Neiges des Glaciers (Dome de) da La Visaille per il Rif. Elisabetta

attrezzatura :: scialpinistica
Mi sono fermato al deposito sci sulla spalla sopra il Dome...
La strada è stata aperta ieri e si parcheggia nei pressi della sbarra presente anche nella stagione estiva. Sono partito prima delle 6, ma avevo sonno e non ho ben memorizzato l'ora. La neve continua iniza poco sotto il rifugio. Prima ci sono un paio di nevai da attraversare. Assenza di rigelo sul versante italiano. Scollinamento del colletto a 2744 m nella nuvola. Qui non ci sono più cornici o grossi accumuli ma, in discesa, ho fatto partire una piccola colatina di neve pesante e lentissima. Sul ghiacciaio neve dura...ho usato i coltelli. Ghiacciaio con buchi facilmente evitabili.
la meta illuminata dal Sole
nuvola di Fantozzi a 2744 m
sul ghiacciaio
poco sotto la cima
cresta verso la Lex Blanche
lago Combal
Piramides Calcaire
il tratto ripido del ghiacciaio

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2800
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gitone. Fatta in giornata è molto impegnativa, lo spostamento è notevole , il dislivello pure. Quest'anno poca neve, siamo saliti a piedi fino al colle della Seigne e poi a sinistra fino a montagne des glaciers. Li abbiamo trovato la prima neve, con ottimo rigelo. Poi raggiunto il ghiacciaio, quest'anno già molto aperto, siamo saliti on i ramponi, fino ai pianori sotto all'aiguilles de glaciers. Poi bella salita fino alla spalla scialpinistica. Io mi sono fermato li, il socio ha percorso la cresta fino in vetta. Mi ha detto che le condizioni di oggi erano difficili. Discesa entusiasmante fino in fondo al ghiacciaio, poi per nevai si arriva ancora sotto alla casermetta de la seigne. Dalla cima panorama splendido sul bianco.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nessuno
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti solo fino al Dome des Neiges dal rif. Elisabetta (aperto solo nei weekend in questo periodo, non rispondono al telefono causa problemi di linea telefonica, nel caso assicuratevi che siano aperti chiamando le guide di Courmayeur). Si mettono gli sci subito dietro il rif, aveva piovuto quasi tutta la notte ma la neve ormai estiva aveva tenuto anche più del previsto per cui si saliva sci ai piedi decentemente e anche la discesa non è stata delle peggiori.Dovessero scendere le temperature e con un pò di rigelo (per noi assente!10°C alle 5 del mattino al rifugio) è ancora una bella gita!Con paolino come sempre in grande forma!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida chiusura di stagione. Partiti molto presto da La Visalle, si mettono gli sci dopo il rifugio Elisabetta, poi neve continua. Gran bella gita, impegnativa per lunghezza e per alcuni tratti ripidi. Ottime condizioni della neve, arrivati in vetta senza utilizzare ne rampant ne ramponi. Fermati al Dome des neiges. Paesaggio splendido. In discesa siamo scesi verso il col de la seigne e poi su nevai fino al pianoro del Combal.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: in val veny si arriva in auto alla sbarra . 1650 m dopo la Visaille
quota neve m :: 2200
Dalla sbarra a piedi fino al Combal, da qui in sci per nevai fino al rif. Elisabetta (locale invernale aperto con coperte ma senza gas) dove abbiamo pernottato.
Dal rifugio al colletto q. 2550 a dx delle Pyramides Calcaires, poi in traversata verso il passaggio ripido a q. 2720 sulla cresta che sale dal Col de la Seigne, alcuni tratti sono senza neve (pietraie) !
Da q. 2700 alla sella q. 3000 senza problemi. Condizioni ottime del ghiacciaio des Glaciers, ripido e crepacciato nella prima parte (ma comunque si passa bene).
Siamo arrivati alla spalla q. 3700 m. La salita alla vetta ci è sembrata poco attraente (serie di goulottes ghiacciate e rocce rotte, scarsa possibilità di fare sicurezza).
Discesa dalla q. 3000 m a dx (ovest) del col de la Seigne, al quale siamo risaliti (100 m) per tornare al rifugio Elisabetta aggirando le Pyramides Calcaires (raccomandabile, invece dei lunghi diagonali dell'andata).
Uscita infrasettimanale mista dei gruppi Ajo Selvajo e Avalco ([email protected]).


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
gita per chi non è mai sazio: partenza alle 6 e mezza da La Visaille in bici (molto utili al ritorno); dall' Elisabetta al colle delle Pyramides buona neve, continua, nel canale; idem sul versante francese, con neve primaverile che, dai 3000 m. è ricoperta da 10 cm. di farina.Il ghiacciaio è in buone condizioni. Il traverso dalle Pyramides al confine è però quasi completamente secco (qualche canalino utile per gava buta al ritorno). Noi, sbagliando itinerario, abbiamo salito un lungo pendio nevoso sulla dx, e poi siamo stati costretti a traversare per cenge. Per l' ora tarda, abbiamo concluso la salita al Dome.
Con Paola e Daniele


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): ...tipo di neve ...
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
La sbarra sopra la Visaille è ancora chiusa. In discesa si arriva sci ai piedi poco sopra il lago del Combal, scendendo nel canale subito a sn (scendendo) del rifugio (che dovrebbe aprire in settimana). In salita, prestare attenzione a passare il colletto subito a monte delle Pyramides, poi tagliare in piano (pietraia a sud senza neve) e raggiungere per un tratto più ripido un altro colletto da cui si vede già la cresta delle Cabottes con l'ultimo colle m. 3001 da cui si accede al glacier des Glaciers. In alto abbiamo trovato neve dura che non ha mai mollato, giornata con nebbie, nuvoloni, squarci di azzurro che andavano e venivano. Ci siamo fermati al Dome (diff. BSA). Ghiacciaio con numerosi crepacci facilmente aggirabili.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA :: F :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1670
quota vetta/quota massima (m): 3592
dislivello totale (m): 1922

Ultime gite di sci alpinismo

16/02/20 - Trois Evechés (Pic des), colletto ovest 3050 m per il Vallon de Roche Noire - polverevento
Solo per segnalare che 20 metri sotto il colletto ovest, esattamente sotto alla verticale dello sperone roccioso principale, dove attualmente ci si ferma, E' PRESENTE UNA PROFONDA E COMPLETA FRATTURA [...]
16/02/20 - Autaret (Testa dell') da Sant'Anna - lupo alberto
Qualità della neve oltre le più rosee aspettative, farinella pressata nelle combe e dorsali in primaverile ancora discretamente liscia. Divertente anche dentro le Barricate e sotto il Ceiol.
16/02/20 - Tarantschun (Piz) da Wegenstein - coboldo
Saliti dalla stradina poco prima di Wergenstein, c'è poca neve fino alle baite Dumagns (m 1797), ma sufficiente anche grazie alla recente nevicata. Dalle baite in su innevamento adeguato con 20-30 cm [...]
16/02/20 - Valletta (Punta) da Cerisey, anello valloni Citrin e Serena - macgyver
Saliti al colletto e scesi nel canale sottostante. In alto neve densa e gessosa molto energetica da sciare. Si tocca il fondo duro e ghiacciato. In basso migliora ma si tocca sempre. Nel bosco ravanam [...]
16/02/20 - Sberna Sebastiano e Renzo (Bivacco) da Pravieux - old bear
Saliti dal parcheggio seguendo il sentiero estivo. Innevamento molto al limite sul sentiero nella parte bassa del bosco con molti rami spezzati dal vento e parecchi tratti con ghiaccio, in salita oggi [...]
16/02/20 - Chaleby (Col) quota 2695 m da Lignan - bunny56
Solo per informare che è stata ritrovata una maschera da sci poco sotto l’alpeggio Fontaney a circa 2200 m. di quota. E’ stata consegnata al ristorante La Barma di Lignan.
16/02/20 - Valfredda (Punta) e Punta Valnera da Estoul, anello - giulia galdelli
Gita in senso contrario rispetto all'itinerario suggerito nella prima traccia (25/05/08). Partenza da Estoul, passando per Murassa, e passaggio all'ante-cima della Punta Valnera. Scesi poi una ottanti [...]