Tretetes (Ouille de ) da pont de la Neige

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti per la Buffettes buchi ghiacciati e enormi rigole dappertutto con neve durissima ghiacciata ci hanno suggerito una prudenziale salita sulla prima logica punta per fare dietro front cercando di portare alla macchina le gambe. Peccato davvero perché l’innevamento è ottimo come pure il rigelo si arriva praticamente all’auto, non credevo che la pioggia potesse fare tanto . Ottima idea perché alle 10 eravamo sulle piste dell’ Iseran in condizioni perfette e data l’ora tarda ci hanno fatto un super sconto. Con Giulia
Situazione pendii

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Iseran aperto; alcuni cantieri
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Cima raggiunta tornando dalla Pointe des Buffettes. Dal parcheggio si cammina 10-15 minuti, poi l’innevamento è continuo fino a 20 metri dalla vetta, che si raggiunge a piedi in pochi minuti…essendo indeciso su quale delle 3 cime (da cui il nome…) fosse quella vera, le ho salite tutte e 3…nessun problema, si impiegano 15-20 minuti in tutto, e si gode di un panorama splendido, specie sul versante di Bonneval che si trova a picco sotto la cima. Discesa fatta sul pendio Nord su neve perfetta in alto e un po’ ondulata ma sciabilissima in basso. Scendendo sul torrente (occhio che inizia a sfondare!!!) si cammina 5 minuti e si raggiunge un’ultima lingua di neve che porta al parcheggio!!!

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Gita concatenata con la Bezin Nord

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Colle Iseran aperto su entrambi i versanti
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: free-rando
Dalla cima l'intero versante N è ricoperto di 30 cm di farina per 250 mt di dislivello. Spettacolare. Prima discesa un pelo frenata dalla paura di toccare sotto, la seconda (Ripellato) sono sceso giù curvando pesante sugli ampi spazi completamente vergini.
Una sciata così in questa stagione è da segnare sul calendario.
Le 4 stelle sono perchè i 100 metri di dsl finali si fanno a piedi per non devastare gli sci, ed i 100 sopra sono da fare con cura nello scegliere le zone di accumulo e con meno rocce affioranti. Sci perfettamente integri al rientro, giusto una lieve strisciata.
Un bel gruppo è andato sulla Bezin Nord ed un paio di sciatori sulla Bezin Sud, ma la discesa verso il lago non la consiglio assolutamente (Si sentivano le "grattate" degli sci a distanza). Sembrava invece bello anche il pendio dell'Ouille de la Jave.
In questa stagione la traccia di salita è nel canaletto all'ombra a sud-sx rispetto alla traccia primaverile, dove resta più neve, e permette di scendere agevolmente.
Simpatica la prima discesa con un trio di maestri di sci di Tignes "al cazzeggio" in attesa che parta la stagione sciistica.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Gita fatta per completare l'anello con la Bezin nord. Neve un pò pesante da sciare ma meglio della Bezin.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Divieto in basso, park a P.Oulietta, quasi libero fino a P.Neige
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Ben riuscita: arrivato in auto fino al Pont de l'Oulietta (10 min portage in piano) poi su neve continua fino in cima (Al limite in basso). Discesa su neve umida, ma ben sciabile (Pioveva mentre salivo), altrimente sarebbe stata tutta primaverile magnifica.
Vallone tutto per me. Scelta la Tretete perchè salendo era l'unica cima parzialmente fuori dalle nuvole; in salita diretto a centro versante nord, in discesa lungo la larga cresta ovest e poi nel vallone.
Domani è molto probabile che la strada sia pulita fino al Pont de la Neige (Oggi tante persone e mezzi all'opera e gli mancavano pochi metri)... peccato per chi voleva provare il brivido della "porta di ingresso" della gita: se non passi torni indietro... è un passaggio a 60° su neve per arrivare al Pont de la Neige, con esposizione giù fino al torrente 30-40 metri sotto (Molto breve, sono 10 metri fatti faccia a monte con ramponi e picozza all'andata; al ritorno con gli sci ai piedi calcando le "peste" dell'andata era più facile ...basta scorrere veloci e non guardar giù...)
Anche oggi tutta questa zona, normalmente molto frequentata, era tutta per me... esperienza suggestiva.


[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Iseran aperto
attrezzatura :: scialpinistica
Partito da Torino con tempo brutto. Al moncenisio nebbie e nuvole. Alla partenza nuvoloso ma con buona visibilità. Confidando nelle previsioni meteo, che davano un miglioramento, ho proseguito. In effetti poi si è aperto ed il sole ha fatto capolino.
Neve: in alto 20 cm. di bagnata pesante su fondo duro. In basso più compatta.
Si arriva con gli sci all'auto.
Anche il canalino finale è ancora pieno.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada bloccata all'ouillette molto prima di pont de neige
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Gita breve. Spiazzati dal fatto che la strada era bloccata da uno sbarramento di neve all'ouillette,dove abbiamo parcheggiato, portato gli sci per oltre 20 min., faceva molto caldo e alle 9.00 il manto di neve era già molle, era già tardi quindi non abbiamo fatto l'itinerario previsto verso la buffettes. Giornata bella e ampi panorami, niente vento. Discesa comunque bella su neve marcia ma portante senza mai sfondare fino alla strada. Tutti gli itinerari della zona sono ottimamente innevati, bisogna però che rigeli!
Ottima compagnia di Simona, Paolo, Lia e Rinaldo.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti al rientro dalla Bezin nord. Ultima discesa della stagione con moglie e Gioca57, che oggi andava come al solito come una scheggia (in barba alle sue lamentele). Arrivati in vetta a piedi data la scarsità di neve, bella solo nel primo tratto sotto la cima, poi troppo irregolare. Stagione a cui sono un po' mancate le salite in quota degli ultimi anni, ma sempre piacevole, e conclusa con una bella giornata in una zona sempre stupenda.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2800
attrezzatura :: scialpinistica
Salita effettuata dopo quella alla Bezin nord (vedi relativa relazione). Bellissimi e lisci i primi 300 mt di discesa. In basso si deve andare alla ricerca degli ultimi residui di neve per scendere il più possibile!! A ieri ancora possibile arrivare a circa 10 minuti dall'auto, ma ritengo che siamo oramai al limite!! Ultima gita della stagione (sigh!!)!! Speriamo in un autunno favorevole e di poter riprendere al più presto gli "assi" prima che i miei impegni invernali mi riportino al servizio dei "pistaioli"!!!
Con Mabe e consorte


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi gitarola di prova dopo il parziale strappo del muscolo femorale procuratomi alla Ghiliè in salita, una ventina di giorni fa ( senzazioni buone ma non ancora perfette!!!). Partiti alle 10.30 e scesi alle 12.30. Meteo con qualche nuvola ma nel complesso bello. Neve umida ma portante quasi tutta,un po sfondosa nel tratto dove si tolgono gli sci. Portage oggi su sentiero di soli dieci minuti ma destinato ad aumentare con il passare dei giorni. Ottimo innevamento ancora sulle cime circostanti ( Bezin nord, Bezin sud e Buffettes). Poca gente su questo versante ma tante auto al parcheggio vicino alle piste per l'Ouille Noire e/o aig. Pers.
Con Lia.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2500
Non avevo una meta precisa, giro esplorativo in zona perchè non si avevano notizie. Il passo dell'Iseran è aperto dal 15/6. Purtroppo le condizioni meteo con tempo nuvoloso ha condizionato la scelta per questa breve gita. La quantità di neve è tale da partire subito con gli sci. In solitaria per tutta la gita. Discesa sulla parte alta ( con il sole) su crosta portante ma che ogni tanto rompeva. Poi bella umida e sciabile su circa 15/20 cm di neve recente. Arrivato alla macchina ( alle 10.30) ha cominciato a piovigginare ( temperatura sui 7°) mentre si preparava a partire una coppia. Per l'ouille Noire si può ancora partire da vicino il pont de neige e dal canalino mi è sembrato che ci sia ancora continuità di neve. Per l'aig. Pers non ci sono problemi, oggi giravano gli impianti.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: La strada x il col dell' Iseran e` aperta
quota neve m :: 2500
Se continua questo caldo, evitare x alcuni giorni la discesa diretta del versante Nord (BS). Ci saranno 20-30 cm di neve molle su fondo duro e a causa della pendenza si puo' staccare facilmente.

Parto tardi poiche` sono di ritorno dall'Aiguille de Pers. Nonostante un certo venticello gradevole fa abbastanza caldo e fatico un po', non ho piu' la velocita della prima salita. Gia' salendo ho visto le curve tracciate oggi da una sola persona sulla parete Nord della montagna, ed erano molto profonde. Arrivo su e mi riposo lungamente oltre a gustarmi le splendide vedute. Decido solo per cercare una maggior pendenza di non scendere da dove sono salito ma di scendere direttamente dalla vetta o almeno dal suo cucuzzolo Nord-Est, nonostante sia evidente una neve pesante e probabilemte poco gradevole. Faccio 3 o 4 curve e stacco un pezzo di pendio largo poco piu' di un metro proprio tra la mia attuale posizione e la curva precedente. La valanga e' lentissima ma la neve e' molto pesante cosi' piu' niente curve e la valanga "dolcemente" mi accompagna piu' in basso. Rimessomi in piedi, mi allontano per sicurezza e filmo la valanga che non piu' larga di 3-4 metri continua a scendere lentamente. Punto ora verso l' Ouille de la Jave e ne raggiungo la cima a piedi poich`e anche qui il versante Nord oggi non e' scendibile.

Insomma occhio poiche' la neve sui versanti Nord a quote neanche cosi' alte non e` ancora tutta trasformata (a causa delle ultimi neveicate anche se non recenti). Quindi nonostante i bollettini valanghe siano andati ferie, qualche pericolo c'e` ancora.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: strada sgombra fino a 500 m da pont de neige
quota neve m :: 2500
giunti nei pressi del ponte sulla strada il punto più delicato, attraversare 50 m di neve su pendio esposto. Neve da subito senza togliere gli sci fino in punta. Oggi volevo fare la pointe de buffettes ma il tempo incerto ( durante la salita si è completamente chiuso) e 15 cm di neve fresca da battere mi ha fatto ripiegare per la più vicina meta. Discesa bella su neve già pesantina ma sciabile su fondo duro. Gite nella zona ancora fattibili ma non per tanto tempo, c'è meno neve che negli anni passati nello stesso periodo. Per l' ouille noire visto dei francesi sui pendii iniziali dove vi è continuità di neve su un canalino abbastanza stretto.

meno male che ho fatto la gita breve, appena arrivato in macchina si è messo a piovere abbondandemente.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: sicura
neve (parte superiore gita) :: compatta, ondulata
Veramente siamo saliti prima alla Bezin Nord ed al ritorno alla Tretes ma veniva comodo così. Buona gita con gli sci a 5 minuti dall'auto. Chiudiamo qui la stagione iniziata al Colle dell'Agnello il 20 ottobre. Ringraziamo per l'ottimo servizio Alberto Giolitti, quelli cui ci siamo ispirati (in particolare Sergio Enrico, Robigarnero e Cristiano Dutto) ed anche quelli che ci hanno chiesto dettagli e info.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura
neve (parte superiore gita) :: trasformata
Ancora neve dalla macchina. Gita breve ma bella. L'intenzione era di fare alcune cime vicino molto ben innevate compresa la Pointe de Buffettes, ma ero con un ginocchio dolorante e mi sono accontentato. Nel tratto iniziale sta per andare via la neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: estiva
Ambiente e innevamento stupendi.
Sci ai piedi dall'auto a pont de la Neige. Itinerario facile e divertente con bei pendii perfettamente sciabili, nonostante la brevità della gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone, accumuli utili in basso
neve (parte superiore gita) :: farinosa
partenza, causa abbondante nevicata, da Pont Terrible. Neve stupenda farinosa sugli ultimi 300 metri.Un pò dura nei pressi di Pont Neige, in basso farina con fondo assente, ma la quantità di neve compensa.Un pò di vento rovinerà sicuramente la neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone. accumuli sottovento trascurabili
neve (parte superiore gita) :: farinosa, in alto 40 cm.
partito da pont terrible, sul primo pianoro dopo Bonneval, causa forte nevicata di giovedì. Ultimi 300 metri da sogno nella farina pura (40-50 cm), vicino a pont de la neige un pò dura, sotto farina con assenza di fondo, ma la quantità di neve compensa tutto. Se viene un pò di vento è facile che la neve si rovini.Discesa in sci fino alla macchina.Giornata stupenda.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ok
neve (parte superiore gita) :: Farina pesante e umida
Gita breve ma godibile. Purtroppo il meteo non era come ieri, siamo partiti e tornati in mezzo alla tormenta. La neve in compenso era decisamente migliore per l'assenza di croste da rigelo. Poichè abbiamo lasciato la zona sotto una forte nevicata, la situazione è soggetta a sicura evoluzione.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2528
quota vetta/quota massima (m): 2948
dislivello totale (m): 420

Ultime gite di sci alpinismo

23/02/19 - Crou de Bleintse (Mont) da Chatelair - gondolin
Le condizioni sfidanti della neve ci hanno indotto a pensare che il piacere sci-alpinistico fosse a sud, sulla neve trasformata dalle temperature primaverili delle ultime due settimane. Partenza rilas [...]
23/02/19 - Tète du bois de Quart - Rebatta bousa
Abbandonato l'itinerario classico del Flassin per andare a curiosare questa vetta. Prima parte del tracciato comune al Flassin, neve molto dura ghiacciata, poi salendo sul versante est si trova neve a [...]
23/02/19 - Becco (Cima del) da San Giovanni - skeno
Saliti solo al lago della Perla e poi al colletto (circa 2100 m) che separa il vallone dalla valle della Pepino Forse eccesso di prudenza, ma il colle quotato 2197 sopra il lago presenta grosse cor [...]
23/02/19 - Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao - alfonsom
bellissima giornata e sciata....canale in ottime condizioni; la neve non ha mai mollato a parte nel canalino finale dove si scia ancora bene anche se bisogna fare qualche slalom tra le pietre; qualche [...]
23/02/19 - Marguareis (Punta) da Carnino Superiore - antoniop
Bella gita dallo sviluppo notevole. Attualmente oramai si spalleggia fino alla gola della chiusetta, ma mi sembra che comunque ne valga la pena. La neve è primaverile solo in alcuni tratti, in altri [...]
23/02/19 - Turge de la Suffie da le Laus - marmotta
Buone condizioni su tutto l'itinerario. Neve umida dal colle sino alla pista di fondo che consente un veloce rientro a Le Laus.Parte alta crosta portante. In generale neve facile da sciare molto ammo [...]
23/02/19 - Cars (Cima) da Certosa di Pesio, anello per Cima Piastra e Colle Serpentera - titi1982
Oggi giornata di skialp esplorativo. Partiti con intenzione di fare la gardiola (in cui peraltro ero già salita due volte), dopo circa 5 minuti seguiamo traccia sotto la strada pensando seguisse nev [...]