Torriggia (Monte) da Finero, traversata a Cursolo

Gita breve ma piacevole per l'ambiente particolare, con purtroppo due delusioni: il baitino dell'Alpetto che ha ormai perso la copertura, di cui peraltro ero stato avvisato, e la "scoperta" dell'ennesima strada che arriva a Pluni probabilmente sul tracciato del sentiero da Cursolo, almeno per la parte finale; l'attacco del sentiero per il Torriggia è sfiorato dallo scavo per la piazza di giro al termine della strada. Partrenza e arrivo a Finero; saliamo passando per l'Alpetto, tenendo la sinistra al bivio caratterizzato da una fontana con la scritta "salute", e raggiungiamo la cima da Ovest per un canale erboso che sbuca proprio sotto la croce di vetta. Scendiamo poi per la cresta Sud-Ovest dapprima con roccette affioranti quindi su ottimo sentiero fino al bivio di cui sopra.
Gita in una giornata dapprima afosa, poi abbastanza ventilata e fresca per concludersi con una breve pioggia quando ormai siamo in vista di Finero.
In compagnia di Clemence, Giampaolo, Massimo, Pinuccia, Rosalba e Walter.

Pluni con la nuova strada
Gridone nelle nuvole
Alpetto
La cima e il canale erboso che porta alla croce di vetta

[visualizza gita completa con 4 foto]
Partiti da Orasso (dislivello totale circa 1010 m, con esposizione prevalente sud)e transitati dalla località Alpe Vecchio.
Sentiero sempre ben segnato, qualche albero caduto sul percorso.
Neve asssente, ad eccezione di qualche lingua residua sulla cresta che dal percorso segnato sulla carta porta in vetta.

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: Scarsa possibilità di parcheggio le settimane centrali di agosto.
Escursione facile e relativamente breve, effettuata da Finero con ritorno al luogo di partenza. L’ascensione alla cima consente di visitare un ambiente molto interessante dal punto di vista naturalistico, che si distingue significativamente per gli aspetti geologici e botanici. La bellezza dell’ambiente e la vastità degli spazi che si ammirano fanno dimenticare di essere “solo” a 1700 metri. La giornata è soleggiata ma piuttosto umida, con foschia che limita gli aspetti panoramici, tra le prerogative di questo itinerario. Una quanto mai apprezzabile brezza e l’ombra del bosco in gran parte del percorso rendono sopportabile la calura estiva. Saliamo per la cresta Sud-Ovest e scendiamo passando per l’Alpetto, dove constatiamo le condizioni precarie del baitino che ci auguriamo possa resistere ancora a lungo.

Anche oggi in ottima compagnia, con Cristina ed Ernesto.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Abbiamo fatto la gita senza giro ad anello ma ritornando a Finero per la via di salita. Siamo Partiti alle 10.30 da Finero in una giornata bigia salendo in 3 ore in cima al Torriggia.
Gita di mantenimento nonostante il brutto tempo.


Un saluto ai compagni di gita Assunta, Luigina e Walter.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Neve a partire da Pluni (del resto è un versante nord), traversata sotto il Torriggia tracciata ma un po' esposta. Salita dall'Alpetta non tracciata e su pendii piuttosto ripidi, salito e sceso perciò alla cima dalla cresta ovest (pulita). Giornata soleggiata e neanche caldissima

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 10/12/05 - gianmario55
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord
    quota partenza (m): 900
    quota vetta/quota massima (m): 1704
    dislivello salita totale (m): 900

    Ultime gite di escursionismo

    23/02/20 - Rubbio (Monte) da Lottulo, anello per Sentiero dei Ciclamini e Camoglieres - axlsandro
    Ho fatto un anello alternativo che scende verso San Damiano, salendo come da relazione per comba Rubbio fino all’omonima cima , poi a ritroso passando prima dalla croce sotto la vetta, tornando a [...]
    23/02/20 - Castelletto (Truc) da Pratobotrile, anello - rolly52
    Anello assai gradevole dal dislivello contenuto su splendide mulattiere . Panorami estesi nonostante la bassa quota. Forti raffiche di fhoen in vetta
    23/02/20 - Brusà (Testa) e Rocca Perabianca da San Bernardo per la Cappella del Bandito - laura59
    Siamo partiti dai Milani per arrivare al Bandito.Sentiero tutto pulito ma molto scivoloso,per la presenza di erba secca.Davvero caldo.La pianura anche oggi coperta da una coltre violacea impressionante.Sono 16 km
    22/02/20 - Frasèle di Sopra (Malga) - lancillotto
    Escursione lunga per spostamento con varie possibilità di ritorno a valle. Tratti con neve dura ancora presenti sui versanti nord nonostante la quota relativamente bassa: necessari ramponcini o megl [...]
    22/02/20 - Monte Telegrafo Chiavari - Monte Telegrafo - daniele64
    Sempre ben presente il segnavia " linea bianca e linea rossa " che conduce facilmente fino all' anonima cima boscosa .
    22/02/20 - Traversata da Rapallo a Chiavari - daniele64
    Segnavia sempre presenti ed evidenti , tranne il " rombo rosso " un pochino carente prima di Sant' Ambrogio . Percorso senza difficoltà particolari , che si svolge quasi sembre in fitti boschi e quindi è poco panoramico .
    22/02/20 - Grammondo (Monte) da Mortola Superiore - flavytiny
    Gita superpanoramica con vista sul mare e sulle alpi, in solitaria, incontrato qualche escursionista francese in prossimita' della punta. Il sentiero nn e' mai ripido,invece lo sviluppo e' gia' degno [...]