Aquila (Punta dell') Versante sud

osservazioni :: nulla di rilevante
Salito dalla normale con temperature estive..sud in ottime cundi ..sceso dalla cima su neve leggermente saponosa..conviene scendere non più tardi delle 10..sceso circa 200m...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Nessun problema
Discesa in boucle, sin dove si può...splendida ed emozionante la partenza come sempre , risalito con ramponi in cima insieme a Silvio e splendida discesa su 15/20 cm di polvere su fondo molto duro ; con Mire,Isa, Ste e Vale
ps. attenzione ai rialzi e gli orari per scendere e ...risalire

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
Salito dalla norrmale dell'Alpe Colombino e sceso il pendio ripido sotto la cima per poi risalire nuovamente in cima. Cinque stelle per la neve e la sciabilita' ma purtroppo il pendio è ormai spelacchiato. Occorre cercare i passaggi tra le rocce affioranti. Iniziato a scendere alle 9:30 su firn perfetto. Molto bella anche la discesa sulla normale con neve compatta. Stradina verso il piazzale a dir poco perfetta: alle 11 ha proposto una neve che incominciava a mollare il giusto per gustarsi delle belle serpentine!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ,
,
Salito all'Aquila dall'Alpe Colombino. Vista la SUd in condizione sono sceso con MArco e Gabriele, conosciuti in punta, fino alla confluenza dei canali. Neve trasformata molto bella. Risalito alla Punta delle Meine e rientrato in cima all'Aquila. Tutto DOC !. Da fare entro prox giorni.
Un saluto ancora ai due compagni di discesa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m. :: 1200
Sgambata solitaria all'Aquila, salito dall'alpe Colombino, sceso in boucle verso le 10,30.
Con la leggera e piuttosto fresca brezzolina, la neve ha mollato poco o niente, in pieno sud incomincia a scarseggiare, quindi dalla vetta sono sceso per 400 metri sulle ripide contropendenze a sud ovest della dorsale su neve dura e grippante.
Con la stessa esposizione le dorsali del Cugno risultano meglio innevate e continue, meritevoli di una prossima puntata.
Rientro su neve che non ha mollato un solo millimetro.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 1200
Salito dall'Alpe Colombino, sceso in solitaria dal versante sud alle ore 9,00 con neve a dir poco strepitosa, cinque stelle tutte meritate! Molto bella anche la discesa dalla via di salita. Una leggera brezzolina ha tenuto la cottura della neve al punto giusto, anche se nell'ultimo tratto di risalita da sud il caldo era notevole. Tutto il versante sud dal Cugno all'Aquila e oltre è liscio come un biliardo e per nulla svalangato
Conosciuto Lorenzo e Francesco anch'essi della famiglia dei gulliveriani: ottimi e simpatici sciatori...alla prossima!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 1200
Saliti dall'Alpe Colombino, iniziata la discesa della sud alle 10, cotta a puntino. Siamo scesi per circa 450 m. su ottimo firn nei tratti ripidi delle contropendenze ovest, leggermente più molle in basso. Risalita su un dosso che termina a circa 300 m. a ovest della punta, molto caldo. Con Francesco. Un saluto a Sien, che ci ha preceduto nella discesa e risalita della sud e con il quale siamo poi scesi dalla punta (grazie per la bevuta, a buon rendere!).

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: completamente pulito
quota neve m. :: 1200
partenza da Rocceria lungo il vallone molto incassato e intasato da enormi valanghe con qualche buco e fratture pericolose, sotto le quali scorre l'acqua.
Il percorso nella prima metà è molto disagevole e purtroppo rimane tale anche in discesa, per cui al momento riterrei di sconsigliare questa partenza, a meno di non voler sobbarcarsi un'ora abbondante di salita (e discesa) con sci a spalle attraverso blocchi di ghiaccio giganteschi che moltiplicano in modo esponenziale le difficoltà, l'isolamento e le asperità di un ambiente già di per se molto selvaggio.
Ci si sente davvero moooooooolto piccoli e al fondo dell'imbuto !!!
Dopodichè si gira pagina e si entra in un pendio favoloso, si, favoloso. 600m di dislivello da affrontare scegliendo a proprio piacere il giusto grado di cottura della neve, su pendenze mai estreme ma molto continue.
Siamo stati spinti dalla curiosità verso luoghi a noi nuovi e forse abbiamo trovato proprio l'ambiente che cercavamo.
Oggi con me ha tribolato Gian, anzi sono io che ho tribolato a stargli dietro!

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m. :: 1200
Ancora accettabile; partenza delicata da un colletto 20 mt. prima della punta. dopo divertente su neve dura ma comunque ben sciabile.(partito alle 10:45)
Solo un paio di tratti dove inizia ad affiorare l'erba
Anche se le pendenze non sono eccessive sul duro se si sbaglia...
Se la temperatura tiene ancora fattibile per alcuni giorni
Ridisceso dopo per la normale con bella pista battuta sino all'intermedia. Dopo sul marmo. In basso agli sgoccioli.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Saliti dalla normale..sceso la sud (magra) verso le 11.00... e poi risaliti!
Con il Cardonatti...piacevole giornata.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
Era da un po' che parlavo ad Alessandro di questa discesa, e lui era sempre un po' dubbioso...
Stamani siamo partiti alle 8,15 per la normale con questa mezza idea in testa... Arrivati alla croce le condizioni della sud sembravano buone, e allora alle 10,15 ci siamo fiondati sul gobbone che scende in verticale dalla cima.
La neve aveva mollato il giusto, e così abbiamo anche pennellato in telemark. Fantastico!
Non siamo scesi molto, circa 200 m. di disl., ma abbiamo valutato che più in basso la neve mollava troppo (forse bisognava scendere prima), e comunque la parte più ripida l' avevamo fatta.
La risalita, effettuata sulla dorsale a est di quella di discesa, è stata abbastanza faticosa, anche per via del caldo. All' inizio abbiamo progredito bene a piedi, ma poi si iniziava a sprofondare, quindi abbiamo rimesso le pelli e siamo sbucati al colle tra l' Aquila e il Cugno dell' Alpet.
Da lì discesa senza storia sulla normale su pista battuta, sulla quale, data anche la giornata spaziale, saliva ancora una gran quantità di persone, dotate di ogni tipo di mezzi di progressione su neve.
Sulla strada in basso, piuttosto ghiacciata, slalom tra le pietre e le persone.
Ringrazio Alessandro che mi ha accompagnato in questa piccola avventura.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
sceso alle 9.20, il sole aveva già scaldato il giusto regalandomi una discesa su neve eccezionale.
Grazie alle tracce dei giorni precedenti veloce risalita e poi giù dalla normale. (Ma quanta gente c'era???)


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m. :: 900
Finalmente a tirare un pò di curve sul ripido e togliere così la ruggine alle lamine! La sud dell'aquila si conferma un vero e proprio Luna Park del ripido, un ampio anfiteatro dove sbizzarrirsi su canali e contropendenze spettacolari,mai difficili, sempre divertenti!
Oggi parte alta con neve ormai trasformata e parta bassa con crosta morbida supergrip. Grazie alla bella idea di Enzo e Andrea che abbiamo copiato salendo dall'itinerario della normale e risalendo la sud.
Oggi con Mario e la piacevole compagnia di Patrizia, una bella e sportiva fanciulla che si è intrattenuta con noi in vetta per almeno un'ora... o era un sogno...


[visualizza gita completa con 4 foto]
Aggiungo alla relazione del bum bum due foto.La risalita è di circa 400 metri di dislivello, ma ne vale la pena, è probabile che dalla val chisone si possa comunque salire, ma il fondo della gorgia sembra svalangato, meglio così per adesso.Grazie a Bum per la decisione azzeccata.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Saliti presto dalla normale, scesa la Sud verso le 9.00. Neve trasformata dura in alto poi via via crosta da rigelo ma portante e grippante ma non vero trasfurmà. Scesi fin dove finisce la parete vera e propria e diventa gorgia e poi risalito a il costone a sx guardando la cima in alto. Nel giro di un ora il versante diventa un forno e la neve si smolla di brutto e la crosta porta meno ma tanto si sale. A mio parere ancora un paio di gg e trasforma meglio, comunque molto bella in queste condizioni (in alto si fa slalom tra roccette e ciuffi...non è come l'anno scorso). Poi normale stile pistone. Con Enzo.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
ottime condizioni.
siamo scesi verso le 10 e la neve aveva ceduto quel tanto che basta per divertirsi.
saliti e scesi sulla dorsale di sinistra senza pendenze troppo forti.
canale inferiore ostruito da una valanga ma per il resto ben sciabile.
unica pecca: non si arriva in sci all'auto...bisogna camminare 10 metri.
Con Marco.
foto e video su - alte.it

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
nel canale che sale verso gli spalloni c'è un'enorme valanga che occupa la metà superiore del canale,scesa da punta aquila,questo ci ha fatto desistere dalla salita della punta,fermandoci sulla cima dello spallone centrale.Partiti dalla macchina alle 7.50,alle 10 in punta.La neve aveva già mollato salendo,ma è rimasta tale anche per la discesa,2 dita di pappetta su fondo duro.se si tarda troppo la discesa non penso sia una bella sciata.pendio in buone condizioni (se non si scende tardi).
un saluto a umbi ottimo compagno di gita


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: comodo park sopra Rocceria
quota neve m. :: 1000
..non ci sono parole, e per me che il "ripidino" fa magonare per giorni..è stata una grandissima soddisfazione; alle 9,30 scendevamo già (meglio non tardare), e tolto un breve tratto sulla contropendenza di dx.ancora un pelo da trasformare..abbiamo fatto una delle più belle discese che possa ricordare..Un immenso grazie a Mark, paziente e infinito trascinatore...
p.s. inserisco foto di mark, per maggiore chiarezza ad indicare i 4 spalloni che portano in cresta di cui il più a dx. (in rosso)l'originale che esce in vetta; i due centrali sono più "morbidi".


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m. :: 1000
Tutto come nei giorni precedenti. Buon rigelo notturno, ma molto caldo. Sceso alle ore 11 con firn perfetto, ma stava mollando. Oggi altre tre persone su questo versante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Mai più avremmo pensato di trovare un'ambientone così a due passi da casa. Molto suggestivi i kanyon della parte bassa e maestoso l'ambiente nella parte medio/alta. Salita effettuata dal canale centrale con i ramponi; così facendo si sbuca direttamente in cima piegando a dx negli ultimi metri andando a raccordarsi con la spalla (foto). (visto altre tracce di salita sul costone più a ovest). Scesi alle 10,45 su firn perfetto da cima a fondo: molto divertente anche la gorgia finale. Innevamento ancora abbondante ma molto caldo oggi. Consigliatissima ma non aspetterei troppo.
Un saluto ai mitici soci Danilo il Khaldo e Davide lo stuntman ;-)
Ringraziamo i simpatici gestori del ristorante "Il Gigante e la Formica" per l'ottima accoglienza e gentilezza


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m. :: 1000
Gita in condizioni strepitose. Saliti dal costolone centrale quasi interamente con gli sci ai piedi. Utili i coltelli. Poi, raggiunta la cresta, svoltato a destra per la punta. Discesa diretta dalla punta! Neve trasformata bellissima! Oggi solo io e Maurizio in quest'angolo selvaggio e sconosciuto, a due passi da casa! Foto prossimamente su lafiocavenmola e albytala.blogspot.com

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m. :: 800
Gita bellissima in un ambiente straordinario, con pendenze sostenute ma mai eccessive (direi mediamente 35°). Partenza verso le 8.45, arrivati in cima verso le 11, abbiamo risalito la dorsale che esce direttamente alla croce, in queste condizioni si sale tranquillamente con gli sci ai piedi (utili i rampant) senza mettere i ramponi. Solo gli ultimi 10 metri prima dell’uscita presentavano neve dura ed erano quindi un po’ delicati.
Dalla cima le possibilità di discesa sono svariate e tutte in ottime condizioni…si può scegliere in base all’ora e all’esposizione…noi abbiamo optato la dorsale che parte in corrispondenza della cappelletta…discesa perfetta con neve che aveva mollato al punto giusto, con un dito di marcetta su fondo duro…uno sballo, le 5 stelle sono obbligate!!!
L’unica parte non proprio perfetta, con neve non perfettamente trasformata, la si trova alla fine del tratto ripido, all’imbocco del vallone, ma dura poco e non toglie niente alla bellezza della discesa!!
Viste le condizioni eccezionali consiglio di partire presto ed eventualmente rifare 2 volte la parte superiore…questo anfiteatro è veramente un parco-giochi!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m. :: 900
endrius ha già detto tutto.
in discesa, conviene tenere la sx orografica nei pressi del fiume per fare qualche metro di scaletta evitando di guadare.
coltelli indispensabili
la neve dovrebbe tenere ancora per qualche settimana

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m. :: 900
gita in super condizioni con firn stupendo da cima a fondo. Siamo scesi prima delle 11 e la neve ha mollato il giusto per una sciata divertentissima.Saliti senza particolari difficoltà(utilizzando i rampant) sempre sci ai piedi.Occorre solo un pò di attenzione negli ultimi metri e nell'uscita. Per la discesa ci si può sbizzarrire:noi abbiamo sceso il costone sulla sx che era meno tracciato. Oggi faceva piuttosto caldo cmq finche gela di notte e scendendo non troppo tardi non ci sono problemi
con Fabio. incontrata una decina di persone sul percorso


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
quota neve m. :: 900
...solo qualche foto della "solitaria" di mark...per la spalla sx....Sconsigliabilissima con una nebbia del genere...

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
bella gita!
vedi recensione Dax

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Gita strepitosa! giornata da paiura e neve spettacolo al punto di rifare la parte ripida 2 volte. con enry, cristian,ricu, fede e riky.
Trovato firn praticamente ovunque, aveva smollato il giutom per tirare belle curve. siamo saliti dalk costone diretto sotto la croce e scesi sul costone parete. favolosa!
Dax

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Saliti dal Gran Dubbione prendendo lo spallone diretto sotto la croce, scesi dalla normale (cemento lisciato da passaggi e vento), ripellato, scesi ormai da soli dal versante sud dopo le 13.30 sempre su neve primaverile non mollata dura ma grippante. Neve sempre dura ma bella discesa. Con Enzo, Enrico, Antonio, Lorenzo per la salita, e Jerome per il giro.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
bellissima neve che non ha mai mollato, pendii ampi e belle contropendenze su cui divertirsi.
con Frà, Sergio e Marco.
Un saluto agli appassionati incontrati sui pendii nevosi.



[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
quota neve m. :: 500
Gran bell'itinerario in posti veramenti ameni: la parte bassa con il passaggio nella falesia, i vasti pendii e canali della parte alta, la discesa sostenuta ma mai troppo impegnativa ne fanno una gita assolutamente raccomandabile. La neve dura e levigata dal vento oggi non ha mollato nenche di un millimetro...occhio!
Oggi in ottima compagnia di Feis, Garbula e Andrea con finale in piola con Jerome e Andrea incontrati al fondo della discesa.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Giornata fredda la neve non ha mollato.
Partenza diretta dalla punta su neve dura ma con ottimo grip.
Vietato cadere, primi 300 m da scendere concentrati.
Una splendida giornata ed una bellissima discesa a due passi da casa, neve abbondante e sicura fino all'auto (condizioni difficili da trovare). A nostro parere la difficoltà dovrebbe essere max 3.3 E1
Gita in compagnia di Costanzo che dice "condizioni strepitose una gita che non tutti gli anni si può fare, un modo più ripido di salita all'Aquila".


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m. :: 1100
Saliti sci ai piedi lungo il costone centrale trovando neve non ancora trasformata negli ultimi 250 metri, cresta finale in ottime condizioni, scesi dalla vetta sul costone diretto, primi 100 metri buon firn, quindi mantenendosi sui pendii ovest trovato neve trasformata molto dura a causa delle temperature piuttosto basse, parte bassa con neve di tutti i tipi.
In compagnia di Francesca, Marco e Diego "Flowered", in vetta incontrati l'Alchimista e il Webmaster, che saluto e con i quali abbiamo condiviso parte della discesa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strada ottima ma con tratti con fondo gelato
quota neve m. :: 600
Condizioni perfette con neve ben assestata per tutto il percorso.
Risalito il canale centralmente sfruttando tracce preesitenti probabilmente di ieri e uscendo a 1 mt. dalla croce.
Discesa con entrata estetica direttamente dalla croce su neve durissima sulla contropendenza di dx nonstante la partenza dalla vetta alle 11:45.
Semplicemente fantastico e se si mantengono queste temperature gita effettuabile ancora per parecchi giorni.
Difficoltà : 3.3 o 4.1 E1 (da confermare)



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Condizioni eccezionali su neve marmorea.
difficoltà max: 3.3 E1


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m. :: 500
un' immensa slavina a fondo valle (vecchia) facilita molta la risalita. niente salti di roccia e ambiente veramente selvaggio.
la cresta principale non l'abbiamo agganciata (essendo la prima volta) e quindi abbiamo ravanato nel profondo sud fino a fare un bel traverso finale per sbucare il cima
con max (che ha spinto per far questa gita) e dani che ha accusato un malanno "tecnico"


[visualizza gita completa con 8 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 22/02/09 - billcros
  • 15/02/09 - turialdo
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: parete
    difficoltà: 3.3 :: E2 :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud
    quota partenza (m): 1080
    quota vetta/quota massima (m): 2125
    dislivello totale (m): 1045

    Ultime gite di sci ripido

    08/03/20 - Antoroto (Monte) canale NE - ceceme
    I primi metri sono molto ripidi e purtroppo solo apparentemente ben innevati. Infatti per circa 10 /15 mt si scende praticamente sull'erba nascosta da 20 cm di neve nuova. Superato questo primo tratto [...]
    08/03/20 - Piure (Punta) Canale Nord - vik
    Saliti fino alla biforcazione sci ai piedi, poi preso il ramo di sinistra tutto intonso (8 persone nel ramo dx). Proseguito a piedi faticosamente (tanta neve) fino ad uscire al pianoro. Discesa fino a [...]
    08/03/20 - Vallette (Cima delle) Parete Est - ecooski9
    Tutto intonso... Fighissima... Slavine di superficie ma nel complesso ben sicura!!
    08/03/20 - Vallette (Cima delle) Parete Est - teo
    Bellissimo, tutto intonso!! Un attimo di riflessione e poi giù, neve ben compattata. Partiti dal frais, alla fine del canale ripellato 150 m fino al colle. Scesi poi dalla comba scura. Cult.
    08/03/20 - Quattro Sorelle (Punta) Imbuto N - giole
    Saliti da lato Poggio Tre Croci su ottima traccia (grazie!!) che saliva al colle Pissat con una bella trincea. Entrati nella conca svoltiamo a sx iniziando a tracciare l’interminabile conoide su 25 [...]
    07/03/20 - Viraysse (monte) Canale NE - Mine Vaganti - jonny_bravo
    Bella idea dei soci, io questa linea non l'avevo proprio vista, ritornati poi di nuovo in cima e scesi il canale proposto da Fiorito Garnero per recuperare il bastoncino perso da un componente del gruppo, ottime condizioni in entrambi i canali.
    07/03/20 - Bussaia (Monte) da Palanfrè e discesa su Roaschia dal canale Nord - sales93
    Era da tempo che vedendo tutti i giorni da casa queste montagna sognavamo di sciarle..canale nord del bussaia con neve a tratti ventata non il massimo poi discesa del Servantun e del Balur su ottima neve. Ambiente spettacolare compagnia top!