appena torneranno le condizioni dopo le nevicate di questi giorni...

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti le 8 con -3° temperatura percepita decisamente calda cmq.Rigelo ottimo,neve dura su tutto il percorso.Cielo coperto con sprazzi di sereno e nevischio a tratti,visibilità in salita da nulla a buona,in discesa idem da nulla a buona aspettando le schiarite.SAlito il canale a dx,tolti gli sci x 20mt poi messo i coltelli (a piedi i ramponi vivamente consigliati).Nei tratti più ripidi dei pendii-canali superiori coltelli indispensabili.Discesa iniziata le 11.30 su neve marmo/beton ma cmq sempre ottimamente grippante,canale centrale appena mollato il giusto e molto divertente.
Nella bastionata sceso il canale di mezzo,ingresso molto ripido poi cmq nn da sottovalutare x la neve molto dura e liscia trovata,prati finali legermente mollati e molto belli.
Ovviamente date le forti nevicate previste le condizioni cambieranno completamente.
Un saluto a Chiara che oggi ci ha creduto (e ha fatto bene) e agli altri compagni di merenda :P


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi neve durissima che non ha mollato per niente, coltelli utili. Purtroppo era nuvolo e c'era nebbia a tratti quindi non si vedeva un granché. Bella gita con deborah

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada asfaltata fino a Planaval
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Buone condizioni generali, i canali che raccordano la parte bassa con quella alta sono raccordati, rampant consigliati. Neve ancora in via di trasformazione nella parte alta, rimaneggiata dai venti.
Bella compagnia, in quest'anno non ricco di neve, ma di vento. La Grande Rochère è piuttosto spelacchiata.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gran bella gita. Sono partito con gli sci dall'auto. Nel primo pianoro non c'è molta neve e si zig-zaga tra pietre e ruscelli. Il primo risalto l'ho superato seguendo la cascatella, un po' a piedi e un po' con gli sci calzati. Occhio solo a non finir dentro l'acqua anche perché al mattino uno strato di verglass ricopre le pietre (ero senza ramponi e coltelli). Il pianoro paludoso dell'alpeggio Bonalex è stupendo e i panorami che si godono dalla cima non sono da meno. Bella discesa su ottimo velluto/firn.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Il gruppo di 6 si è diviso per il superamento della prima bastionata.
A destra salendo per il canale dove passa la traccia estiva (uscendo però a sinistra). Canale ben ripido, percorso anche in sci e rampant, ma più facile a piedi (ramponi utili ma non necessari).
Al centro-sinistra, dopo aver superato con difficoltà un primo salto di una trentina di metri (roccette, ben delicato), si sale un breve tratto su erba per poi raggiungere un canale di neve nettamente meno ripido del precedente che percorriamo facilmente a piedi.
Il canale permetterebbe un'agevole discesa in sci, ma abbiamo escluso la discesa degli ultimi trenta metri senza assicurazione.
In discesa utilizziamo quindi l'altro canale togliendo gli sci una volta, ma ormai è al limite della percorribilità per mancanza di neve e ponti insicuri.
In conclusione ormai sarebbe meglio passare da Rantin,
ma la poderale è abbastanza valangata.
Per il resto ottimo rigelo e arietta fresca, ottima sciata fino a Planaval.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fino a Planaval
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Bella bella, ma molto lunga. Saliti seguendo la strada fino all'alpe Rantin seguendo un traccia già presente. Da li abbiamo tracciato fino in vetta. In cima splendido panorama sulla catena del Bianco. In discesa prima parte su splendida farina e poi su bella neve primaverile. Solo l'ultima parte, sulla strada, su neve crostosa.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza dal piazzale sci ai piedi poco prima delle 8 ma visto il caldo e la previsione di bel tempo sarebbe stato meglio anticipare visto il notevole sviluppo chilometrico della gita. Poco rigelo e solo superficiale ma si sale bene ed è tutto stabile anche se le parti più ripide sono fresche di colate dai versanti rocciosi. Il primo canale che porta all’alpeggio Bonalex lo saliamo a ramponi quasi totalmente su blocchi di neve scaricata, da qui in poi sci fino in vetta con una bella ravanata sempre su blocchi nel canale intermedio che porta ai bei pendii sotto la vetta. Discesa bella nella parte alta, poi nei canali si limitano i danni tra blocchi e neve molle e nei tratti di piano si spinge. Parte bassa di rientro a Planaval su neve marcia, 2 orette prima non sarebbe stato male… Oggi nessuno sull’Artanavaz, visto 3 o 4 persone sulla Grande Rochère.
Bella giornata sci alpinistica divisa con Monica.


[visualizza gita completa con 5 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in un vallone molto selvaggio, incontrato stambecchi e camosci lungo il percorso me nessun bipede.
Innevamento buono. Traccia tutta da battere (grazie a Sandro e Oscar). Si sale tranquillamente senza rampant, ma il primo canale è un po' carico nella seconda parte, meglio fare attenzione.
Si arriva in punta con gli sci, anche se negli ultimi metri la neve è ventata e c'è qualche roccetta di fuori.
In discesa neve crosticinosa in qualche tratto di più e in qualche tratto di meno, ma si scende cmq bene perché è una crosta superficiale che si rompe facilmente.
Neve più farinosa invece nel secondo tratto dell'ultimo canale e in tutto il semi-pianoro che porta alla macchina.

Con Sandro, Oriana e Oscar.
Patito freddo ma la gita meritava!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
ottime condizioni su tutto l'itinerario, necessari i rampant per il primo ripido canale. Discesa su neve trasformata. Bella gita d'ambiente con una compagnia super..............

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Piu' che la gita all'Aig.d'Artanavaz, gia' di per se' interessante per ambiente e lunghezza, e' la Guglia di Bonale' che ha suscitato in me piu interesse, osservandola attentamente dalla Comba di Planaval, nel corso della gita. Il salirla quello stesso giorno ha comportato tutto sommato un prezzo neanche molto alto da pagare. Con relativa perdita di quota provenendo dall'Artanavaz e un lungo traverso alto, mi son portato ripellando, fino al col Bonale', da dove mollati gli sci per la cresta sud-ovest a piedi son giunto in vetta a questa bella guglia tanto desiderata. Per prudenza ho calzato i ramponi solo in un tratto, nella fase di discesa soltanto dove neve dura da incidere e pendenza sostenuta, non mi hanno consentito di fare diversamente. Riagganciati gli sci giu'al colle non rimaneva altro da fare che godersi il resto della discesa sul bel firn di mezza primavera giu' fino a Planaval.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
confermo chi nei giorni scorsi ci ha preceduti:gita molto bella con un buon sviluppo neve ottima dalla cima alla macchina firn perfetto partiti alle 7 in cima alle 11.tempo bello con leggero vento da nord.
io eddy giovanni e vittorio!!!


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Gran bella gita in perfette condizioni, discesa su ottima neve dalla punta fino alla macchina, i due ripidi canali intervallati da due rilassanti pendii rendono l’itinerario veramente interessante. Effettuata in compagnia di Marco e Roberto

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva in auto sino a Planaval
Bella gita in condizioni ottimali e condivido quanto ha scritto chi mi ha preceduto " Ilcoppione"
Percorso con poco dislivello rispetto alla grandiosità della gita, ma con uno sviluppo notevole.
Bell'ambiente e nella parte alta ancora molto carico di neve.
Utili i rampant per salire il primo canalino che conduce al pianoro del lago.
Molto bravi i miei 5 compagni di gita.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fino a Planaval
quota neve m :: 1700
Itinerario dal modesto dislivello ma lungo spostamento. Rampant indispensabili al mattino nel primo ripido canale (attualmente si sale bene in detto canale, sulla destra, non a sinistra come indicato nella guida di Aruga-Poma "Dal Monviso al Sempione it.n°71). Pendii superiori in via di trasformazione ma dalla sciabilità già ottima, poi firn
Indimenticabile gita classica di ampio respiro , logica semplice e lineare come un film di Clint Eastwood, di una bellezza commovente. Pianoro iniziale-primo canale ripido-pianoro intermedio-secondo canale ripido-pianoro superiore-pendio finale che deposita su una cima leggera come una farfalla. Con Michelino e Roberto. Perfetta.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
gita molto bella con un buon sviluppo,saliti la prima bastionta rocciosa tutto a destra per un ripido canalone,poi proseguito lungo il vallone portandosi tutto a sinistra ,sotto la bonale',per salire la seconda bastionata, poi con un lungo traverso fino in punta con gli sci.discesi alle 11 su neve da 6*.
un saluto a Egidio,Claudio,Paola,Ermanno


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1600
Che vedute!!Valanghe di proporzioni enormi praticamente ovunque,ovviamente da risalire,scendere e passare in traverso..non un bello spettacolo.Comunque bella gita,caldo mostruoso (alle 9 era già pappa),3 lunghi spostamenti intervallati da ripidi pendii/canali.Neve bella in alto trasformata e si sfondava poco,nei canali valanghivi leggermente morbida,bella veramente e sotto..faceva già schifo al mattino.Noi siamo saliti a sinistra della fascia rocciosa per mancanza neve e scesi nel ripidissimo canale tutto a destra (salendo) con neve al limite.

Foto:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
gita bella, ma lunga come spostamenti!
purtroppo, essendo un bel sud, la neve inizia a scarseggiare mostruosamente e probabilmente abbiamo sbagliato salendo! e ho il dubbio, pure il canale di discesa!
nella foto indicati dove siamo saliti e scesi, il canale era parecchio ripido (i soci a occhio dicono 40-45°, infatti un bel tratto l'ho spazzolato! se qualcuno sa dirmi per curiosità quanto era il tratto iniziale visto che poi calava un po'), e mai avremmo trovato l'imbocco se uno sciatore non ci avesse preceduti e fatto strada.... grazie a lui per la dritta! dall'imbocco alto sembra termini nel nulla!
se qualcuno gentilmente mi indicasse poi dove doveva passare la traccia, mi farebbe una cortesia, sia per la discesa che salita....ma visto la neve dove e cosa c'era, siam saliti come si poteva! dal piano, giunti alla base della bastionata con i vari canali, ci siamo portati a sinistra salendo sotto i Gran Rochere, neve valanghiva, a tratti dura, a tratti lo strato di scivolamento, pertanto neve "zuccherosa" su fondo duro che non teneva molto.... poi traversato alto (indicato nella foto) per portarsi nella conca. se non si passava su neve da valanga (ed era dura trovare un tratto senza! mai visto una vallata con così tante valanghe! e molte di fondo), era tutta neve primaverile, dura da coltelli al mattino all'ombra e pappa alle 12. gita di grande soddisfazione per l'ambiente! pareva in ottime condizioni anche la zona che saliva verso il col serena da questo lato.
un grazie ai soci per la traccia e soprattutto a Cella sia per la traccia che per la compagnia!!!
ulteriori foto e commenti su




[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: pulita fino a planaval
quota neve m :: 1700
Giornata stupenda sul mare di nuvole in basso.Neve ventata in alto con qualche tratto di farina, poi firn spettacolare specialmente nel canale in basso. Alla partenza molto freddo poi bel sole caldo. Panorama e ambiente stupendi, unica nota il notevole spostamento nei due lunghi ripiani.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Grazie al tempo che non è peggiorato troppo rapidamente siamo arrivati non lontano dalla cima della Grande Rochère.Abbiamo camminato pochi minuti poi la neve recente e trasformata(inizialmente pochissima)ci ha permesso di mettere gli sci.Sulla destra orog.l'innevamento migliora rapidamente.Sul primo ripido salto è necessario togliere gli sci per raggiungere l'evidente lingua di neve posta al centro del muro (pochi minuti).All'uscita del canale abbiamo girato sulla destra entrando in una stretta e ripida conca sinuosa che conduce in cresta non lontano dalla vetta.Ci siamo fermati poco oltre i tremila metri sotto la cresta causa arrivo del maltempo.Bella discesa su pendii sostenuti che richiedono neve ben assestata. Sergio, Sandro e Ernesto

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo non portante
Giornata splendida, almeno fino alla fine della gita.
Partiti dalla cima alle 12.30, tenendosi sulla sx orografica. La neve un po' pesante ci ha comunque consentito un'ottima sciata (3-4 dita di neve marcia su fondo portante), almeno fino al pianoro sopra la bastionata. Peccato per la parte bassa.
Sperando in un bel rigelo notturno, si consiglia di iniziare la gita presto (6.30 - 6.45).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: possibili scariche di fondo
neve (parte superiore gita) :: ottima trasformata
Si parte sempre da Morge. Il primo canale si percorre per un terzo a piedi un pò sul prato e un pò sulla slavina. In alto attimo innevamento. Non scendere dopo mezzogiorno.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2/5 - 3/5 nei canaloni ed in alto
neve (parte superiore gita) :: ben trasformata tranne ultimi pendii
Scesi troppo tardi quindi gli ultimi pendii non ancora ben trasformati avevano gia "mollato" troppo. Numerosi piccoli e medi scaricamenti spontanei dai canaloni laterali della parte alta.La prima bastionata si passa bene tenendosi tutto a destra in un ripido canalino togliendo gli sci per circa 100m.Gita consigliabilissima, sensibile spostamento e neve continua e sciabile sino a Planavalle. Un saluto a Filiski,ad Egidio e agli altri amici di Chatillon.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2/5
neve (parte superiore gita) :: Primaverile
Al momento si parte da Morge q.1700~(20' prima di Planaval). La strada e stata aperta fino a Planaval, ma c'è il divieto con barriera, comunque al momento è percorribile con gli sci ai piedi. Manca poi neve per 50m~(lineari)sul primo salto a q.2200~.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1752
quota vetta/quota massima (m): 3069
dislivello totale (m): 1317