San Bernardo (Monte) da Villar San Costanzo

note su accesso stradale :: tutto ok
Visto che da domani avremo la neve anche in pianura....approfittiamo di questa giornata senza una nuvola per un giretto tutto asciutto e panoramico.
Per fare un anello più ampio dal santuario ho seguito il percorso occitano piegando a sx, fino alla fontana dell'Asino (1100 circa), poi la salita si fa più ripida e verso i 1400 ci si raccorda con il percorso classico del Kv. Per il ritorno sceso verso Foresti e di nuovo al Santuario, infine all'auto.
In solitaria incrociando una decina di persone lungo il percorso
dorsale fino al Birrone ancora tutta pulita
sempre un bel colpo d'occhio

[visualizza gita completa con 2 foto]
Bella sgambata, saliti dal sentiero del Km verticale e scesi passando dal colle Liretta, itinerario tutti pulito e ben segnato.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Già salito da tutti i versanti possibili, oggi mi sciroppo il famoso KM verticale partendo direttamente da Villar. Durante la sosta in cima arrivano due persone e uno dei quali è l'amico Lolly con la sua socia di salite...un paio di doverose ciance e scendo quasi di corsa all'auto. Tanto bel sole e poco vento freddino in vetta per questa classica che non tradisce mai, panorama "a Vista" fino a Superga con le cime imbiancate ben oltre il solito MonteRosa.

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: normale fino ai Santuari , pulito anche oltre
Veloce salita all'asciutto ed al caldo . neve non se ne pesta più . Sempre adatta per allenare le gambe sul "vertical" . Se continuano queste temperature , e non si vuole andare su neve , consigliatissima .
Oggi gita super veloce per necessità di rientro a pranzo , ed allora con mio fratello , Giuseppe ed Andrea andiamo di fantasia e via di nuovo su questo bellissimo itinerario . Imbeccati dalla relazione di AnnaGarelli abbiamo scelto anche noi di andare sull'asciutto (anche vista la settimana di caldo) e abbiamo azzeccato una sempre valida gitona , con panorama spettacolarissimo (Torino si vedeva che era una meraviglia, oltre alla magica cerchia di montagne imbiancate) . In definitiva cinque stelle di nuovo meritatissime e... come sempre un saluto e buone gite a tutti .


[visualizza gita completa con 4 foto]
Partito dai Santuari . Itinerario tutto pulito .
Dopo luuuunga astinenza dai monti finalmente riesco a ritagliarmi una mezza giornata , e allora per vedere se le gambe girano ancora perché non riprovare questo itinerario con solo una lieve pendenza . Giornata bella e calda , con un leggero venticello che ogni tanto rinfrescava . Pranzo in punta a festeggiare il ritorno sui monti con sempre un bel panorama . Un saluto alle persone incontrate , all'amica di Demonte con cui ho scambiato piacevolmente quattro chiacchiere e ... finalmente ... come sempre un saluto e buone gite a tutti .


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Inserisco qui la gita...in quanto le racchette sono rimaste appese allo zano...neve dai 1300 mt ...circa 40 cm in cima...in rapido scioglimento. Bell'itinerario , ero salito da tutti gli altri lati...ma questo è il più lungo se si parte da sotto. Avevo voglia di vedere la prima neve della stagione.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Effettuato solo una piccola parte dell'itinerario per fare quattro passi con moglie e figlia .
Partiti dai Santuari siamo saliti comodamente fino alla baita a quota 1000 dove ci siamo fermati per pranzo con purtroppo panorama limitato dalla foschia . A metà del pranzo arrivato in fuoristrada il proprietario della casa con famiglia e cani , e allora scesi fino al prato sotto per finire il pranzo in tranquillità. Bella giornata calda e ottima gita adatta a famiglie . Bell'avvistamento piuttosto ravvicinato di un paio di falchetti , veramente molto bello . Un saluto alle persone incontrate e ... come sempre un saluto e buone gite a tutti .



[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Ottimo
Meteo bellissimo molto caldo x il periodo. Visto che Tiny attualmente non può mettere gli scarponi andati a fare il KV al San Bernardo ottimamente tracciato e percorso portarsi il binoccolo con giornata limpida come oggi visione ottima dalla punta. Oggi in 1ora e quache minuto ormai siam vecchi.Al ritorno si può andare a vedere i cicu del Villar caratteristiche funghi di pietra.

[visualizza gita completa con 1 foto]
oggi le previsioni non hanno previsto giusto; ma si sa, sono previsioni, diversamente si chiamerebbero certezze; comunque : benissimo per un bel giretto al san bernardo; clima ottimale ne' troppo caldo ne' troppo freddo; a salire, per farla un po' piu' lunga , siamo passati da prarosso, s maria, villar, cima, e poi siamo scesi dalla parte opposta, che a dire il vero a me piace di piu', e cioe' verso fontana dell' asino, bullu, stazione dei bus ati, casa.
Quest' anno le gite di sci sono state un po' scarsine, ci rifaremo l' anno prossimo

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: poco sopra villar strada franata
Partiti poco prima della frana e saliti lungo l'itinerario che passa dal santuario e poi a sinistra su sterrata fino al BB. Da quì inizia il sentiero. Bella salita nel bosco di faggi e betulle. In cima discreto affollamento e ottimi panorami. Lunga sosta per picnic e poi discesa. A quota 1300 circa abbiamo girato a sinistra sul sentiero del chilometro verticale e raggiunta la sterrata a destra con leggera risalita fino a raggiungere di nuovo il santuario chiudendo l'anello. Allego traccia gps dell'anello di oggi.
Con Lia, Montse, Giuseppe,Bepi, Giovanna, Fulvio, Roberta e Massimo.


[visualizza gita completa con 8 foto]
Bell'itinerario,sentiero molto diretto nel tratto superiore ,condizioni ottime ,niente ghiaccio o neve.
E mentre la neve si fà attendere ,noi continuiamo a fare gite in veste tardo autunnale ,cercando itinerari a Sud a quote medio/basse.Siamo partiti un po' prima del Santuario di S.Costanzo al Monte(la strada è interrotta da una frana) e abbiamo scelto l'itinerario piu' ripido denominato"Kilometro Verticale".Oggi le temperature erano decisamente miti,rispetto ai giorni precedenti,molti escursionisti sulla cima ,saliti da differenti sentieri ,anche motociclisti(purtroppo) al Colle di Valmala.Panorama stupendo ,ma un po' velato verso la pianura.Mentre pranzavamo al Colle ,un'aquila volteggiava sopra di noi.Una bella giornata ,in compagnia di otto amici del Cai Mondovi'


[visualizza gita completa con 3 foto]
oggi, primo dell' anno che per me non ha prezzo:
ci siamo ritrovati, quasi tutti gli amici di sempre, a salire come siamo abituati, senza risparmiarci :D
e s bernardo ci ha fatto la sorpresa di un mare di nebbie sotto un cielo serenissimo, con tutte le montagne a vista
siamo saliti dal sentiero nuovo, che comincia un 600 m circa dopo la partenza del sentierino solito, sulla strada, ben segnato con bolli rossi; e' ancor piu' ripido di quello descritto qui
poi siamo scesi dal sentiero normale
sono aperte le danze 2016 :)


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: normale fino ai Santuari sopra Dronero
Partiti dal Santuario S.Maria Delibera sopra Dronero . Percorso ben segnato , inizialmente comodo su sterrata e successivamente molto ripido e diretto (certo che il sentiero del km verticale è decisamente molto verticale ) .
Con mio fratello partiti presto per sfruttare la sola mattinata di disponibilità , e allora via sul sempre valido San Bernardo , che tanto da questo itinerario non eravamo mai saliti . Molto bello il primo tratto nel bosco (particolarissimo il tratto nelle betulle) , successivamente usciti dal bosco si arranca sul ripido del km verticale , ma il panorama che si allarga salendo ripaga ampiamente degli sforzi . Solito gran panorama a 360° in cima . Incontrati alcuni escursionisti e intravisto qualche capriolo e alcuni piccoli rapaci . Colazione al sole dove si stava molto bene , poi uscite le velature la temperatura è cambiata parecchio , ma tanto la necessità di rientro ci imponeva di scendere , e allora via a tornare velocemente alla macchina. In definitiva una bella gita mattutina e ... un saluto e buone gite a tutti come sempre .


[visualizza gita completa con 6 foto]
Quanto è bello il san Bernardo in autunno. Il sentiero è pulito. Ci sono molte castagne che nessuno raccoglie.


[visualizza gita completa]
Neve a sprazzi da quota 1200, è stato necessario fare scaletta nella neve in alcuni passaggi. Salita in solitaria sotto una nevicata leggera in 100'.

[visualizza gita completa]
Poco da aggiungere a quanto scritto da Anna Garelli. Il percorso del kv e' privo di tratti fangosi in quanto il fondo e' gelato, presenti solo alcuni tratti ghiacciati in corrispondenza dei rigagnoli.
Iniziare l'anno in val Maira e' stato molto piacevole. Oggi il panorama era davvero spaziale per via del cielo particolarmente terso. Rispetto alla via di salita il ritorno verso San Costanzo e' più panoramico e soleggiato, con suggestivi scorci sulla bassa valle e le cime delle marittime. Splendida la compagnia di Anna e Sergio come sempre.


[visualizza gita completa]
noi qui a dronero, si comincia l' anno con la salita al s bernardo :)
il sentiero e' tutto ben agibile; oggi giornata bellissima con vista panoramica su tutto l' arco alpino;
in compagnia di sergio, di ryoma e barbara e di altri amici del circondario
sul sentiero tanta gente che ha scelto questa facile meta per iniziare l' anno
al ritorno abbiamo seguito l' itinerario verso dronero, per passare poi a s maria delibera e raggiungere il punto di partenza a villar; in questo modo abbiamo fatto un interessante percorso ad anello

[visualizza gita completa]
Partito da Villar S.Costanzo; bella salita, niente neve e niente fango (il freddo ha indurito la terra). Panorama grandioso! Ritorno per la via di salita. Si tenga presente per chi vuole andare al Santuario di S.Costanzo al monte, che la strada è chiusa per frana, c'è il blocco circa 600 mt prima del Santuario.
Con Pucci


[visualizza gita completa con 2 foto]
Classico sentiero per il km verticale con partenza da Villar di corsa...pensavo non ci fosse neve su tutto il percorso, invece, oltre al molto fango fino a quota 1.000 mt, si inizia a trovare la prima neve anche a tratti dura che accompagna fino ai -100 mt di dsl; solo 1 coppia di escursionisti vista sul percorso di andata e parecchia gente in cima.

[visualizza gita completa]
Manca la voglia di pestar neve e prendere freddo, quindi scelto questa facile escursione al sempre bello San Bernardo, da questo versante mai salito. Sono partito dalla Chiesa di Villar e salito per la stradina fino alle ultime case del paese, dove inizia il sentiero contrassegnato dai cartelli del km verticale. Ed in effetti il sentiero rende sempre, a tratti molto ripido e un po' faticoso. Attualmente ci sono varie zone un po' paludose e altre proprio invase dal ruscello, ma si sale comunque senza particolari problemi. Raggiunta la spalla della cresta sud, finalmente il panorama si apre, e superati gli ultimi 200 m di dislivello (anche qui piuttosto ripidi) si è in cima. Visto che era presto, ho proseguito fino al colle di Valmala e poi al vicino Monte Santa Margherita, per poi rientrare dal percorso di andata (la discesa con qualche scivolata dovuta alla fanghiglia).
Temperature oggi più invernali, con aria gelida alla partenza poi via via diventata più tiepida, e in cima si stava piuttosto bene. Parecchi escursionisti provenienti dagli altri itinerari, solo io e un'altra coppia dal percorso del km verticale. Totale assenza di neve.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale ::
Partiti dal Villair, saliti al SanTuario, poi San Bernardo per la via diretta, discesa al colle Valmala e Santuario di Val Mala, poi Pian Pietro , discesa al colle Liretta e da lì Borgata Foresti e Villair. Stupendo anello, sempre ben segnato.
Oggi gran giro del San Bernardo. Bellissima la salita dal Santuario di San Costanzo, tratti rilassanti nel bosco con ottimi scorci panoramici sulla valle. Parte finale come il solito impegnativa viste le pendenze. Dalla cima del San Bernardo, lungo rientro passando per la Val Varaita. Hanno aperto la strada asfaltata che collega Lemme a Val Mala. Discesa amena e piacevole ammirando le fioriture, caldo opprimente ma cielo di un bel bleu.
Ottima la segnaletica. Totale giro 22 km circa per 1040 mt. di dislivello.
Giro consigliassimo, con numerose varianti possibili.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Nessun problema
Effettuata con variante: dal Santuario di San Costanzo al Monte ho seguito le indicazioni per Foresti. Poco prima ho imboccato sulla sinistra il ripido sentiero del Kilometro Verticale che sbuca sulla traccia proveniente dal Colle della Liretta per le Maire Maggiorino. Dopo di che cresta sud e vetta.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Saliti da San Costanzo a Monte...sentiero sempre ben segnato ed evidente...partiti col sole e arrivati in cima nella nebbia...scendendo abbiamo fatto il sentiero del Km verticale passando dalla Meira Maggiorino e poi giù drit x drit fino alla sterrata...qui non siam scesi fino a Foresti ma abbiam percorso la sterrata a dx che con qualche sali e scendi ci ha riportato all'auto chiudendo così un bell'anello.
Oggi le previsioni erano quelle che erano e direi che la scelta del percorso è stata più che azzeccata... prima gita con Gianni...sperando che sia la prima di una lunga serie (anche perchè ci aspettano l'Emilius e la G.S ...e per farli occorrerà allenarsi con tante altre gite :-D)
Bella gita da farsi in autunno e in primavera - consigliata.


[visualizza gita completa con 3 foto]
giornata uggiosa e fredda..partiti da dalla bellissima chiesa di s. costanzo al monte..
con giro


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: partenza da municipio, Villar SC
salito nella nebbia, pochi momenti di visibilità. divertente trek per ri-abituarmi agli scarponcini, in una giornata in cui gli sci hanno dormito, ed anch'io, un paio di h in più...


in realtà partito da chiesa di Villar SC, arrivato al municipio, via Cancan e seguito il percorso del KV; salito in 1h20'
solo io e le salamandre :)


[visualizza gita completa con 3 foto]
Partiti dal piazzale dei Ciuciu e tornati al Villar per un ampio giro nei boschi
Gita Sociale CAI Cervasca in compagnia, oltre che di Bruna, di una decina di amici.
Pur essendo un ripiego (la meta era lo Scaletta, ma ancora ampiamente impraticabile per neve), è una bellissima gita, di media lunghezza, molto soddisfacente a livello di panorami.




[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ottimo
Viste le previsioni oggi niente sci e cosi eccoci quà a esplorare un nuovo itinerario in bassa valle,anche per evitare di pestar neve,le 3* sono piu che altro per il tempo che ci ha si lasciato salire e scendere senza pioggia ma in quanto a visibilità...peccato perché deve essere una bella balconata sulla vallata;noi siamo saliti per il sentiro diretto,quello per intendersi della"Maraton-Race"o chilometro verticale(corsa in montagna che dovrebbe svolgersi domani)e in effetti ci sono dei tratti belli tosti alternati fortunatamente ad altri piu "umani"un bell allenamento per la gioia di ginocchia e caviglie!!!

[visualizza gita completa]
Salito dal santuario per il sentiero di cresta. In discesa, sceso alla meira Maggiorino, da lì al colle della Liretta, poi per scorciatoie e sentieri sceso di nuovo fino alla strada che porta al santuario. Tempo buono, con purtroppo un po' di foschia e nuvolaglia che limitava la visibilità. Molte persone sul percorso ed in vetta.
Rispetto all'anno scorso è stata restaurata la lapide del partigiano caduto nel 1944, che si trova a poca distanza dalla vetta. Un'iniziativa lodevole, che merita il plauso.


[visualizza gita completa]
La prima parte della gita si percorre su strada e sentieri, in mezzo a betulle e castagni, la seconda parte sale dritta, in mezzo a felci e pietre, ma si percorre bene

[visualizza gita completa con 2 foto]
Tempo molto variabile, nebbia negli ultimi 100 m con visibilità scarsa o nulla (da qui le tre stellette). Con il bel tempo si vede tutta la pianura piemontese e tutto l'arco delle Alpi dal Cadibona al Rosa.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 30/11/19 - thewalkingzenia
  • 09/03/17 - vigliu
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 636
    quota vetta/quota massima (m): 1625
    dislivello salita totale (m): 1000

    Ultime gite di escursionismo

    16/02/20 - Scopel (Bivacco) - lancillotto
    Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]
    16/02/20 - Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina e la Punta Raboi - lupus1946
    Molti escursionisti in giro...colpisce l'assoluta mancanza di neve sull'ultimo pendio... Le ciaspole sono rimaste sullo zaino...più utili i ramponi.
    16/02/20 - Rubbio (Monte) da San Damiano Macra - flavytiny
    Lasciata auto in piazza a S.Damiano Macra. Itinerario facilissimo adatto al post-influenza, la strada forestale che parte dal borgo subito dopo il ponte sulla dx è molto bella e rilassante. Parecchie [...]
    16/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - climbandtrek
    Sentieri sgombri da neve e ben indicati da tacche e numerose paline. Fatto l'anello come da descrizione: gita piacevole e con numerosi scorci nel bosco rado ed un bel panorama sulle vette circostanti dalla cima.
    16/02/20 - Pala Rusà (Punta) e Punta delle Lance da Pian Benot - sergio 51
    Usati solo i ramponi. Passati prima dal Pala Rusà e poi saliti alla Punta Lance, che sembra una vera montagna seria ma in miniatura: sarebbe stata interessante la, pur breve, traversata, ma le cornic [...]
    16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
    Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
    16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
    Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]