Dorlier (Cima) dalla Val Thuras

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
attrezzatura :: scialpinistica
La bella dorsale di salita alla cima ha subito la continua azione del vento di queste settimane e l’innevamento risulta modesto; sciabilità discreta grazie ai piccoli e sostenuti valloncelli….ma questa non è l’annata migliore per salire alla Dorlier.
Fermati poco sotto la cima per pietre affioranti e molto filo spinato.
Bella neve sul resto del tracciato che coincide con la salita alla Dormillouse.

Colle di Chabaud sullo sfondo
oltre il colletto la Cima Dorlier
sullo sfondo...la solitudine dello scialpinista
vista sul Monte Pelvoux e la Barre des Ecrins
poco sotto la cima
neve un po' pesante ma ben sciabile
discesa sul Vallone della Dormillouse
discesa su bella neve

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: parcheggio intasato
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo innevamento, leggermente pesante nella parte alta esposta a sud ma comunque davvero divertente. Zona affollatissima ma vetta tutta per noi con molti pendii assolutamente intonsi, davvero bello ed inaspettato. Attenzione nella parte alta prima della vetta che ci sono varie zon con filo spinato affiorante, prestare molta attenzione.
Con Met e Chiara, giornata spettacolare!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: in macchina sino a Ruilles
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Si calzavano gli sci al ponticello sotto la nord del giassez ma già al ritorno la neve caduta nella notte latitava , quindi tenerne conto.
Nella parte bassa sino al ripiano sotto la Dorlier , progressione difficile per la neve totalmente marcia con sci che sfondavano sino al terreno in alcuni tratti . Più compatta nella pala che porta alla cresta , ma quest'ultima ha diverse pietre seminascoste , meglio fare gli ultimi trenta metri a piedi. La difficoltà maggiore dovuta allo zoccolo sia a chi era davanti che dietro.
In discesa prestare attenzione ad alcuni grovigli di filo spinato che affiorano sotto la cima. Qualche curva si è fatta ma per avere un minimo di soddisfazione in più ci siamo diretti alla Dormillouse.
Meteo variabile con buona visibilità Con Tiziana e Matteo. Un saluto ad albertofrua incontrato sul percorso


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
spallaggio di circa 30 minuti.. neve continua dal ponticello, non abbondante ma abbastanza buona... successivamente, una volta raggiunto il falsopiano, sono iniziate le difficolta'... una palude con sfondamenti su granita marcia sottostante alla neve nuova messa nella notte.. tant' e' che Andrea da primo sfondava fino a meta' polpaccio !!
la situazione e' migliorata, per modo di dire, nella risalita del "canalino"... neve poco piu' compatta ma con zoccolo enorme...
continuato non facilmente fino in cima alla Dorlier, dove ultimo tratto di cresta presenta ora solo neve nuova e senza un minimo di fondo... da scendere a piedi per salvare gli sci viste le pietre sottostanti !!
scesi i pendii della Dorlier con sciata meglio delle aspettative..comunque un po' controllata..
raggiunto il tratto in falsopiano sottostante abbiamo ripellato per la Dormillose, al seguito di altri 2 skyalp.. con meteo in miglioramento..
Visto il cambio repentino del meteo gia' nelle prime ore della mattina e con gonfia su tratti di confine, ci rifugiamo su di questa cimetta che ancora ci manca ...
un saluto ad Albertofrua, Tommy,Luca e Fuego, incontrati mentre scendevamo dalla Dorlier...
Come sempre con Andrea e Teo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Si arriva a rhuille; con un 4x4 si riesce a salire ancora almeno 200mt su sterrato dal ponte
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi a 1970 mt ai cartelli.
Partiamo alle 8 confidando in bella neve primaverile dura sotto manto fresco ed asciutto. Seguiamo traccia battuta poco prima su neve umida. Appena si esce dalla traccia si trova crosta da rilego non portante e si sprofonda sino al ginocchio... grande fatica di Tommy che a tratti ha i bastoncini di puro legno che sprofondano sino alle mani!
La meta era la dormillouse, ma arrivati alle 11 a 400 m dalla cima e proseguendo le tracce di Matalp (che ringraziamo per l’ottimo lavoro fatto) in direzione Dorlier, decidiamo all’unanimità di variare la meta e proseguire sulla traccia già segnata (pensando che la discesa ci avrebbe riservato non molte soddisfazioni visto il peso della neve).
Abbiamo però avuto una bella sorpresa... la discesa non é stata poi così male. Su neve pesante ma in ogni caso sciabile e qualche serpentina ci é stata permessa.
Tolti nuovamente gli sci a quota 1970 mt e poi a piedi sino all’auto.
Le ** le ho attribuite per lo stato della neve che formava zoccolo in salita, per il pesantore in discesa e per i pochi pendii sciabili visto il contesto (con neve dura anche tutti i tratti meno pendenti ci avrebbero consentito di uscire dalla traccia).
Partiamo alle 8 un pò in ritardo in quanto avendo Tommy dimenticato i bastoncini a Torino, abbiamo dovuto disboscare e costruirgliene 2 nuovi di zecca(:-)
Grazie a Matalp, Tiziana ed Andrea che hanno accompagnato il ns fido Fuego (che continuava a correre dietro alle marmotte) per un pezzo di strada.
Grazie ai fidi compagni Luca e Tommy che hanno condiviso quest’altra bella gita.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti alle 7 da Rhuilles come gita di ripiego, visto il meteo non tanto bello, ma alla fine siamo riusciti a portare a casa sia la Dorlier che la Dormillose..saliamo i tornanti della strada con assenza di neve fino al ponticello..da lì ci accorgiamo che dovremmo pistarla tutta su 5/10 cm di fresca e fondo umido che ci creava un grosso zoccolo agli sci, inutile fermarsi a staccarlo..nella parte finale della Dorlier abbiamo sentito degli assestamenti. Arrivati in cima ci accorgiamo che altri si erano imbattuto sul nostro percorso e due si dirigevano alla Dormillose, decidiamo di scendere su neve ben sciabile fino a quota 2500 e decidiamo di risalire la Dormillose..gita effettuata con Tiziana e Andrea..grande Andrea per il grande lavoro di pistaggio

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino a Rhuilles
attrezzatura :: scialpinistica
Parcheggiato al ponte di Rhuilles, con molto comodo confidando nelle previsioni meteo con zero termico basso e vento in attenuazione. In effetti alle 9.00 +2 gradi e zero vento. Saliti sci in spalla fino a quota 2000 dopo le Grange Chabot, poi su comoda traccia e neve ben portante fino a quota 2500. Da lì si abbandona la traccia principale per la Dormilleuse, siamo saliti a piedi sci in spalla sul filo della dorsale sgombro da neve fino in punta. Discesa sci ai piedi da 50 metri sotto la cima, neve ottima in alto, rapidamente sfondosa sul fondo del vallone. Ambiente magnifico, cielo terso, caldo (troppo) e niente vento per tutta la giornata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Strada sino a Ruilles ghiaccio verde. Tratti ormai di terra, durerà poco.Dal ponte traccia regolare senza alcun problema .Pendio finale durissimo ventato da fare con coltelli ultimi 30 m a piedi. Crosta dura primi metri di discesa poi bella trasformata fino al piano da lì in poi tutti i tipi di neve del mondo: crosta non portante, crosta portante ,pista levigata ,neve farinosa a tratti , marcia, poi pista da bob sino al ponte.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Ok fino a Thures, per Rhuilles tratti di ghiaccio vivo lungo la strada
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciate le auto a Thures e percorsa a piedi la stradina che porta a Rhuilles (tratti di ghiaccio vivo sulla strada, occorre fare attenzione), dove si possono calzare gli sci dal ponte. Neve ce n'è poca ma, seppur dura, è continua. Con qualche tratto dove serve lavorare di lamina (rampant fortemente consigliati) si arriva alle grange Chabaud e di qui, su ottima traccia fino a 30 metri sotto la punta dove manca la neve. Panorama ottimo su una valle che amo molto.
Discesa: difficile dire i tipi di neve...si incontrano tutte le tipologie possibili; volendo fare qualche precisazione la pala finale presenta una crosta da vento con numerose tracce rigelate, noi siamo scesi sul pendio verso la Dormillouse, meno tracciato e con neve più regolare, dopodichè tratti ventati e crostosi, più o meno portanti. Dai canalini in giù neve dura, tavolta durissima con gli ultimi metri prima del ponte dove si cercano di salvare gambe e solette. La strada, tutto sommato è ancora ben innevata, tranne qualche passaggio nel bosco nel quale occorre fare attenzione.
Gita sociale della GEAT - Sottosezione del Cai Torino, la prima dell'anno e solo noi su questo itinerario.
Ero preparato al peggio, invece sia la salita che la discesa sono stati tutto sommato piacevoli. Bel gruppo, compatto sia in salita che in discesa (con tre ciaspolari che ci hanno accompagnato).
In questo periodo di magra bisogna accontentarsi purtroppo...speriamo nevichi al più presto...e che non mollino le temperature!


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
A piedi su strada non asfaltata pulita fino a Rhuilles. Fare attenzione al ghiaccio vivo che comprare un centinaio di metri prima di Rhuilles. Poca neve dura nel bosco, si va come si può, stando fuori dalle tracce che sono ghiacciate e scivolose. Poi aumenta dai 2000 ma oggi è rimasta sempre dura tranne un centinaio di metri prima della cima nel tratto con esposizione piu a Sud. Ultimi metri pelati. Nonostante il ghiaccio i coltelli sono rimasti nello zano, si può fare senza. Discesa: obiettivmente si salva solo il pendio che si immette sul tracciato della Dormeileuse poi sempre lavorato, scavato e con croste di vario tipo. Nel bosco invece per amatori del toboga su ghiaccio. Nessun altro sull’itinerario. Gentilissimi i proprietari del bar di Rhuilles che hanno aperto solo per le nostre birre e taglieri.
Con Enri e Mario.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Si arriva a Thures
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Due giorni prima avevamo fatto la cresta della Dormilleuse trovando ancora neve fresca che ora era già diventata crosticina in ombra mentre sui versanti soleggiati è quasi primaverile. In altri tratti è compatta da vento. Insomma si riesce a sciare meglio del previsto e si arriva a Ruilles con un poco di attenzione nella parte bassa e ci vuole una bella nevicata. Giornata splendida.
Con Marina Roberta Lorenzo Paolo e Giorgio. Ringraziamo i gestori de rifugio Fontana di Thures dove ci siamo trovati molto bene nei tre giorni di soggiorno


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Per finire l anno con una bella sciata, in cima oggi bel sole caldo(fin troppo..) e vista spettacolare,sceso sulla sx c è ancora spazio da tracciare, pochi tratti con crosta.Arrivato sul pianoro a 2150 circa ho ripellato per seguire bella traccia al sole, che saliva sul giassez , discesa poi nel bosco con ancora buona farina e tratti liberi dai passaggi(sopra aspettative 4stelle).
Sotto alle grange placconi di ghiaccio nella stradina ma facendo attenzione si arriva Ruilles tranquillamente!
Buon 2019 e speriamo nevichi presto!!!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Vedi dormillouse,anche qui belle curvetta cercandole un po'.
Fatta dopo dormillouse
Con star ,puly,Livio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo quanto riportato nella relazione precedente, la parte alta ottima, la parte bassa poco divertente, per il momento i pendii a nord sono migliori

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: da thures sci in spalla fino a rhuilles
attrezzatura :: scialpinistica
Parcheggiato a Thures. Portage fino a Rhuilles (2km circa) dove abbiamo messo gli sci.
L'obiettivo iniziale era la Dormillouse, ma non avendo trovato tracce abbiamo ripiegato sul Dorlier. Traccia di salita ben fatta con pochi strappi. Gita sopra le aspettative, nella parte alta (esposizione nord) c'è ancora una bella neve con poche tracce. Parte nel bosco molto divertente.
Partenza alle 8 circa da thures ritorno alla macchina per le 13 andando tranquilli. 4 stelle vista la poca neve nella zona.
Grazie al papi ed albi per la navigazione impeccabile.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Strada pulita ma utili le termiche
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 8 a Susa 13 gradi non faceva presagire niente di buono; a Thures 3 gradi e venticello non freddo, nella notte ha piovuto e la strada per Ruilles era una pista di pattinaggio !! Messo gli sci poco prima del ponte, saliti su poca neve fino alle Grange Chabaud poi migliora. Volevamo andare al Giassez ma il nostro Super Atleta Diego già di ritorno ci parla di crosta.
Allora decodiamo di salire più in alto e passati i 2200/2300 la crosta da pioggia lascia posto a farina ancorta abbastanza asciutta; vista l'ora decidiamo per la Dorlier e non sbagliamo almeno per la parte finale.
Vento forte negli ultimi 200 mt che molla proprio quando arriviamo in punta dove possiamo goderci qualche minuto piacevole.
Discesa a piedi per troppe pietre per circa 50 mt. poi belle curve fino a quando ritroviamo la crosta, da li in poi cercato di salvare le gambe, scesi sino al ponte sulla stradina, fuori non consigliato. rientro sci in spalla su strada piena d'acqua.
Speriamo che nevichi altrimenti....., per intanto Buone Feste a tutti !!!
In compagnia di Super Diego, Gigi, Luigi, Luca, Manlio, Marco e Piero.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: buone
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Dovevamo salire alla Dormilleuse ma verso la quota 2500mt una brezza freddissima e visto che sulla cima stagnava una nebbia abbiamo ripiegato sulla più vicina e solatia cima Drolier, bellissima neve farinosa su tutte le esposizioni dalla cappella in su, invece sotto, ahimè, un po di fhon del giorno precedente ci ha regalato una bella crosta tuttavia seguendo la strada si siamo salvati le gambe...
Oggi la gita è stata arricchita da padre Mario tornato dal Brasile per le vacanze...


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: snowboard
Giornata tersa e stranamente poco affollamento, preferita alla dormillouse per stare un pò al sole, l'esposizione non ha comunque rovinato il manto, soffice fino in cresta, dove più dura o ventata. Farinosa su tutto il percorso, una quindicina di cm di polvere anche sugli ultimi pendii prima del ponte, raramente in così buone condizioni. Spessore consistente sui pendii superiori. Freddo notevole in cresta, già -8 al park, sciata ottima negli avvallamenti che riportano all'itinerario della dormillouse. Scesi poi troppo a destra su gobbe intonse, pagato pegno con una breve risalita verso il canalino che porta ai pianori. Poca pendenza e un pò di spinte nel vallone chabod, nuovamente molto bella dalla chiesetta in giù. Ottima gita in questo angolo di lapponia valsusina che ha il merito di mantenere a lungo le buone condizioni. Salut!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Terza gita stagionale per il gruppo G.A.S.A.T.I. del CAI Chivasso con 26 partecipanti. Giornata soleggiata e non troppo calda. Si parte con gli sci in spalla sulla strada al mattino ancora gelata. E’ possibile calzare gli sci già dopo un quarto d’ora. Percorso già tracciato fino al bivio per la Dormilleuse dopodiché è stato necessario battere traccia per raggiungere la vetta. Dall’anticima si sale in punta alla Dorlier senza problemi. I rampant possono essere utili ma non necessari. Discesa su neve primaverile nel tratto iniziale con successiva alternanza di crosta portante e non portante fino al bosco dove si è trovata nuovamente neve primaverile. Ben sciabile e divertente anche la stradina finale. Nell’ultimo tratto la strada è ormai sterrata. Scontato e ottimo il finale in piola al rifugio la Fontana di Thures.

[visualizza gita completa con 8 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Continua a non nevicare e a fare caldo.
Risultato: specie sul pendio finale, piu' godibile la salita che la discesa!
Non ho usato i coltelli.
Sosta merendera alla piola "La Moretta" di Ulzio.
Grazie a:
il compagno di gita Ovidio, che, scordate le proprie ciaspole "professionali", se l'e' cavata ugualmente con quelle scadenti e difettose affittate a Cesana;
al Gsa del Cai Uget, incontrato per caso, che ha tracciato tutto il percorso;
ad Emilius con cui ho condiviso la discesa


[visualizza gita completa con 11 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Terza sociale del Gruppo SciAlpinistico del CAI Uget di Torino. La valutazione è strettamente personale.
Tempo velato, aria e caldo. Neve di conseguenza... salita alla vetta per il pendio NW e discesa per il S. Neve di tutti i tipi: crosta, polvere pesante, umida... tre stelle proprio perché a Natale siamo tutti più buoni.
Più di trenta partecipanti, quasi tutti in vetta. Grazie ai capigita: Cristina, Riccardo e Marco. Per una descrizione più dettagliata o per unirsi eventualmente alle prossime gite visitate il nostro sito caiuget.it/gsa foto disponibili su flickr.com/photos/snowlover62/albums/


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata molto fredda e con aria. Per la salita potrebbero essere utili i rampant. Non ho molto da dire sulla discesa: un tratto di polvere all'ombra sotto la cima, penalizzato dalle vecchie tracce indurite e poi rientro su neve accettabile ma non divertente. La parte più bella è forse il toboga finale, anche se un po' duro. Stradina da Ruilles noiosa e ghiacciata. Alcune persone in zona.
Con Bubbola, Valeria e Paolo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Thures
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
A 23 giorni dalla nevicata non si può pretendere granchè, tracce in ogni dove e farina in via di esaurimento, saliti alla Dorlier su traccia che per fortuna non ha richiesto l'uso dei coltelli, discesa prima parte in pieno sud su neve portante, quindi ci siamo spostati sul dosso nord-ovest dove si trova ancora un po' di farina, discesi i primi due canali su "pista", ci siamo portati verso il Giaissez, buona risalita in pieno sole e discesa sul versante nord dove la prima parte è tracciatissima mentre la parte intermedia regala ancora ottima farina stando tutto sulla destra, quindi bosco alla salviamo le ginocchia fino al ponte, dove la neve diventa "marmo di carrara" fino a Rhuilles.
In compagnia di Francesca.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora in discrete condizioni il bel pendio di discesa dalla cima: farina pressata ben sciabile; poi crosta portante divertente nella parte mediana del percorso e crosta portante marmorea nel tratto di bosco sopra Ruilles.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Si arriva bene a Thuras
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Difficile trovare neve ancora bella in una zona molto frequentata e senza nevicate da oltre 15 giorni, ma il pendio nord della Dorlier presenta ancora alcuni tratti di neve fresca...quindi anziché puntare su altre cime, mi sono regalato una bella sciata di solo 300 mt di dislivello su pendio sostenuto e divertente. Per il resto una pista battuta ma comunque divertente fino alla stradina a tratti ghiacciata. Temperatura fin troppo mite per la stagione con inversione termica. Ottima scelta e giorno di ferie ben speso!!!

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Indecisi fino all'ultimo tra Dormillouse e Dorlier, ci siamo fatti tentare da quest'ultima per la bella traccia e il minore affollamento: solo noi, infatti, su questo itinerario. Temperatura alta, l'inversione termica si fa sentire. Abbiamo sceso i primi 150 m sul pendio più esposto a sud, su neve abbastanza bagnata ma ben sciabile per via delle poche tracce, poi ci siamo buttati sulla destra sul pendio sostenuto rivolto a ovest su farina pressata asciutta e divertente. Fino alla congiunzione con gli itinerari che scendono dalla Dormillouse gran bella sciata, poi sotto è tutto molto tritato, anche se ben coperto. Nel complesso consigliabile, anche se con il caldo di oggi, domani ci potrebbe essere un po' di crosta nella parte più alta.
Con Marina, fortissima come sempre, oggi in versione "funky".


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
la Dorlier rispetto alla vicina Dormillouse presenta ampie zone di polvere da rigare ( da oggi un pò di meno ! )
Co Alfio , Luca, Pier e Paulin ( la compagnia giusta migliora la gite ! ). Conclusa con ottimo Zabaglione caldo presso Cesana !!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok fino al ponte
attrezzatura :: scialpinistica
Inizialmente doveva essere Dormillouse, ma Adri e Robi hanno proposto la Dorlier ed è stata una gran Dorlier! Complimenti per la scelta, tra l'altro nessuno di noi l'aveva ancora fatta. Spettacolo cosmico la discesa lungo il pendio della direttissima SO, bellissimo, stupendo firn senza parole, pendio dritto e ripido sui 35, meraviglia! Unico neo, è corto (200m circa). L'ho fatto per seguire il mio zaino che era rotolato giu fino in fondo... anzi grazie al simpatico skialp che ha sceso il pendio prima di me recuperando le mie chiavi della macchina (!) e il mio cellulare.
La salita è tutta in comune con quella della Dormillouse fino al pianoro a 2500m, scordatevi di calzare gli sci prima delle grange Chabaud (portage sui 30min). Poi qualche ghiaccetto affiorante (siamo saliti e scesi presto. obbligatorio!). Quando a 2550 si prende a sx per la Dorlier, si deve seguire una dorsale piuttosto ripida, che infine diventa cresta e negli ultimi metri è abbastanza stretta. La discesa può avvenire dalla dorsale, bellissima lo stesso, o dal pendio diretto, oggi spettacolare (ma fatelo solo se le condizioni sono strasicure). La neve è bella anche sotto, non piu firn cotto a puntino da 5 stelle e fischia come sopra, ma piu marcetta seppur mai sotto le 4 stelle fino alle grange. Tutto quello che ho detto vale se scendete per le 11 al max, poi sicuramente non è più cosi. Bellissima compagnia degli inox e gran bella gita.



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ottimo meteo e iottima neve, pendio superiore trasformato perfettamente, poi nel vallone e nei canali alla ricerca della farina superstite, quindi lastrone quasi portanti fino a Chabaud e parte finale su primaverile bagnaticcia.
Con Francesca


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata, meteo perfetto, tante macchine al parcheggio,traccia perfetta, tanta gente verso tutte le cime circostanti ,discesa in farina fino al ponticello... poi ristoro alla crota.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok fino a Thures
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ghiaccio sulla stradina fino a Ruilles, neve ghiacciata fino alle grange Chabaud, poi migliora. Polvere sopra strati duri, anche sul pendio finale della Dorlier. Giornata spettacolare, una decina di persone alla Dormillouse. Discesa ottima fino alle Grange Chabaud, poi ci si arrangia.
Un saluto ai piacentini che hanno fatto sia la Dormilleuse sia la Dorlier (in giornata da Piacenza!!!!)


[visualizza gita completa con 14 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Le nevicate pasquali hanno ridato una veste invernale alla montagna. Salito prima al Giassez, poi vista la qualità della neve oltre ogni aspettativa, risalito sulle tracce del gruppo che andava alla Dormilleuze e piegato verso la Dorlier, anche questa in ottime condizioni.
Con Andrera S.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Utili le termiche da Bousson a Thures
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti alle 9 da Thures, -20°C, presenti circa 30cm di neve recente, alberi ancora innevati.
Via via che si saliva ci siamo subito scaldati. Presenti tracce per tutti gli itinerari, la maggior parte verso Giassez e Dormillouse, con mio socio Emilio siamo invece andati alla Dorlier, ci mancava.
Alle 12:15 in vetta, totale assenza di vento, sole caldo, incredibile! Bellissimo panorama, Terra Nera molto invitante.
Alle 13 siamo scesi, buoni i pendii della Dorlier, poi percorso obbligato e purtroppo quasi tutto arato dai passaggi dei giorni scorsi. Oltre Chabaud innevamento ancora buono, nonostante la scarso fondo non abbiamo toccato nessuna pietra.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Necessarie termiche o catene da Bousson a Thures
attrezzatura :: scialpinistica
Gita caratterizzata dal freddo intenso, -18 a Thures alla partenza e non ha mollato lungo tutto il percorso, solo in punta il sole ci ha concesso una piacevole sosta. Discesa nel complesso molto bella, nella prima parte da 5* su ottima farina, da Grange Chabaut a Rhuilles la parziale assenza di fondo impone una sciata più contratta per salvaguardare le solette. In compagnia di Marco ed Ermes, numerosi skialp sulla Dorlier e sulle vicine Dormillouse e Giaissez.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strade un po' sporchine, necessarie termiche.
attrezzatura :: scialpinistica
fa-ri-na!!! Oggi gita tutta per noi..anche la traccia!..30 cm. nella parte bassa e 40 cm nella parte alta,temperatura freschina, speriamo solo che faccia freeeddo nei prossimi giorni e che la mantenga il piu' possibile!!Era ora!! Gran bel divertimento con l'ottima compagnia di Paolo e Alberto.Ciau'''

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Come FUNCOOL abbiamo seguito il percorso verso la Dormillouse per poi deviare verso la cresta della Dorlier fino a quota 2780m...Viste moltissime Valanghe sia cadute sul percorso sia sulle montagne di confine con la Francia, di dimensioni impressionanti.
La neve. In basso fino alla borgata Chabaut primaverile, che al ritorno sfonda un po per il gran caldo , ma sciabile, a metà percorso ,ancora crosta alternata a portante, ancora un giorno o due ed è cotta a puntino... la parte alta dopo Il giassez quanto il percorso torna a salire, la neve era farinosa e ben sciabile nei versanti Nord puri con curve da manuale e gran goduria , e Trasformata , o portante a Ovest pieno , nelle vie di mezzo un po più crostosa ma sciabile. Giornata super con il mitico Jampy... un grazie al gestore del bar ristorante che mi ha presato i bastoncini sbadatamente dimenticati.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: fino a thures
quota neve m :: 1400
Partito per Dormillouse all'alba, seguendo una traccia di salita che finiva alla base della Dorlier.
Invece tracciare sulla Dormillose 30-40 cm abbondanti ho scelto la cresta spazzata dal vento della Dorlier.
Trovata bellissima farina sin dalla cima, lato vallone Dormillouse, sino a Ruilles.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Molta gente alla Dormillouse e nessuno qui..dorsale pelata e da coltelli.Primi metri dalla punta fatti scalettando per evitare le pietre,poi un breve tratto di crosta dura/molle e poi farina!pesante al'inizio e poi leggerissima sulla traccia scendente dalla Dormillouse oviamente tritata all'impossibile,nel bosco finale manca il fondo occhio alle pietre e rami.

Foto e descrizione:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
partiti da Thures con -12°c alle 9.30 del mattino. solita strada fino a Ruilles ben innevata. pista che sale a casa chabaud battuta, ma non tracciata da fondo a causa della poca neve. traccia che sale dritti a tratti, ma che fa innalzare velocemente. nel bosco bella neve farinosa, peccato non ci sia fondo e si scenda quindi col freno a mano tirato! sopra nella piana, tratti di neve crostata da vento, girato l'angolo, bella polvere fino al bivio per la Dourmillouse, da qui crosta fino in cima, tra i ciuffi di erba. scendendo, crosta nel primo tratto al sole, poi andando a riprendere la traccia in comune della Dourmillouse, bella farina, peccato i troppi passaggi.... oggi poca gente rispetto agli scorsi anni..... 1 ha salito la già tracciata cresta dormillous, in 6 alla Dourmillose, noi 2 alla dorlier in 6-8 alla Giassez, in 20 credo alla cima del bosco. Giassez ben pelato, così come tutte le creste e cime nei dintorni. viste tante persone anche in cima alla Fournier. speriamo nevichi per dare un po' più di base nel bosco, dove ormai escono le pietre!

gita dedicata a Pietro, con la speranza che tu possa ancora salire bei pendii lassù.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
giornata fantastica, tanta neve polverosa dall'inizio alla fine,nel bosco 50 cm di goduria....grazie ai 3 che precedevano x la traccia.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita fino a Ruilles (salvo divieto)
quota neve m :: 1700
In salita nulla da segnalare. La traccia è la solita che porta alla Dormilleuse, poi a metà pianoro superire si volta a sinistra e in breve in vetta.
In discesa, per trovare neve da sogno (almeno oggi) bisogna scendere la cresta di qualche diecina di metri (eventualmente con gli sci in mano) e, appena possibile immettersi nel pendio che guarda il Giassez. Spostarsi progressivamente verso sinistra fino quasi a congiungersi sulle tracce di salita all'inizio dal pianoro. prendere il primo canalino a destra e... lasciarsi andare.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: divieto d transito da Thures
quota neve m :: 1600
..l'idea era il Giassez...abbiamo invece proseguito nel vallone verso la Dormilleuse, anche quì passaggi ovunque,Icio Piera ed io abbiamo optato per la Dorlier dove nonostante l'esposizione e la poca neve ci ha regalato una splendida discesa su neve ancora immacolata..Mark ha salito un bel canalino proprio di fronte alla Dorlier ch esfocia sulla Crete de la Dormillouse..la foto ce l'ha scattata lui dalla q. 2890 (Vedi relazione)

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Solita strada da Thures, ma nienti controlli... viva l'ecologia
quota neve m :: 1800
fra i 2000 e i 2500 crosta non portante della peggior natura. Più in basso neve trasformata che con un poco di fortuna permette di arrivare, per macchie, sino a Rhuilles. Sopra i 2500 neve recente ma piuttosto umida su cui il vento già si è fatto sentire, ma sicuramnte piacevole
panorama entusiasmante, dopo i 2400 i pendii sono tutti carichi per cui ho tralasciato la Dormilleuse.Giornata da ustione. Il maltempo previsto nei prossimi giorni modificherà sensibilmente le condizioni. la crosta di cui sopra è anche dovuta alla pioggia di ieri!Credo che la quota neve fosse appunto sui 2500.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si arriva comodamente a Ruilles
quota neve m :: 1700
nella parte bassa la neve bisogna un pò cercarla. In alto il passaggio per la Dormillouse non è praticabile nemmeno con ramponi a causa di cumuli di neve ventata sul sentiero. In discesa nella parte alta non c'è fondo e in basso è primaverile. Se non fosse stato per l'elisky, si sarebbero visti anche camosci.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2/5
neve (parte superiore gita) :: farinosa
Freddo polare, vento gelido: alla partenza da Thures il termometro segnava -10. Neve da sballo, 20-30 cm. di farina, caduta il giorno precedente, su crosta.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 30/12/18 - cecco81
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1615
    quota vetta/quota massima (m): 2757
    dislivello totale (m): 1142

    Ultime gite di sci alpinismo

    30/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - gondolin
    Oggi siamo partiti con tutta calma, perché l'esposizione della gita, il rigelo notturno e lo zero termico basso suggerivano di lasciare agire il sole per non scendere su neve marmorea, e la scelta si [...]
    30/05/20 - Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche - luca76
    Si portano gli sci in spalla fino sotto al pendio che sale ai pianori superiori. Parte bassa neve molto lavorata che mano a mano che si sale diventa liscia. Parte alta molto bella con neve ben grippan [...]
    30/05/20 - Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco, anello per Passo dei Camosci - chit.scarson
    Da Morasco raggiunto la piana del Bettelmat per evitare il canale del Rio Sabbione. Messo gli sci dopo circa 500m di portage con calzature tecnicissime. Mores e 3A ancoa chiusi, canale d'accesso al Co [...]
    30/05/20 - Lausa (Cima della) da Pontebernardo - lucianeve
    Oggi la differenza l'ha fatta l'ora di partenza: nove dall'auto, dove c'erano 6 gradi. Ottimo rigelo notturno. In salita portato gli sci sul sentiero fin sotto il secondo saltone, quindi per un'oretta [...]
    30/05/20 - Becchi (Colle dei) dalla Diga di Teleccio - rok1976
    La neve va cercata dal pianoro dietro il Pontese, a reperire un canale esposto bene. Comunque anche lì la prima parte non è più percorribile sci ai piedi, poi dopo sì. Con due brevissime interruzi [...]
    30/05/20 - Vallone (Testa del) da Pontebernardo - mv_free
    Solito portage di mezz ora. Salita per il passo del vallone su neve bella dura ottima con i coltelli. Canale magro e bello duro in salita fatto con ramponi e picca. Discesa intorno alle 12 il canale a [...]
    30/05/20 - Asti (Sella d') da Chianale - andrealp
    Si parte da quota 2.400 rischiando però di essere multati in quanto la strada è chiusa al traffico. Gli sci si portano fino a quota 2.600 ma la neve in alcuni brevi tratti non è continua. Rampant [...]