Melmise (Punta) da Bardonecchia

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: snowboard
Buona traccia diretta dal parcheggio, al bivio presso la stradina abbiam tenuto la destra preferendo la dorsale. Dopo il traverso in boschina il tracciatore, che ringraziamo, ha fatto retrofront e quindi ci siam battuti tutta la cresta fino alla croce ed oltre, rimanendo sul filo a scanso di equivoci. Neve profonda e in umidificazione vista l'esposizione più a sud.
Scesi tra la punta e la croce Chabriere in assenza di tracce, su bosco rado e pendenze miti con poche curve e dove è meglio non piantarsi. Ritrovata la traccia di salita da noi non percorsa ancora tratti ben surfabili lanciandosi sulla traccia, poi lungo traverso a sinistra seguendo una coppia di saggi skialp ad evitare tratti meno inclinati ed infine il misero cemento da ortopedia verso il park. Viste le condizioni generali comunque una bella mattinata soleggiata ad ammirare i Re magi. salut
trincea oltre la croce
la Legge della L

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strade pulite dalla neve
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Grande Melmise dopo la nevicata! Oggi abbiamo fatto quasi un pomeridiano. Siamo partiti alle 11 con gli sci ai piedi. Nessun problema poiché -10° c'erano alla partenza e gli stessi c'erano al ritorno alle 17. Qualità fantastica della farina data la temperatura.
In discesa, presi dall'entusiasmo siamo scesi troppo e quindi abbiamo dovuto ripellare e risalire un centinaio di metri. Consigliatissima, sterminati spazi vergini in discesa. Ottima la traccia di salita molto ben studiata sugli ultimi pendii più ripidi prima della croce Chabriere. Aggiungo qualche foto e la traccia GPS.
Oggi due gekini liguri in un mare di farina.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
la neve primaverile è tutta un'altra cosa. Oggi crosta portante. Era necessario fare attenzione alla visibilità a volte peggiorata dal nevischio che andava e veniva. In tutto eravamo 19 evergreen con tanti altri scialpinisti convinti dalle cinque stelle date alla gita nei giorni scorsi

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Effetto Gulliver ... oggi alla Melmise ... parecchia gente.
Giornata in chiaro-scuro con alternanza di sole e nuvole accompagnati da una continua leggera nevicata che ha posato quattro dita di farina giusto per rendere più scorrevole la discesa; crosta dura nella parte alta, un po' più rinvenuta da metà in giù; breve portage in salita ed al rientro, la parte finale comincia ad essere scarsina.

Le aspettative erano migliori, ma va bene così.....
In compagnia di 19 Evergreen che hanno fatto i complimenti al decano Vittorio per il suo 81esimo compleanno!!


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi x mè grande gita, su pendii sostenuti, ma neve dura non ghiacciata, con trè dita di fresca da ammortizzare i vari passaggi precedenti. Diciannove gli evergreen fra titolari e simpatizzanti, in una giornata grigia con debole nevicata per tutto il periodo.E' una meta davvero molto frequentata, con tanta gente di tutte le età, qualcuno andava addirittura più piano di mè.
N'ambras a touti jamis

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario in ottime condizioni con neve superlativa sui pendii più sostenuti, esposti in pieno sud, sotto la Croce di Chabrière.
Discesa molto bella per 980 m. di dislivello su neve primaverile.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Uno pensa e ripensa a itinerari e gite, a dove cercare le condizioni migliori, a dove esplorare valloni solitari....
Poi va a fare la Melmise partendo a piedi da casa, in una giornata dal meteo perfetto, con amici simpatici, e trova le condizioni perfette! Veramente una bella giornata e una sciata succulenta: divertimento puro. Tutta trasfo con 3 dita di farinella nuova sopra a dare la sensazione del velluto. Bella dalla prima all'ultima curva.Si arriva ancora bene con gli sci a Bardonecchia.
Partiti con gran relax alle 9.45, abbiamo incontrato solo una ciaspolatrice ed uno sciatore che scendevano. Tutta per noi la punta alle 12.40: festa di compleanno al sole caldo. Che Bello!
Discesa quasi intonsa. Le vecchie tracce, appena intuibili , non danno alcun fastidio.

In gran forma oggi le nostre ragazze, Violett e Bluett ! Sia come gambe che come lingua.
Grandissima eleganza nella discesa in Telemark di Andrea.
Peccato per chi ha voluto a tutti costi andare in Germanasca....


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata fredda con -5° alla partenza che ha rallentato la trasformazione della neve caduta in settimana con deposito di circa 20 cm al di sopra dei 1900 metri. La copertura nevosa è continua dal parcheggio. Sulla dorsale dopo la croce Chabriere vento freddo per l’arrivo di una perturbazione dalla Francia. Qualche pietra affiorante dall’ultimo colletto fino in cima per cui scesi diretti dalla vetta su neve con crosta leggera per i primi 100 metri circa. Scegliendo le esposizioni migliori abbiamo incontrato bella neve farinosa su fondo duro per poi concludere su neve primaverile nella parte bassa con esposizione a sud.
Con il corso SA1 della Scuola Carlo Giorda. Ottima merenda sinoira al parcheggio.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: free-rando
Primi 50 mt dalla cima a rischio pietre. Sotto alternanza di crosta (mai troppo ostica) e farina a seconda della esposizione, fino a quota 1900 circa. Al di sotto dei 1700 tutta ottima neve primaverile. Si arriva ancora all'auto sci ai piedi.
Uscita corso SA1 Scuola Intersezionale Carlo Giorda.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: perfetto
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Seguita traccia in salita che porta alla cresta. Non seguirla. Tenersi sulla sx e passare dalle borgate. qui traccia ottima. Gran vento in cima. Discesa molto bella con ottima neve farinosa. in basso primaverile. Ottima gita. Fatti quasi 1200 mt di dislivello in salita

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dalla macchina e traccia sempre diretta, dalla croce vento veramente forte e freddissimo. Primi metri di discesa in direzione nord-ovest con circa 15/20 cm di farina. Più in basso crosta portante e primaverile che sarebbe anche stata divertente non avesse fatto così freddo

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata stupenda, ampi panorami.
Ho faticato a trovare la partenza con i cavalli.
Via Medail e' senso unico, si costeggia il torrente a sx salendo, si attraversa il 5' ponte.
Ho ignorato il cartello che da' 3h per la cima, ho preferito seguire la sterrata considerando piu' facile azzeccare il percorso.
Non siamo passati dalla croce Chabriere, ci siamo tenuti piu' a sx.
Essendo scesa tardi il caldo stava sta gia' rovinando la farina dei pendii alti esposti al sole.
In basso neve brutta sulla stradina e i prati adiacenti, forse la perturbazione della prox settimana migliorera' la situazione.
Il compagnia di Radio Italia.
In concomitanza con la sociale del Gsa, grazie per la traccia autostradale!


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Terza gita sociale del Gruppo SciAlpinistico (GSA) del CAI Uget di Torino. La valutazione è strettamente personale. Condivido la relazione di Valanga, forse avrei dato qualcosa di più in termini di stelle. Attenzione ai molti pendii invitanti verso la Roccia Verde: sembrano stabili ma non lo sono, un animale mentre scendevamo li ha attraversati provocando un distacco. Attenzione anche lungo la discesa ad alcune fratture nel manto nei cambi di pendenza, nulla di pericoloso se non il rischio di finirci dentro. Oggi ha fatto molto caldo quindi la neve cambierà molto già da domani...
Poco meno di quaranta partecipanti tutti in cima. Grazie ai capi gita Tea, Guido e Riccardo e ai battitori. Per una descrizione più dettagliata o eventualmente per unirsi alle prossime gite: caiuget.it/gsa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Gita GSA CAI UGET TO, alternativa alla traversata Cervieres-Bousson con salita alla Dormillouse, in programma e rinviata a tempi migliori.
Le 3 stelle sono la media fra 4 in alto e 2 in basso, dove la pioggia ed il rigelo hanno formato un strato portante ma pieno di gobbe.
il tratto in alto è da urlo fino a 1600 m. ca.
Nota per i capi gita in apertura: conduzione perfetta, un tantino troppo veloce per il sottoscritto, CA.1000 m. dislivello in 2h 30'......


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in condizioni ma per poco tempo. Nella parte bassa poca neve e senza fondo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Scelta azzeccata. Oggi bella neve, giornata fredda ed incredibilmente poche persone su questo itinerario e poche tracce esistenti (oltre a noi incontrati solo altri 5 scialpinisti). Alla partenza prima parte su neve con leggera crosticina poi sopra i 1700 metri neve molto abbondante e farinosa. Suggestivo l’attraversamento delle borgate con le baite cariche di neve (per lo meno in questa strana stagione invernale….). Raggiunta la croce Chabriere abbiamo proseguito per cresta fino all’anticima prima del colletto che la separa dalla punta vera e propria in quanto il vento aveva spazzato via la neve e fatto affiorare le rocce. Discesa super su bella neve farinosa anche se un po’ pesante. Nell’ultima parte la crosticina del mattino aveva mollato rendendo la sciata piacevole. Alle 14:00 alla macchina +2 °C. Consigliabile ancora per qualche giorno.
Con papa e Davide.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: free-rando
Scelta di gita sbagliata (Mea culpa), ma con condizioni meteo brutte come oggi mi ero stufato delle solite gite. Brutta perchè si parte con 200 mt di portage, poi svariati gava-buta salendo (Abbiamo tirato dritti alla cresta e poi stradina sul versante sud, qualche gava-buta anche lì). Giunti alla croce Chabriere q.2249 abbiamo deciso di scendere da lì visto che la visibilità era molto limitata ed oltre si era fuori dal bosco. Inizio discesa pessimo su una crosta davvero difficile fino ai 2000mt circa. Tra i 2000 ed i 1700 la situazione cambia improvvisamente e si scende per 300mt su primaverile fantastica. Sotto sempre bella neve primaverile, ma molto discontinua. Dai 1600 all'auto praticamente tutta sci in spalla. Non consigliabile in quanto "il bello" c'è, ma è davvero limitato rispetto alla gita.
Con Luigi che ha sopportato anche questa via crucis...


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al parcheggio del ponte sul rio Merdovine
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale senza un filo di vento. Il vento era invece evidentemente attivo sul crinale di confine verso la Pierre Menue e la Cresta di San Michele, dove si notavano gli sbuffi della neve trasportata dal vento. Abbiamo effettuato un giro ad anello salendo dal versante sud toccando le grange Vernet e poi le grange Collet. Di qui la traccia saliva a destra nel bosco con pendenze abbastanza sostenute fino alla Croce Chabriere. Di qui dopo la breve dorsale e l'ultimo risalto la Punta melmise. In discesa ci siamo tenuti a destra nel bosco sui pendii esposti più ad Ovest, dove abbiamo trovato ottima neve farinosa, fino ad incrociare la mulattiera di rientro attraverso le grange Chaffaux e La Moutte.
Oggi i soliti due solitari gekini liguri col figlio ciaspolaro


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Grazie alle ultime nevicate c'è un buon innevamento su tutto il percorso, solo la parte finale è stata pulita dal vento e bisogna fare attenzione alle pietre. Oggi battuto parte finale della gita e trovato ampie zone da tracciare in discesa dove nella parte alta si trova una neve un pò lenta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: A Bardo strade pulite
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Non pensavo, ma a Bardo un po' di neve c'è e con un po' di fiuto ci si può pure soddisfare.
Incontrato in vetta i vecchi amici di Coazze (Dante, Paulin & co) sempre guregn, complimenti!
Scesi dove non c'erano passaggi e trovato bella neve; facilmente in sci fino all'auto sulla stradina da Chaffaux.
Il vento non ha dato fastidio mentre al Colle del Fréjus la gonfia era impetuosa.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: park al ponte senza problemi
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
nulla da aggiungere a quanto scritto da lakota e lucabelloni. Sicuramente meglio del previsto nonostante la ravanata finale... Bella farina per quasi tutta la discesa. Un saluto al nutrito gruppo del CAI PIANEZZA e ai capigita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ok fino al parcheggio
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Prima gita sociale del 2015 del CAI Pianezza, 45 partecipanti!!! Si parte tranquillamente sci ai piedi da Borgovecchio, l’innevamento non è abbondantissimo, ma direi più che sufficiente. Salita senza particolari difficoltà, fino alle ultime baite era già tracciato, da lì in su ottima traccia fatta da un gruppetto di 4-5 persone che ci hanno nel frattempo superati. Nonostante il gruppone veramente folto e le inevitabili perdite di tempo, abbiamo impiegato circa 3 ore per la salita. In alto vento forte e fresco, quasi tutti si sono fermati 50 metri sotto la cima; io con un gruppetto ridotto siamo arrivati in punta.
Discesa iniziata alle 12.30; i primi 50 metri sotto la punta sono da fare con molta cautela perché c’è poca neve e tante pietre affioranti, ma scendendo con attenzione non abbiamo toccato nulla. Visto che sui versanti più esposti al sole c’era già parecchia crosta e che il vento iniziava a farsi fastidioso, ci siamo tenuti verso Ovest trovando farina fantastica e pendii praticamente vergini; discesa da 5 stelle tra boschetti e radure fino all’incirca a 1.700 metri, poi presi dall’entusiasmo abbiamo superato senza accorgercene la stradina che ci avrebbe riportati comodamente alle Grange Chaffaux, costringendoci a circa 45 minuti di faticoso ravanamento nel bosco fitto per riuscire a rientrare sulla retta via. Una volta raggiunte le baite Chaffaux abbiamo per un tratto seguito la stradina, poi ancora tagliato per prati dove si alternavano tratti di crosta ad altri di farina.
Bellissima discesa, decisamente superiore alle attese…anche se non c’è fondo, durante la discesa non abbiamo toccato quasi nulla…le uniche raschiate (purtroppo abbondanti e dolorose per le solette) ci sono state nel tratto di ravanamento nel bosco, che però è assolutamente evitabile!!!
Gita al momento consigliabile, nonostante fossimo in tanti rimane ancora tanto spazio libero…


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nulla
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
1^ gita sociale CAI PiANEZZA. In 47 ci siamo avviati verso la punta, poi discesaverso ovest, nord-ovest su farina 5 stelle...per circa 800 mt...poi un pò di traverso e ultimi 150 metri alternati tra crosta e strada battuta. Viste le condizioni attuali...bella..i altri periodi avrei dato 3 stelle...ma quest'anno ...anche la Melmise con farina vale di più. Splendido, come sempre il gruppo!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strade pulite
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
E' stata sicuramente la Melmise piu' innevata che abbia mai fatto ! Tantissima neve, completamente ricoperti tutti i muretti a secco tra i vari prati, sepolte le grange Vernets, persino sulla dorsale finale dove il vento impera c'era neve !
Un po' a sorpresa trovate poche tracce , incrociati solo 5 skyalp e nessun ciaspolatore.
Partiti con comodo siamo arrivati in punta alle 12,30 giusto x il pranzo. Poi discesa divisa a meta' , con una lunga pausa relax alle Grange Vernets e discesa finale con arrivo a Bardo alle 16.30.
Quantita' neve : 5/5 , oggi 2 marzo,e la prima parte e' sud pieno
Qualita' neve : 4/5 il pendio alto rivolto a nord/ovest, farina in gran quantita' ; 3/5 ad essere pignoli dopo le Grange Casset, neve a tratti umida, ma non sfondosa, solo un po' lenta ma facile da sciare.
Giornata di gran sole ma clima piacevole con zero termico ancora basso e assenza di vento.
Con Fede


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: partito da Borgo Vecchio
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Il caldo dei giorni scorsi ha quasi trasformato il manto nevoso in neve primaverile,a parte il primo tratto dalla punta fino alle grange Chaffau,dove nel bosco esposto verso N/W è ancora possibile trovare polvere.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema, strada pulita
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza ore 8,30 (-5 gradi).Tranne la parte alta appena sotto la punta dove è lavorata dal vento, farina fino al parcheggio (e anche tanta!!).
Gita "lampo" con Paolo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
facile itinerario invernale ad una cima molto panoramica; neve decisamente abbondante ma molto umida: salita faticosa e pendii poco "scivolosi" in discesa.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: perfetto
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Terza volta a Punta Melmise per quest'inverno, con il maltempo è la gita "dietro casa". Ottima neve nella parte alta, le tracce dei giorni erano quasi del tutto coperte.
In basso, sotto le Grange Vernets, si appesantiva.

Tre stelle, un po' perchè ormai la Melmise non mi stupisce più, ma la neve era davvero buona.
Gruppone di Sauze e Bardo, composto da Bruno, Marco, Olivier, Drink, Stone, i gemelli Gallo, Guido.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Buono fino al parking dei "cavalli" di Borgo Vecchio
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Segnalati accumuli sulla dorsale nella parte alta a partire dalla Croce Chabriere
Saliti lungo il variegato itinerario (boschi, radure, grange ecc.) che si sviluppa lungo il solco della Valle del Frejus attraversando le caratteristiche borgate di Grange La Moutte, Vernets ecc. (versante SW) e seguendo la traccia battuta da precedenti ciaspolatori. Uscita al “colletto” ed ultimi metri, sempre sul versante Sud Ovest, un po’ spelacchiati (meglio a piedi), per evitare gli accumuli segnalati sulla dorsale. Discesa magnifica lungo il medesimo itinerario in splendida “polvere” con “ravanamento” finale nella boschina della parte bassa (siamo quasi arrivati al torrente Frejus) e conseguente risalita seguendo, immagino, il cosiddetto “Sentiero delle Borgate” fortunatamente intercettatto a pochi metri dal fondovalle. Oggi con Adelina, Carmen e Rita, i “Gemelli” e Massimo in trasferta da Montgenevre. Buon Anno e Buone Gite!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Pensare di trovare condizioni di questo tipo sulla Melmise....
La spolverata di ieri sera ed il freddo intenso della notte hanno vestito a festa una cima cui oggi era veramente difficile resistere.
Traccia da battere dalle grange Chaffaux in poi, ma neve leggera ed il gruppo affiatato ha decisamente aiutato.
Ci siamo fermati sul colletto poco sotto la vetta per evitare di tritare gli sci nella discesa dell'ultimo pendio.
La discesa nel bosco... decisamente una goduria fino alla fontana.
Con Sergio, Bruno, Drink, Guido, Marco, Fabio, Ezio.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strada innevata
attrezzatura :: scialpinistica
Possibile partire sci ai piedi dalla macchina
Salti per la strada sino alla seconda baita poi battuto traccia nel bosco
Neve umida gia in salita
Arrivati al anti cima, la cima è completamente spellata dal vento
Altrettanto il Vallone im basso
In discesa trovata neve medio / pesante sino alla strada. Soddisfacente
Rientro finale per strada con neve cotta tipo marzo!

Grazie a Paola/Paolo &C per la compagnia


[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
si sperava meglio, almeno in basso. Invece al parcheggio pioveva: zoccolo assicurato già dalla partenza! Siamo i primi e battiamo fin poco oltre la grangia del Collet dove ci raggiungono i pimpanti Chicco e MarcoC, partiti più tardi. Splende il sole, cambio di passo e siamo in cima, però insieme alla tormenta: neanche il tempo di mangiare. Arrivano altri e scendiamo: fin troppa neve, obbligatorio scegliere la massima pendenza nelle radure dove qualche soddisfazione se la prende pure Marco il Mugnaio (il farinòmane) e dove il missionario brasileiro azzecca lo scodizolo. Un pò di strada sotto il Collet e varie radure sotto Vernets salvano le solette. Niente di speciale. Ma sempe mej che stè a cà.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Buona!meteo e neve.battuta traccia.menomale in 6!solo in cima un pò di crosta da vento.dopo di noi molta gente.gli altri hanno ripellato io sceso in solitaria nel bosco.avvistati cerbiatti che al mio passaggio fuggivano.uno spettacolo.con Cry,Francesca,Guido,Marco,Sergio

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
Bella neve nella parte superiore molto poca nella parte bassa. non male per essere stata di ripiego. solo 3 stelle per le numerose toccate nella parte bassa . spesso erba qualche ramo .... 2 pietre . Ma se continua a nevicare può arrivare infretta anche a 5 stelle (nella parte mediana lo è già).
Nel complesso consigliata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
giornata fortunata per una meta di ripiego decisa all'ultimo momento......ottima visibilità e bella farina dalla punta fino alla macchina; in basso sciando nei prati, con ciuffi d'erba affioranti, si possono evitare le pietre sulla strada.

[visualizza gita completa]
Sulla stradina iniziale poca neve con ghiacco e qualche pietra do troppo.Io mi sono fermato a quota 2100 (così ha deciso mia moglie)Discesa entusiasmante su fondo duro con circa 20 cm di neve appena caduta.





[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 500
Bella salita al freddo ma riscaldati da un sole intenso. Traccia battuta sino in cima, itinerario classico con neve fresca fonda. Discesa diretta 500 m a monte di Chaffaux, poi stradina per rientrare a Borgo vecchio. Neve fonda a tratti bella con possibilità di serpentine. Manca comunque ancora il fondo. Consigliabile.
Carlo e Veronica con Elena, Ernesto, Fabrizio, Luca, Mario, Marisa e Alberto


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
30-40cm di neve fresca. ottimo innevamento su tutto il percorso. in discesa la neve aveva già quasi coperto le tracce di salita. ottima sciata nel bosco fino alla stradina da 5* poi rientro per strada e prati ma con neve via via più pesante. sentito più assestamenti anche sull'ultima dorsalina prima della croce. per ora bisogna stare ben ben nel bosco per non avere brutte sorprese. nel compenso ottima gita da tempo brutto !

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
sotto una fitta nevicata nel bosco incantato, con buona visibilità e bella farina........cosa volere di più da una giornata annunciata brutta meteorologicamente parlando!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Libera fino a Bardonecchia
A Bardonecchia la nevicata e' stata contenuta: 20 cm in basso e meno di mezzo metro in alto. Primi a salire questa mattina. Gran giornata, fredda e tersa permettendo alla neve di restare farina leggerissima e tracciare non e' stato un problema (grazie anche a davide in gran forma).
Bellissima discesa su pendii vergini. I primi cinquanta metri sotto la punta un po' pelati dal vento e con qualche pietra affiorante. Scendendo abbiamo tenuto la destra rispetto alla traccia di salita perche' piu' in ombra e con neve migliore. A quota 1700 poi abbiamo tagliato a sinistra e raggiunto la borgata chaffaux e quindi per stradina l'auto. Se scendete a destra su chaffaux occhio alla boschina sempre in agguato. Piacevole gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: Sede stradale ottima fino alla partenza a Borgo Vecchio
quota neve m :: 1300
Il manto ha avuto un' apporto di neve fresca di circa 10 cm. il giorno prima o giu' di li', le temperatura notturna ha mantenuto la farina fino ad oggi con varianti da ombra boschiva a pieno sole.Non vorrei fare il veggente ma credo che domani ci sara' qualche crosticina in piu'..........discesa ottima da 4 stelle, anche se in alcuni punti e' arata...............
Ringrazio come sempre il mio compagno di gita Giovanni


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1000
Bellissima giornata, temperatura sottozero all'ombra ma tiepida al sole. Traccia ben battuta dalla base alla vetta, nessun problema in salita. Discesa ancora gradevole con neve farinosa nel bosco sopra i 2.000. Più in basso neve più pesante ma tutto sommato sciabile anche sui lati esposti al sole.
Nessun incontro, eravamo gli unici.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
giornata senza nebbia....ma con pochi sprazzi di sereno,tormenta in cima....discesa con oramai poca neve farinosa....soprattutto da ricercare nel bosco...in basso si è già formata una crosta non portante.....ciao a tutti mario & marco

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Bellissima giornata partenza - 11 tuttavia senza vento non si stava male. Neve tanta, anche se dalla vetta si possono ancora toccare pietre. Discesa divertente e bella, da cercare naturalmente i punti migliori e più scorrevoli.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1300
Giornata magica per il cambiamento del tempo e per l'incanto del bosco. Gita sicura dati i tempi. In primis un ringraziamento ai 2 ignoti che hanno fatto un'ottima traccia fino alla croce e che non abbiamo incontrato. Stavamo quasi per desistere, Theà ed io, quando, come un folletto emerge sul costone finale il mitico Pessiva, cui seguono, in ordine di apparizione, Dani, Irene e Paola. Si batte traccia allora fino alla cima. Discesa diretta, nella prima parte con neve alla "te l'ho do io il Canada!" poi, leggermente più umida in basso, sempre abbondante; consentiva bei passaggi tra un prato e l'altro fino alla stradina finale assai scorrevole.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Partenza freddissimaaa!!! Si portano gli sci a spalle per un pezzettino di strada, poi c'è la traccia sulla destra...
A scendere neve molto bella, praticamente tutta farina, solo in qualche tratto si sente la crosta cedere leggermente ma non da fastidio..
In basso tenersi a sinistra per fare gli ultimi prati e arrivare direttamente alla macchina...

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1300
Giornata serena, - 1° alla partenza e forte vento in quota. Dal primo pomeriggio cielo parzialmente velato. Tracciata fino in cima da escursionisti con ciaspole (ultimi 200 metri molto ripidi). Neve tra l'orribile e lo schifoso dal primo all'ultimo metro!!!
Note positive: oltre alla meteo la compagnia: il Direttore Tecnico + il suo amico Stefano da oggi nuovo Socio Gas (Gruppo Aspiranti Scialpinisti. Al bar ha anche pagato la quota sociale per tutto il 2010. Poi, all'improvviso, la Luce è spazzata via dalle Tenebre più Oscure. Il ricordo di Lei, delle Sue Curve..... E' sempre più distante e per tutti noi non è più la stessa cosa!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: n.n.
quota neve m :: 1100
Non mi rimane che accodarmi a coloro che hanno già inserito la gita. La nota positiva è che la neve attualmente insciabile sarà il fondo delle gite future.

[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
direi che brunocamol è stato molto preciso nella descrizione della gita; mi limito a estendere i miei personali auguri di buone feste a tutti i gulliveriani e agli evergreen

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
quota neve m :: 500
Questa volta di neve almeno a Bardonecchia ne ha buttata parecchia dai 40 agli 80 cm.Temperatura intorno ai -2. Partiti con buoni propositi lungo la stradina man mano che si saliva anche se ci si dava il cambio sovente la battitura diventava molto faticosa,neve pesante,si affondava oltre il ginocchio.Tantè che dopo 430 mt.di dislivello abbiamo di comune accordo desistito.La discesa è stata ugualmente faticosa anche sfruttando la traccia di salita non si andava avanti .Sentito molti boati di valanghe non so dire se naturali o provocate artificialmente.Al ritorno alla macchina i 9 evergreen si sono rifatti con una buonissima (Cisrà)tipico minestrone a base di ceci, porri, patate e trippa, fatta dal nostro chef personale Romeo.
Un ringraziamento a Romeo che ci vizia sempre con ottime specialità e un caloroso Augurio di Buone Feste a tutti gli Evergreen e Gulliveriani.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Tempo ottimo, condizioni nevose che non si verificavano da millenni, farina anche quando si apre la porta di casa, ogni sorta di gita percorsa in settimana tra sbuffi 00...dai, dai che arriva il we e si va!!!...Azz...ah, ok, va bene ci sono, ok per quell'ora ci sono, ok a sabato: ecco che il tempo stringe per forza di cose, ma cacchio un giro me lo faccio, intanto devo essere a bardonecchia alle 10.30 mica ad algeri. Ok dai salgo la melmise che non sono mai andato, la traccia sarà fatta e ci si mette meno e poi la neve...seeeeee…manco a chiederlo sarà farina come ovunque almeno nelle vallette. Così di buon ora mi incammino da solo, tempo bello come da previsioni, freddo, intorno una cadre magnifique! Impiego un pò a trovare il passo…o meglio a reperire la traccia meglio battuta: vago tra campi crostosi (a ma su sarà meglio mi dico…e poi magari porta) debolmente inclinati, ma azz!!! Potevano dirlo che in settimana alla Melmise si era tenuto il XXVI° raduno ciaspolatori della coldiretti: prati interi arati, vituperati e devastati, strada con orme ascellari, tracce a piedi del plotone scelto strisciatori mandato in avanscoperta a preparare il banchetto, e poi in discesa iuhuhhhhhhh!!! Si corre sui prati liberi come heidi!!! E vabbè, ho scelto io di venire qui, la montagna è di tutti, ognuno fa quel che vuole...la testa di minchia sono io che mi irrito, in fondo perché inizio vedere il fiocco rosso del pacco che si profila all’orizzonte anche se fra me e me mi ripeto…”vallette riparate verso la roccia verde, vallette riparate verso la roccia verde”. Salgo, un po’ di freddo alle mani, sinistri bisogni d’ordinanza che impongono di essere ascoltati. Poi si va meglio, la traccia migliora e ci si inoltra in un bosco dove l’altezza rami impone l’andatura sulle ginocchia (ahhhhhh che orgoglio se mi vedesse il plotone strisciatori!!!), si balza in cresta, la croce, poi ancora cresta e la punta. Non ho fretta, sono in orario per l’appuntamento, che bello che è con tutta sta neve, non sto pensando alla discesa, mi godo i primi raggi del sole, si sta bene. Poi preparativi e partenza…guardo il versante, diretti dalla punta, le mitiche vallette sembrano attendermi ma fascie di boschina e una maggiore pendenza incontrata salendo mi fanno propendere per ripercorrere a ritroso l’itinerario seguito. Prima ancora di raggiungere la croce mi imbarono in una galattica crosta da vento morbida con scalini cementati. Poi la spalla, tutto arato ma morbido almeno e poi dai che si arriva alla “microesposizionenord” pendente e vergine…mi lancio, una sensazione preoccupante stringe i miei orifizi…è come essere su binari, orrendi scricchiolii imprigionano le lamine, avanti tutta, tento di “virare” con le punte in salita emi fermo…apperò mancano solo 700m!!! Rifiato, capisco che qui ci va tecnica, astuzia, gamba, son tuttiboni a sciare nello zucchero…non mi resta che applicare la tecnica somma, la più alta, perfezionata in lunghe annate senza neve: il “diagonale fendente”, aleeeeeeeeeee!!! Gli sci corrono, gli scricchiolii insegouno, rami che saltano, cervi che fuggono, strisciatori che nascosti urlano…ahahahah non mi avrete!!! Arrivo su una spalla ripida e assolata, trasformato!!! Quasi non mi diverto tale è la soddisfazione che mi da il “diagonale fendente”, subito lo riutilizzo, la crosta si fa furba, audace capisce che il “diagonale fendente” è un temibile avversario, cambia si fa farina ti invoglia alla curva e ridiventa crosta da rigelononportante, ma niente il diagonale va…e allora stradina, sudo, il diagonale stenta, ci si è messa la coldiretti con la sua dannata sagra, ancora si vedono i buchi delle panche, i tonfi degli ubriachi, maledetti urla il “diagonale fendente” tra scintille e raspate. Mi fermo tremolante, scosso per la battaglia quando i latrati di una belva feroce mi gelano il sangue. Un cane enorme e furioso (sarà stato alto 20cm, a fatica procedeva in quel campo minato…ma cercate di capire il mio stato psicologico!) mi intima l’Alt, poi per fortuna altri cavalieri coraggiosi (i padroni…ormai si era nel metafisico) lo richiamano. Hanno anche loro gli sci, mi hanno risparmiato dalla furia della belva ma non dalla domanda: “Com’è???????”. Raccolgo le forze, mi concentro…”Una merda!!!...siete in tempo per cambiare gita…las…” non mi fanno finire che “Ma no che sulle Microesposizioninord ci sarà farina , andiamo a vedere ormai”…
Scendo gli ultimi indimenticabili metri, arrivo all’auto. Mi sento solo, solo come si può sentire l’unico essere che ha trovato crosta in un mare di farina. Ma in fondo (proprio in fondo) mi rallegro, che avventura: la coldiretti, gli strisciatori, le belve, i cavalieri…il mitico “diagonale fendente”. Ahhh che bonheur!!!

Mi si perdoni, erano amenità…a chi interessasse oggi 31-1-09, Melmise…TUTTA CROSTA!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1300
battuta anche una traccia sulla rotabile militare del versante SE. Lunga (1 ora e mezza in più della salita diretta) ma panoramica.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 800
Partiti anche oggi tardi (h 11,30) siamo arrivati in cima quando ormai erano gia' scesi tutti. Nulla da aggiungere alle precedenti relazioni se non che con il freddo e le condizioni di questi giorni e' possibile salire e scendere senza problemi anche ad un ora ritenuta non consona agli standard abituali.
Anzi scendendo tardi abbiamo trovato sui versanti piu' assolati anziche' la classica crosticina da rigelo un piacevole leggerissimo strato di "marcetta" alternata alla farina.
Anche oggi bel sole, pochissimo vento e clima rigido mitigato dall'esposizione.
Con I. e Claudia 4wd

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1100
Ancora tanta bella farina scegliendo le vallette un po più in ombra. In cresta il vento l'ha spazzata un po e in basso il sole e le molte tracce hanno reso la neve dura tipo pistone. Nel complesso ancora bella. Gita fatta il 4 con un sole splendido. Oggi (il 6) ha ripreso a nevicare e a metà mattina c'erano già 10 cm di neve fresca a Bardonecchia

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 800
Sono salito tenendomi molto a sinistra seguendo un traccione di ciaspole verso le grange Merdovina, sui 1900 m, sterzata a destra e ho preso una bella traccia di due scialpinisti passati probabilmente ieri fino all'anticima della costa Grossiere, poco sopra la Melmise. Un bel itinerario. Discesa inizialmente su neve crostosa ma successivamente bella farina fin sotto i 1900 m, mi sono ricollegato alle tracce ( tante) dell'itinerario normale e da quì in giù un alternarsi di crosta e farina fino al parcheggio. Da solo su questa punta.( mentre scendevo, sulla parte alta ho incrociato 4 che salivano su questo stesso percorso). Giornata spettacolare e assenza di vento.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Giornata splendida. Ottime condizioni di innevamento con neve polverosa su fondo portante dall'auto alla punta. Un po' di neve ventata e qualche pietra solo negli ultimi metri. Gita in ottime condizioni con ancora ampi spazi intonsi.
Con la perfetta regia di Riccardo e la splendida compagnia di Anna, Marinella, Silvia, Danilo,Domenico, Fausto, Lino, Piergiorgio, Sergio.
Auguri a tutti!


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
Partiti alle 11,15, praticamente un pomeridiano!, abbiamo sfruttato le tracce di quelli che ci hanno preceduto, che abbiamo visto e intravisto mentre scendevano. Dalla Melmise abbiamo continuato per cresta e perdendo anche un centinaio di m di dsl raggiungendo la Croce Paumont verso i 2500. Dopo l'ottima sosta ancora col sole iniziamo la discesa colla nebbia ormai arrivata. Un po' a tentoni all'inizio poi dal rimo larice in giù con buona visibilità e soprattutto con neve da sballo per intonsi boschi e declivi. Alla fine erano quasi 1300 di dsl.
In compagnia degli altri tiratardi Irene, CarloAlberto, Marco e del mitico Pessiva, i cui assi, proponiamo, siano donati ed esposti al Museo della Montagna


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ok
Telemark.a torino non ero convinto ma si sa la compagnia stimola ed hanno fatto bene a cissarmi perchè la gita si è rivelata superba sotto tutti i punti di vista. che inizio di stagione.
buona neve a tutti.
grazie ai compagni di gita ma soprattutto a guido che non solo è il solito missile ma si è anche battuto da solo tutta la salita e ci ha dato quasi mezz'ora. ehhh sun pi nen cul d'na vira.............


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita fino al parcheggio
quota neve m :: 800
bellla...bella...bella!!!!! Oggi gli aggettivi per definire la mattinata vanno dallo "straordinario" al "superbo"!!!!!! A dire il vero, qualcuno della compagnia non era molto convinto di partire, e quando è suonato il cellulare durante la colazione, mi è andata per traverso la brioche ma siamo partiti comunque!!!! Alle 8.05 sci ai piedi dal parcheggio. Comoda salita su strada fino alla grangia il Collet m.1872, poi abbiamo seguito una vecchia traccia che saliva a destra nel bosco, comodamente ci ha portato prima alla croce poi seguendo i pendii finali, oggi sicuri, siamo arrivati in vetta!!! Che dire? Man mano che si saliva, ampi squarci di sereno ci hanno accompagnati lungo il percorso che hanno incantato le nevi immacolate e le montagne circostanti regalandoci una splendida gita!!! Assenza, finalmente, di vento e belle sensazioni di solitudine, a due passi da Bardonecchia!!! Discesa molto bella nel bosco esposto a nord, ottima farina. Nella parte alta, innevamento abbondante ma poco fondo, attenzione. Nella parte bassa alle 11,30 la neve iniziava a mollare, ma comunque ben sciabile fino all'auto, disegnando belle curve tra i boschi di latifoglie finali e le ampie radure. Non si toccano pietre. Un saluto a Roberto incontrato in vetta ed agli amici del Cai Pianezza incrociati in discesa.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1300
le condizioni sono ancora buone se si cerca neve farinosa nella boschina...in alto ventata ma per pochi metri ...........neve fino alla macchina senza toccare pietre...(facendo attenzione)...........oggi più caprioli che persone...giornata molto bella e temperature ottimali...........ciao a tutti mario

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
Non siamo scesi per la via di salita, ma per nascosti valloncelli più spostati sulla destra. Qui era bellissima farina, su pendii incontaminati. Particolarmente gradevole è stato l'incontro con una coppia di cervi.
La parte bassa non era altrettanto entusiasmante, ma pur sempre sciabile.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1100
bellissima farina fino alla croce,
da lì in su ventata e accumuli evitabili passando dove il vento a spazzato.
Quasi in cima mi è bastato mettere mezzo sci su un accumulo (mea culpa,mea culpa,mea culpa,mea culpa.........) e ...BRUUUMMM , è partito per una ventina di metri.
Comunque nessuna cattiva conseguenza, anzi, queste sono cose che ti fanno pensare...e,come dice il proverbio,ciò che non soffoca, ingrassa.Ne faccio tesoro.
In discesa nessun problema; solo bellissima farina fino alla macchina. Un po' poca la pendenza.
In compagnia di Giorgio (l'lApostolo), Alberto (Tala) e G.Bona


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: parcheggio borgo vecchio presso ponte
quota neve m :: 1300
neve recente farinosa su tutto il percorso per uno spessore fino a 50 cm ma senza fondo, pertanto in discesa si tocca parecchio sotto!!
con Fra e il cane e il clan dei Casalesi. un saluto a tutti alla prossima! beh dopo la gita ci siamo ancora fatti il pomeridiano allo jafferau...ottimo innevamento e piste ancora poco battute per un bel divertimento in discesa a compensare quello mancato nella gita!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1400
Neve in salita dopo 15 minuti, in discesa con un pò di passaggi sul prato si arriva quasi alla macchina. In alto bella, scegliendo le giuste esposizioni ottima farina, non leggera maassolutamente sciabile. Poi qualche metro nella crosta e si pasa a trasformata ottima. Ultima parte su stradina ben battuta, meglio andare sui prati ancora con un pò di neve

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1000
Grazie ad un'ottima traccia gia' battuta la salita e' stata decisamente piu' comoda e veloce di ieri.
Una ventina di ski-alp in tutto, ritrovati giusto in cima avvolti da una beffarda nebbia dopo gli sprazzi di sole della tarda mattinata.
Da 30-40cm di neve alla partenza, in rapido assestamento causa rialzo termico, fino al metro abbondante nel bosco tra l'ultima baita e la croce Chabriere. Spazzata dal vento invece la dorsale finale con numerose pietre affioranti.

Discesa non velocissima con farina sino alle ginocchia sul pendio rivolto a nord-ovest. Dopo lo scollinamento verso sud-ovest la farina ha velocemente lasciato il posto ad una neve un po' gessosa e lenta ma ancora ben sciabile sino all'auto. La molta farina della parta alta sembrava un po faticosa per Claudia 4wd, che e' scesa a balzi per la massima pendenza, ma in realta' in basso aveva ancora voglia di bighellonare qua e la' "snufiando" le numerose tracce di animali in giro.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
Bellissima giornata, pendii vergini da Chaffaux, battuta tutta la traccia.
Gli ultimi cento metri sono pelati dal vento, ma sono arrivato con gli sci a pochi metri dalla vetta, arrivando da Nord. Poi nel bosco i pendii sono da 5* tutta farina stando sui pendii più riparati; a scendere da Chaffaux è la la parte più delicata, ma la neve fresca ancora presente ai bordi della strada ha facilitato la discesa; l'ultima parte di strada fino a Gr. Moutte è spalata (purtroppo), ma ai bordi ci sono prati ben sciabili, io sono stato sulla destra, che termina con una ripida scarpata sulla strada, con scivolata col sedere nel fango inevitabile !

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1300
salita da Vernets seguendo + o - la dorsale, molto faticosa, con molta neve e crosta da rigelo non portante. In alto, dopo la croce Chabriere neve ventata, e quasi tutta spazzata dal vento. Discesa nel bosco in direzione ovest, nelle esposizioni nord neve farinosa piacevole, anche se non molto scorrevole, spostandosi a sud/sud-ovest a tratti crostosa. In basso, sotto 1800 circa crostaccia insciabile e polentone. D'altra parte non ci si aspettava molto di più.

Buon allenamento, ottima la compagnia di Luca (damnenapinta)


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1300
giornata splendida e temperatura piacevole. Partiti da Bardonecchia alle 9.30, abbiamo dovuto batterci tutta la traccia in quanto non abbiamo trovato tracce di passaggi precedenti. In salita abbiamo trovato neve portante nella parte bassa, poi crosta non portante nella parte centrale e neve morbida in alto. Discesa iniziata alle 13.30, appena sotto la vetta molte pietre sotto uno strato di neve recente (occhio alle solette!!!), poi neve morbida ma bellissima. Nella parte bassa nente più crosta ma neve molle e comunque sciabile anche se un po' scarsa; con qualche passaggio sull'erba siamo arrivati con gli sci alla macchina. Unico problema lo zoccolo sotto gli sci in discesa che in alcuni tratti non permetteva di sciare (portarsi un po' di sciolina!!!). Gita consigliata anche se in basso la neve inizia a scarseggiare!

[visualizza gita completa]
una buona notizia da Bardonecchia! Grazie alla premurosa segnalazione di 64manenti al comune di Bardonecchia in seguito all'incidente dello scorso dicembre , è arrivata la assicurazione che .....

..... in riferimento alla Sua segnalazione in merito alla presenza di un pozzo di aerazione in loc. Melmise, fonte di potenziale pericolo per l’incolumità degli escursionisti, Si assicura che l’Ufficio Tecnico, con la collaborazione della locale stazione di Soccorso Alpino, provvederà quanto prima alla chiusura del pozzo, provvedendo nel frattempo ad una segnalazione della zona pericolosa onde evitare altri gravi incidenti.
RingraziandoLa per la fattiva collaborazione Le porgo i più cordiali saluti.
Il Sindaco
Francesco AVATO

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
Le condizioni di innevamento sono buone per quasi tutto il percorso.
Nella parte bassa, fino alla Grangia del Vernets, si scia su soli 20 cm di neve farinosa senza fondo ed occorre dunque fare attenzione a rami e pietre. Oltre il Fernet e fino alla Croce Chabrière lo spessore della neve è di circa 40 cm , eccezionalmente rimasta ancora asciutta e farinosa. Nel tratto di cresta terminale, il vento ha spazzato via molta neve, tuttavia ne rimane abbastanza per arrivare alla Melmise senza togliere gli sci.
La discesa, tranne i primi 100mt con crosta non portante, è stata davvero eccezionale.

Nota
Sulla Punta Melmise è ancora presente un pozzo a vista, senza protezione e non segnalato. Probabilmente utilizzato come sistema di areazione per la sottostante fortificazione ha una profondità di 15 mt ed un’apertura di circa 90 cm.
Come dicono gli amici che hanno già scritto, coperto da un leggero strato di neve può diventare di una pericolosità inaudita.
Sembra che vicino la fortificazione ce ne sia un altro … fate attenzione quando vi togliete gli sci !!!
Vi allego una foto per rendervi meglio conto della questione.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
Gita riuscita! Freddo freddissimo (-10 al mattino alle 08,30),ma proprio grazie al ferddo,tutta farina da 50 m sotto la cima fino alla macchina!I primi 50 m di discesa sono spelacchiati dal vento.
Neve non abbondantissima ma comunque sufficente.
Occhio al buco profondo 15 m (presa d'aria del fortino)sulla cima.
Gita da consigliare!
Un saluto a Paolo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1100
Saliti facendo il giro largo fino quasi sotto le baite di pian delle stelle per evitare di tracciare, infatti nella parte intermedia moltissima neve, a tratti pesante a tratti molto bella. In discesa splendida farina nel bosco dove più riparato, in alto un pò pesante ma comunque sciabile. Sci dalla macchina

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta da vento morbida
assolutamente da fare solo quando ci sarà una nuova nevicata perchè le condizioni odierne sono poco entusiasmanti !!! all inizio non cè neve -primi 200 m - e per il resto crosta !!! In discesa per trovare neve passabile tenersi in pieno ovest ed arrivati a quota 1650 m traversare lungamente a sinistra fino da incontrare la strada che porta alle grange Chaffaux . Max

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
In partenza sembrava scosigliabile; strada senza neve tracce di piedi e fuoristrada dappertutto, ma in realtà si arriva ancora bene alla macchina anche se in basso c'è poca neve.
Neve farinosa ancora molto bella 30 cm in alto parecchie tracce , ma c'è ancora molto spazio.
Discesa diretta verso Ovest fino a raggiugere la strada prima di Chaffaux, in basso stare a sin. della strada per poter raggiungere la macchine.
Unico problema di questa gita una fascia di boschina a 1500 m. ma siam passati bene con l'aiuto della strada.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: 2
neve (parte superiore gita) :: molto brutta:gesso/crosta
neve molto brutta in discesa, fatica e pericolo per le gambe.In salita fortunatamente abbiamo trovato la traccia già fatta e il tempo era stupendo. Forse a inizio novembre non si può pretendere di più.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2
neve (parte superiore gita) :: farina pesantissima e crosta
Forse la prima volta in tanti anni di sci che giudico una gita brutta, ma la neve gessosa, la pista da battere e una discesa dove abbiamo dovuto seguire le tracce di salita se volevamo tornare all'auto sono veramente troppo. Unico punto positivo la giornata bellissima anche se troppo calda; 12 gradi a Bardonecchia alle 13.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: farina, leggera crosta in basso
saliti fra dolci pendii boscosi e poi emersi sulle bianche cime sbuffettate dal vento ... ho sentito una mano gentile porgere dolcezze poi ... improvvisamente Sei apparsa dentro l'azzurro profondo di quei Tuoi occhi che sanno di cielo ...
Se la neve fosse sempre così.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Una nutrita comitiva di sciatori del Gruppo CAI Uget di Torino era presente oggi qui alla Melmise, malgrado la giornata nebbiosa e con temperature rigide. In compenso pero' la neve era sciabilissima, sin giu' in paese dove mi attendeva la famiglia.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 13/12/08 - rfausone
  • 09/12/08 - fullerton
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: bosco rado
    difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
    quota partenza (m): 1330
    quota vetta/quota massima (m): 2310
    dislivello totale (m): 980

    Ultime gite di sci alpinismo

    10/12/18 - Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè - Teddy
    Confermo le condizioni di ieri relazionate da Lucianeve, sci dall'auto su traccia visibile e neve tra farinella vecchia e primaverile sotto la dorsale finale. Niente crosta specie nelle zone in ombra [...]
    09/12/18 - Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto - lucabelloni
    Per me prima gita della stagione, visto il forte vento previsto abbiamo scelto Limonetto che, offrendo parecchie gite con partenza in comune, ci dava la possibilità di scegliere al momento la meta o [...]
    09/12/18 - Durand (Cima) da Artesina - f.gulliver
    Il vento ha fatto il suo giro, salito prima verso il Mondolè ma un'estesa zona di accumulo con placche a vento prima di raggiungere la dorsale di salita mi ha fatto tornare indietro, salito allora al [...]
    09/12/18 - Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto - Puzzole
    Nonostante la poca neve ovunque, su questa vetta si possono calzare gli sci fin dalla macchina senza mai toglierli, neppure in discesa. Nella parte alta moltissimo vento, che comunque ha lavorato la n [...]
    09/12/18 - Baral (Bec) da Limonetto - luca76
    Saliti su neve primaverile con buon grip già dal mattino visto il caldo. Ultimi metri a piedi sulla cresta per raggiungere la vetta. Scesi 400m circa per risalire al colletto delle Giosolette. Qui il [...]
    09/12/18 - Nebin (Monte) dal Colle della Cavallina, anello per Monte Cugulet e Cugn di Goria - gazzano
    Alta Val Maira già interessata dalla perturbazione da Nord, abbiamo deciso di "ripiegare " verso il colle di Sampeyre, più libero dalle nuvole.Ne è uscita una " cavalcata" molto divertente sulla [...]
    09/12/18 - Fontana Fredda (Punta) da Cheneil - citta
    Saliti sotto una nevicata dapprima leggera, poi sempre più fitta. Vento moderato fino a che siamo arrivati al Colle, poco sopra il Santuario, poi tempestoso (da non riuscire a stare in piedi) proprio [...]