Costa Rossa (Bric) da Tetti Rumiano

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 2000
Partenza da tetti Rumiano in un clima poco invernale,lunghetta la strada fino al gias Pittè, dopo per cresta fino a vedere colla Piana dove finalmente si trova un pochino di neve, tanto da mettere le ciaspole con le quali si arriva fino in cima al bric. Giornata climaticamente super che ha permesso una sosta di circa un'ora in vetta. Ritorno dalla stessa via, questa volta coi ramponi.
Ringrazio il gulliveriano Luciano x le sue descrizioni sul percorso per una salita diversa dalle classiche di Vernante o da Pradeboni. Un saluto anche ai 4 del Cai Mondovì con i quali ho condiviso la cima e la pausa pranzo.

sulla stradina salendo verso il sole....

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok,qualche posto macchina all'inizio della sterrata.
quota neve m :: 1600
Partito alle 07.45,la prima parte della sterrata e' senza neve,poi nei due terzi superiori e' coperta da poca neve in modo abbastanza continuativo fino al Gias Sottano Pitte'.
Ho risalito il pendio dal quart'ultimo tornante senza fare tutta la strada fino al gias e ho quindi proseguito sull'ampia costa sopra il gias che conduce fino a Colla Piana.
Dalla colla a destra su Cima Pitte' e poi sulle varie elevazioni,tra cui Cima Motta,fino al Bric,dove sono
arrivato alle 11.30;sosta di mezzora al riparo dalla debole ma gelida brezza.
Pranzo veloce nei pressi di Colla Piana,sulla via del ritorno,fatto sullo stesso percorso di salita.
Tempo magnifico ma freddissimo e neve dura per tutta la gita,non ha mai mollato nemmeno dopo le 14.00.
Alla macchina alle 15.15;questo e' senz'altro uno degli itinerari piu' lunghi per andare al Bric,ma una volta
giunti al Gias Sottano Pitte' l'ambiente e' davvero spettacolare.
La costa della Mula verso la Bisalta e' ormai praticamente pulita;la costa Testette dalla Val Vermenagna(itinerario da S.Bernardo) e' poco innevata,adatta solo per salire a piedi/racchette.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Ok,solo 3/4 posti macchina all'inizio del percorso.
Tutta la strada fino a Gias Pitte' sottano(1628) si percorre su un pistone molto battuto sia da racchette che da sci.
Dal Gias c'e' una traccia di sci che va fino all'inizio della comba sotto il Bric.Ho seguito piu' o meno la traccia
fino all'inizio della comba ma ho traversato prima rispetto al percorso scialpinistico(che passa a sinistra),risalendo direttamente il pendio a destra della baita al centro della conca(Gias Costa Rossa,1888).
Ho raggiunto un evidente ometto sulla costa che punta al pendio sud-est,sostenuto da una caratteristica bastionata
rocciosa,che e' faticoso ma non ripidissimo e conduce direttamente in vetta.
Decisamente faticoso;04h.15 per arrivare,a causa della neve con crosta non portante dall'inizio della conca fino in cima.Ho potuto mangiare in vetta su un lato della torre al riparo dal vento e mi sono poi incamminato verso Colla Piana.Quindi,in successione,Cima Motta,Cima Pitte',Colla Piana,quota 2175(innominata).Qui mi sono fermato una mezzora con due scialpinisti di Ceva,provenienti da Gias sottano del Colle,che saluto.
Poi ho percorso tutta la cresta che da questa quota arriva direttamente su Gias Pitte' sottano,completando cosi'
un magnifico percorso ad anello.
Infine da Gias Pitte',con qualche scorciatoia,la lunga strada per ritornare a Rumiano alle 16.15(ero partito alle 07.45).
Tempo bellissimo per tutta la giornata,solo un po' di vento freddo sul Bric,e solito favoloso panorama mentre la pianura era coperta dalla nebbia.
Per questo anello considerare dalle sei alle otto ore di marcia,a seconda delle condizioni della neve,escluso le soste.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
ripetizione della gita fatta il 18,sempre con racchette.
questa volta pero' la progressione e' stata molto piu' faticosa
a causa della neve che si sfondava gia' alle 07.00;solo un po' meglio sugli ultimi 400mt di dislivello.
infatti il ritorno e' stato eterno,soprattutto sul famigerato tratto
di strada forestale da gias pitte' a rumiano.
comunque,a parte le difficolta' e l'aria gelida in vetta,tempo bellissimo e molto caldo piu' in basso.
molta gente in cima,per la maggior parte giunta da san bernardo,versante val vermenagna,dove pare che la neve fosse invece in buone condizioni.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada percorribile fino a borgata rumiano.
gita fatta con le racchette.
molte grazie a fuistealpiste e al suo compare,che mi hanno aiutato a uscire da una situazione decisamente critica.
a causa della nebbia non ero piu' in grado di trovare l'inizio della strada che dalla baracca di lamiera del gias pitte' porta
a fondo valle.
per il resto gita bellissima;con le racchette si procedeva bene
su ottima traccia dei giorni precedenti,indispensabile anche per
il ritorno nella nebbia.
dal gias pitte' in cima e ritorno insieme a uno scialpinista di beinette incontrato sul momento,che ringrazio.
ribadisco che il tratto di strada da rumiano a gias pitte',di oltre
sette km,e' davvero lungo(contare circa una ora e trenta-due,piu' o meno altrettanto per arrivare in cima).

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota partenza (m): 845
quota vetta/quota massima (m): 2404
dislivello totale (m): 1551

Ultime gite di racchette neve

14/02/19 - Frontè (Monte) da Monesino e la Cima Garlenda - roberto vallarino
Lasciata l'auto nel grande parcheggio di Monesino (Monesi di Mendatica), inizio la salita trovandomi subito con un'ottima traccia portante su crosta non portante e per la quale prendo rapidamente quot [...]
14/02/19 - Cialma (la) o Punta Cia da Carello - paolokaps
Straterello di neve ancora sufficiente per ciaspolare, non più per gli sciatori a meno che siano molto bravi. Giornata meteorologicamente splendida, temperatura da maniche corte, se non gela di nott [...]
14/02/19 - Vindiolo (Monte) da Valcanale per il Passo del Branchino e Monte Vetro - titty79
percorso per il Rif Alpe corte ben battuto, così anche fino al Passo del Branchino...neve meglio del previsto, con crosta ventata portante fino al passo, poi un' alternarsi tra portante e non, fino [...]
13/02/19 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - muncamapa
13/02/19 - Birrone (Monte) da Sant'Anna per la dorsale Est, Monti Ciabra e Cornet - LuCiastrek
Dal santuario di Sant'Anna appena si imbocca la strada inizia subito la neve, non esistono problemi di traccia fino alla cima Cornet, la pista è più che battuta, neve portante lungo tutto il percors [...]
13/02/19 - Cagera (Colletto di) da Tetto Rivoira - VIGLIU
Gita stile "into the wild" , in quanto non credo che in questi boschi salga molta gente in inverno con le racchette . Comunque bell'itinerario e buoni panorami nella parte alta . Gita assolutamente sconsigliata agli amici sciatori .
13/02/19 - Cugulet (Monte) da Sodani - massimo66
Che dire...neve bruttina..costa in basso mentre in alto il vento dei giorni scorsi ha lavorato molto..meglio rimanere sulla traccia. Gran pista fino alle Meire Garneri seguendo il percorso segnalato.. [...]