Chaberton (Monte) da Montgenèvre

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti molto presto (6.15), fino al colle nessun problema, poi vento forte e temperature invernali, raggiunto il colletto prima dello strappo finale e ridiscesi su neve ghiacciata.
Dopo il colle qualche lastrone da vento comincia a formarsi.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti presto con venticello fresco noi abbiamo messo i coltelli prima del colle. Discesa iniziata poco prima delle 10 su neve dura ma con buona presa fino al colle, stupenda primaverile fino al pianoro della seggiovia e poi strada scorrevole. Incontrate molte persone che salivano tra cui due ragazzi che avevano già disceso la Trois Scies e visto da lontano il gruppetto che faceva il giro dei Rochers Charnier. Piacevole ritorno allo Chaberton dopo 33 anni in compagnia di Sandro, Mauro e Bruno.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Splendido Chaberton, perfetto grazie alla brezza europea da nord-ovest.
Discesa sui canali vicini alla normale con Claudio, Carlo (dopo aver fatto un pezzo di discesa su quello nord-est, per questo metto 5 stelle!!!!) e Spartaco & figli.
Almeno sino in vetta tutti insieme (Clara, Estella, Sergio, Francesca, Eugenio, Elena e Traki), gruppo poi diviso per "esigenze" di ripido.
Resterà bella ancora bel un bel po' di tempo.
Grazie a tutti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 6.40 dal villaggio, rigelo appena sufficiente nei primi metri poi sempre meglio, usati i rampant solo negli ultimi 300 metri ma comunque non indispensabili nelle condizioni di oggi. Discesa iniziata alle 9.40 fino al colle 1-2 cm di crosticina su neve dura per una sciata più che discreta, dal colle al pianoro ottima primaverile, poi neve molto bagnata che obbliga a non allontanarsi dalla strada. Dal pendio di Serre Thibaud sono scese due grosse valanghe che occupano la strada per circa 300 metri.
La scelta di partire da una quota elevata ha pagato, in compagnia di Marco e Carletto, una ventina di skialp sul percorso, altri verso i Rochers.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Si possono calzare gli sci solo al piano della seggiovia, la stradina ha solo più qualche chiazza di neve. Buona la copertura del canale di salita al colle con neve dura e compatta ma che offre buona tenuta. Consigliati comunque i coltelli. In discesa ottima crosta portante per la parte alta e primaverile nel canale.
Oggi poche persone a gustarsi uno spettacolare ambiente e un'ottima discesa.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi bella gita . Portage nullo .Solo 3 brevi interruzioni. In salita consigliati i rampant in alcuni tratti sotto il colle. Buono il rigelo .Discesa: nei primi 400 fino al colle un po' tutti i tipi di neve. Farina e poi tratti di crosta . Dal colle in giu' neve primaverile che aveva mollato il giusto . Rientro sulla strada su un gran marcione. Gran caldo in basso e neve al limite. Oggi in solitaria .

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema fino al camping du soleil
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gita molto bella conclusa al colle Chaberton con discesa magnifica (iniziata alle 10,30) su neve primaverile.
Rientro agevole lungo la stradina. Itinerario quest' oggi molto frequentato. Le gite senza amici sono un pochino tristi malgrado la bellissima vista sulle montagne del Delfinato.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al parcheggio della seggiovia
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: free-rando
Partenza mattiniera, in salita utili se non indispendabili i coltelli. Si fa tutta sci ai piedi salita e discesa, in condizioni primaverili e con innevamento continuo. Inizio discesa ore 11:00. Discesa non un granchè dalla cima alla casermetta in zona filo spinato: sastrugi e placche ventate, portanti ma brutte da sciare. Progressivamente meglio fino al colle, ma noi l'abbiamo fatta su neve ancora dura. Sotto il colle soltanto più neve primaverile fantastica, con la possibilità, visti gli ampi spazi, di scegliere la "durezza" della neve a piacimento restando più su un versante o più sull'altro del vallone. A fondovalle pista scorrevole e continua fino al parcheggio, completamente innevata.
Gran gita con Lucian. Sul nostro itinerario altri 4 scialpinisti; al parcheggio incontrati Virgilio & C. di ritorno da altre gradevoli mete.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Salito molto presto (partenza alle 5 da Claviere) sfruttando la luce della luna. Alle 6,30 comunque c'è già molta luce naturale. Temperatura alla partenza 2 gradi, ma rigelo sufficiente. Dal 7 fontane necessari i coltelli (meglio metterli prima, appena si inizia il traverso), fino al colle tutto liscio. Vista l'alba a colle Chaberton (bello bello) e da li cambia completamente, un misto di farina pressata, sastrugi, croste ventate, etc. Ultimi 50 metri fatti a piedi tagliando per sfasciumi per evitare diagonali infinite, in discesa si riesce sci ai piedi.
Discesa iniziata alle 8,30, primo pezzo sopravvivenza, poi dal colle in giù curvoni quasi da pista. A chi non ha lamine o non ama il duro, sicuramente molla scendendo più tardi. Solo soletto, incrociato due gruppi che salivano quando io ero quasi al fondo...

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in condizioni.. Se non che oggi sarà tutto diverso.. In basso qualche accumulo in alto trasformato ma terreno irregolare..con Giacomo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Fino alla seggiovia tutto ok con innevamento dall'auto
Quasi indispensabili i coltelli dal piano 7 fontane fino al colle.
Dal colle in su neve invernale con piccolissimi sastrugi che non danno fastidio.
Arrivato in punta verso le 12.30 con piccolo venticello freddo e fastidioso.
Discesa: la prima parte,alcune pietre facilmente aggirabili circa 50m. poi tenendosi a sx direi buona da3*e 1/2 poi dal colle in giù tutta primaverile cercando le esposizioni giuste con fondo duro malgrado l'ora, le 13 comunque 4* tutte fino al Piano 7 Fontane


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
l'ambiente molto bello , per la salita dal canale in poi usati i rampan per traccia ghiacciata, da sopra il colle neve tipo mare mosso forza 4 ghiacciato , ma si sale, per la discesa neve poco divertente dura come marmo dalla cima alla macchina . Con Ivo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dalla base della seggiovia Rocher Rouge. Fino al colle neve ghiacciata. Dal colle in su neve pressata indurita dal freddo anche se non propriamente ghiacciata. Utili i ramponi anche se non necessari. Al ritorno dopo il colle sui versanti esposti verso sud la neve aveva mollato un po', ma sembrava di sciare su una grattugia. Le tre stelle sono piu per il panorama, la gita e il sole che per la neve

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dall'inizio della stradina.Al mattino salendo meglio avere i coltelli,non necessari ma utili.Calcolate di scendere nelle ore più calde per dare il tempo alla neve di mollare un po'.Nel complesso gita assolutamente consigliabile.(ero incerto tra le 3 e le 4 stelle,ma la neve dura e i molti passaggi rendono la sciata non perfetta).
Con Lory Giorgio Umberto Pat e Max.Salut


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tutto come dice phi86.
Giornata stupenda con l'unico neo di uno strato di nebbia che ha reso difficile parte della discesa e nauseato metà della cricca.
Peccato aver tribolato tutto il tempo a causa delle pelli troppo strette per gli sci nuovi: tenevano così poco che dal colle in su sono salito a piedi con gli sci sullo zaino, una vera galera.
Abbiamo messo su una bella banda di cretini per questa gita :)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Libero fino al parcheggio
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in bell'ambiente, nulla di particolare da segnalare: neve sicura anche sotto il colle senza grosse o pericolose placche. Nel piano prima delle sette fontane molta neve smossa da valanghe rende la traccia un sali-scendi. Dal colle in su neve compattata dal vento con una crosticina più che sciabile. Qualche pietra affiorante in alto.
Con Sic, Marco, Matte e Enzo alla ricerca di un bellissimo sole sopra la nebbia...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi la bufera beccata in salita ci ha costretto a fermarci al colle, niente punta dello Chaberthon, oltre a noi altri 2/3 gruppetti incontrati hanno ceduto fermandosi al colle, non aveva senso continuare... Tolte le pelli al vento gelido, iniziamo la discesa su neve divertente. Arrivati al piano per magia si apre e dal grigiore esce un bel soletto, allora ripelliamo e risaliamo sulla pista di fianco alla seggiovia ormai chiusa sino al Col de l'Alpet a 2.430m. Da qui bella divertente discesa sulla pista sino al Village du Soleil. Tutto sommato la giornata non è andata buca, anzi... In compagnia di Sylvie e Nafi 4WD,Valentina,Ambra, l'alieno Stefano Cordola che si è rifatto la pista due volte e mezzo (!!!), Lele, Claudio e Cri. Chiaramente super merenda al parcheggio!

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
attrezzatura :: scialpinistica
Bella e gratificante gita nonostante in condizioni diverse rispetto a Domenica...Il vento presente dal colle fino in vetta ha lavorato parecchio il manto nella parte finale ma si scende su neve pressata dai vari passaggi...dopo 8 anni sono ritornato volentieri sfruttando al meglio una giornata di ferie...Con partenza alle 7.30 dal parcheggio..portage di circa 20 minuti poi neve continua dalla bergeria fino in vetta traccia gelata coltelli utili. In punta il vento ha mollato la presa e mi sono goduto una mezz'ora di sole piacevole. Discesa su neve dura e ventata ma sciabile poi primaverile ammorbidita dal sole molto veloce con parecchi passaggi stradina scorrevole fino a 10 minuti dalla macchina...ultime curve sulla pista di rientro compresa breve risalita a piedi per non farmi mancare nulla...meritava!!!

[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivo in ritardo ma arrivo.... mi associo quello già è stato scritto dal socio CARLIN, e da altri ski alp, saluto gli amici incontrati in vetta, LAURA, GIMAPIERO e soci, non mi rimane che inserire delle foto, ciao a tutti.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Già detto tutto chi mi ha preceduto. Saliti senza rampant. In discesa bella sorpresa i 10cm di polvere su fondo portante fin quasi al colle. Sotto la cima qualche pietra. Dal colle in giù primaverile un po' cotta ma siamo scesi un pelo tardi. Ottima meteo e splendido paesaggio. Un po' affollato. Temo non duri molto la neve nella parte bassa

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Nella parte alta l’innevamento è modesto ma la recente nevicata ha permesso, nonostante i numerosi passaggi, una bella discesa…. e dal colle si scia su neve primaverile.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: -
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gran giornata e grande affollamento tra Chaberton e Rocher...
Salita (in compagnia di Serena e Marco) più comoda del previsto (no rampant) grazie alla nevicata di venerdì e la traccia di chi è salito sabato.
Come già detto da chi ha relazionato prima... ultimo pendio veramente bello e facile in farina, dal colle alla seggiovia R.R. primaverile ben rigelata e stradina in polentina veloce (h 11.30).
Secondo me per un paio di giorni la gita è buona poi il portage aumenterà e verranno fuori parecchie pietre...
Dopo la salita a piedi e in MTB mi restava solo con gli sci, ora i conti sono chiusi!

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale dal punto di vista del meteo, solo un leggero vento al colle ad inizio mattina che andava ad attenuarsi. Salita con buon grip fino in punta. Sicuramente anche a causa della stagione di magra l'innevamento è al minimo su tutta la gita, comunque il sottoscritto non ha toccato pietre. Siamo scesi alle 11. Discesa perfetta, parte alta su buoni 10 cm di farina appoggiati su fondo portante, la pala superiore mai trovata in queste condizioni, parte centrale su neve primaverile trasformata. A causa del caldo non bisogna partire tardi, noi alle 6.50 partiti dalla macchina con un portage di 20 minuti.
In compagnia di Sepp57. Un saluto a tutti gli amici incontrati, Stelutis, Vecchiomio, Elio e altri soci.


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: snowboard
Ovviamente oggi moltissima gente ma c era spazio per tutti. Meteo ottimo e non troppo caldo. Discesa dalla cima fino al colle farinella e stando molto a sx scendendo ancora spazio per tracciare. Dal colle fino alla seggiovia neve primaverile molto bella dove i numerosi passaggi non davano fastidio. Gentilmente xi hanno offerto uno strappo in seggiovia e cosi siamo arrivati al park con la tavola! Alteimenti rifarsi il vallone pianeggiante col caldo poteva essere un calvario! Ancora abbastanza consigliata ma la prima parte è alla frutta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Oltre le mie aspettative. Dai 2300 mt in su nella notte sono caduti 10 cm di polvere. Dalla vetta al colle qualche pietra la si trova. In questo tratto Farinella pesante ben sciabile. Dal colle in giù trasformata da urlo. In basso marcione. Si arriva quasi alla macchina sci ai piedi. Durerà poco . Con Angela che ha dominato la discesa.





[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Evento raro la normale in farina, giusta giusta e sicura. Calzati gli sci, le nubi cominciano a diradare dando luce alle tormentate pareti calcaree spruzzate di bianco. Dal colle lo spettacolo della gran pala finale con bordi di neve arrossati dalle precedenti nevicate saariane è impagabile, il vento fresco si fa sentire e mantiene una buona farina intonsa. Alcune pietre insidiose appena ricoperte sulle creste, poi tra canali e canalini si arriva felici alla seggiovia, dove si può rientrare sulle piste fino alla base ( x gentile concessioni dei gestori impianti). un piccolo capolavoro inaspettato.

Con Cuny e compagni, per me la priva volta in cima con gli sci, tanti tanti anni fa ero salito con la vespa.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Neve più che sufficiente su tutto il percorso ma molle da cima a fondo, necessita del gelo che manca; portage nullo, stradina ancora ben innevata per un po'; meteo molto variabile, dal colle bel venticello sino in cima ove è pure arrivata un po' di bufera ad accompagnarci nei primi cento metri di discesa; sino al colle la sciata è più che buona, poi più si scende e più aumenta la ''pauta''
Le tre stelline sono perché potenzialmente la gita è più che buona se solo si raffredda

Comunque giornata ben spesa con Riccardo, Beppe, Marco, Erwin, Enrica ed Alessandro che non pago della performanche ha ancora risalito la Trois Scies raggiungendoci in discesa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Libero
attrezzatura :: scialpinistica
Gita decisa alle 22,30 con gli amici di oulx , gita azzeccata neve portante, Dal colle in su molto lavorata dal vento ma sciabile, se non te le vai a cercare nessun pericolo ,con Renzo ,Drink ,Andrea, Bruno,Paolo......

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ras
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Portage importante: in salita fino ad oltre i ruderi delle Sette Fontane, a circa 2300, in discesa, con qualche gava e buta, si arriva fin al pianoro a quota 2100 circa.
Ci siamo fermati al Colle. Da qui in su la neve era un pò ventata e poca nella parte alta.
Discesa nel vallone molto appagante su firn perfetto! ..Peccato che finisce presto!
Oggi le ciaspole di Francesca non sono mai scese dallo zaino! Tutto a ramponi, visti i pendii sostenuti!

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Village du Soleil
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Solitaria allo Chaberton. Partito con molta calma alle 10 dal Village du Soleil lungo le piste, per evitare un paio di metti-togli che al rientro sulla stradina saranno inevitabili.
Per rincarare la dose scelgo di salire prima a Serre Thibaud, poi scendere qualche centinaio di metri verso il Rio Secco e di li ripellare verso il Colle dello Chaberton e poi la cima. Così facendo si salgono circa 1700m di dislivello. Ambiente solitario, incontrati solo tre ciaspolatori coi quali abbiamo scambiato due parole in cima.
Dal colle in su c'è una crosticina gelata che obbliga a montare i rampanti, nonostante l'ora tarda non aveva ancora mollato anche a causa del vento freddo. Sempre nei pressi del colle bisogna togliersi gli sci almeno una volta perchè sta cominciando a spellarsi. Più in basso marcetta primaverile, comunque gradevole da sciare, bisogna solo raccordare le parti innevate e stare attenti a qualche roccia affiorante. Lungo la stradina di rientro al Village du Soleil un paio di metti/togli. Al rientro pausa tattica alla panetteria di Clavière, focaccia con toma e salame e poi a casa ;)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
L'inizio della giornata con cielo coperto, ha permesso la salita su neve dura, senza faticare per il caldo. Arrivati in vetta, il cielo è rasserenato, ed il sole a permesso di scendere su neve man mano più ammorbidita. Il giudizio sulla sciabilità delle condizioni attuali dovrebbe variare tra 3 e 4 stelle, perché ormai occorre cercare il congiungimento dei lembi di neve, ed evitare anche sassi affioranti. Personalmente penso che per questa meta i giorni siano quasi al termine.
Discreto affollamento domenicale in vetta, 4-5 francesi, due gruppi di 5-6 + 7 italiani, altre persone in salita dopo le ore 12.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita, peccato per la nuvola fantozziana in vetta, che ci ha privati del panorama.
150 metri sotto, tutto aperto...
Messi i ramponi per gli ultimi 100 metri, le roccette erano tutte coperte da una patina di neve e verglass
In discesa, fino al colle, un mix tra crosta da vento morbida e crosta portante, entrambe ben sciabili.
Dal colle al piano, stupenda trasformata con in alcuni punti un velo di farinella...una vera goduria.
La stradina di collegamento è ancora ben innevata.
Con Cri ed Enrico

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: partito da Claviere
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo due giorni di febbre l'idea era quella di sgranchire le gambe sopra Claviere ma poi ho visto che la salita allo Chaberton era in condizioni ottimali per una buona discesa allora sono andato, anche se da Calviere era partito alle 10:00...
Fino al colle nulla di rilevante, le nuvole di passaggio hanno fatto mollare appena lo stato superficiale quindi salita ottimale. Ma dal colle è stato duro, un vento freddo ha rotto lungo la saluta e poi la neve riportata ha coperto le tracce di un film faticosissimo da far mordere alle pelli, quindi tanto di braccia. Naturalmente la parte ultima era un pò scoperta con rocce affioranti, così ho tolto gli sci e salito sulla sinistra.
I primi 30 metri sono un cercare una via di uscita fra le pietre ricoperte da alcuni millimetri di neve ventata, e lì ho piantato un volo perché gli sci si sono incagliati. Tolti gli sci e scesi quei 30 metri ho rimesso gli sci e poi sono sceso con molta soddisfazione fino alla macchina.
Nella parte alta consiglio di stare a sinistra scendendo, anche se si passa vicino ad una cornice o si colgono gli sci i primi 30 metri.
Ho trovato in ordine: neve ventata, neve crostosa, primaverile bella e polenta sotto, tutte sciabili. Insomma la discesa ha appagato l'impegno sovrumano dell'ultimo pezzo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi tecnicamente il vento freddo non ha permesso alla parte alta di mollare, rendendo la salita più impegnativa.
Sciabilità 70/su 100 comunque molto piacevole in alto con fondo duro e liscio ottimo grip, sconsiglio di traversare a sinistra verso il crestone ma salire in massima pendenza gli ultimi 200 metri.
in basso si portano gli sci fino alla partenza della seggiovia.
Compagnia sempre piacevole, con torte e vini calorici....
Ospiti di Antonio e Adele con qualcuno che fa una 3/4 giorni invidiabile, questi 10 Geki liguri !!!
in ogni caso in zona ancora molte cose da fare.



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in ottime condizioni! Partiti intorno alle 7.00 dal Village du Soleil, per i primi 45' la neve non è continua poi si mettono gli sci e si tengono fino alla cima. Ottimo rigelo notturno, temperatura fresca per tutta la salita. Meteo ok: si è guastato un pò sul versante italiano ma senza disturbare. Abbiamo usato i coltelli. Alle 11.00 in cima, discesa iniziata mezz'ora dopo. Primi 400 metri su neve ben sciabile anche se ancora un filo dura, poi un tratto perfetto fino al colle, da lì in giù ha mollato un pò ma le curve riuscivano sempre bene!
Uscita primaverile G.A.S.: Presidente + Direttore Tecnico + Alberto/Corridore + Davide/NoTAV. Tante curve, nessuna Curva......


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giudizio influenzato negativamente per la strada che dal pianoro porta alle macchine che, benchè completamente coperta di neve, per la pendenza e la neve umida non è sciabile.
Ota 7,00 + 2°C; partiti da Claviere (riva dx orogr. Rio secco) da dove inizia il sentiero estivo (palina a circa 300 mt dalla Strada Nazionale); 10 minuti sci in spalla seguendo per la linea di massima pendenza un copioso ruscellamento di acqua fino al sentiero e poi percorrendolo per un breve tratto. Messi gli sci in breve ci si ricongiunge con la strada proveniente da Montgenevre Village du soleil.
Discesa alle 11,00 per il primo tratto su crosta portante, poi su neve primaverile dura, poi da colle fino al pianoro splendida neve primaverile.
Daniela, Enzo, Federico, Marco N.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in un ambiente veramente rilassante. Non ci sono notazioni particolari. Occorre scendere non più tardi delle 12 se le temperature si manterranno alte. Graduate le forze nel canalone prima del colle che, con il sole, sembra un forno.
Unico momento di abbattimento quando sono uscito sul colle ed ho visto che la punta era ben più su di quanto mi fossi aspettato...
Come sempre gita organizzata dal duo Daniela e Gigi che hanno azzeccato anche questa. Ringrazio - appunto - Daniela, Gigi e Martina


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo notturno in questa finestra di bel tempo! C’è molta più neve adesso che ad inizio marzo di un anno fa. La stradina si fa tutta sci ai piedi, tranne in due brevissimi tratti, la parte finale è ancora occupata dalle valanghe di qualche settimana fa, ma si passa bene. La neve è tutta trasformata fino al colle, dopo in alcune zone è leggermente ventata, ma in alcune zone è molto bella. Iniziata la discesa alle 9.45, la neve non ha mollato per niente, molti che salivano ancora....

[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ottimo rigelo notturno, ma si deve essere di ritorno all'auto non dopo le 11.30, ancora sci ai piedi dall'auto alla punta. Sulla stradina viste le valanghe di notevoli dimensioni che comportano lievi difficoltà in salita ma in discesa, con neve marcia, si passa alla grande. Molti skyalper sul percorso. Oggi solo Flavy e Tiny
Prox verrà inserita traccia gps.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Numerose valanghe, alcune di notevoli dimensioni, rendono difficoltosi alcuni tratti della stradina; inoltre i soprastanti pendii, esposti ad est, sono ancora pericolosi.

Parte alta: crosta portante;
Parte mediana: dal colle al ripiano a quota 2100 m. neve primaverile;
parte bassa: un tratto con neve molto bagnata e insidiosa, poi la stradina con neve scorrevole tranne nei non brevi tratti colpiti dalla valanghe.


[visualizza gita completa con 12 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Non ci speravo, ancora una sociale "strappata" al GSA; stupenda, x me la + lunga e bella della stagione.
In programma Pic de Rochebrune, gruppo B al Col des Portes, tra cui la sottoscritta.
All'ultimo "ripiegato" tutti allo Chaberton x rialzo termico e aumento rischio valanghe, x me graditissima sorpresa.
Gia' fatto 1 volta con ciaspole, 2 a piedi da 2 partenze diverse, non ricordo quali.
Temperatura frizzante alla partenza.
Dopo la seggiovia pendio ripidino duro, coltelli necessari.
Finalmente a circa 2.700 m neve piu' morbida, traccia perfetta fino in vetta, dove c'era un po' d'aria.
Scollinando di pochi metri tra le 2 torri riparato dal vento, anfiteatro panoramico, solarium, giornata spettacolare, quasi estiva.
In discesa neve trasformata, i tratti piu' ripidi facili anche senza lamine.
I piu' agguerriti hanno collezionato anche le Pointe des Trois Scies.
Inflessibile l'addetto alla Rocher Rouge, nonostante la bottiglia di vino non ci ha concesso la risalita sull'impianto.
In basso piu' polentosa, ma sempre ben sciabile.
Peccato forfait Annalisa.
Un saluto ai 21 compagni di gita + 1 cane, in particolare a:
i 2 new entry sucaini Gabriele & Martina;
al ginecologo S. Anna incontrato in cima e chissa' quante volte in ospedale;
grazie a:
Barbara Pagotto che non mi ha fatto sentire troppo in colpa;
Cecilia, assente x raid, ma presente con le sue acciughe al verde al tavolino;
Renato, che a 59 primavere e' in procinto del Trofeo Mezzalama,
Silvia, Orfeo, Roberto, Lorenzo e ultimo, ma assolutissimamente non ultimo... Guidox!






[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ottime. Neve dall'auto, buon rigelo notturno, neve farinosa dalla cima sino al colle, due dita di marcetta su fondo duro e liscio dal colle sino all'arrivo della seggiovia rocher rouge, arietta fresca, cielo terso. Discesa divertente su pendenze continue e sostenute, grazie Gulliver.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Sono sempre estremamente restio a dare le 5* ma per non darle almeno un difetto bisogna trovarlo ed oggi lo Chaberton di difetti proprio non ne aveva.
Giornata spaziale, buon rigelo, caldo solo in basso al ritorno e non eccessivo, traccia comoda e regolare fino in punta, farina compressa fino al colle e di quì in giù firn vero con un dito, ma uno solo di marcetta su fondo regolarissimo.
E' vero, per ottenere questo siamo partiti alle 7 da Clavière, saliti comodamente in gruppo numeroso e sosta di oltre un'ora in punta sulla balconata delle torri, ma il partire un po' presto è quasi una regola in questi giorni.
Gita sociale del GSA CAI Uget Torino con 22 partecipanti tutti in punta e tutti euforici per la splendida discesa, compresi i 6 che dal colle sono risaliti anche alla Trois Scies perchè "non se ne poteva fare a meno".
Un grazie ai tre bravissimi Capogita Silvia, Orfeo e Roberto che prima hanno saputo prendere la decisione di rimandare il Pic de Rochebrune e poi ci hanno regalato al suo posto una gita perfetta.


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 8.30 sci ai piedi con tempo in peggioramento.Per fortuna il vento ha portato via quasi subito le nuvole e la salita e' stata fatta con vento debole in basso e molto forte dal colle,poi in attenuazione.Ottimo rigelo.Scesi intorno alle 11.45 con neve ottima da cima a fondo.In alto farina leggermente ventata ma bellissima che non dava problemi alla sciata, farinosa la parte centrale ( 2 dita venute nella notte) e primaverile l'ultima parte.Consigliatissima se il rigelo domani sarà come quello di questa notte.Il caldo previsto nella parte alta non si è sentito, anzi.......

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita .. neve ben sciabile un po' di pietre oltre il colle . Il tratto piu bello è dal colle in giu; poi primaverile marcia . Rampant possono tornare utili prima del colle ma non sono indispensabili. Meteo migliore che in Italia con bel sole ... noi eravamo partiti per fare il canale nord est ma l'entrata nel canale ci sembrava magra con molte pietre che affioravano . Forse abbiamo fatto un errore di valutazione !?!? Prima o poi torneremo . Con il socio superuffinatti !!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal Village du Soleil con un bel sole mentre le nuvole invadevano l'intera pianura. Saliti su buona traccia (in un paio di punti utili ma non indispensabili i rampant) fino al colle. Di qui su percorso evidente e traccia zigzagante fra le fortificazioni fino in vetta con gli sci ai piedi. In qualche traverso prima della cima utilizzato i rampant. No ramponi. Discesa su bella neve (4*) dalla vetta fino al colle (polvere compattata dal vento) sempre su fondo portante. Fare attenzione a qualche pietra subito sotto la vetta e nell'ultima parte spazzata dal vento. Dal colle alternanza di crosta portante e non (per me soprattutto no e per gli altri più leggeri sì, comunque sempre sciabile) per poi finire con crostaccia fino alla strada di rientro. Una decina di persone lungo il percorso. Tempo bello lungo quasi tutta la salita, un po' di nebbia al colle in discesa e poi velato fino alle auto. Vento in vetta.
Salita fatta con Bubbola, Annalisa e gli Actis Bros. Saluti a Guido, Orfeo, Roberto e Snowlover62 saliti sulla più impegnativa Pointe des Trois Scies.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti sci ai piedi dalla macchina, sole caldo ma aria gelida. Buon innevameto dal colle fino a 100 metri dalla cima, dove si deve seguire il sentiero estivo, sotto il colle invece bisogna fare attenzione alle pietre.
Con Davide e Tommy

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partito per fare i Rochers Charniers ho deciso all'ultimo di deviare allo Chaberton. Neve dura su tutto il percorso, sia in salita che in discesa, anche per la mancanza di sole.
Neve molto ben sciabile anche se la superficie e' un po' ondulata. Nei primi 100 metri sotto la cima la neve e'scarsa e si segue la strada, poi la neve non manca fino agli impianti in fondo al vallone. Togliendo 4 o 5 volte gli sci per brevi tratti lungo la stradina si raggiunge la macchina.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi il meteo si è divertito a giocare con noi! In bassa valle era tutto nuvoloso e grigio, ma arrivati al Monginevro c’è un po’ di sole verso la punta quindi siamo più convinti di salire; dopo un oretta inizia a nevicare e intorno a noi è tutto grigio ma poco sopra il colle esce di nuovo il sole che ci accompagnerà per il resto della discesa. Nella parte alta la neve è rimasta dura e ventata, invece sotto il colle iniziava già a mollare il giusto, nella stradina che ritorna al Monginevro bisogna togliere gli sci per 4/5 volte. Ottima salita con Eugenio dove abbiamo capito che anche se il meteo non promette nulla di buono bisogna avere fede....

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Dalla punta al Colle, crosta da vento marmorea e difficilotta a causa dei numerosi sastrugi e scaloni dei passaggi precedenti, dal colle in giù marcetta tutta da godere, mai troppo molle (partiti alle 13 dalla punta e scesi con calma) e neanche pericolosa. facendo una media tra le 3 e le 5 stellette (dal colle in giù), 4 stellette. Si arriva alla macchina con gli sci ai piedi. Attenzione dal colle in giù in caso di rialzo termico. Utili, per non dire indispensabili, i coltelli in salita.
Bella giornata con Ribo, Marghe e Ste!!! Saluti a tutti e alla prossima!!! Grazie a Ribo, fotografo d' eccezione!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi più di una ventina di persone sullo Chaberton. Personalmente pensavo di trovare condizioni di neve migliori. In salita usato coltelli,vento forte dal colle alla punta.
In discesa fino al colle neve continua ma durissima e lavorata dal vento con un tratto in prossimità del colle addirittura ghiacciato;dal colle alle piste neve dura ma sciabile.
con Roberto e Gabriele


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Con gli sci dalla macchina,la stradina è perfettamente innevata e battuta,partiti alle 8,30,giunti all'impianto roche rouge traversato per imboccare il canalone su neve dura.Già la salita non si presentava delle migliori in quanto la neve è massacrata dai numerosissimi passaggi effettuati quando la neve molla,giunti al colle ci ha accolto un vento gelido che andava via via aumentando di intensità,abbiamo quindi desistito circa 150 mt sotto la vetta sia per il vento sia per la mancanza di neve(si fanno diversi passaggi su pietrisco).In discesa fino al colle neve durissima,ventata,ondulata,placcata e in molti punti ghiacciata(!!!)Dal colle in giù meglio,comunque alle 12 non aveva ancora mollato neanche un pò!Giusto gli ultimi 50 mt prima del piano un po di firn.Giunti all'impianto abbiamo chiesto all'operatore un passaggio che ci è stato accordato,e quindi scesi su pista.Gita che,a parte il vento(magari domani non c'è)sconsiglio.Ho dato 2 stelle xkè è comunque sciabile(1 stella la dò quando c'è crosta)ma non divertente.Salut
Con Lory & Pat


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Indispensabili i contelli, appena sopra il colle si trovano tratti di ghiaccio poi migliora. La discesa nella parte alta su neve molto dura anche alle 15!!! Dalla parte media in giù primaverile. Giornata splendida senza un nuvola, ma beccato vento gelido dal colle che ha mollato in cima permetendoci così di ammirare il panorama.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora una salita stagionale allo Chaberton, questa volta con gli sci.

Le temperature ancora rigide permettono una partenza con orari rilassati. Dal colle in su era più innevato a novembre….
Troviamo neve buona e portante fino in cima e solo in un paio di tratti occorre fare attenzione ai sassi che affiorano. Utili i coltelli, in alcuni punti il vento ha trasformato la grosta in ghiaccio vivo.
Discesa in ottime condizione anche se con alternanza di crosta e fresca di 10/15 cm fino agli impianti di risalita.

Condizioni più che favorevoli per una gita che rimane sempre un’ottima scelta.
In compagnia dell’amico Sergio.



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Si portano gli sci per tutto il vallone. Firn spettacolare nella parte alta poi 50 metri sotto il colle diventa sfondosa. Scroccato passaggio alla seggiovia e scesi dalle piste per evitare di ripercorrere a piedi tutto il valone grazie! In generale bella bella gita.
Mr.J, Andrea e i Due Riccardo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
La neve inizia alla partenza della seggiovia, 1 h circa a piedi dall'auto. In discesa si sfrutta qualche lingua di neve e si cammina poco piu' di 1/2 h. Tranne il primo tratto con neve sfondosa, la neve e' risultata bella fino in cima. Una ventina di persone sull'itinerario. Con Giorgio e Mimmo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita,consigliabile ancora per un pò.Dalla cima fino al colle siamo scesi sul versante di dx,per intenderci verso la valle di Susa,e abbiamo trovato farina pesante ma molto divertente,dal colle in giù firn da urlo fino all'impianto,la stradina un pò molle ma sciabile,tolti e messi gli sci 3 volte.Consigliabile.Salut

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gita meravigliosa. La parte alta ancora della neve bella farinosa prima del colle un po di crosta difficile, dal colle alle piste primaverile da urlo... da li in giù ci si arrabbatta nella granita.
Gran bel panorama ... visto cadere valanghe sulla strada di rientro.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
E' la media fra la crosta parzialmente portante dalla punta fino al colletto, l'ottima trasformata fino alla stradina e lo sci quasi acquatico fino alla macchina.
Nel complesso una bellissima gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
nella stradina neve al limite molte zone scoperte nel vallone buon innevamento.. fino al colle con neve traformata ottima . Dal colle in su neve crostosa portante con placche da vento dure qualche accumolo di neve morbida un po' insidioso per la discesa .Alcune sone scoperte dalla neve occhio alle solette . Dal colle in giu ottina neve trasformata per una discesa spettacolare !!! molto caldo oggi . rientro con sci ai piedi fino alla macchina .. ma durera poco !!!
un saluto alla signora di ivrea per le foto ..e i 2 signori di granoble conosciuti in vetta .


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
in attesa del brutto tempo..giornata spettacolare!!ancche se non troppa la neve non manca,la parte della cima discreta farina, dal colle bella primaverile,bella gita con stupendo panorama!!!!
solo noi 5 sul percorso,peccato che a rovinare l'atmosfera dalle parti degli impianti sciistici elicotteri e varie mine x far cadere le slavine ....penso!!
ciao a tutti........


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 2100
Partenza ore 6,15 dall'auto (sbarra).La prima neve per poter calzare gli sci si trova sul pianoro della seggiovia.Usato i ramponi per superare il primo pendio e portarmi oltre l'ex ricovero "Sette fontane" (diroccato).Ho usato i coltelli per il resto della salita.
Sono arrivato a 100 mt di dsl oltre il colle dello Chaberton.
Ottima discesa su neve dura.
Compagni di gita?... due gracchi!!!





[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
Buon rigelo...partiti alle 07:20, neve da 2000 metri in su ( 200 metri a piedi) scesi alle 11:30..in alto la neve era ancora dura..in basso ha mollato quel che basta...spettacolo

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
Gita bellissima, grazie alla bella giornata di sole ed alla temperatura piuttosto bassa.
Coltelli non necessari se non nel breve tratto tra il pianoro e il 7 fontane. Da poco sopra al colle alla vetta farina, molto bella in discesa ma nulla in confronto al tratto dal colle a scendere, dove un paio d'ore di esposizione al sole hanno "vellutato" il manto di neve primaverile.
Purtroppo niente più neve da Les Baisses alla macchina.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1900
confermo quanto scritto dal compagno di gita roby4061...oggi speravamo in neve migliore...il "velluto" è un'altra cosa...! per me oggi era sciabile solo con attenzione e "stando leggeri". comunque la gita è interessante, per me e davide la prima volta su questa vetta! il tempo ci ha graziati.
Con davide, alex e roby

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 1900
Oggi allo Chaberton eravamo una ventina, direi gita sociale gulliver, tutti illusi da podina.
Ma in 24 ore è successo un macello: 300m di bella neve, il resto crosta sfondosa.
25 min sci in spalla, poi la neve è tanta.

Informazione utile: la strada della valle Argentera al momento è ancora innevata e percorribile solo con un 4x4.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1900
speravamo di trovare la neve che è stata trovata ieri ma del velluto abbiamo solo trovato le tracce (inequivocabilmente belle!). anche se alla partenza il cielo era pressochè sereno, la notte deve essere stata in buona parte nuvolosa al contrario di ieri, perchè il rigelo era molto debole. si portano gli sci 15 minuti, con brevi tratti su stradina scoperta. la neve recente non è ovviamente trasformata, oggi era crosta non portante (ieri sicuramente lo era di più..sigh!)con strato sottostante molto umido fino sotto il colle (ogni volta che si appoggiava il bastoncino andava giù e salendo fuoritraccia si sfondava). il traverso ci ha dato qualche dubbio (pendio abbastanza carico e verso la fine c'è una piccola gonfia poco sotto la traccia). col senno di poi era forse meglio passare nel valloncello a sinistra uscendo sul colletto e ricollegarsi sulla dorsale. dal colle in su vento gelido da SW e perturbazione in arrivo. dorsale e pendii finali rimaneggiati dal vento (tratti di farina e crosta da vento morbida). in punta si è incredibilmente tolta la nube fantozziana quando siamo arrivati noi. discesa ore 10.40, discreta per i pendii iniziali (qualche tratto cartonato ma accettabile e un po' di farina gessosa), molto bello un tratto prima del colle, ed anche fino a circa 100 m sotto di esso (bellissima crosta portante vellutata). Poi dai 2600 in giù si salvi chi può. Neve cartonata cedevole, con strato sottostante fortemente umidificato, al limite della "sciabilità" (coi padelloni sarebbe stata sicuramente + divertente). Dall'ex ricovero 7 fontane al piano marcione unico (giù fino al ginocchio, ore 11.15) ma sciabile. poi meglio giù x la strada, è solo un trasferimento (tratti con poca neve recente). ultimi 10 min a piedi e sotto pioggerella/nevischio, in fondo ci ha lasciato fare la gita in pace. come neve beh, tra le peggiori della stagione indubbiamente. qualche foto la lascio mettere ai soci, che saluto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1900
Gita nel complesso azzeccata, sia per il meteo (previsioni perfette) sia per la neve che è stata di qualità più che soddisfacente. Saliti in 2h40min dall'auto, 10 minuti a piedi. In cima visibilità ancora buona, grossi cumuli verso ovest.
Con la mia amica d'infanzia Claudia Skip sempre in gran forma! E dire che temeva di fare fatica ad arrivare al Colle....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 2000
Oggi si portavano gli sci per 15 minuti, stradina con qualche punto senza neve. Meteo buono fino all'arrivo in vetta dove tirava un'aria gelida e le nubi arrivavano a folate. Naturalmente quando siamo arrivati la nuvola stazionava alla grande. Discesa primi 200 metri con neve fresca leggera e qualche accumulo poi fino al colle buon firn che 100 metri sotto al colle diventava "sfondoso" ma sciabile fino al piano.
Un saluto ai due scialpinisti vercellesi incontrati durante la discesa e soprattutto a Enzo, Enrico ed i loro amici incontrati alla partenza e che probabilmente sono scesi dalla ovest, con i quali mi scuso per essere fuggito letteralmente dalla cima a causa del "bel" tempo e della "bujia" alle mani di Francesca.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1800
Semplicemente fantastica, tolto un breve tratto sotto la cima e 2 minuti di nebbia, un velluto spettacolare da far impazzire..Grande intuito di mark ad azzeccare uno degli angoli più sereni del piemonte..:-) :-)

[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1800
Cielo sereno e buon rigelo notturno, una spolverata di farinella alla partenza e circa 10-15 cm di farina sopra il colle.Utili per non tribolare i coltelli sotto il colle , anche se qualcuno e' salito senza.
Sceso h 11:30. Dalla cima fino al colle neve farinosa, leggermente lavorata dal vento ma ben sciabile, in alcuni tratti ce n'e poca e si puo' rischiare di toccare qualche pietra, ma se uno sa dove passa la militare... nessun problema !
Sotto il colle firn direi eccezionale ( bisognerebbe scriverlo con due o tre z, ma l'italiano corretto ne permette solo una ) fino al pianoro, da farsi tutto d'un fiato ,salvo poi fermarsi a darsi un pizzicotto per essere sicuro di essere sveglio e di non sognare !
Poi stradina perfettamente innevata,come non mai in questa stagione, fino alle auto.
Quantita' neve 5/5
Qualita' neve 4/5 fino al colle , 6/5 dal colle alla stradina, media 5 !
Questa modifica effettuata dal web-master mia ha spiazzato : al posto del "giudizio complessivo" la "sciabilita'" : ormai mi ero fatto uno schema : puo' essere una gran bella gita di soddisfazione anche se la sciabilita' non e' ottimale, quindi mi sembrava piu' corretto il vecchio giudizio o al max la doppia casella x esprimere entrambi !
Con Claudia 4wd.


Note negative : Era li' da sempre, da quando negli anni settanta da bambino iniziavo a girovagare x monti : il ricovero delle Sette Fontane non c'e' piu',abbattuto, non ho capito il motivo. Ma quel che e' peggio e' che sembra (voci di altri ski-alp incrociati oggi) che i francesi vogliano ampliare il "domaine skiable " di Montgenevre con tre impianti e relative piste : Col de Trois Freur Mineurs, Colle dello Chaberton e addiritttura Rocher Charniers : sembra ci sia gia' una petizione in corso da parte del Caf di Briancon.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Salita molto gelata fino al colle (coltelli necessari). Discesa da favola (forse anche 5 stelle, ma mi voglio tenere.... Dalla cima al colle ancora qualche dito di polvere e neve leggera, asciutta. Dal colle in giù firm sul lato esposto.
In compagnia del Leproni e di Egidio. Cerchiamo una gita di ripiego per l'uscita corso annullata. Ammazzate, che ripiego! Una gita memorabile. Sole fantastico, montagna affascinante, neve fantastica. Incontrati altri allievi sucai durante la discesa, finiamo con pranzo al golf club di claviere e pisolo in solarium con sdraio! Speriamo che i francesi non costruiscano mai sti impianti pubblicizzati rovinando la magia di questo posto. Saluti a tutti


[visualizza gita completa]
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1700
Partito presto (7.15) da Claviere (a lato hotel Miramonti) e iniziata discesa alle 10.30 dopo un pò di relax in punta. Condizioni della neve a quelle ore: salita sino al colle dello Chaberton crosta da rigelo portante e dura (assolutamente consigliati i coltelli). Dal colle sino in vetta neve recente ben assestata ma non crostosa (piacevole da scendere). Scarsa la neve sul finale, portata via dal vento. Si passa senza toccare pietre con un pò di attenzione. Molto belli da scendere i pendii sotto il colle sul lato destro orografico, con neve in superficie appena mollata dal sole. Per pista battuta si arriva poi sino a Claviere.
Un saluto allo skialp milanese della SEM con il quale ho condiviso la discesa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 700
2 stelle: 1 per essere arrivati in punta ed 1 per qualche bella curva nella parte centrale.
Per il resto nebbia, vento e neve marcia. Meglio aspettare che faccia più freddo.
Con Alberto, Orfeo ed Enrico che attendono il momento giusto per ripetere la Sud.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Confidando in qualche schiarita siamo partiti con in testa un'itinerario piuttosto ambizioso, purtroppo dall'auto pioviggine, nebbia persistente e neve sfundusa fino all'impugnatura dei bastoncini. Abbiamo così imboccato il vallone della via normale e siamo saliti in vetta immersi nella nebbia. Nevischio, vento,visibilità ridottissima e poi neve marcia che più marcia non si può...no comment e niente foto.
Oggi in ottima compagnia di Gianni, Feis e Mario.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ovviamente tutto pulito
quota neve m :: 2000
Confermo la descizione di Beppe, aggiungo che si deve fare a piedi il tratto fino alla malga delle fonti, circa 40', anche se la passeggiata sia in salita che discesa è piacevole questo è il motivo delle 4 stelle invece di 5. In discesa se non si mettono subito gli sci sullo zaino c'è un canale che permette di scendere divertendosi fino al torrente . Attenti ai sassi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: no pr
quota neve m :: 2000
Intanto un grazie ai 14 che hanno partecipato con me alla gita al Chaberton dal Monginevro.
Mi è sembrato che il giudizio di tutti sia stato unanime, bella gita, giusto dislivello (sui 1300 metri), contenuto tratto a piedi (35 minuti in salita, 25 in discesa), salita impegnativa con rampant indispensabili per oltre due terzi della gita, impegno anche psicologico per il tratto alto della salita su neve al limite del ghiacciato e con pendio sospeso su salti rocciosi.
Arrivo in vetta con uno spettacolo insolito, le torrette dei cannoni puntati sulla Val di Susa e dietro di noi una cornice di monti incredibile, dal Monviso alle Ecrins, poi la Vanoise e la Valle dell'Arc.
Discesa con neve nella parte alta dura ma ben trasformata fino al colle, poi più ammollata ma con possibilità sempre di trovare neve migliore e comunque sempre tutta ben sciabile, fino all'ultimissima lingia di neve.
Ottima anche l'organizzazione durante la gita, con ampia libertà per ognuno ma con occhio sempre attento a chi rimaneva indietro; dato l'alto numero di partecipanti, per la discesa ci siamo suddivisi in due gruppi, uno di 7, l'altro di 8.
Positivo l'utilizzo in gita delle radioline, ne avevamo 4.
Ottima anche la sistemazione trovata, la casa per ferie Piergiorgio Frassati a Cesana Torinese, 38 euro la mezza pensione, con buona cena e abbondante colazione servitaci alle 5,30 e con possibilità di doccia al ritorno. Il telefono è 0122 89153.
Insomma una gita ben riuscita.
Foto su , ci ho aggiunto anche alcune foto quando ci arrivai in mountain bike salendo da Fenils e scendendo su Monginevro.

Note compagnia in 15 del Gruppo Focolaccia



[visualizza gita completa]
Portage per meno di mezz'ora, nebbia fittissima sotto il colle e fino a 100 m dalla vetta.Poi, per incanto, la vetta e il mare di nebbie sottostante.Discesa: strepitosa farina pressata fin quasi al colle e visibilità buona, poi black out visivo per duecento metri e neve giù dal colle man mano più molle, cotta a puntino dalla nebbia e dal cielo nuvoloso.Nel complesso bella gita, considerata la meteo peggiore del previsto.
Un saluto a Omar, alla sua prima sciistica sullo Chaberton.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Gita in solitaria,si fa per dire,c’erano almeno altri 20 skialp lungo il percorso. Iniziato a scendere alle 9.45 su bella neve ma la scarsa visibilità più accentuata nei pressi del colle, ha compromesso abbastanza la discesa.Si arriva con gli sci dopo tre o quattro gava e buta a 10-15 min. dalla macchina(100 mt. di disl.).
Nota positiva: alle 12.30 ero a Bruino a casa “cun i pe suta la taula”


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Neve dura lungo tutta la salita, messi i coltelli solo per l'ultimo pezzo dopo aver raggiunto la cresta, ma tanti li avevano calzati dall'inizio del vallone che conduce al colle. Inizio discesa alle ore 13,30 con neve dura ma non tracciata quindi ben sciabile, dopo il colle morbida e decisamente più divertente e sualla strada, come sempre, una pauta con più di 20°. Gran bella giornata con Massimo, Maurizio, Diego e Antonio.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Gita perfetta. Siamo partiti dall'auto alle 6 in vetta alle 9,30 - inizio discesa alle 10. Sono utili i coltelli dall'inizio del canale. Bellissimo il panorama in vetta e anche del vallone che ha un innevamento straordinario. Gli sci si portano (x ora) solo x pochi minuti. Consigliatissima
Oggi eravamo in 3 Ivo, Mauro e Laura...ci siamo divertiti.
Un CIAO ad Ivo per la sua preziosa compagnia.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Si parte e arriva a 20 mt dalla macchina, utili i coltelli, itinerario fantastico, scesi alle 10:30 su crosta da vento portante nella parte alta e firn da urlo nella parte bassa.La stradina scorrevolissima con un paio di gava e buta da 10 mt.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
ottimo rigelo notturno........ molto utili i coltelli........Cielo terso, azzurro,...panorama che se ne gode è impagabile........discesa alle 10,30 neve parte superiore compatta-ventata in alcuni punti crostosa......dal colle alla macchina magnifica.........(uno o due gava e buta )mario & marco ciao a tutti

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Bella gita, carico il colle saliti a sx, poi stop a 100m dalla punta per dubbio su placca a vento (espo N, 10cm portanti su più di un bastocino di farina anche se senza coesione)anche se 4 francesi hanno continuato. Primo pendio un pò sastrugiato ma bello, poi firn da urlo nel canale. Quindi ripellato al Col Trois Freres Mineurs e Pic Luzin per sfruttare le temperature fresche, il super paesaggio e la totale solitudine. Bella gita con Nicoletta.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Come per Roby4061, anche quest'oggi la nebbia ha compromesso una gita che poteva essere di grande soddisfazione. Ottimo innevamento, tutto quello che doveva slavinare lo ha già fatto, il percorso è ben assestato. Fino al colle neve trasformata, molto compatta, oltre un pò ventata ma sciabile. Siamo arrivati in vetta alle 11:30, la visibilità era scarsa e siamo subito scesi. Giunti al colle, è scesa la nebbia, non si vedeva più nulla e non trovando alcuna traccia siamo discesi sul versante opposto verso Fenils (la quota neve è a 2.200 mt) e risaliti in autostop a Claviere completando il periplo dello Chaberton.
Veramente un grande peccato per la nebbia, sarebbe stata una gita straordinaria!


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1800
oggi non era giornata. le "belle eclaircies" di meteofrance previste per l'intera giornata non le abbiam viste..il sole si è fatto vedere per mezzora..forse! la gita comunque è in buone condizioni. partiti dal village du soleil. ultimi duecento metri prima del colle nella nebbia più fitta, poi un ampio squarcio di azzurro ci ha illusi. ripiombati nella nebbia a metà del pendio finale. ci siam fermati poco sotto la cima (mancavano 5 minuti... ma non si vedeva a 3 metri!) anche perchè con quella visibilità era difficile valutare le condizioni di sicurezza (30-35 cm di farina su fondo gelato e croste da vento). discesa di tensione assolutamente sulla traccia per non perdersi fino al colle. qui è uscito il sole per un quarto d'ora permettendoci di capire che ci eravamo fermati si e no 20-30 m sotto la cima.. bella la discesa dal colle fin sul pianoro anche se la luce era pessima. poi pista di rientro in cui si spinge poco fino al vilalge du soleil. la neve oggettivamente era da 5 stelle: farina su fondo duro, 2 dita dalla partenza al colle, fino a 30 cm nel pendio finale. occhio che però questa neve recente copre appena le pietre (il vento ha lavorato molto la dorsale di salita). fare attenzione anche ai resti dei reticolati che affiorano appena dalla neve. la nebbia e la visibilità nulla della parte alta, unita alle condizioni di luce pessime per tutta la discesa han condizionato la valutazione finale (non metto stelle x questo). con bel tempo è sicuramente una gita consigliabile anche dal punto di vista della sicurezza. stradina bassa con alcuni punti di neve al limite (obbligherà ad un paio di togli e metti).
un saluto al socio di "sventura" alex.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: parcheggio a Village du Solei
quota neve m :: 2200
Gita veramente al limite, come ha detto fabio che è salito nei giorni precedenti, ma lo scopo (Sad Smoky Mountains) valeva omunque la gita. Le due stelle perché in alto, fino a 2500 metri) il firn è veramente ottimo, anche se oggi la visibilità era pessima ed il freddo pungente, portato dalla tormenta . Noi siamo saliti sci ai piedi dal piano, con un paio di gava buta: uno più lungo all'altezza della casamatta a 2300 m, l'altro in prossimità del colle. In discesa cercandosi le lingue giuste verso il fondo dal vallone, con un paio di gava buta si arriva fino al piano, dove bisogna spingere perché la neve è marcia.
Solo noi 4 in tutta la zona: con me giors e luca, oltre alla grandissima fiona, quadrupede d'altri tempi...


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2200
Abbiamo provato a salire allo Chaberton... ma incredibile due giorni dopo rispetto all ultima salita recensita la gita non è stata più praticabile... Abbiamo camminato praticamente con sci a spalle fino al rifugetto e da li solo più lingue di neve ... siamo saliti fino a l colle a piedi .
La neve mollava già dal mattino e il meteo è stato pessimo
Gita sconsigliata ... se non a escursionisti sia chiaro :-)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
Confermo ciò che ha scritto Pluto 79, aggiungo solo alcune foto esplicative. Dalla partenza 38 min sci a spalla, quasi fino al piano.

ottime le frittatine ed il Puzzone di Moena, grazie a Paola ed a maria teresa ed a flaviano per l'insalata del suo orto


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Finalmente lo Chaberton...gita che consiglio ancora per un paio di giorni perchè alcune parti iniziano ad essere pulite...per quanto riguarda la neve, non ha mollato nulla, la parte superiore durissima e dal colle in poi...un pò di marcetta fantastica. Un saluto ai miei compagni e al rilassante rientro alla prox

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 19/03/17 - Francesco c
  • 07/01/10 - edvs
  • 22/03/09 - storditi
  • 31/03/03 - gianni.lucco
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Varie
    quota partenza (m): 1840
    quota vetta/quota massima (m): 3131
    dislivello totale (m): 1290

    Ultime gite di sci alpinismo

    13/12/18 - Tuf (Piz) da Casti - Rok1976
    Intendiamoci, la neve era perfetta da cima a fondo, farina dappertutto e a tutte le esposizioni : un 30 cm a Casti per poi subito aumentare fino al metro e mezzo abbondante in alto di fresca su un fo [...]
    13/12/18 - Bonatti Walter (Rifugio) da La Palud - lucaozein
    Davvero belle condizioni di neve polverosa nel bosco, tuttavia bisogna percorrere 5 km in piano prima di raggiungere il sentiero estivo che conduce al rifugio. Io ho utilizzato la tecnica del pattina [...]
    12/12/18 - Izoard (Col d') da le Laus - silviotos
    neve ottima, ma sotto i 2000 poco fondo (rami affioranti nel bosco e qualche roccia nascosta). Rifugio chiuso: apre il 15!
    12/12/18 - Hohture da Rothwald-Ganterwald - casale
    Mi aspettavo più neve fresca invece solo 20 cm di polvere presenti solo nel bosco e nelle conche riparate dal vento...il resto tutto ventato...bella Gionata fredda -11 a Rotwald.... Siamo saliti anch [...]
    12/12/18 - Bandiera (Pizzo) da Alpe Devero - uruguayo_tias
    Giornata limpida e fredda, -8 °C al parcheggio e assenza di vento alle 9.45. L'innevamente è abbondante anche se lungo il canale che scende dai piani della Rossa si deve restare sul pendio di destra [...]
    12/12/18 - Gimont (Mont) o Grand Charvia da Monginevro - bagee
    Partiti da Claviere con - 11 ma presto la temperatura aumenta posizionandosi poco sotto zero; risalito in parte le piste (chiuse) ed in parte fuori sino al colle poi in cima con gli sci; discesa iniz [...]
    12/12/18 - Grevasalvas (Piz) da Plaun da Lej - matalp
    Oggi in engadina tanta polvere..le nuove nevicate hanno messo fino a 50 cm di fresca..Il problema di questa gita é che nella parte bassa prima delle nevicate non era rimasta tanta neve quindi non c' [...]