Vergia (Punta) da Pertusel

note su accesso stradale :: strada sgobra fino al besse
Gita fatta su neve, utili ciaspole e ramponcini. Molto lunga ma di facile accesso.
Lasciata la macchina al besse, si prosegue seguendo la strada sterrata e i vari sentieri bollati biachi e rossi che accorciano il tragitto. Si supera il rifugio degli invincibili, la deviazione per pertusel. si prosegue verso pra la comba e dopo alpe caugis. Vista la molta neve e la stanchezza ho decso di feramrmi li, anche se la punta vergia rimane proprio sopra le baite. Ritorno dalla via di salita. tagliando per neve fresce che sosteneva perfettamente fino alla maccina.
Giornata dalle luci stupende. Avvistati una decina di camosci. Neve vergine, scarico di neve sul versante sotto il Cournour, un francese dietro di me con gli sci, al ritorno molti escursionisti visto il bel tempo.

alla partenza
Cournour salendo
la strada sterrata salendo senza diffiicoltà
vandalino e castluss dalla strada
ultimi tornantiper caugis, sotto la punta della vergia
alpe caugis
alpe caugis, in fondo il colle del cavallo
vista bellissima sul monviso, granero meidassa e manzol
scendendo dall'alpe con il monviso di fronte

[visualizza gita completa con 9 foto]
note su accesso stradale :: Asfaltata ma molto stretta fino a Bessé
Partiti da Bessé e non da Pertusel per accorciare un po'.
Gita abbastanza lunga e noiosetta, anche perchè il panorama era nascosto da nuvole basse e nebbie ondivaghe: si sale per sentieri ben tracciati e carrarecce infinite (percorso ottimo per bici). Molto gentili al Rif. Invincibili, aperto tutto l'anno nei W.E.
Dislivello 1.300 m.
Dall'alpe Caugis conviene salire subito in diagonale verso la vetta (senza passare dal colle del Chiot del cavallo), come indica l'unica traccia presente su Gulliver.
Con Gaetano.

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Buono strada stretta
Al mattino solino poi al ritorno un po di tormenta.Partiti da Bessè e non da Pertusel .seguito la strada dai 1600 1700 neve fino a 15 cm all'alpe Caugis ma in rapido scioglimento sulla strada ci di bagnava di meno .Alle baite Caugis c'è un piccolo bivacco privato ultima casetta a destra l'unica che si vede da sotto.Altri 4 escursionisti.

[visualizza gita completa]
Con un meteo ancora discreto, ho seguito interamente l'itinerario passando dall'Alpe di Caugis e da li con la nebbia per fortuna a banchi, mi ha fatto arrivare sulla Vergia e purtroppo niente panorama! Per non farmi mancare niente e duellando con le nebbie, ho raggiunto anche il Vantacul tra un po' di neve ma evitabile e dopo essere tornato sotto la Verga per evitare il maggiore innevamento a nord, a proseguire in cresta e sempre duellando con la nebbia fino ad arrivare al Costigliole con neve per lo piu' evitabile e poi discesa dal Colle Chiot del Cavallo con nebbia fittissima fino sotto l'Alpe Caugis e poi solo con nuvole. Peccato per il panorama mancato dalle vette, ma le quattro stelle ci stanno tutte per la bellezza della zona. Oggi solo io, pernici bianche e camosci in giro! Con tutte le cime sono 1500 i metri di dislivello.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Bella gita in un ambiente con panorami stupendi su moltissime vette, specialmente il gruppo del Viso che per tutta la salita sembra incredibilmente vicino!
Praticamente l'escursione si sviluppa tutta su strada carrozzabile sterrata, oggi pulita fino all'alpe Caugis.
Ovviamente data la lunga distanza da percorrere su strada e credendo ci fosse poca neve ho optato per le classiche pedule morbide senza portarmi nemmeno i ramponi, purtroppo all'Alpe Caugis comincia ad esserci neve dura e ghiaccio, impossibile raggiungere il Colle Chiol del Cavallo quindi ho provato a salire direttamente dietro all' alpeggio, si arriva comodamente fino a 2100m. da qui ho visto delle tracce che puntavano alla vetta ma vista la tipologia di neve (che era ghiaccio vivo praticamente) pochi metri più in su ho deciso di non rischiare e tornare indietro! Peccato non aver raggiunto la cima, tornerò magari in bici (dato che a piedi è una lunga strada poco interessante)!
Quattro stelle per l'ambiente, la vista e la giornata, senza una nuvola!
Con Sara, solo noi sul percorso


[visualizza gita completa con 5 foto]
Escursione rilassante e molto gratificante; si sale abbastanza costantemente. Giornata senza una nuvola, in pianura foschia e inquinamento. Temperatura mite ma in vetta la brezza l'ha fatto abbassare. Panorama molto bello, il Rosa, Il Gran Paradiso e il Monviso a portata di mano. Con poco sforzo si può abbinare al Monte Costigliole. Da Pertusel non si può proseguire con l'auto.

[visualizza gita completa]
Volevamo abbinare alla salita della Vergia anche il Costigliole. Ma la troppa neve, frutto delle ultime recenti nevicate, ci ha consentito di arrivare alla Vergia soltanto, e che impresa gia' arrivare li'. Era' una di quelle salite dove bisognava avere almeno le ciaspole o gli sci. Con Michele.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1178
quota vetta/quota massima (m): 2327
dislivello salita totale (m): 1150

Ultime gite di escursionismo

16/02/20 - Corte Lorenzo (Cima) da Bracchio - chit.scarson
Le poche chiazzette di neve residua dove non batte il sole i cresta non infastidiscono. Tutto il catename è in ordine.
16/02/20 - Scopel (Bivacco) - lancillotto
Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]
16/02/20 - Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina e la Punta Raboi - lupus1946
Molti escursionisti in giro...colpisce l'assoluta mancanza di neve sull'ultimo pendio... Le ciaspole sono rimaste sullo zaino...più utili i ramponi.
16/02/20 - Rubbio (Monte) da San Damiano Macra - flavytiny
Lasciata auto in piazza a S.Damiano Macra. Itinerario facilissimo adatto al post-influenza, la strada forestale che parte dal borgo subito dopo il ponte sulla dx è molto bella e rilassante. Parecchie [...]
16/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - climbandtrek
Sentieri sgombri da neve e ben indicati da tacche e numerose paline. Fatto l'anello come da descrizione: gita piacevole e con numerosi scorci nel bosco rado ed un bel panorama sulle vette circostanti dalla cima.
16/02/20 - Pala Rusà (Punta) e Punta delle Lance da Pian Benot - sergio 51
Usati solo i ramponi. Passati prima dal Pala Rusà e poi saliti alla Punta Lance, che sembra una vera montagna seria ma in miniatura: sarebbe stata interessante la, pur breve, traversata, ma le cornic [...]
16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo