Aigle (Bec de l') da Larche per il Vallon de Font Crèse

osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti come da itinerario su neve recente, una spruzzatina in basso che cresce man mano che si sale. Usato i rampant da metà percorso per superare le poche placche scoperte di neve vecchia. In punta con gli sci, panorama stupendo e assenza vento. Scesi dal versante Sud-Est verso il Vallone de Courrouit su farina appena appena pesante ma decisamente apprezzabile e a tratti favolosa.
Con Susanna, Erika e Bertino.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Regolare... Colle maddalena aperto
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti ore 8.30 circa dalla pista sci di fondo ancora innevata... Risalita la pineta su traccia lasciata dai predecessori... Meglio prendere il sentiero estivo... Fatto in discesa. Al pianoro con la baita si possono scegliere più gite nelle varie esposizioni... Noi abbiamo scelto l'esposizione più soleggiata che ci ha ripagato con una belle neve trasformata in discesa...
Oggi con Beppe ed Orlando... Grazie compagni...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale. Non una nuvola. Fresco alla partenza dal Campeggio Pista Fondo di Larche. Prima parte su pista e poi primo tratto un pò all'avventura per tracce non proprio visibili e chiari. Tolto sci per attraversare torrente e poi su nel bosco di larici sino ad incrociare sentiero di salita estivo strabattuto. All'uscita del bosco la visuale si allarga in innumerevoli valloncelli e possibilità di salita. Inizialmente pensavamo alla Tetè de Fer ma visto i bei pendii già assolati e con neve che si stava ammorbidendo una volta giunti alla Cabane abbiamo optato per salire alla ns. dx in direzione Bec de L' Aigle. Salita sostenuta e nel tratto finale ripida ma affrontata in sicurezza e tranquillità. Superbo panorama a 360° dalla cima. Scesi verso mezzogiorno su neve primaverile cotta al punto giusto divertente dove abbiamo lasciato le ns. firme su pendii pressochè immacolati. Discesa superlativa sino al piano della Cabane e poi giù ancora su tratti ormai praticamente pistati. Dal bosco in giù seguito sentiero ormai stralisciato dai numerosi e frequenti passaggi rientrando a poca distanza dalla pista da fondo. Oggi condizioni ottime. Alle prossime
Oggi con Orlando e Davide. Visto altri skialper francesi verso la Tetè de Fer


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Vista la situazione generale neve, la gita meriterebbe anche 3 stelle . Neve dalla macchina . Tratto precima utilizzati i coltelli su neve molto dura per precauzione. Discesa parte alta su crosta non portante alternata a tratti di neve dura, tratto finale nel lariceto discreta sciabilità.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Larche con temperatura a -10° allora decidiamo di salire prima il Plate Longe dal vallone di Rofrè essendo l'itinerario più soleggiato. Dalla vetta discesa sulla spalla nord su neve portante divertente fino al colletto e poi un po' di crosta non portante per l'ingresso nel vallone di salita al Bec de l'Aigle. Saliti in vetta per itinerario qui descritto facendo traccia fin dove possibile al sole. Discesa con scarsa visibilità colpa di una luce fioca che nei pendii in ombra non consente di vedere bene i diversi tipi di neve... Tornati al sole qualche curva su crosta leggera divertente, pianello scorrevole e bosco che più si scende più migliora anche se qualcosa in basso si tocca.
In compagnia di Vale e Bisa100.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Fatto giro a modo nostro, saliti prima al Plate Longe su traccia autostradale per il vallon de Rofre. Arrivato in punta prima discesa sui pendii Nord su buone pendenze e ancora molte zone intonse. Seconda salita a recuperare la Vale e nuova discesa sugli stessi pendii su bella farina ad eccezione dei primi 100m su dorsale un po' lavorata dal vento. Ripello verso il colletto che porta nel vallon des Vaches con discesa intonsa su bella farina. Qui ci siamo congiunti con l'itinerario di salita qui descritto fino in vetta. Discesa sui pendii nord con ancora molte zone intonse e bella farina fino alla macchina ad eccezione di alcune radure più esposte al sole.
In compagnia della Vale.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Bell'itinerario dapprima in bosco (dove la neve era purtroppo crostosa, pesante e sfondosa) e poi per pendii aperti molto invitanti (qui neve decisamente migliore con molti tratti in farina). Poca gente in giro ma già ben tracciata.
Bella giornata col socio Diego!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: colle della Maddalena chiuso fino a sabato mattina
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda giornata della sociale di 3 giorni del CAI Pianezza a Larche, con 23 partecipanti. Partenza verso le 7,45 sci ai piedi direttamente dalla Gite d’Etape di Larche, dove abbiamo ottimamente soggiornato. Temperatura alla partenza decisamente fresca (circa -8°). Traccia di salita già esistente, si sale senza problemi con gli sci fino a 20 metri lineari dalla vetta (al momento non servono i rampant), poi in cima si va a piedi senza alcuna difficoltà in pochi secondi. Arrivati in vetta verso le 11, panorama spettacolare a 360° e temperatura piacevole. Discesa iniziata alle 11,30…primi 50 metri con neve ventata e alcune pietre in agguato, poi farina spettacolare su tutto il pendio e pochissime tracce esistenti…500 metri di sciata pressochè perfetta!!! Arrivati al pianoro a quota 2.300 m abbiamo ripellato per raggiungere il Pas de Manzes e quindi, per 13 di noi, anche la vetta della Tete de Plate Longe, a cui rimando per i dettagli.
Gran gitone di circa 1.650 m di dislivello e con 2 discesa da favola, perlomeno nella parte alta, poi in basso la neve è un po’ più pesante ma sempre sciabile e divertente. Oltre a noi solo altre 3-4 persone, per il resto non abbiamo incontrato anima viva…
Condizioni di innevamento ottime anche se qui la scorsa settimana ha nevicato poco e il rischio valanghe è più basso che da noi (nei giorni scorsi i bollettini di MeteoFrance davano 2 e mi pare corretto). I pendii esposti a Nord sono ancora tutti in ottime condizioni e quindi consigliatissimi ancora per qualche giorno, le gite a Sud non so quanto siano fattibili perché in basso manca neve e in alto non so se sia già trasformata…
Ottimo il trattamento della Gite Communale di Larche, gestita (purtroppo pare ancora per poco) da Bernadette; i locali sono ovviamente un po’ “rustici” ma puliti, si mangia bene, il prezzo è veramente basso (37 € la ½ pensione) e lei, oltre ad essere decisamente cortese ed ospitale, è una miniera di informazioni sulle tante gite in zona. Vale sicuramente la pena di venirci per un we lungo!!!


[visualizza gita completa con 7 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Non siamo arrivati in cima , perchè i pendii finali , molto carichi , ci hanno indotto a stare un pò a destra rispetto al percorso e e ci siamo fermati a quota 2650 circa -
Neve molto bella nella parte alta e poi primaverile ben sciabile nei pendii soleggiati . Le quattro stelle valgono da 2650 sino a 2000 mt , poi strada percorribile con lunghi diagonali in controllo .
In 7 del Cai ule di Genova Sestri


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata di sole, con vento in quota. saliti in vetta, senza sci per una ventina di metri, affiorano pietre. in 11!
Discesa con neve farinosa nei versanti in ombra, e leggeremente crostosa non portante nei tratti soleggiati.
Nel bosco neve umida e pesante ma sciabile.
Con gli amici genovesi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima giornata di sole con vento moderato e caldo dai 2000 m. Purtroppo il vento e il caldo hanno peggiorato molto le condizioni della neve. Il pendio finale (350 m a 35°) presentava una notevole valanga a lastroni caduta probabilmente alcuni giorni prima. Innevamento buono fino a pochi metri dalla vetta dove affioravano rocce e pietre. In discesa lungo il pendio finale neve ventata debolmente crostosa e pesante. Sotto quota 2200 versanti soleggiati con neve molto pastosa, mentre nei versanti in ombra, laddove non interessata dal vento, era ottima farina (purtroppo tratti troppo brevi). Nel bosco la stabilità è stata buona ma con neve via via sempre più pesante e umida. Tuttavia abbiamo potuto fare buone curve fino alla pista di fondo divertendoci.
Con Cingoli, Ucciucci e altri 7 amici.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: NESSUN PROBLEMA
attrezzatura :: scialpinistica
Come per la gita precedente dell'11 febbraio, in realta' siamo andati alla Baisse de Brequillon 2700 mt circa pero' con parecchia neve in piu' e di qualita' al top del top. Partiti direttamente da Larche seguendo il sentiero che porta nel Vallone des Vaches per poi diventare Vallon de Font Crese , tutta da tracciare. A quota 2600 circa ,visto il potenziale pericolo di distacco per proseguire verso il Bec d'Aigle abbiamo proseguito ,oltrepassando il Bec, verso sud-sud ovest su bei pendii per finire su una delle punte in prossimita' della Baisse de Brequillon .I miei tre soci si sono sentiti in dovere di fare una prima discesa di circa 180-200 mt per poi risalire,io li ho aspettati pigramente in punta. Discesa super.....guardate le foto .Ultima parte in basso non abbiamo seguito il sentiero fatto in salita ma scesi direttamente nella gorgia -canale su ottima neve farinosa, che porta sulla pista di fondo, leggermente a monte di Larche.
Nella parte alta incontrato altri ski-alper che stavano salendo.
In compagnia di Matteo ( super battitore) Mauro e Tonino
In salita abbiamo notato due notevoli distacchi,che l'altra volta non c'erano, finiti sul percorso di salita .......


[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: dal colle maddalena a Larche un po' di neve in fase di scioglimento
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
In realta' siamo andati alla Baisse de Brequillon 2700 mt circa. Partiti direttamente da Larche su 15-20 cm di neve farinosa e fondo duro seguendo il sentiero che porta nel Vallone des Vaches per poi diventare Vallon de Font Crese ,innevamento piu' che sufficiente che aumentava man mano che si saliva, tutta da tracciare:A quota 2600 circa ,visto il potenziale pericolo di distacco per proseguire verso il Bec d'Aigle abbiamo proseguito ,oltrepassando il Bec, verso sud-sud ovest su bei pendii per finire su una delle punte in prossimita' della Baisse de Brequillon .Discesa.....guardate le foto .Ultima parte in basso non abbiamo seguito il sentiero fatto in salita ma scesi direttamente nella gorgia -canale su ottima neve farinosa, che porta sulla pista di fondo, leggermente a monte di Larche.
Meteo ,temperature molto basse ma assenza di vento.
In compagnia dei super battitori Aldo,Mauro,Nane,Piero, (ordine alfabetico.....)


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nulla
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda di giornata, risaliti i pendii nord da discesa della Plate Longe.
Arrivati in cima con il sereno...discesa su candida farina...poi tutto il vallone (parallelo a quello di salita) su primaverile coperta da un dito di neve...fino a esaurimento neve, cioè a 5 minuti dal rifugio.
Ancora 1500 metri di puro divertimento.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Con Fede, Carlo, Lollo, Vale, e Luca che offre la merenda più volentieri di sempre...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Si sale da Larche sci ai piedi ma in discesa conviene scendere gli ultimi 400m sci in spalla visto che non c'è fondo. Saliti per l'itinerario descritto e scesi per il vallone de Rofre ripellando al pas des Manzes sperando si potesse scendere un pò più in basso sci ai piedi. Neve poco assestata in tutto il vallone.
In compagnia di Vale e Sandro per il giro integrale e Lollo, Carlo e Fede che hanno scelto il rientro per la via dell'andata (saggi...).


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: posteggio al ponticello dopo il campeggio di Larche (1680m)
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Portaggio sia in salita che in discesa (ma gli ultimi 70m sono su residui di valanga) per circa 130m di dislivello. Ottimo innevamento a partire dall'ingresso nel vallone. Nessuno in giro. In alto, un dito di neve fresca su fondo primaverile. Condizioni ottime. Peccato per la nuvola fantozziana arrivata a metà discesa.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Prima volta per noi sul Bec d'Aigle da questo versante. Da Larche proseguito con l'auto fino al parcheggio situato proprio sotto il vallone di salita. Portage di circa 10min.e poi da quota 1800m. in sù innevamento continuo. Tempo nel complesso discreto, scarso rigelo notturno e 4 dita di neve fresca umida su fondo portante. Queste condizioni ci hanno permesso di salire agevolmente l'ultima parte piuttosto ripida, quindi oggi niente coltelli e ramponi. Discesa molto piacevole tanto che giunti a quota m.2300 era doverosa una ripellata per salire sulla Pointe de Vermeille (m.2732). Altra bella discesa e anche in basso la neve ha tenuto più che bene.
Nessuno nei paraggi oggi.


[visualizza gita completa con 13 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare.
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti per il vallone de Rofre con l'intenzione di fare prima il Plate Longe ci facciamo tentare dal bel pendio canale che scende dal collet de Serpent e da li al punto quotato 2571 che lo sovrasta. Salita del canale su neve dura con i rampant e cresta finale ramponi ai piedi. Discesa su bella neve primaverile e risalita al pas des Manzes per scendere nel vallone de Font Crese e da li in vetta. Discesa su bella neve farinosa nella prima parte che lascia spazio gradualmente a neve primaverile.
In compagnia del Koba per la variante e di Vale e Fede che hanno fatto il giro iniziale per fare più metri. Ps al bar la Meridiana a Sambuco sono stati portati un paio di occhiali sole/vista trovati nel Vallone di Bagni (Stelliere) Venerdì chiedete a Daniele.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
bellissima giornata e gita spettacolare!!!solo un po di insidioso vento nella parte alta .
gita in gran parte tracciata,e in condizioni sicure.
purtroppo la parte alta il vento l'ha increspata un pò.
comunque ben sciabile e più si scendeva più era farina
leggera,mantenendo il versante destro neve farinosa fino alla pista di fondo... non si poteva chiedere di meglio!!!
quasi nessuno in giro,se penso alla bolgia che c'era ieri in val maira!!!!
un saluto ai compagni di gita...e grazie di aver approvato il desiderio di questa gita.....
ciao a tutti.........


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Gita commovente per qualità e quantità di polvere l ChiodoFisso l'ha tracciata tutta , in salita e discesa , quatto quatto questa settimana ci ha fatto godere come dei ricci , eravamo i primi , che discesa, come direbbe qualcuno penso proprio che chiamerò questa guida alpina per qualche gita + impegnativa.....

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Ci siamo fermati alle Baisse de Brequillon, il colle a ovest della cima. Il giudizio è la media fra le diverse condizioni incontrate:
nella parte alta - fino al vallon des vaches - bella neve fresca con a tratti crosta ventata portante ma morbida;
pessime le condizioni nel vallon des vaches per neve molto smossa e gelata;
nel lariceto crosta non portante ma ancora discretamente sciabile dove si riuscivano a evitare le tracce dei giorni scorsi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo saliti prima sul T.de Plate Longe sfruttando la traccia di ieri di "Luca 76 e Chia82"(grazie)poi dalla cima scesi prima al Pas de Manzes e infine nel Vallon de Font Crèse.Ripellato e saliti sul Bec de Aigle. In discesa nella parte alta neve molto lavorata dal vento con crosta portante alternata a tratti di farina compressa( migliore sul Plate Longe)poi dove inizia il bosco bella farina (10 cm.)su fondo duro. Arrivati a quota 1950 m invece di seguire il sentiero abbiamo tirato giù dritto scendendo direttamente sulla pista da fondo all'altezza di Malboisset.
Tre ski-alp sul Plate Longe,solo noi sul Bec de Aigle,niente vento e tanto sole.Osservate diverse fratture del manto nevoso sui versantiSud Est.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1100
Giornata bellissima, Bell'ambiente e bella cima.
La parte alta della gita si sviluppa in un bel vallone di fronte alle belle montagne sulla cresta di confine.
Neve mai bella ma mai terribile ed in alcuni punti ben sciabile su crosta portante, sicura ed in via di trasformazione nella parte alta.
Un saluto alla grande compagnia.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok fino a Larche
quota neve m :: 1500
Giornata splendida. Nella parte bassa 5-6 cm di fresca, nella parte alta 10-15 hanno reso la gita gradevole, sia in salita che in discesa. Incontrato solo un francese.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Buono
Cielo coperto già dal mattino con progressivo peggioramento ma non ci siamo lasciati condizionare e ci siamo buttati su questa gita che ieri dalla Tete de Plate Longe abbiamo visto tracciata. Salita diretta e neve migliorata rispetto a ieri soprattutto nella parte bassa. Discesa sotto qualche fiocco di neve ma con buona visibilità e nel complesso neve più che accettabile.
Incontrati sul percorso due ski-alp e un gruppo di ragazzi con lo snowboard.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Gita fantastica in ambiente favoloso. Discesa da incorniciare, in alto una spanna di farina umida ma bellissima da scendere, poi un firn favoloso fino alla macchina. I plateau sopra la casetta erano da urlo!!! Il vallone è pienissimo, non ho mai visto la Vermeille e il Chateau Lombard così coperti di neve, ma anche il bosco è ancora in buone condizioni, si scende senza nessuna difficoltà. Oggi giornata da incorniciare e gita da consigliare.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1600

innevamento ottimale lungo l'itinerario, neve in trasformazione ma ancora invernale nella parte superiore.

giornata assolata con leggero vento.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
note su accesso stradale :: strada libera da neve o ghiaccio
quota neve m :: 2300
fino a 2000 m.poca neve,un po' gelata al mattino,molle di giorno,più in alto neve abbondante,tratto ghiacciato a 2100-2200 m.circa (utili i coltelli),tratto finale neve bella,discesa da sogno! peccato in basso,poca neve marcia con pietre che affiorano

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
(per snowboard)
Nulla da aggiungere alla relazione di raviolo.
Le condizioni pessime,non l'hanno resa una gita da ricordare.
La neve non è il massimo,ci siamo divertiti dedicandoci a qualche salto,ringraziando che la visibilità era buona.
Un saluto alla compagnia e alla suocera che ha portato le bugie.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
gita in tormenta.neve poca e marcia in discesa.
siamo arrivati solo al pianoro prima del colle per le avverse condizioni metereologiche (bufera di neve).
l'unica cosa che consola è che ne avrà messa un pò.
NOTA:la perturbazione non interessava il versante italiano
fatti gran bei salti acrobatici con il compagnozzo andrea e il caldissimo pelo.
un saluto anche a giorgio, anto (ma quanti anni facevi?), sandra, nadia, sergio, robi, ernesto, paolo, simona e chiara


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
L'ultima nevicata ha reso il bosco più sciabile bellissima e tanta farina fino poco sotto la vetta giornata bellissima senza vento.sciata favolosa.
In vetta ci siamo consolti con dell'ottimo genepy,per fortuna Jolie è astemia così non ho dovuto dividere con lei ma gli ho offrerto il mio "sanguiss"che ha divorato in un sol Boccone.


[visualizza gita completa]
una bella gita , con itempi che corrono è da segnare sul calendario , il vallone a nord una neve farinosa . un saluto agli amici del cai di asti , un bravo a massimiliano per la priva volta a calzato gli sci alpinismo ,''bramo massimiliano''

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ok a Larche
quota neve m :: 1700
saliti e scesi per il Vallon de Font Crèse, la discesa dello stupendo pendio nord da sola vale la gita. La neve bella ci ha convinto ad una seconda salita alla Baisse de Bréquillon (passo alla testata del vallone) ed anche qui la neve era ottima. Da quota 2000 bisogna prestare attenzione alle pietre, da q. 1800 meglio scendere a piedi.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: 1 e 3 marcato sul pendio N
neve (parte superiore gita) :: pesante con scarsa coesione sul fondo
La scarsa visibilità e la neve pesante ci hanno consigliato di desistere a q 2550m. sul pendio N che abbiamo ritenuto pericoloso. Percorso non tracciato; in discesa la poca neve nel ripido bosco non ci ha permesso di sciare, versante non in condizione da sconsigliare in assenza di altre nevicate.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 09/04/15 - enzo51
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord
    quota partenza (m): 1670
    quota vetta/quota massima (m): 2815
    dislivello totale (m): 1145