Collon (Col) e Rifugio Nacamuli dalla Diga Place Moulin

note su accesso stradale :: ok
A dispetto delle previsioni del tempo che non promettevano granché abbiamo deciso di effettuare questa bellissima gita e abbiamo avuto ragione: giornata bellissima con un po’ di nuvole sparse solo nel tardo pomeriggio. Escursione molto lunga oltre 22 Km con quasi 1300 m. di dislivello, neve assente su tutto il percorso, ma tanta acqua anche sul sentiero; torrenti superabili senza problemi.. Prima parte quasi pianeggiante, poi l’interminabile comba d’Oren in moderata pendenza fino al tratto attrezzato molto semplice, ma comunque faticoso con notevole pendenza fino al Rifugio. Siamo poi saliti al colle su sentiero ben segnalato con ometti e segni gialli. Unica avvertenza quando si arriva ad una grossa pietra cin segni gialli sia a destra che a sinistra prendere il sentiero a sinistra che porta al colle mentre a destra si va alla Kurz. Noi ovviamente abbiamo preso a destra e siamo saliti ad un colletto e così siamo dovuti scendere al col Collon dove si trova una bellissima croce. Discesa per lo stesso itinerario . Gita effettuata con Giorgio, Gianni e Pier Albino. Diversi escursionisti sul percorso.
una curiosa marmotta
il facile tratto attrezzato
Il rifugio
Col Collon e a destra la Kurz
La bellissima Croce al colle
panorama dal colle
Rifugio Nacamuli
Con gli amici davanti al rifugio

[visualizza gita completa con 10 foto]
Dal parcheggio con le bike sulla sterrata lungo lago per 4 km fino alla Cappella di La Lè (o San Grato).
Imboccato il sentiero 8a che dopo 15 minuti circa si immette sull'8 come da itinerario.
Molto lungo il vallone fino al tratto ripido ed attrezzato. Sentiero sempre ben segnato anche nella parte pietrosa da sotto il rifugio fino al Col Collon. Scopro ora da traccia, che non avevo consulato, che ci siamo fermati alla selletta della normale della Kurz (bastava proseguire 300 m più avanti oltre al laghetto); va bene lo stesso... tanto in Svizzera era tutto coperto. Vento freddo 3° al rifugio.
Totale dsl 1400 compresi i saliscendi del lungo lago e le risalite dal/al rifugio e 26 km A/R.
Con Ivano.

[visualizza gita completa con 10 foto]
Primo giorno del week nella magica Valpelline con salita per pernotto al Rif. Nacamuli ,da li saliamo leggeri nel tardo pomeriggio al Col Collon 3114mt. proseguendo ulteriormente fino al colletto tra la Vierge e la P.ta Kurz a circa 3200mt. dove si apre il magnifico panorama sul Haut Glacier d'Arolla. Attualmente persistono lingue di neve dai 2500mt. in su che non creano problemi, sul ripido tratto nevoso prima del rifugio sotto il tratto attrezzato penzola una corda utile per aggrapparsi ai meno avvezzi. Giornata serena ed un po' ventosa, all'inizio faceva anche piacere per non sudare ma dal rifugio al Col Collon il pantalone lungo e guanti leggeri erano ben accetti. Rifugio Nacamuli in versione full, assaltato da un gruppo CAI del Torinese, ho telefonato il venerdì mattina prenotando gli unici 3 posti giusto ancora liberi. Rifugio d'alta quota ben gestito dal disponibile rifugista e dal suo fido aiutante. Abbiamo cenato nel secondo turno ,come primo un'abbondante e buonissimo super zuppone di cereali (fatto un tris) da fare invidia ai brodini tres long che si servono appena oltre confine. Camereoni puliti con posti letto comodi al prezzo di MZP di 47 € per soci CAI.
Grande ritorno nella Comba d'Oren al Rif.Nacamuli dopo ben 17 anni fa, agli inizi delle mie scorribande in montagna. Pernotto al rifugio per la salita il giorno dopo con direzione M.Brulè o Becca d'Oren. Salito con i compagni di merende Clemente e Franco. Per foto report itinerario completo digita sul mio sito blog (Su e giù...con lo zaino 3).


[visualizza gita completa con 10 foto]
Alla ricerca di nuove gite siamo saliti in un giornata bellissima dal parcheggio della diga, ora gratuito. Il sentiero che sale a sinistra sul lago in realtà non è in falsopiano ma un saliscendi che soprattutto rende più faticoso il ritorno. Si percorre poi in leggera salita la comba di Oren con l’alpeggio. Al fondo si sale a dx il tratto ripido a tratti gradinato, alla fine appare sul lato opposto il rifugio abbarbicato sulle rocce. Qui ci siamo fermati per uno spuntino (rifugio chiuso), fino a quel momento unici umani in tutta la valle. Abbiamo poi proseguito per il col Collon, dove nell’ultimo tratto siamo stati raggiunti da una coppia di giovani molto veloci. Siamo saliti sulla parte alta del colle, sul percorso del M.Kurtz, con la Vierge di fronte. Gita piuttosto lunga in giornata, con grandi spostamenti, circa 20 Km, e discreto dislivello, con i vari saliscendi, oltre 1300 m. (non quello dichiarato nella relazione)… Concordiamo con la relazione sugli ambienti, selvaggi e interessanti, ma privi di grandi vedute. Forse val la pena effettuare la gita in due giorni con sosta al rifugio (quando aperto) e salita al Kurtz o Brulè o Vierge.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Tornato dopo un mese, questa volta con Fra, in un posto a dir poco fantastico. Saliti fino al colle, con cielo sereno e senza nubi. Pernottato al rifugio: cena buona e abbondante, personale molto gentile e accogliente. Assolutamente da ripetere.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Partito da Place Moulin alle 9.30, tempo bello, fresco, sentiero in buone condizioni, tratto attrezzato in ordine, solo un paio di nevai da passare senza problemi, in discesa sosta al Nacamuli per rifornimento idrico/alimentare.
Passato a salutare Sil che da domenica scorsa si incontra, molto discretamente, nell'ultimo tratto sotto il rifugio.
342 ore...


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Parcheggio a pagamento alla Diga: 2€50 al giorno.
Saliti per il sentiero che si imbocca poco dopo l’inizio della strada. In alcuni tratti c’è un po’ d’acqua. Proseguito fino alla morena dove si attraversano ancora alcuni nevai, ferratina (ne ignoravo l’esistenza avendolo frequentato solo in primavera) con un po’ d’acqua e poi nessun problema fino al rifugio dove ci siamo fermati. Buon trattamento (anche se il pane a cena non esiste) e gentili i due gestori. 47€ la mezza pensione per i soci cai.
Con Bubbola, Marina e Luigi. Saluti al Cai di Pianezza in rifugio per una sociale.


[visualizza gita completa]
Saliti fino al rifugio; incontrati diversi nevai da q. 2400 ca., in un paio di punti utili i ramponi dovesse ghiacciare la neve. Sul pendio che precede il tratto attrezzato è stata piazzata una fune per agevolare la salita sulla neve, il successivo tratto con i gradini è pulito. Ambiente selvaggio e solitario; accoglienti e gentili i gestori del rifugio.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: 2.50 euro, parcheggio a pagamento
Dal Col Collon ho proseguito fino al Colle da cui parte la salita per la Punta Kurz con panorama spettacolare godibile in una giornata limpida come oggi.
Ghiacciai in sofferenza peggiorati rispetto 2 anni fa quando avevo salito la Becca d'Oren Est.
Un saluto agli escursionisti alessandrini conosciuti alla Tete Noire che al parcheggio mi hanno riconosciuto e scambiato 2 parole;
grazie al Cai di Rivarolo Canavese, in particolare ai capigita Emilio, Fulvio ed il President Agostino

[visualizza gita completa con 10 foto]
Giornata fredda..8 gradi in partenza..neve continua dalla fine del tratto attrezzato fino al rifugio..un the e un pezzo di torta e scesi..il colle ci aspetterà in gara ...con Spola...

[visualizza gita completa]
Arrivati solo al rifugio.
Sentiero ben segnato, neve assente salvo piccolo nevaio sotto il rifugio.
Al pomeriggio il torrentello è molto ingrossato dall'acqua di fusione, ed invade in alcuni tratti il sentiero (nessun problema).
Al ritorno passati dal rifugip Prarayer.

Un vallone molto bello, con un ambiente completamente roccioso a partire dai 2500 m.
Giornata bella, con qualche nobe vagante e un po' ventosa.
Il lago di Place Moulin offre sempre un bello spattacolo.



[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: tutto ok
niente da segnalare sentiero tutto ben segnato

[visualizza gita completa]
Sentiero ben segnato lungo quasi tutto il percorso.
Le indicazioni sui tempi di percorrenza riportate sulla palina a Place Moulin sono ambigue: vengono indicate 3.30 h per il rif. Nacamuli Col Collon (che è il nome completo del rifugio) ingenerando forse qualche fraintendimento sul tempo richiesto per raggiungere il Col Collon (1 h in più circa)
Un piccolo nevaio senza difficoltà poco sotto il colle. Poca neve intorno al lago e sul vero e proprio colle.
Gita molto lunga (e pertanto faticosa) ma pur sempre bella, specie in una giornata in gran parte senza nuvole.
Rifugio aperto e abbastanza gente sul percorso.


[visualizza gita completa]
imboccato il sentiero 8a dopo i 4 km lungo la diga,poi proseguito seguendo sentiero num 8..sempre ben segnalato con segni gialli.il tratto attrezzato a circa 2300-2500m in ottime condizioni..raggiunto il rif nacamuli e poi il col collon attraversando 2 nevai, facilmente percorsi essendo tracciati..al colle aria fresca..riscesi per un the caldo al rifugio.poca gente sul percorso..ma molta sulla poderale per rif prarayer...(incontrato 2 coppie che come noi si allenavano per il collontrek)
grazie a igor...che mi ha tirata in vista della gara fra 20 giorni...


[visualizza gita completa]
Arrivati fino al rifugio Nacamuli. Non c'è più neve (solo più un nevaio di 20mt quasi in piano, aggirabile) e le corde fisse sono state sistemate. Sentiero sempre evidente e segnaletica ripristinata anche a partire da poco oltre la diga di Place Moulin.
Presa qualche goccia di pioggia a ritorno.
Bella gita con A.


[visualizza gita completa con 9 foto]
Nulla da segnalare sull'itinerario ben segnato che presentava ancora qualche piccola ed ininfluente chiazza di neve; le protezioni nel passaggio attrezzato, in via di ultimazione, possono anche non servire in caso di rocce asciutte.
Qualcuno (chissà chi....) ha provveduto a coprire completamente con molti sassi la evidente scritta con la freccia "Col Collon" in giallo sul grosso masso al bivio sotto i rifugi e le frecce sui primi sassi del sentiero per il colle in modo da non far deviare gli escursionisti ignari in quel punto; sono gesti che denotano solo la grettezza degli autori: politically s...correct.
Al ritorno siamo passati dal rifugio Nacamuli.
Giornata fresca soprattutto in quota e serena sino al primo pomeriggio poi rapida copertura ed acqua per l'ultimo quarto d'ora di discesa. Allego traccia.

Con l'instancabile moglie Stefania.

Più info e foto su


[visualizza gita completa con 6 foto]
BELLA ESCURSIONE MAI TROPOO FATICOSA, VISTA LA NEVE E LA STANCHEZZA ACCUMULATA CI SIAMO FERMATI AL NACAMULI DOVE HO DIMENTICATO LA MAGLIETTA DELLA TURIN HALF MARATHON 12. NON CREDO LA RIPRENDERO' MAI... NESSUNA DIFFICOLTA' TECNICA DI PERCORSO CHE SALE NEL VALLONE DELLA COMBA D'OREN DOPO AVER COSTEGGIATO IL LAGO DI PLACE MOULIN. GIORNATA MOLTO BELLA, ANCORA TANTA NEVE SUL PERCORSO, ABBIAMO ATTRAVERSATO TRE O QUATTRO NEVAI, SOLO UNO PERO' HA RICHIESTO UN MINIMO IN PIU' DI ATTENZIONE SOPRATTUTTO IN DISCESA VISTA LA RIPIDITA'.
PRIMA GITA CON IVAN CHE HA INIZIATO A LAVORARE A TORINO DOPO MOLTO TEMPO CHE ERA ANDATO VIA, SPERIAMO VE NE SIAMO MOLTE ALTRE PRESTO.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Bella gita, un pò desertico il paesaggio quando ci si allontana dal lago...

[visualizza gita completa]
Rifugio Nacamuli chiuso, bella escursione fino al colle con Cesco e Paolo

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Si parcheggia in prossimità della diga.
Bellissima giornata. Temperatura ideale per tuto il giorno. Solo un pò di vento al colle. Attualmente non è necessaria alcuna attrezzatura. Si toccano 3 nevai ma non ripidi e con neve morbida. Bella zona di alta montagna.

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: fino alla Diga
Gita facile , anche se il tratto con le catene lo abbiamo trovato viscido x la pioggia. Tempo perturbato e umido. Con Manuela.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 17/08/16 - ryoma75
  • 19/07/08 - macchia
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 1950
    quota vetta/quota massima (m): 3114
    dislivello salita totale (m): 1164

    Ultime gite di escursionismo

    21/09/19 - Moncimour da San Giacomo per il Lago della Motta - Rok1976
    Bell'inizio su sentiero ben tenuto e ben segnalato. Cosi' fino alla diga del lago di valsoera. Poi piu' niente, eccetto qualche ometto. Difficile orientarsi nella nebbia. Cmq grazie ai laghetti e cart [...]
    21/09/19 - Rothorn (Passo del) e Laghetti del Saler da Staffal - brukor
    Salito da Biel per il sentiero nr. 9. Soltanto nebbie per un paio d'ore ma poi, "bucate" le nubi, sole a palla e scenari stupendi. Una volta raggiunto il colle, consiglio vivamente di arrampicarsi sul [...]
    21/09/19 - Viou (Becca di) da Blavy - Rebatta bousa
    Sulla becca di casa conosco per nome ogni pietra del sentiero, nonostante tutto ci sono giornate in cui mi regala panorami inconsueti. Oggi era una di quelle.... Partiti avvolti da una fitta nebbia c [...]
    21/09/19 - Musiné (Monte) da Caselette - MyGypsyFaerieQueen
    Sentieri in ordine.
    21/09/19 - Patanua (Rocca) da Prarotto - rfabri74
    Il sentiero parte dinnanzi alla chiesetta di Prarotto dove vi è un ampio parcheggio, presente una fontanella sulla sx della chiesetta. Percorso nella prima parte interamente nel bosco con segnavia d [...]
    21/09/19 - Patanua (Rocca) da Prarotto - Puccio_80
    Oggi gita veloce in mattinata. Parto presto e alle 6:30 sono già alla cappella di Prarotto. Aspetto ancora qualche minuto che i primi bagliori rischiarino il sentiero. Alle 6:50 inizio a camminare. [...]
    20/09/19 - Losa (Colle e Passo della) dalla Diga del Serrù - gianni71
    Nebbia alla partenza,poi nuvole in basso e cielo terso in alto.Sentiero sempre ottimamente segnato unico neo il ponte di attraversamento del torrente completamente inagibile ( si può comunque guadare agevolmente più a monte).