Bonze (Cima di) da Scalaro

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: fino a 500 metri da Scalaro
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
La prima parte della gita presentava delle placche ghiacciate che rendono la gita particolarmente insidiosa.
Dal gran canale in su le vecchi valanghe di fondo e l'importante attività del vento, non impediscono di trovare ancore degli spazi in cui divertirsi anche se la neve non ha mai mollato tutto il giorno
in punta
ultimo tratto
di qui in su ci si diverte
fino qui la parte più difficile. questo per oggi!

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada aperta sino Cavanne
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Non avendo chiare le condizioni della neve in alta valle sono rimasto vicino a casa e devo dire che pur non essendoci stato sufficiente rigelo nella parte medio bassa, la gita in totale solitudine è stata più che piacevole; si arriva in auto a Cavanne e dirigendosi verso l'area pic sic di Scalaro si calzano subito gli sci, si segue la strada delle Muande per un paio di tornanti, poi la neve è subito abbondante e non ci sono problemi sino in cima.
Nel canalone ci sono 2 slavine, una centrale a lastroni ed una laterale che però possono essere tranquillamente evitate.
Nella parte alta da metà canalone in sù la situazione migliora, la neve è compatta leggermente allentata e si scia magnificamente, ma anche in basso prendendo le curve un pò larghe e con un po' di leggerezza ( io avevo anche le solette sciolinate fresche) si arriva al pianoro dell'alpe Fumà senza problemi.
Consigliata ancora per i prossimi giorni soprattutto se le temperature di notte scendono un pò di più.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Neve non eccelsa, un po' gessosa ma tutto sommato sciabile scegliendo i pendii. Se non capita niente di speciale tra una settimana sarà probabilmente sconsigliabile.
Bella gita, d'ambiente e poco frequentata. Anche abbastanza impegnativa per inizio stagione (dei ritardatari, s'intende). Un rigraziamento a chi ha battuto fino in cima, una traccia ben fatta.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Buono fino a 1700 mt.
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Il mio primo Bonze, o lo facevo oggi o se ne riparlava il prossimo anno.
Causa lavoro partito dalla macchina alle 10 un pò tardino, 10 min. di portage e poi si calzano gli sci e volendo si riesce a superare alcuni tratti di erba senza toglierli.
Iniziato discesa alle 12 su primaverile che un'ora prima sarebbe sicuramente stata migliore (per le mie gambe), comunque non male fino alla fine del canalone iniziale poi così così ma d'altronde non era l'ora di essere in giro con gli sci...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: auto a quota 1700
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
L'auto si lascia a quota 1700 poco prima del parcheggio per la parete delle stelle. 10 minuti di spallaggio per raggiungere quota 1800 dove il manto diventa continuo e sciabile. Gita fattibile ancora per pochi giorni. Ad oggi ne restano circa 800 metri, quelli più tecnici.
Nelle condizioni attuali ideale per una veloce sgambatella mattutina senza troppi pensieri

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fin alle baite sopra
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Pensavo di trovare piu neve,comunque ne é uscito un bel gitone.
Si arriva fin quasi al pianoro in macchina,poi 10 min di portage e si posson calzare gli sci,indeciso sul da farsi ho seguito chi mi precedeva verso il colle per il cavalcurt.
Arrivati li lui con picca e ramponi saliva per cresta alla cima delle bonze,io son risceso al canaletto che porta al canalone della salita classica,mi son portato li su dal canaletto e per la normale raggiunta la vetta,nel mentre rincontrato nadino local che mi proponeva di scendere a sx per il rifugio bonze per poi risalire.
Bellissimu pendii appena duretti fin al rifugio,risalita fin al colletto delle bonze e discesa dalla classica,neve perfetta,yn po molle al fondo canale ma ormai era mezzogiorno quasi.
Con tutte le ripellate ne esce un bel gitone da 1500 tutto su velluto....
Merita ancora per qualche giorno,consigliayo partir alle 6 se si vuole scendere al rifugio per trovare neve ancora bella nel canale delle bonze.
Picca e ramponi se si vuol far la cresta,rampant per il resto.
Grazie a nadino che mi ha illustrato e guidato su un bellissimo hiro con neve primaverile perfetta.
Ferie forzate ben spese,non pensavo di trovare condizioni cosi belle,anche se pensavo doi trovare neve piu sotto.
Grazie di cuore a nadino anche per il pranzo offerto.....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a Capanne con 4x4
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Grazie alle auto 4x4 siamo riusciti ad arrivare all'agriturismo Capanne 1400m. Neve da subito stando sulla dx idrografica del torrente fino al ponte sul rio Battaglia. Da lì salita diretta toccando le varie borgate. Canale in condizioni strepitose e non troppo lavorato. Traverso grazie alla lieve velatura in condizioni sicure, arrivo in Cima su neve dura. Spettacolo su tutto: dal Monviso al Cervino. Discesa su neve dura in alto (partenza alle 11), perfetta fino all'alpe Gugliasco, un pò sfondosa sotto fino all'attraversamento del torrente, poi buona (pendio Nord-Ovest) fino alle auto.
Senza 4x4 si parte 100m più in basso. Se le temperature non salgono troppo buona ancora qualche giorno

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada con tratti ghiacciati da quota 1.200. Necessario veicolo 4x4
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da quota 1.200 in quanto sulla strada erano presenti lastre di ghiaccio impraticabili. Giornata comunque caldissima a dispetto delle previsioni di un abbassamento delle temperature. Gli sci si mettono con continuità da quota 1.450 mentre prima li abbiamo portati a spalle. Neve subito molto morbida anche nei tratti meno esposti al sole e tanto sudore per raggiungere la vetta. Nell’ultimo traverso per precauzione abbiamo messo i rampant in quanto il manto era piuttosto scivoloso e il versante potenzialmente insidioso. Panorama bellissimo dalla cima Bonze che ho avuto la soddisfazione di raggiungere per la terza volta. Splendida anche la vista sulla pianura e sul vicino lago di Viverone. Discesa ottima nei primi 500 metri con neve primaverile in condizioni al top e gran divertimento sui pendii sostenuti che caratterizzano questa gita. Da quota 2.000 in poi il manto è più scarso ed è necessario fare attenzione alle pietre affioranti ma si riesce comunque a sciare. Dai 1.600 in giù invece bisogna cercare lingue di neve sul bordo della strada che spariranno nei prossimi giorni, per raggiungere l’auto senza portare troppo gli sci. Con Matteo e Luca.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Dopo il ponte 1120 presenza di neve nelle zone in ombra
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti su strada parzialmente innevata con4x4 fino a quota1350.
Dall'auto part.ore 8.30,( meglio se si parte prima) con sci ai piedi,10m scoperti prima delle case poi, per il momento neve continua,poca ma continua fino alla punta,noi per variare un po' siamo saliti a sx nella parte centrale, per poi ritrovare la traccia giusta a 2350 tramite un canalino sui 35° sulla dx a sud pieno,poco vento durante l'ascesa se non qualche raffica in vetta.
Discesa su ottima primaverile(quasi 5*) fino all'ingresso del nostro giro a sx a circa 1850m.
Dato il forte rialzo termico e neve marcia abbiamo seguito le sponde dx del torrente dove la neve era buona e portante fino a reperire la strada più in basso verso i 1500m.
Sulla strada sembrava di scendere sul "Vinavil" per la temp. molto alta ma cq. solette salve e fino all'auto con gli sci.
Con MASS e ENRI

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Vero che in basso la neve è molto scarsa e presto lo sarà molto di più. Vero che scendendo tardi la neve molla un po'. Però rimane una gran bella gita, che si riesce a fare raramente. Quindi per i prossimi due/tre giorni la consiglio ancora.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono fino dove c'è la neve
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Gran bella gita, con un notevole sviluppo, Da farsi ormai l'anno prossimo (se non nevica!) per la scarsità di neve.
Discesa fatta su neve primaverile, sfondosa in certi punti, forse per l'ora tarda.
Buone gite.
.

Ho trovato un mazzo di chiavi nel parcheggio dopo il ponte, le ho posate sul tabellone dove c'è la cartina di Scalaro.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla da aggiungere alla relazione di Jakuto.
La neve in baso è davvero scarsa..... nonostante tutto comunque ne è uscita una bella gita.

Bella giornata in compagnia di Luciano, Claudio e Mario.
Ricambio il saluto di Jakuto con il quale abbiamo condiviso parte della salita e la discesa insieme alla ragazza di Cigliano.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperta al ponte quota 1150
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
La scarsità di neve specie nella parte bassa si è fatta sentire specialmente in discesa, ma non ha impedito che la gita fosse perfettamente riuscita, grazie anche ad un meteo perfetto. Si parte dal ponte come già detto nella relazione di ieri con leggero strato di neve in parte ghiacciata, sui prati di Frera il sole ha già fatto il suo lavoro, ma in salita non ci sono problemi, anche sopra l'alpe Cavanna fin sotto l'alpe Fumà quota 1600 bisogna zigzagare un pò poi la situazione migliora e si arriva in cima senza problemi ( nel canalone non ci sono slavine). In discesa ottimo il pendio iniziale, così come buona parte del canalone, e i pendii fra l 2 Muande fino in fondo alla grande radura dell'alpe Fumà, poi conviene seguire la strada sino a Cavanne. Nei prati di Frera parlare di sciata è un pò una forzatura ma 10 curve le abbiamo fatte così come nel pratone più in basso che è ancora innevato poi a piedi all'auto.
un saluto al gruppo di Alessandria ( con un reduce dall'Etna) ed alla ragazza di Cigliano con cui ho condiviso l'ultima parte della salita e tutta la discesa


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito fino al ponte 1120
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Erano anni che asprettavo la Bonze, bella gita con percorso sinuoso in alto e ambiente bello. Arrivati al ponte quota 1120 come da manuale, ampio park innevato da poca neve ma perfetta per salire sulla strada con traccia di auto che poco dopo abbiamo trovato parcheggiata alla prima casa. Da li su per i prati legando la neve a macchia di leopardo, sempre poca ma di ottima portanza essendo primaverile. Più su stare a dx del rio sulla strada ben innevata per un tratto, poi la si può lasciare per il dosso diretto. Il percorso alto è ben evidente, abbiamo scorto su tale tratto i 3 scialpinisti dell'auto parcheggiata oltre la nostra. Questi non hanno toccato la vetta fermandosi ai piedi delle rocce a sx, noi aggirandole e dx sul ripido e neve dura, con coltelli gia montati in basso, sci ai piedi all'ometto. Primaverile su tutto il percorso che in discesa ci ha divertito molto. A differenza di altre zone, qui soleggiato con ottima visibilità, assenza di vento ottimo panorama. Con Nicolò e Daniele.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: si arriva fino all'area picnic
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi praticamente dalla macchina, poi si riesce a salire senza togliere gli sci ma pestando qualche chiazza d'erba/asfalto.
Confermo quanto scritto da FlavyTiny, noi siamo scesi appena dopo le 11 e ormai la neve era acqua.
Un bel ravanage arrivare alla macchina sci ai piedi ma si f
Corso SA1 CAI Verrès. Un complimenti a Roberta che ha tenuto duro ed è arrivata in punta.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ottimo fino a area picnic di Scalaro
attrezzatura :: scialpinistica
Nei primi 200 mt di dislivello ormai la neve è pochina, però scendendo nel bosco sopra al torrente prima dell'area picnic si riesce ad arrivare sci ai piedi all'auto. Questa notte rigelo accettabile ma oggi bisognava scendere non più tardi delle 10,15 dalla punta. Con queste condizioni e scegliendo i posti giusti sarebbe stato anche da 4 stelle. Neve sciabile su quasi tutto il percorso. Oggi moltissimi skialper.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dall'auto sci a spalle e messi dopo pochi metri, poi tolti quasi subito, dalla strada l'itinerario classico di salita era sconsolante, poche lingue di neve nei pendii sopra la strada, quindi abbiamo deviato ed attraversato il torrentello sul ponte in legno e siamo saliti a sua sinistra dove la neve c'era, percorso più lungo e disagevole del normale ma almeno con gli sci ai piedi, a quota 1700 ci si ricongiunge con l'itinerario usuale e si arriva in punta senza problemi, in discesa primi 500 mt su crosta portante morbida alternata a tratti più duretti, molto ben sciabile (83/100) poi neve sempre più molle comunque ancora ben sciabile stando "leggeri" e cercando i pendii meno trapanati (72/100) breve traverso su erba per ricongiungersi al percorso di salita sul versante opposto, con crosta non portante ma comunque discretamente sciabile (62/100) più in basso la crosta cedeva molto di più ed il percorso cosparso di pietre rendeva la sciata più difficile (53/100) ultimi tratti quasi pianeggianti nel rado boschetto che ci ahanno permesso di arrivare al ponte, poi scia in spalle per 10 minuti. Abbiamo visto scendere alcuni dal versante normale su lingue di neve, ma immagino che abbiamo portato gli sci più a lungo rispetto a noi.
Con Filo, Maria Teresa, Luigi, Candido e Serafino, oggi solo un coniglio.....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: fino all'area pic nic q. 1400
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla da aggiunger sulla precedente relazione: avremmo dovuto scendere alle 9 al max alle 10 ... ma così non è stato. Gita molto bella con itinerario interessante senza troppo sviluppo; in discesa neve pesante ... ma per il divertimento della discesa rimedieremo le prossime gite.
CAI ULE GENOVA e sottosez SESTRI PONENTE: in 18 con età media abbassata da Manuela, Luca, Elena, Valentina, Loredana, Carla e Claudio: un bel gruppo per le prossime gite !!!
Alla locanda: gnocchi (con il formaggio) birra e cortesia !!
Marcella ... guarisci in fretta !!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Si arriva fino ad area pic-nic quota 1400mt
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi poco oltre i 1400... Ma poco dopo c'è un tratto dove la neve scarseggia e per evitare la boschina si spallano per qualche minuto sulla strada. Da li in poi neve continua fino in cima. Gran bella gita a pochi km da casa, peccato solo che questa notte non abbia rigelato bene e la seconda parte di discesa non sia stata il massimo. Con Andrealp, il biund, Silvio, Paolo, Luca e Jean.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Condivido in pieno la relazione di Andrealp. scesi un po più tardi ma la situazione non era cambiata anzi in basso era tutta trasformata e sciabile. Parte centrale polentone sfondoso. Bell'ambiente e bella gita comunque. ora passiamo alle gite in quota...Sempione e Devero

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita fino all'area picnic
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Grande caldo e notevole affollamento di sci alpinisti per la sempre bella cima Bonze. Si parte sci ai piedi ancora per pochissimo dal parcheggio dell’area picnic di Scalaro a quota 1.425. Giornata molto calda e nessun rigelo notturno che ha consentito di non utilizzare i rampant neppure nei tratti un po’ più ripidi. Una grossa valanga a lastroni lungo il tragitto di salita è un monito a valutare sempre con prudenza ogni situazione. Raggiunta la vetta in due ore alle 10.30. Qualche velatura e foschia sulla pianura non ci hanno consentito di godere in pieno del panorama. L’assenza di vento ci ha fatto tergiversare un po’ troppo e siamo scesi alle 11 con manto nevoso abbastanza buono in alto ma sempre più pesante via via che si perdeva quota. Divertenti alcuni tratti meno esposti al sole con neve ben trasformata. L’ultimo tratto nel bosco ci ha consentito di arrivare fino al parcheggio con gli sci ai piedi. Con il velocissimo Pluto79 e gli amici trovati lungo il percorso, Beppe l’Biund, Silvio, Paolo, Marco e il belga Jean Luis con cui abbiamo condiviso il picnic finale nell'area attrezzata.



[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario in buone condizioni con neve dall'auto a quota 1425. Giornata calda ma con un po di brezza che ha consentito una bella discesa fino al fondo. Naturalmente in alto la farina dei giorni scorsi non c'è più ma tenendoci sui pendii più assolati e meno tracciati si curvava bene. Sotto i 2000 bella neve primaverile. Oggi con Stefano, Ermes e Marisa, tutti per la prima volta su questa bella cima. Oltre a noi due solitari e 6 simpatici genovesi.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: pulita fino a Scalaro
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
La neve dell'ultima nevicata ha preso caldo e vento e di farina in questo itinerario ne è rimasta per circa un centinaio di metri, inoltre a occhio direi che ieri sono scesi in una quindicina ed è già tutto tritato. Lasciata la macchina all'inizio della strada interpoderale a q. 1425.
Comincia a mancare neve in alcuni punti. In punta vento gagliardo di quello che scaccia gli ospiti indesiderati.
Neve sciabile, cercando col lanternino qualche striscia non ancora tritata, se si scende all'ora giusta anche bella, noi abbiamo fatto un'altra mezza gita e la seconda parte della discesa l'abbiamo trovata cotta a puntino, con finale divertente nella boscaglia vicino al canale per evitare i pezzi scoperti. L'altra mezza gita la descrivo a parte.

Foto Bru


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: no problem fino alla partenza q.1400
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima neve in assoluto, eccezionale per la stagione. Sciata super.
Con G. Zanini e R. Farini, entusiasti per la gita, l'ambiente e .... il pranzo presso il ristoro S. Maria.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo tutto quanto detto da Cecco e allego qualche foto

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: sgombro fin a scalaro
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti verso le7con meta cavalcurt,una volta alle grange abbiam notato la parte finale carica e con valanga a lastroni.
Trovando alle8due in discesa dal bonze optiamo x questo che sembrava piu sicuro,e azzecchiamo la scelta.
Gran bel percorso con otimo panorama sulla pianura e vista dal monviso al rosa,scesi su neve a tratti perfettamente trasformata,poi un po dura con qualche fastidio delle vecchie tracce,piu sotto mollava già,alle 10all auto,appena in tempo per vedere arrivare il brutto.incontrati 3scialp in salita...
Con ale z. Gran bella gita panoramica


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Perfetta fino al ponte da cui si parte sci ai piedi
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Semplicemente perfetta

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: quasi aperta fino al ponte q 1100 con un tornante ancora innevato
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
partiti poco dopo le 8 poco prima del ponte a quota 1100 abbiamo percorso tutto il canalone con neve pressata morbida ( al centro anche un po' trasformata ) quest'anno senza slavine.
Nonostante il sole l'aria era ancora abbastanza fresca per cui la neve ha sostanzialmente tenuto per tutto il percorso; l'itinerario non è ancora in condizioni ottimali ( ci vorranno ancora 3-4 giorni ) ma la sciata era più che buona ( la parte peggiore erano i prati di Frera ).
Oggi in cima buon affollamento.
Un saluto a Pramotton con i 2 cani ed allo skialp rimasto impantanato al ponte con Toyota 4x4


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: al mattino strada gelata
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
perlustrazione nella conca di scalaro. il vento del sabato ha fatto un disastro, asportando la quasi totalità della neve caduta il venerdi. accumuli, placche da vento, sastrugi e chi più ne ha più ne metta. dove asportata la neve recente usciva allo scoperto il vecchio manto, irregolare e duro come il marmo. vento che ci ha tormentato per l'intera salita e discesa. ci siamo fermati naturalmente a quota 2240 circa nel primo canale. discesa decente solo sulle croste da vento portanti, per il resto festival della crosta. dai 1800 in giù per fortuna c'è la strada, battuta dal gatto dai 1400 in giù. le altre cime della conca di scalaro sono troppo pelate. da evitare fino a nuove nevicate.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva al guado quota 1150
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Buon rigelo anche se partito tardi Sci ai piedi alle 8.Portage 200metri su strada per Scalaro.
Neve continua tranne due interruzioni sulla strada..
Fermato al colletto visto l'ora tarda.Comunque neveporyante per una discesa piacevole..Gita fattibile ancora per qualche tempo.Si arriverà con l'auto fino all'Agriturismo..
Incontrato un gruppo numeroso di Skyalp che sono partiti all'alba...
Io ho chiuso da buon ultimo con Balun..


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada pulita fino al ponte quota 1100 ca
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
gita sopra casa nostra per essere in cima molto presto viste le temperature elevate; partiti alle 6.00 in cima alle 8.30 discesa alle 9.00 , ma è stato abbastanza inutile visto lo scarso rigelo notturno; nonostante la neve non fosse delle migliori sia in alto ( croste solo in parte portanti) che in basso ( sfondosa) i pendii aperti ci hanno permesso una sciata tutto sommato piacevole. Le slavine sono quasi tutte scese specie nel canalone grande, per cui nei prossimi giorni con la neve ancora abbondante in trasformazione, se le temperature scenderanno un po', la gita sarà in condizioni ottimali.
Oggi gita discretamente affollata
un saluto agli amici di Quincinetto e Donnas di cui allego foto


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada pulita fino al ponte quota 1100 ca
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
gita sopra casa nostra per essere in cima molto presto viste le temperature elevate; partiti alle 6.00 in cima alle 8.30 discesa alle 9.00 , ma è stato abbastanza inutile visto lo scarso rigelo notturno; nonostante la neve non fosse delle migliori sia in alto ( croste solo in parte portanti) che in basso ( sfondosa) i pendii aperti ci hanno permesso una sciata tutto sommato piacevole. Le slavine sono quasi tutte scese specie nel canalone grande, per cui nei prossimi giorni con la neve ancora abbondante in trasformazione, se le temperature scenderanno un po', la gita sarà in condizioni ottimali.
Oggi gita discretamente affollata
un saluto agli amici di Quincinetto e Donnas di cui allego foto


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: regolare
attrezzatura :: scialpinistica
Buone condizioni. Partire presto a causa dello scarso rigelo notturno.
Sulla via del ritorno, a circa metà della strada di Scalaro, si consiglia di non saltare una fermata per rifocillarsi al ristoro Alpino Santa Maria: semplici, gentili, bravi, di qualità, onesti. Buon appetito.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strada innevata appena prima della sbarra
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciata la macchina all'ultima baita prima della sbarra, viene fuori una bella gitona!
Un po' di tutto: marmo, crosta dura, crosta su fondo duro che si spaccava a lastroni, farina (non tanta), crosta morbida...
Sotto la cima troppo dura e ventata negli ultimi 10 metri per i nostri gusti, non avrebbrero fatto schifo i ramponi per finire l'ultimo pezzettino. Abbastanza faticosa la discesa per i continui cambi di neve e i lunghi tratti di crosta da vento non portante ma valeva la pena. Neve farinosa appena sopra e nei prati di Scalaro. Sulla strada 3-400 metri da fare a piedi, se non rinevica si potrà salire di più in auto.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: pulita fino al tornante sotto Frera (però è vietato il transito)
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo lasciato l'auto al tornante a quota 1100 dopo la sbarra perchè c'erano molte pietre sulla strada.
Neve scarsa fino a quota 1500 ca, però si riesce a sciare con un pò di slalom speciale fino a metà dei prati di Frera.
In alto predominano le croste ghiacciate, poi nel canalone tenendosi a dx la neve è più morbida e sciabile.
Oggi l'aria molto fresca non ha permesso alla neve di allentarsi neppure nella parte bassa.
L'ambiente è sempre molto bello però direi di attendere almeno una settimana che la neve si trasformi.
Scendendo abbiamo incrociato l'unico ski alp presente oltre a noi sul percorso ( Silvano G. nostro paesano) che saliva con il turbo.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
lasciato l'auto all'area picnic di scalaro, tratti di neve sulla strada ma conviene partire con sci a spalle e salire i prati fino ad incrociare il sentiero, circa 15 minuti prima di mettere gli sci. Purtroppo il caldo si fa sentire e nonostante la partenza dall'auto alle 7,30 tutto il pecorso fino alla cima è su neve trasformata. 2 stelle politiche x il paesaggio selvaggio e discesa salva gambe, solo primo pezzo con curve su neve accettabile, poi neve molto molle

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada sbarrata a quota 1.000
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da quota 1.250, abbiamo calzato gli sci già dopo una cinquantina di metri di dislivello sfruttando residue lingue di neve destinate ad esaurirsi nei prossimi giorni. Se le condizioni meteo non cambieranno (con calo delle temperature e precipitazioni), ritengo che la prossima settimana la quota neve sarà superiore a 1.500. Sempre spettacolare il vallone che conduce alla Bonze, con le altre vette vicine (ad esempio la ripida e poco conosciuta Biolley) apparentemente in discrete condizioni di innevamento. La giornata molto calda non ci ha impedito di raggiungere la vetta in meno di 3 ore e di ammirare un panorama spettacolare. La neve, già piuttosto molle fin dalle 9, ci ha consentito di non utilizzare i rampant nel più impegnativo tratto finale dell'ascensione. La parte iniziale della discesa si è svolta su neve primaverile ed a tratti ben trasformata. Da quota 2.000 in giù la neve un po' troppo pesante ha fatto sì che si che in alcuni tratti si pensasse più a portare a casa sane le gambe che a tracciare curve spettacolari. Nel complesso comunque la discesa è stata gratificante, al pari delle enormi coppe di gelato consumate al bar di Quincinetto. A causa della pressocchè contemporanea rottura di telefonino e macchina fotografica (colmo della sfortuna!) al momento non ci sono foto (attendo quelle scattate da Luca).
Con Luca, Roberto, Alessandra,Piero, Marilena, la guida Ioris e una coppia di veloci ski runner.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
oggi giornata veramente calda
partiti troppo tardi nostro malgrado(sbarra a quota 1000 m chiusa fino alle 7,40).
sci ai piedi alle 8 da quota 1250 m.
neve cedevole fino a quota 1800 m, comunque nessun problema.
arrivato in cima alle 10,30.
bellissimo ambiente.
iniziata la divertente discesa alle 11,15 su buon firn fino in fondo al canale (1800 m )
poi neve piuttosto molle ma sciabile, qualche gava e buta, ma sci ai piedi quasi fino alla macchina
consigliabile per i prossimi giorni soprettutto se le temperature si abbassano un po'
un ringraziamento allo skialp che, con la chiave, ci ha aperto la sbarra.
un altro ringraziamento all'altro skialp che al ritorno, dopo mezz'ora di attesa, ce l'ha riaperta (anche se sarebbe stato molto più semplice non richiuderla).
oggi in buona compagnia di:Paolo, Giorgio, Diego e Roby
...e un'altra quindicina di skialp.

P.S.
forse per i miei soci quattro stelle saranno troppe, ma io mi sono proprio divertito!



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strada pulita fino alla sbarra di S.Maria q.1000 poi innevata
quota neve m :: 1000
la strada sarebbe ancora percorribile con gomme termiche ma quest'anno il comune ha imposto il divieto da novembre ad aprile, per cui se si trova la sbarra aperta all'andata non è detto che la si trovi aperta anche al ritorno. L'innevamento specie nella parte bassa non è eccezionale ma non si toccano comunque pietre, specie negli ultimi prati presso Frera dove si scia benissimo. Nella parte alta tutti i tipi di neve, prevalentemente crostosa nel canalone, poi in quella intermedia la neve è rimasta farinosa ma ogni tanto affiorano gobbe ghiacciate. Nel complesso ci siamo comunque divertiti, anche se con il divieto il dsl diventa di 1500 metri. In cima temperatura gradevole.
Oggi c'era il deserto, abbiamo incrociato solo uno skialp di Quincinetto a metà percorso, che stava ancora salendo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
per me una prima!!
si arriva in macchina a 1500 mt. circa (un tornante prima dell'alpe Fumà Inf.)e si cammina per un centinaio, per 10 minuti; 200 metri di polenta, poi bel firn se si scende presto (9,30). Giornata variabile. Scendendo lungo il torrente con molto spirito avventuristico e un pò di ravanamento si arriva poco sopra l'auto.
consigliata solo se rigela la notte!!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1500
innevamento ancora sufficiente. Si portano gli sci per mezz'ora. Le temperature elevate non hanno consentito rigelo e tutto il percorso si è svolto su neve umida/bagnata, comunque divertente.
con fabio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ottimo fino all'area pic nik 1450
quota neve m :: 1500
Partita tardi h.8, gradi 7. Sci alla macchina se si segue il fiume (oggi era sfondosa perche' non aveva rigelato),se no si segue la strada e cercando le chiazze si sale alla meglio.Neve continua a quota 1700 con buon rigelo,un venticello ha mantenuto la neve dura.Arrivata fino a 100 m. dalla vetta. Alle h.10 sono scesa per poter godere di un'ottima sciata su crosta portante con due dita di marcetta fino a quota 1600,gli ultimi 200 metri era acqua potabile,h.10,30, bisogna partire almeno 1 h.prima o attendere che scenda lo zero termico utopia?
visto un umano che alle 8.30 era gia' alla macchina,ed altri 12 Umani saluti,video

su facebook :Devila perez


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ottimo fino all'area pic-nic
quota neve m :: 1500
Un pò di metti e togli iniziale poi neve continua fino alla cima. Si arriva su con gli sci.
Consigliato scendere non dopo le 9.30 se fa caldo come oggi; comunque buon rigelo notturno.
Grazie alla pazienza di Robi che mi ha aspettato e grazie alla pazienza di Stef che mi ha lentamente accompagnata sono giunta anche io alla cima..coi complimenti dei miei compagni e degli altri scialpinisti che probabilmente non credevano che ce l'avrei fatta ad arrivare fiRn su :)
Incontrati inaspettatamente anche Beppe e Luigi

(ps. visitate )


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva all'area picknick
quota neve m :: 1400
sci ai piedi dalla macchina,, Neve continua passando lungo il ripido ruscello(picknick).Salito elle 8 con buon rigelo notturno.Innevamento abbondante fino in vetta.. dove tirava vento freddo. Discesa alle 11.30 su firm morbido fino a q 1700 ultimi 200 mt neve sfaldata dal caldo..
incontrato quasi in vetta Danilo che scendeva pennellando..

gita fatta in compagnia del fido cane..


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Quanta gente oggi alla Bonze, una quarantina di persone! Sceso alle 9.30 su ottimo firn fino a quota 1700, poi polenta, ultimo pezzo su strada abbastanza dura fino alla macchina con un solo bota-gava. Gita molto bella e panoramica.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada libera fino a Scalaro-agriturismo
quota neve m :: 1400
Nonostante la temperatura e il mancato rigelo in basso scendendo alle 9,30-10 ottimo firn per 2/3 di discesa.
Sulla strada la neve è abbastanza compatta da arrivare senza problemi all'auto. Tolti gli sci per 50-100 metri in discesa, prima parte della salita un po' ravanata su crosta con niente sotto.
Gran bella compagnia, tutti conoscenti di conoscenti.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita fino a quota 1400
quota neve m :: 1400
bella gita, oggi in condizioni ottime a patto di scendere presto, vista l'esposizione est. noi abbiamo iniziato la discesa alle 9.50, e gli ultimi 200 mt erano molto molto marci (per questo non do 5 stelle). per il resto perfetta! Si parte da quota 1400 mt circa.
con le condizioni attuali non occorrono i coltelli per l'arrivo in vetta.
con davide

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: pulita fino a Scalaro, le Capanne agriturismo
quota neve m :: 1300
Arrivata a quota 2140,ridiscesa h.10.30 prima che il pendio soprastante scaricasse (forse?).Ieri sono caduti cm,20 di neve a Scalaro ed in quota cm.35,forte vento che mi ha accompagnato fino al colletto.Bisognava sciare on the eggs,la neve era da crosta morbida.
Ringrazio gli ski runners che hanno battuto pista e i Prodi Biellesi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: nessun problema fino a Scalaro
quota neve m :: 1200
partiti da Scalaro(1400 m circa)alle 8,45 con cielo coperto, temperatura bassa e buon rigelo.
L'innevamento è buono su tutto il percorso anche se la qualità della neve non è delle migliori(è ancora necessario qualche giorno di sole).
Scesi alle 11.
Crosta da vento alternata a vetro in alto(assolutamente da evitare anche a lamine nuove),firn in basso e in mezzo di tutto(occhio ai trabocchetti).
Comunque discretamente sciabile.


in buona compagnia di Giorgio e Dino.



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita fino al ponte
quota neve m :: 1100
dopo la giornata ventosa di ieri con sergioenrico , finalmente una gita primaverile.ho deciso di non partire prestissimo per vedere se riuscivo a sciare su firn.piccolo inconveniente la mattina , un pianta appena tagliata bloccava la strada. perso qualche minuto ad aiutare chi l' aveva tagliata per liberare la strada. partenza sci ai piedi , praticamente dalla macchina alle 8.10. in salita a circa 2050m (ore 9.20 circa) due che stavano già scendendo mi hanno quasi caziato per l' orario..........dicendo che diventava molle. fortunatamente con il mio solito" tira tira " mi ha portato in cima alle 10.20 poi alla macchina alle 11.15. la neve nel complesso non ha smollato troppo , forse un pochino nel canale centrale. probabilmente l' ideale sarebbe stato partire dalla cima alle 10.00 ( con le attuali condiz di temperatura ). comunque bella gita in sicurezza su neve ben trasformata . consigliabile ancora per un po' , visto che si parte sci ai piedi dai 1150. ora riposo per questi due giorni di maltempo poi si vedra'. saluti

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Alla partenza la temperatura di 10 gradi faceva pensare al peggio, invece è andata bene, grazie alla neve ben rigelata nella notte e al vento che, unica nota negativa, ha mantenuto la neve troppo dura nei primi 100 metri di discesa dalla cima.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al ponte a q. 1120
Neve dura su tutto il percorso, un po' ghiacciata sotto la punta (utili i coltelli). Il vento non ha lasciato scaldare troppo la neve, tutta buona fino alla macchina, cotta giusta verso mezzogiorno nella parte bassa.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
bella gita. sicura. poco sciabile la parte bassa dove la neve resta molliccia.ottimi i pendii superiori ed il canale.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: auto poco prima del ponte 1120, se si riesce a superare un tornante...
quota neve m :: 1000
trovato un po' tutti i tipi di neve, ma in prevalenza il percorso è caratterizzato da estese lastre da vento dure e portanti tanto da permettere una sciata continua e divertente. cresta finale carica di neve molto dura e vetrato sulle rocce, necessari picozza e ramponi (oggi almeno era così). Considerando che a Scalaro c'è ancora un metro di neve sui tetti delle baite forse conviene aspettare qualche giorno in modo che la neve si trasformi in primaverile
Strada abbastanza sgombra quasi sino al ponte, ma un paio di tornanti sono ancora problematici e se non si riesce a superarli, sci a spalla per 20 minuti. Per il resto gita di soddisfazione in un ambiente solitario. Panorama da cartolina, con Dino


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Con pneumatici da neve fino a tornante quota 1000
quota neve m :: 800
La nevicata della notte ha azzerato vecchie tracce. Noi abbiamo seguito 4 tipi che hanno pistato egregiamente. Nella parte alta il vento ha tolto 2 stelle ma è comunque ancora molto bella. Ottimo il canalone centrale . In basso si attraversa una breve fascia con crosta , poi di nuovo farina fino alla strada e oltre.
Molta gente sulle cime più facili(Cavalcurt,Vallone e Biolley)mentre da noi solo in 6. Compagnio di gita il solito Claudio, oggi più reattivo del solito. Giornata serena alla mattina, ma quando abbiamo iniziato la discesa arrivavano nuvole e vento freddo.


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
bella gita da consigliare. bella neve. assestata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: ottimo all'area picnic di Scalaro
quota neve m :: 1500
Le previsioni del tempo non buone dalla tarda mattinata ci hanno consigliato la partenza sci ai piedi alle 7.00 con temperatura di circa 4 gradi. Abbiamo camminato per circa 15 minuti e seguito il bellissimo itinerario di salita accompagnati da un pallido sole. Arrivati in vetta, il tempo è cambiato in fretta ed i pochi sprazzi di sereno hanno lasciato il posto ad una nuvolaglia che non ci ha impedito di fare una bella discesa su ottimo firn alle 9.45. Nella parte bassa della gita neve piuttosto pesante ma sciabile. Gita di grande soddisfazione che ci ha ampiamente ripagato della levataccia!! il caldo di ieri ha sciolto parecchio ma se le temperature di questo fine settimana si abbassano, la gita si può tranquillamente fare in buone condizioni ancora per alcuni giorni. Un bravo a Paolo per aver mollato tutto ed aver seguito il richiamo delle vette!!!! ciao Gigi e maurizio...alle prossime!!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Si arriva comodamente a Scalaro (1456 m)
Neve dalla macchina sia in salita che in discesa. Scarsa i primi 200 m, poi continua e bella. Tempo ottimo, vento freddo in cima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Si arriva fino al secondo ponte, 100m di ghiaccio poi asfalto....
quota neve m :: 1400
Sceso alle ore 10, rimanendo nella parte dx del canale dove il sole ha umidificato solo i primi 5cm si scia decentemente se si sta in centro è pappa, la parte alta e la parte finale è da 4 stelle.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1300
Solo per segnalare che la situazione è pressochè quella descritta il 2 aprile

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: con auto si arriva a quota 1200 circa, 500 metri dopo il ponte
quota neve m :: 1300
la neve nella parte bassa e scarsa, quindi è consigliabile scendere presto in modo che sia portante

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si lascia la macchina poco dopo la sbarra
quota neve m :: 1400
Bellissima in alto, sotto un po pesantuccia nonostante siamo scesi alle 9.30 - 10.00 .

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Non ancora in condizioni ma nel complesso neve sicura. Ambiente stupendo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: pulita sino a qualche centinaia di metri oltre la vecchia sbarra
fermati all'imbocco del vallone finale. in discesa indispensabile individuare la giusta esposizione a sud per trovare neve dura ma sciabile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: con attenzione fino alla sbarra (aperta) q.1000 - con catene q. 1250
neve dall'inizio alla fine ma .... di qualità non esattamente perfetta!!
Verso la fine ci sono dei tratti in cui bisogna quasi togliere gli sci da quanti sassi sono ancora scoperti.
Parte alta su crosta da vento compatta, parte bassa su crosta da vento morbida (con sassi infidi) e crosta da rigelo.
Da sconsigliare ai cultori delle 5 stelle!
Giornata molto bella in assenza di vento, aria fresca ma il sole lavorava bene sui versanti sud.
.... ops ... dimenticavo la sezione ringraziamenti: grazie a caio che ha cercato fino all'ultimo di farmi cambiare idea e di andare in qualche posto con neve più decente

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Sci ai piedi dalla macchina (quota 1520) 3° alla partenza ore 7.30. Aria frizzante per tutto il tragitto con neve da favola(come un bigliardo).Alla macchina già alle ore 11.Favoloso e incredibile la Bonze al 9 Maggio !!!! Il dislivello ancora sciabile è di mille metri!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Tempo coperto e temperatura calda. Bella gita e ottima sciata. Confermo quanto scritto dal precedente gulliveriano/a. Grazie al MITICO ALDO FORLINO che con la sua simpatia ed organizzazione ci ha fatto trascorrere e terminare in bellezza questa domenica.
Un saluto a tutti i partecipanti c.a. 20

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Sci a spalla per mezz'ora ( Il secondo tornante dal ponte). Poi neve a volonta' dal pianoro dell'Agriturismo. Salita con cielo coperto ,ma discesa con sole velato . Il manto ha ceduto solo in fondo.(ore 12).Per Pasqua sarà ancora fattibile. Auguri

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta da vento morbida
In macchina percorsi Km.8,5 poi a piedi per 15' minuti
neve scarsa all'inizio e dopo neve in abbondanza.
Neve in discesa non eccezionale ma vale la pena come gita visto l'ambiente circostante.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta da vento morbida
Con l'auto+catene (come nel nostro caso) si sale fino a quota 1050 circa (dsl gita 1400 mt) altrimenti si lascia la macchina appena dopo la borgata di Santa Maria (dsl gita 1600 mt). Giornata bella, ottima compagnia e itinerario sempre molto interessante. La discesa e' stata meglio del previsto e tra un tratto di crosta da vento portante e un'altro di sono fatte anche delle discrete sciate... la crosta non portante comunque non manca ma nel complesso gita soddisfacente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: fresca pesante
Partenza da q.1100 m - Neve fresca un pò pesante ma comunque ben sciabile su tutto il percorso.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 01/04/17 - chiccoformica
  • 11/05/04 - annibale
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Est
    quota partenza (m): 1120
    quota vetta/quota massima (m): 2516
    dislivello totale (m): 1400

    Ultime gite di sci alpinismo

    19/01/20 - Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti - thebrd
    Il Pastore dice "cima delle liste" così un bel gregge di pecore (oggi un centinaio?) abbocca all'invito... Le condizioni sono accettabili (diciamo tra le 2 e le 3 stelle, visto il fondo irregolare e [...]
    19/01/20 - Croce (Monte la) da Tetti Folchi - lupo alberto
    Bella gita dal sapore d'altri tempi e lontano dall'affollamento degli altri itinerari della valle; l'ambiente un pò chiuso della stradina iniziale è compensato dagli ampi spazi della parte alta, con [...]
    19/01/20 - Arsy o Ars (Mont d') da Thouraz - stellatelli
    Sci a 50 MT dall'auto, la sterrata è coperta di neve, con solo un paio di interruzioni, si attraversano 3-4 fondi di valanga duri al mattino, messo coltelli al momento di lasciare la strada per inizi [...]
    19/01/20 - Testona (Cima) anticima 2468 m da Ciantel - mountain
    Gita dei 3 Cai: Almese, Cirié e Venaria, oltre 35 persone. Da tempo era programmata qui, altrimenti si andava altrove; tuttavia è stata molto formativa per l'impegno incontrato al fine di addomesti [...]
    19/01/20 - Rutor (Testa del) spalla SO 3214 m da Bonne per il Canale N/NE - luca76
    Molto freddo alla partenza -8 circa poco prima delle 9. Saliamo veloci su buona traccia verso l'Arp Vieille poi all'altezza del pianoro attraversiamo verso il canale andando a prendere le tracce di 4 [...]
    19/01/20 - Bosco (Cima del) da Thures - citta
    Finalmente la FARINA! Ci era mancata tanto.... Dai 10 ai 20 cm di neve farinosa su tutto il percorso, non toccata dal vento. Solo sulle esposizioni sud ripide il sole l'aveva leggermente inumidita. [...]
    19/01/20 - Peygus (Col des) da le Laus - silviotos
    Il vento ha un po guastato la non molta farina caduta venerdì. Meglio gli avvallamenti e il bosco dove c e più polvere. A volte si sente sotto la vecchia crosta irregolare