Larescia (Punta di) dalla strada del Passo Lucomagno

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: pochissimo spazio alla partenza
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
sci ai piedi dalla partenza al ponticello... la nevicata di domenica ha sistemato le condizioni della strada forestale che altrimenti sarebbe stata un po durotta tanto tracciata.. seguita interamente la strada fino al rifugio.. fatto solo un taglio dove c'e' una palina di legno che indica il rifugio...
dal rifugio in poi seguita traccia del giorno precedente passando per dossi e vallette con pendenze minime... arrivata in prossimita' di una selletta con palina, fatto ultimo breve pendio e un breve tratto tra sali e scendi per arrivare alla croce e piccolo bivacco..
neve nella parte alta un po' cotta dal sole, un po' di farinella, un po' venata.. un mix !!!
al ritorno seguita tutta la forestale per non tagliare nel bosco con tratti di neve dura e scomoda..
forestale dove pero' occore spingersi in alcuni tratti e con anche una risalita pallosissima...

prima gita facile di prova per provare la sensazione di una solitaria con gli sci..
partita in contemporanea con un gruppo di 3 sciatori.. che si sono fermati pero' al bel rifugio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
La neve fresca è caduta abbondante su un fondo inesistente. Per questo si riesce a sciare con discreta tranquillità senza rischiare il fondo degli sci, tranne qualche breve passaggio nel bosco. Meteo variabile, con il blu del cielo che si è sì fatto vedere e apprezzare, ma che non è mai riuscito ad imporsi davvero. Nell'ultima parte della salita (e poi della discesa) si è anche chiuso con un po' di nebbia e nevischio. Questo ha fatto sì che non riuscissimo a trovare i pendii che cercavamo, ma ci siamo incuneati nella sequenza di vallette e alberi verso sinistra (scendendo). Ma la neve era perfetta: non metteva mai in difficoltà e, appena c'era un po' di spazio, ti permetteva belle serpentine.
Bellissima la neve depositata sugli alberi, e soprattutto gli effetti di questa sparata dal vento sugli arbusti dell'ultima parte della salita e sulla croce di vetta.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 930 con neve dura sulla stradina; anche entrando el bosco le condizioni sono di neve dura causa probabile pioggia e rigelo. Le condizioni migliorano fuori dal bosco dove risaliamo il pendio ribattendo traccia fatta da ciaspolatori. Vento in vetta. Discesa piacevole fino al bosco, poi pessima, speriamo la più brutta del 2014!!.
Grazie agli amici Benedetta e Francesco per la compagnia. Probabilmente Francesco salito e sceso con la tavola split è quello che si è divertito maggiormente! Speriamo torni presto a fare qualche gita assieme, confidando in condizioni migliori di fondo.
Grande Benedetta che in vetta si è accorta di aver già precedentemente fatto la gita!! Sei grande!!!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: da pianezza
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
In attesa di cominciare il corso di scialpinismo ( Presentazione giovedì 9 gennaio alle 21 in SEM ) gruppone spontaneo da gita sociale da 20 persone, visto le condizioni nivologiche del momento, su questa gita per noi nuova.
Considerando il tipo di gita non sarebbe neanche stata male se ci fossero state delle "vere" condizioni invernali.
Ci si deve invece accontentare di una neve fresca già pesantina viste le temperature e di una pioggia dei giorni scorsi fino a circa 1500mt che ha fatto il resto....nonostante tutto gli sci si mettono alla partenza e si tengono per tutta la gita, solo in alto affiora qualche sasso mentre sotto è coperto bene...gita molto tranquilla e sicura, di fatti ieri superfrequentata....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Neve molto scarsa in basso, almeno fino a 1300 mt di quota. La presenza della strada ha permesso di salire sci ai piedi, ma la scarsità di neve non ha permesso la discesa con gli sci.
Man mano che si sale migliora la quantità di neve ma non la qualità. Pendii superiori infatti molto lavorati dal vento con crosta da vento il più delle volte non portante. Si consiglia di attendere le prossime nevicate
Ambiente sempre molto bello. Peccato la scarsità di neve


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Gita sempre molto bella, priva di pericoli e probabilmente per questo oggi particolarmente affollata. Purtroppo a causa del gran caldo neve già gessosa ed in alcuni punti, soprattutto nel bosco della parte intermedia, già molti sassi e radici affiornati. In basso, lungo la strada, ancora neve sufficiente poi, man mano che si sale, la situazione migliora ad esclusione di alcuni tratti nel bosco.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di ripiego sicura e di soddisfazione.
Oggi abbiamo dovuto tracciare pressochè tutto il percorso: da 10 cm alla partenza a oltre 25 sopra quota 1800.
Il dislivello non è molto ma la distanza si fa sentire con neve così alta.
Neve su tutto il percorso ma in basso sparirà presto
Piacevole giornata con Roberto

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 1100
Nei giorni scorsi ha piovuto fino a 1800 metri circa, con formazione di grosse rigole. L'abbassamento della temperatura ha poi marmorizzato il tutto. Sopra i 1800 ha fatto parecchia farina, ma poi è partito subito il vento a cannone che ha cartonato per bene il tutto.
A circa 1950, sopra il rifugio ho desistito causa temperatura disumana, vento improponibile e neve che non prometteva nulla di buono. Discesa da impedito fino alla capanna (lasciate tracce a binario stile stazione centrale), dalla capanna in giù, sulla stradina, la traccia della motoslitta era troppo stretta e ghiacciatissima, conveniva quindi affrontare le rigole marmorizzate sul ciglio. Discesa di sopravvivenza, con momenti di autentico panico nel boschetto sopra Tecc Bus (molti hanno tolto gli sci e sono scesi a piedi). Uniche curve decenti nei prati di tecc bus (seppure su rigole marmorizzate).
In cima sono arrivati solo due locals, tutti gli altri presenti sulla montagna hanno optato per la merenda in capanna.
Al mattino all'auto -5, coperto e vento teso. Si è passati rapidamente a tempo sereno terso, ma il vento è rimasto tale tutto il giorno, e pure le temperature. Sopra la Capanna Gorda situazione stile Kamchatka a gennaio.
10,30 dal parcheggio, ritorno alle 15, con lunga sosta in capanna per ripigliarsi.
Decisamente la peggior sciata degli ultimi tempi, già di per sè l'itinerario non è entusiasmante, ma considerando i livelli di pericolo in giro non c'erano molte alternative fattibili. Per ora condizioni decisamente negative, finchè non cambia consiglio di lasciare perdere.
Solo, tutto sommato anche poca gente sull'itinerario
Rifugio aperto, grazie a Dio. Gestore simpatico e disponibile


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Gita molto piacevole per l'ambiente e il panorama. Qualche centimetro di neve fresca su fondo gelato ha reso la discesa fino all'Alpe Gorda piacevole e poi abbiamo seguito la stradina fino alle auto. Sullo spallone che porta alla cima qualche sasso affiorante per il vento, in ogni caso ben visibile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strade aperte
quota neve m :: 700
Bella gita panoramica con dislivello medio, in zona aprica e amena. Ottima opzione quando il pericolo valanghe è elevato, perchè fino alla Godra si sta su strada, sentiero spesso con traccia di motoslitte, poi su pendii ampi.
Largo panorama sul Bleniese dalla cima. Attenzione che le cime sono due: quella vera, 2194 metri e un altra cima a sinistra salendo, 2260m.
Sulla vera cima al posto del rifugio-bivacco Nido d'acquia una croce di ferro moderna
Il bollettino era un po' dubbio. In realtà nella zona del Lucomagno il pericolo era 2. Comunque bella gita sicura e simpatica. Lunga discesa su strada battuta dalle motoslitte.
Neve crostosa e brutta oltre i 1800, neve discreta tra 1500 e 1800, neve dura e marmorea sotto


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1000
sci dalla macchina, nel bosco occorre seguire il sentiero sia in salita che in discesa, ma nelle radure e soprattutto nella parte alta bella sciata. il forte vento ha spostato molta neve, e nelllo spallone finale qualche sasso spunta dalla poca neve. Qualche ciaspolatore e pochi altri scialpinisti - tutti locali - sull'itinerario.
giornata nettamente in crescendo, visto come pioveva a Bellinzona mai avremmo pensato di riuscire a fare una sciata tutto sommato più che soddisfacente.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 900
Temperatura polare. Pochi giorni fa sulla Garzirola c'erano 12° e oggi invece -10°!
Per merito di questo freddo ci siamo fatti una gran bella sciata nella parte alta. Neve dura sotto, una spanna di polvere sopra.
Per godere di ampi spazi è bene, dalla vetta, tenersi ben a destra dell'itinerario di salita.
Bellissimo il panorama dalla vetta.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: libero e sgombro dalla neve
quota neve m :: 1100
Al momento questo itinerario, visto le condizioni di pericolo molto alto è un tracciato consigliabile e molto sicuro.
Adatto anche per le ciaspole.
Il sottoscritto Sergio - Paolo e altri 3 amici, due dei quali alle loro prime sperienze scialpinistiche.


[visualizza gita completa]