Fenera (Costa) da Malciaussia, anelli per i Colli delle Coupe e Croce di Ferro o per i laghetti del Turlo

Giro interessante e potenzialmente molto panoramica, anche se la zona e' spesso infestata da nebbie abbastanza presto nella giornata. Siamo saliti al colle della Croce di Ferro per la bellissima mulattiera, al di la' buon sentiero, anche se piu' stretto, che contorna i ripidissimi pendii erbosi lato valSusa. Breve digressione alla cima di Costa Fenera dal colle Fenera, poi ritorno al colle e continuazione fino al colle delle Coupe. Discesa al bellissimo lago Nero su bel sentiero, e anello chiuso sul lago di Malciaussia.
Bella gita in compagnia di mia figlia Valeria, tempo bellissimo alla partenza, poi nebbia sulle creste ma di nuovo bel sole al lago Nero.


[visualizza gita completa]
Sentiero dei 2000 in non buone condizioni, sia perchè in corso di frana in parecchi punti sia perchè rovinato dal passaggio della moltitudine di pecore che pascolano sulla Costa Fenera.
La casermetta delle Coupe è ormai quasi completamente diroccata. Peccato.
Sempre un bell'anello, rovinato solo dalla nuvolaglia di questi giorni.
Al lago superiore del Turlo, mentre si faceva pranzo, abbiamo avvistato e fotografato sulla sovrastante costiera tre grifoni (o gipeti, in corso l'identificazione...). Con un altro che è arrivato dopo parevano curare attentamente l'enorme gregge di pecore sulla Fenera, sperando in qualche fatto luttuoso.
Con Christine, Gabriele e Renato


[visualizza gita completa con 9 foto]
Percorso l'anello come da descrizione: Colle delle Coupe, Costa Fenera, Colle della Croce di Ferro (dopo una notte passata in tenda al fresco in riva al lago). Ambiente bello e selvaggio dal Lago Nero in avanti, la traccia si segue sempre agevolmente tra ometti e segni rossi, senza alcuna difficoltà su tutto il percorso.

[visualizza gita completa]
Sentiero fra il colle delle Coupe e il lago Nero molto rovinato dal passaggio del bestiame.
Attenzione che se si scende nel vallone delle Coupe si trova dopo un quarto d'ora una traccia a destra che va quasi in orizzontale, ma che poi si perde nel pendio e costringe a scendere su ripidissimi prati.
Il sentiero fra Costa Fenera e colle delle Coupe sta franando in molti punti.
Salito dai laghetti del Turlo e sceso dal Colle delle Coupe. In solitaria in una giornata ben soleggiata al mattino ma che poi si è annuvolata.
Avvistato uno stormo di ben 11 gipeti.


[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: Ok
Dal lago di Malciaussia saliti al Colle della Croce di ferro e poi sosta al rifugio Ravetto (custodito da metà luglio a metà settembre); proseguito poi sul sentiero verso il Colle delle Coupe, che nel tratto iniziale presenta qualche passo un po' esposto; giunti al Colle di Costa Fenera divallato ai Laghetti del Turlo e da questi al sottostante Lago Nero; in questo tratto il sentiero e solo una vaga traccia ma il terreno non presenta alcuna difficoltà; dal Lago Nero veloce discesa a Malciaussia.


Giornata inizialmente incerta e molto umida che si è poi riscattata sul mezzodì;
in compagnia di Denis


[visualizza gita completa]
Sentiero molto rovinato dal bestiame nel tratto dopo il Lago Nero
Giretto in solitaria, partendo da prima della diga di Malciaussia sul sentiero 113 e poi su una vecchia traccia, segnata con bolli bianco-rossi e ometti che porta direttamente al Lago Nero.
In vetta sono arrivate le nuvole prima di me, e sono quindi sceso in fretta sui laghetti del Turlo, che non ricordavo così belli.
Sotto i laghi una incredibile fioritura di rododendri.


[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: nn finisce più
purtroppo le nuvole basse ci hanno accolti al Colle di Costa Fenera accompagnandoci fino al colle della croce di Ferro con visibilità ridotta a pochi metri, tanto da impedirci qualunque "deviazione" e nascondendoci persino la croce e il rifugio.
gita fino a quando ci è stato permesso molto panoramica. Malciussia decisamente scomoda da raggiungere per noi Mandrogni, le curve da Usseglio ci hanno messo a dura prova :-( lasciandoci un po' scombussolati e condizionandoci sull'andatura.
Grazie a Antonio, Maria, Gisella e Valentina.


[visualizza gita completa]
Le due stelle sono per la nebbia, quasi sempre nebbia. Niente panorami, ma almeno non si è patito il caldo. Sentiero balcone del Costa Fenera in alcuni tratti particolarmente sconnesso. Effettuato il giro salendo da 114, fino alla Croce di Ferro e alla Capanna Sociale Ravetto, poi 531 fino alla casermetta del Col delle Coupe, e infine giù al lago nero per il 113, con ritorno al Vulpot. Frequentazione più o meno escursionistica, solo ai laghi. Allego traccia gps.
Oggi con i soci delle “Ciaspole”.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Bella gita nonostante la nebbia ci abbia costantemente tolto la visibilità della Valsusa. Oggi con gli amici del Gasp in 20 più due cani.

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: Strada OK
Bellissima gita al cospetto di montagne importanti sulla valle di Viù e sulla valle di Susa, con l'aguzza punta del Rocciamelone a catalizzare lo sguardo, ed il vicino gruppo montuoso delle cime della Lera e Sulè - Seguito intinerario come da descrizione raggiungendo il lago Nero, per poi continuare a mezzacosta sino a raggiungere il solitario e selvaggio vallone che sfocia al colle delle Coupè da risalire con diversi tornanti - Dal colle delle Coupè abbiamo proseguito lungo il sentiero balcone verso il colle della Croce di Ferro, sentiero molto lungo che attraversa tutto il fianco della vallata prima verso la valle di Viù e poi verso la valle di Susa - Appena il sentiero ha raggiunto la dorsale della cima di Costa Fenera, abbiamo abbandonato il sentiero e per tracce siamo risaliti sino alla cima da cui si gode di un panorama grandioso - Ridiscesi al colle di Costa Fenera, con un lungo traverso abbiamo raggiunto il colle della Croce di Ferro, siamo poi scesi brevemente sino al rifugio capanna sociale Aurelio Ravetto - Risaliti al colle della Croce di Ferro siamo poi scesi lungo il bellissimo sentiero lastricato sino al lago di Malciaussia chiudendo un lunghissimo anello con dislivello e notevole spostamento
Un saluto all'amico Valter


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: tutto ok
fatto l'anello come descritto niente di particolare da segnalare incontrato 5 ragazze tedesche che percorrevano il gta verso il ca d'asti

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: Ok
Saliti al Colle della Croce di Ferro, passati al Colle di Costa Fenera e discesa dai laghetti del Turlo e lago Nero.
Ancora qualche macchia di neve facilmente aggirabile e un laghetto ancora parzialmente ghiacciato.
Gran bella giornata.
Con Simone e Luna

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: Strada per Malciaussia già chiusa alle auto dopo la frazione Margone.
Poco prima di arrivare al lago Nero, ho deviato verso dx sul sentiero 113a per i 2 laghi del Turlo, e da questi ho proseguito verso il Costa Fenera.
In alcuni tratti prima dei laghetti trovato 30-35 cm di neve che occultava il sentiero, ma esistono frequenti segni bianco/rossi sulle rocce per cui il percorso è stato fattibile senza problemi (dal momento che le avevo ho usato le ghette, comunque non indispensabili).
Dai 2 laghetti, raggiunto in 15 min circa il Colle di Costa Fenera, e di qui proseguito verso il Colle della Croce di Ferro e ridisceso al lago di Malciaussia.
Intero percorso in totale solitaria, senza incontrare anima viva.
Tempo mite, con qualche sporadica folata di aria fredda.

[visualizza gita completa con 7 foto]
giro dei laghi e dei colli .lago nero laghi del turlo colle fenera colle croce di ferro malciaussia pranzato con i nostri panini alla casa sociale revello accompagnati da un ottimo barbera fatta da un socio della casa purtroppo non ho delle foto ma la giornata era bellissima cosi come i paesaggi circostanti.

[visualizza gita completa]
Abbiamo fatto il giro senza passare dal colle delle coupe. Arrivati al lago nero, per non aver consultato la cartina anticipatamente, anzichè girare a sinistra del lago abbiamo girato a destra e per comodo sentiero seguendo delle tacche rosse ci siamo trovati sotto il monte turlo, ai due piccoli laghetti. Da qui nessuna altra traccia ma a vista comodamente siamo arrivati al colletto tra costa fenera e il colle croce di ferro. Da qui passa il sentiero che arriva dal colle delle coupe, si perde qualche metro di quota e poi risale dolcemente fino alla croce di ferro. Panorami nulli per via della copertura nuvolosa ma per fortuna non abbiamo preso acqua. Discesa sul gta fino a malciaussia. Il dislivello cosi è stato di 825 m con 11 Km di sviluppo.
Con Giovanna e Lia.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nessun problema
il tratto in piano del sentiero tra il lago nero e l'inizio del vallone delle Coupe e' un po' invaso da ontani - si passa - ma causa rugiada - ci si bagna per bene i pantaloni - occorrerebbe adeguata potatura .
Unico altro neo di questo giro e' la punta ricoperta di deiezioni animali - conviene fermarsi altrove per mangiare !!

Giro solitario
Sono sceso ai 2 laghetti sotto la punta e - sorpresa - ho trovato un buon sentiero con tanto di ottimi bolli rossi che mi hanno condotto senza problemi fino al sentiero delle Coupe a valle del lago nero



[visualizza gita completa con 10 foto]
Si parte dopo le nove del mattino dal lago di Malciaussia. Giornata che inizia con un cielo sereno, calda ma ventilata. Saliamo al colle delle Coupe incontrando ancora parecchia neve. Quindi puntatina a sinistra a 2464 mslm, per vedere da lontano la Grand Uja. Purtroppo la nebbia arriva inesorabilmente (è mezzogiorno) e non ci lascia quasi fino al nostro ritorno al lago di Malciaussia.
Dal colle delle Coupe a Costa Fenera; sul versante della Val di Susa vi sono ancora parecchi punti in cui il sentiero è ostacolato dalla neve. A volte la evitiamo passando di sopra ed altre di sotto. Meglio non rischiare di scivolare passandoci sopra: i pendii sono piuttosto ripidi.
Arriviamo quindi alla Croce di Ferro nella nebbia totale. Un po' di sollievo quando si scende di quota e la nebbia si dirada. Avvistiamo nuovamente il lago di Malciaussia,
giusto per sentire e vedere un elisoccorso intervenire sopra il lago Nero. Speriamo nulla di serio.
In compagnia di Maura, Luciano, Mauro, Carlo e Alessandro.

[visualizza gita completa]
Una di quelle giornate in cui le ombre delle nuvole ridisegnano il paesaggio; anche oggi nuvole basse sulla Val Susa, più pulito il versante delle Valli di Lanzo. Bello, per gli scorci che offre, il sentiero tra i due colli, mentre la mulattiera lastricata del Colle della Croce può essere considerata un'opera d'arte. A parte i cacciatori è una notizia l'aver incontrato altri escursionisti nelle valli per di più in settimana. Con Luna.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Gitarella settembrina, più che altro per buttare un occhio al rocciamelone (meta della prossima settimana... sperem!).

Sempre ottimamente segnato il tratto da Malciaussia alla Croce di Ferro, poi gran panorama sulla Valle di Susa dal tratto di costa verso il Colle della Coupe (qualche brevissimo tratto di roccette, ma nessuna difficoltà tecnica), poi il sentiero si fa più zigzagante (ma sempre ottimo, fatta eccezione per brevi tratti un po' 'invisibili' nel vallone) in direzione del lago nero e poi da lì giù di nuovo a Malciaussia!

[visualizza gita completa con 1 foto]
Escursione in alternativa a punta Golai (causa mucche sulla strada carrozzabile per Inversigni, appena lasciata la strada provinciale).
In aggiunta, dal Colle delle Coppe salito il monte Turlo.
Ritorno per Costa Fenera.
Cielo sereno durante il percorso di andata, nebbia al ritorno.
Con Sergio Raffaella Cinzia Alfredo Franco Carlo Ezio e Gianluigi.

[visualizza gita completa]
fatto il giro al contrario, salendo al colle della croce di ferro per splendida mulattiera selciata; da qui appena oltre il colle sul versante Valsusa, per una traccia prima poco evidente, poi via via più marcata, seganata da un ometto, al colle delle Coupe e disce sa a Malciaussia.
partiti da Torino con nuvole, ma in val di Viù trovato bel sole; dal colle mare di nuvole sulla pianura.
Gita quasi totalmente in solitario.


[visualizza gita completa]
Sempre una bella gita,ancora con tanta neve per più di meta percorso,prima uscita con mia moglie dopo aver archiviato l'attrezzatura per lo scialpinismo.

[visualizza gita completa]
Giro ad anello al contrario rispetto al titolo dell'itinerario. Salito dal lago al Colle della Croce di Ferro seguendo il sentiero A.V. fino a 2000 m e successivamente su neve (usata solo picozza sui tratti più ripidi, non i ramponi).
Discesa con diversi tratti innevati fino al Col d'le Coupe, fare attenzione a non passare su alcune "cornici" e superarle su roccette (passando alcuni metri al di sotto del sentiero estivo, non visibile).
Discesa dal Colle al lago in buona parte su neve, senza necessità di ramponi.

[visualizza gita completa]
Ho trovato molto bello questo itinerario perchè presenta diversi aspetti della montagna. prima dolce e ricca di fiori poi aspra e con pendii molto ripidi. ma il sentiero è molto bello e non ci sono problemi. Il tempo è stato bello fino al colle delle coupe poi c'è stato un viavai di nebbie che si sono ispessite nel pomeriggio.
un saluto ai due signori di torino e san raffaeleche sono saliti da chianocco.


[visualizza gita completa con 3 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 03/10/12 - mario-mont
  • 06/10/11 - mario-mont
  • Caratteristica itinerario

    sentiero tipo,n°,segnavia: Sentieri 113 - 531 - 114 Segni bianco rossi su 113 e 114 . nessun segno sul 531
    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1805
    quota vetta/quota massima (m): 2617
    dislivello salita totale (m): 912

    Ultime gite di escursionismo

    23/02/20 - Tesoro (Bric del), Cima Cisa e Rocca dell'Adelasia dal Rifugio Cascina Miera, anello per la Riserva dell'Adelasia - vicente
    Percorso in totale solitudine in un'atmosfera spettrale, con i boschi immersi in una fitta nebbia. Davvero affascinante. Inizialmente pensavo di limitarmi al sentiero Airone, ma poi ho deciso di aggiu [...]
    23/02/20 - Capretto (Monte) da Avigliana, anello per Monte Pezzulano e Rocce Rosse - dragar
    Carina passeggiata da fare in un paio d'ore. Si passa in dei punti panoramici, meritevoli per vedere per una volta le montagne da un'altra prospettiva. Abbiamo fatto tutto il giro del lago grande, ma [...]
    23/02/20 - Bossola (Cima) da Rueglio, anello - insosta
    Saliti dal paese Rueglio su strada sterrata fino alla Madonna di Palestina con bella vista sulla valle, da li il percorso diventa un pò meno monotono della strada e salendo per sentiero si raggiunge [...]
    23/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - roby1454
    Escursione molto interessante con percorso molto bello e evidente. Il sentiero sale di quota in modo costante, pochi punti dove rifiatare. Interessante e divertente l'ultimo strappo per la Punta, dove [...]
    23/02/20 - Moncuni (o Monte Cuneo) da Avigliana, per la cresta Nord - la lu
    saliti oggi pomeriggio in un ritaglio di tempo. purtroppo alla roca parpaiola il sentiero si interrompe perchè hanno tirato una rete con cartelli di proprietà privata e attenti al cane, di lì non s [...]
    23/02/20 - Mazzoccone (Monte) da Quarna Sopra, anello - franco1457
    Bella e tranquilla escursione al Lago d’Orta, al Monte Mazzoccone con mia moglie Patrizia e gli amici Giovanni e Bruna. Siamo partiti da Quarna di Sopra e abbiamo seguito una sterrata fino all’Alp [...]
    23/02/20 - Grammondo (Monte) da Villatella per la Cresta SE - klaus58
    Un "viaggio" per tutta la valle Roya ma ne valeva la pena. Seconda volta sul Grammondo dopo circa una decina d'anni (ero salito da Olivetta). Divertente la cresta SE con alcuni passaggini su roccia, m [...]