Alpe (l') o Alpe di Rittana da Gorrè

note su accesso stradale :: si arriva sino al Chiot Rosa, Poi transenna con divieto transito
Oggi sostanzialmente portato a spasso le ciaspole. Non calzate nè in salita, nè in discesa. Salito agevolmente con scarponi senza ramponcini o altri ausili. La poca neve residua si trova a tratti dal Colletto La Francila. Poi continua dalla congiunzione con l'itinerario classico che giunge da Paraloup (poco oltre la baita del Margaro). Oggi abbastanza caldo neve pesante ma non marcia. Dorsale finale percorsa seguendo le tracce e i passaggi precedenti per evitare inutili sprofondamenti. Un leggero venticello in quota ci ha fatto ricercare uno spiazzo erboso appena sotto la cima per consumare il pasto rifocillante. Discesa diretta oltre la grande croce nel boschetto con neve abbastanza pesante e sfondosa sino a ricongiungerci con l'itinerario della salita alla Francila. Da lì in poi sentiero nella faggeta sino ad incrociare la strada asfaltata.
PS: purtroppo trovato i SOLITI FURBI che se ne infischiano dei divieti e hanno proseguito in auto oltre il Chiot Rosa nonostante la transenna con il divieto ben visibile.
Un saluto a tutti i numerosi utenti di Rete Radio Montana sentiti dall'itinerario.
Alle prossime
Oggi con Simona. Parecchi altri sull'itinerario visto il meteo


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Gran pistone fino all'Alpe e proseguito su bella traccia fino al Beccas di Mezzodì... non usate le racchette.
Finalmente si ritorna sui monti...Davvvero una bella mattinata.


[visualizza gita completa con 3 foto]
:: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: Ottimo fino a Chiot Rosa
Partenza da Chiot Rosa alle 9.00. Qualche auto è salita ancora un pezzo sulla strada verso il rifugio Paraloup.
Non abbiamo calzato le ciaspole per tutto il percorso, inizialmente per l'assenza di neve e successivamente sono stati molto più utili i ramponcini.
Moltissima gente su tutto il percorso.

Gita in famiglia, Nicole, Lucetta e Corto


[visualizza gita completa con 2 foto]
Partenza dallo spiazzo sopra Chiot Rosa, sentiero privo di neve ad eccezione di un breve tratto sulla dorsale che però si supera senza problemi.
Proseguito lungo la panoramica dorsale che sale verso il Beccas.
Giornata primaverile e visibilità ottimale, Gran Paradiso, Cervino e Monte Rosa in bella mostra.
Incontrati alcuni escursionisti lungo il percorso.
Oggi in compagnia di Gloria, Buck e Belle.

[visualizza gita completa con 3 foto]
scesi dall'Alpe e superata l'Arpiola abbiamo preso il sentiero a DX che ci ha portato a Paraloup e quindi a chiudere l'anello
Escursione CAI Alessandria sui Sentieri della Memoria, Paraloup primo insediamento partigiano e a seguire sosta a Borgo S Dalmazzo dove nei pressi della stazione sostano carri ferroviari dell'epoca in cui furono rastrellati e deportati rifugiati ebrei provenienti dal sud della Francia. Grazie a Giovanna, Gisella e Bruna per l'organizzazione e all'Assessore alla Cultura di Borgo Luisa Giorda per averci narrato la vicenda legata ai vagoni.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Ottimo fino a Gorrè
Gita molto piacevole, sosta a Paraloup consigliata!
Sentiero sgombro, salvo un paio di tratti caratterizzati da residui di neve e fango, molto ventoso in cima.
Consiglio di evitare, per chi non è allenato, la scorciatoia piuttosto ripida prima dell'Alpe.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ok fino a Quit rosa
Saliti per il bosco e sbucati sulla dorsale..in cima e cresta molto vento..mangiato al rifugio paraloup ...molte persone sul percorso

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ottimo
Breve e piacevole escursione che conoscevo di fama, iniziata poco prima di Gorrè per aumentare leggermente il dislivello.
C'è un po' di neve da Paraloup in su, che rende assai scivoloso il terreno, specie nei tratti erbosi .Lunedi ha nevicato su tutte le Marittime valle Stura inclusa, mentre dalla val Maira in su di neve nemmeno a parlarne. Comunque in due giorni è rimasto solo l'aspetto invernale, in effetti la neve si trova solo nei tratti in ombra o sopra i 1800 metri riuscendo tuttavia a dar fastidio alla progressione( molto fango dove inizia a sciogliersi).Trovato un solo escursionista in vetta. Vista una volpe, tracce di lupi e cinghiali e soprattutto alcuni stormi di oche selvatiche in volo verso il sud: uno spettacolo! Suggestiva l'atmosfera di Paraloup, intrisa di storia e di memoria. Il pensiero va riconoscente a quei pochi coraggiosi che l'otto settembre del 43 scelsero di andare a combattere in montagna...
Da solo


[visualizza gita completa]
Dall'Alpe ho proseguito verso il Colle Rochasson,quindi Colle delle Gorge ,Rocche Calere e Monte Tagliarè,per un dislivello complessivo di 1070 m.
Oggi gita in solitaria ,e in mancanza di un compagno ho scelto un 'itinerario alla portata in bassa Valle Stura.Partito da Chiot Rosa anzichè puntare alla Croce Arpiola ,ho proseguito sul versante Val Grana fino al pilone di Rocca Stella ,quindi risalito all'Alpe e poi fino alla cima Rochasson .Da qui ,seguendo una traccia MTB sono sceso al Colle delle Gorge e ho attraversato in cresta le tre punte della Rocca Calera(brevi facili passaggi,sempre evitabili),e quindi al Monte Tagliarè.Ancora una giornata splendida,al mattino nebbie in pianura ,ma temperature sempre gradevoli.Non ho incontrato anima viva sul percorso ,solo al ritorno c'erano tre persone che salivano all'Alpe.Tutto sommato una gita appagante ,nonostante avessi già frequentato queste zone piu' volte .Panorami di primo ordine dal M. Rosa alle Liguri


[visualizza gita completa con 4 foto]
Bella passeggiata relax insieme a papà, alla scoperta di una zona della provincia di cuneo che mi era sconosciuta. Sentiero bello e facile, peccato per la nebbia che ci ha impedito di godere di un ottimo panorama sulla pianura.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve assente sul sentiero
prima gita della stagione in compagnia di fidanzata e amici. tempo bello e bellissimo panorama anche se la pianura era coperta dalle nuvole.


[visualizza gita completa]
Di corsa da Tetto Balotte, poco dopo Castelletto di Roccasparvera...da qui, attraverso i boschi di Castelletto ho raggiunto la carrareccia che mi ha portato a Scanavasse, poi Le Funse, Chiot Rosa, Paralup, Roccastella, Arpiola ed infine l'Alpe di Rittana per circa 1.100 mt di dislivello..ritorno nello stesso versante..fortissima pioggia per buona parte del percorso, fitta nebbia dai 1.600 mt in poi e prima spolverata di neve acquosa dopo la baita del malgaro in direzione Roccastella...più o meno 10 cm in vetta all'Alpe con forte vento e temperatura intorno ai 3°...i boschi con pioggia e nebbia sono straordinari ma occorre conoscere i tantissimi sentieri del luogo..nessuno in tutto il percorso tranne almeno 5-7 caprioli visti in zona Scanavasse


[visualizza gita completa]
Salito in auto fino al Chiot Rosa poi fatto un piccolo anello passando dal pilone di Rocca Stella e salendo al colle Roccasson. Da qui per la dorsale (traccia) fino alla vetta del Beccas del Mesdì dove ho trovato la prima neve. Ritorno passando dalla cima dell'Alpe e poi da Paralup (rifugio aperto).
Giornata soleggiata e limpida con visuali mozzafiato nonostante la bassa quota, una decina di persone sul percorso. Daje...

[visualizza gita completa]
Causa impegni di lavoro sono partito nel primo pomeriggio con l'idea di raggiungere almeno la rocca Radevil seguendo la dorsale ,ma le nebbie mi hanno inghiottito a quota 1500 mt e non ho visto nulla. Raggiunta la cima dell'Alpe ,oggi senza panorama.Pazienza.

[visualizza gita completa]
Corsa serale dal Gorrè all'Alpe ma seguendo un itinerario diverso...proseguito sulla strada asfaltata poi sterrata fino a Paraloup..sul sentiero da Paraloup verso la Rocca Stella, all'inizio delle prime dure rampe, ho girato all'inizio a sinistra in direzione del Colle della Gorgia che ho raggiunto...da qui ho proseguito per prati in forte pendenza fino all'Alpe..discesa da Rocca Stella..

[visualizza gita completa]
Bellissima gita come sempre, l'Alpe di Rittana nella sua semplicità non delude mai!
Ovviamente tutto senza neve, sentiero facile e ben percorribile fino in cima.
Io, Laura e Anubi.
Saluti a tutti i gulliveriani!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Si arriva bel oltre a Gorre'
Partito tanto per non rimanere a casa ,ma con poche speranze..Lasciato l'auto a Gorre' ma si puo' salire ancora un bel po'..Seguito la sterrata che passa sotto al Tagliare'e poi tagliato fino alla croce del colletto,,,visibilita' nulla sulla dorsale fino sulla cima.
Nessuno in giro,,ma anche se c'era non l'avrei visto..


[visualizza gita completa con 2 foto]
Escursione di circa 3 ore affrontata a fine agosto, ancora troppo caldo per la località indicata. Giornata bellissima e ottima visuale panoramica dalla croce in prossimità dell'Alpe. Al ritorno si è tagliato per alcuni sentieri abbastanza cinghialeschi tra pecore e mucche al pascolo.

[visualizza gita completa con 2 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1250
quota vetta/quota massima (m): 1796
dislivello salita totale (m): 550

Ultime gite di escursionismo

16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]
16/02/20 - Ozzano Monferrato (panorami e ciminiere) anello da Treville - kaneski
La mia drastica singola stella si giustifica col fatto che, probabilmente, tra i vari giri che si possono fare in Monferrato, questo, è il peggiore. Detto questo: la fama del Monferrato è certo meri [...]
16/02/20 - Grandubbione (Vallone di) da Dubbione, anello dei Sette Ponti - dragar
Non so perché ma questa valle ha sempre qualcosa di speciale. L'anello è molto bello, noi siamo partiti dalla frazione Podio. Il ponte delle Piane è ancora distrutto, si guarda abbastanza agevolme [...]
16/02/20 - Serena (Punta) da Losa, anello per Chiaves, Tortore e Santuario S.Ignazio - la lu
in una giornata come questa cosa si fà? o in piola a bombarsi di barbera e grignolino oppure alla punta serena o roba simile. e abbiamo fatto bene perchè l'anello è talmente rilassante che abbiamo [...]
16/02/20 - Pagliano (Monte) da Busca - axlsandro
Variante ad anello più impegnativa sia per dislivello, lunghezza che difficoltà di individuazione rispetto quello in relazione , quantomeno E . Da pizzetta Santa Maria ci siamo diretti al Sacro Cuo [...]
15/02/20 - Croce (Monte) anello da Quarna per i Monti Saccarello, Mazzoccone, Colma di Foglia, Congiura - erba olina
Seguito l'itinerario qui proposto escludendo soltanto il Monte Novesso. In questo modo il dsl. è di 1460 m e lo sviluppo di una ventina di km (dati GPS). Tutto l'anello è sempre ben indicato da tacc [...]