Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per Vallone e Laghi di Collalunga

Bel giro , piuttosto lungo , in buona parte su strade militari ancora molto ben tenute.Se fino al colle abbiamo trovato l'ascesa relativamente veloce, l'ultimo tratto fino alla vetta è piuttosto lungo e alquanto dispersivo causa una certa confusione delle segnalazioni e dei sentieri da seguire. Fortunatamente la vetta è molto visibile e le pendenze nel complesso sono dolci. Noi ci siamo portati sotto la verticale della cima, fino a costeggiare quello che era un lago(oggi desolatamente asciutto), per poi intercettare una traccia(segnalata) che con un lungo traverso verso destra(nord-ovest) ci ha condotti dapprima a un colletto con casermetta e in breve sulla vetta. Discesa sull'usato sicuro, e cioè dalla via di salita, preoccupati dalle morene che intravedevamo presso il passo di Barbacana da cui inizialmente volevamo scendere.
Giornata spaziale e calda, caratterizzata dagli spari di un gruppo di cacciatori sconsiderati che hanno terrorizzato per tutto il dì stormi di anitre selvatiche e di starne che migravano da quelle parti.
Visto tre camosci e un muflone.
Al ritorno abbiamo incontrato un nutrito gruppo di escursionisti che scendevano dall'Autaret.
Con Federico


[visualizza gita completa]
Partiti a dir poco tardissimo ( per usare un eufemismo) da San Bernolfo.
Salita su mulattiera sempre regolare,le numerose scorciatoie permettono di guadagnare tempo.Sempre interessante il vallone Collalunga, il percorso si snoda tra numerosi laghi alpini e resti di fortificazioni belliche, singolare quella rassomigliante la prua di una nave.
Dai pittoreschi laghi di Collalunga seguito il sentierino e le successive tacche arancio e rosse che in una mezzora scarsa portano alla cima di Seccia ( ora ribattezzata Tommy), adiacente alla più elevata cima di Collalunga.
Bel colpo d' occhio dalla sommità, sopratutto sulla Serriera dell' Autaret, Corborant e Rocca di San Bernolfo.
Discesa passando al colle di Seccia e poi lungo l' itinerario di salita.
Vento fresco a mitigare una giornata altrimenti calda.
Molta gente lungo il percorso, nessuno più in sù dei laghi di Collalunga però...
Giornata tranquilla con i familiari, ogni tanto ci vuole...

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ok a s bernolfo
partiti alle 8 e mezza senza una nuvola saliti prima alla cima dell autaret e poi per cresta alla cima di collalunga, scesi al colle e poi di nuovo giu dai laghi, pranzo all'ottimo rifugio del laus e ritorno alla macchina con qualche goccia!!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Buono.
Partiti x la cima di Corborant ma al bivio sotto al Becas del Corborant verso i laghi di Launsfer Cellula temporalesca .Verso la Cima di Collalunga era più aperto di gran passo verso il passo di Barbacana poi bivio x Collalunga discesa veloce al passo di Seccia e successivamente al passo di Collalunga discesa nel suddetto vallone tagliando i numerosi tornanti .Arrivati al rif.Laus in tempo perfetto x evitare mega inzuppata temporale x circa un ora di tempo con grande quantita di acqua e un po di grandine quando a smesso ripreso il cammino e raggiunto San Bernolfo compiendo un anello senso inverso che nella descrixione gita.

[visualizza gita completa con 1 foto]
salita tranquilla e senza difficolta' come da itinerario, in cima da solo.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Gita in stile merenderos con partenza tardi dal parcheggio di San Bernolfo e salita in tutta tranquillità.
Con un'estate normale partire a certe ore sarebbe da pazzi, ma quest'anno, viste le temperature, va anche bene così.

Gita decisa all'ultimo, ma con la certezza di un itinerario in un ambiente rilassante, adatto a tutti.
Salito sulla cima Tommy, di cui ignoravo l'esistenza.
Con Andrea e Momo, Chiara e Francesco, Lorena e mia moglie Enrica.
Concluso degnamente la giornata con favolose crepes a Strepeis.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Bella escursione, senza difficoltà tra bei laghetti alpini e ruderi militari.
Da Strepeis (come in inverno...) bella gita con Rosanna sino alle casermette sotto il Passo di Collalunga; poi girovagato tra vari laghetti molto suggestivi e cumuli di filo spinato che ricordano tempi decisamente peggiori...ma a che scopo aveva tutto questo?
Dalla cima bel panorama sulla Val de la Tinée e i valloni di San Bernolfo e di Collalunga.
Fatta così calcolare circa 1500 m. di disl.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Salito al colle e poi per cresta sino alla cima come da descrizione. In realtà sarebbe più comodo appena sopra l'ultimo lago prima del colle seguire il sentiero di dx. in direzione Lago di Seccia e poi salire in cresta al termine del successivo pianoro. Visto camosci, stambecchi e mufloni.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Gita tranquilla su neve trasformata ( non necessarie racchette)a partire da sopra il lago del Laus; sulla dorsale molti tratti spogli.Per la discesa optato per la cresta est ,discesa al lago di Seccia e percorso lo stupendo e solitario vallone di Seccia fino ad incrociare la sterrata che sale al passo di Barbacana.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Bella passeggiata autunnale sui divertenti itinerari di sci alpinismo, scesi dal bel vallone di Seccia cercando muscovite e pirosseni, tiepida e serena giornata autunnale con bei colori ottimo panorama, buona compagnia e tanti mirtilli finalmente maturi

[visualizza gita completa con 1 foto]
Giro ad anello da San Bernolfo al Passo di Collalunga, quindi alla Cima per poi scendere verso il Passo di Barbacana. Difficoltoso il passaggio tra i massi del Barbacana a causa della presenza di neve.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 11/06/11 - Giada
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1700
    quota vetta/quota massima (m): 2759
    dislivello salita totale (m): 1100

    Ultime gite di escursionismo

    14/02/19 - Selassa (Punta) da Meire Durandini, anello per la Chiesa di Santa Lucia - 3levanne
    Piacevole anello con poco dislivello , 610 mt in totale per il giro, neve discontinua , solo ultimi 50 m per la cimetta e la discesa alla Chiesetta più presente, con le ciaspole i miei compagni, [...]
    14/02/19 - Morissolo e Morissolino (Monti) da Piancavallo per la Linea Cadorna - gianmario55
    L'impegno dell'escursione in se è assolutamente trascurabile, soprattutto per quanto riferito al dislivello, ma la visita dei ben tenuti resti della Linea Cadorna rappresenta già un motivo valido pe [...]
    14/02/19 - Santa Maria di Vanzone (Santuario) da Vanzone - giuliano
    Giretto pomeridiano effettuato dopo la gita al Monte Tucri; i due punti di partenza distano 5' d'auto. Molto ben tenuta la frazione di Vanzone. Bel panorama dalla spianata antistante il santuario. Gio [...]
    14/02/19 - Tucri (Monte) da Quarona - giuliano
    Breve giro pomeridiano, abbinato alla visita al santuario di Santa Maria di Vanzone. Giornata molto calda per il periodo; cielo terso e panorami gradevoli. Percorso libero da neve, una spruzzata di b [...]
    13/02/19 - Arera (Pizzo) da Plassa per la Via Normale della Cresta SO - titty79
    dopo un primo tratto di strada, ho poi fatto i vari tagli per evitarla il piu' possibile..percorsa la lunga dorsale che in direzione est conduce a Capanna 2000.. qua trovato la gentile gestrice del ri [...]
    13/02/19 - Andrate (Comune) da San Germano, anello per Nomaglio - erba olina
    Breve passeggiata pomeridiana limitata alla località Rossana (q.920), raggiunta per la mulattiera F2, con lo scopo di esplorare la parte di territorio tra S.Germano e Nomaglio. Fatte quindi alcune di [...]
    13/02/19 - Bose (Borgata) da Sparone, anello - giuliof
    Salito a Bose passando dalle borgate isolate di Biolla, Cantlet, Pian Obert ed altri resti di insediamenti minori sparpagliati nel bosco. Ancora evidenti sui tronchi i segni dell'incendio di 2 anni fa [...]