Lausetto (Cima del) da Tetti Gaina

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: parcheggiato in prossimità del ponte
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
un'oretta di camminata e sci messi e tolti a quota 1350 quando la traccia spiana accostandosi al fiume entrando nel vallone. sci tecnici da pietra tolti un piao di volte in discesa. con sci belli in discesa da togliere almeno 300m più in alto.
parte alta formidabile con mezzo centimetro di molla sopra. in salita arrivati al colletto e poi fatto la spettacolare cresta sci sullo zaino fino alla cima allungando. discesa diretta. dal gias "abitato" solo più curve forzate. già dai prossimi giorni dai 2000 in giù sci da togliere più volte.
Dopo un sabato sera lungo partenza tarda e discesa alle 13 con 16° in punta.
l'inizio del vallone
dal colletto guardando la cima
salendo alla cresta
sulla cresta

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Strade pulite
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Già molto caldo al mattino, con rigelo assente,praticamente si portano gli sci fin poco sotto il Gias. Di li in poi innevamento continuo ma molto scarso per il periodo. Dal colletto seguita la cresta a piedi per raggiungere la punta. Prima parte della discesa su crosta portante simil trasformata divertente che ha lasciato poi il posto ad un marcione quasi insciabile. Alla macchina temperature da maggio inoltrato.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: nessun problema fino a Tetti Gaina
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Tetti Gaina su strada sgombra da neve ma chiusa ai veicoli ,breve tratto fino al ponte della Vagliotta e da qui' sci ai piedi sul sentiero-stradina ottimamento innevato (neve crostosa)che sale nel vallone della Vagliotta.La gorgia dopo il bosco non e' molto ricoperta dalla neve come di solito lo e',mancano le grosse valanghe o nevicate invernali che ricoprivano bene il fondo.Da quota 1500 circa leggerissima spruzzata di neve fresca su fondo duro che ha favorito la salita,io ho messo i rampant ma qualcuno no. Non siamo andati fino al Passo Barra della Vagliotta ma tenuto i pendii diretti verso la cima.Discesa: bellissima dalla punta fino al Gias della Vagliotta sottano (mt 1550 circa) due dita di farinella uniforme su fondo duro (*****..+) da li' in giu' ,(cambiando totalmente esposizione)mix di sfondosa,crosta non portante,seguito quasi tutto il sentiero,tagliare i tornanti non consigliabile,probabilmente nei prox giorni migliorera' ma al momento......

In compagnia di Matteo,Nane,Mario,a meta' ci ha raggiunto Federico ,amico di Nane.Nessun altro in giro.
Solo una traccia dei gg precedenti.
Discesa alle 12,00.
Meteo ottimo,assenza di vento totale.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: snowboard
Gran gita,bella discesa,sceso dalla punta direttamente nel vallone di salita su ottima neve trasformata e liscia come un biliardo,si scia fino all'inizio del bosco con qualche interruzione dopo il gias della vagliotta.Ottimo panorama e grande ambiente!
Solo con la tavola,visto 4 scialpinisti davanti a me.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ottimo fino a tetti Gaina
quota neve m :: 700
attrezzatura :: scialpinistica
In riferimento alla valutazione Mauro ha detto''PIU' STELLE OGGI AL LAUSETTO CHE IN TUTTA LA VIA LATTEA''........Partiti sci ai piedi dal ponte della Vagliotta su sentiero abbondantemente innevato,nel vallone sono presenti piccole valanghe facilmente superabili,a quota
1800 circa messo i rampant (utili ma non indispensabili),raggiunto il Passo Barra della Vagliotta e da qui', su dorsale, arrivati in cima sci ai piedi.Un po' di vento in punta ma non eccessivo.Discesa super per la linea di massima pendenza su neve primaverile da sballo ,un po duretta i primi metri ma poi cotta al punto giusto,fino a quota 1500 circa dopodiche' si entra nel breve tratto di gorgia tutta piena e poi il sentiero tutto ottimamente sciabile con possibilita da tagliare i tornanti su neve portante.Peccato che ,visto il meteo,queste condizioni non dureranno.
Io,Aldo,Fausto,Guido,Mauro.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva senza problema alla sbarra
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Sfruttata la finestra di tempo buono abbiamo optato per questa gita lunga ed impegnativa già salita nel 2008. In salita indispensabili i coltelli ed utili i ramponi. Neve dura su pendii ripidi e attraversamento di alcune slavine vecchie. Meteo come da previsione, velato con qualche breve apparizione di cielo azzurro. Al colle abbiamo lasciato gli sci e gli zaini e con i ramponi in 4 abbiamo percorso la lunga dorsale fino in vetta. Ettore arrivato in vetta con gli sci. In discesa trovata neve superiore ad ogni più rosea aspettativa. Tratti di farina e poi neve trasformata primaverile con qualche tratto di moquette. Stradina finale scorrevole. Gruppo di Francesi al colle. In 8 del CAI Ule di Genova Sestri tutti rigorosamente over 60 e 3 over 70.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessun problema , ottimo parcheggio
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Previsioni rispettate , velature con un po' di sereno verso 12/13 , Gita impegnativa : per neve dura parte bassa , necessari coltelli o ramponi ; poi dai 1800 la neve fresca recente ( 2/3 dita ) ha un po' ammorbidito i pendii sempre sostenuti sino al colle . La cresta/dorsale finale si poteva salire con sci o ramponi . Cinque in vetta , altri tre sino al colle . Discesa divertente , farina e trasformata in basso ma le gambe erano un po' provate .
In 8 del cai Ule di Genova/Sestri gruppo Larice/Sanet .


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Si parte da Tetti Gaina con gli sci
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Neve su tutto il percorso (sulla mulattiera pensavo di trovarne meno), anche se con pietre affioranti. Non mi sento di consigliarla o meno, a noi è piaciuta e se tornassimo indietro la rifaremmo. Scrivo solo per consigliare, nell'ultimo tratto, di non seguire la traccia a destra, che porta ad un'anticima, con percorso ripido e gelato, bensì di seguire quella che taglia il pendio orizzontalmente più a sinistra. Utili i coltelli.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima giornata. Divertente sia la salita che la discesa, dove si è incontrata una farina inaspettata per un così lungo tratto ( circa 1000 m di dislivello). Alcuni pendii avrebbero quasi degnato una ripellatura per le condizioni della neve trovate, nonostante i molteplici passaggi di oggi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: pulita fino alla sbarra tetti gaina
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
concordo con valutazione della neve di checco: 1* parte bassa (per poca neve che ti obbliga a star sulla stretta stradina e anche li si toccano sovente pietre) 4* parte mediana (dove abbiamo trovato ancora pendii di neve farinosa) e 1*parte alta con crosta portante dissestata. Ottima traccia di salita e bellissimo panorama sul cuneese. Oggi almeno 20 persone perciò tutto ravanato e le tracce di discesa ghiacciano. Non la consiglierei più!

con Bonni e Checco. E' stato bello fare orari primaverili a dicembre, ma la prossima volta dormiamo anora un'oretta in più!!!


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: pulita a tetti gaina
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi è andata bene, in alto neve un pò duretta, crosta portante che però non avvia ad una buona sciata. Dal colle fino quasi al bosco poi una bella farina polverosa con poche tracce (non si toccano pietre) veloce e divertente. Arrivati al pianoro del margaro inizia ad assottigliarsi il manto nevoso col rischio di toccare. La stradina nel bosco è la parte più menosa, poca neve, giusta per derapare e si tocca ogni tanto, meglio non fare spazzaneve e andare giù accannone. si arriva sci ai piedi dall'auto con 2 cm di neve sull'asfalto ma durerà poco. Oggi non troppo freddo e in cima, al sole, addirittura caldo. Non saprei se consigliarla, in mezzo ci sono 700 mt di polvere davvero bella ma oggi sono diventati tutti ravanati. Per quanto mi riguarda 1* in alto, 4*parte mediana, 1* parte bassa. Ora stop allo ski fino alla prossima nevicata.
Sta Gita è meglio farsela come ho fatto lo scorso anno, a febbraio, con un botto di neve e powder ovunque.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: buono
attrezzatura :: scialpinistica
Pocca neve sulla mulatiera encora un po di farina nella parte alta.
Grazie a Luca 76 per la buona tracia
Grand soleil.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada chiusa a tetti Gaina
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi dalla macchina e la neve e' continua fino in vetta. Sulla mulattiera neve al limite in alto ancora abbondante. Saliamo al colle e da li tenendo più possibile il filo di cresta fino in vetta. Giornata eccezionale con assenza totale di vento e vista a trecentosessanta gradi, in una parola spettacolo. In discesa neve marcetta fino al colle , nella parte al sole, poi polvere per circa 500m che sotto i 1800m diventa più pesante. Mulattiera percorribile sci ai piedi.
In compagnia di Koba.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: parcheggi, pelli, parti
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
per solidarietà con i forconi, abbiamo portato la protesta sul Lausetto ... grande ambiente!
In alto ottima farinella in fase di invecchiamento, dal colle in giù sostanzialmente solo farina 100% italiana.
Mulattiera al momento innevata quanto basta per arrivare sci ai piedi alla macchina.
Solo le nostre tracce oltre ai quadrupedi.
Riassumendo: na figata pazzesca. Forse l'ultima farina del 2013???

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Tantissima neve, si scia fino alla barra, in alto i primi 200m devono ancora trasformare bene, penso in paio di gg ed è ottima.
Fatta con Fogart ed Elisa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada chiusa a Tetti Gaina
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Che dire, un pò di ravanamento iniziale come da copione... il resto fu POWDER!!!
Salito col socio Diego Forneris e arrivati a 100 metri dalla punta dove abbiamo desistito per la troppa farina sul pendio finale, dove le pendenze toccano i 40°. Poi sciata indimenticabile di 1500 metri, all'inizio farina powder su fondo duro e freeride a manetta, poi nella parte inferiore primaverile o crosta portante divertente e veloce.
Sole e Eolo non hanno lavorato su questo magnifico angolo di val gesso, ci abbiamo pensato noi.
Grazie Dieghi per l'idea geniale e l'aiuto a tracciare questi 1500 metri da paura!!

se non riuscite a visualizzare il video utilizzate questo link diretto


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Chiusa a Tetti Gaina
attrezzatura :: scialpinistica
Sconsigliabile… si scia solo per metà gita.
Abbiamo sceso l’elegante scivolo a perpendicolare sotto la vetta su ottima primaverile, poi ancora bella nel vallone fino a quota 1800 metri… da qui tenendo la sx siamo riusciti a raggiungere il Gias della Vagliotta su neve marcia senza fondo… non si scia ma si perde quota: gucie anche in discesa per non demolire le solette. Poi dal gias, nonostante le numerose lingue di neve, abbiamo desistito preferendo la discesa a piedi.
Con Swiffer, Squalo e Giamma.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok fino a Tetti Gaina
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Concordo con ciò che ha scritto Artusin nella sua dettagliata descrizione.
Gran bella gita in ambiente selvaggio e molto suggestivo.
Noi abbiamo allungato un po' il percorso salendo prima nell'isolato vallone del Limbo (molto interessante) per poi scendere (crosta portante e non) e ripellare per il Lausetto.
Saliti e scesi (come tutti oggi) per il ripido pendio versante SO e non per la via normale che prevede la salita al Passo Barra della Vagliotta e poi per crinale in punta. No rigelo notturno, coltelli tenuti nello zaino.
Scesi dopo le 12,30. I primi 600 metri di dislivello sono stati fantastici! neve perfetta mollata al punto giusto(5 stelle). Poi neve molto molle e pesante fin oltre il gias Vagliotta e successivamente un po' di ravanamento sui residui di valanga. La parte finale lungo il sentiero, grazie alle tracce precedenti, è stata meglio di come avevamo immaginato in salita.
Si toccano pietre. Per la neve la valutazione generale è 3 stelle. Temperature troppo alte.
Ma... in particolare in un posto del genere la neve non è tutto, basta guardarsi attorno per capirlo e rimanere senza fiato.
Spettacolari le pareti severe del gruppo Asta-Oriol, che hanno rumorosamente scaricato neve dai loro canalini per tutta la mattina.
Impagabile il panorama sulle maestose Marittime...
Con Dani, Ema, Danilo e Marco


[visualizza gita completa con 13 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in Valle Gesso, nonstante la quota bassa di partenza (Tetti Gaina 1058 m.) gli sci si mettono subito dopo il Ponte della Vagliotta, si tolgono per pochi metri risalendo il sentiero, e poi neve continua e abbondante sino in punta.
Questa notte ha fatto caldo, e fino al Gias della Vagliotta, 1600m. le neve era molle già di pri...mo mattino.
La parte alta del vallone prima del gias sopracitato è sconvolto da enormi valanghe, scaricatesi dal versante dell'Asta Sottana, che ha continuato a scaricare mentre proseguivo la salita, quindi conviene partire presto.
Proseguito in salita fin quasi al colle della Vagliotta, per poi girare a sinistra per i pendii finali.
Da qui in poi ho messo i rampant, la neve era abbastanza dura.
Alle 11.45 ero in punta, e per mezzogiorno ero già in discesa, volevo godermi il pendio il più presto possibile.
la temperatura era alta, e temevo che a fermarmi troppo sarei sceso su neve molle.
Invece sono stati 1000m di neve perfetta, su un firn da manuale.
Discesa alla belle e meglio sulle valanghe, e poi stradino, che tutto sommato, essendo all'ombra, era sciabile e scorrevole.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: strada aperta fino a poco oltre S. Anna di Valdieri
quota neve m :: 1000
Neve molto dura che, per via della bassa temperatura e del cielo nuvoloso, nella parte alta non ha mai mollato. Concordo con Isacco sulla valutazione BS, che per il pendio finale mi pare un po' stretta. Con neve dura i ramponi sono indispensabili per raggiungere la vetta, noi non li avevamo (tanto è solo una BS!!!) e ci siamo fermati alla spalla nevosa (m 2588)sopra al Passo Barra della Vagliotta, dove la cresta si fa più stretta.
Nel complesso una gita molto bella in un vallone selvaggio.
L'innevamento attuale nella zona è veramente ottimo

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1400
Ci si porta gli sci in spalla per un ora circa fino a quando non si esce dal bosco, poi da lì si sale tutto su valanga (solo qualche buta e gava dopo il pianoro del Gias della Valera). Siamo saliti al Passo della Vagliotta e poi da lì cresta fino a cento metri sotto la vetta dove ci siamo fermati visto che era abbastanza ripido e la neve ancora durissima (indispensabili i ramponi). Discesa fantastica su firn perfetto fin a quando ci si toglie gli sci a 1400 metri. una stella in meno solo per il fatto di non essere arrivati in cima. In compenso panorami da vera alta montagna .
Personalmente classificarla come BS mi sembra un pò poco visto che dalla cima le pendenze arrivano facilmente a 40 gradi e ci sono anche dei salti da evitare.
Io, il Cialtrone e nothing else.


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Gita poco frequentata in un bell'ambiente approffittando di previsioni sbagliate e delle poche ore di tregua.
Si devono attraversare diverse valaghe delle quali parecchie sono ancora un mare in tempesta. Probabilmente la parte alta sarebbe stata ancora più bella dopo le 12 dove il sole dovrebbe avere ammobidito lo strato duro, ma in basso sarebbe stata insciabile.
Per tutta la salita usati rampanti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
proprio una bella gita.. non ho messo 5 stelle perche ci sono due valanghe da attraversare..

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Tetti Gaina
Mentre i soci scendevano dalla nord, io mi sono goduto la discesa dalla normale su un firn spettacolare! era un pò che non si trovava una neve così! sceso verso le 12.
dalle grange in giù neve pesante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Effettuato salita diretta alla vetta date le ottime condizioni del pendio di neve trasformata. 1 dito di neve fresca nella parte dx dell'ultimo lunghissimo pendio scesa 2 giorni prima. 20 cm di farina nel vallone stando a sx scendendo altrimenti ottima trasformata stando a dx.
Nonostante la tanta gente di oggi su questa cima, nessuno si era accorto dello splendido biliardo a sx (scendendo) ricoperto da 1 dito di farina e dei 20 cm sempre di splendida farina nel vallone sotto il colletto Barra della Vagliotta. Comunque gli altri sono scesi su ottima neve trasformata... Meglio per noi. Un saluto a Mauro.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Saliti direttamente sulla cima senza passare dal colle.
Sole tutto il giorno che ha fatto mollare la neve al punto giusto.
Durante parte della salita ho usato i coltelli perchè in alcuni punti era duretta (non aveva ancora mollato).
Scesi alle 13.45 su neve perfetta (firn) fino alla baita sotto. Nel boschino finale neve ghiacciata qua e là, dove si fatica un pò per far scorrere gli sci sulla neve e non sulle pietre!


un saluto a Mario e alla compagnia dal passo costante ma... accidenti!!!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Si arriva a Tetti Gaina. Poi c'è la sbarra
quota neve m :: 800
Gran bella gita su pendii sostenuti e intriganti con neve trasformata da sballo. Piacevole anche in discesa il tratto finale che porta alla strada. si taglia il sentiero su ottima neve . Giornata splendida e fredda. In salita per il tipo di neve molto dura prestare attenzione all'ultimo tratto di strada, prima del ponticello...c'è il fiume 50 metri sotto. Quasi tutti abbiamo messo i rampant dal Ponte dopo Tetti Gaina fin poco sopra il Passo Barra della Vagliotta dove abbiamo lasciato gli sci. La vetta si raggiunge con un traverso su ottima neve dove bisogna stare concentrati e se si vuole stare in cassaforte conviene avere ramponi e picca. Nella foto si vede il tratto finale che porta alla facile cresta di vetta dove si intravedono già alcuni di noi in cima.In 9 del CAI di Ge-Sestri
La data del 25/3 di Teo è errata. Non abbiamo visto nessuno


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Pendio sotto la punta iper perfetto. Incredibile. Sotto nel vallone bella neve, solo un pò troppo dura (ieri ha mollato nulla), ma che ha permesso di scendere fino all'auto senza toccare una pietra.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Bella gita con neve molto bella (una stella in meno perchè i primi 200m erano un pò duri), per il resto curve fino alla macchina. Oggi super compagnia.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
gita bellissima sia come panorama che come sciata. Scesi verso le 13.30, giornata fredda.
il primo pendio è un pistone da sballo su farina pressata con ottimo grip. nel vallone cercando di sciare sui versanti esposti a sud si trova neve primaverile che accompagna fino alla macchina, senza mai mollare troppo.La stradina che sembrava tanto insidiosa in salita, si rivela ottima e facile in discesa

Neve da sballo e una punta che ha un panorama molto appagante.Una gita non è mai completa senza una bella compagnia:grande andrea, giulia&father, e barbara con i quali si sono passati bei momenti rilassanti prima e dopo.e a sorpresa chi ti becco in punta?


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Granade ambiente e neve spettacolare, farina compressa in alto, marciotta nella parte mediana e nuovamente dura nel bosco.Peccato la forma non fosse delle migliori...
Complimenti a massimo e a walter per la discesa a rocca la meja


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1000
Bella gita in ambiente selvaggio, con paesaggio invernale.
Le condizioni della neve sono ben descritte da Ugo Bottari " L'Alpinista Virtuale" che abbiamo avuto il piacere di conoscere in vetta.
Lo ringraziamo per aver battuto tutta la traccia e cogliamo l'occasione per complimentarci per il suo ottimo sito che consigliamo a tutti di utilizzare.

Con Franco che ha avuto l'ottima idea di andare in Marittime.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Gran bella gita.
Salita: in un paio di punti sono utili i coltelli.
Discesa: neve farinosa dal'inizio alla fine, stando sulla sx idrografica, mentre sui pendii al sole (a dx) ghiacciata con alcuni punti di crosta.
Complice il freddo (- 6 al colle) la neve si è mantenuta perfetta e a parte le tracce un pò ovunque è da consigliare.
E' impressionante la quantità di neve presente.

Oggi mi sono fermato al colle vista la carenza di tempo.
Complimenti alla compagnia che per quanto mi sforzi di stargli dietro... va sempre più forte!!!
Un saluto a tutti alla prx!!!



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Tanta , tanta neve finalmente. Farina quasi ovunque anche se molto pistata. dove non c'è farina si trova neve già trasformata .
Un saluto a claudio che mi ha sopportato lamentevole per l'influenza tutto il giorno. Ho faticato tantissimo ma ho tenuto duro. Tempo soleggiato,freddo alla mattina.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Bellissima gita dall'inizio alla fine, 5 stelle pienamente meritate.
Discesa molto divertente su neve farinosa anche se segnata dai tanti passaggi.
Un saluto a Romina venuta con me, e a Renzo e Stefano incontrati lungo il percorso.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: parcheggio a Tetti Gaina
quota neve m :: 900
...esistessero 10 stelle le metterei..una gita bellissima e grandiosa, che grazie a Livio Bertaina che l'ha lanciata nel web da l'Alpinista Virtuale, ha permesso a molti di conoscere questo itinerario che pur poco noto, riserva sicuramente una delle discese in farina più belle e lunghe delle marittime, dalla faggeta iniziale, il bellissimo e selvaggio vallone della Vagliotta sino al colle omonimo; infine la lunga ed esposta spalla terminale;partiti diretti dalla cima (OS) su firn perfetto per poi ricongiungerci all'itinerario di salita con 1400 metri di polvere incredibile..giornata unica e indimenticabile insieme a Piera e....basta...perchè quei due st...siluri di Icio e Mark son saliti in cima in poco più di due ore, lasciandoci completamente sole!

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ok a Tetti Gaina
quota neve m :: 1000
gita in condizioni ottimali, farina ben assestata sul 90% del percorso. Solo il tratto tra la cima ed il passo Barra è su croste da vento comunque sciabili.
Appare ancora non trasformato il versante SO, quanta neve in valle Gesso quest'anno!!
Grazie al web tanti alpinisti sul tracciato, credo più di 50 ma c'era spazio per tutti. Domani sarà logicamente molto tracciata mentre qualcuno si è spinto verso il biv.Costi.
Un saluto all'allegra e numerosa compagnia.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: la strada per le terme di valdieri è chiusa a tetti gaina
Molte pietre nel bosco. Non abbiamo mai tolto gli sci ma solo per pigrizia. C'era il sole, ma la temperatura bassa non ha permesso alla neve di mollare, altrimenti il pendio sarebbe stato favoloso. Ambiente selvaggio sempre bellissimo. Neve sciabile anche se non facile per la varietà, ma comunque mai crostosa.

[visualizza gita completa]
Aggiungo solo qs. nota: avevamo in programma la discesa nel selvaggio vallone di Costagrossa, ma da un sopralluogo fatto a S.Anna, si é verificata la mancanza di neve in basso, per cui ora é preferibile percorrere a ritroso l'itinerario di salita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Finalmente dopo tanti anni e dopo
averlo visto decine di volte dallo Scoglio di Lup! E' stato meraviglioso, un
biliardo perfetto e senza una ruga dalla cima fino alla grangia a 1600 m
circa! Quindi 1000 metri di magia!
Siamo scesi diretti dalla cima tenendoci nel finale di pendio a sx. per
evitare la fascia di rocce un po' povera di neve.
Aggiungo solo per informazione che é scesa una slavina enorme e profonda
dalla cima dell'Asta Sottana (intorno ai 2400-2500) e da metà in giù, nel
canale che si scende quando si arriva dal Punto Nodale, c'é un fiume di
terra! Tracce di discesa (ed in qs. situazione soluzione da seguire) a sx
verso il vallone del Limbo direzione colle della Vagliotta. Magari può
servire a qualcuno che vuole fare qs. gita. Alla prossima!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo non portante
gita molto bella in ambiente straordinario.
Nel bosco si portano gli sci per 5 minuti ma poi si scia senza problemi. Oggi in alto era molto dura e l'ultimo lungo pendio era abbastanza pericoloso soprattutto in salita. Poi discesa da paura faceva abbastanza caldo bisogna essere mattinieri!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
In allegato foto del Argentera, Corno Stella, e circo dell' Oriol dalla vetta della cima Lausetto. Discesa splendida.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
Un grazie ai suggeritori, perchè era da tanto che volevo fare questa gita ed oggi era veramente nelle condizioni ottimali. Atteso l'una per scendere e la neve era trasformata a puntino. Bella anche la discesa nel bosco, sciabile fino all'auto.
Gita favolosa, di quelle che ricordi, in ambiente grandioso, con un pendio che ogni sciatore sogna.
Grande notizia: la strada per le Terme è APERTA.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
dalla punta 1000m di pendio (35°c) da urlo su neve primaverile perfetta. Dal gias Vagliotta in giù sentiero ancora tutto innevato fino alle auto. Panorama stupendo, solo noi nel vallone. Con Moli ,Robi, laura e Mara.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: 1-2
neve (parte superiore gita) :: trasf. in alto - marcia in basso
In salita, per i primi 300m di dislivello è un continuo togli e metti gli sci, poi neve continua ma marcia e pesante già all'alba, solamente da i 2000 metri in su le cose migliorano. Splendidi in discesa i primi 700m del pendio SO.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 02/12/07 - maledia
  • 22/03/04 - lorenzo
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
    quota partenza (m): 1058
    quota vetta/quota massima (m): 2687
    dislivello totale (m): 1629

    Ultime gite di sci alpinismo

    14/12/18 - Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin - lucaozein
    Rispetto alle condizioni descritte due giorni fa da IZIO74 si è formata un pelino di crosta su alcune esposizioni comunque tranquillamente evitabili. La neve è polverosa, profonda e molto veloce. An [...]
    13/12/18 - Tuf (Piz) da Casti - Rok1976
    Intendiamoci, la neve era perfetta da cima a fondo, farina dappertutto e a tutte le esposizioni : un 30 cm a Casti per poi subito aumentare fino al metro e mezzo abbondante in alto di fresca su un fo [...]
    13/12/18 - Bonatti Walter (Rifugio) da La Palud - lucaozein
    Davvero belle condizioni di neve polverosa nel bosco, tuttavia bisogna percorrere 5 km in piano prima di raggiungere il sentiero estivo che conduce al rifugio. Io ho utilizzato la tecnica del pattina [...]
    12/12/18 - Izoard (Col d') da le Laus - silviotos
    neve ottima, ma sotto i 2000 poco fondo (rami affioranti nel bosco e qualche roccia nascosta). Rifugio chiuso: apre il 15!
    12/12/18 - Hohture da Rothwald-Ganterwald - casale
    Mi aspettavo più neve fresca invece solo 20 cm di polvere presenti solo nel bosco e nelle conche riparate dal vento...il resto tutto ventato...bella Gionata fredda -11 a Rotwald.... Siamo saliti anch [...]
    12/12/18 - Bandiera (Pizzo) da Alpe Devero - uruguayo_tias
    Giornata limpida e fredda, -8 °C al parcheggio e assenza di vento alle 9.45. L'innevamente è abbondante anche se lungo il canale che scende dai piani della Rossa si deve restare sul pendio di destra [...]
    12/12/18 - Gimont (Mont) o Grand Charvia da Monginevro - bagee
    Partiti da Claviere con - 11 ma presto la temperatura aumenta posizionandosi poco sotto zero; risalito in parte le piste (chiuse) ed in parte fuori sino al colle poi in cima con gli sci; discesa iniz [...]