Carmo di Loano (Monte) da Verzi, anello

note su accesso stradale :: ok
Partiti da Verzi con ancora delle aperture, siamo saliti su ottimo sentiero ben segnato a Castagnabanca e dopo aver raggiunto il rifugio, saliamo lungo la cresta guadagnando velocemente quota fino ad arrivare sulla vetta del Carmo con l'ultimo panorama. Con solo le nubi, scendiamo al Giogo di Giustenice tra poca neve e lasciato momentaneamente l'itinerario, scendiamo x l'AV e al bivio proseguiamo di cresta x la variante AV e tra salita e brevi discese su ottimo sentiero, raggiungiamo anche il Bric Agnellino. Visto le previste piogge, partiamo subito per scendere lungo l'AV alle Case Catalano dove andiamo a sx per ritornare al Giogo di Giustenice. Pranzato al riparo nell'area pic nic, proseguiamo con la prima leggera pioggia e come da itinerario su sentiero ben segnato, ripassiamo dal rifugio per proseguire con veloce discesa tra poca pioggia fino a rientrare all'auto terminando la bella gita svolta con Michele.
Rifugio Pian delle Bosse.
Il Carmo dall'anticima.
Bric Agnellino (m.1335).

[visualizza gita completa con 3 foto]
Salve.Giornata estiva e super gita...Mai mi era capitato di vedere Rosa,Cervino,Rocciamelone da qui...senza parole...Sosta al Rifugio obbligatoria.Chiuderà per ristrutturazione fino ad aprile.Con Laura e Kayla.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Con macchina alta fino al parcheggio della castagna
Giornata nuvolosa, siamo emersi solo a metà della cresta.
Saliti dalla cresta (non è esposta, bisogna solo mettere le mani in un paio di punti) e scesi passando dallo scoglio del butto. Bel colpo d'occhio dalla cima.

Con Ele

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Buono fino a 1km dal park di Castagnablanca.
Meteo perfetto caldo al sole e freschetto nelle zone in ombra. Saliti un po dopo Verzi sulla stradina che sale verso Castagnablanca asfaltata con tratti sterrati si puo parkeggiare un po prima dell'ultimo tratto sconnesso si sllungs di poco il percorso saliti fino al rif. Bosse poi preso sentiero di cresta segnavia due quadrati rossi percordo psnoramico arrivati alla croce di vetta 3 tedeschi e un'altro escursionista Italiano oltre a noi scesi sul Giogo di Giustenice poi tif . Bosse e suto compiendo l'anelloOttima visione dalla punta dalla Corsica Cervino M. Bianco.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ultimo tratto prima di Castagnabanca fangoso e sconnesso.
Saliti e scesi dalla cresta Sud-Est per evitare il fango nei boschi. Sentieri ottimamente segnalati e nuove paline CAI a tutti i bivi. Terreno marcio per le notevoli piogge ma sulla cresta si camminava bene, roccia ruvida e niente fango. Tempo sempre coperto, come da previsioni, salvo qualche apertura verso la costa. In alto nebbia e vento ma niente pioggia.
Sempre una gita piacevole, ma oggi ben poco panoramica. Ottima accoglienza per una fetta di torta al bel rifugio del Pian delle Bosse, gestori giovani, efficienti e gentili. Ambiente curato e pulitissimo nonostante l'elevata frequentazione. Complimenti!
Incontrato un gruppo numeroso della Scuola di Escursionismo del CAI di Torino, oggi non hanno visto niente e dovranno certamente ritornare!


[visualizza gita completa con 1 foto]
Partiti da Verzi, e seguito l’itinerario ad anello dopo il Rifugio di Pian delle Bosse, passando per le Neviere e il Giogo di Giustenice. Poi saliti in cresta per l’Alta Via dei Monti Liguri, fino a raggiungere la Sella del Carmo e da qui alla Croce. Discesa per cresta fino al Rifugio, su tratti esposti che però si possono evitare tenendosi un po’ più bassi. Allego traccia Gps. Sentiero sempre segnato e curato, con molta gente al Rifugio per la castagnata autunnale. Meno piacevole la folta presenza di cacciatori, latrati di cani e doppiette fumanti.
Oggi con Daniela


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
Confidando sulle previsioni del tempo, dove ad ovest poi davano anche più bello, sono partito per compiere un giro mai fatto da me a salire al Carmo, al mattino presto ancora trovato tempo bello, poi purtroppo è sceso nebbia impedendo la visione della nuova via. Sul percorso a parte un breve tratto dove il sentiero che bisogna seguire è cancellato dall'erba cresciuta (per cui si continua su un sentiero che poi porta fuori strada) e che ho rimediato facendo un ometto e indirizzando la via, dopo aver trovato la strada giusta, per il resto del percorso sentieri puliti e segnavia e ometti in abbondanza. Incontrato anche due imbecilli in moto con cui ho questionato... che sono transitati davanti al cartello che vieta la salita al Carmo alle moto e alle bici ma che non ha impedito loro di proseguire fino alla cima, ogni commento è superfluo; a quando il divieto alle moto sui sentieri di montagna? per il fatto che li stanno pure rovinando?

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: nessun problema, ampio parcheggio
Nebbia, nebbia, nebbia, è l'unico mare che siamo riusciti a vedere in tutto il giorno. La gita è bella e il panorama deve essere altrettanto. Percorso la cresta in salita (due quadrati rossi) e ridiscesi dal Giogo di Giustenice (triangolo rosso) chiudendo così un bel giro ad anello. Ottimo trattamento al rifugio Pian delle Bosse.
Con Umberto, un saluto a Giuseppe e moglie incontrati in vetta e ridiscesi con noi.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: parcheggiato a Verzi
Piacevole escursione, molto panoramica sul mare, sempre ben segnalata.
La cresta e' facile con roccia solida, in caso di pioggia si puo' percorrere parallelamente un sentiero meno esposto.
Coperto verso le montagne innevate.
Alla croce di vetta ho trovato oltre i cavalli 5 bikers tedeschi, probabilmente provenienti da Giogo di Toirano.
Il Rifugio Pian delle Bosse era aperto considerato il giorno festivo, per pranzo tutto esaurito.
Nonostante il controesodo , viaggio di rientro abbastanza scorrevole.
Grazie alla coppia che mi ha fatto risparmiare 200m di dsl in salita ed ai 4 ragazzi che me ne hanno fatti risparmiare altrettanti in discesa, anche perche' nel frattempo si e' messo a piovere!



[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: Strada sterrata percorribile con molta attenzione anche da auto basse
Da Castagnabanca seguito il sentiero 'due quadrati rossi' che porta al rifugio Pian delle Bosse posto in posizione clamorosamente panoramica. Da dietro il rifugio seguito il sentiero che porta in cresta. Nella realtà non è altro che una traccia bella ripida che porta sul roccioso costone del Carmo. Senza problemi all'anticima con teleferica e poi con un altro tratto ripido fino alla croce. Bel panorama dalle Apuane al Monte Bianco passando per la Corsica e il Monviso. Scesi verso il giogo di Giustenice con brevi tratti innevati, che non dureranno molto. Birretta meritata al rifugio e poi mesto ritorno verso la pianura. Nessuno in giro al mattino, trovate solo 4 persone in vetta ma rifugio preso d'assalto per il pranzo. Con Eleonora.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada senza problemi
Salita come da descrizione su sentiero sempre evidente; ritorno: dal rifugio Amici del Carmo seguito sentiero con segnale "bollo rosso pieno" fino a quota m.990 circa dove sulla sinistra si trova un'indicazione con scritta "Sentiero degli ometti": seguito questo sentiero con alcuni brevissimi saliscendi fino al rifugio Pian delle Bosse dal quale siamo scesi per il percorso dell'andata fino a Verzi.
Bella escursione in compagnia di Filippo e Silvana del CAI Ligure; incontrati i partecipanti ad una ultratrail che partiva ed arriva a Loano : Maremontana


[visualizza gita completa]
Le previsioni davano abbondanti nevicate per la giornata di ieri e siamo partiti un po' titubanti; in realtà aveva solo piovuto ed abbiamo trovato la salita molto piacevole. Solo al pendio finale una leggera spolverata, sì e no 5 cm.
Dopo una tappa al bivacco per il pranzo al sacco, tranquilla discesa su Verzi con tappa birra al Pian delle Bosse.
Parecchia gente in cima che come noi non hanno creduto alle previsioni meteo. Una bella sgambata di 1200 metri.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Sterrato in buone condizioni
Salito per il sentiero di cresta e ritornato dal sentiero che passa dal Giogo di Giustenice.
Bella giornata inizialmente un po' calda ma con visibilità non perfetta causa foschia.


[visualizza gita completa]
oggi i programmi erano altri, arrampicare in zona ma il meteo ci ha tradito, quindi x sfruttare il viaggio ripiegato........x modo di dire su questo itinerario e con salita tranquilla siamo arrivati in cima, meteo pessimo con nebbia e freddo,breve sosta x il pranzo e discesa al rifugio x una birretta con ritorno all'auto alle 15,30 con valerio e beciu.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: molto dissestata,
buona segnaletica
dovevano esserci un'uscita nel levante e la prima lezione pratica del III corso di escursionismo invernale ma causa il mal tempo abbiamo virato per questa simpatica gita. primo tratto tra le nuvole, superato il rifugio pian piano il sole si è fatto vedere. Vento sulla cresta e in cima.
31 partecipanti CAI Alessandria.
Strada sterrata veramente infame.



[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: o.k. fino a Verzi
Bel percorso;panoramica e non difficile(almeno su terreno asciutto)la cresta in alto;interessante la discesa passando per il Giogo di Giustenice con i resti delle neviere nel tratto che riporta al Pian delle Bosse;nonostante il dislivello notevole le quattro ore necessarie indicate alla partenza a Verzi per la salita,con un poco di allenamento,possono ridursi senza affannarsi troppo.
Ai primi di gennaio condizioni di salita autunnali;un poco di delusione nel vedere anche le più elevate vette circostanti senza neve.
Affollato di gente a pranzo il Rif.Pian delle Bosse(nonostante ciò ci è stato servito celermente e cortesemente un semplice caffè).
Un saluto a tutti ed in particolare a Cristina e Paola che mi hanno accompagnato nell'occasione.


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: L'ultimo tratto della sterrata per Castagnabanca e' molto rovinato, solchi profondi.
Gita piacevole, piuttosto breve e diretta. La salita lungo la cresta sud-est e' molto panoramica mentre la discesa si svolge principalmente in un fitto bosco di latifoglie. Sentieri ottimamente segnalati e chiare tabelle indicatrici ai bivi.
In discesa prima del Giogo di Giustenice si puo' prendere una scorciatoia (traccia) verso destra (sud) segnalata da ometti che conduce in breve al sentiero principale segnato con un triangolo rosso pieno.
Nebbie basse fino all'inizio della cresta, poi piu' sereno e un po' ventoso in alto. Sentiero di cresta perfettamente asciutto. Discesa nella nebbia e con terreno fradicio per le ingenti piogge.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Bella escursione ad una delle cime più note delle Alpi Liguri. Siamo partiti dallo spiazzo a 464 m di quota, dove termina l'asfalto, e abbiamo raggiunto il rifugio Pian delle Bosse percorrendo il sentiero contrassegnato da due quadratini rossi (comunque cartelli e segni abbondano). Al rifugio moglie e figlio si sono fermati e ho proseguito per il Carmo, sempre sul medesimo sentiero, che ho poi capito essere la cosiddetta "via di cresta". La cresta è piacevole (leggasi roccia ben appigliata e relativamente salda) e la traccia sempre evidente. Ci sono proprio solo 5 - 10 metri lineari dove vi è un minimo di esposizione, ma la traccia è in piano e non vi è alcun problema. Prima della cima si scavalca un dosso e si perde una quindicina di metri, poi si raggiunge rapidamente la croce.
Oggi panorama verso nord un po' compromesso dalle nuvole, mentre la costa e il mare erano ben visibili.
Rientro dalla stessa via (9,5 km a/r e 950 m D+).
È una gita che consiglio per l'ambiente e i panorami, anche se credo che dia il meglio in inverno o nelle mezze stagioni. Mi è piaciuta di più, ad esempio, rispetto al monte Grammondo, che ha la stessa quota ma i cui sentieri sono segnalati meno bene e sono molto meno ombreggiati, rendendo la salita estiva più faticosa.
Oggi ho perso il conto delle persone che ho incontrato, saranno state almeno una quarantina. I gestori del Rifugio Pian delle Bosse sono molto gentili e la cucina è squisita, altra buona ragione per venire fino a qui almeno una volta...


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ok
Il sentiero di salita ha due quadrati rossi pieni ed è a sinistra del rifugio. Il sentiero di discesa ha un triangolo rosso pieno, e nella prima parte, fino al Giogo di Giustenice, ricalca l'Alta via dei monti liguri.
Partita alle 6.30 con 28 gradi, ma nonostante l'alta temperatura, la giornata è stata molto piacevole grazie ad una bella e fresca brezza che mi ha fatto compagnia per tutta la gita.
Salita dalla cresta coi due quadrati rossi e scesa dal bosco col triangolo rosso.
Nonostante la giornata infrasettimanale ho incontrato molte persone in giro per questi bei luoghi!
Giornata bellissima, colazione in vetta e pranzo giù al fresco.
I soliti cavalli al pascolo in vetta. Una cordonata di nuvole sulle Alpi ne impediva la vista, ma per il resto è superba come al solito.
Bravi e gentilissimi i gestori del rifugio Pian delle Bosse dove si ha un ottimo servizio e piatti squisiti e abbondanti, ed è tutto fatto a mano da loro.
P.S. Le prime foto, fino al rifugio Amci del Carmo, si sono mescolate, non so come sia successo scusate.


[visualizza gita completa con 21 foto]
partiti da q. 400 m, siamo venuti al mare per trovare tempo bello e caldo. Missione compiuta fino a 100 m dalla cima dove nebbia fitta e vento fortissimo ci hanno fatto ripiombare in inverno.
Raggiunta l'anticima ci siamo fermati credendo di essere arrivati in punta,non si vedeva più nulla.
Al rifugio c'era una bella festa e l'accoglienza è stata ottima con abbuffata di castagne e vino!!
Un saluto al numeroso gruppo di oggi.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Facile escursione con bel panorama sulla costa ligure e sul basso Piemonte.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Buono fino a parcheggio sopra Verzi
Salito per cresta sud-est con pochissima neve sino alla ultima rampa finale dove però non sono servite le ciaspole in quanto il fondo aveva una buona tenuta.
Rachette che però sono state necessarie per tornare sul sentiero dell'alta via fino alla fine dello sterrato(via dell'uranio)

Salito in compagnia di Silvia,Lisa,Patrizia,Carlo,Claudio,Giorgio,Franco,Beppe .
in una stupenda giornata di sole.
Un saluto al gruppo del cai di Loano che ci hà fatto compagnia nel percorso di ritorno.


[visualizza gita completa con 3 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 15/01/17 - enri1039
  • 21/04/12 - leviedeinonni
  • 16/11/08 - ariaperta
  • 24/02/02 - frankie56
  • Caratteristica itinerario

    sentiero tipo,n°,segnavia: 2 quadrati rossi, clessidra rossa, punto rosso, B/R.
    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud-Est
    quota partenza (m): 185
    quota vetta/quota massima (m): 1389
    dislivello salita totale (m): 1204

    Ultime gite di escursionismo

    15/03/20 - Tapuae O Uenuku dall' Hodder River per la Via Normale - panerochecco
    Niente neve sul percorso, molto sfasciume e salita faticosa. Consiglio a turisti provenienti da lontano di dedicare 3 giorni al tutto e di portare due paia di scarponi oppure di salire ai rifugi con [...]
    15/03/20 - Chestnut Park Loop Da Dairy Farm Nature Park a Mandai Rd per il Zhengua Nature Park e la Central Catchment Reserve - vicente
    Itinerario di notevole sviluppo, da non sottovalutare a causa della calura e umidita' tropicale. Il lato positivo e' che la maggior parte dell'itinerario si svolge in una fitta giungla e quindi si e' [...]
    10/03/20 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - bus
    09/03/20 - Grammondo (Monte) da Olivetta San Michele, anello per Sospel, le Cuore e Col du Razet - roberto vallarino
    Con una mattinata ben soleggiata, abbiamo seguito l'ottimo sentiero che costeggia la Bevera portandoci dal Pont de Cai e dopo il breve tratto di strada, a riprendere la mula fino al primo ponte. Attra [...]
    09/03/20 - Peretti Griva (Rifugio) al Pian Frigerola da Saccona per la Punta Prarosso, la Rocca Turì e la Rocca Frigerola - parinott
    Dalla Rocca Turì agli Alpeggi Frigerola utilissime le ghette. Dagli Alpeggi al Rifugio anche i ramponcini, Il traverso stamani si presentava con neve ghiacciata.
    08/03/20 - Sungei Buloh Wetland Reserve Anello completo - vicente
    Splendida giornata di relax in tempi difficili. Ci voleva proprio! La natura di questa riserva naturale e' meravigliosa. Ho ammirato numerosi uccelli migratori, oltre a diverse libellule rosse, un coc [...]
    08/03/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - bengia