Uja (Costiera dell') da Chiapili di Sopra

neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Ci siamo fermati prima del pendio finale, perché era chiaro che in alto la neve era insciabile. E infatti, fino alla parte mediana del bosco, placche di ghiaccio, sasturgi, corostaccia..... un disastro. Poi, duecento metri di neve decente, e infine di nuovo crosta fuori dal bosco.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: alla sbarra
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
il vento ha lavorato in settimana e la prima parte di discesa ne ha abbastanza risentito. Sceso verso il vallone del Carro e trovato ancor bei tratti di farina più in basso

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada percorribile fino alla sbarra
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo innevamento in Valle Orco oltre i 2000 m. Strada dopo la sbarra percorribile in sci, ben sciabile anche il ripido tratto di bosco, in cui sui sente di più il fondo duro. Farina da cima a fondo, solo qualche sottile crosta da vento qua e là...
Presente un piccolo distacco di lastrone soffice, evidentemente provocato, alla base del pendio finale nel centro. Nessun problema passando sulla dorsale a destra, in ogni caso prestare cautela in questo tratto!
Scesi nel vallone del Carro (bella anche qui) e ripellato per risalire fino a 2300 m circa e scendere sulla via normale percorsa in salita. Tutto sommato meglio la seconda.
Un ringraziamento a tutti i compagni di gita, in particolare all'instancabile Laura che mi ha seguito nella risalita e a Gabriele che ci ha aspettati alla macchina. Ma anche agli altri che per ingannare l'attesa sono andati al Rifugio Muzio... (ottimo dicono!!!)


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7:30 dalla sbarra, gli sci si calzano dopo il secondo ponte, ottimo rigelo perciò salita fatta coi rampant.
Discesa parte alta mollato pochissimo ma come il pendio si addolcisce neve da urlo fino alla fine.
Con l'amico Mario.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
10/15mn a piedi fino al ponticello dalla sbarra. Ottimo rigelo, pendii lisci (firn) con bel grip fino al pendio finale dove su fondo duro appoggiavano in modo disomogeneo fino a 5cm di neve in parte lavorata dal vento. Comunque salita senza problemi. Discesa talmente bella da richiedere un bis a partire dall'uscita del bosco a 2100. Giornata splendida, temperatura ottimale, proprio nessuno in giro. 5 stelle meritatissime

[visualizza gita completa con 7 foto]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: sbarra ai chiapili di sopra
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tre stelle e mezzo abbondanti oggi alla costiera dell'uia per via della neve (a queste quote) oramai compattata da fine stagione.
Fattore che ha garantito una sciata divertente lungo tutto l'itinerario senza sfondare nonostante il mancato rigelo e l'umidità del manto.
Anche il bosco finale che scende diretto al ponte ancora discretamente innevato e sciabilissimo.
Sceso alle 10.45

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino alla sbarra
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
10 minuti di portage, fino all'ingresso del vallone del Carro, poi neve abbondante. Oggi il cielo era grigio, con qualche sparuto accenno di neve. Nuvole basse, andavano e venivano. Discesa: ottima la parte alta, con pochi cm di neve su fondo perfettamente portante e liscio. Ancora bene la parte alta del bosco, più morbida, ma ben sciabile a curve larghe. Collosa solo nella parte bassa del bosco.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperta sino alla sbarra
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 7 del mattino 10°C, neve pappa ma vento gelido .... misterium fidei .....!! salendo la neve si rapprende sino a diventare un crostone durissimo ed il vento aumenta rendendo non più gradevole la salita, tanto che in cinque ci siamo fermati 200 m. sotto la cima mentre quattro inarrestabili han proseguito sino in vetta; in discesa neve beton sin nel vallone del Carro, poi morbida ma ben sciabile arrivando alla macchina sci ai piedi.

Gran bella giornata ma vento teso e freddo, con otto Evergreen.


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Rispetto alla gita del 2012 oggi ho fatto il bis. Le condizioni erano simili: neve marmorea, rampant indispensabili, folate di vento molto forte. E' stato proprio il vento forte che mi ha portato a fermarmi 200 metri sotto la punta in quanto qualche folata poteva farmi perdere l'equilibriio. Oggi ero in compagnia di otti evergreen, quattro sono saliti, cinque (compreso il sottoscritto) si sono fermati poco sotto la punta

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Chiappili superiore
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Già azzeccatissima, stranamente non ancora battuta, neve che grazie all'esposizione nord è rimasta per lo più polverosa, solo qualche piccolo tratto con crosta, ma mai fastidiosa.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strada chiusa al tornante a quota 1679
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Partito poco dopo le 9 con -11. Sinceramente arrivato al ponticello all'imbocco del vallone del Carro non mi aspettavo di non trovare anima viva e alcun segno di tracce di passaggio... Battuta quindi traccia fino in cima in solitudine. Se ho divagato in qualche punto chiedo venia ma non ero mai salito alla Costiera. Fuori dal bosco il vento ha reso il fondo irregolare qua e là, ma l'ultima nevicata ha depositato almeno 30cm che hanno sistemato un po' tutto. Sceso dalla cima trovando farina fredda, veloce e leggera. Uno sballo. Conviene al limite evitare di passare vicino alle pietre per non toccare qualcosa di nascosto. Per il resto, pendio ben innevato. Bosco da antologia, inutile dirlo. Essendo una delle pochissime gite fattibili in pieno inverno in valle Orco, mi aspettavo di trovare qualcuno, invece nulla. Incredibile, vista la qualità della neve. Fondo ben assestato e coeso con lo strato superficiale, per cui buone condizioni di sicurezza.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Sottoscrivo quando segnalato da Citta che con il suo gruppo ci ha preceduto e che ringrazio per la traccia.
A Ceresole il limite della neve è alto. A Chiapili nevicava ma in paese era già mista a pioggia.
Partiti verso le 11:30 sperando di trovare qualche cm di fresca in più.
Da Chiapili di sotto siamo saliti all'inverso e non lungo la strada. Forse più lungo ma molto più bello.
Nel bosco della Costiera 20/25 cm di fresca umida sulla dura crosta creata dalla pioggia.
Gran sciata nel bosco ( fuori dal bosco non si vedeva nulla ed il vento stava già perlando le dorsali) evitando le zone più ripide e gli accumuli.
Rientro lungo la strada tra tantissimi camosci.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada chiusa ai Chiapili di sotto
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti in tarda mattinata sotto una leggera nevicata, appena sopra il limite della pioggia. La strada era coperta da pochi cm di neve fresca, ma sufficienti per tenere gli sci ai piedi. Sui ripidi pendii del bosco, fondo buono e 10-20 cm di neve fresca, umida ma ben sciabile. Ci siamo fermati alla fine del bosco, perché più su la visibilità e il fondo erano nulli.
La sciata sarebbe stata ottima, se solo la visibilità fosse stata migliore: la nevicata si era fatta fitta ed essendo la neve umida, si appiccicava agli occhiali, rendendo la visibilità molto limitata.
Nel pomeriggio nevicata intensa, ma pioggia fino a 1500 m.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada pulita fino alla sbarra
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata da lupi. Partiamo verso le 11.30 sotto una leggera nevicata. Cielo grigio, visibilità buona. Sopra il bosco il vento inizia a diventare forte, fino ad essere quasi una bufera di neve. Nonostante che si stesse chiaramente aprendo, all'attacco del pendio finale i no prevalgono sui sì, e giriamo gli sci. Discesa con buona visibilità grazie ad un sole sempre più penetrante, su farina un po' ventata sopra il bosco e molto bella nel bosco.
Un bravo alla new entry Davide, che ha rischiato di scendere a piedi per problemi tecnici, ma ha assorbito molto bene una prima sci alpinistica in condizioni "da amatori".


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da casa nel cuore della notte con un programma molto ambizioso, a causa del forte vento e delle condizioni meteorologiche non troppo favorevoli trovate a Ceresole, abbiamo ripiegato sulla Costiera dell’Uia. La scelta è stata comunque positiva perché ne è uscita fuori una piacevole gita e un’ottima discesa. Si parte della sbarra che chiude la strada e, sci ai piedi già alle 6,45, ci siamo inoltrati per un buon tratto nel vallone del Carro e abbiamo poi fatto un lungo traverso per ricongiungerci con l’itinerario di salita classico. Buon rigelo notturno e rampant utili soprattutto nei ripidi pendii finali che conducono alla vetta. Panorama molto bello e vento freddo che ci ha impedito di attendere ancora un po’ per scendere con condizioni ottimali del manto nevoso che alle 10 era ancora leggermente duro. Discesa comunque molto bella su pendenze sostenute. Si arriva sci ai piedi fino al ponte che si traversa per raggiungere la strada del colle del Nivolet. Con Luca.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok sino alla sbarra
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi alla macchina, strada sufficientemente innevata; fermati a 200 m. sotto cima per motivi ''tecnici''; prima parte della discesa su polvere pressata da vento, non proprio facile, poi si arriva sulla trasformata e tutto cambia, bella sciata sino ai ponti.

Carro in perfette condizioni, una mezza dozzina di persone sul percorso.

Bella giornata di sole e senza vento, con Paolo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
con i 15-20 cm. di fresca del giorno prima, ha fatto una riuscita di discesa strepitosa!!! purtroppo ha anche coperto le pietre nella parte superiore e qualcosa si è beccato... comunque panorami e ambiente e farina leggera ci han fatti divertire !!!
gita sociale CAI Mondovi gruppo numeroso e allegro! farina intonsa a volontà x tutti!!!
un grazie al gruppo organizzativo...
ciao a tutti!!!!


[visualizza gita completa con 12 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Anche noi volevamo fare il Carro ma abbiamo trovato loro 3 che ci hanno detto che la neve nel traverso superiore era poco raccomandabile e siamo ridiscesi per fare la Costiera. Siamo saliti sul canalino ripido a destra (rampant moooolto raccomandabili) su neve bella dura, anche la parte superiore ben rigelata nonostante l'ora, poi a una ventina di metri dalla punta fb senior si è fatto un mega stiramento muscolare (o qualcosa del genere) ed è riuscito a rialzarsi solo dopo l'intervento della fisioterapista. In discesa neve dura e grippante, leggermente mollata solo in fondo. 4 stelle abbondanti per i miei gusti.
Vorremmo ringraziare la fisioterapista che ha rappezzato abbastanza fb senior da riuscire a scendere con le sue gambe invece di chiamare un elicottero, comunque eravamo in una botte di ferro, gli altri due erano uno del soccorso e l'altra un'infermiera.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo il ttentativo al carro siam saliti qui.
Passando dal vallone del carro si dlle bene laa dorsale ripidaspazzata dal vento,molto utili i coltelli,neve ancora dura a scendere pure alle 11,quaalche giorno di sole e all ora giusta sarà un tappeto vellutato.
Scarsa la parte bassa vedi carro
Con puly88 e paola,in ferie in settimana


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti tardi (11.30) per cogliere il previsto miglioramento, non siamo rimasti delusi. Già molto chiaro a mezzogiorno, discesa fatta al sole. Nella notte dai 20 ai 40 cm di fresca, piuttosto gessosa. Poco legata con il fondo sottostante, ma non abbiamo sentito assestamenti. Siamo arrivati fino a ridosso dell'ultimo pendio, dove abbiamo deciso che non veleva la pena rischiare oltre. Discesa bruttina nella parte alta pianeggiante: troppa neve, troppo pesante. Divertente nel bosco, sul ripido, anche se molto faticosa.
Babi al bar!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Sbarra chiusa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita giusto per muoversi un po' e speranzosi nel miglioramento previsto.Partiti alla mezza con gli sci ,arrivati fino al roccione a piramide un po' sotto la punta e desistito per nebbia e nevicata in corso.Primi 300 mt su neve fresca marcissima e insciabile ,cemento puro,poi invece 10 ci di neve marcia su fondo oramai assestato,divertentissima fino al ponte.A parte qualche sprazzo di sole in salita,il miglioramento non si è visto.Arrivati alla macchina sotto la pioggia.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissimo ambiente, la gita prevede ampi pendii prima di bosco rado poi aperti con pendenze sostenute. Dopo il ponticello sul torrente prendere subito a sx e risalire fino al pianoro, attenzione a valletta incassata con evidente frattura del manto sovrastante e già svalangata più a sx ( quando si sbuca lì portarsi a dx evitando questo tratto) da lì la vetta è evidente ma ancora lontana. Vento forte già a chiapili. Salendo aumenta d'intensità gettandoci addosso la neve ghiacciata!ottimo rigelo notturno che però non ha mollato in giornata causa vento himalayano. Bella prova di resistenza in condizioni avverse! Con il fire fighter in ritardo recuperato salendo in 2 orette e la panachè finale!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Termiche
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
A vista credo che il bosco della Costiera sia l'unico tratto sciabile della Valle dellìOrco: persino sulla strada del Nivolet la copertura non è continua con tratti di asfalto scoperti !
Nel tratto boschivo della Costiera neve invece abbondante con difficoltà a battere traccia sul ripido, considerato che ancora di farina si tratta, ma inevitabilmente umida.
In discesa ancora belle curve sfruttando la massima pendenza, altrimenti irrimediabilmente frenati dalla neve,
All'uscita del bosco avvolti dalle nuvole e timida nevicata, per cui dietro front senza poter neppure vedere i pendii superiori.
Con mio figlio Simone.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Fitta nevicata, situazione in evoluzione
quota neve m :: 700
attrezzatura :: scialpinistica
Ieri al col Serena pensavo di aver ritrovato finalmente la neve bella. Chiedo venia, mi sbagliavo. Semplicemente non mi ricordavo più cos'era la bella neve. Oggi me lo sono ricordato! 30-40 cm di polvere leggerissima su fondo portante, in un contesto di bosco rado, con pendenze sui 20 - 30 - 35 gradi. Tutti per noi, tutto vergine e sotto una fitta nevicata. Orgasmico! In 18 anni di scialpinismo mi era successo solo un paio di volte di ripellare. Oggi fan tre.
Si va solo fino alla fine del bosco (400 m di dislivello), oltre la nevicata in corso ha nascosto troppe pietre.
Non "consigliata"....di più!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Rinunciare alla gita domenicale perché le condizioni sono pessime? MAI!
partiti dai Chiapili sotto una pioggerella mista neve, all'ingresso del vallone del Carro eravamo già fradici. Salendo però, la pioggia si è tramutata in neve e il vento patagonico (tiepido) ci ha asciugati. Nella notte, solo sul versante nord, ha buttato 20-30 cm di neve, con spessore molto irregolare. Il versante sud rimane spoglio. Ci siamo fermati alla fine del bosco. Neve pesante, ma, grazie alla pendenza sostenuta, sciata divertente.... anche più che sulle piste della Tza di ieri!
Comunque, in alta valle Orco, la neve non è abbondante, ma sufficiente per sciare.
Con Cl e Cris. Quest'ultima, a tre alberi dal traguardo, pur di non inforcare un larice ed essere squalificata, con un colpo di reni ha recuperato l'assetto, ma si è strappata un polpaccio. È comunque arrivata sul podio.... terza!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Neve polverosa negli ultimi 200m prima della sbarra. consigliati pneum.invernali
attrezzatura :: scialpinistica
Gita interrotta all'uscita dei boschi, causa condizioni neve (sventata) e rocce scoperte. Terreno quasi pulito per il vento dei giorni scorsi.
La neve in basso invece, polverosa con qualche raro accumulo, ci ha dato grandi soddisfazioni in salita, un poco più pesante del previsto in discesa, ma comunque ottima.
3 stellina per la gita, voto abbassato per via della condizione nella parte superiore.

In basso, gli amici del soccorso alpino e del CAI preparavano simulazioni valanghe e stratigrafie per la giornata di domani, "neve sicura". Vi invito a partecipare, sarà interessante.
----
Grazie a Fil e Elio, a mio padre e alla nostra nuova vettura SKI4LIFE


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino alla sbarra
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con vento patagonico e -8 alla macchina.Abbandonata la strada il vento molla un po' ma oramai i danni erano fatti.Ci siamo fermati fuori da bosco ,tanto da lì in avanti i 40 cm di neve fresca erano già stati portati via dal vento e si sciava su vetro gelato.La punta non ci ispirava per placche ventate.Discesa tra crosta da vento e rari tratti di farina rovinata dal fondo gelato che si faceva sentire troppo.Peccato,speravamo in una bella discesa su farina.Anche alcuni skialp incrociati,che erano andati verso il Seru', non davano recensioni entusiaste.Bisognera' aspettare altra neve, nella speranza che il vento...... "non faccia il suo giro".

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Crostone insciabile su tutto il percorso. Ci siamo fermati prima dell'ultimo pendio a piramide, per rischio slavine non trascurabile. Diciamo che la salita e la giornata freddina sono state piacevoli.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: si arriva alla barra
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi giornata per i ''signori delle croste''; di tutti i tipi, spessori e qualità;
il vento ha lavorato molto ed i risultati si vedono; quantità neve sufficiente ma non abbondante, molti buchi aperti tra i pietroni; ci siamo fermati 100 m. sotto la punta per lastroni e placche a vento;
discesa difficile sino a metà, migliora un po' dalle baite in giù se si scende verso la strada, meglio se si passa nel bosco; si parte ed arriva alla macchina sci ai piedi
Con Mario ed Agostino


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada OK
attrezzatura :: scialpinistica
Cielo terso con vento gelido. La neve sebbene un po ventata, in alto, era ancora polvere di alto livello, dalla parte media in poi leggera crosticina sempre ben sciabile.
Ci sono pero' vari accumuli da vento, con tendenza a piccoli distacchi a lastroni.
Ci siamo girati a quota 2500 in parte per il vento in parte perche' piu' in alto gli accumuli erano piu' importanti.
7. Con Norma, Ale e il Giovane


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Pulita fino alla sbarra ma divieto dal tornante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal tornante visto il divieto .attraversato il fiume saliti nel bosco dal sentiero estivo . Si tolgono un paio di volte gli sci però ambiente molto bello . Dai 2000 in su la neve aumenta . Cielo terso e neve da 5 stelle e lode. Saliti da metà insieme a chicco Daniela e don. Gli spazi x noi 6 erano più che sufficienti. Sotto togliam la lode x la boschina. Si scia fino alla sbarra poi si usa il dito x recuperar l auto
Con Fulvio alta pressione e cucut


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: divieto di transito a chiapili di sotto, ma passano tutti o quasi..
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
il meteo loffio ha contribuito a rovinare la neve. innevamento da discreto a buono, anche la pala finale sembra ben innevata. saliti subito dopo il ponte a sinistra per ripido bosco su buona traccia, poi per i ripiani superiori. A quota 2400 con nuvole spesse che hanno coperto tutto il cielo, un po' di vento ed un po di pioggia (sic!) decidiamo di ripiegare. neve come prevedibile non granchè. Un po' di crosta da vento morbida ma molto umido, comunque ancora sciabile con forza. Sembrava quelle nevicate di fine marzo.. temperatura troppo elevata. Scesi dal valloncello sotto la punta che porta ai ruderi e quindi per terreno ripido sul fondo del vallone, dove la comoda stradina porta a rientrare. Se si abbassano le temperature, con la forte umidificazione di oggi, la neve diventerà un bel crostone. Numerose valanghe di fondo sul versante nivolet cadute nei giorni precedenti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem
attrezzatura :: scialpinistica
Portata a termine il lavoro lasciato in sospeso sabato scorso.
Sci dai ponti e poi ottima traccia nel bosco e sino in cima;
discesi molto tardi, neve mediocre nella parte alta con crosta ormai cedevole, mentre da metà in giù primaverile da trattare con cautela, sfondosa e molto pesante.

Con Mario, Ago, Giselle e Gianna dotata di tutti i beni di sussistenza come al solito.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: pulita fino alla sbarra
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Complimenti a caterpillar per la traccia, anche se ci è nevicato sopra ed era un po' da ribattere.
Si parte ancora (ma non per molto) con gli sci dalla sbarra. Il bosco adesso è tutta crosta, difatti in discesa siamo stati verso il vallone del Carro, ma la parte alta è crosta portante coperta da due dita di farina, una goduria.
Nonostante la gran tritata del pendio sommitale ci siamo trovati un largo spicchio verginello stando a sinistra (scendendo) della traccia di salita, poi arrivati nel pezzo in piano abbiamo girato a sinistra passando dall'A. Cernera su crosta abbastanza portante (curvare delicatamente!) fino a prendere la via di salita al Carro dove era proprio crosta, ma vista la pendenza si fa bene. Tolti gli sci solo dai due ponti alla strada asfaltata.
Saluti all'Ivo che si è unito a noi in cima.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: stamattina ok con termiche
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
40 cm di farina lungo l' itinerario . Oggi leggera e polverosa , ma il calendario nn fa sconti..
Appena sotto la cima pietre nascoste... poi a drestra su bel pendio goduria, tratto di falsopiano con a tratti fondo sconnesso (il vento ha portato via qlc) ,bosco spettacolo con farina al ginocchio sciando.
Oggi in sci fino all'auto alla sbarra su strada.
Con Katerpillar Daniele ... che ha tracciato ad hoc gli ultimi 400 mt di dislivello.


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nevicata in corso da Noasca
attrezzatura :: scialpinistica
Sapevamo cosa ci aspettava ed abbiamo trovato cosa ci aspettavamo!
Portage sino ai ponti, poi crosta portante sino a 200 m. sotto la cima ove ci siamo fermati; una leggera nevicata ci ha accompagnati sin dalla partenza ed è andata intensificandosi salendo fin quando abbiamo deciso di fermarci perché la visibilità, che sino ad allora era stata più che buona, quasi di colpo è peggiorata. La discesa sarebbe stata ottima per la neve, 15 cm. di fresca farina su trasformata dura, ma la difficoltà nel seguire il percorso nella fitta nevicata ha reso il tutto meno gradevole; questa ci ha comunque permesso di rientrare, con cautela, sino alla sbarra sci ai piedi.
Denis ed Enrico i compagni di merenda oggi.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
dopo l'ennesimo turno notturno parto tutto solo per una gita tranquilla. Neve continua e con buon grip da dopo il ponte. Il ritmo è stato molto lento, avrebbe fatto la felicità della mia Randagia ma poi come si dice l'appetito vien mangiando. Senza l'uso dei coltelli arrivo in cima sci ai piedi (ero perplesso, la punta sembrava spelacchiata) alle 10.30 e vedo il bel vallone che termina sotto la Levanna. Spello, scendo il canaletto a sud ben mollato e ripello. Salgo fino a quota 3050 sotto la Levanna Occ. Sento un fischio di qualcuno a cui rispondo ma forse erano le allucinazioni da stanchezza, ormai cronica. Scendo su neve strana (un po' di tutto, difficile da descrivere: tipo primaverile, finemente frastagliata) cmq morbida e ben sciabile. Arrivo al canale. Lo risalgo a piedi. Pausa in punta alla costiera e poi giù ma tenendo poi gli ottimi pendii che planano nel vallone del Carro. Incontrato una coppia in salita mentre scendevo. Per il resto solo con tanti camosci, marmotta e pernice. cifra tonda 15 km e 1400 disl. Meteo/temperatura perfetti.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: barra chiapilli superiore
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Per me questa è sempre una gita molto bella,piccola ma sincera,in un ambiente spettacolare e vario.Oggi giornata limpida grazie anche al vento che in quota doveva soffiare forte e che alla costiera è sopraggiunto intorno alle 12.00.
Neve dura che non ha mai mollato,rampant utilissimi nel pendione finale.Partito alle 8.30 arrivo alle 10.50 ove scorgo in cima due anime in pena vagar per monti,sono Mario e Candido che saluto.Sul Carro si dirigevano circa 7-8 persone.Giovedì mattina se le previsioni restano tali e io pure ,vado su al Carro.Ciao.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada aperta fino alla sbarra
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi volevamo sondare il terreno.Ci siamo fermati 100mt sopra il bosco in quanto i 50 cm dell'ultima nevicata da li in avanti appoggiavano direttamente sulle pietre.Nel bosco bella farina, anche se non veloce, su fondo duro.Temperatura spaventosa vista la stagione....1 grado all'una alla sbarra all'ombra.Meglio aspettare questa fantomatica tempesta di Natale anche se ho paura che sotto i 1500/1600 ,che che ne dicano alcuni siti, sia solo pioggia.Aspetteremo, come al solito oramai , l'unica settimana d'inverno a fine febbraio.Buon Natale a tutti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti molto tardi con gli sci(11) ma con una giornata fantastica.Alla sbarra 60-70 cm di fresca.La parte sulla strada adrenalinica per valanghe dal versante sud , poi dal ponte del vallone del carro su diretti per il bosco senza mai abbandonare le piante.Ci siamo fermati al canalone orizzontale dopo la parte ripida del bosco per non rischiare oltre(più di un mt di fresca).La neve era già pesante ma ci ha permesso un po' di curve sulla max pendenza.Tutte le cime (carro,costiera anguille ) sono lisce come il sedere di un bambino,ma conviene aspettare un po' di giorni che si assesti tutto,sperando che non venga tutto rovinato dalle valanghe.Fossimo partiti all'alba probabilmente sarebbe stata una bella sgambettata,ma comunque sapendo che in bassa valle stava già piovendo siamo rimasti contenti ugualmente.solo un'altro sci alpinista in tutta la valle(chissà come mai....??)

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Salita, in un mercoledì di gran bel tempo, alla quota 2720 m. sulla Costiera e poi discesa dal colletto posto poco più a S, a 2710 m circa, sul versante opposto per il canale come si vede dalla foto e dal video, e risalita nel vallone di Nel fin sotto alla parete N. della Levanna Occ. e dell' Uja. Interminabile sfilza di cime a cerchio tutt' intorno. Con Toni.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Le aspettative erano molto basse, e forse anche per questo (e per la bella giornata di sole), non è sembrata poi così male. Rimane il fatto che era crosta dall'inizio alla fine. Ma facendo curvoni larghi..... Certo se avessimo avuto un paio di sci con i T-broker.... (pare che il nome corretto sia tip rocker, ma in piemontese si traduce T-broker).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Alla sbarra di Chiapili di sopra
attrezzatura :: scialpinistica
Nella parte bassa neve trasportata dal vento ma del tutto piacevole. In alto il vento ha lasciato il segno.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Meglio del previsto! Nella parte bassa (bosco), sul fondo duro è presente uno strato di 10-15 cm di neve morbida, non proprio farina, ma qualcosa che ci assomiglia molto (non chiedetemi da dove viene....). Nella parte alta, placche gelate coperte però da un centimetro di "brina" che rende ottimo il grip sulle lamine e limita molto le fastidiose vibrazioni che vengono trasmesse alle (ahimè non più giovanissime) ossa dello sciatore. La collinetta finale è priva di neve e quindi non crea problemi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Auto alla sbarra
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi tutti al vallone d'entrelor o lungo la strada verso il Serrù, così solo soletto lungo questo classico itinerario. Condizioni secondo previsioni, alla partenza 10°, neve umida nel bosco e fuori tutto portante, vento teso tanto che, se lasciato libero, il bastoncino rimaneva orizzontale. Causa vento e ultimo tratto spelacchiato fermato a quota 2500, comunque ora nel bosco è tutta ritracciata...
Nel complesso bel giretto ....into the wild....and good training


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Come al solito brunocamol è stato molto preciso nel descrivere la gita. Non ho inserito 4 stelle come brunocamol ma 3 stelle a causa del meteo sfavorevole che ha reso la gita impegnativa: folate di vento fortissimo a volte tendevano a farci cadere tanto che nella parte alta mi sono fermato 150 metri prima della punta in quanto il pendio era verticale (rampant indispensabili) e il timore di qualche potente folata che potesse farmi precipitare mi ha fatto desistere. Oltre al vento anche la giornata era molto fredda, basta vedere le cascatelle nella foto all'arrivo dietro agli evergreen come erano attorniate dal ghiaccio.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
L'idea era quella di fare Cima del Carro ma giunti a Ceresole già i nuvoloni incombevano su tutto il fondo valle con vento gelido e nevischio.
Optiamo per la più corta costiera dell'Uja sfruttando l'apertura di stamane della sbarra per il Nivolet alle 8.
Saliti per il vallone del Carro con portage di una ventina di minuti poi neve continua.
passando nel canale del torrente quasi fino in fondo in comune con l'intinerario del Carro poi svoltato a sinistra per l'alpe Cernera e con un ampio giro oltrepassando l'alpe del Gias m. 2246 saliti poi per il ripido pendio fino a quota 2735 circa (utili rampant o ramponi).
Oggi nonostante il freddo ,le raffiche di vento ,la neve duretta che non ha mollato per niente ci ha riservato una discesa fantastica su pendii sostenuti e per niente banali.

Gruppo Evergreen con Franso e Tino di Mezzenile,Alby,Renato(otaner),Piero, il mitico(Sire)Vittorio e Ugo aggregato.

Oltre a noi solo altri 2 ski-alper.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Gita effettuata sotto una fitta nevicata. Dai 20 ai 40 cm di neve fresca sul percorso, tutta polverosa. Ci siamo fermati prima del pendio finale per mancanza di visisbilità e marcato rischio di distacchi. Discesa nel bosco molto divertente e adrenalinica: nei pendii bassi, più ripidi, a ogni discesa staccavamo una slavinetta, facile da evitare perchè partivano lente e perchè si poteva facilmente rifugiarsi in mezzo alle piante, ma poi prendevano velocità e aumentavano di dimensioni..... Comunque tutto bene.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ottimo fino a Chiapili di Sopra
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Messo gli ski al ponticello nel Vallone del Carro.Salita dal bosco su traccia gelata.Discesa parte superiore crosta moltoooo dura,parte mediana incominciava a crostare,nel bosco farina bellissima da valutare visto i pendii.L'ARMONIA E' in VOI.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
si calzano gli sci al primo ponte nel vallone del carro. saliti su per il bosco dopo le baite. rispetto all'itinerario del vallone del carro qui la neve è stata più lavorata da vento e sole almeno sulla dorsale di salita, prestare attenzione a qualche placca da vento in parte mascherata dall'ultima nevicata. parte finale piuttosto spelacchiata, ultimi 100-150 m meglio farli a piedi. discesa sul vallone del carro, tolti i primi 200 m di neve discreta ma su fondo fin troppo gelato, il resto della discesa è stata molto godibile, con tratti di splendida farina. nei pendii più soleggiati decisamente appesantita ma sempre ben sciabile. pappetta un po' lenta sulla stradina. siamo scesi sulla dx orografica dell'orco fin sotto i chiapili di sopra, da cui con breve risalita a piedi alla sbarra. decine e decine di persone alla cima del carro.
4a uscita corso SA1 Valle Orco.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ottimo fino a Chiapili di Sopra
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Per me troppi accumuli da vento arrivata, fino al limitare dell'uscita dal bosco.Ribattuto traccia,In discesa crosta portante con un po' di farina portata dal vento,malgrado tutto bella sciata su crosta portante.L'Armonia Vi accompagni.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Sei gradi alla partenza che scendeva nella norma dopo 300/400 mt. di dislivello. Aria per tutta la salita ma mai particolarmente fastidiosa... Abbiamo seguito l'ottima traccia fin oltre il bosco di due scialp. che poi si sono dedicati all'analisi del manto nevoso. Successivamente c'era poco da tracciare poichè la neve "fresca" è stata accuratamente ripulita dal vento. Sui pendii dell'ultima parte i coltelli non sono affatto eccessivi. Ottima sosta in cima al sole (e al riparo della cresta). Discesa della parte alta su crosta molto molto "portante".... Quindi qualche buona curva su neve lisciata e compattata dal vento più in basso. Accettabile il bosco.
Con Ernesto. -22-

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
sostanzialmente confermo le condizioni dell'8. Gli sci si mettono praticamente al primo ponte (prima non conviene, il tratto innevato sulla strada non è molto lungo). Siamo saliti subito per il bosco, stando molto all'occhio (diversi accumuli da vento), uscendo nei ripiani e valloncelli superiori. Neve molto lavorata dal vento, che, oltre a creare sastrugi e croste più o meno portanti, nella parte alta ha ripulito completamente dall'ultima nevicata, ed il manto sottostante è quello della nevicata di novembre, duro come il marmo e molto ondulato. In cima solo noi. Innevamento un po' scarso per gli ultimi 300 m, ma sufficiente. Coltelli indispensabili per quest'ultima parte. In discesa, scegliendo "la linea giusta", prediligendo le zone con neve vecchia, seppur spesso ondulata, si riesce a scendere decentemente. Scesi sul vallone del Carro puntando alle baite raggiunte dalla stradina di fondo valle, seguita poi per il rientro (ghiacciata e ben battuta). Tutto sommato accettabile come prima uscita, viste le condizioni generali in giro. 80 % della gita all'ombra, viste due persone verso la cima del Carro.
un saluto ai soci.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: alcuni tratti ghiacciati da Ceresola a Chiapili di Sopra
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo riusciti a partire dalle sbarra che chiude la strada poco sopra la frazione di Chiapili di Sopra con gli sci ai piedi, ma le raffiche di vento freddo che ci hanno accompagnato per tutta la giornata hanno spazzato l'asfalto non consentendoci di fare altrettanto al ritorno. A causa della scarsità di neve ci siamo inoltrati in profondità nel vallone del Carro senza seguire l'itinerario classico che porta alla Costiera dell'Uja. Abbiamo quindi raggiunto uno dei rilievi che sorgono sotto il costone roccioso che si dipana dalla Punta dell'Uja, togliendo le pelli a quota 2.500. Una serie di belle curve in neve farinosa accumulata dal vento nel vallone ci ha consentito di scaldarci un po' in una giornata piuttosto gelida. Gli ultimi 200 metri prima del ponte invece si sono svolti sulla traccia di salita, con neve ben battuta dai ripetuti passaggi ma ghiacciata. In compagnia di altri 12 G.A.S.A.T.I. del CAI Chivasso.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Tutto sommato neanche male! Forse la mia valutazione sulla "sciabilità è un pò severa.
La parte alta è stata quasi completamente ripulita dalla neve fresca e da quella polverosa precedente. Saliti sci in spalla gli ultimi 300 mt. di dislivello. Oggi da soli in cima dove si stava benissimo esposti al sole ed al riparo dal vento.
In discesa neve dura prevalente in alto, quindi anche tratti gradevoli su neve trasportata e "pressata" dal vento.
Con due ragazzini, promettenti scialpinisti! -15-

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
la poca neve caduta ci ha permesso di partire dalla sbarra; saliti i pendii tra la Costiera e la Punta dell'Uja. Scesi prima che il vento forte di oggi rovinasse tutto! in alto bella neve fresca che incominciava a "crostare"....nella parte bassa sulla stradina neve già dura e ghiacciata. Al ritorno la strada fino alla sbarra era già pulita dal vento e dal sole.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti seguendo nella prima parte lo sterrato che si inoltra nel vallone del Carro. Scesi invece lungo la "cresta" e quindi nel bosco ripido sottostante.
Farina sciabilissima nella parte alta, quindi progressivamente leggera crosticina, crosta non portante e infine crosta portante.....
Tutto sommato una bella gita...
Forse è preferibile scendere a sinistra della cresta (scendendo) in direzione della strada sterrata come ha fatto l'amico Mario Sacchero.

Un saluto allo stesso Mario e soci, a Sergio e Ernesto, ottimi compagni di gita!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Finche c'è polvere c'è speranza....
Gita mattutina che,purtroppo,è servita a constatare una polvere leggermente più pesante nella parte superiore della gita rispetto a domenica e pure con qualche tratto crostoso in più!
Comunque, sempre bella sciata.
Questa volta siamo scesi sull'immacolata parte sinistra del pendio ( faccia a valle) per poi raggiungere la stradina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Sci a spalle per 15 minuti, poi neve continua fino in punta, seguendo la strada sterrata ben innevata su neve dura e poi i pendii. In discesa ottima neve farinosa per 300 mt di dislivello, poi un tratto di crosta portante sciando "leggeri", per arrivare alla stradina su neve dura un pò rovinata dai buchi dei camminatori. Valutazione discesa 63/100.
Con Filo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
La strada è chiusa alla sbarra di Chiapili di sopra.
Gli sci si mettono dopo circa 20 minuti di cammino in corrispondenza del primo ponte nel Vallone del Carro.
La neve inizia anche prima ma la strada è stata pulita.
Bella polvere nella parte alta e crosta non terribile in quella inferiore.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Starda chiusa a 1800mt circa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Crosta non portante nella parte bassa,farina gli ultimi 300/350 mt.Sull'ultimo pendio sulla sx salendo visto distacchi a pera.Per il resto abbastanza sicura.Prima gita dell'anno dopo 2 anni di inattività...Fantastico

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Rimaniamo indecisi fino all'ultimo se puntare al Carro o andare più tranquillamente alla Costiera, viste le condizioni decidiamo per quest'ultima . Non c'è rigelo ,le nuvole avanzano,la parte alta crosta portante sotto neve da"ortopedia" .Comunque condizioni di innevamento ancora molto buone,portage per 20 minuti
...Gisele oggi è stata un pò sotto le sue solite elevate possibilità anche grazie all'attrezzatura non performante...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima relazione della gita che condivido di Mario (fyplom) che oggi era con gli Evergreen.A proposito di coltelli,qualcuno mi sembra sia salito senza,io invece a metà dell'ultimo pendio mi sono preso gli sci a spalle e così fino in punta.In discesa assieme a Daniela non siamo scesi nel vallone del Carro ma sul percorso di salita nel bosco trovando una bellissima neve primaverile.Gradito incontro alle macchine con amici di lontane gite sci alpinistiche (Azzolina-Deiro-Gian Steffano-Chicchi Cerrano)Naturalmente un ringraziamento a Romeo che sovente e volentieri ci prepara la merenda dopo gita.Un augurio di Buona Pasqua agli Evergreen oggi presenti,a quelli che non c'erano,ai miei "vecchi"amici che era un pò che non ci vedevamo e a tutti i Gulliveriani.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si lascia l'auto alla sbarra quota 1800
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si arriva con l'auto fino a quota 1800 circa dove vi è la sbarra. Circa 20 min di portage e sulla sterrata per il carro si attraversano due ponti e subito dopo si mettono gli sci. Quasi da subito non bisogna seguire le tracce che vanno a cima del carro ba salire a sinistra nel bosco abbastanza ripido. Una volta usciti dal bosco spiana un po ma poi di nuovo ripido dove i coltelli sono quasi indispensabili. Una pausa in punta prolungata per aspettare il ricompattamento del gruppo quindi alle 11.30 circa discesa bella anche se la neve in alto non aveva mollato il giusto. A metà discesa anzichè scendere nel bosco abbiamo girato verso il vallone del Carro e quì dla neve era decisamente migliore e divertente fino in fondo e solo vicino al torrente qualche tratto di neve cedevole. Oggi il sole spesso coperto da nuvole non ha scaldato tanto. Gita bella non lunga e non banale. Gente che scendeva dalla cima del Carro era entusiasta! ( allego traccia GPS)
Un saluto a Piero, a tutto il gruppo EVER GREEN con cui ho condiviso questa gita, un Plauso speciale a Romeo che da ottimo cuoco ha allestito una cucina da campo per offrirci delle ottime penne al sugo, quindi vini spumanti dolci per farci gli auguri di Pasqua.


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ottimo fino Chiapili di Sopra
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo,dimenticato rampants in macchina,salita con i ramponi tirando diritto nel fondo del vallone del Carro,prima di toccare il torrente girato a sx salendo i pendii superiori .Discesa effettuata alle h.10.30 su crosta portante,la parte superiore appena ammorbidita,i pendii che immettevano nel vallone del Carro assez duri, le lamine mordevano pochino.L'Armonia Vi Accompagni.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
con gli amici corrado-elio e mauro.gita in condizioni perfette da cima a fondo,si mettono gli ski dopo il secondo ponte.-1 alla pertenza poco dopo le 8 discesa alle 10,45 su neve da favola.un saluto agli ski alp trovati in cima.volevo svelare il trucco della quota del colle crubià.quello chiamato dagli ski alp colle crubià in effetti è solo il colletto posto tra le quote 2726 e 2737 della costiera dell'uja,il vero colle divide la costiera dalla cresta settentrionale della punta dell'uja ed è posto tra la quota 2850 della p dell'uja e la quota 2801 della costiera quindi qualche metro piu' basso dei 2850m. fonte cai tci alpi graie meridionali

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: sbarra a Chiapili di Sopra
attrezzatura :: scialpinistica
Neve dopo il ponte, molto dura per tutta la salita. Dalla cima traversato a destra fino a trovare un comodo colletto per scendere (50 metri) su quello che era il ghiacciaio di Nel e risaliti lo splendido vallone sino a quota 3070 circa sotto la barriera rocciosa che va dall'Uia alla Levanna Occidentale. Neve un pò troppo dura per tutta la discesa anche se l' abbiamo iniziata alle 12,30, i pochi pendii a sud in compenso erano di neve marcia anche se mai sfondosa. Forse il colletto era il Colle della Crubià ma come fa a essere 2850 se la punta è 2726 ?
Solo noi 5 e diversi camosci.


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: chiapilli di sopra ..500mt dal bivio vallone del carro
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
buon rigelo notturno, rampant solo negli ultimi 400mt di dislivello ..in discesa ancra duretta in alto e rocce affioranti, poi firn da spettacolo e quasi cemento in fondo al vallone
gran bella gita e nonostante il caldo credo si mantenga ancora qualche giono in ottime condizioni vista l'esposizione


[visualizza gita completa con 2 foto]
dopo la relazione di monviso71 aggiungo solo altre foto

[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita fino alla sbarra (Chiapili di sopra)
attrezzatura :: scialpinistica
CONDIZIONI ATTUALI:
Gli sci si calzano subito, il tratto di strada è battuto dai numerosi passaggi.
il tratto di bosco presenta tra i 40 e i 50 cm di farina con pochissimo fondo.
Salendo è necessario prestare attenzione in quanto affiorano molti rami.
Dal falsopiano le condizioni peggiorano crosta poco portante e neve ghiacciata in altri punti.
Sul pendio ripido si sale tra le pietre ancora affioranti.
Possono essere utili i rampanti.
Il canalone w non è in condizioni ottimali.
Gita in condizioni mediocri

La gita meritava solo 2 stelle ma il panorama grandioso la giornata strepitosa e la divertente discesa nel bosco hanno aiutato molto.



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
Prima uscita della stagione sotto una leggera nevicata. Vento in quota e parte alta dell'itinerario lavorata dal vento e negli ultimi 200 metri di dislivello pietre affioranti.Parte del gruppo è disceso nel canalone a W, altri dall'itinerario di salita.Dal bosco in giù ottima visibilità e neve da sballo.
Ambiente incontaminato e camosci ovunque.Nessuno in zona.

Fede, Tuia, Lorenz, Citru, Maleo, Fabry B e Fabry con tavola.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1100
In Auto fino alla sbarra e da lì sci ai piedi, arrivati solo alla fine del bosco perchè,con Zecca e Cl,unici salitori della giornata,aperto traccia in 80cm di polvere.
discesa perfetta sfruttando le massime pendenze!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Sbarra di Chiapili aperta a partire da oggi.
quota neve m :: 1800
In realtà volevamo andare al Carro, ma il vento forte che abbiamo trovato già a Chiapili e le nuvole da bufera sulle creste ci hanno fatto ripiegare sulla Costiera dell'Uja. Il vento, da nord - ovest, non ci ha mai mollato per tutta la salita. Scesi alle 9.30 trovando farina compressa dal vento in alto (molto divertente) e marmo di carrara dal piano a quota 2200 in giù, anche nel bosco..... Attualmente la strada è libera fino alle baite prima del bivio per il Carro, nei prossimi giorni dovrebbero renderla percorribile fino al lago Serrù. La neve inizia subito dopo il ponte sull'Orco.
In ottima compagnia di Dino


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta e pulita fino ai Chiapili di Sopra
quota neve m :: 1700
Giornata di discreto bel tempo, abbiamo goduto di un bel sole durante tutta la discesa. Neve: discreta nella parte alta, crosta da rigelo "quasi" portante, un po' insidiosa; bella nel piano sotto il pendio finale, crosta portante con due dita di farina sopra; per sfruttare qusta parte bella, proseguiamo verso il vallone del carro (salendo, nel bosco, era pessima), ma nella parte bassa diventa umida e sfondosa. Vallone del carro a spinta. Numerosissime slavine sulla via per il carro (nessuna grossa).

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: la strada e' aperta fino al km.6.800 da Chiapili superiore
quota neve m :: 1700
Alla faccia delle previsioni,ha piovuto tra lunedi' e martedi' mattina, cosi' che la neve stamani era marmo. portage per 20 minuti su strada. fatta in solitaria dal vallone del Carro,arrivata a 150.metri dalla cima, perche' alle h.10.30 stava gia' cambiando ,utili i coltelli sui Traversi,discesa bellissima su crosta portante che incideva poco, fatta alle h.10.30 ,neve molto strana perche'quando si scalda cede di botto.visto cornice incombente sulle Levanne sull'itinerario che va al Carro,visti 4 Umani che sono saliti dal bosco.e molti ungulati.
su facebook :Devila perez


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada libera fino a Chiapili di Sopra
quota neve m :: 1800
Saliti per l'itinerario del Colle del Carro; deviato ad est sui pendii sommitali a monte (sud) della punta della Costiera dell'Uja per esecuzione rilievi nivologici (180 cm di neve al suolo). Ottima discesa su firn da sballo; parte bassa un pò molle (ma l'ora era un pò troppo tarda...arrivati a Chiapili alle 13...). Bellissima giornata di sole e cielo azzurro!
Con i colleghi di ufficio Luca ed Erika; buon lavoro ed ottima sciata!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
Portage per 1 km, visto il divieto non si sa mai?.Salita nelbosco ripido a fianco del Vallone del Carro su crosta che incominciava a cedere.oltre i 2000 crosta portante con farina caduta nella notte LIBIDINE IN DISCESA.confidavo nella schiarita che c'e' stata con sole fino alle ore 10.30 quando ho iniziato la discesa . Alle ore 10.30 ha incominciato a coprirsi.Discesa su crosta portante con farina fino all'inizio del bosco dopo crosta cedevole alla salvi chi puo'. La punta presenta pietre nascoste.
Ringrazio chi ha battuto pista che ho incrociato al colle da molto lontano e che iniziava a scendere, visto 3 Umani ed 1 che andava alla Violetta e che la settimana prima aveva fatto il Carro.

su facebook :Devila perez


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Partiti dallo skilift di chiapili abbiamo percorso il vallone del jervis per raggiungere la Costiera dell'Uja da est.
Scesi nel vallone del Carro

Anello molto bello che risale uno splendido vallone.

In salita abbiamo trovato neve pesante nella prima parte e, nella parte alta, molti accumuli da vento.
Visto 2 grosse valanghe cadere dalla Galisia ed un recente lastrone lungo l'ultima parte di salita.
I versanti esposti a ovest ed esposizioni simili sono molto pelati,tutti i versanti est e simili presentano pericolosi accumuli.
Il bosco sopra il vallone del carro presenta neve polverosa/umida.
Dalle 14 ha iniziato a nevicare

Molti camosci ed un gipeto.

Presto foto ed info su -alte.it



[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: Auto alla solita sbarra poco sopra Chiapili di sopra
quota neve m :: 1200
Pendio finale sotto la punta completamente spazzato dal vento, possibile salire un pendio canale a sinistra di quella che è la traccia normale di salita. Tratto intermedio con neve molto variabile. Sciata tranquilla e libera solo nel tratto basso prima del ritorno alla strada per il carro. Freddo notevole tra -10 e - 3.
Fatica notevole nel tratto basso tra larici e arbusti, tracciato in un metro di neve tra quella caduta e quella riportata. Considerando le condizioni generali conviene aspettare.Ciao Michele


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Con Marino abbiamo deciso di fare per l'ultima volta la Costiera dell'Uia per la attuale particolarità di salire tra i larici che stanno germogliando e, non da ultimo, fare una bella sciata ( avevamo constatato le buone condizioni della neve due giorni prima andando al Carro). Infatti così è stato: la neve trasformata è consistente e piuttosto dura, quindi la sciata piacevolissima.Magnifico l'ambiente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
Lasciata la macchina al tornante q.1679: 10 min a piedi. Bella salita, facile anche nel pezzo finale.
Discesa iniziata verso le 10:30, crostosa per i primi 100-200 m, poi "paciarina" sciabilissima. Nuvoloso con qualche schiarita; sci alpinisti sparsi per tutto il vallone.
Al termine avevamo la soletta degli sci neri e appiccicosi.
Grazie Mario per avermi fatto fare la mia prima gita in questa valle meravigliosa!


[visualizza gita completa]
Troppa neve nel vallone del Carro, probabilmente ci siamo presi qualche rischio di troppo. Consiglio di aspettare ancora un po' a farla.

[visualizza gita completa]
In realtà siamo saliti da chiapili di sotto e non siamo arrivati fino alla costiera. priam gita dell'anno per togliere un po' di ruggine

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Nessun problema fino a CHiapili di Sopra
40 cm di farina su pendii trasformati, bellissima discesa, gita consigliatissima, suggerisco in zona di non andare su pendenze più elevate.
La stagione del Gruppo Sci Alpinistico del CaiUget di Torino sta per iniziare!!!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 900
parte alta con neve ventata, poco bella: 2 stelle
parte bassa da 5 stelle

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1800
Veramente, anzichè andare alla Costiera dell'Uia, siamo andati ad un colle che se non sbaglio è il Colle della Crubià m.2851. Se qualcuno, vedendo le foto, può confermarmelo mi farà piacere. Partiti per la Costiera, arrivati a q. 1400 ca. abbiamo preferito deviare verso dx dove non c'erano tracce e si intravedeva uno splendido pendio, in pieno nord, con neve farinosa. Posati gli sci a m. 2750 ca. siamo saliti a piedi fino a 6/7 mt. dal colle dove ci siamo fermati. Discesa da urlo sino alla stradina.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1800
NEVE DA URLO!!!!!CONSIGLIO DI SCENDERE DAI PENDII SOTTO IL GRAN CARRO,OVEST,POLVERA DA CIMA A FONDO.
COME PRIMA GITA NON SI POTEVA SPERARE DI MEGLIO.
UN SPECIALE GRAZIE A COSTANTINA PER L' INTUIZIONE !!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: divieto di transito al tornante ma strada pulita fino alla sbarra
quota neve m :: 1700
ottimo esordio stagionale. Innevamento ottimo e abbondante. Partiti tardi (10.20 dalla sbarra dopo 30 minuti a piedi su asfalto) ma si sale piuttosto rapidamente grazie ad un'ottima traccia. In cima molta gente, noi abbiamo scelto di scendere nel vallone del Carro, che prende meno sole e dove è passata molta meno gente. Ottima scelta dato che fino a quota 2100 circa si trova farina spettacolare e ampi spazi ancora vergini)...occhio solo nei punti più ripidi perchè lo strato di neve recente (15-20 cm) poggia su un fondo duro e in alcuni tratti qualcosa si stacca. Una volta raggiunta la stradina, con un po' di attenzione si taglia ancora qualche tornante, poi si segue il fondovalle.
Giornata spaziale e non molto fredda...metto solo 4 stelle per via del tratto di stradina...e della passeggiata su asfalto...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: sino a 1800 aperta nonostante un accenno di divieto a quota 1670
quota neve m :: 1800
risaliti sulla innevata carrozzabile del nivolet sino al vallone del carro e poi imboccatolo si prosegue per qualche minuto sulla stradina per poi svoltare asx su pendii ripidi e un pò malagevoli, sio a sbucare su ampi pendii superiori. siamo scesi a dx dalla punta su un pendio canale un pò al limite della sicurezza ma con neve polverosa al ginocchio, nella zona intermedia di dossi il sole aveva reso la neve leggermente più pesante ma godibilissima, tenendoci a sx rispetto alla traccia di salita abbiamo sceso gli ultimi 150 mt caratterizzati da grossi pietroni e buchi ricoperti di neve con pendii ripidi, ma sciabili con una certa attenzione.
La compagnia migliore che si possa avere in gita: due splendide scialpiniste e due veri alpinisti a cui affidarsi.


[visualizza gita completa]
Aggiungo un'ennesima relazione solo per dire che nel vallone del Carro si trova probabilmente l'itinerario e la neve migliore. In particolare il canale che scende a ovest dal colletto pochi metri dietro la punta (30/35° su 250/300 metri) ieri era una perfetta macchina da farina e i bei pendii successivi conservano una buona quantità di linee ancora vergini. Giunti sotto non abbiamo potuto fare a meno di risalirlo per godercelo ancora una volta... La stradina di rientro dal vallone del Carro consente una piacevole sciata sino al ponte.

Visto traccia di discesa (e di salita) sulla sinistra nel vallone del Jervis. Dove saranno passati, poi, nella parte bassa ?
Divieto di transito al tornante dopo il rifugio Chivassesi. Per chi come noi lo rispettasse, senza fare l'italiano come molti altri, segnalo che la traccia che risale sulla destra orografica partendo dal ponticello prima del tornante, è percorribile in salita ma con poco soddisfazione in quanto la neve è al limite. In discesa meglio andare sino a Chapili e poi scendere a piedi.


[visualizza gita completa con 2 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 27/11/11 - rcodecasa
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1779
    quota vetta/quota massima (m): 2726
    dislivello totale (m): 1000

    Ultime gite di sci alpinismo

    18/02/19 - Rossa di Sea (Punta) da Balme - luca94
    Dopo l'abbondante farina di venerdi scorso girando tra Fournier, colle Begino e qualche traversata oggi ho deciso di stare vicino a casa cambiando completamente esposizione. Si parte sci ai piedi da [...]
    18/02/19 - Gran Testa da Etroubles, anello canale O e canale N - Rebatta bousa
    Canale con 600 metri di dislivello, ultimi 300 metri con pendenza media di circa 35° che si mantiene abbastanza costante a parte un breve tratto più ripido. Appena abbandonata la traccia per il Fla [...]
    18/02/19 - Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto - tettorubia96
    Partiti presto su neve dura e compatta sino a quando il sole ha fatto capolino e allora vai con il forno acceso. A parte un breve tratto appena sopra il ponticello innevamento ancora continuo. Nei var [...]
    17/02/19 - Poncione di Cassina Baggio da all'Acqua - barrosismo
    Bella neve dalla cima al Gerenpass. Da qui in giù neve morbida primaverile con tratti ottimi e altri più sfondosi. Tanta gente in giro, anche verso il Maniò. Ampi pendii sotto al Gerenpass in cui s [...]
    17/02/19 - Glatten da Saliboden - sillylamb2
    Gita molto affollata. Salita su ottima traccia autostradale. Discesa nel canale su neve polverosa nella parte alta, ventata nella parte centrale, in via di trasformazione in quella bassa; cmq sciabilità sempre più che discreta.
    17/02/19 - Trois Frères Mineurs (Col des) Traversata da Claviere a Bardonecchia - Miesh
    Traversata "primaverile" viste le temperature di ieri. Saliti fin al Colle, nulla da segnalare; la prima discesa intervallava tratti ventata con neve molto dura a pezzi di polvere intonsa molto bella [...]
    17/02/19 - Croce (Monte) o Brun da Saint Jacques - cinin-asti
    Partendo da S.Jacques conviene seguire la strada che va verso il vallone delle Cime Bianche e poi si si svolta a sn. verso il Rif. Tournalin. Dall' Alpe di Nana in su la copertura di neve é totale e [...]