Roccerè (Monte) da Santuario di Valmala

osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1300
Dopo la gitona di ieri oggi passeggiata tranquilla, quindi ottima questa breve gita, racchette dalla partenza ( si paga 2euro)seguendo la pista di fondo battuta fino al Colle della Ciabra e da qui' in breve in cima con traccia gia' battuta meteo non dei migliori con leggero nevischio, con Flavio.
sulla strada verso il colle della ciabra
traccia nel bosco verso il rocciare'
dalla croce verso il san bernardo......
.....il cornet e il birrone

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Nulla di rilevante
quota neve m :: 1400
Partiti dal piazzale antistante il Santuario (1380 m) verso le 8:50 già con le racchette da neve ai piedi, inizialmente percorriamo un sentiero che ci porta sulla pista da sci di fondo che percorriamo fino al colle della Ciabra (1723 m) raggiunto intorno alle 11:00, da qui svoltiamo nettamente verso sinistra salendo attraverso il bosco su una stupenda neve fresca fino a giungere, in breve, sulla cima del Roccerè (1831 m) verso le 11:20. Siamo scesi dalla parte opposta a quella di salita, attraverso i boschi su neve fresca fino a giungere nuovamente sulla pista di fondo, che seguiamo fino al parcheggio.
Gita facile e piacevole in una giornata di sole stupenda, che ci ha permesso di godere di una vista magnifica, in compagnia di un bel gruppo !

Per info e foto: lovealpinism.wordpress.com/2017/03/06/monte-roccere-da-valmala/



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al Santuario di Valmala
Effettuata gita in notturna.
Partiti dal Santuario (ore 20.40), siamo saliti - su traccia battuta - quasi paralleli al vecchio impianto di risalita. Sbucati poco sotto la deviazione per il colle di Valmala, abbiamo proseguito sulla strada che porta al colle della Ciabra. Arrivati al colletto prima del Roccerè (colle di Palmascura?) abbiamo abbandonato la strada e siamo saliti (sempre su traccia) nel rado bosco. Arrivati in punta alle 22.00.
Dal Roccerè siamo scesi al colle della Ciabra e siamo ritornati su strada fino al colletto precedente (colle di Palmascura?), quindi abbiamo proseguito in cresta (sempre traccia battuta) fino al Monte S. Margherita e poi al colle di Valmala. Da lì abbiamo chiuso il giro scendendo al Santuario.
Gita piacevole, all'inizio bel cielo stellato che si è andato man mano chiudendo.
In cima al Roccerè faceva "freschino".
Nessuno in giro (neppure animali).
Con Alessandro


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ultimo tratto di strada prima del Santuario in pessime condizioni
quota neve m :: 900
Dal piazzale del Santuario salito al Colle Valmala seguendo in parte la pista di fondo e poi il percorso ciastre; dal colle a sin. raggiunto il S.Bernardo; ridisceso al colle e seguito la lunga cresta sino ad intercettare la strada militare che sale dal Santuario; salito al Colle della Ciabra e di lì in punta al Roccerè su traccia ben battuta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al Santuario
quota neve m :: 1200
Dopo le piste da fondo francesi, una italiana: Valmala. Confermo il ticket di € 2,00 per andare con le ciaspole lungo le piste tracciate come 1, 2, 3, e 4 dal gestore del centro fondo. Seguito in parte il tragitto classico con alcune varianti, sul sentiero di Balmascura, che ci ha permesso di fare un giro ad anello di circa 12 Km, che ha toccato il Roccerè e il Monte San Bernardo. Molta gente lungo tutto il percorso, con sci o ciaspole, per la facilità, i bei panorami sulle valli Maira e Varaita, e la giornata splendida. Allego traccia GPS.
Oggi con Daniela.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Pneumatici da neve consigliabili
Si devono pagare due euro per l'utilizzo della pista da fondo su cui si sviluppa buona parte dell'itinerario (fino al colle della Ciabra); da lì traccia battuta fino in cima (si ringrazia il/i realizzatore/i).
La pista per le ciastre non è ben definita, per cui occorre fare attenzione ai fondisti (in salita ma soprattutto in discesa dal C.le della Ciabra).
Gita "degli Zoppi" nata durante i festeggiamenti della domenica sera....alla fine ne è uscita una bella gita adatta alle condizioni non eccelse dei tre "zoppi".
Oggi con Stefania e Ameliammalia.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 900
Gita di ripiego visto che la mia meta Rasciassa (+2° ad Oncino alle 7,00) era coperta fin dal mattino presto. Previsioni nimbus azzeccatissime, e quindi è stato necessario divallare un pò più a Sud. Cielo molto velato ma non nuvoloso e giornata caldina anzicheno. Folate di nebbia dalla Val Maira solo a partire da mezzogiorno. Nevischio e vento sul Roccerè, caldo e tranquillità altrove.
Tutto sommato giornata più che discreta. Ameni giochi di luce con la nebbia e gli alberi del bosco. Santuario chiuso e bar senza chiavi. Un saluto a Giuliano di Borgo SD, cordiale compagno occasionale di percorso (grazie per le foto !) ed allo sciaalpinista solitario.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: su dorsale
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota partenza (m): 1379
quota vetta/quota massima (m): 1831
dislivello totale (m): 600

Ultime gite di racchette neve

26/06/18 - Bezin (Pointe Nord e Sud de) Pointe de la Met, Ouille de Tretetes da Pont de la Neige - jdomenico
Neve dall'auto e meteo buono, ma... nevai bucherellati e rigolati senza pietà, abbastanza faticosi (utili le racchette per non dover saltellare!) anche perché la neve ha mollato poco. Raggiunta prim [...]
19/06/18 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laika58
Oggi una giornata spettacolare non una nuvola ed un sole caldo mitigato da un'arietta di sottofondo - Strada chiusa alla diga del Serrù, partenza con le ciaspole sullo zaino seguendo la strada taglia [...]
17/06/18 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - patrick77
partiti dal colle alle 7.20 primi pendii privi di neve, alcune chiazze. Fatto un pezzo di sentiero per il Pan di Zucchero, poi prima di iniziare la salita più ripida fatto un traverso su neve arrivan [...]
16/06/18 - Gran Paradiso da Pont Valsavarenche - flavius
Neve pressochè continua dal rifugio. Ottimo rigelo. Neve dura nella parte bassa che non ha mollato nemmeno al pomeriggio. Dopo la schiena d'asino tappeto di perfetto firn primaverile. Innevamento anc [...]
14/06/18 - Giasson (Becca di) da Usellieres - Viper
Quoto in pieno la relazione di Mowgli, con cui ho effettuato la gita; aggiungo solo che se la neve é ben rigelata (come l'abbiamo trovata noi) si può salire con i ramponi, non servono nemmeno le rac [...]
10/06/18 - Ghicet di Sea da Pian della Mussa - gino74
neve continua dal piano Ciamarella sino in cima, usati ramponi per valicare i pendii sommitali.
09/06/18 - San Matteo (Punta) dal Passo Gavia - flavius
Portage di 1h e 30 minuti per noi ciaspolatori (non conviene cercare di seguire i traversi a mezzacosta con tracce di sci lungo le lingue di neve del versante nord della Sforzellina: molto più comoda [...]