Lago (Monte) dalla strada per il Passo San Marco

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Assente
note su accesso stradale :: Libero fino a quota 1380 dove parte il sentiero per l'alpe Piazza
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti passando dal rifugio Alpe Piazza . Bella neve da quota 1.800 in su. Polvere sui pendii nord prima del colle, poi neve più compatta ma sciabile bene. Utili i rampanti per salire in cresta.
Nota penalizzante: neve assente o scarsa fino al rifugio Alpe Piazza, con necessario portage di circa 1 ora. Se non nevica a breve sarà un disastro...
Sentiero sotto Alpe Piazza in condizioni preoccupanti
Innevamento sopra Alpe Piazza

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa pesante
note su accesso stradale :: ghiaccio nelle prime ore
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Primi 500 metri di strada forestale con solo la spolverata dei giorni scorsi ed in discesa è consigliabile togliere gli sci . Altra storia in alto dove l'innevamento aumenta considerevolmente e la sciata è a tratti piacevole. Il tratto di cresta se fatto sci ai piedi con pelli esauste come le mie.....diventa un calvario per i numerosi lastroni duri che si attraversano e che tra l'altro suonano vuoti passandoci sopra , proprio vicino alle fenditure delle grosse valanghe staccatesi i giorni scorsi verso il versante sud.
Discesa con possibili varianti sul pendio nord ovest (ripido) ma gia con dei passaggi .
Parecchia gente sul tracciato , quasi tutti local .......orgogliosi a ragione della loro montagna simbolo , e molti al rifugio (Aperto).
Meteo appena accettabile verso il peggioramento .
Con Tiziana e Matteo.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa pesante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Cima carina, sarebbe stato meglio con un po' più di sole perché verso le 11 ha cominciato ad annuvolarsi. Ma la visibilità è sempre stata ottima..siamo saliti su ottima traccia, lungo la cresta la neve ventata rendeva la progressione impegnativa perché si scivolava parecchio, ma anche questo fa parte del gioco. La discesa è stata una sorpresa. Nella parte alta un po' ventata, poi da metà cresta mi sono buttato sul versante nord sciando una bellissima farina un po' pesante ma sciabilissima..una bella giornata in ottima compagnia di gambalesta e titty79

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: ventata
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
prima parte della strada di salita poco innevata, poi molto meglio sopratutto al bivio con la poderale che va a sx...bene fino al primo alpeggio, poi traccia un po' gelata nel bosco...ancora buono fino al rifugio Piazza... oltre si prosegue per ambiente ampio e piacevole, ottimamente innevato e sempre con buona traccia presente..
cresta ventata con neve a tratti ancora morbida, altri tratti crostone ben sciabile...
ultimo tratto piu' piu' ripido e' svalangato sui pendii ripidi di dx, salendo, resto della neve presente ventata cedevole e crostone..
questo tratto mollato gli sci e proseguito a piedi con vari sfondamenti ed imprecazioni !!!...
in discesa sciato un tratto di cresta e poi preso un pendio sul versante nord...
tanta neve, fresca e pesante..difficile stare a galla...
oltre il rif Piazza, evitato il toboga nel bosco e presa la poderale, con un breve tratto in salita, che ha riportato all'incrocio dell'andata e quindi all'auto con qualche raschiamento
meteo clemente...
Con Andrea e Teo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Nessun problema fino alla sbarra
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita con panorami stupendi con vista sul lago di Como in lontananza.
Gita divisa in 3: parte alta con poca e crostosa neve rimaneggiata dal vento almeno sino a quota 2150, poi super polvere da 5 stelle fino al rifugio Piazza. Da lì inizia una crosta infida e terribile fino al'imbocco della stradina nel bosco. Media di tutto direi 3 stelle.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottime
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
In questo periodo il Monte Lago sta mostrando il meglio di sè. Giornata infrasettimanale da incorniciare con Enrico Moroni: bel tempo, bella neve ed abbondante, niente vento, temperature primaverili. Sci ai piedi dalla partenza fino a qualche metro dalla cima. Discesa spettacolare su neve primaverile per tutta la cresta, poi polvere fino al rifugio Piazza, sentiero, di nuovo neve primaverile e infine rientro disagevole sulla sterrata segnata dalle impronte dei ciaspolatori dei giorni passati.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Battuta traccia su buona parte del percorso.
Fermati a poco dalla cima stufi della crosta e con 2su 4 con gran zoccolo, con nuvole in arrivo (poi in realtà ha retto). Poco male in cima ci ero già stato.
Discesa lungo la dorsale su crosta pessima. Da lì al rifugio Piazza (chiuso) farina buona o discreta. Sotto neve umida con un tratto bello e altri molto lenti, poi stradina.
Neve ancora abbondante all'ombra anche a quote modeste, mentre ci sono pendii ripidi al sole scoperti fino a 1600m e oltre. Itinerario ancora ben innevato e non si tocca nemmeno nei tratti di bosco. Se si trasforma la cresta finale vale ancora la pena di farla.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1300
Deduco che siamo partiti da un punto diverso rispetto a joevaltellina, perchè noi, dall'inizio del sentiero per il Rif Piazza abbiamo dovuto portarci gli sci in spalla circa un quarto d'ora.
Pure noi rampant per tutto lo spallone e sci in spalla nell'ultimo tratto. In salita uno di noi ha sentito qualche rumore di assestamento, mentre oltre la cima si vedevano segni di distacco sul proseguo della cresta.
Anche per questo abbiamo optato per portarci gli sci in spalla un pezzettino anche in discesa (anche se in se era sciabile) e di non buttarci giù al primo canalino, ma un po' più sotto. Oltre le cornici (in distacco) c'è un po' d'accumulo infatti (un signore ha fatto staccare un po' di neve...). Sulla dorsale il rischio non era certo 1 come dava il bollettino valanghe! Nel canale polvere spettacolare. Non siamo rirnati al rifugio, ma abbiamo seguito le tracce più a sinistra, godendo ancora di qualche decina di metri di dislivello di polvere.
Ottima compagnia di Carlo e Paolo! Inoltre, il mondo è piccolo: ritrovare in cima un ex compagno d'università è il colmo!


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ottime
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata inaspettatamente senza vento e a differenza della giornata polare di ieri trascorsa sul dirimpettaio ed ombroso Pedena, temperature, tutto sommato, nella media stagionale. Si calzano gli sci quasi subito, anche se, in basso, la poca neve rimasta ha ormai trasformato la stradina in una pista da bob. La dorsale si percorre, con un po’ di buona volontà, con gli sci e i rampanti fin sulla cima, anche se i più hanno preferito spallarli o abbandonarli lungo la salita.
La discesa dalla sommità con gli sci alle ore +- 12.00, lungo l'itinerario di salita, ha richiesto un po’ d’attenzione, per via del fondo duro e ruvido come asfalto ma non ghiacciato.
Tutto cambia quando ci si tuffa nell’altro versante polveroso che porta al rifugio Piazza, affollato da allegri e affamati gitanti canterini, saliti fin quassù dalla pianura alla ricerca di un po' di relax. Da qui in giù, a parte qualche curva nei prati, si portano a casa le gambe.

CURIOSITA' - Il toponimo di questo bel balcone naturale prende origine dal fatto che dalla cima è visibile, tra l'altro, l'Alto Lario.
NOTE STORICHE - Il vicino Passo San Marco collegava, attraverso la Via Priula, la Repubblica di San Marco alla Rezia (Repubblica delle Tre Leghe). Oggi una strada asfaltata lo collega alle provincie di Bergamo e di Sondrio.
Nei pressi del passo sono ancora visibili dei resti della Linea Cadorna, costruita durante la Grande Guerra per contrastare un possibile attacco austro-ungarico attraverso la neutrale e vicina Svizzera.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulita
quota neve m :: 1300
Sulla pala sommitale neve in trasformazione con crosta abbastanza morbida e sciabile. Appena possibile (occhio alla cornice) ci si tuffa nel pendio nord, dove abbiamo trovato ottima polvere fino al rifugio. Dal rifugio in giù neve trasformata, ancora molto godibile fino ai prati di corte grassa. Solo l'ultimo tratto un po' noioso sulla stradina, in quanto i numerosi passaggi di pedoni l'hanno resa un po' troppo gibbosa. Nel complesso ottima sciata.
Commenti sull’accesso stradale:
Strada pulita fino alla partenza della stradina forestale per il rifugio
Commenti personali:
Scelta assolutamente azzeccata, giornata da 10 e lode nel complesso.
Tempo osservato:
Giornata da cartolina e calda, forte inversione termica che però non ha compromesso più di tanto la qualità della neve

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1300
davano rischio 4, e sta volta non ci sono andati lontani. delle vaste valanghe di fondo a basse quote e begli accumuli in alto!. detto questo noi ci abbiam messo del nostro confondendo l'attacco e siam saliti dal costone successivo (quello segnato La bianca) salendo in un bosco fittissimo e battendo una traccia con la neve alle gionocchia! usciti dal bosco abbiam proseguito in cresta (occhio ale belle cornici) e siam scesi dalla spalla a quota 2000. andar in vetta tra le nuvole e con sta neve non ne valeva la pena, (e poi quest'anno sembra non mi riesca!). Fino al rifugio piazza neve leggera poi alternava crosta a neve pesante. Ovviamente arrivati alla macchina è arrivato il sole

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: buone, solo qualche lastra nel tratto finale sopra Albaredo
quota neve m :: 1000
Traccia ben battuta fin sulla dorsale, poi si sale su neve molto dura per via dei numerosi passaggi. Nell'ultimo tratto se avessi avuto i rampant li avrei calzati. Vento freddo e forte in cima. Discesa su neve gelata, polverosa, crostosa, bagnata.
P.S. Oggi sarebbe stato meglio salire al vicino Pedena che ha un'esposizione migliore e lì la neve è ancora polverosa.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1100
meteo infame, in vetta vento forte e neve. Inizio discesa con visibilità molto scarsa. Quasi alla fine della pala finale si è riusciti a sciare pur se al limite della decenza. Poi, con neve variabile ma tutto sommato decente, fino alla macchina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: in macchina fino alla partenza del sentiero
quota neve m :: 1800
Neve continua dall'alpe piazza in su!!
Che bello, scialpinistica al 29 settembre.
Neve pesantissima, si sprofonda lungo tutto il tracciato.
La consiglierei? No!
La rifarei? Si
Gita da intenditori e superappassionati


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: Passo S.Marco chiuso
quota neve m :: 1700
Partiti dalla strada per il passo (io e il Dario), 45 min sci in spalla, poi finalmente neve! 20cm a 1800, 60cm a 2300, in cima misurati accumuli di oltre 80cm. Più che sufficiente per sciare, ma che fatica in salita! essendo settembre ci si accontenta. La qualità poi... da "intenditori" ?!?! ...qualche curva siamo riusciti a farla. Dopo la "discesa" ottima sosta al rifugio Alpe Piazza.

[visualizza gita completa]
Si arriva in auto senza catene o gomme neve fino al bivio per l'Alpe Piazza lungo la strada del passo S.Marco. Salendo in direzione Alpe Corte Grassa e Alpe Corte Grande si mettono gli sci circa a quota 1650 (staccandoli per brevi tratti finchè non si arriva al Rifugio Alpe Piazza). Arrivati all'ometto di pietra che contraddistingue la cresta ovest (circa a quota 2100 metri) abbiamo staccato gli sci e siamo saliti a piedi lungo la cresta fino alla cima. La cresta era scarsamente innevata con zone 'spelacchiate' (abbiamo visto qualcuno salire con gli sci circa fino a quota 2200). Discesa con neve farinosa lungo i pascoli sotto la cresta ovest, fino a raggiungere il maggengo La Bianca Scendendo da questa parte, gli sci in spalla prima di raggiungere la strada del Passo S.Marco si portano per circa 50-100 metri di dislivello. Ottimi e simpatici compagni di gita.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strada percorribile fino alla barriera
quota neve m :: 700
Giornata limpida, freddo in cima e tanta tanta neve leggera asciutta nella parte intermedia.

[visualizza gita completa]
Gita nel complesso ottima per diversi motivi: condizioni meteo, solitudine, colpo d'occhio e un conto finalmente regolato dopo piu' di 20 anni. Visto che la neve non e' arrivata, si confermano le condizioni della scorsa settimana. Nota positiva, facendo attenzione si salvano le solette e si fanno belle curve, ma se non nevica son dolori.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1300
tempo splendido ma freddo -15°, la parte finale è pelata dal vento e in parte ghiacciata, consiglio rampanti o ultimi 100 mt. a piedi, discesa nel canale 100 mt. sotto la vetta buono, parte bassa poca neve meglio utilizzare la strada forestale.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
note su accesso stradale :: strada pulita fino e forse oltre mt 1400
quota neve m :: 1400
in macchina si arriva fino a 1400mt , dove inizia la strada per il rif. piazza. in salita e in discesa conveniente utilizzarla. tutta la cresta risulta pelata dal vento dei giorni passati. si sale con gli sci ai piedi fino a 50 mt dalla cima (utili i rampanti). in discesa su erba , sassi e un poco di neve...... fino all' ometto poi crostosa. non consigliabile.... comunque sempre meglio che stare a casa.saluti

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Neve stupenda! Con Alberto e Andrea
Solo per archivio gite

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 29/09/07 - homer_gio
  • 16/02/03 - il.bruno
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord
    quota partenza (m): 1350
    quota vetta/quota massima (m): 2353
    dislivello totale (m): 1000

    Ultime gite di sci alpinismo

    05/06/20 - Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche - albert61
    dovendo recarmi a Valgrisa ho pensato di fare un giretto con gli sci confidando in una schiarita. invece della schiarita ho avuto solo un'apertura parziale al termine del canale ma è durata ben poco [...]
    03/06/20 - Basei (Punta) dal Lago del Serrù - lucabelloni
    Partenza dal parcheggio del Lago Serrù con 5° e buon rigelo. Sci a spalle fino al Colle Agnel anche se nel pianoro sopra il parcheggio c’è ancora parecchia neve. Confermo che conviene intercettar [...]
    03/06/20 - Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna - gazzano
    La neve inizia a quota 2400 ed è continua sino al colle ovest dove ho lasciato gli sci .Usati coltelli ed anche ramponi per il tratto più ripido sotto al colle .Arrivare in vetta con gli scarponi da [...]
    03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - otaner
    Alla partenza neve dura, ghiacciata, ho dovuto mettere i coltelli sotto gli sci per non scivolare, poi con l'arrivo del sole le cose sono migliorate
    03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - fyplom
    Saliti, dall'alpeggio a q. 2330, al Fourchon, m. 2906, dopo esser scesi per circa 300 m. dsl, saliti al Tete de Fenetre, m. 2823. Ottima giornata e neve ancora buona, solo in basso un po' bubbonata. In basso comincia a mancare la continuità-
    03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - gmzolenart
    prima gita primaverile in Val d'Aosta con evergreen e Maurizio. Il punto di partenza è l'alpe Baou, due tornanti prima del Colle. La salita risulta quindi di poco più di 500 metri dislivello, abbia [...]
    03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - roberto.maucci
    Buona sera a tutti. Bella giornata tiepida al Fourchon, la neve un po meno. Scesi alle 10 circa su neve primaverile, piacevole fino a metà e basta. Buone gite.