Rollin (Gobba di) da Cervinia

attrezzatura :: scialpinistica
weekend poco fortunato dal punto di vista meteo, provato il breithorn ma poi girato i tacchi causa visibilità nulla e ripiegato sulla gobba di rollin. discesa su neve di ogni tipo in generale non molto sciabile sopratutto sotto i 3000m dove era molto collosa. Ancora piu in basso diventava poi fradicia ma più sciabile. con gli eroici f. e mouve!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti il sabato al guide del Cervino appena prima della perturbazione che ha depositato nella notte 15 20 cm di neve nuova, al mattino aspettato speranzosi una schiarita che ha tardato ad arrivare e poi é stata fugace.aspettato intotheWhite a 3850 circa per un'oretta sperando di intravedere la parete dell' occidentale quindi ripiegato alla gobba.
Neve nuova godibile fino a 2700 poi collosa e bagnata.




[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti prima verso il Breithorn ma visibilità nulla, saliti poi alla Gobba di Rollin, in discesa neve nuova umida (20 cm) ben sciabile in alto, poi inevitabilmente pesante, sopra al paese di nuovo divertente. Poi di corsa a casa a votare antifascista.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal Plateau Rosa. Ottimo grip fino in cima. Panorama stupendo nonostante qualche nuvola decorativa.
Sempre favoloso lassù..
Grazie mille ai soliti amici.


[visualizza gita completa con 1 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Cretaz e seguito la stradina/pista di servizio insieme a molti altri. Gran caldo lungo tutta la salita. Proseguito oltre Plateau Rosà su piste chiuse (impianti chiusi) fino al cancelletto del mezzalama poi, vedendo l’ora tarda e pensando agli amici che ci aspettavano a Plateau Rosà, rinunciato al Breithorn e girato verso la Gobba di Rollin. Discesa verso la pista sul dosso (chiusa) a ricongiungersi al percorso di salita. Dai 3300m in giù la neve ha iniziato a peggiorare diventando collosa ed obbligandoci a spingere in vari punti. Peccato essere partiti tardi e non essere dei garisti... Molte persone verso il colle e la testa del Furggen.
Insieme a tante persone... cito solo le donne per galanteria: Bubbola con me alla Gobba, Annalisa, Cristina e Tea. Saluti anche ad Enrico&Co incontrati lungo la salita.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Dato il pericolo valanghe oggi ho optato per gita tranquilla. Partito dal Cretaz tracciato fuori pista fino ad arrivare a Plan Maison dove si prende la pista battuta per gli scialpinisti. Dal Plateau Rosa salito a bordo posta fino al Piccolo Cervino. Poi sceso e risalito fino alla Gobba di Rollin. Bella discesa stando il più possibile fuori pista. Bello il canale a fianco al colle del Theodulo.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok.
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Breve e bella gita da Plateau Rosa con nebbia che andava e veniva. Gran bel freddo. Discesa molto bella anche se cortina. Con Silvia che si è fermata al piccolo Cervino e poi rientrata al Plateau. Fare un pò di skialp ad Agosto è impagabile.
buona neve a tutti,quando arriverà.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Rischioso.... dopo Cervinia senza 4wd..
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Come al solito parto tardi dalla citta'e cosi' quando arrivo nella deserta conca del Breuil e trovo che la ripida strada di sevizio degli impianti e' stata asfaltata mi ci butto a capofitto...

Bene il primo tratto ripido, poi quando la strada entra nella pista, dopo un tratto sterrato ecco di nuovo un bel muro asfaltato ancora piu' dritto.. Sia mai detto...ci provo, magari pero' stacco il gpl e salgo a benzina.. Ma non ho un fuoristrada e cosi' quando mi ritrovo al termine del muro finisco nel profondissimo scolo a v x l'acqua fatto in cemento vivo ..
Spancio, ma per fortuna si alza la ruota dietro , non perdo aderenza e riesco a proseguire ormai nel piano. Una raschiata in piu' sul fondo e nessun danno.. e' andata bene ! Sul ripido tratto seguente mi fermo su di un bel praticello verde, a fianco di una lingua di neve che mi condurra' senza interruzioni fino in cima.
Rigelo notturno molto scarso e quasi insperato, ma anche oggi il Ventina non tradisce,con la neve ormai compattata e mai sfondosa.
Abbastanza incredibile il fatto poi di partire in maglietta e arrivare in cima in maglietta, mai freddo ma neppure caldo grazie ad una costante e leggera ventilazione .Pranzo e pisolo in vetta e discesa alle 14.00. Pochi gli sky-alp saliti da Cervinia, gia' una marea di cordate a piedi arrivate invece dal Piccolo Cervino con meta Breithorn. Nessuno invece alla Gobba eccezion fatta x uno sky-alp partito poco prima del mio arrivo.
Quantita' neve :2/5 da 2200 al Lago Goillet, poi 4/5.
Qualita' neve : 3/5 : a volte lenta ma tutta morbida e mai sfondosa, nessun fastidio le poche tracce dei gatti ormai gia' livellate dal sole.
Incredibile il pasticcio che gli svizzeri stanno facendo con le ruspe sul ghiacciaio. Incredibile anche il ritmo dello sky-runner (che saluto se legge) partito con me ed arrivato sul Breithorn almeno un'ora prima,e che conosceva pure il trucco per evitare il solco a v con un'auto normale..


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: park partenza piste
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: free-rando
Un gran mazzo... perchè mi sono fatto questa "piccola salitina" tutta con ai piedi delle putrelle da freeride. Ne valeva la pena? Sì, senz'ombra di dubbio... Ho visto molti sciatori (Probabilmente anche più bravi di me) scendere tribolando tra le tracce rigelate dei gatti delle nevi; con gli sci larghi, appena le tracce mollano un pò, si "trita tutto" e si può fare una gran sciata di quasi 2000mt di dislivello (Inizio discesa ore 14). Il panorama era in parte coperto dalle nuvole (Anche un pò di nevischio, ma per fortuna mai vento) e questo è il motivo delle 4 stelle invece di 5.
Appena chiusi gli impianti, era ovvio che ci sarebbe stata tanta gente sul percorso, molti che si fermavano al Plateau Rosà, ma anche diversi che sono saliti sul Breithorn Occidentale.
Dopo questa gita potrei anche accantonare gli sci per qualche mese (Come mi è stato suggerito)...


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Salita del primo giorno di un we scialpinistico estivo. Partiti dall'arrivo funivia Plateau Rosa con Andrea, in vetta in circa un'oretta. Prima di riprendere le piste abbiamo potuto fare una breve sciatina fuoripista su crosta non portante ma sciabile.
Per me si trattava di non interrompere l'attività skialp tra i 2 inverni...fatta almeno 1 skialp al mese da gennaio, senza saltare un mese...quale we migliore se non questo a cavallo tra agosto e settembre? Domani Breithorn!


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Mi associo completamente alla bella e dettagliata descrizione della gita scritta dal mio amico e compagno di gita Paolo baby buzzu (amici dei buzzi). Aggiungo solo qualche altra foto e sottolineo la splendida giornata trascorsa facendo una bellissima gita in ottima compagnia!... poi i festeggiamenti prima, durante e dopo... sono stati una bella cigliegina sulla torta..... :)

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti ore 23 circa per la seconda trasferta in quel di Cervinia, bivaccato comodi e asciutti sotto un ampio balcone di non so che struttura, sveglia ore 05 e partenza ore 06. Meteo eccellente, che dopo una stellata di livello, si presenta fresco e sereno, regalandoci un ottimo rigelo su tutto il percorso. Dopo circa 25-30 minuti di portage si incontrano le prime lingue di neve che consentono, a parte 2 brevi passaggi, di tenere i ferri ai piedi.
Giunti a Plateau Rosa' svoltiamo a destra seguendo le ancore di risalita, poi di nuovo a sinistra sulla dorsale che porta alla Gobba. Solo noi su tutto il tracciato, moltissima gente sul Breithorn, tra l'altro in ottime condizioni.
Dopo foto di rito e birretta vista Castore, iniziamo una discesa veramente goduriosa su una neve cotta a puntino, che ci ha fatto ululare come dei matti.
Ottimo SKI CROSS per sfruttare le ultime lingue su neve sempre bella.
Finita la neve, birretta di convivio con un Simpatico ragazzo di Parma che ci ha seguiti nello SKI CROSS, poi giu' alla 4 ruote.

Disne' di livello sull'ormai solito tetto del DISNE'.

Bivacco romantico in compagnia di Pablo (RO71) e Patatino Denis.

Per chi ne ha voglia la gita merita ancora parecchio

Un saluto


[visualizza gita completa con 13 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Volevo chiudere la stagione con il Breithorn, ma il fisico non ha retto e mi sono indirizzato alla gobba di Rollin, fermandomi peraltro poco sotto. Il motore non voleva saperne di proseguire...
Giornata da 6 stelle con ottimo rigelo, cielo terso ed arietta "ciularina" fresca il giusto. Neve poco sopra le prime due rampette del Ventina. Partenza alle 8 ed inizio discesa alle 11, su velluto fantastico, fuori pista fin quasi in fondo. Approfittatene...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo la bella neve di ieri sul Furggen oggi nuovamente a Cervinia verso Plateau Rosa con l'obiettivo la cima del Breithorn. Arrivati al colle omonimo il Breithorn era nascosto tra le nebbie e abbiamo deciso di ripiegare sulla più vicina e assolata Gobba di Rollin. Discesa favolosa sempre fuori dalle piste anche se ormai chiuse su neve nella parte alta che era un biliardo con buon grip, parte intermedia firn da manuale e ultima parte sfruttando la pista che ha ancora un ottimo fondo. Per ora si riesce a scendere fino ad un centinaio di mt.dal parcheggio. Oggi quasi 1900m.di dislivello di sciata continua su neve da favola che ricorderemo con piacere !!!

[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Bella salita, partiti con gli sci ai piedi da Cervinia. Firn fantastico sulla pista del Ventina. Con Enrico.

[visualizza gita completa]
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
La fortuna t'assiste una settimana, due no... Partiti da Cervinia con qualche apertura iniziamo a salire con il meteo che peggiora. Niente rigelo fino a 2250m, inutili i coltelli anche in seguito. Ventina aperto oggi e domani eccezionalmente in occasione del Giro d'Italia. Arriviamo a Plateau Rosà con poca visibilità ma proseguiamo in caso di una qualche apertura che non ci sarà... Al cancelletto del Mezzalama la visibilità è nulla e gettiamo la monetina per scegliere tra Piccolo Cervino e Gobba di Rollin, vince la seconda. Discesa nel white-out fino alle piste poi giù fino a Cervinia su neve bella nel tratto fino a Cime Bianche e poi collosa di lì in giù.
Gita fatta con Bubbola (con la quale partiamo prima per avere un po' di vantaggio) e tanti altri variamente sparsi sulle mete: i due rapidi snowlover62 e Walter al colle dei Breithorn, Annalisa e Livio a Plateau Rosà, Bianca con la febbre indietro alla macchina: auguri!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Breve e bella gita da Plateau Rosa, volevo salire al Breithorn ma sono arrivato fino a quota 4000 poi il vento e nuvoloni minacciosi che hanno incappucciato la cima mi hanno fatto ripiegare sulla Gobba di Rollin che comunque era il mio primo obbiettivo. Anche lì un bel freddo, mai così desiderato però. Discesa magnifica anche se cortina. Con Silvia che si è fermata al piccolo Cervino e poi rientrata al Plateau per mal di montagna.
buona neve a tutti,quando arriverà.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
tanta tanta neve a cervinia e anche in alto..molti pendii carichi, creste corniciate, ambiente grandioso. saliti venerdì al teodulo lungo le piste, con caldo a tratti atroce. freddo invece al colle.. stamattina partenza tra nebbioline, siamo arrivati a p.rosà giusto per vedere i primi mezzalamisti.. molta gente sul percorso. la meta originaria era il breithorn, ma la socia di gita era un po cotta e abbiamo ripiegato sulla gobba di rollin, che non avevo mai fatto. qui eravamo solo in 5, sul breithorn penso 150-200 persone.. gran discesa naturalmente. fuoripista, in quota, c'è ancora farina e croste da vento nonchè accumuli. piste perfette anche se un po dure quando siamo scesi noi. non sono tracciati furggen e chateau des dames (sono stracarichi i pendii). anche a fianco del ventina ci sono valanghe a lastroni impressionanti. a parte il traccione del mezzalama, gli altri 4000 non mi sono sembrati tracciati (anche se c'era gente che saliva il pendio della roccia nera). gran bella gitona d'allenamento comunque.
un saluto alla compagna di gita.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2700
la funivia da Cervinia a Plan Maison parte tardi, noi perdiamo anche il primo giro (h.9) quindi ci tocca salire (20 min. a piedi poi con sci) sotto un caldo tropicale al rif.Teodulo.
Ma la giornata limpidissima ci invoglia a raggiungere questo bel punto panoramico (toccato da due skilift in disuso) che raggiungiamo per l'ampio crestone ovest. Discesa alle 15 piacevole seguendo le piste appena frestate dagl svizzeri.
Con Alberto e Mattia.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
Neve ancora abbondante e impianti di Cervinia chiusi. L'occasione per vivere la conca del Breuil in una situazione inusuale. Cosi' si sale lungo la pista del Ventina nel silenzio quasi assoluto incontrando pochissime persone e 4 marmotte sul bordo della loro tana che guardano curiose e si godono anche loro la tanto sospirata pace.
Arrivati a Plateau Rosa, la solitudine termina: gli impianti svizzeri sono ancora aperti e un po' di gente tira ancora le ultime curve della stagione sui pendii del plateau. Poco male, in fondo in fondo. Il Breithorn e coperto da una nuvola, e la stanchezza si sente: allora si prosegue lungo lo skilift fino alla cresta di confine. Qui, seguendo un ultimo skilift, chiuso, si raggiunge un dosso che penso sia la gobba di rollin. Il vento e' fastidioso e gelido, e sono le 14, ormai, e forse e' meglio scendere.
La neve, fuori dalla pista, e' trifolata dai passaggi precedenti e indurita dal rigelo, quindi meglio la pista battuta.
Poi il primo tratto della Ventina riserva ancora la stessa situazione: neve trifolata indurita, che rende la sciata poco remunerativa. Circa alla fine del ghiacciaio incomincia la bella neve primaverile, ammorbidita dal calore che regala una lunga e bellissima sciata fino ad un paese fantasma: Cervinia.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2400
In salita portati gli sci 50 min, sino a quota 2500. Poi neve un po' martiorata ma continua, anche se quelli di Cervinia han pensato bene di spalare 3/4 di pista con la draga per passare con i fuoristrada sino alla stazione di Cime Bianche inf. Da 2800 in su neve ottima, liscia e dura e dal Plateau Rosa' pure 2 cm di farinella su fondo duro.
Scesi alle 12,30 su neve perfetta sino ai 2800, firn strepitoso nel tratto sotto il passo del Ventina , poi scendendo via via piu' umida ma mai cedevole . Con qualche gava-buta per nevai residui (molto residui !)siamo arrivati a quota 2350,piu' che accettabili i 25 min sci in spalla per arrivare alle auto dopo quasi 1600 mt di discesa.
Viste molte cordate sulla normale del Breithorn, peccato che quasi tutte arrivassero dal piccolo Cervino. Nessuno invece e' salito in mattinata da Cervinia. In cima da solo con Claudia 4wd e un tedesco giunto con le scarpe da citta' dall'arrivo della funivia ! Portebbe essere l'ultima della stagione, ma ...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: regolare
quota neve m :: 2000
impianti chiusi. gita molto valida per il panorama.in salita nessun problema, in discesa la neve caduta di recente inizia appena a trasformarsi e in alcuni tratti c'è della crosta leggera che rende la sciata non molto fluida, comunque delle discrete curve si riescono a disegnare. fra qualche giorno sarà perfetta.
buona neve a tutti.

[visualizza gita completa]
quota neve m :: 2300
Con il "fratellone" in piena solitudine al cospetto della Gran Becca ed una schiera di 4000. Per il Breithorn proprio non ce n'era piu', peccato perche' la discesa dalla punta era in condizioni stupende. Si scende con gli sci ancora fino a circa 2300 metri (poco sotto l'arrivo della seggiovia Bontadini) su neve ancora buona (scesi alle 11:30). Unici nei la partenza folle da Milano alle 2 e i gatti della neve svizzeri che stavano sistemando le piste.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo portante
Ottima partenza con cielo da favola !!!
Buona neve ... ma ahimè ... a pochi metri dalla cima si è guastato il tempo con raffiche fortissime di vento e nuvoloni (visibilità ridotta), siamo stati costretti ad un rientro rapido .
Temperature molto rigide (quasi -15°C) e vento su quasi tutto il percorso . La neve è molto buona , in fuori pista è super portante !!! Bellissima apertura che costa la modica cifra di 18 € per A/R Laghi di Cime Bianche !!! (A mio parere molto caro .... ma per una sciata questo e altro!!!!).
L' inverno è alle porte !!!!!!

Ciao a tutti !!!!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: trasformata
Con gli impianti chiusi gita piacevole quanto meno per la lunghezza. In alto scesi 20 cm. di fresca nella notte. Sci ai piedi dalla partenza degli impianti di Cervinia. Gita abbinabile al Piccolo Cervino e al Breithorn.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura
Bellissima giornata, ottimo allenamento. Occhio ai crepacci difficili da individuare dal colle del Brigthon alla vetta e dalla vetta in discesa verso l'utimo impianto di Zermatt

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: farinosa sulle piste, polverosa fuori
Partiti da Cervinia salendo sulla pista del Ventina, ancora chiusa, ma già battuta. Fino a 2500 metri circa la neve è scarsa, ma, restando sulla pista, sufficiente per sciare senza toccare pietre. Attenzione alle manovre dei gatti delle nevi

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Ho scelto di andarla a fare nella maniera piu' tradizionale, ovvero dal Bivacco Citta' di Mariano, salendo dalla Val D'Ayas in una calda domenica di inizio luglio. L'unica incognita era rappresentata dal superamento dell'ampia fascia seraccata che sorregge per intero tutto il ghiacciaio del Ventina, fascia superata nel suo punto piu' debole senza particolari difficolta'. Al di sopra magari poteva andare bene avere gli sci....Brutta la presenza in punta di impianti sciistici, non premia di certo la tanta fatica fatta pe arrivare fin quassu'!

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ski area
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2035
quota vetta/quota massima (m): 3899
dislivello totale (m): 1864

Ultime gite di sci alpinismo

11/08/19 - Rossa (Cimetta) da Chardonney - dutur
simpatica passeggiata domenicale cercando un angolo in cui non piovesse. Saliti a cimetta rossa seguendo la mulattiera reale e le strade di servizio delle piste. Discesa al rifugio e rientro per il [...]
06/07/19 - Fletschhorn versante NO per il Grubengletscher - pmarvi
NOTA SULLA VIABILITA: Attualmente la strada è percorribile a pagamento (10 CHF solo in moneta al parchimetro del parcheggio di fronte all'inizio della strada) fino a 2300 m dove la sbarra (quella che [...]
06/07/19 - Coronet Peak versante sud - Matteo Bosco
Sgambata mattutina motivata dalla spolverata di neve caduta in nottata. In realtà le piste sono ancora in condizioni di inizio stagione, con lastre di ghiaccio e diverse pietre. Bello il panorama dalla cima.
06/07/19 - Naso (Punta del) dal Passo dello Stelvio - joevaltellina
Sci ai piedi dal passo dello Stelvio: cielo azzurro, temperature estive, niente vento. Saliti prima sulla Punta del Naso, poi a piedi, per mancanza di neve, sul Monte Scorluzzo.
06/07/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - p_dusio
Ottimo rigelo neve molto dura. Traverso molto duro coltelli necessari Trincea scavata sul traverso , per l’arrivo in vetta di una ultra maratona di corsa di 110 km di sviluppo ! Discesa su piste praticamente perfette fino alla macchina
01/07/19 - Marmolada, Punta Rocca dal Lgo di Fedaia per il Rifugio Pian dei Fiacconi - bomber
Incredibile sci alpinistica ad inizio luglio in Marmolada!! Ovviamente in pantaloncini corti. Salito dai Fiacconi a Rocca su neve sempre bagnata ma mai sfondosa (17gradi al Fedaia alle 8 di mattina). [...]
01/07/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - bagee
Rigelo ovviamente assente ma neve portante ormai ben assestata anche se molle; toccato prima la vicina Pointe e poi all'Aiguille lasciando gli sci a 30 m. dalla cima; discesa iniziale piuttosto sfondo [...]